I Celtics espugnano lo Staples, Gallinari da urlo al Madison Square Garden

Pubblicato: gennaio 31, 2011 da xandro24 in NBA News, News
Tag:, , , , ,

Bryant è perplesso, Pierce se la ride: i Celtics sbancano lo Staples...

Nella notte, il rematch della Finale NBA dello scorso giugno finisce con una convincente vittoria Celtica allo Staples, e dubbi che si accumulano sulla stagione dei Lakers. Ma siamo solo a gennaio…

Storie tese fra Durant e Bosh mentre Gallinari incanta New York.

Vediamo com’è andata.

HEAT @ THUNDER 108-103

Miami ritrova i Big Three, e grazie alle sue stelle riesce a cogliere un’importante vittoria contro una delle potenze della Western Conference. La sfida che va in scena tra le due squadre è equilibrata, ma altrettanto appassionante è la sfida tra i tre giocatori più forti presenti nelle stesse: Wade, James e Bosh da una parte, Westbrook, Durant e Green dall’altra. Wade segna 32 punti, prende 9 rimbalzi ma perde anche 9 palloni, mentre LeBron James segna 23 punti e aggiunge la bellezza di 13 passaggi vincenti. Ottimo contributo anche da parte di Bosh, autore di 20 punti con un notevole 8 su 13 al tiro. Tra i Thunder, Durant riscatta una serata imprecisa al tiro (solo 7 su 20 per lui) andando ben 19 volte in lunetta, 16 delle quali a segno per un totale di 33 punti. Anche Westbrook tira male (7 su 22) ma riesce comunque a mettere insieme 21 punti, 10 assist e 7 rimbalzi, ai quali si aggiungono i 23 punti + 11 rimbalzi di Green.

CELTICS @ LAKERS 109-96

A nulla valgono i 41 punti di Kobe Bryant, di fronte a dei Celtics che trovano risposte positive da parte di tutti i propri uomini-chiave. I Lakers si trovano avanti 54-50 alla fine del primo tempo, ma dopo l’intervallo vengono sopravanzati dagli avversari, che non si guarderanno più indietro fino alla fine della gara. Pierce (32 punti), Garnett (18 + 13 rimbalzi), Allen (21) e Rondo (10 + 16 assist) giocano una grande partita, mentre il supporting cast dei Lakers non si dimostra all’altezza della situazione, tra un Artest che litiga con il canestro (3 punti per lui, con un misero 1 su 10 al tiro), un Gasol poco incisivo e un Fisher lontano parente di quello vero. Importante anche la vittoria da parte di Garnett e compagni nella lotta a rimbalzo, 43-30.

CAVALIERS @ MAGIC 87-103

I Magic chiudono il primo quarto avanti di 16 punti, e da lì la partita non ha più storia. Troppo superiori i padroni di casa rispetto ai Cavaliers, che subiscono la ventesima sconfitta consecutiva. Impressionante la differenza a rimbalzo tra le due squadre, con i Magic che ne catturano 61 mentre i Cavaliers si bloccano a quota 35. In questo senso, decisivo il contributo del solito Howard, che oltre ai 20 rimbalzi aggiunge anche altrettanti punti, e del sorprendente Ryan Anderson, che di rimbalzi ne cattura 16 e segna 23, preziosi punti. Sempre nelle fila dei padroni di casa, buona prestazione anche da parte di JJ Redick, autore di 17 punti con il 60% al tiro. Tra i Cavaliers, invece, poco da salvare, per una squadra allo sbando che attende con impazienza di ricostruirsi.

NUGGETS @ 76ERS 99-110

Attacco bilanciato, una panchina che si fa trovare pronta e una serata positiva al tiro: questi gli ingredienti principali della vittoria conseguita dai 76ers, che battono i Nuggets e confermano il loro buon momento di forma. Il top scorer dei 76ers è Andre Iguodala, autore di 24 punti e 7 assist. Ben 5 suoi compagni vanno in doppia cifra, a partire da Young (21), passando per Brand (15), Williams, Meeks (12 a testa) e Turner (11). I Nuggets non sono così prolifici dal punto di vista offensivo, e pagano la serata negativa di Anthony, autore di appena 12 punti, 3 su 12 al tiro e 6 palle perse, più un eloquente -21 di plus/minus. Billups cerca di trascinare i suoi con 27 punti, e lo stesso fa JR Smith che ne aggiunge 23 dalla panchina, ma non basta contro questi 76ers.

PISTONS @ KNICKS 106-124

I Knicks vanno sotto per i primi tre quarti di gioco, per poi risolvere la pratica-Pistons nell’ultimo periodo, con un parziale di 33-15 che regala loro la 25esima vittoria stagionale. Stoudemire segna 33 punti e, anche se prende soltanto 6 rimbalzi, ci pensa il suo compagno Mozgov, che di punti ne segna 23 ma soprattutto prende 14 rimbalzi. Il nostro connazionale Gallinari mette sul piatto ben 29 punti, segnando tutti e 11 i tiri liberi guadagnati. I Pistons calano nell’ultimo periodo di gioco, e nonostante un Ben Gordon da 35 punti e un convincente Monroe (15 punti + 17 rimbalzi) perdono una grande occasione per agguantare questa vittoria.

HORNETS @ SUNS 102-104

Marcin Gortat è il protagonista della vittoria dei Suns ai danni degli Hornets, con 25 punti e 11 rimbalzi in soli 23 minuti di utilizzo. Da segnalare anche il 9 su 10 al tiro del centro polacco. Anche l’intero quintetto dei Suns va in doppia cifra, malgrado nessuno di essi riesca a segnalarsi per una prestazione offensiva particolarmente efficace (a parte Nash, che oltre ai 10 punti distribuisce anche 15 assist). Gli Hornets provano a recuperare lo scarto nei minuti finali di gara, ma non riescono nell’impresa. Molto positiva la prova di Chris Paul, che mette a referto 26 punti e 12 assist, così come quella di David West (17 punti per lui), Trevor Ariza (16) e Marcus Thornton (10 punti + 10 rimbalzi). Belinelli gioca solo 13 minuti, e segna appena 2 punti.

JAZZ @ WARRIORS 81-96

I Jazz incappano in una serata storta al tiro (37%), e non riescono ad arginare l’attacco dei Warriors, che colgono così la loro 20esima vittoria stagionale. Stephen Curry trascina i suoi compagni con una prestazione a tutto tondo (27 punti, 7 assist e 6 rimbalzi) ma anche Andris Biedrins dà il suo contributo, segnando 11 punti e abbrancando 10 rimbalzi. Dorrell Wright aggiunge 16 segnature, Reggie Williams 15 e tanto basta ai Warriors per avere la meglio dei propri avversari. I Jazz, privi di Deron Williams e di Mehmet Okur, tirano male e non trovano un grande supporto da parte delle riserve. I vari Kirilenko, Millsap, Jefferson e Bell vanno tutti in doppia cifra, ma dalla panchina non arriva quel quid in più che avrebbe permesso a Utah di giocarsi la vittoria fino alla fine.

commenti
  1. gallo=bird (1-12-2008) BAOGB (24*-15-7-16-17) scrive:

    ho letto i commenti di ieri del dopo gara tra lakers e celtics…

    io sono il primo a dire che questa partita era importante per tanti motivi,però ora non esageriamo col processare un giocatore che ha sempre messo 41 punti con 16/29 contro quel tipo di difesa.
    nessuna squadra vince il titolo in queste condizioni,ovvero se in attacco dipendi troppo da un singolo giocatore,su questo non si può discutere…

    ma i lakers ieri la partita l’hanno persa molto prima che kobe incominciasse a forzare l’impossibile nell’ultimo quarto,quindi mi sembra inutile concentrarsi solo su questo aspetto.
    che i celtics fossero superiori lo si era capito già nel primo tempo,dove solo un incredibile secondo quarto di kobe ha permesso ai lakers di andare in vantaggio all’intervallo…

    i lakers la loro partita l’hanno persa soprattutto in difesa.
    hanno subito 109 punti,quando lo scorso anno su 9 gare contro i celtics solamente una volta non riuscirono a tenere i celtics sotto i 100 punti,nelle ultime due addirittura subirono solo 143 punti.
    quindi viene il sospetto che questa squadra proprio non ha voglia di sbattersi in questa regular season,perchè se non lo fai contro la tua rivale principale, allora quando?
    questa non è una giustificazione,tutt’altro.
    ripeto,se interpreti una partita del genere contro i celtics vuol dire che qualcosa attualmente non funziona…

    basta vedere la difesa di artest su pierce.
    sono il primo a dire che un grande attaccante ha sempre il coltello dalla parte del manico contro un gran difensore,nel senso che è il grande attaccante il padrone del proprio destino.
    un grande difensore deve semplicemente rendere ogni tiro( e ogni ricezione) il più complicato possibile,ma alla fine se il grande attaccante è in giornata non puoi farci nulla.
    quindi in giornata come quella di ieri pierce fai fatica a contenerlo,però è anche vero che artest non è riuscito a mettere la solita pressione.
    phil jackson aveva ragione quando ha detto che artest inspiegabilmente non era con la testa nella partita…

    tanti fattori negativi per i lakers.
    compreso l’atteggiamento dello spagnolo,si è complicato la vita da solo,con scelte di tiro a dir poco discutibili…

    detto questo,giù il cappello davanti ai celtics che hanno confermato di essere superiori ai lakers in questa regular season,hanno vinto una partita importante ai fini della classifica,perchè ora solo un miracolo può evitare in un eventuale finale il fattore campo a favore dei celtics.
    ma forse oggi kobe e compagni farebbero meglio a guardarsi alle spalle.
    a questo punto il secondo posto ad ovest per i lakers sarebbe un grandissimo traguardo,cosa impensabile che ci si dovesse accontentare di un simile piazzamento alla vigilia di questa regular season,ma questa è la realtà di oggi…

  2. alex1975 scrive:

    LA partita tra BOS e LAL dice solo una cosa… Che se Gasol e Artest giocano come ieri (e quest’anno sta succedendo spesso) anche un immenso Kobe (che per inciso ha forzato solo il 4 periodo visto che i compagni non la mettevano MAI) i Lakers non vanno da nessuna parte!!!
    Bene Gallo e Stat ma la sorpresa è il russo!!!

  3. Adry scrive:

    I Celtics hanno fatto una grande partita e sono devastanti, ma i Lakers non sono una squadra, questa è la realtà. Se ci fosse una serie di playoff ora, i celtics ci distruggerebbero, anche senza il fattore campo.
    E’ sempre il solito problema: l’ultimo quarto giocava solo Kobe. Ad un certo punto proprio si vedeva che gli altri non sapevano cosa fare.
    Con una squadra cosi non si va da nessuna parte.
    Lo Zen pure dorme, lascia tutto nella mani di Kobe e si sveglia a 1min dalla fine sul -14 e chiama timeout. Vergognoso.
    Ci si attendeva un prova di maturità dei nostri lunghi e Davis ci ha distrutto.
    Quando anche noi avremo Kobe come Pierce che fa 30 punti in 3quarti e poi la fa vincere ai suoi compagni di squadra, potremo permetterci di dire di essere una squadra.

  4. Karl “Tunz Tunz” Malone is inda house game6/98 scrive:

    Partita di merda ieri sera, ma come direbbero in toscana, dato che siamo ancora fine gennaio: m’importa una sega

  5. gallo=bird (1-12-2008) BAOGB (24*-15-7-16-17) scrive:

    io comunque voglio sempre cercare qualcosa di positivo anche in una simile prestazione di squadra così negativa…

    quindi mi porto a casa la condizione fisica di kobe.
    raramente lo ricordo così brillante negli ultimi anni da un punto di vista fisico.
    evidentemente il ginocchio operato sta bene e il minutaggio basso comincia a dare i suoi frutti…

    metterei la firma per avere questo kobe a fine aprile…

    ok che questi celtics non hanno più il miglior difensore che avevano da mettere sulle piste di kobe,ovvero tony allen.
    ma come al solito tenderei a non sottovalutare la difesa di ray allen,ma anche quella di paul pierce,oltre naturalmente a tutto il contesto difensivo dei celtics.
    eppure kobe ha lasciato ottime sensazioni,meglio ancora delle gare precedenti…

    sarà l’unica consolazione di una gara dominata dai celtics,ma in prospettiva non mi sembra cosa da poco l’ipotesi di avere un kobe del genere in post season…

    • Adry scrive:

      Si ok, Kobe sta bene ed è una segnale confortante..Gran partita la sua, contro una super difesa..
      Ma sono molto preoccupanti i nostri 3 lunghi..io mi aspettavo giocassero alla grande, contro Garnett Davis e Shaq. Invece, il nulla.. Se vogliamo giocarcela in un’ipotetica finale, non abbiamo chance se la diamo solo a Kobe
      I Celtics sono proprio una signora squadra, giocano insieme, fanno girare la palla, vanno in contropiede, difendono..sono migliorati rispetto all’anno scorso, e continuano a migliore..
      Se anche Shaq si inserisce, saranno imbattibili

  6. calabrone66 scrive:

    Gallo

    Ottima la tua osservazione su Ray Allen.Tutti tendono ad esaltare Ray per le sue prove in attacco.Ma ieri si è sbattuto alla grande in difesa,e alla fine, con la sua immensa classe ha piazzato le due triple che hanno, definitivamente, tagliato le gambe ai Lakers.
    Aldilà di questo,stanotte, i Celtics hanno dato una lezione di gioco di squadra che per i Lakers dovrebbe risultare salutare.E se non ci fiosse stato un Kobe versione de luxe, la partita si sarebbe chiusa molto prima.KG è stato un professore di difesa.Ha annichilito i lunghi di Los Angeles, mordendo le caviglie di chiunque passasse dalle sue parti.Supportato da un Perkins, che, pur non essendo bellissimo da vedere, fa un lavoro sporco che porta tanto fieno in cascina.Gasol non si è visto, e , tra i lunghi, il solo Bynum ha retto finchè ha potuto.Artest impalpabile.Odom così e così.
    Da sottolineare la prova di P Square.Partita semplicemente perfetta.Dopo aver dominato nei primi 3 quarti, si rende conto del calo fisico e si mette a disposizione dei compagni.Rondo , dopo un inizio sotto tono, innesta il turbo e Fisher non lo vede più.16 assist e 10 punti per il folletto in verde.Ultima citazione per Big Baby.Il solito grande lavoro sotto i tabelloni e punti importantissimi per la vittoria finale.Miglior sesto uomo della lega.Non ho dubbi.
    E’ vero..era pur sempre una partita di RS.Ma è servita per fugare ogni dubbio.Questi Celtics saranno un osso duro per tutti.Fino alla fine.Infortuni e sfiga permettendo.

    • mircodiuboldo scrive:

      sono d’accordissimo sulla difesa di ray. è buonissimo. non saltava mai sulle finte di tiro, e sapendo che per vari anni avrai come pari ruolo nelle gare che contano kobe, è un ottimo biglietto da visita…

    • legend79 scrive:

      Concordo in pieno. La differeza rispetto all’anno scorso è soprattutto sotto canestro. Garnett quest’anno salta su 2 gambe e non su una sola coma l’anno scorso e il risultato è che i rimbalzi sotto il nostro canestro li prendiamo noi e non loro come era successo in gara-7. in più gasol si è accorto cosa vuol dire giocare contro un garnett in piena salute…importante in quest’ottica il rientro di perkins la cui assenza in gara-7 l’abbiamo pagata a caro prezzo…

  7. Marcus833 scrive:

    I problemi sono Gasol (irriconoscibile) e Artest (annoiato, svogliato)…Kobe ha fatto ampiamente il suo, se non ci fosse stato la partita era in naftalina già a fine primo tempo per i Celtics.
    I Lakers non solo non difendono, ma soprattutto hanno una passività ed un atteggiamento molto supponente e sufficiente. Dubito fortemente che cambieranno marcia ai playoff, ora come ora devono difendere il 2o posto e possono farlo solo cambiando marcia dopo l’All Star Game.

  8. alert70 scrive:

    Chiami il time-out ad un minuto dalla fine sul -14 dopo 4 forzature di Kobe: la spiegazone del mago Oronzo Zen la leggeremo in un libro.

    Premettiamo che è la regular season e che possono perderne anche 10 di fila, ma se non giochi di squadra con i Celtics perdi. Ripeto quello che ho scritto ieri: non sta ne in cielo ne in terra che Kobe debba sparacchiare nel 4 quarto semplicemente perchè nella sua testa è scattato la molla faccio tutto io visto che ho delle pippe come compagni. Il solito ritornello sarà: ma ai PO cambieranno pelle.

    Lui è un giocatore fuori dal comune ma l’istinto di non fidarsi dei compagni è troppo forte. Un Gasol che litiga col canestro ha troppo talento per non affidargli più una palla giocabile quando conta, idem Odom per rimanere con quei due.

    A me farebbe girare i marroni e se fossi allo Zen magari col suo modo signorile di fare glielo farei notare. Tanto è vero che il “supporting cast” qualcosa di buono ha fatto in gara 7.

    Bella gara tra OKC e MIA con i protagonisti tutti presenti. Alla fine James ha dato un cioccolatino ad House che ha apprezzato mostrando degli attributi notevoli. Non so come faccia a giocare visto che gli arrivano alle ginocchia.

    Suicidio Hornets e quasi suicidio dei Suns. In 24 secondi è successo di tutto. Fantastico l’appoggio di Thorton a mezzo metro da canestro che ha condannato alla sconfitta la squadra. Ma come si fa. Suns che hanno visto i sorci verdi e complimenti per le rimesse. Una scuola di ripetizione su quel fondamentale va fatta.

    Altre gare: importante W dei Sixers che fanno come le montagne russe, 1W 1L. GS sconfigge i Jazz in crisi, bravissimo Gallinari con i suoi 29 punti e malissimo i Cavs con la loro 20 sconfitta di fila. D’accordo che giocavano contro i Magic ma in 20 minuti erano già a -20.

    Qualcuno sa qual’è la più lunga striscia di sconfitte nella storia NBA? Perchè è chiaro che Cleveland ci stà provando.

  9. gallo=bird (1-12-2008) BAOGB (24*-15-7-16-17) scrive:

    calabrone66

    cifre a parte,non sono rimasto impressionato dalla gara di rondo.
    ho visto rondo giocare partite nettamente migliori di questa,anche contro gli stessi lakers.
    ma per i celtics penso che sia un ulteriore notizia positiva,ovvero vincere allo staples senza avere a disposizione il miglior rondo…

    detto questo,i celtics fanno paura,oggi non esiste una squadra che può togliergli il ruolo di favorita numero 1 per il titolo.
    ray allen sta facendo una grandissima stagione,ma questo non è casuale,visto che fisicamente sta benissimo.
    kg non sarà più il mostro di una volta,ma fisicamente sembra un altro giocatore rispetto a quello visto gli scorsi playoff,che tanto per non essere da meno al suo status di fenomeno assoluto,anche in quelle condizioni riuscì lo stesso a disputare un ottima post season…

    pierce invece mi sembra il solito pierce degli ultimi anni,ovvero un giocatore concreto ma al tempo stesso imprevedibile.
    mi aspettavo qualcosa in più da shaq,mentre perkins l’ho visto molto bene considerando che è rientrato da poco…

    comunque da non dimenticare la telecronaca di bagatta e peterson.
    hanno sparato più cavolate loro che i tiri mandati a bersaglio da kobe e pierce.
    ma come si può dire di non aver mai visto un duello migliore di quello che abbiamo visto ieri tra kobe e pierce.
    bellissima sfida,niente da dire,ma neanche paragonabile a sfide leggendarie come un bird vs wilkins o tanto per rimanere a questi ultimi anni al duello pierce vs lebron in gara 7 della serie 2008.
    poi vabbè,per bagatta odom doveva entrare al posto di fisher ed è normale che gasol e bynum si facciano trovare in ritardo nella transizione offensiva dei celtics contro i lunghi biancoverdi…

    • mircodiuboldo scrive:

      :-D
      quoto le critiche a bagatta!!!!!
      bellissima la sfida tra kobe e pierce, se fosse stata una gara di playoff era già nei libri di storia…
      un’altro appunto: se rondo riesce a mettere pure i jumper che fino all’anno scorso erano “da battezzare” per le difese avversarie, e sembra molto sulla buona via, allora siamo veramente pericolosi sotto ogni punto di vista…

  10. mav scrive:

    ragazzi nn si puo criticare il kobe di ieri sera dai..dico qst nn per la bella prestazione ma semplicemente xke qll intorno a lui nn hanno giocato…se si è persa la partita è xke artest e gasol nulli in ogn aspetto del gioco…ok ke ron nn è un grande attaccante ma in difesa ha fatto schifo,nn stava dietro a nessuno e le ha prese da chiunque si trovava di fronte…gasol lasciamo perdere,da uno ke potenzialmete è il miglior centro tecnico del mondo ci si aspetta ben altro…ha sbagliato 3-4 tiri da 2metri con dei jumper ke dovrebbe mettere nel sonno…x cui la prestazione di kobe è solo da esaltare…come ha detto qualcuno,cn un kobe normale qst partita finiva 109 a 70 tipo e partita in archivio gia dopo il primo quarto…alcuni giocatori evidentemente dopo i 2 titoli nn hanno proprio la capacita di tenere a lungo la concentrazione…nn so se nei playoff riescano a cambiare marcia xke il cervello purtroppo nn si puo accendere e spegnere cm una radio…x cui o si svegliano ora o ai playoff faranno una grossa fatica

    x qnt riguarda mia-okl bella partita,molto combattuta…i 2 big di miami hanno dimostrato piu sangue freddo dei 2 big-thunder e hanno portato a casa la partita pero al livello di talento siamo la,nn vedo grossa differenza

  11. themagician83 scrive:

    Gallo e tifosi Lakers

    come ben sapete entro poco nelle discussioni sugli altri team, ma a me sembra che quest’anno si voglia giustificare la non completa convincente stagione con:

    siamo solo a Gennaio non conta nulla

    ci stiamo preservando in vista dei play-off

    qualche sconfitta in più ci fa solo bene

    ecc ecc ecc…

    Il discorso non è tutto sbagliato, ma a me sembra che manchino le motivazioni dopo gli ultimi 2 anni.

    Sicuramente Kobe vuole mettersi il sesto al dito che vorrebbe dire pareggiare Sua Maestà, ma mi sembra l’unico con gli occhi giusti, gli altri mi sembrano appagati.

    Con il ritorno di Barnes ai play-off sarà tutta un’altra storia, soprattutto su Pierce che ieri ha banchettato,,,come Kobe dall’altra parte.

    Motivazioni significa una difesa irriconoscibile, significa pensare che ad Aprile tutto tornerà nella norma…ma il pilota automatico non può funzionare, io non ci credo.

    Probabilmente signori, e qui mi girano alla grande i coglioni dirlo, si sta parlando delle 2 migliori squadre della NBA (BOS ed L.A.) con la prima che è semplicemente più forte della seconda.

    Al completo, in una serie a 7, se stanno tutti bene i nanetti verdi quest’anno non li batti.

    P.S. Howard ha giocato 26 minuti, avesse giocato l’intera partita finiva con ALMENO 30 punti e 30 rimbalzi stanotte…..

  12. mircodiuboldo scrive:

    buona gara ieri sera, prima di tutto una cosa: bagatta fa le telecronache peggio di me. poi se aggiungi che avevano un’audio di merda a sportitalia, coi microfoni ultrabassi….
    celtics che mi sono piaciuti un sacco, pierce che per un pò ha tenuto le redini da solo, poi però negli ultimi minuti sia ciccio davis che ray allen hanno fatto il loro… soprattutto he got game, che negli ultimi due minuti ha messo due canestri difficili e importanti, che hanno praticamente chiuso la gara, però il risultato finale mente su come sia andata la gara veramente… pochi punti di scarto per quasi tutto il match, kobe era veramente in formissima, strepitoso, a tratti immarcabile, però è anche vero che i suoi compagni non c’erano… gasol ha mancato molti jumper completamente libero, odom e shannon brown non hanno dato nulla dalla panca, artest è PIETOSO… io non penso che esista un attaccante peggiore di artest, non ha tecnica, zero proprio… non mi è mai piaciuto, però chiaramente non potevo lamentarmi dopo che ci aveva messo la tripla decisiva l’hanon scorso… però non ha tecnica, non so se bestemmierei a paragonarlo a rodman… una sola pecca: un arbitraggio scandaloso, veramente degli incapaci, poi se eri pure un tifoso celtics, allora non puoi non essere incazzato, da quel punto di vista… ho visto il video di “maiale” crawford “contro” tim duncan, questo è proprio cerebroleso, senza offesa se qualcuno ha parenti ammalati, chiaro…fatevi una cultura anche voi, anche se penso che molti lo sappiano già…

    povero timothy, quanto mi dispiace, con quella faccia tenera…
    da vedere la gara tra i thunder e gli heat, deve essere stata tanta roba…
    i cavs non vincono più… della serie “l’avevo detto”, senza dignità, bisognerebbe intervistare dan gilbert, e vedere se parla ancora di titolo in ohio, o se preferisce parlare di una singola vittoria…
    melo stecca anche lui, mica è dio…
    un ottimo gallinari, e ancora una volta (sarà un caso, ma magari anche no…) nel quarto decisivo gli avversari dei knicks ne fanno meno di 20, chissà che succede al Madison…
    hanno vinto i suns, e viste le statistiche non so che dire… solo una considerazione: il beli si sta giocando il posto, se thornton fa un buon 10+10, mi sa che finisce male…
    i jazz hanno assenti illustri, ma fare pietà contro i warriors, che non sono propriamente una squadra che fonda tutto sulla difesa… dimostra che non hai profondità, prendendo sempre come esempio i miei celtics…
    ciao!!!!

  13. gallo=bird (1-12-2008) BAOGB (24*-15-7-16-17) scrive:

    mav

    io invece dico che si può criticare l’atteggiamento di kobe dell’ultimo quarto,ma non si può prendere quel kobe come causa principale della sconfitta lakers,non esiste proprio…

    i celtics hanno dominato,soprattutto nel secondo tempo,questo anche prima che kobe iniziasse a fare l’egoista…

    ripeto,i veri problemi partono dalla difesa.
    io dico,ma voi vi ricordate l’intensità della difesa gialloviola in tutte le gare dello scorso anno allo staples contro i celtics?

    il vero segreto di questa squadra parte dalla difesa.
    si in attacco hanno kobe,gasol,odom, bastano questi tre nomi per far capire a che livello può arrivare l’attacco gialloviola quando gira al massimo.
    ma i lakers sono i due volte campioni del mondo grazie soprattutto a come girano certe partite quando iniziano a difendere,mettendoci un intesità a dir poco spaventosa,tipo gara 6 e gara 7 delle scorse finals,ma anche la gara 5 contro i thunder sempre allo staples.
    ieri onestamente sono rimasto deluso, visto che almeno avrei voluto vedere un intensità difensiva vicina a quella delle grandi occasioni,ed invece…

  14. Adry scrive:

    Io direi di provare insieme a fare una riflessione sul timeout dello Zen a -14 dopo 11 (UNDICI) possessi in fila gestiti da Kobe.
    Ricapitolando:
    i Lakers sono a meno 7 a 8min dalla fine, la partita è ancora aperta.
    Kobe comincia a giocare da solo contro tutti, il punteggio non cambia, la squadra resta sempre 2/3 canestri indietro.
    A 4min dalla fine chiami timeout x spronare i ragazzi. Tutti si aspettano qualche mossa innovativa, ma al rientro dal Timeout Kobe continua a giocare come se gli altri non ci fossero.
    La squadra affonda a -14 e tu a 1min dalla fine chiami un time-out, di evidente frustrazione.
    Allora le mie possibili speigazioni sono 2:
    – o avevi detto ai tuoi di fare degli schemi che loro non hanno fatto e gli fai il culo
    – o vuoi fare un culo a Kobe che ha forzato.
    Voi che ne pensate?
    Lo Zen non è ormai troppo soft x allenare? Non è che la vecchiaia spesso lo addormenta e lui si sveglia quando ormai la frittata è fatta?

    • mircodiuboldo scrive:

      magari ha chiamato si l’ultimo time-out per dire: “cazzo ragazzi non avete fatto una mazza e adesso l’abbiamo presa nel c***!!!”, però prima di dire che jackson sia addormentato o troppo molle, aspetterei veramente i PO, questo ha undici (11, casualmente…) anelli alle dita, aspetterei a dire che non sappia più allenare… per quello che ha fatto, almeno una stagione da addormentato se la merita…

  15. gallo=bird (1-12-2008) BAOGB (24*-15-7-16-17) scrive:

    the magician83

    mi dispiace essere ripetitivo,ma se questa squadra è riuscita a svoltare in pochissimi giorni nella scorsa stagione,mi riferisco tra il periodo fine regular season e inizio serie contro i thunder in poi,perchè non può riuscirci anche quest’anno visto che siamo solo a gennaio?

    questa squadra per quanto dimostrato l’anno scorso merita la più totale fiducia.
    con questo non voglio dire che vinceranno di nuovo il titolo,ma che sapranno farsi trovare pronti quando si inizierà a fare sul serio…

    sono pronto a scommettere che i veri lakers li vedremo sicuramente all’inizio dei playoff.
    poi casomai il vero problema può essere quello del saper vincere un eventuale finale contro i celtics col fattore campo contrario anche se pronti sia mentalmente che fisicamente.
    io penso che anche quell’impresa sia possibile,però già qui mi sbilancerei di meno…

  16. calabrone66 scrive:

    Gallo

    Sono d’accordo con te su Rondo.Infatti ha giocato molto male, per circa metà partita.E’stato lento, ha gestito male la palla nelle fasi di transizione e di questo ha sofferto tutta la squadra, soprattutto nei giochi offensivi.Non è un caso che l’allungo deciisvo dei Celtics, abbia coinciso col momento in cui RR9 a comiciato a svegliarsi e a rendersi protagonista di quelle giocate in velocità che lo rendono imprendibile.Ma, come dici tu, questa per Boston, è un’ulteriore bella notizia.Perchè se riesci a vincere così, con un Rondo non stratosferico e uno Shaq che ha fatto semplice atto di presenza,vuol dire che la squadra è solida, in tutti i suoi elementi.Ed è convinta dei propri mezzi.

    Vorrei aggiungere una piccola considerazione,sul presunto modo di gestirsi dei Lakers.Premetto che, essendo tifoso di Boston,ho ancora negli occhi la brutta Rs dei Celtics dello scorso anno.Nella quale nulla lasciava presagire lo stupendo finale di stagione, che li avrebbe portati a giocarsi il titolo in gara 7 a Los Angeles.
    Io sono uno di quelli convinti che, a fine anno, quando i giochi conteranno, i Lakers saranno lì, a dire la loro per il titolo.Ma quella che ho visto quest’anno, in diverse occasioni, mi sembra una squadra involuta.Quasi sembra sazia di ciò che ha fatto nelle ultime tre stagioni.Artest è praticamente inguardabile.Ieri è stato irritante.Gasol impalpabile.
    Sembrano , come i Celtics delo scorso anno, i Pistons di qualche anno fà.Che tendevano a gestirsi per il gran finale.Ma attenzione..perchè se stacchi la spina per troppo tempo,pensando a gestirti troppo, ricshi di non riuscire più a trovare il bandolo della matassa.Proprio come successe ai Pistons..che secondo me, per il potenziale di cui disponevano, avrebbero potuto tranquillamente vincere almeno, un titolo in più.

  17. calabrone66 scrive:

    Un appello a tutti gli appassionati di questo magnifico sport.

    Per favore..qualcuno fermi Bagatta!!!

  18. showstopper scrive:

    Torno a scrivere dopo una vita e noto che si è aggiunta una cifra di gente nuova…

    Lakers-Celtics

    Bah, ma solo io ho avuto la strana impressione che Kobe abbia monopolizzato l’attacco nell’ultimo quarto per mandare un messaggio ai compagni? Della serie: “Voi non difendete? Allora in attacco mi guardate giocare e stop”.

    Partita vinta da C’s grazie ad un’organizzazione difensiva di primo livello, unita ad un attacco in transizione che ha funzionato alla grande e ad uno a metà campo che ha doto buoni frutti grazie ad un Pierce maestoso nel terzo quarto. Lakers in partita per 24′ grazie a Bryant e al suo pazzesco secondo periodo, ma spenti nel reparto arretrato come si è visto troppo spesso in questa stagione… e obiettivamente non credo che, dopo non aver difeso per tutta la stagione, sia così facile arrivare ad aprile e di colpo alzare l’interruttore e cominciare a difendere..

    Per Boston benissimo il quintetto originale (con Perk al posto i Shaq), con un Rondo partito male male ma che ha cambiato l’inerzia della partita imho prendendo lo sfondamento di Kobe nel terzo quarto… BigBaby sugli scudi a sculcciare sia Gasol che Bynum, nonostante il gap di cm, Ray Allen come sempre ammirevole sia su KB in difesa che mortifero dall’arco con le triple che hanno definitivamente deciso la partita.

    Sulle altre partite:

    Durant sembra soffrire mentalmente le altre Superstar, qui ‘sta sia a lui che al coach lavorare su questo aspetto fondamentale.. in questo senso Westbrook è molto più avanti… con quei 3 gli Heat tornato ultra-mega-competitivi, cosa risaputa.. Chalmers sembra aver vinto – finalmente – il ballottaggio con Arroyo e sarà lui la PG di Miami quando conterà per davvero… o perlomeno, lo sarà in quintetto… dopo una cosa tipo Lebron-Wade-Miller-Bosh-Haslem/Anthony credo sarà automatica nei momenti clou… Bene Phila con sprazzi di Turner qua e là (11+8+6 in 29’), che obiettivamente sta tirando male, tuttavia su un campo da basket sta facendo intravedere di sapere fare tutto… il tiro è anche – se non soprattutto – questione di fiducia, cosa a cui l’ex Buckeyes è mancata da subito in squadra causa dualismo con Iguo e aggiungo io utilizzo sbagliato da parte di coach Collins…. se il russo fa 23+14, non si può perdere…. da sottolineare come dei 30 e passa nell’ultimo quarto dei Knicks, solo 4 siano di Felton mentre il resto è tutto del trio Gallo-Sta-Mozgov….dall’altra parte bene Monroe, che sembra aver ingranato… dei Cavs non parlo e dei Jazz senza DWill pure, L scontate entrambe….

  19. gallo=bird (1-12-2008) BAOGB (24*-15-7-16-17) scrive:

    calabrone66

    “perchè se stacchi la spina per troppo tempo,pensando a gestirti troppo, ricshi di non riuscire più a trovare il bandolo della matassa.”

    completamente d’accordo.
    anche se io non paragonerei questi lakers con i celtics dello scorso anno o i pistons di qualche anno fa.
    diversa mentalità…

    questi celtics mentalmente parlando sono la squadra che più si avvicina ai chicago bulls del triennio 96-97-98.
    hanno un incredibile forza mentale e la “usano” tutta la stagione.
    lasciamo stare lo scorso anno quando si sono gestiti causa vari problemi fisici…

    invece questi lakers,ma tutti i lakers dell’era phil jackson direi,sono una squadra che accende e spegne con incredibile continuità.
    lo fanno ogni anno anche in qualche trasferta ai playoff ,pensa te.
    proprio per questo io ho fiducia che quando decideranno di schiacciare il bottone non si faranno trovare impreparati…

  20. gallo=bird (1-12-2008) BAOGB (24*-15-7-16-17) scrive:

    showstopper

    “e obiettivamente non credo che, dopo non aver difeso per tutta la stagione, sia così facile arrivare ad aprile e di colpo alzare l’interruttore e cominciare a difendere..”

    l’hanno già fatto,questo è il punto…

  21. alert70 scrive:

    There’s a lot of fake tough guys in this league and he’s one of them,” Durant added.

    Read more NBA news and insight: http://www.hoopsworld.com/HeadlineStories.asp?lc=NBA&c=1&TEAM_ID=&PLAYER_ID=&hd=20110130#STORY_30931#ixzz1CbaBBWdo

    Durant si è arrabbiato con Bosh reo di aver interferito mentre lui parlava con un suo compagno. La citazione è di Kevin rivolto a Chris. Ce lo vedete Bosh nel ruolo di duro? Io no. Mi farebbe più paura Nate Robinson!!!!

  22. La Verità scrive:

    I casi sono 2: o i Celtics sono fortissimi e hanno già l’anello in tasca; o i Lakers ci stanno tutti pigliando per il culo fingendo di non avere gioco, quasi volendo nascondere le vere capacità.

    Ieri Howard straordinario, ha stuprato da solo i Cavs, tenendo pure Hickson a 0 punti. Vero che i Cavs fanno davvero ribrezzo, ma quando Superman gioca così non c’è trippa per gatti.

    Grande partita del Gallo con 29 punti pesanti e decisivi. Avrà meno talento di OLOWOKANDI/MOZZARELLA/OLOWOWITZKI, però ha i cojones quadri…
    OLOWOKANDI/MOZZARELLA/OLOWOWITZKI sarà sempre un giocatore da 22 punti a partita in contesti perdenti, invece Gallo potrebbe diventare il giocatore chiave in una contender pur segnando di meno…

    • alert70 scrive:

      Mi son sembrati più decisivi quelli contro Miami. Sono sempre più convinto che la superstar Galllllinari dovrebbe fare le valigie. E poi che ti devo dire: io tra i due preferisco OLOWOWIZTKI possibilmente lontano da Triano.

      A cojones però sbagli: ce l’ha più grossi Eddie House!!!!!!

  23. alert70 scrive:

    Un appunto: se la coppia Bagatta/Peterson fa cagare perchè non vi vedete le gare su internet? Quei due sono assurdi e preferisco di gran lunga JVG come commentatore.

  24. La Verità scrive:

    alert70
    io le partite su SportItalia le guardo senza il volume…

    Proposta: invadiamo gli studi di sportitalia manifestando contro le cazzate assurde di Bagatta pregandolo di smettere di fare le telecronache e di lasciar l’onere a Trigari?

  25. Antonello scrive:

    Vedere l’arroganza di Bryant mortificata, ed avere l’ennesima dimostrazione che i paragoni con i più grandi non stanno nè in cielo nè in terra, è sempre una bella soddisfazione.
    Come tifoso dei Celtics, io continuo a vedere cose che non mi piacciono.
    I Celtics hanno prodotto molto di più di quanto dice il risultato, eppura la partita, contro questi Lakers, con Gasol sottotono, Artest deleterio, e Fisher appena decente solo in difesa, si è aperta solo nel finale. Avrebbe dovuto essere un massacro senza storia.
    I Lakers si stanno chiaramente gestendo e non hanno avversari seri ad ovest.
    Per me non lo sono nemmeno gli Spurs.
    La musica ai playoff, e in un’eventuale finale, cambierebbe decisamente.
    La difesa di Artest sarebbe decisamente diversa, così come i rendimenti di Gasol e Fisher.
    I Celtics hanno una panchina nel complesso chiaramente superiore, che però solo a tratti riesce ad avere un buon rendimento.
    Ieri si è visto, secondo me, quale sarà il contributo di Shaq in partite che contano veramente. Un non fattore.
    Le mie preoccupazioni, soprattutto in proiezione di un’eventuale finale con i Lakers, che secondo me ci arriveranno, non sono cambiate.
    Ai Celtics manca la difesa in post di Rasheed, anche se Perkins ritornerà su buoni livelli.
    Poi mancherebbe un allenatore che facesse eseguire qualcosa alla second unit che non sia palla in post a Daniels o Robinson che si mette in proprio.
    A questo temo non ci sia rimedio.

  26. alert70 scrive:

    @Miami, Indiana, @Memphis, Portland, @Dallas

    Queste saranno le prossime cinque gare che disputeranno i Cavaliers per poter “battere” il record di sconfitte consecutive che appartiene alla coppia Grizzlies (Vancouver) e Nuggets con 23. 24 gare perse in due stagioni invece è già roba loro.

    Contro Miami la perdono facile, con Indiana in casa potrebbero farcela ma credo che i Pacers avranno sale nel deretano col nuovo coach, a Memphis sarà dura anche se gli avversari giocheranno senza Mayo, Portland se la perde sarebbe da bastonare e infine Dallas che potrebbe facilmente sigillare la storica Lost.

    Giangio

    Non ci provate a perderla!!!!!

    Quindi se tutto va per il verso giusto potremmo assistere ad un record.

    Forza Cavs!!!!!!!!!!!!!

  27. GiangioTheGlide scrive:

    @calabrone66
    è da anni che lo dico,
    ma quello è pure amico di Berlusconi, è impossibile da fermare!!!
    Anche mia sorella l’ha ripreso su Facebook (non so se vi ricordate questo piccolo aneddoto di un paio di anni fa…) ma lui niente….Bagatta non vuole mollare!

  28. the human highlight film scrive:

    торжество коммунистического блока!

    Notte trionfale per gli uomoni dall’Est, Biedrins finalmente in doppia cifra, the Polish Hammer che fa 25 punti in 24 minuti, addirittura Mozgov che gioca alla Ewing…è la nuova invasione, il ritorno della Guerra Fredda, la Teoria del Domino…

    Su Kobe, credo che come sempre la verità sia nel mezzo. Una volta Brian Show disse di lui:”Non è che nn si fida dei compagni…è che si fida molto più di se stesso…” E’ Kobe che tira troppo, e quindi i suoi compagni tendono a nascondersi, o sono i compagni che si nascondono, e quindi Kobe è costretto a tirare troppo?

    Diciamo che Kobe è il giocatore più egocentrico della Lega, e che gli piace da morire essere l’eroe, il Salvatore della Patria, l’Hombre del Partido. Se vogliamo trovargli un difetto, direi che è proprio questo: non sempre riesce a scegliere con dovizia i momenti in cui deve caricarsi la squadra sulle spalle, ed i momenti in cui deve coinvolgere i compagni. Ovvio che i Celtics abbiano goduto come ricci, un Kobe da 29 tiri per loro è garanzia di W

    Su stanotte, ripeto, la verità sta nel mezzo. Molti compagni si sono nascosti, o erano in una giornata pessima. E Kobe è stato mostruoso per 44 minuti. Diciamo anche però che se i compagni si chiamano Fisher o Gasol, è meglio che ti fidi di loro, perchè il Pesce può segnarti la bomba decisiva anche se fino a quel momento è 1 su 10. E comunque sarà sempre meglio un loro tiro da liberi, che un tiro con 6 mani in faccia

    Si può dire che anche MJ avesse questo problema (troppe me ne ricordo di polemiche al riguardo, ai tempi). Diciamo che secondo me le differenze sono due:

    1-MJ aveva una maggiore capacità di capire quando andare 1 vs 1, e quando affidarsi ai compagni
    2-i Lakers hanno un talento in attacco ben superiore a quei Bulls. Per MJ a volte il one man show era l’unico modo per mettere punti a referto, per i Lakers la situazione è abbastanza diversa

    Comunque, Celtics impressionanti, Allen sembra quello dei Bucks, KG quello di due anni fa, PP idem. Al momento sono la migliore squadra NBA, e di molto. Mi lascia qualche dubbio solo il reparto lunghi, spero che davvero Sheed decida di tornare dalle vacanze…

    Tornano i Big 3 e Miami torna a vincere ed a convincere…diciamo che quando sono al completo, DWade è la bocca da fuoco principale, con LBJ costruttore e Bosh da 3° incomodo. Ora serve recuperare (o trovare) i comprimari, a partire da Mike Miller

    Phila in zona PO, ad inizio anno m chiedevo per quale cacchio di motivo avessero messo Collins in panca, che ritenevo bollito dal 1997, ed invece Doug sta facendo un grande lavoro. E’ comunque una squadra costruita male, con Brand a rubare soldi, e troppe guardie/ali, ma almeno un po’ di luce si intravede, e la carta d’identità di molti giocatori autorizza ad un minimo di ottimismo

    Gallo superstar, Utah che perde, ed ogni tanto mi chiedo “ma siamo sicuri che Sloan sia questo Dio assoluto, siamo sicuri che in mano ad altri questa squadra non potrebbe fare un piccolo salto di qualità?” Domande destinate a restare senza risposta, Jerry non lo caccieranno mai

  29. mav scrive:

    be dire ke kobe nn regge il confronto con i grandi del passato è una cavolata abnorme…se nn la regge lui vuol dire ke giocatori come o’neal,duncan,garnett,wade,james, x nn parlare di allen o pierce(ke li giudico un gradino sotto a quelli appena citati) sono giocatori ke nn sono da ritenersi nei primi 40-50 nella storia del gioco qnd giocatori come shaq,tim e quindi kobe x me valgono sicuro la top15…se si mette che ne so un barkley nella top 15 nn si puo nn mettere anke kobe,tim,shaq o garnett anzi li considero tutti e 4 superiori…stiamo parlando di un giocatore ke dal 98 a oggi è preso sempre come termine di paragone x gli altri giocatori,e la cosa importante è ke il suo nome c’è sempre mentre gli altri cambiano…qnd avceva 20anni si diceva se fosse l’erede di jordan,dopo se fosse piu forte lui o carter,mcgrady,iverson, poi se fosse piu forte lui o james,wade e ora è c’è gente ke si domanda se giocatori come durant siano ai suoi livelli…qst mi sembra un fattore importate…poi nonostante stia antipatico a molti(lo è xke è un fenomeno,nn x altro)lo hanno votato miglior giocatore del decennio…qualcosa conterà

  30. Adry scrive:

    the human highlight film
    concordo pienamente sulla tua analisi su Kobe e sul paragone con MJ ecc..
    Se Kobe prende 29 tiri, x i celtics è certezza di vittoria.
    Per questo dico che è fondamentale lo Zen: deve svegliarsi, non puo lasciare che la squadra si auto-gestisca.
    Se un giocatore si fa 11 possessi di fila, c’è un GROSSO problema, bisogna intervenire in maniera decisa.
    I Lakers di oggi non sono i Bulls degli anni 90 con perdue o wennigton.
    Gasol, Odom e Bynum sono giocatori di livello, il supporting cast di Kobe è di alto livello, non è vero che intorno a lui c’è il nulla.

  31. TEX scrive:

    Bagatta é veramente una cosa deprimente, nella sue mani (voce) anche un partita bellissima puo’ risultare noiosa.

  32. tifosoknicks scrive:

    ieri è mancata la difesa ai lakers,e più di tutti è mancato un certo ron artest…
    bryant avrà pure forzato alla fine ma da solo li aveva riportati a -4,se poi dall’altra pate non difendi e gli altri segnano sempre le partite non le vinci

  33. GiangioTheGlide scrive:

    Una domanda di poco conto:
    ma ieri le 2 squadre giocavano con le maglie “storiche”,
    cioè con le grafiche e colori anni 80?
    Anche perché ieri era domenica, di solito i Lakers giocano in bianco (so andati in bianco…:-))
    Certo non è che negli anni siano molto cambiate…

  34. spree scrive:

    il finale di partita di kobe è stato a dir poco imbarazzante … lo sa lui, lo sapete voi … forse ai playoffs una cosa del genere non la farebbe, ma prendersi gli ultimi 10-12 tiri della squadra senza mai provare a scaricare, non dico a giocare con gli altri … e questa partita i lakers la DOVEVANO vincere… a questo punto dovranno vincere un titolo battendo prima sas e poi bost in trasferta… ma ve li ricordate kobe e gasol in una serie senza fattore campo chi sono??? ma veramente vi fidate delle palle dei lakers? … odom?… l’anno scorso i lakers hanno vinto una serie clamorosa, giocata benissimo, ma con un fattore campo che ha deciso tutto… fattore campo a boston e non si sarebbe arrivati alla settima (secondo me eh, poi vallo a sapere..) … non so, i losangelini continuano ad ostentare sicurezza o a dire, non è una tragedia… sarà… io sas e bos le vedo favorite per la finale.

    • Mamba scrive:

      Chi gli stava intorno ha giocato un’intera partita imbarazzante.Sul fattore campo concordo, Gasol in particolare in trasferta soffre troppo.

    • dr dre scrive:

      “ma ve li ricordate kobe e gasol in una serie senza fattore campo chi sono???” Su gasol sono d’accordo ma KOBE????? kobe in trasferta gioca meglio che in casa, nn so ma hai mai visto una serie di playoff di kobe in tutta la sua carriera?Spero ti sia sbagliato…

  35. La Verità scrive:

    Giangio
    Fosse per me, Lakers-Celtics la farei giocare solo con divise Hardwood Classic

  36. calabrone66 scrive:

    Beh…dare la colpa a Bryant e tacciarlo di troppo egoismo, mi pare un pò ingeneroso.La sconfitta dei Lakers non è maturata certo per demerito suo.Anzi, se non ci fosse stato lui, sarebbe arrivata molto prima e forse avrebbe assunto proporzioni ancora più consistenti.Se andate a rivedere le immagini della partita, vi accorgerete che tutti gli strappi prodotti dai Celtics, sono stati quasi sempre ricuciti da Kobe.Lui si è reso conto molto presto che attorno a se aveva davvero poco.E ha provato a tenerla in piedi da solo.Ma questo, contro una difesa come quella dei C’s non può pagare, alla lunga.Ed infatti, nel momento cruciale della partita, quando Boston ha prodotto l’allungo decisivo, lui è arrivato a corto di fiato e i Lakers hanno mollato.Non è un caso che Ray Allen,che pure si era battuto bene in difesa per tre quarti di match, abbia trovato, in quei frangenti finali, la lucidità per piazzare le due triple che hanno ammazzato la partita.
    Boston ha giocato di squadra, dall’inizio alla fine.E ha ucciso la partita, in concomitanza di due fattori.La ripresa di RR9, che nei primi 2 quarti era stato impalpabile,e il calo fisico di Bryant.Che da solo non poteva certo reggere a lungo, contro le grinfie di KG e soci.

  37. brazzz56 scrive:

    resto sempre dell’idea che siamo a gennaio..e a aprile gasso e artest non saranno questi.detto questo,celtici molto ma moltoforti,decisamente superiori.su bryant che forza..bò il problema non è solo e tanto il forzaare in sè,è quando ecomne fporzare..e questa è la differenza più abissale fra lui e mj..altre partite..ho visto i sixers.bene,la carta d’identità di quasi tutti è una gran bella coda.squada comunque costruita a caxxo,con brand che ruba mezzo stipendio,iguo che ne ruba un terzo, e trope alette..vedremo,i po son sicuri comunque..

  38. alert70 scrive:

    Proprio perchè era una partita di RS dovevano giocarsela di squadra negli ultimi minuti. In questi frangenti contro gli “odiati” Celtics avrebbero dovuto coinvolgere tutti e capire se in una situazione analoga i Gasol/Gasoft, Odom e Fisher erano in grado di dare la zampata anche se venivano da 3 quarti e mezzo sottotono. Lo sanno anche i muri che Kobe vs Celtics perde. Kobe vs altre 29 franchigie probabilmente fa il fenomeno portandosela a casa ma non contro i verdi.

    Per me occasione persa. Non sai mai cosa succederà a maggio/giugno e se si ripresenta una situazione analoga che fanno? Palla a Kobe e speriamo?

  39. GiangioTheGlide scrive:

    @alert70
    Riguardo ai Cavs
    Beh è una classica partita che “possiamo” perdere: considera che in un giro ad est, oltre che contro di voi, naturalmente (e non di molto), abbiamo perso contro Nets e Wizards…non proprio 2 top team…
    Però dai, non credo che risucceda una cosa del genere, o almeno me lo auguro, adesso arriva il momento di quagliare se vogliamo arrivare ai Play Off!!!
    Se dovesse succedere comunque mi faccio sentire con Rudy e LaMarcus…

    • alert70 scrive:

      Non potete scherzare con i Grizzlies ad un niente. Considerando che questi giocano in 6 e senza Mayo mi stupisce come possano essere li lì.

      Quindi non fate scherzi altrimenti una furiosa rimonta dei Kings a -12 da voi potrebbe sconvolgere il panorama NBA!!!!!

      • GiangioTheGlide scrive:

        EhEh….
        Comunque sono preoccupato un pochino, il nostro calendario non è il massimo…In effetti dobbiamo concretizzare il massimo contro le piccole
        In effetti i Grizzlies sono una sorpresa anche per me, ma continuo sempre a dire la stessa cosa, Soli e Razzi…

  40. Mamba scrive:

    Non male per uno che è ridicolo quando parte in penetrazione…

  41. gatzu83 scrive:

    Le critiche a bryant possono essere solo per la gestione degli ultimi 5 minuti, il resto della partita è stata perfetta, ha ricucito e poi ha lasciato giocare i compagni, vedi inizio terzo quarto dove nonostante pierce on fire lui si è gestito e ha segnato solo per ricuire qualche strappo!
    La sua partita sarebbe stata perfetta se dopo aver riportato i lakers sul meno 4 avesse pensato a costruire per gli altri due o tre azioni, poi se gli altri avessero sbagliato amen,ci sta, ma avrebbe lanciato segnali differenti.

    Per il resto è stato perfetto e i lakers hanno perso la partita in difesa dove hanno concesso il 70% nell’ultimo quarto e in generale nel secondo tempo!

    Discorso jordan, in questi lakers anche lui avrebbe dovuto cambiare sistema di gioco, perchè se come gli succedeva si prendeva 10 tiri in fila( e pure lui lo faceva) non avrebbe avuto rodman( che gli diceva bravo continua così e guai se me la passi) pippen, longley, harper che tornavano indietro e si sbattevano come draghi in difesa, ma avrebbe avuto gasol( col cazzo che difendo se non segno) odom, fisher,bynum, artest.
    Solo a pronunciarli si nota la differenza!!!! Ma ve lo dico già ora, anche la faccia di kobe non era la solita, sorrideva anche sotto di 10, le facce dei lakers erano troppo rilassate, gasol rideva, artest guardava per aria, una pacca di qua, una pacca di la,io non mi ricordo questi lakers ai play-off negli ultimi tre anni, quindi finchè non li vedo ad aprile così io non ci credo!!!!!

  42. tifosoknicks scrive:

    è mancata la difesa ai lakers,i celtics segnavano quasi sempre canestro,ma sopratutto l’intensità,a rimbalzo i celtics hanno vinto,bryant è quello che ha meno colpe per come la vdo io

  43. tifosoknicks scrive:

    e cmq se bryant arriva in queste condizioni ai PO son cazzi amari per gli altri

  44. roccomusco scrive:

    e con “queste condizioni” intendi la mano infuocata, posso capirlo

    percò secondo me se arriva in “queste condizioni mentali” i lakers non vincolo il titolo e forse nemmeno arrivano in finale (anche se a ovest solo i mavs mi sembra che possano impiensierirli, e i mavs sono sempre i mavs).

    non scherziamo ragazzi. non capisco come fate a scrivere cose come “attaccare kobe mi pare ingeneroso”. scusate io sono anche d’accordo che l’uomo ha un talento straordinario per giocare a basket, che ieri era inarrestabile. però non considerate due cose:

    1 nonostante le giocate da fenomeno di kobe lakers perdevano (quindi non è che la tattica del 24 stesse facendo sfracelli)

    2 i compagni di bryant sono giocatori con anelli al dito, e tra l’altro alcuni (gasol, artest) l’anno scorso sono stati decisivi nelle finals più del 24.

    ora mi spiegate come si fa a non criticare un giocatore, un leader, un franchise player, che si prende gli ultimi 11 possessi, non passa la palla a nessuno e tira volando in tribuna?

    come si fa a dire che è stato perchè i compagni non la mettevano. cioè gasol è in una serata storta e tu bryant ti senti in diritto di decretare che è una pippa e non merita di avere il pallone nel finale di una gara contro i celtics? siamo seri.

    come ho detto ieri, lui la palla la deve passare indipendentemente da quanti tiri sta mettendo gasol e da come sta giocando artest. lui la palla la deve passare perchè in questo gioco la palla si passa alla ricerca di un buon tiro e poi si va in difesa cercando di non far prendere un buon tiro agli avversari.

    il resto, i discorsi su kobe come mj, sul caricarsi la squadra sulle spalle, sull’essere un’eroe, sono solo marketing al pari delle magliette di ieri sera.

    oltretutto farei notare che quanto successo ieri (e i conseguenti titoli dei giornali) posssono creare grossi problemi nello spogliatoio.

    il comportamento di bryant è negativo in ogni senso, sia se si vince che se si perde. se si vince è merito suo (titoli come “bryant la vince da solo mentre i compagni scompaiono”) se si perde è colpa degli altri ( “un immenso bryant non basta, il resto dei lakers è spazzatura”). mi spiegate come si fa a costruire un gruppo e una mentalità vincente così?

    vorrei precisare che non voglio fare per forza la tirata “contro” bryant. dico solo che bisognerebbe guardare u po’ di più alle dinamiche di questo gioco e un po’ di meno alla letteratura eroica dello spettacolo. che è solo spazzatura.

    • moronbrothers scrive:

      quoto, ieri kobe era del suo “umore” peggiore. Ha attaccato i compagni in malo modo nel tornare in panchina in alcuni time-out stile 4-5 anni fa. e alla fine se ne è andato nero. di certo in questo modo non li sproni.

  45. GiangioTheGlide scrive:

    @La Verità
    ma non è che negli anni le loro divise sono così tanto cambiate.
    Altre squadre adesso hanno delle divise orrende
    e la peggio per me è quella dei Rockets, veramente inguardabile!!!

  46. tifosoknicks scrive:

    roccomusco
    per condizioni intendo condizioni fisiche,e già bryant mi sembra messo meglio rispetto all’anno scorso.
    poi è vero che bryant ha esagerato all’ultimo,ma la partita era ormai mezza compromessa,grazie a lui i lakers si sono portati a meno 4,nel 3° quarto nonostante pierce segnasse sempre bryant,aveva giocato per la squadra senza andare a testa bassa,la partita complice lintensità difensiva bassa(e sono buono) dei lakers li ha fatti sprofondare a -12.
    bryant li ha riportati sotto di 4 ma poi alla fine i celtics hanno dilagato.
    ok che bryant avrà le sue colpe,ma ieri rimane il meno colpevole di tutti in casa lakers,la partita i lakers l’hanno persa in difesa e a rimbalzo mettendoci poca intensità

  47. tifosoknicks scrive:

    cmq complimenti ai celtics che hanno fatto una grande partita

  48. pennyhardaway scrive:

    Boston nettamente superiori , apparte ieri sera , x me quest’anno vincono facile

  49. Danilo from Fiumicino scrive:

    Le peggiori divise Nba …….
    1 Nets
    2 Houston
    3 Memphis
    4 Kings

    le migliori……

    1 Warriors da trasferta
    2 N.Y in casa
    3 Celtics in casa
    4 Sixers in trasferta…..

  50. superlacustre scrive:

    Io penso questo: i celtics hanno giocato al 100% francamente di più non potranno fare, cioè una partita pressoché perfetta.. I lakers spero non siano stati al Max altrimenti sono dolori.. I meriti dei verdi stanno anche nella non difesa giallo viola perché in una partita del genere concedere il 60% al tiro e il 50% da tre deve far riflettere. Come può darsi sia stata una performance fortunosa al tiro da parte di Boston… Vedremo prossimamente..

    • moronbrothers scrive:

      boston ha giocato a palla è vero, però guarda le palle perse dei lakers, solo 8! contro una delle difese che più genera recuperi. anche questa prestazione sarà difficile da ripetere

  51. tifosoknicks scrive:

    penny hardaway

    di squadre che vincono facile in nba quest anno non ci sono,mi sa che non ci sono mai state e se ci sono state sono occasioni rarissime

  52. michele scrive:

    Battere i campioni del mondo nonché rivali di sempre a casa loro è sempre una bella soddisfazione. Ma, nonostante l’indubbio fascino della sfida, è pur sempre una delle 82 gare di regular season, quindi non conta NULLA.

    Che il vero Kevin Garnett sia quello di ieri sera e non quello al massimo al 50% della sua condizione delle scorse finals e che il signor Pau Gasol derise dopo gara 1 noi lo sappiamo da sempre. Che al completo noi siamo fortissimi non lo scopriamo certo adesso, cosi come i Lakers ad aprile saranno un’altra squadra, temibilissima. Shaq si conferma purtroppo poco più che coreografico in queste sfide. Lo stimo immensamente e in tante partite contro squadre dotate di frontline ridicole fornisce il suo contributo, ma per i playoff io spero sempre torni Sheed. Anche solo per dieci minuti di difesa a partita, specialmente in caso di ennesima serie contro Orlando. Sheed, torna, sono una tua vedova inconsolabile!

    Sicuramente per gli amici lacustri il primo posto a ovest si allontana, e devono pure stare attenti ai Mavericks che si stanno riavvicinando ( e ringraziare quelle dieci partite senza butler e dirk, altrimenti…)., hanno un bel calendario tosto, quindi dovranno mettere un po’ di pepe al culo.

    La W di ieri acquista un piacere particolare anche per l’ennesimo arbitraggio ridicolo. In particolare i flop di Fisher ormai hanno acquisito uno status mitologico – quasi quanto le grida da starlette da residence orgettina di Alfonso Signorini Gasol quando viene sfiorato – e il titolo di master of floppers al vecchio Fish non glielo toglie nessuno. Ovviamente alla prossima partita degli Spurs i soliti furbetti lacustri accuseranno Ginobili di simulare, tutto questo è meraviglioso, davvero.

  53. tifosoknicks scrive:

    michele

    concordo con la tua prima parte del post,però la seconda(quella sugli arbitri) è degna del processo di biscadi con tutto il rispetto,smettiamola con queste cazzo di polemiche inutili

  54. Ape10 scrive:

    Lascio solo un piccolo appunto.
    Mi dà la sensazione, molto forte, che i Lakers si sentano appagati dei due titoli conquistati l’anno scorso (soprattutto) e due anni fa. In particolare vedo molto scarichi Artest, Odom e Fisher. L’unico che ha sempre la voglia di vincere e Kobe. I Celtics, al contrario, si sentono fortemente defraudati del titolo perso l’anno scorso per sfiga e non per demerito, da aver deciso di giocarsi il tutto per tutto quest’anno, arruolando gente esperta ma ancora affamata (vedi Shaq), per dare l’ultima botta alla loro carriera. Se, e mi tocco i marones, dovesse andargli bene il prox anno faranno lo stesso percorso dei Lakers di quest’anno.
    Un saluto a tutti voi.

    • Ape10 scrive:

      Includo anche Gasol, ma per me è sempre stato un po’un pesce lesso, molto condizionato nelle prestazioni dall’umore della squadra.

  55. superlacustre scrive:

    Bhe’ un bell’attore da oscar lo avete anche voi in squadra…

  56. Albert scrive:

    Da che pulpito

  57. michele scrive:

    Vorrei capire in cosa Pierce avrebbe simulato quel giorno. Ha preso una botta e lo spavento di poter perdere la serie che aspettava da DIECI ANNI ha fatto il resto. E’ tornato e ha stretto i denti e per fortuna non era niente di grave. Capisco però che quando è uscito i tifosi fakers pensarono “senza Pierce è fatta” e poi ci sono rimasti molto male. I flop di Gasol e Fisher invece accadono immancabilmente ogni partita da due lustri, però poi quando Ginobili subisce uno sfondamento riconosciuto pure dall’allenatore avversario arrivano gli intelligentoni a strepitare ” il simulatore argentino” ahahahahah

    • Karl “Tunz Tunz” Malone is inda house game6/98 scrive:

      Ancora che insisti? Io manco avevo scritto niente… Allora sei pure stronzo oltre che coglione? Mamma mia, cresci un po’ dio santo…

  58. allanhouston20 scrive:

    si è svegliato Mozgov contro l’eccelsa front-line dei pistons? grasso che cola per NY.
    partite da vincere queste in casa per forza con squadre con record perdente…

  59. roccomusco scrive:

    e basta, ma non vi stancate mai?

    • Karl “Tunz Tunz” Malone is inda house game6/98 scrive:

      Non avevo detto assolutamente niente e sto moccioso rompe le palle a me invece di rispondere a chi pubblica i video o chi gli dice di risparmiare ste polemiche sugli arbitri filo-lakers…

  60. gilli scrive:

    Ieri la nostra difesa è stata imbarazzante… noi tiravamo con i verdi schierati, palla sul ferro, nessun uomo a rimbarzo, transizione e 3 verdi contro 1 giallo/viola…
    bynu, uccellato da Davis nell’ultimo 4… 3 triple di file dall’angolino dopo il timeout a -4… ci siamo giocati il fattore campo…

  61. tifosoknicks scrive:

    allanhouston

    ma che gli è preso a mozgov?eheheheh
    cmq penso che la nostra collocazione sia il 6° posto ad est,atlanta è abbastanza distante ed è più forte di noi.

  62. gatzu83 scrive:

    AL MIO SEGNALE SCATENATE L’INFERNO…………
    mailman come il gladiatore!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  63. allanhouston20 scrive:

    si ,si 6 posto che dopo 9 anni pare un sogno anche se penso che qualche scherzetto alla terza (Chicago) glielo possiamo fare…dopotutto con loro siamo 2 a 0 ehehhehehhe
    e poi il russo se lo mangia al figlio di Yannick e a Booz gli salta sopra ogni azione

  64. superlacustre scrive:

    Suvvia omini verdi non vi scaldate troppo… Ve lo diciamo anche noi tifosi lakers. Avete vinto con merito, ci avete dato una lezione ecc.. A me personalmente sarebbe piaciuto vedere una gara con i lakers versione playoffs 2010 vs dei celtics come ieri sera.. Ok non e’ accaduto per merito vostro o per demerito nostro non importa… Speriamo accada alle prox finals..

  65. Karl “Tunz Tunz” Malone is inda house game6/98 scrive:

    Da notare il fallo di Lamerdalus su ciccio Davis al buzzer di fine primo tempo… Un genio!!!!

  66. tifosoknicks scrive:

    mailman

    una perla assoluta il fallo di lamar a fine 2° quarto,da palati fini…

  67. michele scrive:

    Mailman, i tuoi insulti ti qualificano da solo. Ti lascio nel tuo brodo e nella tua ignoranza dato che devo andare a fare i compiti. Io studio, a differenza di te che passi ore a cazzeggiare su questo sito con il pensionato brazz e con quell’altro simpaticone di alfredo ( con cui dovrete presto recitare nel remake di “scemo e più scemo”, resta solo da stabilire chi sia il più scemo, è una bella lotta eheheh).

  68. lebowsky scrive:

    io credo che su questo sito parlino tanti ragazzi che oltre a essere appassionati ne capiscano ( chi+chi-) di basket, per questo motivo mi sembra strano che in molti attacchino Bryant x la partita di ieri..
    io premetto sono un suo fan ma mi fa incazzare e molto quando inizia a sparare pensando di essere dio e di vincere da solo MA porca eva ma vedete che razza di squadra sono i restanti Lakers da due mesi a questa parte???
    perche’ un conto e’ non essere obiettivi e un conto e non capire di basket un’emerito ca__o!!!
    Fisher : non mette un tiro,non difende e non prende uno sfondamento
    Artest : sembra scemo..ma scemo nel senso ritardato,spacca in due i giochi prendendosi tiri senza senso e senza logica,non ne mette uo che sia uno e in difesa sembra smush parker!!
    Gasol : qui ce il mio punto piu’ basso….questo deve farmi fare la differenza invece in questo periodo e’ l’anello debole,quando prova ad avvicinarsi in posto al canestro lo rimbalzano,quando tira dalla media non e’ preciso e in difesa si va scherzare da molti…stiamo passando da un 18/20+12 sempre a una media ultima di 12+7 e senza un briciolo di intensita’…
    Bynum : meno peggio degli altri ma anche lui meriterebbe dei sani calci nel culo..come fa uno con quel fisico e farsi prendere n giro da Big Baby ( che tra l’altro stimo come player ),prendere canestro e fare fallo..ma un po’ di autostima da dire sono 2.13 qui non si passa..

    la desolazione regna sovrana,ieri sera non cic redo che siano risparmiati,mi sembra che stia diventando facile dirlo x noi tifosi in quanto speriamo che a breve il vento cambi ma mi sa che quest’anno non ce trippa per gatti…

  69. Rafael scrive:

    sinceramente, almeno il sottoscritto, non si sognerebbe mai di paragonare Ginobili a un Pierce.

  70. mad-mel scrive:

    Signori mancano solo 13 triple e ray allen batte il record di reggie miller in triple fatte in stagione regolare..pazzesco…

  71. Croatian Sensation scrive:

    La differenza tra Kobe e Lebron(attenzione senza stabilire chi sia il migliore dei due,ma attenendomi semplicemnte ai fatti)è questa:KB24 non avrebbe mai passato ad House quella palla nell’ultimo minuto della partita contro OKC.Kobe ieri ha presentato un bello 0 alla voce assist e io dico semplicemnte che questa sua “sete di sangue” non sia sempre un pregio,anzi…e se Kobe non si fida di odom,Artest,Gasol,Bynum occorre dire che LBj si è fidato di House ieri,ma tornando indietro nel tempo anche di Mo Will,Delonte e Damon Jones.

    • Mamba scrive:

      L’ha fatto in una gara 7 di finale passandola ad Artest ad un minuto dalla fine, quel “mai” mi sembra molto forzato.

    • gallo=bird (1-12-2008) BAOGB (24*-15-7-16-17) scrive:

      inutile creare polemiche per niente…

      ricordo kobe servire ad horry un assist vincente in una gara di playoff contro i blazers del 2002.
      quante volte negli ultimi anni ha scaricato a fisher o ad artest il tiro decisivo?

      dire che lebron è più altruista di kobe è giusto,dire che kobe al posto di lebron non l’avrebbe mai passata ad house è pura falsità…

  72. tifosoknicks scrive:

    ray allen è un grande giocatore,il suo record è qualcosa di pazzesco,però reggie rimarrà unico,tra loro 2 tutta la vita killer miller

  73. tifosoknicks scrive:

    in stagione bryant ne ha fatti eccome passaggi smarcanti nelle ultime azioni di un incontro,che i compagni hanno sbagliato

  74. the human highlight film scrive:

    Ex Mailman

    Dai, però un po’ di pudore…come fai a dire che nn hai detto niente, quando quel giorno hai speso un giorno a dire che nn era sfondamento? Suvvia…

    E comunque, riguardo a PP, vorrei sapere che cazzo avrebbe avuto da simulare. Non stava cercando uno sfondamento, non doveva guadagnarsi un fallo…ha sentito dolore, si è cagato sotto, ed ha pensato “cazzo no, proprio ora che arrivo in finale…”, e per questo si è comportato in quel modo…mi sembra che tante volte abbia dimostrato di essere duro, quindi le chiacchiere stanno a zero…

    • Karl “Tunz Tunz” Malone is inda house game6/98 scrive:

      Michele

      Carissimo, ma non ti rendi conto da solo che è poco credibile che uno studente delle superiori voglia dar lezioni circa lo studio ad uno che è arrivato quasi infondo all’università?
      Lo capisci da solo che è una cosa patetica?
      Poi “ignoranza”? Scusa, ma su cosa?
      Comunque dai, non perder tempo qua, i mocciosi devono fare tanti compitini sennò la prof ti “fa tò tò sul culetto”…

      In your weis

      Caro, non ti ci mettere pure te, per cortesia. Con quella frase mi riferisco ad oggi, giorno in cui non ho detto una parola che sia una e sto poppante se ne esce con le stronzate sugli arbitri che ovviamente-naturalmente-chiaramente sono contro i poveri Celtics ed a favore dei corruttori Lakers, il più grande male della storia recente assieme ai bolscevici e al Partito dei lavoratori…

  75. iggy89 scrive:

    phila che finalmente sta giocando come mi aspettavo, tanti giovani, tanto talento, e ora si iniziano a vedere i primi frutti della gestione collins.. anche stanotte bella vittoria in casa contro i nuggets, importantissima…
    young dalla panca sempre meglio..
    ah per l’ultima volta la smettiamo con sto dualismo tra iguodala e turner??? per me son due giocatori che si accoppiano alla grande, e il primo è un’ala piccola mentre turner gioca benissimo da guardia, hanno caratteristiche complementari, uno più atletico e l’altro più tecnico.. io li vedo gran bene assieme.. ok che adesso iguodala tende ad avere di più il pallone però turner col suo progressivo crescere (si spera) prenderà il posto di meeks in quintetto e allora avrà in mano la squadra.. anche se per il momento è giusto aspettare che cresca!
    manca sempre il lungo sotto canestro ma holiday-turner-iguodala-young-lou mi fanno davvero ben sperare per il futuro.. e vorrei anche sottolineare che elton brand quest’anno sta facendo una signora stagione, certo prende sempre tantissimi soldi però quest’anno sono molto meno rubati, più coinvolto e più determinante nell’economia della squadra..

  76. iggy89 scrive:

    poi ieri ho visto pure lakers-celtics… boston che ha strameritato la vittoria.. oggi come oggi sono loro più forti, anche se da qua ad aprile di tempo ne manca ancora..
    kobe ieri sera divino, anzi troppo abbandonato dai compagni.. per me ieri non è lui che è stato egoista ma gli altri che, tolto bynum, han fatto pochino..
    gasol è stato mangiato da garnett e ha inciso poco… fisher in difesa è inguardabile, oramai non ce la fa più a tenere nessuno, rondo men che meno.. artest in attacco solito buco e in difesa non ha tenuto pierce..
    l’unico altro laker che mi è piaciuto è bynum che bene o male ha fatto il suo dovere, contro i lunghi bianco verdi..

  77. Karl “Tunz Tunz” Malone is inda house game6/98 scrive:

    Ma poi che c’entrava Brazz?? Perchè si è dovuto beccare del “pensionato”? Ahahahahah

  78. alert70 scrive:

    Ieri dopo la ferita occorsa al capoccione di Garnett, il medico sociale ha chiesto il numero di telefono di Charlie “leucemico” Villanueva per chiedergli se poteva donare il sangue. Vi riferirò l’esito della telefonata.

  79. gallo=bird (1-12-2008) BAOGB (24*-15-7-16-17) scrive:

    io capisco che a molti piace scaricare tutta la colpa a kobe,come se fosse veramente andata così.
    addirittura mettere in discussione la sua carriera per una gara di r.s. giocata splendidamente per 3/4 mi sembra abbastanza folle…

    ma l’avete vista la partita?
    secondo voi è colpa di kobe se i celtics hanno dominato i lakers?

    mi sa tanto di processi inutili.
    io ieri dopo la gara sono stato il primo a dire che i lakers in attacco sono stati kobe dipendenti e che dopo una sconfitta del genere avrei capito di più certi processi,ma adesso onestamente si esagera,soprattutto considerando che non era gara 7 di finale,quindi certi discorsi in cui si mette in discussione la carriera di un giocatore mi sembrano inutili per un importante,ma pur sempre gara di regular season…

    poi ora dipingere i vari gasol,odom,artest e fisher come veri e propri monumenti intoccabili che hanno portato kobe al titolo in gara 7 delle scorse finals,tutto questo conviene.
    facile ricordare quella gara 7,più complicato ricordare la gara 4 e 5 di boston,molte gare della serie 2009 contro i rockets o qualche gara a phoenix o a denver sempre ai playoff.
    siccome il suo supporting cast ha vinto due titoli non è più giusto dire che molte gare ai playoff kobe l’ha vinte da solo…

    io sono il primo a dire che kobe ieri ha esagerato negli ultimi minuti,ma bisognerebbe guardare le gare a 360 gradi e dire che se ieri i lakers avessero difeso come spesso gli capita di fare nelle gare importanti probabilmente kobe avrebbe evitato quel finale.
    anche perchè kobe tende a fidarsi più di se stesso quando le cose vanno male ed avrebbe anche certe prove a suo favore per potersi permettere una cosa del genere.
    proprio contro i celtics nel 2008 in gara 4 i lakers non sono stati in grado di evitare la famosa rimonta biancoverde da -24 nonostante un kobe “ecumenico”…

    il kobe di ieri l’ho visto anche l’anno scorso ad esempio ad orlando contro i magic.
    quoto showstopper quando dice che i suoi sono segnali che lancia ai propri compagni,difatti sono più facili da vedere in regular season dove i suoi compagni tendono a rilassarsi oltre ogni limite…

    poi voglio dire,che mentalmente i suoi compagni abbiano bisogno di un kobe che li trascini non è una novita.
    basta sentire le recenti parole di odom quando disse una frase simile:
    “ho bisogno di avere uno come kobe che in quei momenti in cui ci ritroviamo sotto di 8 a pochi minuti dal termine mi dia la convinzione di potercela fare,ho bisogno di uno come lui”…

    quindi mi chiedo,ma siamo sicuri che è kobe che vuole tutto ciò o sono anche i compagni il quale gli conviene lasciare tutto a lui.
    ad esempio gasol non può non far venire dei dubbi che sia sempre un giocatore imprevedibile da questo punto di vista.
    ok che ha deciso all’ultimo quarto una gara 7 di finale,ma è anche colui che si è fatto umiliare nella stessa serie a boston da gente come davis che teoricamente dovrebbe soffrire un lungo come il catalano…

    si parla tanto di jordan,ma io ricordo ai tempi parecchi botta e risposta tra lui e i vari pippen o grant.
    ad esempio quando tornò dal baseball fece delle partite in cui si prese oltre 30 tiri,soprattutto cercando di monopolizzare l’attacco quando si decideva il match.
    in quelle gare pippen diceva ai giornalisti frasi del tipo “è tornato il vecchio mike che deve dimostrare qualcosa”.
    stesso pippen che non era stato tenero con lui nella conferenza stampa dopo una gara del 93 quando mj contro i magic si prese 50 tiri!
    frasi che mandavano su tutte le furie jordan,tanto da dire che i suoi compagni erano ingrati con lui visto che spesso li aveva tirati fuori dalla merda mentre loro se la facevano sotto…

  80. alert70 scrive:

    Iggy

    La squadra è discreta con una sfiga cosmica. Fino al 2012 non potrete fare nulla e dovrete tenervi gli stessi scagnozzi colpa di un salary cap intasato. L’unica via di uscita è una bella trade che coinvolga Iguodala, altrimenti record 44/45 W e uscita al primo turno dei PO. Poi nel 2012 pregate di non fare altre capellate firmando soggetti a cifre senza senso.

  81. iggy89 scrive:

    scusa alert ma una trade che coinvolga e porta chi??? no perchè sempre qua a parlare di cedere iguodala fondamentale nei meccanismi della squadra ma non vedo chi possa realmente arrivare..
    dammi anche solo un nome valido!

    gallo
    d’accordissimo su quanto hai scritto.. quoto al cento per cento..

    • alert70 scrive:

      In questa squadra avete parecchi doppioni e Iguodala per quello che costa non mi sembra eccessivamente funzionale. Tenuto conto che Turner dovrebbe essere il vostro uomo franchigia non vedo perchè tenere Iguo visto che i due si pestano i piedi. Avreste bisogno di una guardia se volete competere ad alti livelli visto che il duo Meeks/Williams mi sembra pochino, aggiungendo che nel ruolo di ala piccola o grande che sia avete: Nocioni, Iguodala, Turner, Young e Hawes (visto che no è un centro). Non conto Battie mentre Holiday dovrebbe essere la PG titolare.

      Ora non so cosa abbiano in testa a Philadelphia però avete un affollamento pazzesco considerando che Iguo lo puoi piazzare mentre gli altri ragazzi sono giovani con margini di miglioramento e ti costano pure poco.
      Iguodala è un giocatore fatto e finito di cui si conoscono pregi e difetti, non è l’uomo franchigia e fino a quando hai squadre disposte ad investire su di lui non ci penserei un secondo a liberarmi. Poi sta alla dirigenza scegliere su chi puntare. Ripeto per me una guardia tiratrice.

  82. worm 91 scrive:

    secondo me anche se i lakers hanno perso rimangono i favoriti per l’anello sopratutto perche questa partita ha dimostrato come l’assenza di T.Allen si fara sentire…voglio dire in una serie p.o. una serie di partite ravvicinate il solo r.allen non potra mai dare un contributo difensivo del livello di ieri sera e quindi anche il suo contributto offensivo calera,mentre oltre a non vedere questa versione di artest ai p.o. ci sara Barnes a dare manforte su pp e sappiamo bene come sia importante nella serie il suo contributo .
    certo il garnett delle scorse finals si è visto che non era la sua migliore versione ma il contributo di uno Sheed che manca quest’anno è innegabile sara decisivo in negativo per i celtics anche con il fattore campo a favore

  83. brazzz56 scrive:

    alert
    hai del tutto,ragione..su phila intendo..

  84. brazzz56 scrive:

    ah è vero
    michele
    cazzzzo c’entravo io in sta storia???

  85. iggy89 scrive:

    capito brazzzz ma fammi un nome, dico uno, che potrebbe arrivare in cambio di iguodala.. e sto parlando di un nome reale che può arrivare veramente…

  86. hanzo90 scrive:

    Riflessioni varie da ieri:

    Quella più importante è che i C’s se la giocano veramente per il fattore campo tutta la stagione.Non credo possano mollare drasticamente nel post all-star game.Ieri altra partite perfetta e segnale di puro dominio sulla Lega.

    Crawford è incredibile,il suo ego è quantomeno pari a quello di Kobe.A me non è mai piaciuto,ma ricordo gara 7 (se non sbaglio con la 6) di Finals l’anno scorso arbitrata veramente bene da lui,senza essere sopra le righe.Il video su Timoteo,comunque,è sempre uno spasso.

    Allen è l’emblema del giocatore di basket.Ieri facevano vedere come abbia bisogno di soli 0.76 secondi per aggiustare e rilasciare il tiro.Davvero incredibile la sua costanza e le sue performances in rapporto all’età.Professionista vero,non mi dispiacerebbe se facesse un giretto sull’Arca della gloria.

    Su Kobe,invece,è sempre lo stesso discorso.Non capisco solo una cosa:li ha tenuti in vita fino a 5 minuti con una grande prestazione,non è possibile tentare solo con 3 possessi che non prevedano il suo tiro? Poi,se vanno male, amen e può sparacchiare anche altre 100 volte.Ma almeno provare.E poi mi sembra normale che nei minuti finali,con lui che si è spremuto completamente,i C’s girino una vitarella e lui non ce la faccia più.

  87. brazzz56 scrive:

    tunz tunz
    ah,sarà per quello..eheheh..
    piaciuta la mia classifica?forse un pò troppo colta eh?..scherzo…

    • Karl “Tunz Tunz” Malone is inda house game6/98 scrive:

      Certi gruppi effettivamente non li conosco. Mi ha stupito inoltre l’assenza del re cremisi.
      Comunque dai, non puoi limitarti a così poche. Sparamene un bel po’

  88. hanzo90 scrive:

    Tunz Tunz

    Scusa,la classifica dove te la devo mandare?

  89. brazzz56 scrive:

    ok ne mando qualche altra..

  90. FreakShow scrive:

    Bah, leggendo i vari post ex mailman avrà pure studiato più di Michele ma di certo non lo dimostra…parere mio eh

  91. mad-mel scrive:

    per carità scegliere tra miller e allen è pura soggettività; però l’eleganza i movimenti estetici di allen sono gesti divini, da mostrare ai bambini che vogliono impare qualcosa di questo sport.
    Comunque per uno della mia età, sono proprio soddisfatto della partita di ieri. Vedere gli uno contro uno di bryant e pierce facevano ricordare i bei tempi del’nba.
    L’uso del perno, finte contro finte, il gioco in post a spalle a canestro e tutte le astuzie inimmaginabili per segnare era pura goduria.
    Sono gli ultimi giocatori di un epoca ormai dimenticata.

  92. brazzz56 scrive:

    ok mandata

  93. Alessio scrive:

    E’ ovvio che kobe ha tenuto a galla i lakers per 3 quarti e mezzo giocando divinamente; altrettanto ovvio che la gestione degli ultimi 6 minuti da parte sua è stata completamente scriteriata… …in questi casi mi viene in mente una massima dei giocatori di azzardo: il difficile non è accumulare i soldi, il difficile è capire quando è il caso di smettere di giocare… …ecco: forse bryant avrebbe dovuto capire che era il caso di variare un po’ il gioco, anche solo per non demotivare i compagni perché continunando a giocare da solo, inevitabilmente, avrebbe buttato via tutto il tesoretto che aveva accumulato fino a quel momento…

    Paragone Kobe-Jordan: molti qui di jordan conoscono solo quello del secondo 3-peat… …io, invece, ricordo benissimo quello del primo 3-peat che non prendeva mai tiri nel primo quarto, ne prendeva pochissimi nel secondo e iniziava a mettersi in proprio solo dal terzo in poi… …e ricordo come Peterson (ancora nei suoi cenci) non ci fosse telecronaca nella quale non elogiasse questo atteggiamento perché, sosteneva, se coinvolgi i compagni in attacco sin dall’inizio questi saranno più propensi a difendere e, fatto il loro bottino personale non saranno troppo preoccupati se alla fine in attacco avranno solo le briciole…

  94. hanzo90 scrive:

    Tunz Tunz

    Dimmi se arriva…

  95. Mamba scrive:

    Ieri ho visto la partita sul canale americano, ho letto da altre parti di questa presunta vaccata che avrebbe sparato quel demente di Bagatta, confermate?

    “Guido che duello Bryant-Pierce”

    “Penso che non si sia mai vista una sfida cosi tra due giocatori di basket…..neanche Magic Bird….e neanche con Jordan perchè nessuno era in grado di stare al suo livello”.

  96. Karl “Tunz Tunz” Malone is inda house game6/98 scrive:

    Arrivate entrambe. Le assemblerò tutte a giorni e farò sapere.
    Manca qualcuno che me la vuole mandare? Boh, non mi ricordo mica…

  97. gallo=bird (1-12-2008) BAOGB (24*-15-7-16-17) scrive:

    alessio

    in realtà anche il jordan della seconda tripletta agiva così…

    certamente in tutti questi anni non si può dire che kobe fin da subito aggredisca il match senza coinvolgere i compagni,raramente questo accade,soprattutto nelle trasferte complicate cerca di dare una scossa fin da subito…

    per me si sta andando oltre,si fa di tutta un erba un fascio,il tutto per una partita di stagione regolare.
    la realtà dice che kobe ha vinto due titoli da vero leader che migliora i compagni.
    se fosse il mostro che voi volete dipingere non avrebbe potuto vincere gli ultimi due titoli e giocare tre finali nelle ultime tre stagioni…

  98. roccomusco scrive:

    personalmente non ho mai detto questo.

    infatti ho sempre sottolineato che QUANDO kobe fa così è un danno, perchè non condivido la disamina di qualcuno secondo cui il povero bryant è costretto a tirare mille volte perchè i compagni sono scarsi.

    io dico che nonostante ieri fosse in palla alla grande ha sbagliato di butto a non coinvolgere gli altri e per questo motivo i lakers hanno perso la partita. una partita tra l’altro riacciuffata dalle magie dello stesso bryant, cosa innegabile.

    dico solo che a volte esagera con il suo egocentrismo (A VOLTE, mica sempre, altrimenti non sarebbe il campione che è). e dico anche che era molto meglio perdere la partita cercando di coinvolgere gasol (che fino a qualche settimana fa era il miglior lungo della lega, non un hickson qualsiasi) odom e gli altri, anzichè cercare di vincerla da solo facendo fare la figura delle mammole merdose ai compagni.

    tutto qui, non voglio sminuire kobe ne esaltare eccessivamente gasol (che non mi è mai piaciuto e urla troppo). però è innegabile che gasol e artes nel titolo dell’anno scorso abbiano recitato un ruolo fondamentale, guadagnandosi per lo meno un po’ di credito. il che NON vuol dire che i lakers hanno vinto grazie a loro e non a bryant. vuol dire che hanno vinto come squadra e bryant non è stato l’assoluto dominatore dei playoff che sono sicuro vorrebbe tanto essre. ma meglio per lui che sia andata cosi. grazie a bryant, gasol e artest (nell’ordine) i lakers hanno vinto un titolo. meritatamente.

  99. dontrythis@home scrive:

    tralasciando i vari leit motiv del forum..

    Peja hai Mavs: ma davvero era quello che serviva??
    Vabbè che Cuban ne ha che ne avanzano.. ma mi sembrano proprio soldi buttati.

  100. dontrythis@home scrive:

    tema n° 2

    2 spunti su MIA vs OKL (premetto che non l’ ho vista! chiedo più che altro pareri)

    1- buoni gli heat ma una squadra -seppur talentuosa come i thunder- così leggera sotto canestro penso sia la tipologia di squadra che meglio Miami può fronteggiare.
    Detto questo ammetto che mi aspettavo un risultato + netto in favore dei nuovi Big Three.

    2- Disamina Durant/Westbrook: chi ha lo scettro??
    Penso che a livello di valore assoluto e di talento non si discuta.
    Ma dalle partite viste devo dire che i parziali prothunder/la carica emotiva vengono di solito lanciate dal Play che dopo una schiacciata/incursione a canestro carica personalmente a molla uno a uno i compagni e pure i tifosi sugli spalti.

  101. dontrythis@home scrive:

    azz.. Peja ai Mavs.. m’ avanzano le “H” come a cuban i “$”

  102. iggy89 scrive:

    alert
    scusa prendere ben gordon per cosa? cioè tu pensi che ben gordon valga iguodala? gordon è un realizzatore neanche troppo costante, uno che in attacco ogni palla che ha tira, poi a volte fa partite da 30 punti ok, ma ne fa altre da 5 con 2 su 15 al tiro.. troppo incostante, inoltre non è un giocatore come iguodala, che coinvolge i suoi compagni, va a rimbalzo..
    ma soprattutto la difesa di gordon è zero mentre quello di iguodala è sempre ottima..

    su jrich è un contratto in scadenza, anche lui realizzatore, però libererebbe spazio salariale per chi?? e poi come gioco di squadra iguodala ad esempio stanotte ha fatto 9 assist, coinvolge tutta la squadra..
    secondo me con un jrich o con un ben gordon, gente come turner la palla non la vedrebbe neanche, senza contare che jrich e bengordon sono due guardie e quindi pesterebbe proprio i piedi con turner e meeks..

    per me la trade avrebbe un senso se arrivasse un melo, ma così non ne vale assolutamente la pena… non sono per niente d’accordo..

    curioso nell’aspettare la risposta di brazzz.

  103. tifosoknicks scrive:

    cedere iguo per gente come gordon o j-rich non ne vale la pena,concordo con iggy.
    iguodala prenderà magari un pò troppo però non mi dispiace come giocatore,preferisco iguo a deng tanto per dire a parità di contratto.
    vale la pena cederlo per un giocatore di livello superiore(insieme a un altor),ma è difficile per ora

  104. vincenzo scrive:

    Kobe: secondo me ieri ha forzato troppo, e chi dice “fino a 5′ dalla fine ha tenuto i lakers in partita” fa un ragionamento idiota, perché non è che sei un eroe se metti dentro 10 tiri impossibili e sei un coxxxone se li sbagli. Lo scopo di un attacco nel basket dovrebbe essere quello di prendere il tiro piu’ facile, se poi non entra pazienza, in media entra piu’ quello che il bank shot cadendo di lato con una mano sui testicoli. Detto questo, si parla di IERI, dire che Kobe è SEMPRE cosi’ è una sonora minchiata, abitualmente lo e’ solo quando ai compagni non entra nulla; e’ li’ che si spazientisce e va in modalità 1vs5. Considerando che puo’ segnare caterve di punti anche in 1vs5 non c’e’ da stupirsi di questo comportamento, ad alcuni puo’ piacere ad altri meno.

    Arbitraggio: un paio di tifosi Lakers ieri QUI hanno parlato di arbitraggio casalingo, ma non ho problemi a dire che quando contava di piu’ (4/4) non ci sono stati grossi errori, anzi la cosa piu’ grossa mi e’ parso il fallo fischiato a Blake quando RR e’ cascato. Quindi michele non ti lamentare, alla fine vincere COSI’ dà ancora piu’ soddisfazione :)

  105. vincenzo scrive:

    OKC: la front-line e’ molto operaia (troppo), chiaro che se la butti sugli esterni MIA puo’ vincere anche contro i marziani (sono loro i marziani in effetti…), pero’ Ibaka mi sembra stia venendo su bene, senza contare che mancava Aldrich.

  106. dontrythis@home scrive:

    io mi riferivo al fatto che teoricamente buttandola entrambe le squadre sugli esterni.. sulla carta miami dovrebbe vincere facile.
    Più difficile (sempre in teoria) per i Miami dovrebbe essere ritrovarsi un Howard, un Bogut o un Horford sotto i tabelloni che un durant da SF..

  107. dontrythis@home scrive:

    mmm.. ora che ho riletto accendendo il cervello direi di si.
    Prima col cervello in stand by mi sembrava tu dicessi l’ opposto :-o

  108. sasipunk scrive:

    tifosi del catania, com’è mascara??forte ?

    cmq, durant e westbrook ne devono fare di strada per essere paragonati ai big di questa lega…e ne avranno tutto il tempo

  109. alert70 scrive:

    Iggy

    Ho fatto dei nomi visto che me lo chiedevi. Dal mio punto di vista a voi manca una guardia tiratrice che faccia punti e poi se anche venisse Melo si riproporrebbe l’affollamento tra le ali. A quel punto vi tenete Iguo.

  110. larrok scrive:

    Non male ultimamente questo Steph Curry, negli ultimi 6 incontri ha tenuto una media di 25.7 punti a partita col 55% dal campo
    Monta Ellis 2 punti? :strano

    Kobe 41 punti col 55% al tiro, peccato per la serata no dei compagni: Artest in particolare, 1 su 10 dal campo, disastroso in attacco, e in generale tutti i Lakers concedono troppo in difesa (Celtics che tirano col 60%, solo 2 volte in questa stagione hanno tenuto percentuali così alte).

    Gallinari 29 punti col 58%, partita strepitosa, non solo triple ma ha anche attaccato il ferro, vedere lo schiaccione in faccia a Monroe. Per Stat ormai prestazione di routine, 16esimo trentello stagionale.

    • vincenzo scrive:

      curry mi piace abbestia, ma l’equivoco del backcourt dei warriors va risolto… e penso sarà monta ad andarsene, visto che immagino abbia una bella schiera di ammiratori in mezza nba… potrebbero darlo a PHI per Iguo (visto che se ne parlava sopra) piu’ riempitivi… la difesa dei Warriors ne guadagnerebbe e pure l’attacco di PHI, con Ellis e Turner libero di occupare il suo spot…

  111. larrok scrive:

    Scusate, non c’entra nulla ma ho appena letto la pagina di wikipedia su Antoine Walker e sono rimasto sorpreso, non sapevo delle sue vicissitudini…riporto una parte della carriera:

    “Con un trade che ha visto coinvolti ben 5 giocatori, nella stagione 2007-08 approda a Minneapolis dove milita nei Minnesota Timberwolves.

    Nel 2008 Walker viene di nuovo inserito in una grossa trade, che include i rookie O.J. Mayo e Kevin Love, e si trasferisce ai Memphis Grizzlies. Dopo una prima parte di campionato in cui non scende mai in campo, ottiene di essere tagliato dai Grizzlies, ed è lasciato libero di cercarsi una nuova squadra.

    Il 5 gennaio 2009 viene arrestato a Miami Beach dopo che un poliziotto lo coglie ubriaco alla guida di un veicolo con i fari spenti intorno alle 6 del mattino.

    Nel febbraio 2010 firma (insieme all’ex NBA Marcus Fizer) un contratto con i Guaynabo Mets, formazione del campionato portoricano.

    L’8 dicembre 2010, nell’ottica di un ritorno in NBA, firma un contratto in D-League con gli Idaho Stampede. La scelta di tornare sul campo di gioco è dettata da esigenza economica. Infatti l’ex campione NBA con i Miami Heat, aveva sperperato i 110 milioni di dollari guardagnati in 12 anni di carriera nella massima lega americana in gioco d’azzardo, abitazioni extra lusso e automobili, si era ritrovato quindi senza soldi. Dopo di questo, l’amico e collega cestista Nazr Mohammed è stato costretto a pagare metà della cauzione per il rilascio dal carcere in cui era stato condotto per il reato di bancarotta. Accetta in D-League un contratto da circa 25 mila dollari annuali.”

  112. gatzu83 scrive:

    sì però bisognerebbe capire cosa si intende per forzatura quando si parla di kobe,wade,lebron,durant,pierce, tutti giocatori che si possono prendere tiri difficili per altri e molto meno per loro, un pò di elasticità in nba bisogna darla perchè altrimenti diventa l’eurolega!!!!

    ieri kobe era tipo 11 su 18 a fine terzo quarto, e ha finito 16 su 29, ecco se si fosse fermato a 24-25 tiri penso che sarebbe stato accettabile e direi che sono i 4-5 possessi che poteva gestire meglio nel finale, quindi solo negli ultimi cinque minuti ha esagerato e basta!!!! Che poi anch’io avrei preferito un finale diverso non lo nego però solo il finale!!

    Discorso jordan, posso tirar fuori almeno 100 partite durante il primo three peat in cui si è preso dai 25 ai 30 tiri e oltre quindi non raccontiamo che non monopolizzava l’attacco anche lui perchè non è vero!!!!

  113. sasipunk scrive:

    larrok

    bel coglione walker!

    cmq, solo a me sembra che bryant anche quando potrebbe tirare facile cerca la soluzione più difficile(segnando spesso poi..)

    hanzo
    con mazzarri non ptrebbe fare cazzate credo, cmq è un buon panchinaro,sicuro meglio di sosa

  114. bodiroga88 scrive:

    Statistiche che vogliono dire tutto o niente, però è giusto riportarle.

    Ultime 10 partite

    Kobe Bryant 26,6 Pt + 4,7 rimbalzi + 5,8 assist col 54% dal campo.
    LeBron James 31,8 Pt + 9,0 rimbalzi + 7,1 assist col 48% dal campo.
    Dwyane Wade 28,6 Pt + 7,8 rimbalzi + 3,9 assist col 51% dal campo.

    Le gerarchie stanno tornando ad essere quelle.

  115. sasipunk scrive:

    preoccupanti per i lakers sono 3 cose a mio avviso:

    gasol che sembra gasoft

    kobe che nei finali embra meno lucido rispetto ad anno scorso

    ad artest hanno trapiantato le mani di shaq

  116. Mamba scrive:

    Meno lucido forse ma se ricordo il Kobe dell’anno scorso in questo periodo non stava in piedi, ieri nel primo tempo penetrava che era uno spettacolo contro la miglior difesa della lega, ci sono buone possibilità che arrivi ai playoff in condizioni nettamente migliori rispetto all’anno scorso, i veri problemi per me sono Artest e Gasol.

  117. michele scrive:

    superlacustre.

    qua nessuno si sta gasando, tra due settimane i lakers possono vincere a boston senza problemi. siamo solo in regular season.

    brazz.

    ho solo constatato che passi il tempo a cazzeggiare con quel volgare individuo, quindi anche tu , come lui, tempo da perdere devo dedurre che ne hai parecchio.

    mailman.

    ti vedo un po’ spaesato essendo latitante il tuo abituale compagno di merende alfredo. per fortuna che rafael in quanto a perle non è secondo a nessuno ( vedi garnett simulatore ieri) e ti spalleggia da par suo. per fortuna che i verdastri hanno vinto di 13 punti perché di solito quando boston la spunta con solo 10 punti di margine ( come l’altro giorno contro i valorosi blazers) per rafael è sempre merito “del culo dei celtics”.

  118. michele scrive:

    comunque c’è di peggio in giro. ad esempio, il mitico tifoso lakers “barak” di gazzetta. it scrive che miami vincerà la eastern conference perché ” il Bosh visto ultimamente è meglio di Garnett”.

    certo, certo…..

  119. bodiroga88 scrive:

    michè

    E tu leggi i commenti di Gazzetta.it. Per me fanno una selezione tra i commenti più idioti.

    Qua nessun tifoso Lakers si è mai sognato di mettere nello stesso discorso Kevin Garnett e Chris Bosh.

    Anzi, KG, a mio avviso è ancora uno dei 5 giocatori più determinanti in una serie di playoff.

  120. michele scrive:

    sasi io battibecco solo con chi mi insulta e con chi non mi rispetta! spalleggami anche tu nella campagna ” sheed come back!!!!”.

    • Karl “Tunz Tunz” Malone is inda house game6/98 scrive:

      Io volgare? Mi sbaglio o eri te quello che ha insultato mio padre e mia madre? Per favore dai, non mi rivolgere più la parola che tanto sei ridicolo; con i “leoni dietro la tastiera” come te mi ci diverto e basta.
      ps: spaesato? Si certamente, dall’alto della tua cultura, ostentata dal tuo diploma di terza media, sicuramente…

  121. bodiroga88 scrive:

    Sheed come back Sheed come back.

    A costo di perdere la finale.

    Sheed come back!!!

  122. dontrythis@home scrive:

    LOL.. voi vi insaccate… io volgarmente ma non troppo chiedo di smetterla. E mi cancellano il post. e pure a sasi.

    Fear and Loathing in Playit

    :-0

  123. sasipunk scrive:

    dontrythis@home

    veroooo perchè??? chi gestisce il sito? daniela santanchè?

  124. sasipunk(sheedcomeback) scrive:

    è una dittaturaaaaaaaaaa

  125. bodiroga88 scrive:

    Su Playitusa c’è la censura…

  126. michele scrive:

    Ho insultato i tuoi genitori dopo che tu per primo mi hai insultato solo per aver espresso perplessità sulla candidatura di Stoudemire a MVP. Essendo al liceo mi viene un po’ difficile avere un titolo superiore alla licenza media, dovrebbe essere un concetto facile da capire persino per uno come te.

  127. dontrythis@home scrive:

    no dai.. magari un problemino sul server..

    cancellare il mio ci poteva stare (anche no visto gli altri mille mila mai cancellati)..

    ma a meno che il gestore non sia un lacustre convinto infastidito dalla campagna Sheedcomeback.. non vedo perchè censurare sasi.

    e poi se così fosse michele sarebbe radiato a vita!

  128. sasipunk(sheedcomeback) scrive:

    dontrythisathome

    adesso è guerra ahahah!!! no ma davvero, chi gestisce il sito? belpietro?emilio fede? il grande cicchitto?

    • Karl “Tunz Tunz” Malone is inda house game6/98 scrive:

      michele caro
      ma tu vieni a dire a me che non studio un cazzo quando io faccio legge e tu stai al liceo… Oppure dire ad uno che lavora, come Brazz, che non ha un cazzo da fare tutto il giorno… Ma ti pare una cosa normale?? Dai su, non siamo patetici… Eheheheheh

  129. Alessio scrive:

    Gallo: nessuno qui dice che kobe sia un mostro ma solo che ha il difetto di fidarsi poco dei compagni ( o troppo del suo, comunque smisurato, talento): questo comunque non cancella che ieri sia stato (e di gran lunga) il migliore dei suoi: decisamente un altro giocatore rispetto a quello un po’ spento di 12 mesi fa…
    …riguardando oggi gli ultimi 6 minuti, comunque, ho avuto un’impressione che ieri in diretta non avevo avuto: che anche i compagni di kobe, alla fin fine, non siano troppo dispiaciuti che sia lui a prendersi tutte le responsabilità… …nessuno che si proponeva seriamente per un passaggio, fisher che non prendeva in considerazione nessuno in post ma solo e soltanto bryant: magari erano solo stanchi (o non abbastanza concentrati), però non è l’atteggiamento che ti aspetteresti da una squadra come i lakers negli ultimi minuti del classico dei classici nba…

  130. dontrythis@home scrive:

    che dici.. telefoniamo per dissociarci??

  131. Karl “Tunz Tunz” Malone is inda house game6/98 scrive:

    michele caro
    ma tu vieni a dire a me che non studio un cazzo quando io faccio legge e tu stai al liceo… Oppure dire ad uno che lavora, come Brazz, che non ha un cazzo da fare tutto il giorno… Ma ti pare una cosa normale?? Dai su, non siamo patetici… Eheheheheh

  132. 9region scrive:

    non sarà stata la gara della vita, ma le accelerazioni di rajon nel 4/4 quando boston ha salutato mi hanno esaltato lo stesso

    quoto sheed came back

    ho visto NY e un grandissimo danilo. i knicks sono guardabili solo quando vanno da lui e da fields, e sembra che stat lo stia anche capendo.

    ma mozgov perchè d’antoni ha provato a disfarlo psicologicamente, come già ha fatto con altri giovani, invece di provare a farlo crescere, perchè di un cristone cazzuto anche se grezzo lì sotto cìè bisogno come il pane per NY

  133. sasipunk(sheed come back) scrive:

    dontrythisathome

    aahahhaha la telefonata si ma a che numero? ahjajhah

  134. sasipunk(sheed come back) scrive:

    karltunztunz malone

    hai gia affrontato il nostro nemico direi più acerrimo, ovvero procedura civile? eheh altro che i libretti del liceo!!!

  135. sasipunk(sheed come back) scrive:

    dantoni è scandaloso nella gestione di alcuni elementi…vedi anno scorso jordan hill che a houston è un onestissimo panchinaro, quest’anno praticamente scomparsi roger mason jr(che almeno la panca la può fare nella lega), randolph bruciato, e mozgov dopo alcune inutili partite iniziali era stato gia relegato alla panchina per 48 minuti..mha

  136. Michael Philips scrive:

    Kobe gara favolosa, diciamo che sono due le cose che pesano:

    1 Come ha monopolizzato l’ultimo quarto, ma ci può stare da una parte, meno dall’altra considerando che se hai gasol artest fisher e odom, dire che kobe non si poteva fidare di nessuno solo perché questi non erano in serata mi pare troppo.

    2 A me fa sempre impressione vedere un giocatore che gestisce tanti palloni con 1-2 assist, ma ovviamente vedere 0 alla casella assist e poi scoprire che bryant ha preso 29 tiri fa ancora più impressione. Lo avrei trovato strano se lo avesse fatto nella stagione 2005-06, figuratevi se non lo è con il roster che si ritrova ora.

    Detto questo, è un piacere vedere il 24 in gran forma, finalmente, erano da almeno 2 anni che non si muoveva così.

  137. brazzz56 scrive:

    iguo x gordon o jrich la trovo una caxxata principesca..avrebbe senso solo x un lungo..lo so che è teoria,lunghi buoni non ce ne sono.e infatti i sixers han dei problemi…
    michele..fai il bravo dai..

  138. Michael Philips scrive:

    ciao brazzz! approfitto della connessione per salutarti, ti ho lasciato un messaggio sul blog…

    Comunque vedo che in questi giorni si è parlato anche di musica, e noto con gran piacere chle c’è un frequentatore del blog che ha messo come icona, lo “stemma” degli opeth, ovvero uno dei miei gruppi preferiti con tool e altri.

  139. […] I Celtics espugnano lo Staples, Gallinari da urlo al Madison Square Garden Nella notte, il rematch della Finale NBA dello scorso giugno finisce con una convincente vittoria Celtica allo […] […]

  140. roccomusco scrive:

    attenzione a mike miller. sto guardando heat cavs e comincio a vedere barlumi di gran difesa.

    resta il fatto che a lunghi sono messi male, ma se mettono su il quintetto con wayde che marga la pg avversaria, miller la sg e lebron la sf e va come un matto coi raddoppi per segnare da fuori contro di loro servono due palloni.

    aggiungiamo bosh e un salame qualsiasi nell spor 5 e cominciamo a vedere perchè questi heat poi tanto schifo non fanno.

    manca un centro decente, difensore e intimidatore. e mancherà an cora a lungo. ma se questi avessero chandler al posto di anthony mi sa che li metterei al primo posto come favoriti.

    per ora no, i celtics molto avanti e i lakers al secondo posto.

  141. larrok scrive:

    Griffin 32 punti, 11 rimbalzi e 6 assist con 13 su 20 dal campo…ma stiamo scherzando??

  142. dontrythis@home scrive:

    @sasi

    Chiamiamo fede – tanto il suo numero l’ hanno pubblicato – e gli chiediamo il numero di playit.. o lui o Mora ce l’ avranno..

  143. dontrythis@home scrive:

    @ Larrok
    pensa che questo è ai LAC a giocare.

    e un Rubio rifiuta i TWolves..

    Bho

  144. karltunztunzmaloneisindahousegamesix1998 scrive:

    Sasipunk

    Guarda, il problema vero alla facoltà mia non è procedura civile (dato che è diviso a metà), bensì è diritto civile. Il professore mio ha inventato una materia tutta sua: diritto civile europeo, o una cosa simile, e ha pensato bene di ammassare in un solo esame tutto diritto privato (che ti serve al test per accedere all’orale) più un libro suo di circa 1200-1300 pagine che parla soltanto di direttive europee o regolamente in ambito civile… Ti puoi immaginare che merda!

    Brazz

    Le vuoi sapere le prime posizioni temporanee della classifica generale? Ce ne starà una che ti farà venire un infarto… ehheheheheh

  145. the human highlight film scrive:

    Ex Mailman

    Scusa, mi ridici la lista che ti debbo mandare? E’ di 50 o 100 canzoni? E ci sono delle limitazioni particolari?

    • karltunztunzmaloneisindahousegamesix1998 scrive:

      Il numero delle canzoni è a tua discrezione. Minimo sarebbero una cinquantina.
      All’infuori del fatto che per ora non includo extra-anglofoni, l’unica limitazione è la rilevanza storica del gruppo. In altre parole gente cazzuta e non coglioni qualsiasi; te lo dico perchè conosco il tuo folle amore per burzum o i guttural engourgment… ehehehehhe
      Dopo la 50 è irrilevante l’ordine, le inserisci in blocchi da 10 o 15 o 20 ( es: dalla 51 alla 60, dalla 61 alla 70 etc etc…)
      Quando ce l’hai mandala alla mia mail

  146. brazzz56 scrive:

    tunz tunz
    che classifica scusa’ comunque dimmi pure

  147. Karl “Tunz Tunz” Malone is inda house game6/98 scrive:

    Quella provvisoria formata da tutte quelle che mi sono arrivate, ma ancora non definitiva perchè me ne devono arrivare ancora diverse. Ti ci butto le prime 20, fatti una risata per la nona và! ahahahahah

    Bob Dylan – Like a rolling stone 1965
    Led Zeppelin – Stairway to heaven 1971
    Pink Floyd – Wish you were here 1975
    Velvet Underground – Heroin 1967
    King Crimson – 21st century schizoid man 1969
    The Rolling Stones – Sympathy for the devil 1968
    David Bowie – Heroes 1977
    Deep Purple – Child in time 1970
    Metallica – Nothing else matters 1991
    Pink Floyd – Another brick in the wall 1979
    The Who – Baba ‘o riley 1971
    The Beatles – Hey Jude 1968
    John Lennon – Imagine 1971
    Black Sabbath – Paranoid 1970
    Nirvana – Smells like teen spirit 1991
    The Jimi Hendrix Experience – Purple haze 1967
    Lynyrd Skynyrd – Free bird 1973
    The Clash – London calling 1979
    Pink Floyd – Shine on you crazy diamond 1975
    The Doors – The end 1967

    • vincenzo scrive:

      diobo’ che intenditori, per ogni gruppo c’è la canzone piu’ famosa ;) pink floyd WYWH, Stones SftT, Bowie Heroes, METALLICA NEM (WTF???), Who Baba O reilly (thanks CSI) non si possono vede’… bella chicca pero’ Child in time per i DP al posto di Highway Star! E sparate a quelli che hanno messo Hey Jude…

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...