NBA – I Cavs tornano a vincere, Spurs e Magic vanno KO

Pubblicato: febbraio 12, 2011 da xandro24 in NBA News, News

Il ritorno di Mo Williams coincide col ritorno alla vittoria per i Cavs

10 partite nella notte NBA, con alcune sorprese niente male: i Cavaliers interrompono la striscia di 26 sconfitte consecutive (record assoluto) battendo i Clippers dopo un tempo supplementare.

Fanno rumore anche le sconfitte degli Spurs e dei Magic.

Vediamo com’è andata.

NETS @ BOBCATS 94-89

Dopo 12 sconfitte consecutive in trasferta, i Nets ritrovano finalmente il sorriso battendo gli Charlotte Bobcats. Gli ospiti beneficiano della serata molto positiva di Brook Lopez, autore di 31 punti e 11 rimbalzi, ma anche del contributo di molti altri giocatori. Harris, Humpries, Vujacic e Farmar segnano molti canestri importanti nel corso della gara, e alla fine i ragazzi del New Jersey perderanno soltanto 5 palloni in 48 minuti. Lo stesso non si può dire dei Bobcats, imprecisi al tiro e incapaci di recuperare una partita che li ha visti andare sotto dall’inizio alla fine. Da segnalare i 20 punti + 9 rimbalzi di Gerald Wallace, così come i 21 punti di Stephen Jackson. Da dimenticare, invece, la prova del giovane playmaker DJ Augustin, che segna soltanto 4 punti con un mediocre 2 su 10 dal campo, e non incide in alcun altro modo sul match.

TIMBERWOLVES @ PACERS 105-116

Grazie ad un ultimo quarto da incorniciare (33-18 il parziale) i Pacers difendono con successo il proprio campo dall’assalto dei Timberwolves. Ben 6 gli uomini in doppia cifra per i padroni di casa, a partire dai 19 punti di Granger e Jones, passando per i 15 di Dunleavy, i 14 di Hansbroug, i 12 di McRoberts e gli 11 del rookie Paul George. La vittoria arriva, oltre che per un ultimo quarto efficace sia in attacco che in difesa, anche per la precisione al tiro, con Indiana che infila 41 canestri sugli 81 tentati. Gli Wolves rispondono con il solito Love, che mette a segno una doppia-doppia da 22 punti e 15 rimbalzi, ma anche con un ottimo Pekovic autore di 15 punti. La panchina porta ben 48 punti alla causa, ma tutto questo non basta a raggiungere la vittoria.

HORNETS @ MAGIC 99-93

Prezioso successo per gli Hornets, che violano il campo dei Magic e confermano il loro ruolo di mina vagante della Lega. E’ stata una partita tirata, con gli Hornets che si sono portati avanti di 9 lunghezze nel primo tempo per poi essere ripresi dagli avversari nel terzo quarto. Entrambe le squadre non trovano il ritmo per quanto riguarda il tiro da 3, e chiudono rispettivamente con il 28% e il 23%. Alla fine la parte del leone in casa Hornets la fa Willie Green, che segna 24 punti con un buon 10 su 20 dal campo, ma anche David West fa il suo con una prestazione da 17 punti e 17 rimbalzi. Per il resto Paul, Ariza e Belinelli non incidono sulla gara, ma ci pensano le due riserve Jarrett Jack e David Andersen a portare 23, importanti punti complessivi alla causa. Tra i Magic, il solito Howard realizza 20 punti e prende 17 rimbalzi, ma sbaglia 8 tiri liberi su 12. I suoi compari Richardson e Nelson deludono, e a poco servono i 39 punti delle riserve Arenas, Redick e Clark.

SPURS @ 76ERS 71-77

Battere gli Spurs grazie alla difesa è uno sfizio che poche squadre si sono tolte in questi anni: i 76ers sono una di queste. A trascinare la truppa è il sempre più sorprendente Jrue Holiday, che segna 27 punti con un 9 su 14 dal campo che dice già molto sulla sua prestazione. Brand lo aiuta aggiungendo 8 punti ma soprattutto 17 rimbalzi, e anche il centro Spencer Hawes da una mano con 13 punti e 8 rimbalzi. Ma la chiave della vittoria di Philadelphia è la difesa, che tiene gli avversari ad un negativo 33% dal campo. Ginobili segna appena 8 punti, Parker 9 e Jefferson 3: con queste premesse, servono a poco i 16 punti di Duncan e gli 11 (più 11 rimbalzi) di DeJuan Blair.

BLAZERS @ RAPTORS 102-96

Scontro tra giganti sotto canestro, con LaMarcus Aldridge e il nostro Andrea Bargnani che se le danno di santa ragione pur di far vincere la propria squadra. Aldridge è sempre più impressionante, ormai meritevole dello status di All-Star, e chiude la sua partita con la bellezza di 37 punti e 10 rimbalzi, decisivi per la vittoria dei suoi. E una grossa mano gliela dà Rudy Fernandez, che esce efficacemente dalla panchina ed aggiunge 23 punti alla causa. Per quanto riguarda Bargnani, il suo score dice 29 punti, 6 rimbalzi e 4 assist, che però non bastano ad evitare l’ennesima sconfitta dei Raptors. Buona anche la prova di DeRozan (17 punti) e di Bayless (18).

CLIPPERS @ CAVALIERS 119-126 (OT)

Finalmente i tifosi dei Cavaliers tornano a sorridere, e lo fanno dopo una vittoria dei propri ragazzi contro i Los Angeles Clippers. Si ferma così a 26 la striscia di sconfitte consecutive di Cleveland, che vince soffrendo ma vince. E’ una vittoria corale, arrivata grazie a 34 assist di squadra e ad un contributo di molti uomini: Jamison dimostra di essere un ottimo giocatore e segna 35 punti, mentre impressionano i 27 punti + 14 rimbalzi di JJ Hickson. Anche Maurice Williams si risveglia dal torpore, di punti ne segna 17 ma soprattutto distribuisce 14 assist. Tra i Clippers, solita prova maiuscola di Griffin (32 punti + 13 rimbalzi), e anche Davis (26 punti) e Foye (23) lo aiutano. Ma non c’è niente da fare, questa era la serata dei Cavaliers.

HEAT @ PISTONS 106-92

Wade, James, Bosh ma non solo nella vittoria di Miami sul campo di Detroit. I “Three Amigos” vengono limitati a 51 punti complessivi, ma beneficiano dell’aiuto dei vari Miller, Chalmers e Ilgauskas. Nel secondo quarto gli Heat ipotecano pesantemente la gara, grazie ad un parziale di 39-22 in proprio favore. Non c’è da stupirsi, quindi, che i giocatori migliori dei Pistons risultino essere due riserve, ovvero Austin Daye (autore di 18 punti) e Ben Gordon (che ne mette a segno 16). Deludono invece Stuckey, che segna 9 punti con un mediocre 4 su 12 dal campo, e Villanueva, incapaci di imprimere il loro marchio sulla partita.

LAKERS @ KNICKS 113-96

Quando sente l’atmosfera del Madison Square Garden, Kobe Bryant si sente ispirato, e lo conferma una volta di più questa notte. Il leader dei Lakers trascina ai suoi la vittoria, segnando 33 punti con un ottimo 12 su 17 dal campo, e abbrancando 10 rimbalzi per una insolita doppia-doppia. I suoi compagni rispondono presente all’appello, con Gasol (20 punti) sugli scudi, ma anche con gli efficaci Odom (14) e Bynum (12). Lo stesso non si può dire per Fisher, che non segna neanche un canestro, ed Artest, che invece di canestri ne segna 2 su 9 tentativi. I Knicks non riescono a mettere in discussione la partita, nonostante la discreta serata del duo Felton-Stoudemire, autori di 44 punti complessivi. Gallinari di punti ne segna 14, ma con un 4 su 15 al tiro che non rende giustizia alle sue doti balistiche.

BUCKS @ GRIZZLIES 86-89

Un ultimo quarto giocato con buona intensità permette ai Grizzlies di battere i Bucks e di rimanere sopra quota 50% di vittorie (29-26 il loro record). La panchina dei padroni di casa è quasi inesistente, ma i titolari si comportano bene, con 4 giocatori su 5 in doppia cifra (l’unico che non ci va è Gasol, che segna comunque 9 punti e prende 8 rimbalzi). Da segnalare i 23 punti, più 8 assist, di Mike Conley. Tra le fila dei Bucks non c’è un vero e proprio trascinatore, e in effetti la serata al tiro è piuttosto negativa visto il 36% dal campo.

SUNS @ JAZZ 95-83

Parte con una sconfitta l’era post-Sloan degli Utah Jazz, che incappano in una sconfitta casalinga contro i Suns. Questi ultimi, pur essendo freddi dal perimetro dato che chiudono con il 21%, mostrano di avere comunque le carte in regola per raggiungere la vittoria. Nash segna 18 punti ed aggiunge 10 assist, ma anche Warrick (16 punti), Lopez (14) e Gortat (12) lo supportano bene. Tra i Jazz, male Jefferson (che segna appena 4 punti) e la panchina, incapace di fornire un contributo significativo alla causa.

commenti
  1. iggy89 scrive:

    altra bella vittoria dei sixers contro gli spurs, ottima difesa e attacchi rivedibili da entrambe le squadre.. certo è che se i sixers difendono così poche squadre possono far meglio.. holiday sempre più in crescendo e pensare che ha solo 20-21 anni (classe 1990), oggi tra i miglior play difensivi della lega, può crescere ancora molto anche in attacco..

    per il resto, finalmente cleveland che vince, i tifosi erano contenti come se avessero vinto un titolo, ma ci sta, contento per i tifosi che si meritano almeno qualche vittoria ogni tanto, e c’è da dire che hanno sempre riempito il palazzetto..
    knicks che perdono in casa coi lakers e ci sta, piuttosto ora i sixers sono ad una partita e mezzo..
    miami vince ancora e si prende il primo posto, e finalmente si iniziano ad intravedere più chimica di squadra e gioco corale, attacco più bilanciato, li vedo più maturi come gruppo, attenzione!
    orlando perde ancora, in casa contro gli hornets privi di okafor, squadra in netto calo, dopo la trade fanno fatica a giocare, potenzialmente però possono solo migliorare..
    indiana vince ancora, cambio d’allenatore riuscito, e si porta in una posizione più sicura nella conference..
    memphis assolutamente sorprendente, senza zach randolph e mayo vince ancora contro milwaukee, che dire si meritano assolutamente di fare i playoff a scapito di utah che invece è sempre più in basso..

  2. Alfredo scrive:

    In primis un applauso ai cavs, ci voleva una squadra “gentile” come i clippers per interrrompere questo assurdo trand! Lakers bene, in back to back quest’anno sono 9-1 mi sembra, è un dato molto confortante dal punto di vista fisico! kobe sembra tornato ai suoi livelli, le sorti dei lacustri passano inevitabilmente dal suo stato di forma a maggio! due cose da sottolineare: blake finalmente pimpante e due salti paurosi di brown! knicks che confermano la mia impressione: con il loro sistema di gioco è difficilissimo imporsi contro una squadra con più talento! mi sa che ai playoff non andranno oltre le 5 partite! phila in stato di grazia, holiday ormai è una certezza, battere gli spurs è sempre un’impresa di questi tempi, peccato per la prestazione ai liberi di howard nella scorsa partita, altrimenti parleremmo di striscia positiva! è vero che presumibilmente anche loro non andranno oltre le 4-5 partite nei play-off ma se potessero scegliere l’avversario io credo prenderebbero gli heat, perchè boston, chicago e orlando sono troppo superiori sotto le plance! jazz temo sia l’inizio della fine, occhio agli eterni suns, per i playoff a ovest ci sono ancora anche loro!

  3. brazzz56 scrive:

    ottima w dei sixers..battere gli speroni con una solida prova difensiva in una gara tirata è davvero notevole..holiday sembra davvero buono buono..po davvero ala portaa,direi sesto posto possibile,visto che i knicks sembrano in calo evidente ultimamente..sorprendemte w di noh,direi che i magic sono di incostanza “esemplare”..lamarcus non male direi,..per il resto jazz che devono stare no attenti,ma attentissimi..

  4. Alfredo scrive:

    Iggy quando beccate la squadra senza centrone (vedi spurs ieri sera) e non andate sotto a rimbalzo diventate pericolosi…!
    un’osservazione su orlando: rischiano seriamente il quarto posto ad est perchè chicago appare molto regolare, insomma rispetto agli ultimi anni più che passi in avanti, si rischiano passi indietro

  5. Karl “Tunz Tunz” Malone is inda house game6/98 scrive:

    I Lakers che vincono due gare in back to back contro una contender ed una squadra sopra il 50% di vittorie! E che è successo? Fratelli miei, posso avere un hallelujah???

    Complimenti ai Sixers ( che mi stanno sulle palle perchè li tifa Brazz…), sinceramente non c’avrei puntato un centesimo su sta vittoria.

    Paul un’altra volta solo 11 tiri. Continuo a non capire il perchè tiri così poco, ma, dato che vincono, ha ragione lui

  6. Danilo from Fiumicino scrive:

    Grandi Sixers….. partita orrenda ma alla fine è il risultato che conta….. Se Hawes garantisce un minimo sindacale nel pitturato le cose sicuramente cambiano…. Holiday si sveglia dal torpore delle ultime partite e massacra Parker, sia in difesa che in attacco…

    Clamorose le stoppate di Hickson al Barone ma soprattutto a Griffin ( mancava solo il ditone di diniego alla Mutombo…..)

    Hornets enigmatici, vanno a vincere a casa di Howard in scioltezza….

    Una considerazione su Turner : a guardarlo giocare sembra che abbia proprio paura di tirare ( il linguaggio del corpo in fase di tiro lo dimostra ). Se si toglie dalle spalle la “scimmia” della pressione da star obbligata sarà meglio per tutti…..

  7. iggy89 scrive:

    alfredo
    guarda per me le squadre da evitare nei playoff ad est sono celtics e heat.. boston perchè rimane per me la squadra più forte oggi come oggi, miami perchè adesso sta trovando un’amalgama di squadra che inizia a far paura.. tornasse anche haslem sotto canestro sarebbero davvero la squadra da battere..
    chicago che invece nonostante questa costanza di vittorie non mi convince ancora..

    altra cosa, leggendo la corsa all MVP su nba.com noto che han messo raymond felton come 10imo a pari merito e non hanno messo ad esempio stoudemire, inoltre non c’è nessuno nè degli spurs nè dei celtics.. mah..

  8. bodiroga88 scrive:

    Il primo quarto di Bryant è stato da antologia del gioco.

  9. tifosoknicks scrive:

    sinceramente mi aspettavo un’altra prova dai knicks,però perdere contro i lakers ci può stare anche se in b2b.
    knicks che devono stare attenti ai sixers sempre più vicini.
    magic sono 5° ad est pure dietro agli hawks

  10. 9region scrive:

    bella gara del mago opposto al suo alter ego lamarcus
    vittoria come ovvio dei blazers ma andrea ha giocato bene, questa volta anche discreto in difesa. comunque bellissimo il confronto tra due dei lunghi giovani più tecnici e belli da vedere della lega. penso che la loro rivalità nei prossimi anni sarà a livello sempre più alto. lamarcus meritava già quest’anno la convocazione per l’all star game e forse anche andrea ci si sta avvicinando.

  11. Alfredo scrive:

    Iggy: certo che sono le due più forti, semplicemente era un riferimento agli accoppiamenti per phila, che paradossalmente a mio avviso si accoppia meglio con miami (che ha bosh e stop sotto) che non con i Magic perchè sostanzialmente non avete mezza chance di fermare un lungo come howard!
    bodiroga
    ho avuto come l’impressione stanotte che se fosse rimasto l’equilibrio il 24 poteva scrivere un cinquantello o qualcosa in più

  12. bodiroga88 scrive:

    Eh si alfredo, Gallinari ha provato a fermarlo, ma la differenza di passo è enorme.

    Kobe è 198 centimetri per 90 chili.
    Gallo è 208 centimetri per 102-105 chili.

    • kallicrate scrive:

      kobe e’ 98 kili ma lo hai visto fosse novanta sarebbe uno shceletro invece e’ enorme!!!

      • kallicrate scrive:

        bha effettivamente il sito NBA scrive 93 ma a me sembra una cazzata io sono 90 kili e sono 1.88 e non ho certo la sua muscolatura come fa lui ad essere 10 cm piu alto di me e pesare piu’ o meno lo stesso?? Cos’ha i muscoli di gommapiuma?? Bohh….

  13. alert70 scrive:

    Vittoria di culo dei Sixers che approfittano degli Spurs sottotono. Partita orrenda. Scherzo, hanno meritatamente vinto. Sono in striscia positiva e l’obiettivo Knicks è li. Knicks ovviamente asfaltati dai Lakers. La partita non va commentata perchè lo vedeva chiunque che era la classica gara tra il gatto e il topo.

    Orlando a sud, Jazz a sud, Bucks a sud mentre Grizzlies e Pacers vincono legittimando sempre più le speranza di fare i PO. Blazers vincenti a Toronto con un Fernandez assurdo 6/6 da tre nei primi due quarti che hanno dato manforte ad Aldridge da 37 punti. LaMarcus che misteriosamente deve vedere l’ASG!!!! Ma come si fà a preferire Love. Non ci so stare.
    Andrea ha fatto una buonissima gara 29 punti 6 rimbalzi e 4 assist giocando alla pari con l’All Star. La differenza è stata nella capaicità dei Blazers di trovare Aldridge ai 4/5 metri dove ha potuto sviluppare tutte le sue qualità. I Rapt come al solito non riescono a gestire i finali oltre che fermare il 12.

    I soliti Clippers!!! Mai una volta che facciano quello che chiunque fa contro i Cavs. Beh per Cleveland una vittoria sofferta ma è sempre una vittoria. Ora affronteranno Washington per tentare di avere una striscia di vittorie. Il record dei Sixers rimarrà tale. Stoppatona di Hickson salva risultato.

    Jazz

    Sono proprio curioso di vedere che ti combinano. Ieri erano sotto l’effetto del ritiro Sloan quindi la gara è stata particolare. Vedremo dopo l’ASG se questi implodono o meno. Al momento hanno 2 e 3 gare di vantagiio rispettivamente su Grizzlies e Suns.

  14. tifosoknicks scrive:

    se bryant avesse voluto il 50ello minimo non glielo toglieva nessuno

  15. brazzz56 scrive:

    buonissima la difesa sixers sull’ultimo possesso sperone sul 73-71..forzatura ignobile(e vogliamo dirlo una volta?)del nasone e grande w….l’ideale sarebbe arrivare sesti e beccare i bulls..ce la si può giocare un minimo di più..coi magic non ce ne sarebbe perchè ci si accoppia malissimo..heat e celtici decisamente fuori potta..hawks,bò,dipende più da loro,a volte dimenticano di scendre in campo,ma vincerne 4 la vedo improponibile..insomma,la squadrina cresce,tutto dipenderà,lo diciamo x la milionesima volta,da turner e dal riuscir a pescare un lungo..meglio di hawes dovrebbe esser non impossibile trovare..speroni che ogni tanto qualcuna la perdono..questa però non l’han lasciata andare,se la son giocata fino alla fine a maggior merito dei sixers..

    • alert70 scrive:

      Amando Ginobili non “hai” visto l’ignobile tiro di Neal che non ha servito Parker solo soletto da tre. Vero che il francese non è un drago dalla lunga ma se è solo gliela dai. Comunque ottima gara. Certo che Turner proprio non vuole tirare. Forse c’è scritto nel contratto!!!!!!

      Sono sicuro che arriverete 6sti davanti ai Knicks se rimarranno così.

  16. tifosoknicks scrive:

    brazzz

    direi che oggi sei l’uomo più contento della terra,battere gli speroni tenendoli a 71 pt è una bella cosa

  17. Karl “Tunz Tunz” Malone is inda house game6/98 scrive:

    Iggy

    Boston e soprattutto San Antonio non saranno state inserite perchè sono forti di un gioco estremamente corale, quindi difficile stabilire chi sia effettivamente il trascinatore della squadra, anche se, maggiormente nei Celtics, è in linea di massima intuibile.
    Mettere Felton e non inserire Stoudemire è una autentica bestemmia; magari saranno scaduti nel paradosso in cui si sostiene che Stat fa quelle cifre grazie a Felton come succedeva con Nash…
    Vabbè che stiamo a parlare degli stessi che nel 2006, quando i Lakers erano davanti persino ai Suns, dopo lo stop di Bynum e il conseguente tracollo, dissero che il vero MVP della squadra era Bynum e non Kobe…
    Mettere Gallinari su Bryant è una stronzata; se lo sbrana ogni volta che butta giù la palla.

  18. mav scrive:

    fuochi d’aartificio x i cavs ahahahah…a qnd la prox vittoria??

    orlando perde nonostante un ottimo howard,come gia capitato altre volte in stagione…sconfitta spurs ke ci sta…a lakers sembrano ritornati qll di inizio stagione…kobe ha giocato con un controllo sulla partita incredibile…poteva fare qll ke voleva…qnd sta bn è immarcabile

  19. alert70 scrive:

    Gallinari ha forse come mito Bryant. Quindi visto che ha marcato Melo, ha provato a marcare James, ieri ha provato a vedere come palleggia Kobe. Insomma non è da tutti essere ad un niente dal numero 1 e ammirarlo mentre mette un jump dopo 15mila finte!!!!

  20. alert70 scrive:

    come palleggiava…

  21. tifosoknicks scrive:

    bryant-gallinari prossimo duo dell’olimpia milano,con tanto di superorgasmo per gallo=bird ehehehehe

  22. diego76er scrive:

    ottima w dei sixers…. e finalmente anche una buona prova di haws al centro!!!!

  23. tifosoknicks scrive:

    alert

    ho letto ieri il tuo commento su cuccarolo,per favore si ritirasse e non giocasse più a basket farebbe un piacere a questo sport.
    scandaloso è dir poco…
    2,22m lo sposterei pure io sotto canestro,crosariol è o’neal in confronto a lui e ho detto tutto.

    su peterson

    io direi di aspettare,entrare in corsa è parecchio difficile,non è un rincoglionito

    • alert70 scrive:

      Ovviamente ho esagerato! Infatti quando ho visto l’età mi son detto: porcaccia miseria non è un bambino. Invece non mi è sembrato male Lombardi (il ragazzo di colore) di Biella. Ovviamente il confronto con Crosariol era voluto dato il suo immenso talento!!!!!!!!

      Peterson

      Paga l’assenza dal pino e una squadra che squadra non è. Per dire: Cantù ha dei buoni giocatori, nessuna star ma lavorano assieme da due anni. Regole semplici seguite da tutti.
      A Milano come a Roma sembra di vedere delle porte girevoli dove allenatori e giocatori entrano ed escono in continuazione. In una situazione del genere non vai da nessuna parte perchè non hai punti di riferimento.

      Cantù ha Trinchieri, ha un mago come Arrigoni che sono le pietre angolari della squadra. Invece a Milano e Roma le pressioni spingano a forzare la mano senza capire che solo programmando e avendo dei punti fermi puoi costruire qualcosa anche sacrificando uno/due anni.

  24. ilmorsodelmamba scrive:

    artest e fisher sempre piu’ nulli e tocca sempre a kobe e gasol andarle a vincere.e melo sta aspettando una chiamata..

  25. Michael Philips scrive:

    Grande gara di kobe. Non sono d’accordo con quelli che dicono essere la sua peggiore stagione da qualche anno a questa parte.

    Io non lo vedevo così esplosivo dalla stagione dell’MVP, quindi si parla di 3 anni fa.

    Le ultime due stagioni dava quasi l’impressione di non riuscire a schiacciare, o andare a canestro.
    Oggi invece sta molto bene fisicamente, poi non ha messo 6 buzzer come della passata stagione, ma questo non dipende da lui, l’anno scorso è capitato di giocare diverse partite punto a punto, questa stagione no, quindi nessuna possibilità di mettere un canestro vincente.

    Lo metto dietro a james per l’mvp, anche perché se in passato non ci poteva essere storia, nel senso che james aveva i cavs e vinceva più di kobe che aveva gasol odom ecc…questa stagione james può permettersi gare normali e vincere ugualmente.

    Rose per quanto forte sia, non è da solo, ha boozer che sarà pure considerato un idiota, ma 20+10 li fa sempre, con ottime % e sa passare bene la palla, in più c’è anche un deng sempre sottovalutato da molti.

  26. iggy89 scrive:

    ex mailman
    lo so che giocano più coralmente però magari un manu o un pierce li avrei messi almeno nella corsa all mvp..
    comunque resto dell’idea che derrick rose non vincerà l’mvp, almeno non quest’anno.. anche se quest’anno è parecchio difficile darlo..

  27. tifosoknicks scrive:

    michael philips

    bhè se rose ha boozer e deng(buon giocatore ma non una stella),james ha wade(tra i primi 3 della lega) e bosh,bryant ha odom e gasol.
    non per togliere meriti agli altri ma per me rose se lo merita più di tutti,miami ha un record leggermente superiore a chicago ma rose non ha mai giocato nemmeno con la formazione al completo.

    • alert70 scrive:

      Concordo. Sarei curioso d vedere i Bulls al completo. Non so quando accadrà di nuovo ma quando c’è stata l’occasione ne hanno vinte 7 su 9. Rose come MVP sarebbe strameritato. Che poi non lo vinca ci stà come ci stà che Aldridge non faccia l’ASG.

  28. tifosoknicks scrive:

    poi mettere se lo danno a james niente di scandaloso eh

  29. iggy89 scrive:

    intanto si vocifera un interessamento dei wolves per steve nash… mi sembra alquanto assurdo e faccio fatica a capire come possa andare nash a fare gli ultimi anni di carriera a minnesota e non provi ad andare a new york ad esempio con melo e cercare di vincere il titolo..

  30. Karl “Tunz Tunz” Malone is inda house game6/98 scrive:

    Sembrerebbe che nella possibile trade di Anthony a New York ci sarebbe una aggiunta di Felton da una parte e di Billups dall’altra. Dai che al massimo il 24 sta storia finisce…

  31. Michael Philips scrive:

    diciamo che james ha ampiamente dimostato che sa vincere tanto ache con roster ridicoli, quindi non credo che si possa dire che lebron vince solo perchè ha wade bosh…

    I bulls hanno inziato ad essere molto più continui con boozer che sarà un idiota, ma tra lui e bosh, come spalla preferisco lui, che pur non avendo il talento di bosh(ma siamo vicini) è più giocatore di squadra, passa meglio e sa mettersi a disposizione anche senza avere un james e wade che lo obbligano a farlo.

    Poi rose sta mostrando di essere uno con i coglioni, uno che sta trascinando il suo team come ad esempio altre star acclamate (melo, arenas, t-mac) hanno mai fatto. Non è poco considerando che ha solo 22 anni…

  32. alert70 scrive:

    Le palle di ferro di Rose sono note. Peraltro la squadra ha due leader: uno tecnico e silenzioso come Rose e l’altro emozionale e trascinatore come Noah. Se i Magic non si svegliano il terzo pericolosissimo incomodo sono i Bulls. Purtroppo Thibodeau non si è fidato delle doti difensive e di tenuta di T-Mac perchè altrimenti sarebbero stati al completo. Gli auguro di prendere una guardia degno di questo nome.

    Nash
    Se deve andare a Minnie venisse ai Kings. Noi per un paio d’anni ce lo terremmo volentieri per spiegare basket a Evans e compagnia. Ovviamente se svernasse lassù mi sorprenderebbe ma non più di tanto. Ho la sensazione che se mai si facesse ci sarebbe nella trade Rubio. I Suns potrebbero avere quel play da affiancare a Dragic e forse con l’aggiunta di Pekovic un altro centro.

  33. alert70 scrive:

    Una domanda stupida: ma non è che alla fine non si sposta nessuno? Tante chiacchiere per nulla?

  34. iggy89 scrive:

    alert
    infatti anche per me alla fine sarà tanto rumore per nulla.. come melo è da mesi che si deve spostare da una squadra all’altra eppure è ancora lì.. sono tutte bufale.. non si farà più niente o quasi..

  35. Michael Philips scrive:

    alert

    Ci può stare anche questa ipotesi, perché non si capisce che diavolo voglia fare melo, nash idem.

    Un appunto su aldridge…questo mi è diventato un fenomeno dall’oggi al domani? diciamo che senza roy deve fare 30pts a gara sempre lui, ma il fatto è che io non lo ritenevo capace di tenere certe cifre…
    mettiamo che, l’anno prossimo i blazers si presentano con: miller, roy, batum, aldridge e oden, con matthews, fernandez, e camby dalla panca…chi li ferma?

  36. intowin scrive:

    Michael Philips

    risposta semplice: gli infortuni. Quella squadra avrebbe dovuto esserci già quest’anno e secondo me sarebbe stata una contender fatta e finita con

  37. intowin scrive:

    qualche aggiustamento (tipo dare via uno tra rudy e matthews per un play di riserva decente e una discreta SF). Sarà per l’anno prossimo? Speriamo, ma io purtroppo ho i miei seri dubbi

  38. Michael Philips scrive:

    Prima melo, poi james, ora kobe…non c’è che dire, danilo non ha paura di imparare, anche a costo di essere deriso. Ma come si dice, è dai migliori che si impara, e lui pare stia facendo proprio questo.

    Buonissimo andre che mette 29 pts con ottime %.
    Dite pure che non ha palle, ne carattere, non prende rimbalzi non difende…ok, questo però quando si mette non lo si può fermare. Sono molto curioso di vederlo tra qualche anno, magari allenato da un coach serio, perché con triano alla guida è facile coltivare una mentalità perdente. Vorrei vedere andrea allenato da uno come popovich…certo ci sarebbe il rischio di vedere andrea appeso al ferro per le palle, ma uno come il pop potrebbe anche tirar fuori il cararrere moooolto nascosto di McBargnans..

    • alert70 scrive:

      Oden non va contato. Se gli andasse bene tornerebbe a giocare ma non al 100%. I Blazers sono ottimi e hanno talento. Prima o poi la sfiga cesserà e quando accadrà saranno tosti.

      Andrea

      A me piace tanto. Ha un talento sconfinato e ieri ha battagliato alla grande con Aldridge. Ha dato tutto anche in difesa nonostante non sia un drago. Poi i limiti della squadra sono emersi. Peccato per l’assenza di Johnson che era un corpo da mettere sul terreno.

      Triano
      Sarà competente ma i fatti sono lampanti. In difesa non c’è organizzazione e tutti i limiti dei singoli si ingigantiscono.
      Se a Toronto capiscono l’antifona e vogliono il meglio, devono partire da un allenatore vero. Se lo tenessero dimosterebbero inettitudine. Due anni e mezzo sono più che sufficienti per valutare l’operato di un coach.

      Popovich vs Bargnani
      Vedere Andrea in un team con TD-Ginobili-McDyess…. sarebbe la sua salvezza.

  39. michele scrive:

    “Rose per quanto forte sia, non è da solo, ha boozer che sarà pure considerato un idiota, ma 20+10 li fa sempre, con ottime % e sa passare bene la palla, in più c’è anche un deng sempre sottovalutato da molti.”

    loozer assente due mesi, poi noah infortunato e record praticamente identico a quello di miami. cosa non ti inventeresti pur di perorare la causa di lebron MVP ahahahahah

    • gatzu83 scrive:

      Quoto e riquoto, quest’anno quello che alza maggiormente il livello dei compagni è rose, record che forse neanche i più ottimisti dei tifosi bulls si aspettavano con la squadra al completo, figurarsi con fuori boozer e noah a turno!!!!!!!!

      Poi che lebron sia il giocatore più dominante in regular season questo è indubbio, ma quello che sta facendo rose non può non essere premiato!!!!!!!!!!

  40. brazzz56 scrive:

    resto dll’idea che in un team vincente olowovitzki non avrebbe 20 e passa tiri a partita,per cui non potrebbe fare l’unica cosa che sa far bene,cioè metter punti.ergo i difeti di testa e complessivamente di gioco si ingigantirebbero..dite quel che volete ma così la penso.la storia è piena di buoni giocatori da squadre perdenti e che tolti da quel contesto han ciccato..nel momento in cui gli si chieda altro dai punti,da dove cominciamo?e il problema è che, stante la totale APALICCITA’..bel neologismo eh?finirebbe semplicemnte col pop di turno che lo squarta e lo lascia seduto,..adesso datemi del’incompetente e del prevenuto..

  41. gatzu83 scrive:

    brazz

    Non ti dico assolutamente che sei prevenuto, la tua analisi potrebbe anche essere giusta, io però sarei molto ma molto curioso di vederlo in una squadra vera con giocatori e allenatori veri, la prima che mi viene in mente sono i celtics, vorrei proprio vederlo in quel sistema e con garnett di fianco!!!!
    La seconda sono i magic, con di fianco howard!!!
    La terza gli spurs con a fianco il caraibico.

    Sarei molto ma molto curioso, di sicuro non sarebbero adatti a lui i lakers, ha bisogno di aver vicino gente dura per migliorarsi e squadre come i lakers non lo sono!!!!
    Mi incuriosirebbe vederlo anche nei bulls con noah a fianco

    Non sarei così convinto di un fallimento a priori!!!!!

  42. brazzz56 scrive:

    guarda non dico che fallirebbe..dico solo che il contesto dei rap sarà anche vero che penalizza xkè è sostanzialmente un bordello,ma lo aiuta anche..può in pratica far quel che vuole,cioè metter punti tirando più o meno quanto crede.nessuno gli chiede altre cose..vero che così non le imparerà,ma qui sta il punto..secondo me non è in grado di impararle per limiti evidenti di testa e di mentalità.

  43. alert70 scrive:

    brazzz

    Quello che non capisco è la tua assoluta certezza che verrebbe squartato mani e piedi e che la testa e i suoi limiti caratteriali siano tali da non farlo crescere. Allora ti chiedo: lo abbiamo mai visto in un contesto valido? No. Sappiamo quali limiti caratteriali abbia? No. Il punto è lì.

    Se avesse avuto le occasioni di cui sopra allora diremmo: perdente nato buono per fare punti e basta.

    I 20 tiri sono un dettaglio: se giochi con Pierce-Allen-Garnett-Big Baby è ovvio che i tiri scenderebbero idem se fosse agli Spurs. Se Pierce fosse ai Raptors se ne prenderebbe 20 e più. Ovvio che accada visto che lo stesso Triano ha detto che Andrea è la prima opzione. D’altronde non c’è molto altro a parte DeRozan.

    Questo ha avuto Mitchell e Triano. Dai ma chi cavolo sono. Ma ti sembra normale che una franchigia possa continuare ad avere uno così? Parliamo dei Raptors perchè c’è Andrea altrimenti chi se li filerebbe? Nessuno.

    Ti chiedo: pensi che Andrea non potrebbe essere più efficace di Boozer ai Bulls? Secondo me si. Il fatto è che uno ha Thibodeau e l’altro a Triano. Due oceani di differenza.

    Mi auguro che i due handicappati che occupano la poltrona di GM facciano qualcosa.

  44. alert70 scrive:

    …ha Triano…

  45. tifosoknicks scrive:

    invece per me boozer è almeno una spanna sopra ad andrea,non scherziamo.
    in difesa tutti e 2 son quelli che sono,ma a rimbalzo la differenza cè eccome,in attacco boozer non ha niente da invidiare a bargnani ed in più come intelligenza cestistica e passatore è superiore

  46. gatzu83 scrive:

    Di sicuro più rimane in un contesto così più rischia di poter poter migliorare, anche perchè ti abitui a perdere e a non essere un vincente, che è la cosa peggiore!!!!!!

  47. gatzu83 scrive:

    di non poter migliorare!!!

  48. tifosoknicks scrive:

    alert

    lo vedi giocare boozer?
    sa stare in campo,sa farsi trovare al momento giusto al posto giusto,capisce il gioco ed è un ottimo passatore molto sottovalutato.

  49. tifosoknicks scrive:

    solo bargnani gioca in un contesto di merda con un pessimo allenatore… bene

  50. gatzu83 scrive:

    dove l’hai letto???

  51. tifosoknicks scrive:

    non l’ho letto,ma di bargnani sempre a parlare “ma in un altro contesto” “ma triano..”,o ma solo lui gioca in un contesto perdente con un coach che non è un granchè(anche se ha una squadra di merda)?
    bosh aveva riley l’anno scorso in squadra?

  52. alert70 scrive:

    tifoso

    Boozer

    Ha giocato con Sloan (una pippa immane!!!!!!!) ad ora con Thibodeau. Ha avuto compagni extralusso come Deron Williams ed ora ha Rose come leader e Noah a parargli il culo.

    Bosh

    Ha giocato per Triano e Mitchell avendo come compagno Andrea con la quale si pestava i piedi. I geni del male di Toronto hanno affiancato un’ala ad un’ala. Ora è scappato e si è accasato da Riley. Ha come compagni delle pippe mostruose come Wade e James a parargli il culo!!!!!

    Bargnani

    Ha avuto Bosh e una versione edulcorata di Hedo. Ora si diverte con il miglior play del mondo, Calderon e ha come compagni gente come Johnson All Star fatto e finito, Barbosa, Klieiza…..a dimenticavo TRIANO!!!!!!!

    Le stesse carriere e gli stessi contesti non c’è che dire.

    Dimmi come non si può vedere l’ovvietà. Poi mi sta bene dire che non piaccia etc…. ma cazzarola non mi pare che un Bosh ardesse dalla voglia di rimanere li. Come se ne andato ha sputtanato tutto e tutti. Chissà forse tra le tante cose un fondo di verità c’era.

  53. alert70 scrive:

    Tifoso

    Se Bargnani il contratto scadesse quest’anno pensi che rinnoverebbe? No. Purtroppo per lui o cambiano registro oppure gli tocca aspettare tre anni o sperare/chiedere di essere ceduto. E fidati a 10 mln all’anno ci sarebbe la fila per prenderselo. Perchè nonostante tutto li vale tutti.

  54. fabio r scrive:

    Certo che gli spurs quando perdeno lo fanno bene, nel senso che usano il minimo sforzo e quando vedono che non gira lasciano alla dea bendata il destino del risultato.
    Fare così di certo ti evita di spendere energie in partite dal chiaro andamento negativo, cosa che poi ti permette di trovare le forze per impilare altre W in successione.

    Male i Magic…eh no..quà non ci siamo. Magari ora si vince in casa contro i lakers, ma la sensazione è che mancava un tassello prima e continui a mancare oggi.

    Lakers e Miami sul velluto. Intanto però la prima parte della mia profezia si è avverata:
    MIAMI OGGI PRIMI AD EST..E LO SARANNO CON MARGINE A FINE REGULAR.

    Non so se prendono più gli spurs (dipende anche molto dai texani), ma obiettivamente era facile prevedere il miglior record ad est per gli Heat.
    Il problema è che gli Spurs hanno preso tutti in contropiede.

    Ora la previsione dice che gli Heat hanno da battere solo i celtics in una serie col fattore campo a favore per l’anello.

    70% HEAT
    15% CELTICS
    8% SPURS
    7% LAKERS

  55. fabio r scrive:

    Un IP-IP HURRA’ per i Cavssssssssss!!!!

  56. gallo=bird (1-12-2008) BAOGB (24*-15-7-16-17) scrive:

    primo quarto incredibile di kobe al msg,sembrava di rivivere lo stesso primo quarto del 60ello di due anni fa.
    ma ormai onestamente è anche difficile esaltarsi più di tanto,anche perchè i vari kobe o lebron,soprattutto a new york,ci hanno abituato a sfuriate offensive di quel livello…

    comunque per me la miglior gara di sempre di kobe a new york resta quella del 2003,quando fece un terzo quarto pauroso per la difficoltà dei tiri che si prese e che mandò a bersaglio.
    la telecrona di tranquillo dell’epoca era a dir poco “scioccata”…

    detto questo,non è questione di gallinari o non gallinari,anche perchè kobe gli ha segnato canestri sopra la sua testa da qualsiasi distanza.
    semplicemente un kobe così in forma non lo puoi fermare,sia se ti chiami gallinari,ma anche se sei artest o battier…

    lakers che iniziano ad ingranare,ottimo equilibrio attacco-difesa.
    a tratti mi sono veramente divertito a vedere la fluidità dell’attacco gialloviola,anche se davanti avevano la difesa knicks che come al solito aiuta.
    staffetta a quattro su stoudemire,l’hanno preso gasol,bynum,odom e in qualche circostanza anche artest.
    come al solito è difficile fermare l’esplosività di stoudemire,anche se in difesa a tratti è imbarazzante,basta vedere una sua difesa su bynum nel primo quarto…

    gallinari malissimo al tiro,ma quando mette palla a terra muove sempre qualcosa…

    altra vittoria heat.
    adesso lebron e wade dimostrano che insieme possono segnare 70 o più punti,ma possono anche nella stessa partita andare entrambi in doppia cifra negli assist.
    comunque con lebron,wade e bosh un pò di cifre:

    nelle ultime 29 gare che hanno giocato insieme,27 vittorie e 2 sole sconfitte…

    finalmente i cavs.
    anche se va detto che in quest’ultimo periodo rispetto allo scorso anno,oltre a lebron mancano pure west,mo williams,varejao,shaq e ilgauskas…

    ad inizio stagione i raptors quando bargnani giocava bene vincevano,adesso neanche questo,basta vedere le ultime due gare con spurs e blazers.
    spero per loro che al prossimo draft riescano a scegliere un giocatore che gli cambi il loro destino,perchè oggi come oggi questa squadra non ha futuro…

  57. gallo=bird (1-12-2008) BAOGB (24*-15-7-16-17) scrive:

    comunque anche se tifo lakers,domenica avrei preferito che sportitalia facesse vedere celtics-heat piuttosto che magic-lakers.
    troppo curioso di vedere come reagiscono oggi gli heat contro i celtics,che sulla carta resta sempre la squadra che ha le caratteristiche giuste per metterli più in difficoltà…

  58. GiangioTheGlide scrive:

    C’è da dire che ieri i
    3 Googles di Fernandez hanno funzionato veramente bene!!!
    E pensare che quest’anno sta tirando con percentuali pessime.

  59. big shot rob scrive:

    da sottolineare i due zompi paurosi di shannon brown. ora mi chiedo: nell’NBA sono sempre stati molto attenti alle trovate pubblicitarie; ma perchè non hanno fatto per la gara delle schiacciate BROWN vs GRIFFIN, lakers contro clippers allo staples insomma. credo ci avrebbero fatto divertire. shannon al posto di uno tra ibaka e mcgee (che per carità saltano da far paura però li vedo grandi schiacciatori da partita piuttosto che per un contest come lo slam dunk contest) secondo me ci stava. vabbè vedremo di accontentarci xD.
    primo quarto di kobe letteralmente pauroso, però come sottolienava gallo quando gente come il mamba, lebron, wade e così via vanno a giocare al madison ti sorprendi di più se giocano male. quel palazzo crea degli stimoli incredibili c’è poco da fare.
    sulla partita poco da dire, knicks che hanno lasciato la voglia e l’intensità a casa e in questi casi i lakers ti asfaltano, sopratutto se poi nella tua metà campo non fai niente (parlare di difesa mi sembra già fare un complimento).
    chiudo sui cavs: ragazzi è partita la rimonta, da qui in avanti solo vittorie per arrivare ottavi ed eliminare miami al primo turno di playoff xD. a parte gli scherzi spesso sembra che in NBA si reciti un copione; contro quale squadra se non i clippers poteva finire questa striscia di sconfitte?

    • Sandreddu scrive:

      Shannon ci è andato anche l’anno scorso e non ha esattamente fatto sfracelli… è un grandissimo dunker non da contest però.

      • Big Shot Rob scrive:

        Dai era completamente svogliato e privo di cratività. Secondo me sarebbe una sfida spaziale con griffin. Certo blake partirebbe favorito ma almeno ci sarebbe un possibile outsider.

  60. gallo=bird (1-12-2008) BAOGB (24*-15-7-16-17) scrive:

    big shot rob

    infatti.
    ma direi anche fuori dal msg.
    ad esempio anche nel primo quarto di lebron contro i magic di qualche giorno fa,riesce difficile esaltarsi,semplicemente perchè sono cose che da parte loro hai già visto fin troppe volte che ormai ci hai fatto l’abitudine…

    • Big Shot Rob scrive:

      Si e no. Nel senso che quando vanno a giocare al madison te lo aspetti, cioè sai che in quella partita faranno qualcosa di speciale. Nelle altre sei comunque preparato ad una grande prestazione ma non ne sei certissimo. Almeno per me è cosi.

  61. tifosoknicks scrive:

    gallo

    hai ragione bryant quando è così non lo fermi,di colpe gallinari ne ha ben poche,certo per me d’antoni doveva mettere un altro su kobe…
    cmq i lakers son troppo superiori ai knicks e quando è così c’è poco da fare

  62. GiangioTheGlide scrive:

    Ma Shannon Brown, già che c’era, poteva cambiare le lampadine del Madison…

  63. bodiroga88 scrive:

    Rubio qualche giorno fa mi ha accettato l’amicizia su facebook, dovete vedere la foto profilo, Ricky con la maglia numero 1 dei Los Angeles Lakers ahahah!!!

  64. bodiroga88 scrive:

    Su Sportitalia c’è Sergio Rodriguez in versione Jason Williams!!! Fantastico, mamma mia che spettacolo…

  65. alert70 scrive:

    Giangio

    Maledetto Fernandez!!!!! Ma quando mai ti segna 7 canestri consecutivi di cui 6 triple. Mai….. Però per onestà va detto che Bayless ha piazzato 4 triple nell’ultimo quarto. Devo dire che è stata una bella sfida tra i due.

  66. bodiroga88 scrive:

    alert70

    Rudy ha avuto da sempre il difettino dell’incostanza anche all’interno della stessa partita. Questi raptus offensivi gli ha sempre avuti, come i momenti no.

  67. fabio r scrive:

    @ gallo

    “nelle ultime 29 gare che hanno giocato insieme,27 vittorie e 2 sole sconfitte…”

    esatto! bravo gallo!

    …e quindi io non sono pessimista, ma semplicemente realista.

    Gli heat vincono il titolo a mani basse PUNTO

  68. alert70 scrive:

    Siamo in finale! Ora ci sarà l’ostacolo forse insormontabile di Siena ma le condizioni per fare il colpaccio ci sono. Partita secca, stato di forma eccellente, basket su i due lati del campo ben orchestrato insomma tutti gli ingredienti necessari.
    Finale giusta tra le due più forti al momento.
    Forza Cantù.

  69. whitemancantjump scrive:

    Caro Fabio r, gli Heat se trovano i Celtics in finale di Conference perdono 4-2, perchè sono TROPPO deboli sotto canestro. Con l’ arrivo di un centro vero ( tenendo anche conto che lo spazio salariale è risicato ) potrebbero competere per l’ anello, per il momento ritengo che faranno una grande RS con Lebron MVP e poi ai play-off usciranno quasi sicuramente.

  70. tifosoknicks scrive:

    tutte 8 vittorie in trasferta stanotte…

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...