NBA – James (41) trascina Miami, Thunder ko contro Memphis

Pubblicato: febbraio 9, 2011 da Kevin Di Felice in NBA News, News

L'esperienza di Randolph ha avuto la meglio, per una sera, sui giovani Thunders

Miami fatica tantissimo ma vince contro Indiana.

Bene Spurs e Magic mentre è sorprendente il successo dei Grizzlies a casa Durant.

Vediamo com’è andata.

SIXERS 117, HAWKS 83
Roboante vittoria dei Sixers sul parquet di Atlanta in una gara mai iniziata e con la squadra di Collins avanti già di 31 lunghezze al termine del primo tempo. 6 giocatori in doppia cifra per gli ospiti con Lou Williams top scorer a quota 20 ed un Elton Brand da 17 punti e 5/6 dal campo. Per Atlanta si tratta della 8a sconfitta interna con un pesante differenziale a rimbalzo (35-50). 6 punti e 5 TO per Joe Johnson.

CLIPPERS 85, MAGIC 101
Per un sera non è Griffin a trascinare i Clippers che devono comunque arrendersi anche ad Orlando con i Magic che costruiscono la 33a W stagionale grazie ad un grande Howard (22 pts, 20 rebs). Baron Davis mette a referto il suo season high (25 pts) mentre Griffin non va oltre i 10 punti con 12 rimbalzi. Per i Magic, bene anche Nelson che infila 4 delle 10 triple di squadra mentre i Clippers tirano il 39% dal campo.

SPURS 100, PISTONS 89
La serie di 6 partite ad Est dei San Antonio Spurs comincia con un W a Detroit. La squadra di Popovich domina a rimbalzo (+10) e tira 10/18 da 3 con un determinante DeJuan Blair che chiude la sua gara con una doppia doppia (18 pts, 12 rebs) in meno di 30’. Rientra Bonner (10 pts) e Parker segna 19 punti con 7 assist a referto. Per i Pistons un secondo tempo da soli 38 punti a referto. Non bastano i 21 di Bynum in 23’.

PACERS 112, HEAT 117
Lebron James trascina i suoi Heat alla 7a vittoria consecutiva che porta la squadra di Spoelstra a mezza gara di distanza dai Boston Celtics. Decisiva la rimonta da -14 del primo tempo e da -7 di inizio 4° quarto con Lebron che mette a referto 41 punti, 13 rimbalzi, 8 assist e 15/23 dal campo. Indiana gioca una signora partita in attacco ma perde la 17a partita in trasferta della stagione. Non basta un Hibbert da 20 punti e 10 assist.

RAPTORS 74, BUCKS 92
Tutto facile per i Milwaukee Bucks che sono ancora in lotta per un posto ai playoff (1.5 gare di distanza dall’ottavo posto). Dopo un primo tempo equilibrato, la resistenza dei Raptors viene meno della ripresa con la squadra canadese che segna solo 36 punti contro i 52 dei Bucks. Bene Salmons (17 pts) e Maggette (16 pts) mentre il solo Bargnani (23 pts) non può far cambiare rotta ad un squadra cosi mediocre.

GRIZZLIES 105, THUNDER 101 ot
Sorpresa ad Oklahoma City dove i Thunder cadono sotto i colpi dei Memphis Grizzlies, sempre più mina vagante ad Ovest. Vittoria ottenuta dopo un overtime suggellato da due canestri di Randolph (31 pts, 14 rebs) ed i liberi di Conley. Superba la gara di Tony Allen che mette a referto 27 punti con 9/12 sia dal campo che dalla lunetta. Per i Thunder si tratta della 8a sconfitta casalinga nonostante i 31 punti e 10 assist di Durant.

TIMBERWOLVES 112, ROCKETS 108
Secondo successo esterno nel giro di 24 ore per Minnesota (senza Beasley e Milicic) che aveva vinto lo stesso numero di partite nelle precedenti 21 gare “on the road”. Decisivo il solito Kevin Love, alla 38a doppia doppia consecutiva (20 pts, 14 rebs) e un attacco molto bilanciato con 6 giocatori in doppia cifra. Per i Rockets, 23 punti a testa per Martin e Lee con Scola che ne infila 22 con 11/18 dal campo.

commenti
  1. larrok scrive:

    hahahaha! Sembra che Tony Allen abbia letto la discussione di ieri, alla faccia del tempismo!

  2. iggy89 scrive:

    34 punti con gli hawks.. sti cazzi!! go sixers!

  3. Big Shot Rob scrive:

    Sixers che dopo un inizio difficile hanno decisamente cambiato marcia. Adesso possono benissimo puntare i knicks per il 6^ posto visto che sono distanti appena due partite e mezzo. Turner ancora oggetto misterioso; mi dispiace perché il ragazzo qualità ne ha.

    Ho visto che ieri si parlava di riccò. Concordo con tutti: radiazione e basta. Mi chiedevo in effetti quali vantaggi porti farsi le trasfusioni col proprio sangue.

  4. brazzz56 scrive:

    grande w dei sixers,che in effetti non fossero paritti così male..certo,si può puntare al sesto posto x vedere da chi prendere uno sweep al primo turno..il salto di qualità passa per forza di cose dalla crecita di turner e da una qualche trade per trovare un lungo decente..hawes non di può guardare..turner comune ieri 8punti,8 rimba e 7nassist..son mica brutte cifre,parlano di uno tericmente completo..per il restosorpresa grizz..se la giocan con blaz e nugg fino alla fine..e anche jazz forse..rox che se perdonoin casa con wolves meglio lascino perdere..rap al soito ridicoli,spurs di routine,non perdono un colpo..

  5. magictommy scrive:

    ah ecco, 8r…non mi sembrano brutte cifre!

    • Big Shot Rob scrive:

      Giustissimo ma sinceramente mi aspettavo un impatto diverso. Poi non mi riferivo tanto alla partita di stanotte quanto più che altro alla stagione decisamente sotto le aspettative

  6. tracymcgrady1 scrive:

    Alcuni spunti interessanti dalla nottata…

    Philadelphia sta ingranando, decisamente. Hanno un roster che non mi convince molto, però dalle immagini ho visto Iguodala e Lou Williams giocare davvero un buon basket.
    Turner fa poche cose ma mi sembra le faccia bene, il ragazzo ha intelligenza cestistica e verrà fuori sicuramente, non è di certo nè il primo nè l’ultimo talento promettente che sboccia con più lentezza del previsto…Credo che Griffin, Wall o Cousins abbiano un mix di fisicità, velocità e atletismo che meglio si sposano con l’NBA moderna rispetto alle qualità di Turner, tutto qui.

    Secondo me una squadra che dovrebbe stare ancora sopra i Sixers sono i Pacers. Tre lunghi di rotazione di livello (Hibbert, McRoberts e Hansbrough), talento in regia con Collison e sugli esterni con Posey, Dunleavy e soprattutto Granger. Quest’ultimo è un ottimo giocatore, ma non sarà mai un grandissimo e si vede nelle partite dove fronteggia le superstar del suo ruolo senza riuscire mai a fare la differenza per la sua squadra.
    Però il gruppo è buono e visto il livello medio dell’est deve per forza stare tra le prime 8 squadre. Il cambio di allenatore però andava fatto prima, il gioco di O’Brien era poco efficace già la scorsa stagione, seppur con un roster inferiore.

    Non mi sono mai stati simpatici, ma mi alzo in piedi e applaudo gli Spurs dopo aver letto che sono il settimo team a partire con un record di 43-8 o superiore. In un campionato dove obiettivamente almeno 3-4 squadre hanno un roster che possiamo considerare migliore per qualità dei singoli e/o freschezza atletica, questi mettono in mostra un gioco efficace e prestazioni continue che valgono il miglior record della lega, per di più gestendo bene forze ed energie in vista del gran ballo che inizia ad Aprile.
    Il merito maggiore di tutto questo per me è di Popovich, davvero un grande allenatore.

  7. Mummo scrive:

    Quasi una tripla doppia. Il ragazzo c’è non vi preoccupate

    • davide scrive:

      se ci si limita a guardare il tabellino alla voce punti Turner certo non sta impressionando. Ma se si guarda un po’ oltre si vede (come hanno notato altri prima di me) che oramai con una certa regolarità va vicino alla tripla doppia per punti/rimbalzi/assist e non è davvero poco per un rookie che gioca in quel ruolo.
      In attacco per ora è la sesta o anche settima opzione per i Sixers e quindi non si può pretendere. Quanto a completezza e tecnica però il ragazzo c’è tutto. Certo, oramai siamo abituati ad esaltarci (non tutti) solo per i giocatori che vanno tutte le sere nella top ten degli highlights e Turner è un giocatore diverso. Io voglio essere superottimista e sono pronto a rimangiarmi tutto, ma dico che in un sistema incentrato su di lui Turner tra un paio d’anni può essere benissimo un giocatore da 20 p./8 r. /7 a. a sera. Il punto è vedere come saranno strutturati i Sixers tra un paio d’anni.

  8. GiangioTheGlide scrive:

    Che sola i Thunder…e i Grizzlies erano anche in B2B…
    I Sixers perché sono così in basso in classifica? Bestemmio se dico che sono meglio dei Knicks?
    I Pacers sono veramente forti se hanno costretto James ad una partita del genere…

  9. 8gld scrive:

    Miami e Indiana sembrano aver trovato le loro “dimensioni”.
    Memphis sembra aver ingranato la marcia verso i P.o.(spettacolare corsa verso il 7°-8° posto a Ovest), mentre Minny senza Milicic propone Pekovic.

  10. alert70 scrive:

    Vado un pò controcorrente: vittoria Sixers ottima contro gli Hawks che ogni tanto si lasciano andare a delle prestazioni indecorose, vedi contro gli Hornets. Quindi W senza molte indicazioni. Turner sta crescendo mentre il duo della trade Hawes e Nocioni sono “soldi ben spesi”. I Kings ringraziano.

    Trovo interessante due fatti: il primo Tony Allen che ha giocato una signora partita, ultra motivato e probabilmente spingerà la dirigenza Grizzlies a disfarsi di Mayo. Si spera che almeno prendano qualcosa di buono e non futuribile. Non so chi, ma Mayo ha un signor mercato. Secondo la vicenda Brooks: questo ragazzo è passato da prima opzione offensiva ad essere messo sul mercato. Anche lui ne ha quindi i Rockets cercheranno uno scambio interessante che possa dargli una spinta. Nonostante tutto sono lì.

    Indiana, Cats e Bucks daranno battaglia per i PO e prevedo una tonnara fino all’ultimo con i Sixers. Knicks li lì per essere risucchiati salvo che non facciano il botto con Melo.

    Vittorie nella norma per Magic e Heat.

    Non ho visto i Raptors ma il filmato. Non c’è una speranza che una che questi possano battere una squadra come i Bucks. Tra roster e organizzazione di gioco siamo su due mondi paralleli.

  11. alert70 scrive:

    Brazzz

    Ti “sfotto”. Di la verità: vedi il box score dei Raptors e leggi le statistiche di OLOWOWIZTKI. Se trovi 23 punti e 5 rimbalzi ha fatto schifo, se invece ne vedi 8/9 di rimbalzi non ti pronunci perchè dovrebbe essere normale per un cristone di 2.13 m.!!!!

  12. bonny scrive:

    Go minnie!!!! E speriamo di scegliere per primi al draft almeno quest’anno!!!! Negli ultimi anni siamo stati super sfigati alla lottery.. Se no a quest’ora eravamo primi ad ovest…. :-) l’ho sparata grossa…:-)

  13. Rafael scrive:

    fanculo Thunder.. 76 € buttati nel cesso.
    E dire che avevo anche previsto la vittoria fuori casa di Phila (vista l’assenza di Al e la forma dei sixers)..

  14. Karl “Tunz Tunz” Malone is inda house game6/98 scrive:

    LBJ MVP un’altra volta. Altro che se lo contende con Wade…

  15. Michael Philips scrive:

    lebron james, rischia seriamente di vincere il terzo MVP di fila, e non c’è rose o dirk che tengano. Quando gioca così, e ormai negli ultimi due mesi ha tenuto le stesse medie che aveva ai cavs, e sta dominando come sempre sia tecnicamente che mentalmente, ieri ha messo i canestri decisivi, come il jumper a 14 secondi dalla sirena, e i liberi del +3.
    Wade sta segnando molto, ma è palese che il destino degli heat è in mano a james, sia in regular che nei playoffs.

  16. Sl3v1n K3l3vr4 scrive:

    se i thunder non prendono il volo la causa ha un nome ed un cognome…..scott brooks!
    ogni partita gestione pessima delle rotazioni, usa per tempo infinito giocatori ormai inutili, chi potrebbe essere invece di aiuto marcisce in panchina o viene mandato in d-league….! credo che debba darsi una svegliata, altrimenti con questo non si diventa neanche contender….altro che titolo nba nei prossimi anni!!!!

  17. Alfredo scrive:

    Sixers bene, ho visto i primi due quarti, francamente atlanta era ingiudicabile, però Phila dimostra che almeno di testa ci sta nella lega! le valutazioni le abbiamo fatte migliaia di volte, concordo con Brazz, aspettare turner e cercare un lungo, è evidente!
    Clippers in difficoltà appena hanno iniziato a viaggiare, in quest’ovest è impossibile recuperare uno svantaggio come quello che hanno accumulato all’inizio, heat che con quei 3 assieme dall’inizio dal training camp e senza infortuni sarebbero dove sono gli spurs, e se quest’anno non raggiungono il titolo sono già pronto a scommettere che il prossimo anno vanno per le 70w!
    Alert
    Premetto che non l’ho vista la partita, ma ho già presente il “pesantissimo” 23 e 5 di Andrea, con i suoi macinati da un avversario qualsiasi, diciamo che se è già parlato abbastanza dell’argomento…

    • alert70 scrive:

      Non l’ho vista nemmeno io, quindi le valutazioni sono del tutto superficiali. Certo che se hai il tuo play da 2/15 e una marea di palle perse non si va da nessuna parte. D’altronde non è una novità.

      Brooks

      Vedo poche gare dei Thunder quindi non so se effettivamente Brooks sbagli nel gestire le rotazioni. La sola cosa che si vede è che non hanno lunghi veri e che il ragazzotto Aldrich fa la cheerleader.

      • Sl3v1n K3l3vr4 scrive:

        io le vedo tutte ma resto stupefatto veramente…non si può giocare con collison per 30 minuti a partita….contro memphis ha fatto una cazzata enorme sul+3 ha fatto fallo su allen che ha cmq segnato e poi pareggiato con il tiro libero supplementare….è vero che durant e westbrook hanno gestito malissimo gli ultimi possessi ma non si può arrivare ad ogni gara a giocarsela punto a punto perchè 2-3 volte ti va bene…ma poi alcune volte perdi pure….e queste sconfitte alla fine sono pesanti

  18. brazzz56 scrive:

    alert
    di andrea che vuoi dire?gica in una squadra penosa,punto..dio,è penosa una squadra che si affida a uno come lui come gotoguy,questo va detto..nel momento in cui ti affidi a lui,dai 7mil all’anno a amir,o cose simili..squadra inutile…certo la lotta sia a est che a ovest dal sesto posto in giù è molto bella..e pure i knicks devono stare attenti,direi…

    • alert70 scrive:

      Stiamo sparando sulla croce rossa!!!!
      Ti prendo bonariamente in giro per il tuo amore incondizionato per Andrea. Ieri ascoltavo a radio 24 la trasmissione che parlava di basket. C’era Oscar Eleni che diceva che non avrebbe scommesso due dollari su di lui. Come dire: sensazione diffusa.

  19. mircodiuboldo scrive:

    ciao voglio farvi una proposta-giochino, aspetto risposte da tutti: propongo, arrivati intorno alle 50 gare, una top 5 delle peggiori dell’nba di questa stagione, quindi secondo voi: quali saranno le 5 squadre col record peggiore dell’nba di quest’anno?
    vado con la mia:
    1- Cavaliers (e vabbè, spariamo sulla croce rossa adesso…) R: 12-70
    2- Raptors R: 20-62
    3- Kings R: 20-62
    4- Wizards R: 21-61
    5- Nets R: 21-61
    io mi fermo qui, a voi la parola ed un’eventuale motivazione o pronostico di record…

  20. the human highlight film scrive:

    Big Shot

    Oh scusa, ma qui ti arrivano sorprese come la grandine…passi per i 76ers, ma come te la pronostici Minnie che in back to back va a vincere a Houston, o i Thunders che perdono in casa? Dannazione…

    Ho visto gli Heat stanotte e debbo dire che mi sono addormentato mentre erano a -13 verso fine 3° quarto. Oggi leggo che hanno vinto, anche se per 3/4 sono stati in balia di Indiana, che ci metteva il triplo della loro energia. Unica eccezione, LBJ, che ormai gioca certe partite come se fosse posseduto dal Maligno

    Quasi scontato dire che al momento l’MVP sia lui, nn ne faccio tanto una questione di record (eccellente) o di statistiche (che conosciamo bene), è che sembra davvero un giocatore che influenza la partita sui due lati del campo come nessuno oggi. I P.O. o le singole partite sono una storia a parte, ma su 82 partite di R.S. quest’uomo ha troppo talento, energia, tecnica e motivazioni per nn essere il numero 1

    76ers notevoli, come detto da altri, ci sarebbe tutto il talento del mondo, se nn avessere quella croce di Brand che li blocca. Il nucleo è giovane, i ruoli coperti tranne quello di centro (in ala grande hai Marreese ed anche Young tattico), manca un 5, ed un minimo di spazio salariale

    Spurs sul velluto, alla fine il Rodeo Drive si sta rivelando comunque fonte di soddisfazioni

  21. mav scrive:

    proprio tecnica no pero dai ahahahahahs

  22. hhhivan scrive:

    Mi permetto una considerazione/provocazione, sicuri che Lebron non giochi così (bene) in gran parte perché c’è Wade e Bosh (più il primo che il secondo)? Ora io lo so che ha (quasi) le stesse cifre degli anni scorsi, ma metterle quest’anno secondo me è (paradossalmente) più facile. Ok, deve dividere il pallone con il 3, ma per il resto ha spazi in più, può permettersi qualche battuta a vuoto in attacco (l’altra sera 12 punti ma tanto c’è Wade..), può anche permettersi di spremersi un pò anche difensivamente (non che Lebron sia questo mostro di difensore è, non per mancanza di capacità, con quei mezzi atletici li figurati.. quanto per attitudine diciamo, difende solo se gli và..) poi quando decide di accendere non lo fermi (anche perchè non lo puoi raddoppiare più di tanto visto che comunque ci sono Wade e Bosh a cui dover badare). Che gli Heat vadano dove decide lui secondo me non è proprio vero (anche sta notte Wade silenzioso mette in piedi una giocata chiave difensiva), che quei 2 insieme sul perimetro siano illegali nulla da dire invece.

    • kallicrate scrive:

      lebron difende e basta. Piu’ del 90 percento di tutti i giocatori NBA e visto che ha piu’ capacita’ fisiche di TUTTI i giocatori NBA la sua difesa e’ pioui che efficace. Non stiamo qua apontificare se sia al 100 per 100 o no dai…
      In piu’ santo cielo kl’altra sera 12 punti perche’ non ha tirato mica perche’ ha sbagliato tutto!!!

      • hhhivan scrive:

        Che difenda più del 90% dei giocatori Nba è una frase buttata li tanto per.. C’è gente che è in Nba solo per quello (senza dilungarci con elenchi tanto li conosciamo già), che abbia più capacità fisiche di tutti non so, più del 90% dei giocatori forse si (a livello di altezza e velocità combinate sicuramente si). Che non dia il 100% è un dato di fatto (lo fà nei playoffs, infatti li le cifre salgono praticamente in tutte le voci statistiche). L’altra sera 12 punti con 15 tiri (indovina un pò? è quello che si è preso più tiri di tutti), ma pochissimi liberi (ergo si accontenta di tirare da fuori). Ai Cavs non se lo poteva permettere, agli Heat si. Sono differenze che non si possono ignorare..

        • kallicrate scrive:

          mah….Sul fisico migliore della NBA secondo me proprio non ci piove. E per fisico non dico quanto salta o quanto fa di panca piana ma quanto bene abbina la sua enorme forza a un’ancor piu’ grande coordinazione.
          Per quanto riguarda i dofensori specifici come dici tu Certo, ci sono, e son appunto quel dieci percento…Ma guarda un po’ tutte le ali piccole della lega e dimmi quante a te dispiacerebbe avere davanti mentre attacchi di piu’ di lebron!
          Due o tre al massimo…Non so Artest? G wallace? Prince qualche anno fa?? Non so e’ un elenco buttato li ma non credo ne vengano fuori molti altri….
          ..

  23. Mamba scrive:

    Dipende da quante vittorie avranno Rose e Durant alla fine della stagione, se avranno record simili per me daranno la precedenza agli altri due, detto questo anche per me Lebron è l’MVP.

  24. alert70 scrive:

    Brand

    Il suo contrato è esagerato ma da quando è ai Sixers sta giocando la sua migliore stagione. Ok le statistiche non dicono tutto ma 15 e 8 rimbalzi e un 52% dal campo non è malaccio. Quello che non capisco è la trade con i Kings.

    Vi siete presi un duo Nocioni-Hawes che stà deludendo e che in soldoni vi costa un aggravio del salary per i prossimi due anni. A questo punto non sarebbe stato meglio tenersi Dalembert che scadeva e che vi liberava spazio per 13 mln? Insomma, capisco che non fosse un genio, ma lo potevate tenere in panca senza prendervi un Hawes che parte in quintetto ma che non conta una mazza.
    Invece dei possibili 49 mln totali in stipendi + l’offerta a Young vi ritrovate 55 mln + due offerte a Young e udite udite a Hawes.

    Potevate avere un minimo di spazio sotto il cap senza snaturare la squadra. Francamente una trade non proprio lungimirante.

    Certo potrete dire che Hawes ve lo aspettavate più incisivo ma le indicazioni dai Kings parlavano chiaro: un giocatore mediocre.

  25. the human highlight film scrive:

    hhhivan

    LBJ difende quando gli va? Stessa cosa vale per Kobe (anzi, per lui vale molto di più), o valeva per MJ nella seconda fase della sua carriera. LeBron difende duro, e proprio perchè può permettersi di spremersi meno in attacco, è diventato quest’anno ancora più devastante della sua metà campo

    Lo sanno anche i sassi che se attorno hai due giocatori da 30 e 20 punti a partita, i tuoi tiri, i tuoi possessi ed i tuoi 1vs1 caleranno, che LBJ abbia cifre simili a quelle degli scorsi anni è solo una dimostrazione ennesima della sua grandezza.
    Quando hai più spazi e meno possibilità di essere raddoppiato, al limite sono le % che crescono. Ma sfido chiunque a dire che un giocatore abituato a gestire il 90% dei palloni ai Cavs, e che ora ne gestisce molti meno, possa segnare come gli anni passati

    E se parliamo di giocate chiave, parliamo del fatto che senza LBJ nel 2° e 3° quarto gli Heat sarebbero finiti sotto di 30, senza mezza possibilità di vincere

    MAV

    Si, tecnica, palleggiare come un play, o passare la palla come fa lui, è tecnica, nn ha nulla a che fare col fisico. Ed anche se hai tifosi Lakers fa piacere pensare il contrario, di gente grande, grossa e che salta un botto ce ne sta davvero tanta, mentre di gente che fa quello che fa LBJ c’è solo il prodotto di Akron

    • hhhivan scrive:

      Concordo a metà. Lebron è il play degli Heat (mascherato ma tant’è) quindi non è che non abbia la palla in mano, anzi (se vogliamo Wade è più bravo di lui a giocare senza palla da questo punto di vista). Inoltre se guardiamo solo i numeri James prendeva negli anni scorsi 31,1 tiri a partita (sommando tiri da 2, da 3 e tiri liberi) contro i 31,4 di quest’anno. Ergo prende gli stessi tiri con molto più spazio (e le percentuali salgono, da 3 almeno, da 2 tirava meglio l’anno scorso seppur di poco).. Capitolo difesa: per James quest’anno meno recuperi e meno stoppate (seppur di poco, ma per fortuna la difesa non è tutta nei numeri..) però più palle perse (se come dici tu gestisce meno palloni il dato è preoccupante). Parentesi Kobe, difende meno a 33 anni, non a 26.. Col tempo ha imparato a gestirsi (l’età avanza per tutti), ma anni indietro si prendeva il miglior attaccante degli altri e lo cancellava oltre a fare 30elli (poi magari si stancava troppo e nei finali di gara non sempre era lucido come avrebbe potuto ma Kobe è così, prendere o lasciare). Lebron non l’ho visto con assiduità nel primo quintetto difensivo..

      Fermo restando tutto ciò resto convinto che come dici tu le cose che fà Lbj non le fà (tutte insieme) nessun’altro. Ma per l’Mvp di quest’anno francamente spero che lo prenda qualcun’altro.. Ai cavs era più che meritato, agli Heat sinceramente un pò meno.

  26. Big Shot Rob scrive:

    Alert
    Tutto vero sui Sixers però c’è da dire che quest’anno a parte melo sul mercato dei free angets c’è davvero pochissima roba.

    The Human Highlight Film
    Figurati nessun problema. Alla fine i wolves li avevo presi perché mi ero giocato la x e cioè che nessuna delle due squadre avrebbe vinto per più di 6 punti

  27. kallicrate scrive:

    cmq non so se avete notato roy hibbert si e’ sparato un coast to coast in pallleggio con tanto di schiacciata finale!!! E io che pensavo non fosse praticamente in grado manco di camminare!!

  28. brazzz56 scrive:

    alert
    col senno di poi hai ragione da vendere..sinceramente pensavo che hawes e nocioni un minimo lo facessero,invece..dalembert era comunque da dar via perchè altrimenti immagino che il pubblico avrebbe provveduto ad un linciaggio..brand..sta andando benino,vero.ma non ceto x le cifre che chiama..
    le cinque peggiori
    cavs(e grazie al caxxo)
    rap
    wiz
    kings
    minnie

    non ho messo i nets perchè altrimenti mettiam tutti ler stesse,mi sa…
    e le prime cinque?
    spurs
    heat
    celtici
    lacustri
    mavs

  29. Alfredo scrive:

    Human highlight film
    La generalizzazione di “tifosi lakers” è sbagliata, siamo troppi qui sopra a parteggiare per i gialloviola, non puoi descriverci come un’unica entità con le stesse idee, poi naturalmente sei libero di scrivere quel che vuoi, figurati!
    Alert
    Dalembert era un cancro e andava tolto, non lo sopportava più nessuno e guadagnava una cifra! hawes francamente mi aspettavo qualcosa in più, ma non credo che sia il suo contratto il problema vero! brand per quel che guadagna dovrebbe essere un all star, insomma dovrebbe generare un 20+10 ad ogni allacciata, ed essere il leader! non fa nessuna delle sue cose, pur concordando con te sul fatto che rispetto al passato stia giocando meglio (e la classifica infatti lo testimonia)

  30. Big Shot Rob scrive:

    hhhivan

    Mi sa che ti sei attirato parecchi insulti xD.
    Comunque la difesa non va calcolata con recuperi e stoppata. Che lebron possa essere il miglior giocatore in aiuto nella storia del gioco per qualità fisiche penso sia un fatto e a tratti in questa stagione lo è stato. A tutto questo si aggiunge una buona difesa sull’uomo, almeno nelle partite che ho visto io. In generale mi sono dovuto ricredere e penso meriti l’mvp, non sono così convinto che la lega glielo voglia dare per la terza stagione di fila, sopratutto considerando “l’aggravante wade”.

    • hhhivan scrive:

      L’avevo scritto sopra che era una provocazione la mia XD
      Avevo anche scritto che la difesa (per fortuna) non è nelle cifre (l’attacco però spesso si). Che Lebron sia un super difensore in aiuto è un fatto, anche perchè ha mezzi fisici strabordanti (se vai testa al ferro stoppare in aiuto non è così difficile), che lo sia meno sull’uomo anche (è migliorato, nulla da dire, ma è lontano dall’essere un Ron Artest o un Kobe quando decide di difendere. Kobe difensivamente qualche anno fà era una cosa incredibile). Che poi abbia le cifre per vincere l’Mvp nulla da dire. Però secondo me l’aggravante Wade pesa troppo. Vale anche il discorso inverso se vogliamo.. In ogni caso l’mvp della RS conta poco. I playoffs parlano chiaro invece. Li vedremo il rendimento dei big 2+1 e tireremo le somme..

  31. Karl “Tunz Tunz” Malone is inda house game6/98 scrive:

    in your weis

    Questo attacco ai tifosi lakers è abbastanza triste e gratuito. Ma che c’entrava?
    Poi il commento l’ha fatto uno di nome “MAV”…

  32. brian scrive:

    Beh ragazzi, la trade con i Kings parte da un presupposto partiolare: sia Dalembert che Hawes volevano fortemente cambiare aria.
    Vediamola dalla parte dei Sixers: dai via un C sovrapagato e scontento che chiama 12 M in scadenza e ti prendi un C giovane da valutare in altro contesto che porta 3 M in scadenza (quest’anno ha la Qualyfing Offer) + Songalia che sono 5 M in scadenza e Nocioni un’ala che può tornare utile con 2 anni a 6 M.
    In pratica i Sixers hanno pagato 6 M per un anno di cap (il prossimo) per valutare Hawes e al limite Nocioni.
    Tra l’altro il Nocio (che non ha fatto male ma è chiuso da Iguo-Turner) è un internazionale e già ci sono voci che ha fine stagione voli in Spagna e liberi quei 6 M in più.
    Magari Dalembert era più utile quest’anno, ma la trade in sè era a basso rischio e potenzialmente a gran guadagno se Hawes esplodeva.

    Brand è in assoluto il miglior giocatore della squadra quest’anno, considerando che gioca due ruoli PF e C. E la prox stagione è al penultimo anno di contratto…

    • davide scrive:

      Perfetto Brian, volevo scrivere io ma mi hai anticipato. Forse (ma dico forse) si poteva trovare qualcosa di meglio per Dalembert ma la verità era che in campo e in spogliatoio era più di danno che altro tant’è vero che con Hawes (che pure cambierei subito potendo con un centro difensivo) la squadra è più fluida e gioca meglio. Non sto dicendo che il merito del miglioramento dei Sixers sia Hawes, ci mancherebbe altro, dico che Hawes crea meno danni sia fuori dal campo che sul campo e in ogni caso la squadra ha trovato degli equilibri che con un giocatore poco intelligente (cestisticamente parlando) come Dalembert sarebbero stati più difficili. D’accordissimo anche su Brand, certo il suo contratto è alto ma le sue cifre non sono tanto diverse da quelle di giocatori molto più osannati ed è ammirevole il fatto che, pur con un contrattone alle spalle, si stia impegnando per tornare ad alti livelli, cosa non così scontata come ben sanno a Phila (vedi Chris Webber).

      • brian scrive:

        Quest’anno Brand è commovente per l’impegno che ci mette. E io che sono amante dell’old style, penso che sia ancora un prof. in post basso come ce ne sono pochi in PF nell’NBA attuale.
        Quest’anno è sano è in forma ed è convinto e Collins lo usa nel modo giusto. E’ tutto il nostro (povero) frontcourt.
        Chissà che il doppio infortunio non gli allunghi la carriera. Chiaro, il contratto è sovradimensionato, ma giocasse così non lo cederei e tenterei di rifirmarlo con la MLE fra 2 anni.
        Tutto quello che manca ai Sixers odierni a mio avviso è uno Sheed quando arrivò a Detroit. E il paragone non è a caso…

  33. the human highlight film scrive:

    No Mailman

    Mav è tifoso Lakers dichiarato, per questo ho scritto Lakers. Altrimenti avrei usato un termine generico

  34. brian scrive:

    Sorry Songalia arriva dalla cessione di un altro “idolo” W.Green, ma il concettodi fondo rimane

  35. julius scrive:

    tony allen è uno dei migliori difensori della lega se poi mette 27 pt… molto bravo anche Young, ancora grezzo ma grande atleta. Da notare che ai Griz mancava R. Gay ossia un’all-star fatto e finito, non convocato daccordo ma lo sarebbe!
    Lotta per i Po avvincente Phila arriverà tranquillamente al 50% i Bucks a posto fisicamente sono da PO, credo che NY possa essere scavalcata da entrambe.
    A ovest è durissima per i Griz

  36. Karl “Tunz Tunz” Malone is inda house game6/98 scrive:

    e ho capito, ma che cazzo c’entravano quegli altri? Dieci post prima so stato il primo a dire che LBJ per ora è l’MVP del campionato! Eddai su, siamo seri e rispondiamo singolarmente alle persone… Non è perchè ho avuto discussioni con Michele, con un altro Michele che faceva articoli qualche anno fa e con un altro tizio del forum ( mi pare si chiami Alessio, boh), allora mi stanno sul cazzo tutti i tifosi dei Celtics inquanto tifosi Celtics…

  37. alert70 scrive:

    Kings-Sixers

    Gli scambi tra le due franchigie non è una novità: tanto per dire ci avete appioppato un altro contrattino quello di Kenny Thomas che grida allo scandalo. I kings hanno provato a metterlo in tutte le trade poossibili senza riuscirci.
    Quando hanno visto l’andazzo lo hanno messo fuori rosa, punto. Idem si poteva fare per Dalembert. Ora non so perchè stava sui marroni ma era solo un anno e poi via. Ovvio che si parla di trade avvenuta ma da tifoso Kings dissi immediartamente che l’affarone lo avevano fatto i californiani.

    Spencer andrebbe benissimo in Europa non nella NBA. Da dire che ai Kings giocava tanto e i suoi limiti erano emersi in maniera lampante. Certo se poi Nocioni se ne va in Europa e non rifirmano Hawes alla fin fine non hanno perso nulla. Vista così il gioco vale la candela e forse per una volta entrambe le franchigie ci hanno guadagnato.

    Scusate: ma perchè non era amato il buon Samuel?

    Il contratto di Brand è eccessivo ma quest’anno lo “ruba” di meno. Se togliete lui malgrado tutto siete messi malino visto il rendimento di Spencer.

    • brian scrive:

      Non era amato dai tifosi per il bassissimo IQ cestistico. Nello spogliatoio non so, più che altro era lui (descrtitto tra l’altro come persona intelligente e sensibile) che si era stufato di un ruolo marginale e forse del fatto che gli rinfacciassero l’alto contratto strappato a King illo tempore.
      Grandi mezzi atletici, ma gioca solo nella sua metà campo e neanche sempre con la concentrazione a mille.
      Non l’ho seguito quest’anno, ma non credo sia cambiato a Sacramento e a giudicare dai minuti di utilizzo probabilmente avrà già voglia di cambiare aria.

  38. hanzo90 scrive:

    Lebron che ieri partecipa alla gara delle schiacciate…certo che all’All star game gustarsi una sfida LBJ vs Bad Blake non sarebbe malaccio…
    Per il resto,come già detto,ad oggi non c’è nessuno che possa avvicinarsi al suo stato di controllo delle partite.Vedremo se riuscirà a mantenerlo anche ai P.O. di quest’anno.

    I Sixers continuano con il loro buon ruolino di marcia per la felicità del santone e del buon Iggy.

    Per la classifica delle ultime cinque mi tiro indietro,altrimenti davvero si rischia di scrivere tutti gli stessi nomi.E lo stesso ragionamento direi valga per le prime cinque.

  39. mav scrive:

    tifoso lakers dichiarato?????????????????????????????????????????????????????????????
    ah si????????????????????????????????nn sapevo neppure io di esserlo…..qst è forte…dopo questa cavolata mi cerchi anke dove ho scritto di essere un tifoso lakers….nn tifo lakers,ne tanto meno LBJ….nn è ke andare contro lebron significhi essere pro lakers o pro kobe….tra i 2 preferisco il gialloviola ma è una cosa personale…penso ke bryant sia un grandissimo qual’è il problema?lo penso pure di un messi anke se nn simpatizzo minimamente x il barcellona…sono dati di fatto…james nn mi piace ma nn ho detto mica ke è scarso,lo ritengo un fenomeno,ma se nn mi piace nn mi piace…
    prima di dire qualcosa informati…ridicolo

  40. hhhivan scrive:

    …come si riescano a scatenare discussioni (insensate) su queste pagine resta un mistero… ragazzi su, non scendiamo ai livelli dei tifosi di calcio che si insultano per principio. Uno può anche dire una cosa che non è vera, lo si smentisce e finita li. Parliamo di basket sapendo che un opinione è un opinione e come tale è personale e non ha valore assoluto senza scannarci ne insultarci, che non serve. Relax! :)

  41. mav scrive:

    era per precisare…nn ho offeso nessuno:)….io ho detto solo la mia su lebron…infatti nn solo l’unico ke gli ha risposto…x cui credo abbia sbagliato…poi un conto è dire cose sbagliate sul basket una cosa è dire qualcosa di nn vero…come per dire”lui è tifoso lakers e nn conta qll ke pensa su lebron”…entrambe errate poi

    • hhhivan scrive:

      Ma infatti io non discutevo sul contenuto tuo messaggio (se uno dice una cosa non vera glielo si fà presente e stop) ma sui toni che secondo me erano eccessivi. Tutto qui. Secondo me dargli del “ridicolo” non serviva. Poi lui ti risponde “checazzonesò” tu replichi e così via all’infinito. Alla fine tutto per una monata se ci pensi.. Per inciso io pure tifo L.A. ma questo non vuol dire niente, se Los Angeles vince bene, se perde sarà per la prossima, senza fare drammi e soprattutto cercando di restare obiettivi sempre (questo vale anche per il giudizio sui singoli) :)

  42. mav scrive:

    il ridicolo nn era riferito a lui ma al commento scritto xke nn veritiero…nn si capiva è vero…ora ho specificat

  43. Alert70 scrive:

    Le cinque peggiori:
    Bucks
    Pistons
    Pacers
    Magic
    Rockets
    Non metto le solite perche’ obiettivamente deboli. Quindi reputo per potenziale i Bucks i piu’ deludenti perche’ li prevedevo vicino al record degli Hawks. Hanno avuti molti acciacchi ma ad oggi sarebbero fuori. Discorso simile per i Pacers e Detroit. Sono due squadre che hanno un buon roster e seppur non tra le migliori non possono non vincerne almeno 35. Anzi qui si rischia che i Pacers falliscano l’obiettivo PO alla loro prtata. Rockets me li aspettavo piu’ vicini alla 7ma 8va piazza, invece sono partiti talmente male da buttare la chance po. Urge uno scambio. Magic sottotono. Hanno cambiato in corsa ma rimangono troppo ancorati al loro gioco perimetrale. Serve una stella da sffiancare a Howard.

  44. alert70 scrive:

    La peggiore in assoluto considerando record e roster sono i T-wolves tutta la vita. Delle squadre deboli è quella che ha un duo da 40 punti a partita e un roster discreto. Li seguono d un niente i kings che hanno pagato il noviziato burrascoso di Cousins, le scelte opinabili del coach nei primi due mesi e un Evans versione maiale con 12 kg in più sul groppone.

    I Cavs e i Raptors hanno roster inguardabili e ogni gara vinta fa brodo. Scollinassero sopra 22/25 W sarebbe miarcoloso.

  45. bodiroga88 scrive:

    Eh basta con queste discussioni del cazzo!!!

    Simpatizzare per i Lakers, non vuol dire essere imparziali.

  46. the human highlight film scrive:

    Bodiroga

    Esatto, vedo che vi date la zappa sui piedi da soli…ma forse volevi dire “parziali”…e comunque, cari, nn ho detto che tutti i tifosi Lakers sono così o colà, ma di cagate contro LBJ o altro ne ho sentite a centinaia questi mesi, e spesso erano da tifosi Lakers che nn possono accettare che LBJ sia passato ad una contender, o che lo status di Kobe o L.A. venga messo in discussione. Fabio r mi pare l’esempio più lampante, ma nn è il solo…

    Poi…sul forum se sente di tutto, e LeBitch, e PP attore, e gli Spurs speriamo che gli si rompe un ginocchio a qualcuno, e odio San Antonio, e vi scandalizzate per queste cagatine?

  47. Hilton scrive:

    Fabio R gufo ufficiale di Playitusa

  48. gallo=bird (1-12-2008) BAOGB (24*-15-7-16-17) scrive:

    poi sarei io quello che parla sempre delle stesse cose?

    dai lasciamo stare che è meglio,visto che sarebbe troppo facile aprire un altra polemica…

    visto che qualcuno ha aperto il caso lebron(stranamente) dico che l’mvp oggi non è in discussione,ma pensavo che potesse essere affare suo molto prima di queste ultime sue prestazioni.
    un pò per il rispetto che ha,ma soprattutto perchè da dicembre in poi gli heat stanno volando, con lui che come al solito gioca divinamente…

    sul discorso del fisico,lo dissi anche qualche giorno fa,questo sarebbe lebron anche con un fisico più normale,semplicemente perchè il suo stile di gioco non è “condizionato” dal suo fisico,ma dalla sua tecnica unita alle sue doti atletiche.
    il fisico ovviamente lo aiuta in qualche aspetto,ma questo sempre in minima parte…

    poi vabbè,lasciamo stare i discorsi che il destino degli heat dipende solo da lui.
    perchè ai playoff,in una serie,in una gara decisiva potrà benissimo succedere quello che si vide nella finale olimpica 2008 tra usa e spagna,ovvero lebron(con kobe) in grande difficoltà e wade che si prende in mano la squadra evitando una tragedia sportiva…

    ripeto,quando si parla di regular season io sono il primo a dire che oggi come oggi non esiste giocatore che possa avvicinare il rendimento di lebron.
    ma quando si parla di playoff il discorso cambia.
    detto questo,chi vivrà vedrà…

    20+20 per howard.
    ho letto che questa è la 31nesima volta che in carriera fa la doppia doppia doppia,negli ultimi 25 anni anni il record appartiene ad olajuwon con 37,poi barkley e shaq 34.
    peccato che howard abbia soli 24 anni,quindi minimo altri 10 anni di grande carriera,eppure in questa performance del 20+20 è già vicino a dei mostri sacri del gioco.
    questo per tutti quelli che ancora continuano a sminuire la forza di questo giocatore…

    ma basta solo dire che negli ultimi anni,anche lui come lebron ai cavs,non è mai stato circondato da veri fuoriclasse.
    nelson,turkoglu,carter,lewis,arenas,alston ecc. tutti buoni giocatori,ma niente più.
    eppure i magic negli ultimi 2 anni hanno fatto una finale nba e una finale di conference,avvicinando sempre in regular season le 60 vittorie.
    semplicemente howard sposta come pochissimi sanno fare…

    per anni si è parlato della possibile destinazione di lebron una volta arrivato il famoso 1 luglio 2010.
    ma occhio,perchè anche gli eventuali movimenti di howard vanno seguiti con particolare attenzione,semplicemente per quello che dicevo prima,ovvero questo nel contesto giusto può farti fare il definitivo salto di livello che vuol dire titolo…

    • hhhivan scrive:

      Secondo me Lebron è tale ANCHE perchè fisicamente è uno scherzo della natura. Sta lavorando tantissimo sulla tecnica individuale, rafforzando quelli che erano suoi punti deboli, ma resta il fatto che per andare a rimbalzo o in entrata prendendo contatti e riuscendo comunque a prendere un buon tiro avere quel fisico o meno fà tutta la differenza del mondo, o per trovare angoli di passaggio vedendo sopra il difensore.. Dai a Lebron il fisico di un Mayo (giusto per prendere il primo che mi viene in testa) e dimmi se secondo te sarebbe dominante alla stessa maniera.. Io francamente credo di no..

      • gallo=bird (1-12-2008) BAOGB (24*-15-7-16-17) scrive:

        ma infatti nel mio commento di qualche giorno fa avevo sottolineato che la sua forza fisica lo aiuta a rimbalzo o nei contatti quando punta il canestro.
        però non facciamo passare lebron come un giocatore che condiziona totalmente il suo gioco grazie alla sua forza fisica,perchè non è così.
        sia per il ruolo che copre,ma anche per lo stile di gioco che lui stesso ha…

        voglio dire,per dei pivot da post come shaq,moses malone,howard e chamberlain la loro superiorità fisica era fondamentale,per lebron no…

        perderebbe sempre qualcosina,ma senza sarebbe lo stesso un fuoriclasse…

        comunque io parlavo di forza fisica,non di altezza…

        • hhhivan scrive:

          è un discorso che vale a metà secondo me il tuo, è evidente che per chi gioca sotto il fisico è basilare, altrimenti non reggi i contatti e non inizi neppure a provare a giocare (anche se poi vedi per esempio Scola che fisicamente non è nulla di che ma tecnicamente vale i migliori di questa lega e riesce comunque a dominare le partite) ma anche James (che sostanzialmente gioca in che ruolo vuole tanto può farlo) ne fà uno strumento di pesante dominio. Se gioca guardia non c’è nessuno che fisicamente gli vada vicino perchè è più alto e più grosso, se gioca ala piccola idem, se gioca ala grande fisicamente magari reggono ma come velocità neanche si inizia a discutere, se gioca play tanto vale lanciare una moneta per scegliere da che lato farsi battere.. Poi è chiaro, ha doti innate che non dipendono dal fisico, la visione di gioco alla Magic ce l’ha nel dna, le letture in campo anche, l’istinto per la palla anche, e l’elenco è lungo. Ma le doti fisiche gli permettono un tipo di gioco che sennò non potrebbe permettersi. Se sei più piccolo e leggero senti di più i contatti e comunque ti stanchi di più, fai più fatica ad andare a rimbalzo ecc ecc.. Wade fisicamente è un mostro, eppure il suo stile di gioco viene considerato sempre sul filo del rasoio per il suo fisico, se James gioca alla stessa maniera nessuno si pone nemmeno il problema. Alla fine il discorso è semplice, metti tanto talento in un corpo che non ha senso di esistere ne esce un giocatore unico. L’unica cosa che ti può fermare a quel punto è la testa. Il mio dubbio su James finchè non gli vedrò vincere un titolo da numero 1 è questo. Sul resto francamente c’è poco da dire..

          • gallo=bird (1-12-2008) BAOGB (24*-15-7-16-17) scrive:

            si,ma il punto è un altro…

            shaq aveva anche tecnica,però senza la sua forza fisica sarebbe stato un buon giocatore,ma non un fuoriclasse…

            per lebron il discorso cambia.
            ripeto,perderebbe qualcosina,ma sarebbe sempre un possibile mvp…

            onestamente si cavalca fin troppo questa sua dote,che poi fa si che si sminuisca la sua tecnica…

            un pò il discorso del primo jordan.
            tutti rimanevano giustamente incantati dalle sue doti atletiche,anche perchè prima di lui e neanche dopo si è più visto un simile atleta circolare in nba.
            ma il suo atletismo oscurava le sue doti tecniche,quando poi col passare degli anni,quindi col perdere esplosività atletica,si è capito che i suoi segreti erano altri…

            • hhhivan scrive:

              Shaq era dominante perchè come Lebron aveva capacità fisiche senza senso (Robinson era un lungo dominante, ma vicino a Shaq era un giocatore quasi normale) e tanta tecnica (velocità e coordinazione insensata per uno di 2.13 per 140kg). Jordan all’inizio come tiratore non era eccezionale, lo è diventato, mantenendo capacità fisiche assolutamente irreali per parecchi anni, quando quelle sono calate aveva un tale bagaglio di movimenti per sopperire alla cosa che nessuno se n’è quasi accorto.. Stessa cosa vale per Kobe (non è quello di 10 anni fà atleticamente, ma tecnicamente non c’è un singolo movimento offensivo che non padroneggi, il che è imbarazzante). Per altro oggi Jordan sarebbe atleticamente uno dei top, ma non la cosa imbarazzate che era negli anni ’80, a livello mentale invece un’altro così deve ancora nascere (anche se il 24 non scherza, ma potrei passare per uno di parte). Un Lebron negli anni ’80 sarebbe stato tipo Chamberlain probabilmente..

  49. hhhivan scrive:

    Il tifo si fà a favore. Punto. Non si tifa contro (per altro è un controsenso chiamarlo TIFO). Questo a carattere generale. Poi a me può stare sul cazzo questo o quel giocatore per svariati motivi (uno può semplicemente dirli, c’è libertà d’espressione) ma prendersela e insultarsi gratuitamente per questo è da persone limitate. Come se uno mi dicesse “Kobe è un coglione egoista per questo questo e questo motivo” e io da tifoso Lakers me la dovessi prendere come se fosse un insulto personale. Cosa che non è. Nessuno si scandalizza per nulla, figurati. Ma fare uno sforzo per alzare un pò il livello non sarebbe male.

  50. gallo=bird (1-12-2008) BAOGB (24*-15-7-16-17) scrive:

    diamo ad un howard un lebron,oppure un wade,oppure un gasol,oppure un kobe,oppure un westbrook,oppure un durant,poi vediamo quanti giocatori sanno spostare i destini della lega come potrebbe fare lui se avesse il compagno giusto al suo fianco…

    erano tutti discorsi che si facevano ai tempi di lebron ai cavs,oppure ai tempi di kobe ai lakers prima dell’arrivo di gasol.
    ma perchè nessuno li fa per howard?

    • hhhivan scrive:

      Perchè Howard in un finale di partita, per esempio, non è dominante come quelli che hai citato tu sopra probabilmente.. mi dispiace dirlo ma tra lui e Shaq (anche solo a pari età) c’è obiettivamente un abisso. Tecnicamente è limitato. Non ha varietà di movimenti offensivi. Ai liberi è ancora un incognita. In ricezione statica vale metà di quando riceve in movimento. Fatica nel leggere i raddoppi. Come difensore sull’uomo deve lavorare ancora parecchio.. Dettagli che pesano come macigni sulla valutazione del giocatore.. Che fisicamente sia inarrestabile nulla da dire, come go to guy di una squadra si può fare meglio..

    • hhhivan scrive:

      Tra l’altro hai citato giocatori che, salvo forse Westbrook (per ora), sono tutti go to guy delle rispettive squadre, a cui Howard farebbe da secondo violino..

      • Rafael scrive:

        uno ti potrebbe rispondere che di centri “go to” ce ne son (stati) pochini eh…

        • hhhivan scrive:

          Se si parla di Howard cosa ti devo dire io. Che poi pochini, ce ne sono stati è, solo che stanno scomparendo perchè il basket cambia (per fortuna).. Comunque si faceva un discorso di lunghi, non per forza di centri. Se ho Kg come go to guy non è che non gliela dò negli ultimi 5 minuti solo perchè è un lungo.. O se ho Olajuwon tanto per citare uno del passato recente..

  51. gallo=bird (1-12-2008) BAOGB (24*-15-7-16-17) scrive:

    ma infatti è questo il suo limite…

    proprio per questo oggi prima di lui mi prendo kobe,lebron e wade.
    semplicemente perchè lui non può permettersi di cambiare marcia come gli altri 3…

    ma detto questo,se valutiamo il suo contributo a 360 gradi,questo in questa lega sposta come pochissimi.
    ripeto,diamogli un altro fenomeno al suo fianco,poi ne riparliamo…

  52. gallo=bird (1-12-2008) BAOGB (24*-15-7-16-17) scrive:

    howard in una squadra col giocatore giusto può avere lo stesso impatto di un garnett…

    ovvero,garnett ai celtics,soprattutto quelli 2008,non era il go to guy,era fondamentalmente il secondo violino di quella squadra.
    ma delle volte essere il secondo violino non significa essere il secondo miglior giocatore della squadra,difatti kg era il giocatore più forte di quei celtics…

    faccio un esempio,se oggi howard giocasse con un melo o con un durant,sarebbe il secondo violino offensivo,ma alla fine sarebbe il miglior giocatore di quella squadra,che in più avrebbe grosse possibilità di vincere un titolo,perchè howard fino a questo momento,con giocatori di quel livello non ci ha mai giocato,eppure i suoi magic sono sempre rimasti ai vertici…

  53. hhhivan scrive:

    Howard probabilmente con una superstar vicino vincerebbe tutto. Però una cosa và detta, se domini per 43 minuti, ma negli ultimi 5 la partita la vince qualcun’altro non puoi pensare di essere tu il numero 1 di quella squadra. Mi viene sempre in mente il famoso discorso che si faceva anni indietro quando a LA c’era ancora Shaq. Nei playoffs 2002 contro gli Spurs regolarmente il 34 fuori per falli e regolarmente il numero 8 che la vinceva nel 4 periodo (doppia cifra media nel 4 quarto per lui). Li sono venuti fuori i discorsi su chi fosse il migliore tra i due, non tanto perchè Shaq non dominasse (perchè all’epoca, nonostante il numero 8, il 34 era una cosa senza senso) quanto sul fatto che chi spesso negli ultimi minuti prendesse il comando non fosse lui ma quell’altro.. Con howard forse sarebbe lo stesso, questo che fà il bello e il cattivo tempo per 43 minuti (forse) e negli ultimi 5 qualcun’altro che dice “bon, tocca a me” e te la fà vincere..

  54. gallo=bird (1-12-2008) BAOGB (24*-15-7-16-17) scrive:

    “Però una cosa và detta, se domini per 43 minuti, ma negli ultimi 5 la partita la vince qualcun’altro non puoi pensare di essere tu il numero 1 di quella squadra.”

    vabbè,ma è questione anche di ruoli…

    chiaramente nei minuti finali è molto più facile affidarsi ad un esterno piuttosto che ad un lungo interno…

    se ho west e chamberlain nella stessa squadra io nei minuti finali la palla la custodisco soprattutto nelle mani di west…

    idem se ho kobe e shaq con kobe.
    a russell non gli faccio proprio toccare il pallone…

    però questo non toglie che se sono in grado di giocarmi quella partita è soprattutto grazie al contributo offensivo e difensivo che i vari russell,chamberlain,shaq e howard mi danno prima.
    quindi aspettiamo a dire che un giocatore che nei minuti finali è meno decisivo di altri poi non può considerarsi il miglior giocatore di quella squadra,perchè la storia nba è piena di esempi che sostengono il contrario…

    • hhhivan scrive:

      Secondo me dipende da che lungo hai in squadra francamente.. Se sai che possono fargli fallo per mandarlo in lunetta sapendo che tanto sbaglia gliela togli dalle mani (Shaq e Howard tanto per restare tra i già citati). Ovvio. Ma per esempio, in anni recenti, Houston prima con Olajuwon e Spurs poi con Duncan non mi sembra abbiano smesso di darla al loro go tu gay solo perchè era un lungo e non una guardia. Che miglior giocatore è se quando devi decidere la partita non gliela puoi far toccare? Può essere il più completo, ma non il migliore.. Suvvia!

  55. the magician scrive:

    Superman rimane con noi.
    Punto e basta.

    (please Dwight, ascolta le mie preghiere:-))

  56. gallo=bird (1-12-2008) BAOGB (24*-15-7-16-17) scrive:

    adesso faccio il giochetto peterson…

    lui per anni ha detto che se avesse l’opportunità di iniziare a costruire una squadra con la possibilità di scegliere qualsiasi giocatore,il primo che prenderebbe sarebbe nowitzki…

    io invece oggi dico che per età,per primo prenderei lebron,ma subito dietro howard…

  57. superlacustre scrive:

    non succedera’ perche’ per il bene dell’nba e’ bene che non succeda ma se melo va ai lakers qualcuno in questo forum potrebbe prendere seriamente in considerazione l’idea del suicidio….

  58. fabio r scrive:

    Ah, ecco perchè sono inciampato poco fa ;-)
    ma lasciatemi in pace!

    Io non gufo nessuno e sono un tifoso prima di tutto NBA. Chi vince vince.

  59. gallo=bird (1-12-2008) BAOGB (24*-15-7-16-17) scrive:

    “Jordan all’inizio come tiratore non era eccezionale, lo è diventato, mantenendo capacità fisiche assolutamente irreali per parecchi anni, quando quelle sono calate aveva un tale bagaglio di movimenti per sopperire alla cosa che nessuno se n’è quasi accorto.”

    “Per altro oggi Jordan sarebbe atleticamente uno dei top, ma non la cosa imbarazzate che era negli anni ’80, a livello mentale invece un’altro così deve ancora nascere (anche se il 24 non scherza, ma potrei passare per uno di parte). Un Lebron negli anni ’80 sarebbe stato tipo Chamberlain probabilmente..”

    sarà,ma io dico che un giocatore da 1vs1 immarcabile come il primo jordan non è mai esistito in questo pianeta…

    poi davvero vogliamo paragonare i mezzi atletici di questo lebron e del primo kobe con il primo jordan?
    ma guardte che velocità assurda che aveva,che agilità di movimento,che cordinazione.
    per me il primo jordan era la macchina perfetta da 1vs1.
    con questo discorso lascio da parte l’aspetto mentale,ma ne faccio proprio una questione di doti atletiche e tecniche…

    • hhhivan scrive:

      Francamente fare un paragone “a tre” Jordan – Kobe -James ha poco senso. Per un motivo molto semplice, due sono molto simili (Kobe e Mj) uno no, anni diversi e gioco diverso, metodi di preparazione diversi ecc.. E comunque se dobbiamo dirla tutta: Mj è entrato in Nba parecchio dopo Kobe, Bryant era un bambino che già giocava contro i più forti, e il discorso prendiamo Kobe e Jordan alla stessa età non ha senso. Kobe ha centinaia di partite giocate in più a pari età. Jordan si è anche ritirato (la prima volta) salvaguardando il suo fisico (un pò com’è successo a Hill, che per colpa degli infortuni ha molto meno chilometraggio e ora fisicamente è tutto meno che un quasi 40 enne) e avendo, per sua fortuna, meno infortuni di Kobe. Fermo restano tutto ciò io dico che ad oggi fisicamente Jordan non sarebbe un extraterrestre, e se ne facciamo un discorso di velocità/forza/elevazione probabilmente la porta via James tra l’altro. Che poi, per i suoi anni, fosse uno scherzo della natura è assolutamente vero, che fosse una macchina da canestri anche. Che fosse mentalmente il giocatore più dominante mai visto anche. Ma la forza di Jordan più che fisica era li. Nella testa.

      • hhhivan scrive:

        Per le pure cifre, Jordan si è ritirato con 1264 partite giocate tra RS, PO e ASG, Kobe ne ha, ad oggi, 1284. Le cifre le puoi anche non vedere ma qualcosa dicono..
        Se si fà un confronto a pari età poi è ancora peggio, perchè a 33 anni Kobe ha qualcosa come quasi 300 partite giocate in più.. Si non esattamente poche..

  60. Karl “Tunz Tunz” Malone is inda house game6/98 scrive:

    in your weis

    Nessuno qui si scandalizza, dico solo che hai sinceramente un po’ rotto le palle generalizzando “contro i tifosi Lakers”, e siccome ci sto pure io, ti faccio notare che stai dicendo una cazzata. Se qualcuno ha detto qualcosa, puoi meglio dire chi è stato e finisce là, semplice no?
    è un po’ fastidioso farsi infilare parole in bocca non proprie (cosa che con me hai fatto inquanto sostenevo che “Horry fosse un porco”, cosa mai detta e soprattutto mai passata per il cervello).
    Infine io non ho mai letto che LBJ fosse improvvisamente considerato una sega all’unanimità; piuttosto ho letto che aveva sbagliato per una serie infinita di motivazioni, che poteva fare altro, e che, ed è stata l’accusa peggiore, veniva considerato “un vile”. Mai e poi mai ho letto che era solo uno grosso privo di tecnica, questo te lo sei sognato…

  61. gallo=bird (1-12-2008) BAOGB (24*-15-7-16-17) scrive:

    onestamente anche un cieco riuscirebbe a vedere che il primo jordan resta atleticamente la cosa più incredibile che abbia mai calcato un parquet nba…

    se facciamo una gara sui 30-60-100m tra il primo kobe e il primo mj o l’attuale lebron vince sempre jordan…

    idem nel salto in lungo o salto in alto…

    in più mj aveva una cordinazione da ballerino che gli altri due alla stessa età si sognavano…

  62. Rafael scrive:

    io direi salmonicamente che, sempre in termini di rapporto fisicità/rendimento/coordinazione, MJ era la macchina perfetta della pallacanestro di 15 anni fa.
    Lebron di quella attuale.

  63. Alfredo scrive:

    Gallo:
    peterson è anche quello che tra Bynum e zaza prendeva il secondo, ehehehehe! io comunque se devo costruire oggi prendo Rose, i leader silenziosi e con palle cubiche (vedere rendimento playoff) sono merce rarissima…

  64. mav scrive:

    sono gli altri ke vanno a metà della velocita anke…considerate tutto,nn solo i mezzi atletici di jordan…x quanto riguarda il paragone con il primo e kobee lebron nn saprei..li ricordo entrambi molto coordinati…x qnt lebron nn mi stia simpatico,negli anni 80 sarebbe stato illegale piu di jordan da un punto di vista fisico…e il primo kobe illegale come jordan

  65. redbull scrive:

    gallo

    jordan aveva un atletismo spaevntoso per la sua epoca, ma sarebbe comunque un mostro atleticamente parlando anche ora..

    la differenza è che ora giocatori che hanno quasi il suo atletismo sono aumentati, una volta erano in pochissimi anche solo ad avvicinarsi a lui..

  66. gallo=bird (1-12-2008) BAOGB (24*-15-7-16-17) scrive:

    ma infatti nessuno discute il fatto che oggi ci siano migliori atleti rispetto agli anni 80…

    ma questo non vuol dire che jordan non possa lo stesso essere considerato l’atleta più impressionante mai visto in nba…

    non è tanto questione di avversari,ma proprio di facilità nel muoversi,velocità,cordinazione,equilibrio del corpo in aria,elevazione,un mix perfetto…

    oggi ci sono tanti saltatori in lungo che superano gli 8m.
    se oggi sono 40 all’anno,negli anni 80 erano in 10,tanto per fare un esempio.
    eppure oggi quasi nessuno riesce a superare il muro degli 8m60,lewis negli anni 80 ci riuscì più di 40 volte…

  67. mav scrive:

    redbull

    bravissìmo lo dico da sempre…fisicamente anke il decimo-undicesimo uomo atleticamente è super…poi giocando è una pippa magari pero atleticamente c’è eccome…poi è ovvio ke vedere correre una ferrari vicinoa dellle utilitarie ti da una sensazione di imbattibilita ke sarebbe un tantino piu ridimensionata vicino a delle pari categoria…

  68. fabio r scrive:

    @ gallo

    per me Kobe l’ha raggiunto Jordan tra il 2006-08. In quel periodo non si negoziava e se non avesse avuto walton, sasha, mihm, k.brown, cook e smush come compagni avrebbe vinto altri titoli.
    Il problema (per kobe) è che MJ ha tenuto quello status per tutta la carriera.

    Ninete da fare. A ora di paragoni MJ può stare tranquillo…persino Kobe in confronto torna un normale buon giocatore.

    LbJ è un’altro tipo di giocatore. Sta migliorando tecnicamente ma sono sicuro che quando raggiungerà i 30/32 la sua pericolosità diminuirà. Un po’ come shaq.
    La velocità è il detonatore che rende James un marziano, così come lo era per shaq, e quando questa calerà allora forse sarà più arginabile.
    Al momento è un Karl malone con l’80% di Magic Johnson, la velocità di Iverson e una decente spruzzata di Jordan.

    Un terminator.

  69. gallo=bird (1-12-2008) BAOGB (24*-15-7-16-17) scrive:

    mav

    no,il primo kobe rispetto al primo jordan aveva un raggio di tiro più ampio.
    per il resto mi prendo il primo jordan.
    soprattutto atleticamente,ripeto,non può esserci paragone.
    il primo kobe era da 9,il primo jordan da 10 e lode…

    ripeto,jordan atleticamente vincerebbe qualsiasi confronto,ma il fatto che fosse quell’atleta negli anni 80 è un ulteriore sua grandezza.
    perchè oggi è tutto più facile,dalla preparazione all’alimentazione alle migliore metodologia di allenamento sull’aspetto fisico e atletico.
    eppure ancora oggi non si vede un atleta di quel livello,che si avvicini si,dello stesso livello no…

  70. gallo=bird (1-12-2008) BAOGB (24*-15-7-16-17) scrive:

    mav

    guarda che ad esempio il video che ho messo,era una gara contro gli hawks,dove nella stessa partita vedevi quattro atleti che anche oggi fai fatica a vedere,parlo di webb,wilkins,pippen e jordan.
    quindi,ok dire che oggi in generale atleticamente sono messi meglio,ma calma a dire che oggi vanno il doppio di allora…

    ripeto,su jordan non ci vuole il confronto con l’avversario,basta solo vedere la sua incredibile facilità/agilità di movimento che aveva per capire che era un atleta unico…

  71. Mamba scrive:

    Tempo fa lessi di un calcolo relativo al famoso free throw dunk dove in pratica si diceva che coi movimenti esatti MJ avrebbe potuto saltare ad una distanza superiore ai 9 metri anche nel salto in lungo.

  72. gallo=bird (1-12-2008) BAOGB (24*-15-7-16-17) scrive:

    poi dico,anche oggi,kobe ha quasi 33 anni.
    a 33 anni jordan era sempre nettamente un atleta migliore rispetto a kobe.
    basta vedersi le immagini di qualche partita del jordan versione 96 con il kobe versione 2011…

    poi mi direte che oggi kobe ha molte più gare alle spalle rispetto a quante ne avesse mj alla stessa età che ha oggi kobe.
    verissimo,però questo discorso vale per qualsiasi età di entrambi.
    a 20 anni mj era un atleta superiore a kobe,idem a 25,idem a 30,e lo sarà anche a 35 o a 40 anni…

    quello che ho sempre detto,come talento cestistico kobe si avvicina a jordan,come atletismo siamo molto distanti,questo a qualsiasi età…

  73. gallo=bird (1-12-2008) BAOGB (24*-15-7-16-17) scrive:

    mamba

    avrebbe fatto cose impensabili nell’atletica leggera.
    perchè pur essendo alto 1m96(o 1m98) si muoveva con una facilità impressionante.
    aveva un esplosività nelle caviglie incredibile,grande elevazione.
    siccome il lungo è un mix di velocità,elevazione,,potenza e leggerezza/cordinazione in volo,il primo jordan avrebbe potuto fare cose mostruose…

  74. Big Shot Rob scrive:

    Gallo

    Scusami ma non mi è chiara una cosa…per caso hai un “debole cestistico” per Jordan? xD

  75. redbull scrive:

    io però credo che kobe sia un tantino più controllo del corpo..voglio dire, i suoi spin in palleggio, i suoi arresto e tiro sul piede perno, i suoi movimenti mi sembrano un pò più fluidi..poi che jordan era superiore in altri aspetti non ci piove, ma per me kobe ha questo in più

  76. brazzz56 scrive:

    mà,il controlo di corpo di mj mi pare semplicem,nte unico,luna delle sue doti più incredibili..e poi lasiamo stare,via..come testa ci sono 4 categorie di differenza

  77. redbull scrive:

    brazzz

    non sto dicendo il controllo del corpo in aria, ma quello “a terra” l’uso del perno per esempio..parere eh :D

  78. redbull scrive:

    cioè per dire questa è poesia pura

  79. gallo=bird (1-12-2008) BAOGB (24*-15-7-16-17) scrive:

    redbull

    no,il controllo del corpo di mj era superiore…

    big shot rob

    per esaltare mj non devi essere per forza un suo tifoso,non credi?
    comunque cestisticamente parlando è difficile non innamorarsi di un giocatore/atleta del genere…

    comunque apro e chiudo la parentesi riccò…

    uomo di merda come pochi.
    anche dopo la squalifica credevo in lui,ma ho sbagliato.
    avevano ragione tutti quelli che lo “odiassero” più di tanti ex dopati.
    è il più falso di tutti.
    aveva una reputazione del cavolo,gli sarebbe bastato correre pulito per ritrovare la fiducia di tutti,anche se magari avrebbe vinto poco.
    tutti ci ricordiamo cosa disse in quei due anni di squalifica,tutte balle…

    sbagliare una volta può capitare,ma farlo due volte dopo tutta la merda che gli hanno giustamente tirato addosso allora vuol dire che sei veramente un caso disperato.
    in più ha offeso la dignità di aldo sassi,colui che ha dimostrato a tutti che si può vincere nel ciclismo anche senza doping,perchè basso ha vinto un giro così.
    si può discutere anche questo,ma i valori dimostrano tutto ciò,in più lo stesso basso ha vinto il giro andando la metà rispetto a quanto andava nel 2006.
    sassi prima di morire ha voluto credere anche in riccò,nonostante avesse un cancro al cervello che gli dava ancora pochi mesi di vita.
    eppure anche in quelle condizioni ha voluto aiutare un uomo mal digerito da tutto l’ambiente.
    poi una volta morto sassi,questo per onorare l’uomo che aveva creduto in lui cosa fa?
    si innietta sangue che conservava nel suo frigo da 25 giorni…

    questa gente(riccò) andrebbe allontanata definitivamente dallo sport,perchè sono i più pericolosi di tutti.
    hanno un modo di ragionare che mette a serio rischio qualsiasi principio dello sport…

  80. tifosoknicks scrive:

    hawks che ogni tanto escono con queste partite,valli a capire questi.
    contentp per i sixers che penso un posto ai PO lo prenderanno.

    per me kobe in più di jordan ha il tiro,semplicemente può alzarsi pure da 9 m con semplicità in faccia all’uomo

    il 1°tiro in faccia a patterson è qualcosa di incredibile,di una difficoltà che non mi posso immaginare

  81. bodiroga88 scrive:

    Gallo

    Sono contento, ci sei arrivato anche tu, questo è un uomo di merda come pochi, è malato.

  82. gallo=bird (1-12-2008) BAOGB (24*-15-7-16-17) scrive:

    bodiroga

    prima di tutto non conosco riccò,quindi mi riusciva difficile giudicare l’uomo riccò…

    ho sempre creduto in lui,forse anche perchè avevo la sperenza che un certo ciclismo spettacolare potesse tornare grazie a lui.
    di lui mi piaceva il suo modo di correre e di provocare.
    mi piaceva quando stuzzicava gli avversari,perchè il ciclismo vive di queste rivalità…

    aveva sbagliato,ma non era stato il solo.
    eppure era odiato molto più di altri ex dopati.
    con una reputazione simile gli sarebbe bastato tornare alla basso per riconquistare l’ambiente.
    invece questo ha sbagliato di nuovo,nel modo peggiore,tradendo sassi,ma anche dopandosi fuori dal sistema…

    perchè questo fa la differenza oggi rispetto a qualche anno fa.
    una volta era tutto il sistema marcio,le squadre pagavano medici che dopassero i propri corridori,ben coscienti di questo.
    oggi invece non è il sistema che funziona,ma sono casi più isolati.
    sono sicuro che la squadra di riccò non sapesse nulla…

    comunque,su riccò ho visto male.
    ma su contador e sull’intero movimento spagnolo quello che ci ha visto giusto è stato il sottoscritto.
    ma per questo sarebbe bastata un pò di logica.
    voglio dire,fuentes è spagnolo,eppure tra gli atleti indagati si vedevano pochi spagnoli proprio negli anni boom dello sport made in spagna…

    che paghi anche contador,gli tolgano l’ultimo tour…

  83. gallo=bird (1-12-2008) BAOGB (24*-15-7-16-17) scrive:

    intanto il ciclismo sarà sempre morto…

    semplicemente perchè il doping va più veloce dei controlli antidoping.
    mentre ci saranno scienziati che cercano metodi per trovare le sostanze attuali,altri “scienziati” sono pronti ad inventare “nuovo” doping…

    è una coperta corta.
    poi se ci aggiungiamo che i furbi alla ricò o alla contador ci saranno sempre,si capisce che il discorso ciclismo è terminato…

    peccato,perchè è uno sport che merita.
    sicuramente il più romantico di tutti gli sport…

    dispiace solo pensare che in questo mondo malato ci hanno rimesso atleti naturali immensi come un marco pantani.
    in questo caso ci ha rimesso anche la sua stessa vita.
    ma come lui anche gente come jimenez o vdb.
    gente che in un ciclismo pulito avrebbe fatto ancor più la differenza,perchè erano grandi talenti naturali…

  84. the human highlight film scrive:

    Mailman

    Ma perchè ti inalberi così? Ho detto che tu hai scritto che LBJ è senza tecnica? Che vuoi che ti dica, il forum è a (netta) maggioranza Lakers, e forse per la legge dei grandi numeri è il motivo per cui le certi giudizi su LBJ vengono specialmente da quel versante.

    Poi possiamo nasconderci dietro ad un dito quanto vogliamo, ma sei stato tu ad usare più di una volta il termine LeBitch, a partire con le crociate anti Spurs o anti Ginobili, a dire che PP è una specie di Robert Duvall. No, mi dispiace, io credo che alla maggior parte di voi gli piaccia definirsi obbiettivo, ma nn basta dirlo per esserlo.

    A me LBJ nn è mai piaciuto molto, a parte le evidenze (ovvio che sia un grande). Se in questi mesi avessi sentito commenti solo su “The Decision” (ovvero su l’unica scelta criticabile da lui fatta) nn avrei scritto mezzo post.
    Ma che sia diventato il nemico numero 1, che sia di volta in volta LeBitch, LeQuit, che si rompa il cazzo perchè doveva andare ai Knicks, perchè nn doveva lasciare i Cavs, perchè era meglio accanto a Derrick Rose, perchè ora Cleveland è nella merda, perchè Gilbert, e perchè quà, perchè là…
    E sono spesso, spesso commenti di tifosi Lakers (nn esclusivamente, ovvio) è un dato di fatto, o forse solo una casualità numerica

    Poi se vuoi che ti dica che tutti alcuni tifosi Lakers sono obbiettivi, oh, chi dice il contrario…ma la maggior parte per me nn lo sono affatto. E personalmente mi manca gente come Jamal Wilkes, che con tutto che era tifoso L.A., mai si sarebbe permesso di scrivere certe cagate su LBJ

  85. micheleceltico scrive:

    ciao a tutti, mi sono registrato anche io! giusto per ribadire che il capo ultra celtic qua sono io e che chi vorrà criticare boston dovrà passare sul mio cadavere…..

  86. micheleceltico scrive:

    dio che idiota riccò!!!!

  87. Karl “Tunz Tunz” Malone is inda house game6/98 scrive:

    in your weis

    Carissimo, ma sei impazzito? Hai fatto uso di metanfetamina ultimamente? LeBitch non l’ho mai, e ribadisco MAI, usato!! Ti prego rinsavisci che così non mi piaci più…
    L’unica cosa che dissi è che guardando i rispettivi supporting cast (quello di Cleveland e quello di New York) andare ai Knicks non era poi sta mossa tragica. Dissi che andare ai Bulls forse era la cosa meglio poichè sarebbe stato l’indiscusso leader e avrebbe avuto comunque una squadra da titolo. Feci infine una battuta pubblicando una canzone dei Metallica.
    Le crociate anti-spurs: so state peggio di quella dei pezzenti perchè sono durate una giornata. Semplicemente ho detto che Ginobili aveva accentuato il contatto e che per me non c’era sfondamento (solo che ho accusato gli Spurs, quindi apriti cielo).
    Paul Pierce: anche qui una tra le tante battute che scrivo (e la maggior parte sono contro i Lakers). Ho preso per il culo anche Kirilenko e Baron Davis ultimamente, queste non le hai lette? Sennò potevi metterci pure che mi stanno sui coglioni Utah e Golden State…
    Mi hai infilato un’altra volta parole in bocca dette da altri; prima di accusare qualcuno magari appura che sia così o (magari) evita…

    • Karl “Tunz Tunz” Malone is inda house game6/98 scrive:

      L’hai letto poi che alzai la questione su un presunta infrazione di Gasol (tirato, non ha toccato il ferro, ha preso “il rimbalzo” e ha segnato)? Oppure hai pensato che avessi un troll?

  88. gallo=bird (1-12-2008) BAOGB (24*-15-7-16-17) scrive:

    quelli del los angeles times stanno facendo di tutto per convincere i lettori che scambiare bynum per melo non avrebbe senso…

    hanno anche aperto un sondaggio…

    peccato che nonostante i loro sforzi il 73% scambierebbe melo con bynum…

    si potrebbe scrivere un romanzo se valga davvero la pena fare un simile scambio…

    l’unica cosa che non capisco,sono le due versioni.
    ci sono quelli che dicono che sono stati i lakers a bussare ai nuggets,mentre altri sostengono il contrario.
    qual’è la verità?

    sempre che di verità si tratti…

  89. gallo=bird (1-12-2008) BAOGB (24*-15-7-16-17) scrive:

    comunque quelli che vogliono a tutti i costi melo ai lakers,sono anche quelli che secondo me hanno paura degli heat…

    le motivazioni sono quelle,anche se perdi la rotazione a 3 lunghi,hai una coppia kobe-melo che se la può giocare con la coppia wade-lebron…

    chiaramente con l’arrivo di melo gli heat guardando i lakers si vedrebbero allo specchio,ma leggermente più brutti.
    perchè la coppia gialloviola a differenza di quella heat,pur inferiore,avrebbe sottocanestro un duo odom-gasol che agli heat si sognano.
    quindi rischierebbero di ritrovarsi una squadra con caratteristiche simili ma più forte.
    anche oggi io considero i lakers più forti degli heat,ma hanno talmente due strutture diverse che è difficile confrontarle alla pari…

    detto questo,se deve arrivare melo,che parta oltre a bynum anche artest per un altro lungo,altrimenti non ha senso…

  90. Karl “Tunz Tunz” Malone is inda house game6/98 scrive:

    Gallo

    Io ne ho letta una terza: che non è vero un cazzo!

    • Karl “Tunz Tunz” Malone is inda house game6/98 scrive:

      Io coi Celtics non è che starei proprio tranquillo. Son fortissimi almeno quanto agli Heat

  91. tifosoknicks scrive:

    karl

    direi che i celtics sono più forti degli heat.
    fossi i lakers lascerei il roster così,certo forse i lakers vogliono melo per il futuro visto che bynum di garanzie ne da poche

    • Karl “Tunz Tunz” Malone is inda house game6/98 scrive:

      Dici bene. Più che altro potrebbe sfasciarsi da un momento all’altro. Poi per me Bynum è fortissimo, però questo problema lo rende tremendamente precario

  92. redbull scrive:

    noo ma adesso vi spiego cosa succederà

    la squadra si manterrà la stessa e competitiva per 2-3 anni, per poi smantellarsi e iniziare un periodo in cui farà schifo

    poi si arriverà a una buona posizione del draft e si pescherà il nuovo kobe bryant…eheheh

  93. gallo=bird (1-12-2008) BAOGB (24*-15-7-16-17) scrive:

    postino

    può darsi…

    però le cose quadrano…

    kupchak che apre al mercato.
    artest insodisfatto e l’ambiente insodisfatto di lui…

    west che inizia a parlare di squadra vecchia,altri che dicono che avrebbero bisogno di una rivoluzione…

    squadra che non riesce più a vincere con le big…

    voglio dire,il punto è uno solo.
    se phil jackson,kobe e kupchak che sono i capi all’interno, pensano che questa squadra non è più in grado di vincere allora qualcosa si farà.
    bisognerà vedere se lo pensano veramente…

    comunque è scontato che questa squadra se non dovesse vincere poi in estate parecchie teste salterebbero.
    avessero perso lo scorso anno,anche in gara 7,sicuramente artest ed odom non erano più giocatori laker…

    occhio comunque all’all star game di los angeles,ci sarà parecchio movimento in quei giorni…

    su bynum poco da dire.
    in una lega con pochi pivot di livello,se hai la fortuna di averlo è meglio tenerselo stretto.
    però poi vedi odom che pur avendo un rendimento migliore guadagna la metà di lui,allora i dubbi ti vengono.
    meglio dare tanti soldi ad una promessa come bynum o ad un big fatto e finito come melo?

    troppi ragionamenti da fare.
    ma io sono tranquillo,in ogni caso gialloviola competitivi per il titolo,su questo ho pochi dubbi…

  94. gallo=bird (1-12-2008) BAOGB (24*-15-7-16-17) scrive:

    tifoso knicks

    meglio che i lakers rimangano così anche pensando ai tuoi knicks…eheh

  95. gallo=bird (1-12-2008) BAOGB (24*-15-7-16-17) scrive:

    red bull

    più che il nuovo kobe,speriamo il nuovo magic,visto che non l’ho vissuto…eheh

  96. redbull scrive:

    gallo

    andrebbe bene uguale :)

  97. 9region scrive:

    il giochino di mircodiuboldo:

    1- Cavaliers R: 14-68
    2- minnesota R: 21-61
    3- Kings R: 22-60
    4- nets R: 22-60
    5- craptors R: 24-58

    cosa si vince?

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...