NBA – Rose trascina i Bulls, Clippers ko a Portland

Pubblicato: gennaio 21, 2011 da Kevin Di Felice in NBA, NBA News, News

Pur falcidiati dagli infortuni, i Blazers stanno vendendo cara la pelle grazie soprattutto a Lamarcus Aldridge

Tre gare nella notte NBA.

Successi casalinghi per Charlotte e Portland mentre Dallas va ko a Chicago sotto i colpi di Derrick Rose.

Vediamo com’è andata.

SIXERS 97, BOBCATS 100
DJ Augustin sta diventando grande e Charlotte conquista il 2° successo consecutivo battendo i Sixers e rientrando cosi nelle prime 8 della Eastern Conference. Prestazione da trascinatore per il prodotto di Texas che mette a referto 31 punti, 8 assist, 11/17 dal campo e i liberi della sicurezza a 11” dalla fine. Determinante anche Henderson che infila 3 canestri in fila negli ultimi 100” per la 12a vittoria casalinga della stagione. Per i Sixers ci sono i 21 punti di Young ed un Iguodala da 19 punti, 5 rimbalzi e 5 assist per la 15a sconfitta nelle 21 trasferte finora disputate.

MAVERICKS 77, BULLS 82
Sfida tra papabili MVP allo United Center con Derrick Rose che da spettacolo pur sbagliando 19 dei 28 tiri presi. In un match serrato ed equilibrato, vincono i Bulls con un solo giocatore in doppia cifra (Rose) e grazie ad un difesa che costringe i Mavs a soli 77 punti a referto con il 35% dal campo. I 9 canestri di Rose sono di una difficoltà pazzesca, compreso l’ultimo che decide la gara (jumper del 80-77 a 55” dalla fine). Il prodotto di Memphis aggiunge anche 7 rimbalzi e 9 assist mentre il suo sfidante Nowitzki si ferma a 19 punti con 6/16 al tiro e solo 2 rimbalzi. Chicago cattura 17 rimbalzi in attacco grazie anche ad una grande prova di Kurt Thomas (9 pts, 11 rebs).

CLIPPERS 93, TRAILBLAZERS 108
Quarta vittoria consecutiva per i Portland Trailblazers che sembrano aver acquisito un assetto affidabile dopo i tanti infortuni. Gran serata offensiva per i giocatori di McMillan che grazie al duopolio Matthews-Aldridge spengono le lucenti ambizioni dei giovani Clippers. 56 punti per la coppia dei Blazers con un ottimo Fernandez che esce dalla panchina per 17 punti in 30’. Los Angeles conferma di trovarsi in difficoltà in trasferta (3-13) e nonostante un Gordon da 35 punti non da mai l’impressione di poter sbancare il Rose Garden. Altra doppia doppia per Griffin che segna 20 punti e cattura 18 rimbalzi ma tira 6/18 dal campo.

commenti
  1. blocksteal scrive:

    rose con 27p. 7 rim e 9 ast il giocatore + caldo delle ultime settimane ed anche il + spettacolare. mi ha abbagliato perchè è stato straordinario. Ma c’è stata una cosa ancora + bella che è stata sottovalutata e cioè la difesa dei bulls che ha costretto dirk a un 6/16 e kidd con 2 o 3 assist e parliamo di Dirk ( l’ala grande con + punti della storia) e jason ( alla voce assist qualcosina in carriera ha fatto ). coach tim ha fatto un lavorone e i bulls sono la vera outsider a est ( celtics- magic -heat sono i favoriti ) gli manca un pò di varietà in attacco dove dipendono troppo da rose ma dietro sono al livello di celtics e spurs ( la loro difesa dopo ny è tornata quella degli ultimi anni ed in proporzione all’ attacco è una delle migliori).

  2. solofesta! scrive:

    Che giocatore derrick rose!!

    Blog da vedere –> SOLOFESTA

  3. Big Shot Rob scrive:

    Minchia solo festa avresti un po’ rotto.
    Comunque che giocatore rose e che difesa i bulls. Ripeto dategli fernandez

    • blocksteal scrive:

      rudy sarebbe il massimo pure come cap, ma io pensavo anche a stephen jackson o a rip hamilton che darebbero anche un poco di esperienza al roster che n e dici ?

  4. fabio r scrive:

    A parte il b2b, era normale che dallas perdesse segnando meno di 80 punti. Solo i Lakers e la sua difesa ballerina potevano far vincere una squadra che la momento soffre davvero tanto un periodo nero pece.
    Urgono aggiustamenti…uno tra S.Jackson e Iguodala…mica si può sempre incontrare la difesa (o presunta tale) dei gialloviola.

    Rose, semplicemente MVP, perchè pur giocando male riesce lo stesso a far vincere la propria squadra. Spero che Melo vada davvero a Chicago e pur essendo un simpatizzante lakers vorrei tanto che vincessero anche il titolo, solo e soltanto per fare una pernacchia metaforica a Lebron e a tutto il suo south beach e dire “visto cosa ti sei perso per andare a Miami?”

    Rose-Melo-Boozer-Noah e la difesa di Thibodeau è una base con cui puoi iniziare a pensare seriamente al titolo già dal prossimo anno con l’aggiunta di una buona guardia.

    Nel frattempo nuova sconfitta lakers……trasferta a Denver tra alcune ore e soprattutto diretta SKY = matematica L.

    Possibile che non ci sia stata una gara giocata allo Staples (tranne Natale) su SKY quest’anno!! Tutte trasferte, per la gioia di Flavione. Non ricordo più nemmeno che faccia ha Jack Nicholson…

    Incredibile.

  5. bodiroga scrive:

    Una cosa è certa, se i Bulls riusciranno a vincere le partite che contano a 85-90 punti, possono convivere con le percentuali basse di Derrick Rose, conseguenza di un attacco che nasce e muore col prodotto ex Tigers.

    Io trovo una somiglianza tra questa versione dei Bulls e la versione dei Sixers di Larry Brown e Allen Iverson.
    Due squadre solide dietro, due squadre che in attacco dipendono entrambe dalla comboguard.

    Con un’unica differenza, questi Bulls sono leggermente più talentuosi di quei Sixers, resta da vedere se Rose nei playoff riuscirà a fare l’Allen Iverson.

  6. bodiroga scrive:

    big shot rob

    Semplicemente, non è qui per commentare.

  7. big "O" scrive:

    Giangio dopo stanotte sarà sicuramente più a suo agio e tornerà a passare notti tranquille, l’uragano Griffin è passato senza fare troppi danni, e anzi Aldridge ha vinto lo scontro diretto con lui

    Su Melo, a meno di uno scambio con Denver che includa anche Deng, sarà impossibile vederlo ai Bulls per motivi salariali. E se i Nugs dessero il via libera allo scambio sarebbero francamente dei folli: quindi o quest’estate rifirma con Denver o va a NY (sponda Knicks ovviamente). Fossi Walsh non darei via mezza squadra per lui ora, quando potrei prenderlo già in estate, mi terrei piuttosto le contropartite per Paul. ma sono discorsi vecchi, inutile farli per la 1000sima volta

    Dallas: urge uno scambio, io Jackson lo vedrei alla perfezione ai Mavs, d’altronde converrebbe a tutti come scambio, dato che a Charlotte vogliono sfoltire un po’. Ma si sa, gli scambi sensati in questa lega non vanno MAI in porto

  8. Karl “Tunz Tunz” Malone is inda house game6/’98 scrive:

    Big O

    La situazione salariale dei Knicks non è il massimo. Stanno a 44 milioni, il che significa che ne hai 13 liberi… Come lo firmi?
    In più vogliono estendere il contratto di Chandler che ha una QE, quindi lo spazio si restringe ancora di più. Anche questa estate dovrebbero liberarsi di qualche giocatore

  9. inyourweis scrive:

    Persi come siamo a parlare sempre dei Lakers, dei presunti tradimenti di Lebron, degli Spurs che tanto prima o poi si sgonfiano, ci siamo scordati di come stiano marciando bene questi Bulls…in lotta per il 2° posto ad Est, e questo con Boozer a mezzo servizio, e Noah fuori da tempo immemore…

    ovvio dare i meriti a Rose, MVP della lega al momento, ma secondo me i meriti maggiori vanno a coach T.T., che ha reso la difesa Bulls tostissima, ha dato valore a semisconosciuti come Gibson o Asik, ha recuperato un quasi ex come Thomas, ha ridato fiducia a Deng. Lavoro davvero straordinario, ecco il gioiellino coltivato sulla panchina dei Celtic questi anni

    Parole finite per i Blazers, sono 4W in fila contro squadracce, ma questi sono sempre senza Roy, Oden, Camby e nn so cos’altro…i risultati, oltre che dal coach, derivano anche dalla competenza di Pritchard, mandato via questa estate come un appestato, ma che nel corso degli anni ha messo a segno dei colpi superbi nel draft, come Batum, o sul mercato free agent, come Mattwes. Senza questa base solida (e giovane), Portland attenterebbe a ben altri record, altro che playoff

    • blocksteal scrive:

      tutti dicono che gli spurs si sgonfiano e intanto viaggiono verso le 60 vinte con un calendario + facile dei lakers e se arriveranno primi qualcuno ricorderà i mavs fuori al primo turno e poi se passassero il turno qualcuno dirà che hanno fatto il massino e se riuscissero ad arrivare alle finali di conference ci sentiremmo dire che la fortuna non li potrà portare oltre e se anche arrivassero alle finals quanti diranno che il titolo va quasi sicuramente ad est e pure sul 3 a 0 spurs ci sarà sempre qualcuno che pronosticherà la sconfitta di san antonio 4 a 3.
      io non dico che sono i favoriti ma tra le prime 6 squadre e credo che questo sia un giudizio onesto e comunque guardare alla realtà per quella che è non guasterebbe ( miglior record, pochi infortuni, roster profondo e pochi minuti per big tre) .

  10. La Verità scrive:

    Rose MVP indubbiamente, è fortissimo e dà l’idea che ancora non stia sfruttando appieno il suo smisurato talento. I Bulls in attacco dipendono da lui e dalla sua velocità in palleggio che è semplicemente impressionante.
    Però anche Nowitzki non demerita, Dallas senza di lui ha sofferto molto e sembra che la squadra stia trascinando gli strascichi dell’infortunio di WunderDirk, dimostrazione di come il tedescone sia importantissimo per i Mavs e senza di lui non si va da nessuna parte.

    Solofesta ha rotto le palle con i suoi spam, qualcuno lo può bannare?

  11. alert70 scrive:

    Tre vittorie casalinghe. Quella più importante è dei Bobcats sui Sixers. Vittoria che li porta al momentaneo 8 posto. La cura Silas si vede e nonostante Thomas sarà fuori per l’operazione al menisco, la squadra ha avuto in Augustine e Henderson i due principali artefici della vittoria.
    Squadra dal potenziale PO che si sta ritrovando. Lo stress generato da Brown si sta lentamente dissolvendo.

    Si parla di scambi: se MJ non vuole andare ai PO o perlomeno provarci, può cedere Stephen Jackson, altrimenti se lo tiene ben stretto. Dal punto di vista economico i Bobcats ne trarrebbero dei benefici con il contratto in scadenza di Butler mentre i Mavs avrebbero un signor giocatore. Mavs che sondano pure Peja cedendo eventualmente Ajinca.

    Bulls vincenti grazie alla “guardia Rose” che porta anche da mangiare/bere e sparecchia pure i tavoli. I Mavs hanno lottato ma nulla hanno potuto contro il folletto. Squadra ad un Jackson dall’essere contender con la C maiuscola. Dopo i Celtics sono i migliori in difesa.

    Blazers che rimettono le cose a posto. Nonostante Gordon sono riusciti a fare la loro gara. Per i Blazers positivi un pò tutti. Classifica che si sta spaccando con Portland che ora ha 3 gare di vantaggio su PHO…. E’ presto ma da dietro si fa difficile recuperare. PHO-MEM-HOU non hanno al momento il passo delle prime 8. E non credo che ci saranno troppe sorprese. I Nuggets potrebbero essere a rischio, causa trade, mentre gli Hornets li vedo confortevolmente ai PO.

  12. gatzu83 scrive:

    Ribadisco che se rose continua così e non gli danno l’mvp non c’è giustizia in nba, sta facendo una stagione pazzesca e la sta facendo, causa infortuni, con una squadra che per talento non si discosta molto da quella dello scorso anno!!!!!

    MAILMAN
    Condoglianze per il nuovo soprannome!!!!!!!!!!!!!!!!

  13. Ape10 scrive:

    La cura Thibodeau sta facendo effetto, in due modi, i Bull’s sono cresciuti (in tutti i sensi) i Celtics sono calati (in difesa). A me Noah non piace per niente però è un giocatore che fa della grinta la sua forza e con coach Tim è perfetto. Anche Kurt Thomas non è mai stato una prima scelta, eppure ieri a fatto le stesse cifre di un certo Tyson Chandler……
    I Tori arriveranno, se poi gli entra uno come Melo, avranno anche loro un piccolo “Big Three”: Melo-Rose-Deng, beh saranno ..zi amari a est per gli altri Big Three…

    • Danilo from Fiumicino scrive:

      Thomas è stato una prima scelta…… n° 10 selezionato dai Miami Heat…. uscì da Texas Christian primeggiando nell’intero campionato universitario in punti e rimbalzi ( cosa riuscita solamente a Xavier McDaniel e al compianto Hank Ghaters)… non era certo un carneade insomma…… e cmq è un classe ’72 con due coglioni così….

      • Ape10 scrive:

        G GS MPG FG% 3P% FT% OFF DEF RPG APG SPG BPG TO PF PPG
        990 611 25.6 0.485 0.233 0.763 1.8 5.1 7.0 1.1 0.7 0.8 1.19 3.35 8.7
        Queste sono le Stats di Kurt Thomas.

        G GS MPG FG% 3P% FT% OFF DEF RPG APG SPG BPG TO PF PPG
        627 430 27.6 0.563 0.000 0.620 3.0 5.8 8.8 0.8 0.5 1.4 1.56 3.11 8.1
        Queste quelle di Tyson Chandler.

        Considerato che tra i due ci sono 10 anni di differenza e che il primo gioca da 15 anni e il secondo da 9, direi che Thomas non si è confermato per quello visto al college.
        Opinioni, comunque; io volevo sottolineare il gran lavoro di TOM Thibodeau che sta iniziando a raccogliere i frutti di 20 anni di coaching.

    • Alessio scrive:

      concordo sull’analisi dei bulls ma io non vedo tutto questo calo in difesa dei celtics, considerato anche che gli manca Perkins che dà il suo meglio proprio in difesa…

      i celtics sono la squadra che concede meno punti di tutte, la 5a difesa da 2, l’8a da 3 e la squadra che fa fare meno assist alle avversarie (segno che sporca le linee di passaggio e obbliga le azioni individuali)…

      impressionanti comunque i numeri difensivi di chicago (3a per punti concessi, 1a difesa da 2, 3a da 3 e 2a per assist concessi), soprattutto se si pensa che l’inizio non è certo stato esaltante dal punto di vista difensivo…

  14. big "O" scrive:

    Malone
    Se firmi Anthony gioco-forza Chandler non viene rifirmato, per cui scala i 2,4 M del suo contratto; in più scadono l’inutile Roger Mason (1,4 M), e l’inutilizzato Azubuike (3,3M), oltre ovviamente a Curry e ed è lì che vai a risparmiare i soldi necessari per Melo. Si arriva infatti intorno ai 40M, il che vuol dire 17 M subito al primo anno, che poi ovviamente andranno a salire. Non credo siano pochi

  15. Karl “Tunz Tunz” Malone is inda house game6/’98 scrive:

    Big O

    La situazione è esattamente questa: 38.8 milioni a cui ci devi aggiungere ancora Chandler e Turiaf. Il secondo ha la PO, di conseguenza sti 4.1 milioni non se li lascia scappare ed arriviamo a 42.9. Poi hai sempre da rifirmare il primo che avendo la QO prenderesti a 3.1 e saresti a 46.
    Nel caso non vuoi rifirmare Chandler rimani pur sempre a 42.9, il che significa che rimangono poco più di 14 milioni e Anthony a cifre standard, quindi escludendo i monster 3 di Miami, non lo prendi. Se rinuncia a parte dello stipendio ti va bene, ma ti rimane sempre un bel buco nella guardia dato che non ha più Wilson e un doppione in ala piccola.
    ps: ci sono altri due giocatori che non sarebbe male rifirmare dato che D’Antoni l’ha voluti: Azubuike e Williams. Questi li perdi sicuramente

  16. Karl “Tunz Tunz” Malone is inda house game6/’98 scrive:

    Ape

    Scusa ma se Melo va ai Bulls, il primo a prendere i calci in culo è proprio Deng. Al posto suo contaci Boozer che è molto bistrattato, ma per me il livello non è inferiore a Bosh…

  17. Karl “Tunz Tunz” Malone is inda house game6/’98 scrive:

    Gatsu

    Grazie caro, sono molto obbligato…

  18. big "O" scrive:

    Malone
    io i miei conti li ho fatti dal sito dell’ESPN, al netto dello stipendio di Turiaf: qui si parla di 58,4M, cui sottrai:
    Curry 11,2M
    Chandler 2,1M (mi sembra ovvio non rifirmarlo, con Melo sarebbe un inutile e costoso doppione
    Azubuike 3,3 M (mai utilizzato, non ci penserei 2 volte a sacrificarlo per Melo)
    Mason 1,4M
    Il saldo totale porta a 40,4
    Ma poi metti anche qualche milione in più, Melo avrebbe, rispetto a Denver, molti altri guadagni extra dovuti al fatto di giocare nella città commercialmente migliore della NBA, quindi quello che perde dal contratto lo guadagnerebbe in altro modo. E non ha mai fatto mistero di voler tornare a casa sua, NY.
    Insomma, per me il salary non è un problema, se Melo vuole NY i Knicks possono prenderlo. Poi non dimenticare che con tutte le varie eccezioni al cap, lo spazio per rifirmare i vari Azubuike e Williams comunque c’è ancora

  19. Karl “Tunz Tunz” Malone is inda house game6/’98 scrive:

    Non so che dirti, io li ho presi da qua; specifica anche tutti i di contratti:

    http://www.hoopsworld.com/Story.asp?story_id=9155

    • Karl “Tunz Tunz” Malone is inda house game6/’98 scrive:

      Se sommi solo i garantiti viene la cifra che ho detto io; se son diversi da quelli di espn ( non ti ci fidare molto, le liste dei free agent erano tutte sballate), allora ok, sennò non so che dire

  20. fabio r scrive:

    @ bodiroga

    è vero, chicago assomiglia ai sixers di inizio millennio…certo però che Rose è il doppio di AI

    ;-))

  21. GiangioTheGlide scrive:

    GRIFFIN SEND LA TO LA!
    E ho detto tutto!!!:-)

  22. kal_86 scrive:

    rose mvp a mani basse fino a questo momento in my opinion!!!

    ok tifo bulls quindi sono un pò di parte…

    sul progetto paul-melo-stat a ny city, certo il tasso di talento sarebbe mostruoso e si avvicina molto ai 3 amigos di miami…

    il problema resta il supporting cast da affiancare ai 3 così come avviene a miami (almeno il primo anno) e soprattutto c’è da capire se siano in grado di costruire una difesa credibile perchè stat difende poco o niente, melo non ha mai avuto molta voglia di difendere anche se l’ho visto difendere da dio su lebron almeno un paio di partite e cp3 ha mani veloci e un stealer di prim’ordine sulle linee di passaggio ma di certo la difesa non è il suo marchio di fabbrica…

  23. brazzz56 scrive:

    bò,a me i bulls sembran molto più forti di quei sixers..uno xome booz non c’era proprio..vero che non mi piace,ma i sixers avevano turone hil,se ricordate,una vera jattura..dubito però che rose o chiunque altro possa ripetere dei po come quelli che fece il 3 originale fin dal prio turno…
    partite di ieri..impportante w dei bobcats,sixers che eran in b2b con ot,ci sta la sconfitta..credo che i po li faran tutte e due ste squadrien..per poi uscire di corsa,ovviamente.blaz davvero finiti aggettivi,mentre i mavs..bà,mai ci ho creduto e mai ci crederò…

    • Danilo from Fiumicino scrive:

      beh, Tyrone Hill non era proprio l’equivalente di Karl Malone, ma da quì a definirlo jattura……. quella squadra è stata il capolavoro di coach Brown…. e cmq lì in mezzo c’era lo “scudo stellare” Mutombo a risolvere molte grane…. e poi Aaron McKie 6° uomo dell’anno…. Lynch “cancellatore” difesivamente delle ali avversarie… Snow che era una versione povera ( offensivamente ) del Dumars dei Bad boys…. e Iverson che era una versione ricca di Isahia Thamas…. una stella e una serie di pretoriani pronti al sacrificio…. della serie “la classe operaia va in paradiso”…..

  24. nbaitalia.net scrive:

    Forse un pensierino a Rose mvp bisognerebbe farlo, ero scettico su di lui a inizio stagione, ma mi rimangio tutto..strepitoso

  25. inyourweis scrive:

    Beh, su NY tutto sta a vedere come sarà il salary cap nel 2011…se ci sarà ancora la possibilità di andare oltre, nn faccio fatica a pensare che i Knicks qualche soldo per Melo lo troveranno, ci mancherebbe anche…e difficilmente il cap potrà essere rigido al 100%, perchè a quel punto mi chiedo i contratti in essere che fine farebbero…

    Nn vedo perchè se Dallas o i Lakers spendono oltre i 90 milioni annui, i Knicks (da sempre nn proprio parchi con le spese) debbano fare i salti mortali per rimanere sotto i 60

  26. inyourweis scrive:

    E’ molto facile fare gli scettici sui Mavs ora…la verità è che l’infortunio di Butler e l’assenza di Novitzki ha distrutto un giocattolo che è tutto da verificare se avrebbe fallito o meno. Ci si può attaccare a tutta la storia che si vuole, ma la differenza con i Mavs degli ultimi anni era palese, dato che a livello di efficienza difensiva Dallas era tra le prime della lega in molti parametri, cosa mai successa sotto Nelson, Johnson o il primo Carlisle…

    No, la ritengo una cosa poco onesta, diamo a tutti la salute fisica, poi vediamo se falliscono o meno

    • Danilo from Fiumicino scrive:

      Penso che se Cuban debba fare uno sforzo allora vada fatto quest’anno….. l’anagrafe di alcuni giocatori è impietosa ( soprattutto Kidd ) e Dirk ha già dimostrato di soffrire oltremodo le uscite impreviste e anticipate ai PO…. Il numero 9 dei Sixers sarebbe una miracolosa panacea a molti mali (soprattutto difensivi )….

  27. big "O" scrive:

    Beh se sarà introdotto il salary cap rigido questo sicuramente non avrà effetto immediato, anche per far almeno scadere i contrattoni in essere. Potrebbe essere a mio avviso introdotto nel 2015, non prima, e comunque in maniera assai graduale. Sempre che venga introdotto, cosa che a me a dire il vero sembra alquanto difficile

  28. GiangioTheGlide scrive:

    Con ancora un po’ di commozione addosso…Beh l’uragano Griffin è passato, e quasi non ce ne siamo accorti e sono contento di aver detto una stronzata ieri: se non ce lo mandano adesso Aldridge all’All Stars non ce lo mandano più. Pensavo che Griffin ponesse fine alle speranze, ed invece le ha aumentate.
    Il merito è naturalmente di tutta la squadra e di coach Nate McMillan.
    Inyourweis esagera, ma anche ieri si è capito perché McMillan è l’allenatore della difesa del team USA! Ha ruotato un po’ tutti in difesa, accentuando i raddoppi, infatti abbiasmo subito tanti tiri da 3 con Gordon in primis (record personale), ma anche grazie alla scarsa difesa avversaria e alle palle recuperate abbiamo portato in porto una partita veramente difficile.
    E il parziale iniziale di 16 a 2 non era per niente ben augurante, anzi!!!! Più che altro perché non vedevamo il canestro…
    Grande Rudy che ce vorrebbero tutti, ma ce lo teniamo ben stretto, e per chi dice che Belinelli passa meglio…guardatevi quanti passaggi lob fa per Andre Miller…cioè non li riceve, li fa!
    Comunque i Clippers sono una buona squadra, ma hanno un buco in posto 3, ma tanto Rudy non lo diamo!!!:-) Io farei partire titolare Aminu, anche se Bagatta sta cercando di bruciare…
    Griffin è il futuro ed è una bestia, ma ne deve ancora mangiare di pagnotte, perché come ha dimostrato ieri il confronto con LaMarcus, se non va sopra il ferro ha un po’ di difficoltà a trovare altre soluzioni.

    Rose fenomenale, e anche per me è candidabile per l’ MVP: i Bulls sono un’ottima squadra, e credo che Miami se la dovrà vedere con loro per il secondo posto.
    Deluso da Dallas, forse i problemi del tedesco e Butler non ci volevano.
    DJ Augustin: un nuovo ottimo play della lega?
    Comunque vorrei vedere i Bobcats ai Play Off..

  29. GiangioTheGlide scrive:

    @Big “O”
    grazie del pensiero, ma ho dormito bene queste notti, anche se naturalmente questa partita l’attendevo con un po’ di preoccupazione!!!:-)
    Adesso che delle 6 “facili” ne abbiamo vinte 4, e quella da perdere era contro i Clippers…mhmh, non so contro chi perderemo…forse contro i Kings che una rivincita se la meritano?
    Non credo proprio che faremo 6 su 6…ma vene che gli aggettivi sono finiti, ma non possiamo veramente fare miracoli…
    Non possiamo giocare con Marks, Cunningham e Przybilla centri e sperare che vada sempre tutto bene, oppure con Batum da 4..

  30. TracyMcGrady scrive:

    Per sua fortuna Portland può contare su un grande qual’è Lamarcus Aldridge, giocatore molto completo che io vorrei sempre nella mia squadra.
    Però, e mi dispiace dirlo, è chiaro che se Roy e Oden dovranno appendere le canotte al chiodo, il futuro a breve-medio termine della franchigia è buio pesto, non credo che possano sopperire alla mancanza di talento come stanno facendo questa stagione per sempre.

    Clips che tendono a sciogliersi contro squadre importanti o quando vanno in palazzetti storicamente ostici come il Rose Garden. Mi pare che talento ce ne sia in abbondanza, bisogna lavorare molto sulla mentalità e sull’organizzazione di squadra…

    La risalita dei Bobcats è decisamente inattesa. Per l’ottavo posto ad est vedrei meglio i Pacers perchè hanno qualche individualità interessante, Granger su tutti.
    L’involuzione degli ultimi tempi di Hibbert resta un mistero misterioso…

  31. Giulio scrive:

    Rose MVP a mani basse in questo momento eh…Bulls col terzo record a Est, a meno di sorprese credo che resterà questa la loro posizione alla fine…Boston resta sopra, gli Heat si riprenderanno, mentre non credo che Orlando e Atlanta possano rubargli il terzo posto!

    Facciamo una petizione perchè si diano una mossa a prendere sta benedetta guardia di cui hanno un bisogno indispensabile, Korver va più che bene ma dalla panca…Questi battono Dallas senza Noah e Boozer! Amazing! Io sono impaziente di vederli quando avranno preso l’ultimo tassello mancante! Chi li ferma più??

    Di rumors io avevo sentito parlare solo in riferimento a JR Smith, anche se sarebbe stato curioso vedere cosa avrebbero combinato se in estate avessero avuto il coraggio di prendersi T-Mac!!! Fernandez in effetti mi garba molto a Chicago, ma quante possibilità ci sono che Portland se ne privi?! Discorso diverso se arriva Melo, comunque in generale si può dire che sono a una guardia da diventare un contender con la C maiuscola, come qualcuno ha già detto! E rinnovo i miei complimenti a Thibodeau, che sta facendo un lavoro a dir poco SUPER!!!

    Ps se i Bulls restano terzi a Est probabile che saranno loro gli avversari dei miei Knicks…Brrr! Brividi!!!

  32. bodiroga scrive:

    fabio r

    Rose è il doppio fisicamente rispetto ad Iverson, però a livello di talento ho qualche dubbio. Allen Iverson versione 2001 era il numero 1 della lega.

  33. fabio r scrive:

    Con Melo in squadra io a quel punto vedrei più una guardia dedita alla difesa, piuttosto che con spiccate doti offensive come lo sarebbero JR Smith o Fernandez (per carità, lo spagnolo NO!)
    Sefolosha era ai Bulls vero??? ecco, lui sarebbe ottimo per Tibo.

    Rose-Melo e Boozer x l’attacco
    Sefo e Noah x la difesa

  34. Karl “Tunz Tunz” Malone is inda house game6/’98 scrive:

    In your weis

    Infatti il discorso è proprio un altro. Devono fare i salti mortali per prendere anthony da free agent, sennò non rimane che la trade. Poi preso anthony spendi tutte le eccezioni che vuoi, ma sempre dopo aver firmato lui. è così che funziona

  35. fabio r scrive:

    @ bodiroga

    ah, ma se parli con me Iverson è stato e rimarrà uno dei miei idoli di sempre a livello sportivo.
    Un cuore mostruosamente grande, pieno di talento da fare provincia in un fisico “normale”.

    Ok che giocava a Football e tutto il resto….ma bastava vedergli le caviglie per pregare ad ogni sua penetrazione a canestro. Un idolo…

    Mai più un’altro come lui. Rose è obiettivamente tutt’altro tipo di giocatore.

  36. bodiroga scrive:

    fabio r

    Allen Iverson ha democraticizzato questo sport. Ha lanciato un messaggio del tipo: “Ragazzi, anche se siete piccoli e magri potete giocare a basket”.

    Un idolo per la mia generazione.

  37. brazzz56 scrive:

    ragazzi mi commuovete..il 3 originale è stato l’ultimo che mi ha fatto palpitare..vedere un bambino di 70 chili penetrare in faccia a shaq..mamma che anima,che cuore..

  38. GiangioTheGlide scrive:

    Guardate i primi secondi del Game Recap di Balzers Clippers sul sito della Nba…
    Nell’oscurità pensavo fosse un vecchio ex giocatore dei Blazers, poi con un po’ di luce ho capito che forse è un giovane vecchio ex giocatore dei Blazers…

  39. gallo=bird (1-12-2008) BAOGB (24*-15-7-16-17) scrive:

    bodiroga

    il numero 1 della lega ai tempi era sempre shaq,su questo penso non si può discutere.
    con questo non voglio togliere nulla all’immensa stagione che fece allen iverson…

    su rose mvp non sarei così d’accordo.
    voglio dire,individualmente sta facendo una stagione super,in più anche il record dei bulls non è male,però le due migliori squadre della lega a livello di record meritano rispetto,quindi per me lo meritano di più un rondo e un ginobili…

    sul discorso mavs.
    inutile girarci intorno.
    se hanno poca credibilità lo devono alle delusioni del passato.
    l’infortunio di butler per loro è una grave perdita,ma se dovessero uscire di nuovo a testa bassa,non penso che potranno “usare” l’infortunio di butler come una giustificazione del loro ennesimo fallimento…

    comunque passano gli anni ma l’ovest resta sempre lo stesso.
    tutti che si fanno condizionare dai vari momenti.
    ad inizio anno tutti a dire occhio ai jazz,oggi non li considera più nessuno.
    poche settimane fa doveva essere l’anno dei mavs,esattamente come il periodo post all star game 2010,invece oggi senza butler già si cerca di giustificare un loro ennesimo fallimento,tanta è la fiducia nei loro confronti dopo una striscia così negativa.
    gli spurs oggi volano,ma se dovessero perdere 3 gare consecutive scommetto che si inizierebbe a parlare di spurs bolliti…

    così difficile avere delle proprie convinzioni senza farsi condizionare dai vari momenti?

  40. bodiroga scrive:

    Gallo

    Shaq era il giocatore più dominante, quello sicuro, però Iverson ha giocato un anno da numero 1.
    Ha portato la situazione aldilà della fantasia, dai un altro giocatore da 20 pt in mano a quei Sixers e portano il titolo a casa.
    Giocava con DIkembe Mutombo seconda opzione offensiva.

  41. worm 91 scrive:

    come al solito i blazers mi stupiscono sempre ….mai avrei immaginato un vittoria contro la squadra piu calda di questo periodo fantastici.

    al futuro non voglio proprio pensarci o a che fine faranno roy e oden .

  42. big "O" scrive:

    vabbè Gallo, quando la tua seconda opzione offensiva si rompe per tutto l’anno, come puoi non prenderlo in considerazione come primo motivo per il fallimento della stagione? Se vi si rompe Gasol, e non arrivate in finale, di chi o cosa è la colpa se non dell’infortunio di Gasol? Ovvio poi che i Mavs avessero altri problemi, ma quando la tua seconda opzione d’atacco perde l’anno, è inevitabile che questi passino in secondo piano

  43. julius scrive:

    Dai Rondo Mvp no eh!
    Non scherziamo il record incide e di solito l’Mvp è nella squadra con il miglior record i due sono determinanti e esiziali ma tanto tanto Manu lo vedrei anche ma Rondo proprio no…
    L’Mvp è sempre e da sempre un fuoriclasse, mai visto Mvp un play con la mano quadra che non tira da tre e anzi non tira mai se non è obbligato dagli aventi, uno che da le spalle al canestro e non lo guarda neppure…
    no MVP Rondo non si può sentire

  44. PENNY scrive:

    TANTO X RINFRESCARE LA MEMORIA , GUARDATE DI COSA ERA CAPACE IVERSON….MOSTRUOSO!

  45. julius scrive:

    A I lui si che è stato un degno MVP cazzarola che giocatore…

  46. gallo=bird (1-12-2008) BAOGB (24*-15-7-16-17) scrive:

    big “O”

    lo vedi quando una squadra può rimiangere un infortunio senza il quale ha perso qualsiasi possibilità di vincere il titolo.
    esempio i celtics 2009 senza kg.
    quei celtics hanno dato la sensazione di poter vincere il titolo se solo avessero avuto kg in squadra.
    vedremo cosa faranno i mavs senza butlet.
    usciranno a testa alta o per l’ennesima volta a testa bassa?

    bodiroga

    nessuno toglie i meriti a quell’iverson.
    semplicemente shaq a quei tempi era sempre il giocatore che spostava di più.
    mi fate vedere immagini di quell’iverson,io vi dico di andarvi a rivedere le immagini di quello shaq.
    anche in quelle finals shaq fece vedere a tutto il mondo chi fosse il più forte,giocando una finale leggendaria in faccia al miglior difensore nba dell’epoca…

  47. julius scrive:

    Rocambolesco finale dei Blazers con scontro frontale fra Rudy e Wes da paura! Ronba da rimanere entrambi a terra feriti e palla ai Clips… invece lo spagnolo non cade si ritrova il pallone in mano e converte! dai non sono così sfotunati poteva andare peggio: tipo Rudy da trauma cranico e Wes con trauma addominale emtrambi fuori per un paio di settimane…
    scherzo onore ad una squadra che non smette di sorprendere ed a un’allenatore da coach of the Y! Non lo vincerà ma se lo meriterebbe

  48. big "O" scrive:

    Quella stagione più che il capolavoro di Iverson (30 a partita, sì, ma difesa nulla, sopra il 40% di un soffio, 0 capacità di migliorare i compagni, mai piaciuto) fu il capolavoro di Brown che fece rendere un gruppo dal talento risibile ben oltre i propri meriti, grazie ad un sistema semplicemente geniale. Per me gran parte del merito di quella stagione fu suo.

  49. gallo=bird (1-12-2008) BAOGB (24*-15-7-16-17) scrive:

    julius

    rondo mvp non si può sentire?

    ah già,perchè non tira da fuori,in più gioca con i big three.
    quindi uno che riesce a tratti a dominarti molte serie di playoff non merita rispetto.
    mah…

    io trovo il rondo di questa prima metà di regular season assolutamente il giocatore perfetto nella squadra perfetta.
    vederlo dominare gli heat a miami è stato uno spettacolo niente male…

  50. julius scrive:

    Rondo:
    che sia perfetto per questi Celtics e che possa dominare una gare di Po nessuno lo mette in dubbio, lo ha dimostrato sul campo, che abbia carattere, controllo, difesa, passaggio e sia a tratti un’arma totale è evidente
    rispetto e onore ad un giocatore più unico che raro nel panorama odierno (a dire il vero anche passato)
    pero l’MvP è un’altra cosa basta dare uno sguardo al’albo degli Mvp per rendersi conto che Rajon non centra niente

  51. Hanzo scrive:

    Rose è uno dei giocatori più elettrizzanti della Lega…dall’essere un play siamo distanti,ma cavolo come può controllare una partita.
    Ed il suo rendimento ai PO non dovrebbe neanche essere in dubbio,dato quello che già stava facendo vedere…

    Per quanto riguarda i ‘Blazers,che dire…squadra di carattere se ce n’è una.Il Rose Garden davvero uno dei campi più ostici in trasferta…Peccato per Roy,che era indubbiamente uno dei miei giocatori preferiti…

  52. gallo=bird (1-12-2008) BAOGB (24*-15-7-16-17) scrive:

    julius

    chi lo dice questo?

    aspetta che rondo finisca la propria carriera,poi vediamo se almeno non potrà stare nella stessa frase di gente come nash,iverson o david robinson…

    qua sembra che i playoff contano relativamente.
    ma invece solo il vero basket di questa lega,dove se vinci o perdi fa tutta la differenza del mondo.
    nella nba di oggi a quei livelli di basket rondo ha dimostrato per due anni consecutivi di essere tra i migliori 5 del mondo.
    non posso dimenticare come dominò la serie contro i cavs,come giocò la sua prima gara 7 di finale della sua carriera.
    questo è un fenomeno,poco da dire.
    non mi interessa se ha alcuni limiti,mi interessa di più il suo rendimento,soprattutto quando la posta in palio è altissima.
    che importa che è debole nel tiro da fuori quando poi domina lo stesso certe sfide decisive di maggio/giugno…

  53. GiangioTheGlide scrive:

    @julius
    beh non hai sottolineato la cosa più importante: Rudy, cercando di scavalvare Aldridge a terra, poteva calpestarlo ferendolo e ricadendo poteva slogarsi qualcosa…ed invece l’ha saltato di netto e ha segnato…!:-)
    Comunque azione pazzesca, per quanto divertente buffa (non federico) e rocambolesca, che meritava la numero 1, e non il quasi gancio cileo di Rudy contro A.Jordan allo scadere dei 24…

  54. Ape10 scrive:

    Devo dar ragione a Julius, nonostante sia tifoso Celtics.
    Però Gallo=bird ha le sue ragioni, basta vedere come girano i C’s quando gioca Robinson, che ha il tiro che Rondo non ha, però per la filosofia di gioco, e di vita, che hanno sempre avuto i Celtics, Rondo è assolutamente perfetto, e non lo cambierei con nessun play di oggi e di ieri (….ultimi 10 anni :))….).

  55. gallo=bird (1-12-2008) BAOGB (24*-15-7-16-17) scrive:

    io dico che se rondo mette su un tiro discretamente affidabile,diventa il miglior playmaker di questa lega…

    perchè tutti parlano della sua creatività,soprattutto in transizione,delle sue immense mani,dei suoi grandi istinti cestistici e della sua completezza,ma qui ci si dimentica che il suo segreto principale/punto di forza è la sua testa.
    questo gioca come se avesse 35 anni,come se avesse alle spalle 15 anni di battaglie alla duncan.
    ha una fiducia dei propri mezzi quasi sconvolgente per un 24enne…

  56. brazzz56 scrive:

    brown indubbiamente geniale,.ma quell’anno il 3 ebbe una stagione da 31 e passa,col 42%, quasi 5 assist, edato che in campo andava lui,portò LUI in finale snow e compagnia..per inciso,nei po viaggiò 33 di media..ripeto che parilamo di uno scricciolo di 1.70..tutti i difetti che volete,ma un talento e un’anima da far stato,non regione..e,ripeto..vedo le finals dal 1981,la prestazione sua in gara1 del 2001 è la puiù pazzesca singola perform,ance che abbia mai visto,paragonabile a quella di mj in gara5 coi suns del 93..

  57. brazzz56 scrive:

    scusate..volevo dire gatra4 coi suns

  58. gallo=bird (1-12-2008) BAOGB (24*-15-7-16-17) scrive:

    brazzz

    a dir la verità penso che quella gara contro i suns di jordan non sia neanche tra le sue migliori 3 in una finale…

    penso che ti riferissi alla gara dei 55 punti contro i suns,quindi gara 4.
    prima di quella gara ci metterei gara 5 contro i jazz del 97 e gara 6 contro i jazz del 98,ma anche gara 1 contro i blazers del 92,ma forse anche gara 5 sempre contro i blazers nel 92.
    oppure gara 2 contro i lakers nel 91…

    insomma,ci sarebbe una scelta abbastanza ampia…

  59. brazzz56 scrive:

    galo
    certo,mi son corretto come avrai notato.

  60. gallo=bird (1-12-2008) BAOGB (24*-15-7-16-17) scrive:

    brazzz

    diciamo che parecchi giocatori leggendari nella storia di questa lega,potrebbero prendere una delle migliori 10 gare di sempre di mj in una finale e metterla tranquillamente al primo posto della loro personale classifica…

    prendiamo anche kobe,quale sarebbe la sua miglior gara di sempre in finale?
    gara 4 contro i pacers nel 2000?
    gara 2 contro i pistons nel 2004?
    gara 1 contro i magic nel 2009?
    gara 5 contro i celtics nel 2010?

    ecco,penso sia una di questo.
    io non sarei così sicuro che una qualsiasi di quelle 4 performance entrerebbe in una top 10 delle finals di mj…

  61. big "O" scrive:

    Non sono d’accordo Brazz. In finale ci andarono tutti quanti, dato che come ben saprai visto che segui la NBA da tanti anni, i punti non sono l’unica cosa che si debbano portare per vincere una partita. Ho sempre un’opinione negativa di Iverson, giocatore in grado di darti tanti punti, ma con bassissime %, non in grado di coinvolgere i compagni, di pochissimo aiuto in difesa e accentratore come forse nessuno prima e dopo di lui. Lui ci metteva i punti, e tutto il resto? Furono tutti gli uomini di quella eroica squadra a dare ben più di quello che avevano, e di questo il merito è loro e di Brown. Individualmente Iverson giocò quella stagione su livello di molte altre, in realtà fu il rendimento degli altri a non ripetersi mai più nè prima, nè dopo quel 2000. So che sono in netta minoranza dato che l’Iverson di quegli anni è visto come un Dio da molti, ma io sono di tutt’altra idea

    • alert70 scrive:

      D’accordo. Piace vedere un nano che sfida i colossi a canestro, che dopo una vangata si rialzava come se fosse resuscitato. Però avevi i McKie/Mutombo/Snow che facevano il lavoro sporco.

      L’allora allenatore Brown doveva spiegare ad AI che con un blocco si sarebbero generati aiuti su di lui e quindi un potenziale tiro per i compagni. La risposta del fenomeno era: non ho bidsogno di un blocco per batto chiunque. Vero, verissimo ma non sempre utile se giochi a basket. Lui aveva una idea del gioco da egoista puro con un talento fuori dalla norma. Avesse avuto la testa di coinvolgere i compagni, tramite assistenze o un minimo di circolazione della palla forse e dico forse la sua carriera sarebbe stata diversa.

      Avere solo 6 assist di media in carriera e solo 4 nella famosa annata la dice lunga sul soggetto.

  62. alert70 scrive:

    JR Smith ha il contratto in scadenza. Sta giocando alla grande e probabilmente dorme con il pallone in mano. Per i Bulls sarebbe una presa con i fiocchi. In difesa non è uno straccio e in attacco è una garanzia. Certo è un giocatore di striscia ma questo ha tanti punti nelle mani. Fossi ai Bulls proverei a sondare il terreno.

    Mavs devono prendere un sostituto. Tutto il male non vien per nuocere visto che Butler è in scadenza. Se MJ fa il “tirchio”, l’affare Jackson/Butler si concretizza. A quel punto i Mavs avrebbero delle bocche di fuoco niente male, Nowiztki/Jackson/Terry.

    Oden è nato vecchio!!!! La prima volta che lo vidi al draft mi dissi: ma quanti anni ha? Ora così conciato sembra un anziano. Spero si riprenda. Sinceramente è una tristezza.

  63. big "O" scrive:

    2000/2001 ovviamente

  64. inyourweis scrive:

    Si però qui si parla di MVP della RS, cosa succede o nn succede nei PO conta zero, vedi Novitzki nel 2007. A me Rondo piace molto, diaciamo che per il titolo di MVP si tengono conto di diverse cose: record della squadra, statistiche personali, leadership sul resto dei compagni, eppoi ovviamente ci sono delle “sensazioni” nn traducibili in numeri o statistiche, che però fanno vincere o perdere la tua squadra…

    Rondo secondo me nn può essere MVP ad oggi, nn dico che nn se lo merita in senso assoluto, dico che storicamente vengono premiati altri tipi di giocatori, a prescindere dall’impatto. Parliamo del miglior assistman della Lega, ma anche di uno che segna 11 punti a partita, nn lo troverete mai un MVP che segna così poco.
    Ma soprattutto, il fatto di giocare con Allen, PP, KG e compagnia, rende più difficile capire dove cominciano i suoi meriti, e dove cominciano quelli degli altri, rende impossibile stabilire chi dei Big 4 è quello con maggiore impatto, quello più importante nella economia di squadra

    Per motivi simili nn vedo come possa essere MVP Ginobili, nn dico che nn lo meriterebbe, dico che giocando con Parker e TD, ed avendo statistiche buone ma nn eccezionali, difficilmente potrà mai avere un numero sufficiente di voti

    Non concordo assolutamente quando i finti snob dicono che “ah, sticazzi, questo premio nn vale niente”, perchè invece per i giocatori conta eccome, e nn solo per loro. E’ un premio al contrario di enorme prestigio, nn mi risulta che ci siano mai stati vincitori che nn fossero dei campioni, o giocatori che non hanno fatto la storia di questo gioco. Altro che il Pallone D’Oro, dove devi confrontare gente di ruoli diversi, di campionati diversi, in uno sport in cui, giocando in 11 vs 11, l’impatto del singolo è molto meno valutabile

    Per il 2011, ad oggi vedo papabili pochi giocatori: Rose (toglietelo ai Bulls, ed abbiamo una squadra da forse 30W), LBJ/Wade, Howard (se i Magic arrivano alle 60W), Dirk (se Dallas si riprende), Durant. Questi sono quelli che hanno la migliore combinazione tra statistiche personali e record di squadra

    Lascio fuori Stat, perchè i Knicks hanno un record nn sufficiente, quelli di Boston per i motivi elencati riguardo Rondo, e Kobe perchè ritengo che, nella sua importanza per i Lakers, la sua perdita nn avrebbe lo stesso impatto devastante che avrebbe per i Bulls perdere Rose, per gli Heat perdere LBJ, o per i Magic perdere DH12

    Ovvio, si parla solo di RS, nei PO si riparte da zero, ma il premio riguarda proprio la Regular Season

  65. brazzz56 scrive:

    big o
    non sono d’accordo..cosa ci mise oltre i punti?ci mise l’anima,ci mise che trascinò,mentalmente,i compagni..se tu vedi uno di 1.70 e forse 70 chili che si butta dentro contro shaq,che sputa l’anima,che si prende le responsabilità..in una frase che non si tira indietro.bè,cazxo..se sono in squadra con lui centuplico gli sforzi.. crsito,si sbatteva uno come geiger..hai presnte?poi se vogliamo,fu anche primo nei recuperi,tanto x dire..nelle 2 serie contro rap e bucks ebbe 2 gare da più di 50 a serie..

    • alert70 scrive:

      Se al posto di Iverson ci fosse stato Paul? Dal mio punto di vista un play deve in primis far girare la palla e mettere in ritmo i compagni. Che mi frega se un nano va a fare l’eroe contro Shaq. Io voglio un play che sfrutti le potenzialità di chi ha affianco.

      Gli altri hanno dato tanto perchè AI si sbatteva? Ci mancherebbe come sono stracerto che se avessero avuto un altro play lo avrebbero fatto.

      Guarda gli Hornets. Squadra con un giocatore valido West, due buoni come Okafor e Ariza e poi scarti. Beh solo la presenza di Paul, nemmeno al meglio, sta facendo la differenza. Se ci fosse stato Iverson avremmo visto 50elli e una classifica di mer.da.

    • TwinTowers scrive:

      Ciao a tutti seguo articoli e approfondimenti da tanto tempo, vorrei ringraziare tutto lo staff per la puntualità con cui lo sport americano, qualsiasi esso sia, viene raccontato.
      Fin da piccolo piccolo la mia attenzione è stata rivolta all’NBA, in parte all’NFL…con il tempo anche l’MLB ha iniziato ad appassionarmi e ora grazie a nuove “tecnologie” è tutto molto più alla portata di mano!!!
      Quindi abbiamo milioni di info e di news da cui attingere…tanto da incasinarci un pò a mio avviso.
      Concordo con chi segnalava la non considerazione che gli Spurs hanno in questa Lega…nonostante il record monstre. Parto da qui per sottolineare un aspetto, chi come me ha, non tanti, ma qualche annetto in più si domanda questi giovani e giovanissimi, fenomeni di tecnica e fisico cosa potranno fare nella loro carriera…cito in ordine sparso: Wade, Rose, Williams, Stat, Westbrooks, Paul (elenco non esaustivo), vedendoli giocare sembrano con margini di miglioramento incredibili…ma ne siamo sicuri? Vedere il cambio di velocità di Rose è mostruoso, La corsa in campo aperto dello 0 dei Thunder idem…e via dicendo…allora sono pronti per vincere!!! La domanda è vinceranno? E se così non fosse…quale tesi sposeremmo:
      -Troppo giovani?
      -Support cast non all’altezza?
      -Assenza di guida tecnica?
      – Altre possibilità o il mix di queste…

      Tutto ciò per dire…Ray Allen, Ginobili, Gasol, KG, Dirk, Duncan…e altri che ancora meno sono considerati come McDyess, Fisher, Odom, Pierce ( anche in questo caso non me ne voglia nessuno di quelli non nominati…ripeto elenco non esaustivo)…non dovrebbero essere i metri di valutazione di questi ragazzi quando avranno la loro età? Siamo sicuri di vedere Rose a 35 che distrugge caviglie a tutti….o meglio organizzarsi per essere mortifero da tre? Westbrook volerà come Magic in campo aperto? Williams…riuscirà davvero a innalzare il livello di gente come Boozer-Al Har-AK47…come Nash con i compagni di Phoenix.

      Mi stropiccio gli occhi a vedere questa grande nuova generazione crescere e scalare le vette…ma vedendone i fisici e la forza ancora di più a constatare che in testa ci siano Spurs-Celtics-Lakers che Orlando debba prendere Hedo-J Rich o che LA scelga Artest al posto di Ariza e rispolveri Ratliff ( ricordarsi chi c’era con AI )

      Non possiamo sperare e pensare che conti solo metterne tre insieme, logico riferimento ai tifosi di NY o altri team che han preso male il non arrivo di LBJ e ora si augurano di fare lo sgambetto con il FantaBasket ( purtroppo possibile), cosa riuscita a tante franchigie nella storia ( per carità LBJ-Bosh-Wade per età di matrimonio è davvero un caso unico o almeno ci sarebbe da augurarselo) non significa l’automatica chimica perfetta e non è detto che lo sia anche in prospettiva…il carattere e la classe sono valori che bisogna avere e coltivare…credo che anche se in forme che possano piacere di meno o meno appariscenti…Allen-KG-Shaq-Kobe-Pierce-Duncan-Ginobili-Parker-Nash ( detti tanti e non tutti) abbiamo dimostrato nell’arco della carriera di poter davvero arrivare e mantenere certi standard….così per tutti???

      Il tempo ce lo dirà…ma per il momento osserviamo quello che abbiamo davanti…
      …a condizioni fisiche paritarie…i vecchi battono i giovani…quando conta e molto spesso!!!

      Ehi ragazzi non mi prendete per matusalemme…ne per amante della terza età!!! Cercavo solo di annotare le mie impressioni dopo metà regular season…una di quelle che saranno spartiacque per il futuro..poichè è chiaro a tutti che nonostante la grandezza della generazione che si è opposta a inizio carriera a MJ e soci…stà volgendo al termine…ma ricordiamoci a chi si sono opposti ( chi per più chi per meno tempo…e lui come punta di riferimento dell’iceberg )!!!

      Grazie a tutti TwinTowers

  66. big "O" scrive:

    Brazz
    Si sbatteva lui come si sbattevano tutti in quella squadra, dal primo al dodicesimo uomo. ed è stato proprio il tirare fuori il 110% da quei giocatori il vero capolavoro di Brown, oltre ad allestire un sistema di gioco dove ognuno aveva il suo esatto compito da svolgere. Poi oh, che Iverson segnasse tanti punti è sotto gli occhi di tutti, ma lo faceva sempre con quelle % e con valanghe di tiri, dato che lui era la prima, seconda e terza opzione d’attacco.

  67. gallo=bird (1-12-2008) BAOGB (24*-15-7-16-17) scrive:

    nash se non sbaglio vinse l’mvp segnando 15 punti a partita.
    non penso sia questo il problema…

    l’impatto di rondo ai playoff l’ho tirato fuori solo per far capire che questo merita rispetto come pochi altri in questa lega.
    l’mvp penso che possa meritarselo proprio per come ha giocato questa prima metà di regular season,il tutto va ad aggiungersi ad una squadra che ha il secondo record nba nonostante i numerosi infortuni…

  68. mirco di uboldo scrive:

    buongiorno, come al solito mi estraneo un pò dalla discussione per un parere sulle partite di stanotte…
    bobcats che vincono contro i sixers grazie a hendersen che mette 3 canestri di fila nel finale, roba da kobe esagerando un pò, e un piccolo campione come dj augustin…
    i bulls che vincono veramente con quello che anch’io ho rivisto come mvp, non l’avevo mai potuto apprezzare, ma sta facendo cose mostruose, un pò come aldridge a portland, e continuo a dire la mia idea che se in attacco chicago ha solo rose, e già vince a manetta così, pensato se togliete deng e ci mettete anthony, con rose e anthony in attacco questi sono i migliori forse della lega, poche balle, una coppia devastante, tipo wade e lebron prima che si mettessero insieme…
    comunque quest’anno chicago se arriva ai PO senza infortuni, cosa che auguro a tutte le squadre, questi sono temibili, a me piacciono tantissimo… ma ci sono tifosi bulls su sto forum? possibile che non me ne ricordi neanche uno?
    sui trailblazers, niente più da dire… impressionante la loro solidità contro chiunque, chiaro non erano gli avversri più forti possibili i clippers, ma questi di portland continuano a fare meraviglie ricordandoci che l’asse guardia-centro del team doveva guidarli per i prossimi dieci anni, erano una delle migliori coppie nba, esagerando un pò questi blazers sono come i lakers di inizio millennio con però kobe e shaq infortunati… chiaramente in proporzione, però se rientrassero tutti e due questi sono sul podio dell’ovest SICURO…
    il 27 c’è boston-portland, in oregon, ci vediamo al varco Giangio… questo è sicuramente un bel test per entrambe, comunque vada, poi al rose garden… paura…
    poi il 30 boston@lakers, il 4 dallas, il 6 orlando, il 10 lal@bos e il 13 heat al TD garden… questo si che è un bel periodo di merda… vediamo come va…
    comunque ripeto MELO A CHICAGO… sarebbe fantastico… gallinari a boston e vai col liscio….

    • Ape10 scrive:

      Mirco
      Gallinari a Boston accetterebbe di fare con Pierce quello che fa Davis con KG?
      Se accettasse e Ainge lo prende sarebbe fantastico!! Io credo, comunque, che non si farà, almeno non quest’anno. Pensa se poi si prendesse Rudy come vice R. Allen…..
      Ha Ha!! Smettiamola di sognare…….

      • mirco di uboldo scrive:

        michia sono veramente sogni… stupendi… comunque gallinari è abbastanza intelligente per fare una cosa del genere secondo me… è proprio per questo che lo considero uno buono per sostituire pierce tra due o tre anni, però standoci insieme fin da ora imparerebbe la giusta malizia e a metterci tanta intensità per essere un vero leader, con pierce e kg… poi non ditemi che l’ambiente non forgia un giocatore… ciccio davis e rondo quando erano stati draftati penso non valessero più di un milicic, giusto per intenderci, e se scambi oggi davis per milicic ci perde boston! hanno avuto i migliori insegnanti che si potessero avere…

  69. mark85 scrive:

    io la penso come in your weis

    né rondo né ginobili hanno leadership assoluta nelle loro squadre, e l’mvp premia di solito i leader. nemmeno a livello individuale stanno facendo cose straordinarie (forse rondo in questo aspetto merita piu di ginobili)
    comunque è ancora presto, di solito contano molto le ultime 15-20 gare, specialmente quando come quest’anno non c’è uno che prevale sugli altri.
    io vedo papabili durant e rose anche perche conta anche il fatto che non lo hanno mai vinto.
    novitzki si puo inserire se recupera il terreno perduto.

  70. TracyMcGrady scrive:

    Rajon Rondo è il classico ottimo giocatore al quale non si darà mai credito finchè avrà in squadra compagni di quel prestigio e di quel talento.
    Troppe scusanti per sminuire il suo effettivo rendimento.
    Si parla di MVP non consegnabile a LeBron o Wade perchè si dividono il proscenio, figuriamoci se lo danno a un giovane maestro che orchestra si alla grande, ma ha Allen ai violini, Pierce ai fiati e Garnett agli archi.
    Rondo avrà la chance di entrare nell’olimpo quando avrà una squadra tutta sua, magari i Celtics post-big three o una franchigia diversa.
    L’esempio Stoudemire-Nash insegna molte cose…

    Aggiungo una postilla. Avere la capacità di trovare i compagni giusti al posto giusto nel momento giusto è una qualità innata e fondamentale per un play.
    Ma la casella alla voce assist si riempie solo quando la palla entra nel canestro, non quando va fuori. Se smarchi un compagno per il tiro da 3 dall’angolo e quel compagno si chiama Ray Allen, stai sicuro che la voce assist si aggiorna con molte, molte probabilità in più rispetto che passare la palla a un altro. Idem se servi per il piazzato dalla media un Garnett anzichè un altro. Noi appassionati sappiamo che non si valuta un giocatore basandosi solo sulle statistiche, ma andatelo a dire ai giornalisti e anche ad alcuni esperti di tutto il mondo.
    Ecco perchè Rondo è per certi versi sottovalutato: il merito dei risultati di Boston va soprattutto ai compagni più prestigiosi anzichè a lui, e tutto sommato questa tesi ha dei lati veritieri…

  71. mark85 scrive:

    anche se rose puo meritare l’mvp a me non piace come giocatore, non è assolutamente un playmaker

  72. kgiuseppu scrive:

    OT e in riferimento all’articolo sull’MV:

    ma quanto mi sta sul cazzo l’espressione “tra qualche hanno questa lega sarà sua” utilizzata indistintamente per rose, durant, wall, griffin, westbrook, rondo eccetera

    ma di quante cazzo di persone sarà questa lega tra qualche anno? e basta, dai.

    mi da fastidio quasi quanto l’infinito sviolinare di violini (è una metafora, cristo santo, possibile che non ci sia un altro modo per esprime il concetto?)

    e l’articolo davanti hai nomi (es: “un lebron o un kobe questo non l’avrebbero fatto, mentre da un boozer o perfino da un kirilenko…”)

    scusate lo sfogo linguistico. oggi non ho niente da fare

    per il resto visto dallas-bulls, partita obiettivamente scadente. il problema è sempre capire quanto è la difesa a girare e quanto è l’attacco a fare cacare sangue. secondo me ieri più la seconda. rose impressionante, ma come tipo di giocatore non mi fa impazzire. talento immenso ma fa troppo casino. dallas secondo me se prende iguo si rimette in carreggiata.

    ve lo immaginate uno scambio kaman-mcgee? i clipper avrebbbero due giocatori (jordan-mcgee) praticamente identici. insomma un unico giocatore cavalletta ma con 12 falli da spendere.

    saluti.

  73. inyourweis scrive:

    Gallo

    Quando Nash vinse il titolo di MVP, nessuno metteva in dubbio chi fosse il leader maximo della squadra. E comunque, 15 punti a partita nn sono 10,7, la media attuale di Rondo. Specie perchè lui li faceva col 50% dal campo, il 40 da 3, ed il 90 dalla lunetta

  74. mark85 scrive:

    mi dispiace che nessuno dei vecchi big 3 di boston non viene menzionato per l’mvp, per esempio allen mi pare stia facendo una bella stagione (anche KG come sempre del resto)

    • mirco di uboldo scrive:

      se il premio di mvp fosse assegnato VERAMENTE a chi migliora di più la squadra (e quindi il record), allora kg l’avrebbe vinto dal 200 al 2004 + i tre anni a boston, lui si che fa la differenza… sia in attacco che in difesa… punto…

      • mirco di uboldo scrive:

        * 2000 non 200, chiaramente…:-) minchia sono sgrammaticato oggi pome… sarà l’effetto del nuovo soprannome “tunz tunz”, che mi scombussola tutto…

  75. gallo=bird (1-12-2008) BAOGB (24*-15-7-16-17) scrive:

    tracymcgrady

    sono gli stessi discorsi che si facevano per kobe quando giocava con shaq…

    del tipo:
    kobe è così immarcabile perchè l’attenzioni su shaq gli liberano più spazio.
    quindi dicevano che senza shaq l’ex numero 8 dei lakers avrebbe fatto più fatica a dominare…

    a quanto pare è andata proprio così,come no.
    andrà così anche per rondo…

  76. Mamba scrive:

    Gallo

    Forse gara 1 contro i Magic, il resto direi nessuna

  77. alert70 scrive:

    Mark

    Sono troppi e si dividono la leadership. Stessa “sorte” per gli Spurs.

    Al momento vedo la guardia Rose su tutti.

  78. mark85 scrive:

    mirco

    il premio di MVP si assegna inanzitutto perche ci sono dei vontanti che votano, e che hanno tutti pareri soggettivi.

    da quando seguo l’nba ma anche vedendo l’albo d’oro, si tende a premiare il leader di una squadra tra le prime come record e che abbia fatto una stagione individuale significativa.
    però spesso vengono presi in considerazione anche altri parametri, tipo chi l’ha già vinto due volte di seguito al terzo si tende di cambiare vincitore, a meno di stagioni clamorose.
    se si dovesse chiudere oggi la stagione io voterei rose e durant

    • mirco di uboldo scrive:

      ma oggi anch’io, durant lo meritava l’anno scorso per me, quest’anno forse perchè se ne parla di più ma lo darei anch’io a rose; però dico che kg è sempre stato uno che fa un’enorme differenza, soprattutto quando era a minnesota, su entrambi i lati del campo. nash per esempio è il miglior play che abbia mai visto, l’ho sempre amato, ma non è stato mai il miglior giocatore della lega, perchè c’erano due come kobe e kg che erano entrambi a un piano superiore, per non parlare di nowitzki, l’anno che l’ha vinto lui io ero comunque uno di quelli che sapendone ancora pochissimo di nba, avevo appena iniziato a guardarla, disse che “l’aveva rubato a nash”, ma non conoscevo ancora kg…

  79. inyourweis scrive:

    Gallo

    Non so che giornali tu leggessi, nè che cosa trasmettesse la tua Tv, ma nessuno, neanche le tazze del cesso, hanno mai dubitato di Kobe e della sua capacità di segnare. Anzi, si è sempre detto, dal 2000 in poi, che Shaq toglieva spazio a Bryant. Tutti sapevano che poteva segnare più o meno a piacimento.

    Ci si chiedeva invece se, da leader assoluto, avrebbe potuto vincere. Ed in questo abbiamo avuto la risposta negli anni. Rondo è completamente un altro tipo di giocatore, la cui forza nasce anche dal giocare con compagni forti che possono convertire le sue (geniali) assistenze, e che ne “coprono” dei limiti in attacco ancora evidenti, evitando di doversi prendere troppe responsabilità. Nel senso, anche se giocasse a New Jersey, togliamoci dalla testa che Rajon farebbe 25 punti a partita, proprio nn è quel giocatore

    Giocare con Allen, PP e compagnia, gli toglie qualche punto, ma gli alza sia il numero di assist, che le percentuali di tiro

    Eppoi basta mettere sempre in mezzo Kobe, mamma mia che monotono che sei, e sempre “ah dicevano così di Kobe, dei Lakers, di Jackson”, e Maronna, sembri Bondi quando parla di Berlusconi. ma ti frega qualcosa del basket oppure no? A volte sembra che ti basti avere i tuoi feticci da idolatrare

  80. GiangioTheGlide scrive:

    @Mirco
    Non voglio fare il solito…ma il 27 Io non mi aspetto nulla,
    al varco mi ci trovi, ma ti offro un caffè, niente di più…:-)
    Rondo vs Miller, Allen vs Matthews, Pierce vs Batum, Garnett vs Aldridge, O’Neal vs Przybilla…Davic vs Cunningham, Robinson vs Mills e scusa ma la rotazione completa dei Celtics non la conosco, mentre la nostra cambia sempre…:-)
    Con questi nomi…dove sta la partita? Ma seriamente lo dico. Lottando potremmo restare agganciati per un po’, ma mi aspetto tipo la partita contro gli Spurs, un lento e continuo logoramento…
    A meno che non modifichiamo i canestri a nostro favore…

    • mirco di uboldo scrive:

      invece secondo me con il rose garden a favore (chiaramente) diventerà una bella partita, poi a valori di singoli siete un pò sotto, ma la pallacanesttro è un gioco di squadra, non si sa mai… comunque per essere precisi il caffè non mi piace…:-)

      • GiangioTheGlide scrive:

        Neanche a me!!! Mi è indigesto
        Però sai si dice sempre “ti offro un caffè…”
        Una birretta?
        Sia chiaro, IO vorrei vincere, ma guardando le forze in campo…

  81. gallo=bird (1-12-2008) BAOGB (24*-15-7-16-17) scrive:

    iyw

    no,io ricordo che quando si facevano i paragoni con tmac si diceva che kobe a differenza di tmac era più agevolato dal fatto di avere shaq in squadra.
    ma non solo in termini di risultati di squadra,ma anche perchè gli liberasse più spazio…

    comunque fai ridere quando fai così.
    a me vieni a dire che parlo sempre di kobe e dei lakers quando tu sono mesi che non fai altro che parlare di lebron.
    fidati che io parlo a 360 gradi di nba,vatti a rileggere i commenti recenti dove parlo di griffin,degli spurs,di rondo e dei celtics,dei tre italiani,del basket fiba,degli heat e di tante altre cose.
    fortuna che ci sono…

    poi capisco che tu vuoi leggere solo quello che conviene a te…

  82. gallo=bird (1-12-2008) BAOGB (24*-15-7-16-17) scrive:

    ah dimenticavo…

    non ci vuole un genio per capire che rondo è un fenomeno indipendentemente dal supporting cast che si ritrova…

    ogni tanto si iniziano discorsi senza senso.
    scommetto che negli anni 80 si diceva che magic senza kareem,scott o worthy valesse molto meno…

    ripeto,tutti i playmaker che hanno giocato con allen,pierce o garnett sono tutti stati giocatori dominanti?
    cassell quando aveva allen e robinson ai bucks giocava come ha fatto rondo ai playoff 2009? quando metteva a referto una tripla doppia una gara si e una gara no,senza anche un kg…

    rondo senza i big three sarà un giocatore ancora più forte,perchè nonostante sia già un fuoriclasse,ha ancora diversi margini di miglioramento…

  83. TracyMcGrady scrive:

    Ricordiamoci che Nash ha vinto i due MVP in età matura e giocando in una squadra che vantava altri grandi talenti ma di cui lui era la stella assoluta.
    Rondo potrebbe trovarsi in quella situazione tra qualche anno, e allora con la visione e la capacità di orchestrare la squadra che ha più qualche miglioramento nel tiro e nella capacità di segnare in generale, potrebbe avvicinare i livelli di quel Nash.

    Kgiuseppu non ha tutti i torti, troppi padroni futuri della lega vengono eletti in questo forum. Chiaro che ognuno ha il suo parere quindi vengono fuori molti nomi diversi, ma non riesco a capire come si possano fare certe dichiarazioni in piena era LeBron James.
    Io nn vedo chi possa dominare più di lui una singola partita e più in generale una stagione da qui ai prossimi 10 anni…

  84. bodiroga scrive:

    gallo

    Io sono il primo estimatore di Rajon Rondo, però sono convinto che un playmaker che non punisce da fuori non può mai essere considerato il migliore nel suo ruolo.

    Per adesso Chris Paul e Deron Williams sono avanti di un gradino in prospettiva futura.

  85. big "O" scrive:

    Il premio di MVP non è che vada dato sempre e per forza al miglior giocatore della lega. Altrimenti Jordan ne avrebbe vinti almeno una decina, tanto per fare un esempio. “Valuable” significa colui che fa maggiormente la differenza nel suo contesto di squadra, quello che con lui in campo la squadra va forte, mentre se togli lui crolla tutto. Ed è per questo che il Nash 2005/2006 vinse strameritatamente i suoi MVP, ed ecco perchè Bryant ne ha vinti pochi, e perchè non l’ha mai vinto negli ultimi 2 anni: semplicemente perchè gioca in una squadra già fortissima, che ovviamente non vincerebbe il titolo senza di lui ma che porterebbe comunque a casa le sue 50-55W tranquillamente. Ed ecco anche perchè a vincere il titolo non sarà nessuno di Boston, nè tantomeno Ginobili

    • mark85 scrive:

      ci sono tanti giocatori candidati per l’mvp ogni anni… bryant non lo ha vinto semplicemente perche james ha fatto due stagioni straordinarie, meglio di bryant.

      • vincenzo scrive:

        scusate ma a parte le statistiche, il primo MVP di steve john fu dovuto al fatto che i suns nel 2004 avevano chiuso con un record negativo mentre nel primo anno di nash2 ebbero il miglior record della lega. praticamente un “esperimento controllato” sull’impatto di Nash in quei suns. rondo, che io adoro, non ha quell’impatto sui celtics, il giocatore che ha quell’impatto a BOS è garnett, e in seconda battuta PP. secondo me il premio quest’anno se lo prende quasi sicuramente Wade, primo perche’ non l’ha mai vinto e si sa che il passato conta (altrimenti come detto da qlc MJ ne avrebbe vinti una decina), secondo perche’ gli Heat finiranno probabilmente con uno dei primi 3 record, terzo perché il giocatore franchigia è lui (con buona pace degli altri due). Le uniche alternative credibili mi sembrano Paul e Howard, ma il primo non finirà con un record eccezionale mentre il secondo sta collezionando tecnici come piovesse, e si sa che la lega non apprezza molto… Su Rose, per me non ha mezza chance, la gavetta in NBA e’ una religione, non si vince l’MVP al terzo anno; per la cronaca, nell’era moderna, MJ l’ha vinto al quarto, e stiamo parlando di MJ…

  86. TracyMcGrady scrive:

    Gallo

    Rondo addirittura è un fenomeno?! Stiamo esagerando dai, un fenomeno ha qualità straordinarie praticamente in tutti gli aspetti, e Rondo ad esempio pecca nella realizzazione, senza andare a sindacare il resto.
    Quindi Deron Williams come lo definiamo? Un extraterrestre?!?

  87. mark85 scrive:

    rondo è forte, senza dubbio, però per me non è da mvp, e nemmeno nei primi 5…

  88. fabio r scrive:

    @ gallo (attenzione: argomento Kobe/lakers, astenersi altri) ;-))

    si sa no, sono un kobiano. E sino a quà nulla di nuovo.
    Io però attendo dall’ex 8, ora 24, una serie finale da vero vero vero vero incontrastato leader numero 1, senza se e senza ma.

    Kobe al momento in carriera ha fatto grandi finali di conference, ma alle finals partite di un certo tipo si possono contare sulle dita di una mano (le hai citate tu) e cmq nulla di così trascendentale.

    Ok gara 4 contro Indiana, bravissimo e giovanissimo quanto vogliamo, ma la serie fu di shaq.
    Ok gara 2 contro i Pistons, ma la serie fu interamente vinta da coach brown …e da prince su kobe
    Ok gara 1 contro i Magic, ma poi non si ripetè più a quei livelli. Comunque la sua serie migliore.
    Ok gara 5 contro i celtics lo scorso anno, ma fu sconfitta…

    Poi bucò non poco la serie nel 2008 e l’ultima gara 7 poteva e doveva fare di più (anche se era a pezzi).

    Purtroppo lo ammetto: se Kobe, nonostante i 5 anelli, vuole davvero l’Olimpo (ossia MJ), deve ancora beccare una serie INTERA di finale e vincerla anche in una certa maniera.
    Non so se potrà più provarci, ne ha già fatte 7, ma per raggiungere “Lui” serve un ultimo colpo di reni…

    Per dire, dovesse fare una serie finale come quella che fece wade nel 2006 allora si, sarebbe fatta. Potremmo iniziare davvero a comparare i due, il 23 e il 24.

    • Mamba scrive:

      Perfettamente d’accordo, manca la serie leggendaria o la partita leggendaria tipo the last shot di MJ, per me se non ce l’ha fatta dopo 7 finali penso non ce la farà più ammesso e concesso che da qui alla fine della carriera faccia qualche altra apparizione alle finals, per dire, su 7 finali di conference che ha giocato ne ha dominate almeno 4

  89. Julius scrive:

    Se rondo fosse i play degli hornets i suoi numero sarebbero: Pts 10, Assist 8, Rimb 4, Recuperi 2…. e la squadra sarebbe 15W 25L
    questo è il punto, Paul si che risponde all’identikit dell’Mvp

  90. Julius scrive:

    daccordo con Fabio r sul 24

  91. gallo=bird (1-12-2008) BAOGB (24*-15-7-16-17) scrive:

    secondo me voi state troppo “marciando” sul fatto che rondo non ha un tiro affidabile,senza considerare il resto…

    quanti pivot avevano in post più movimenti di un chamberlain?
    tanti,anzi tantissimi.
    ma quanti di questi si potevano considerare individualmente dei pivot migliori di wilt?
    per me nessuno…

    sono i soliti discorsi della completezza,che può contare tantissimo come poco.
    reggie miller era una guardia non completissima,eppure negli ultimi 20 anni non ho visto tante guardie superiori a lui…

    fabio r

    il discorso più su kobe era riferito a mj.
    nessuno si sogna neppure di avvicinare tutte le singole imprese che ha fatto mj in carriera ai playoff.
    la gara dei 63 punti al garden contro la squadra a mio avviso più forte di tutti i tempi,può benissimo uscire fuori da una sua top 5 all time ai playoff.
    mentre per il 99,9999999% dei giocatori nella storia di questa lega quella sarebbe la classica gara che oscurerebbe l’intera carriera…

  92. sugar ray scrive:

    rondo senza i big three sarà un giocatore ancora più forte,perchè nonostante sia già un fuoriclasse,ha ancora diversi margini di miglioramento…

    e dove sta scritto che ha ancora diversi margini di miglioramento?
    cosa ne sai che ha il talento per mettere su un arresto e tiro decente o di affinare il suo tiro da fuori? se si è giovani non sempre si hanno margini di miglioramento.
    D. Howard? in attacco è migliorato… è come hakeem…

    rondo senza i big three sarà un giocatore ancora più forte

    beh certo e come farebbe?
    giocare con gerte scarsa ti migliora e ti aiuta a coprire le tue pecche…

    • gallo=bird (1-12-2008) BAOGB (24*-15-7-16-17) scrive:

      adesso sembra che solo rondo nella storia di questa lega è il playmaker che ha avuto al suo fianco compagni forti.
      cousy chi aveva?
      magic?
      stockton?
      thomas?
      nash?

      dobbiamo discutere anche loro?

      l’unica differenza sta che rondo è migliorato/cresciuto al fianco dei big three,quindi per questo oggi si leggono ancora dei commenti dove si mette in dubbio il reale valore di un rondo…

      ma che sarà mai?
      mettiamo giacchetti al posto di rondo tanto con i big three anche lui vincerebbe la classifica degli assist giocando una pallacanestro di livello a tratti celestiale…

  93. dwyanewade32008 scrive:

    Fabio R

    Per essere paragonato a “lui” dovrebbe farne 6 di serie finali alla “Wade”.
    Per ora sta a zero.

  94. gallo=bird (1-12-2008) BAOGB (24*-15-7-16-17) scrive:

    “Se rondo fosse i play degli hornets i suoi numero sarebbero: Pts 10, Assist 8, Rimb 4, Recuperi 2…. e la squadra sarebbe 15W 25L”

    come si dice in questi casi?

    l’importante è crederci!…

    assurdo,totalmente assurdo pensare che rondo sia questo giocatore…

  95. dwyanewade32008 scrive:

    gallo=bird

    Si,credo che le cifre sarebbero proprio quelle..
    E questo per il fatto che Rondo è si,spesso,geniale nelle cose che fa,ma è anche molto difficile da comprendere,e i suoi passaggi la maggior parte delle volte in Europa non sarebbero considerati assist.
    Un esempio,togli quei 4 assist a partita che fa ad Allen che esce dai blocchi e almeno due li mette con la mano in faccia,togli quei 3/4 a Pierce che fa due palleggi step back e segna con la mano in faccia,quei 2/3 che Garnett schiaccia dentro facendo tagli e movimenti pazzeschi e vedi la vera media assist di Rajon.
    Al posto di Allen metti Belinelli,al posto di Pierce metti Ariza,al posto di Garnett metti West,ed ecco che quegli assist non li fai più.E tenere 10 assist di media come fa Paul diventa quasi un miracolo.
    Dai Paul ai celtics al posto di rondo e i due stendardi dei lakers sarebbero appesi al TD garden.

  96. gallo=bird (1-12-2008) BAOGB (24*-15-7-16-17) scrive:

    dwyanewade32008

    togliamo a magic,kareem,worthy,scott,cooper e diamogli belinelli,ariza e west…

    cosa cambia?

  97. Julius scrive:

    Ma insomma è bravo è un leader in una squadra di fenomeni-veterani-fuoriclasse-campioni il che è tutto dire, è l’ago della bilancia della squadra più forte dell’Nba insieme a LA… ma è funzionale ai Celtics!
    I Lakers ad esempio non lo scambierebbero alla pari con Fisher e avrebbero preferito comunque Blake se fosse stato FA…

    Mai visto un play preferire sempre e comunque il passaggio e non pensare neanche minimamente al canestro… qualche partita fa in campo aperto ha raggiunto il pallone con metri di vantaggio si è fermato, ha dato le spalle al canestro aspettando il rimorchio e ha passato. a volte è battezzato in modo imbarazzante, ha tre metri e 10 secondi per pensare a chi passarla sui blocchi, il canestro neanche lo guarda… mah poi dominerà ancora serie di PO però a me non piace a 360°
    mettetelo ai bulls al postoi di Rose e vediamo, si fa per dire sono solo congetture

  98. dwyanewade32008 scrive:

    Se,avendo mai visto una partita di Magic,paragoni l’impatto che poteva avere lui in una partita,la sua classe cristallina,la sua visione di gioco e la sua leadership,a quello che è Rondo allora ti chiedo scusa.Perchè avrei sbagliato a risponderti e leggere il tuo post e continuerei a fare come faccio con tanti altri utenti,semplicemente li ignoro.

    • gallo=bird (1-12-2008) BAOGB (24*-15-7-16-17) scrive:

      fai quello che ti pare…

      ma in sostanza mi fai capire che giudichi un giocatore solo dal supporting cast che ha al proprio fianco.
      ti ripeto,da quello che dici,e come se dicessi che un giacchetti qualsiasi nei celtics al fianco di quei tre farebbe benissimo…

  99. gallo=bird (1-12-2008) BAOGB (24*-15-7-16-17) scrive:

    da oggi mettiamo in discussione tutti i playmaker che nella loro carriera hanno avuto la fortuna di giocare al fianco di grandissimi giocatori…

    io invece penso che un d’antoni si farebbe strappare i coglioni a morsi pur di avere nel suo sistema gente come rondo o rubio.
    ovvero dei playmaker che non hanno un tiro da fuori affidabile,ma che hanno tanta creatività e in campo aperto sono micidiali…

    ovviamente oggi rubio non vale neanche la metà di rondo,però il discorso è quello.
    quando rondo non avrà più al suo fianco i big three,chiunque lo allenerà dovrà adattarsi al suo stile di gioco,perchè questo è un fenomeno che va sfruttato al massimo.
    altro che 10 punti 8 assist e 4 rimbalzi in una squadra perdente…

  100. sugar ray scrive:

    dwyanewade32008 non dirgli che si, rondo aiuta garnett, allen e pierce ma che è anche vero che loro semplificano il suo lavoro… sai se giocasse in squadra con 4 del forum sarebbe un giocatore ancora + forte…
    non è vero che i big 3 gli aprono spazi per le sue scorribande e penetrazioni
    non è vero che convertono in assist dei passaggi che altra gente non riuscirebbe a mettere nel paniere,
    non è vero che garnett lo aiuta quando cerca l’intercetto sulla linea di passaggio
    non è vero che giocare con 3 futuri hall of fame magari ti permette di tirare con un metro in poù di libertà

    ammettere che si è detta una boiata non è reato…
    andare con una 17enne magrebina si…

  101. sugar ray scrive:

    togliamo a magic,kareem,worthy,scott,cooper e diamogli belinelli,ariza e west…

    cosa cambia?

    ma è una domanda seria?!?
    ci sarebbe proprio un bello showtime …
    bah!

  102. dwyanewade32008 scrive:

    Gallo

    Se non capisci non posso farci niente,il discordo era su assist smarcanti.
    Rondo ne fa pochi,in eurolega ne avrebbe 3 a partita.Paul ne avrebbe 7!!
    Rondo in una squadra senza big 3,ovviamente sarebbe marcato stretto,e ovviamente segnerebbe ancora meno di quanto non faccia oggi,oppure poco di più ma con percentuali scandalose.
    In più,non avendo più quei finti assist dati da tiri difficili realizzati da autentici fenomeni,avrebbe anche meno assistenze.
    Questa è la realtà,Rondo vale così tanto perchè sta ai Boston Celtics,così come Fisher è buono perchè a LA e Turkoglu perchè è a Orlando.
    Non stiamo parlando di fenomeni,o perlomeno pe quanto mi riguarda non li considero tali.
    Non vorrei essere cattivo,ma l’anno scorso Rondo era grande,e i Celtics,pur in un modo che considerei rocambolesco e decisamente immeritato hanno perso la finale nba.
    Quando Rondo era il più scemo e faceva semplicemente ciò che gli dicevan di fare,finale quasi nemmeno ce ne fu.

    • gallo=bird (1-12-2008) BAOGB (24*-15-7-16-17) scrive:

      ma questo lo dici tu…

      poi per favore non paragonare le due finali.
      i lakers del 2010 erano decisamente più forti di quelli del 2008,ecco un motivo perchè i celtics non hanno vinto.
      senza considerare che gli stessi big three non erano brillanti come nel 2008…

      vuoi che ti dico che nel 2008 pierce aveva contro radmanovic mentre nel 2010 aveva artest?

      ti basta?

      capisco che vi aggrappate a tutto per sminuire rondo,però dai,non esageriamo…

  103. gallo=bird (1-12-2008) BAOGB (24*-15-7-16-17) scrive:

    si,invece rondo perchè si chiama rondo sarebbe il classico giocatore mediocre che in qualsiasi altra squadra non riuscirebbe ad avere lo stesso impatto che ha nei celtics…

    bravo,hai ragione…

  104. dwyanewade32008 scrive:

    Voglio trovare un solo Celtic che non scambierebbe a parità di cifre Rondo con Paul,Williams o Nash…

    • gallo=bird (1-12-2008) BAOGB (24*-15-7-16-17) scrive:

      io sono il primo che preferisce il miglior cp3 a qualsiasi altro playmaker,quindi anche a rondo…

      ma questo cosa vuol dire quando parliamo di rondo e di un suo eventuale impatto in altre squadre senza i big three al suo fianco?

      assolutamente niente.
      rondo sarà lo stesso devastante giocatore in qualsiasi altra squadra.
      basta sfruttare al massimo quelle che sono le sue caratteristiche principali.
      per questo dico che nel sistema di un d’antoni sarebbe perfetto…

      l’esempio stoudemire è perfetto.
      si pensava che fosse così devastante offensivamente grazie a nash e ai loro famosi giochi a due.
      invece ai knicks,con un felton al posto di un nash,ovvero un giocatore che ha la metà della classe del canadese,stoudemire è sempre lo stesso giocatore,se non addirittura più forte…

      per me un discorso simile potrà valere anche per rondo…

  105. gallo=bird (1-12-2008) BAOGB (24*-15-7-16-17) scrive:

    sugar ray

    non ti rendi conto che fai dei discorsi che valgono per chiunque…

    perchè stoudemire senza nash gioca anche meglio quest’anno?

    ma come,non faceva 30 punti a gara grazie al canadese?

    invece oggi che ha felton perchè è sempre il solito giocatore?

  106. dwyanewade32008 scrive:

    La squadra dei Lakers 2008 e quella del 2009 sono praticamente le stesse,vi aggrappavate al bambinone infortunato ricordo.
    Bambinone che nelle finals vinte nel 2009 fece una figura barbina giocando poco o niente e sognandosi i momenti importanti delle partite.
    Siete bravi ad esaltare l’importanza delle defezioni della vostra squadra senza considerare quelle altrui.Quei magic giocarono senza Jameer Nelson.I celtics nonostante un Garnett appena rientrato sono arrivati a gara 7 lo scorso anno.
    Ariza in serie finale era già rientrato nel 2008,Vlado già giocava poco e niente.Le finali sono comparabili,i dati dicono che quando rondo fa gli straordinari ai playoff si esce.

    • gallo=bird (1-12-2008) BAOGB (24*-15-7-16-17) scrive:

      ariza giocava poco e niente.
      giocò anche più walton di lui…

      ma davvero vuoi paragonare i lakers del 2008 con quelli del 2010?

      ma davvero ti aggrappi ad ogni cosa per sminuire rondo?

      poi il discorso degli infortuni lascialo stare.
      visto che qui dentro sono uno dei pochi che ha sempre sottolineato che con un kg in più non era affatto scontato che il titolo 2009 l’avrebbero vinto i lakers,anzi…

      vedo che cominci a cambiare i discorsi.
      vabbè dai,ti do ragione,rondo senza i big three sarà una pippa clamorosa.
      così come stoudemire senza nash…eheh

      ciao!

  107. mark85 scrive:

    rondo è forte, non esageriamo, ma avete visto l’anno scorso? uno dei giocatori più fastidiosi da affrontare
    e poi li lasciano spazio perche nessuno terrebbe il suo passo.

    ma questo non vuol dire che merita l’mvp, per me non lo merita, magari in futuro lo potra vincere. cmq, l’anno scorso fece una stagione migliore, perche tirò la carretta in un periodo quando cerano tanti infortunati

  108. sugar ray scrive:

    stoudemire giocherà anche meglio ma senza Nash tira col 9% in meno rispetto al 2007/08 segnando un punticino in + a partita ma tirando 4 volte in+…
    avere dei compagni forti ti migliora e vale x rondo, stat, magic e per chiunque giochi a basket…

  109. mark85 scrive:

    dwyanewade

    i lakers 2009 erano piu forti di quelli 2008, perche cera ariza a tempo pieno e fu addirittura determinante in alcune gare, sia in finale di conferenze sia in semifinale

    i lakers 2010 erano piu forti ancora, perche gasol era piu maturo e piu forte, cosi pure odom. per non dire di artest e la sua gara 7

    i celtics 2010, non saprei dire, di sicuro per i playoffs erano piu forti di quelli 2008.

    ricordati che i lakers sono andati in finale nel 2008 non da contender assoluti

  110. larrok scrive:

    beh tira col 50,6%, non propriamente disastroso

  111. gallo=bird (1-12-2008) BAOGB (24*-15-7-16-17) scrive:

    ah dimenticavo il fattore campo,nel 2008 lo avevano a favore mentre nel 2010 no…

    ma resta lo stesso il fatto che i celtics non hanno battuto in finale quei lakers per colpa di un rondo che è diventato una stella a differenza di due anni prima quando era un semplice “gregario”…

    proprio così…

  112. sugar ray scrive:

    beh con nash
    07/08 59%
    06/07 57.5%
    09/10 55.7%
    mica sto sostenendo che stia giocando male ma solo che giocare con i migliori aiuta…

    giocare con gente scarsa ti fa sembrare migliore di quello che sei, non ti rende più forte.
    un esempio? ricky davis

  113. Ball don't lie scrive:

    Rondo è un fenomeno,poco ma sicuro.Ricordo ancora gara 4 contro i Cavaliers prestazione favolosa con annessa tripla doppia.

  114. GiangioTheGlide scrive:

    Ma Bagatta vuole vedere tutti a New York???
    EBBASTA!!!!

  115. bodiroga scrive:

    Giocherà bene solo a Orlando, però ragazzi, è un grande e basta.

  116. GiangioTheGlide scrive:

    Scusate…
    Bagatta ha parlato di Miami Toronto su Sportitalia…Quindi la danno in differita domenica?

  117. inyourweis scrive:

    beh, allora bisogna che ti schiarisci le idee, una volta parlo solo di Spurs, una volta solo di Lebron, poi solo male dei Lakers…decidi, e poi fammi sapere…

    e comunque…io parlo o di cose successe nella notte, o in riferimento a posts già scritti. Non esiste che di punto in bianco inizio a parlare di LBJ, se lo faccio è per rispondere ai soliti ritardati che lo chiamano LeQuitter e cagate varie. E sinceramente mi piace troppo il basket per fissarmi su un giocatore o una squadra sola

    Tu sei capace di parlare dei Lakers dal nulla, sempre e comunque. Giocano con New Jersey? Boom, giù un’analisi della gara (magari vinta di 40), dei singoli, del coach, degli avversari…si parla di acne, o di bulimia? Boom, giù a dire che Kobe era pieno di brufoli a 15 anni, o che Artest era una ciccio bombo cannoniere…si parla di Rondo? “ah no perchè Kobe…”

    Oh, contento te contenti tutti, ci mancherebbe, sicuro faccio proprio fatica a capire cosa te ne venga in tasca…

  118. gallo=bird (1-12-2008) BAOGB (24*-15-7-16-17) scrive:

    a me i lakers non mi pagano?

    a te lebron?

    certo che non capisci neanche gli esempi.
    prima parlavo di rondo e ho fatto l’esempio di stoudemire.
    ma ovviamente se fai l’esempio di stoudemire tutto bene,se fai l’esempio di kobe invece non va bene perchè parli solo di lui…

    ogni volta con te bisogna discutere delle stesse cose.
    ti piace così tanto parlare di basket che fai polemica per ogni cosa…

    detto questo,se inizio a parlare molto di una gara tra lakers e nets,lo faccio semplicemente perchè quella gara l’ho vista.
    beato te che riesci a fare commenti lunghi di gare che non hai mai visto…

    ma poi di cosa mi dovrei giustificare con te…

  119. gallo=bird (1-12-2008) BAOGB (24*-15-7-16-17) scrive:

    comunque fortuna che rondo non gioca nei lakers,altrimenti già immagino i commenti di gente come iyw che già avrebbe iniziato a dire che parlo bene di lui perchè sono di parte…

    fortuna che gioca nei celtics…

    no perchè qui se parli bene di ginobili lo fai perchè ha giocato in italia…

    se parli bene di kobe lo fai perchè gioca nei lakers…

    se parli bene di kg lo fai perchè ha una villa a malibù…

    se parli bene di gallinari lo fai perchè sei suo parente…

    se parli bene di bargnani lo fai perchè sei addormentato come lui…

    ci sarà sempre una motivazione “sensata” da parte di qualcuno…

    • Alessio scrive:

      ahahahahahah

      discorso ineccepibile!

      pollicione su per te!!!!!

      vale anche il contrario: se parli male di kobe è perché odi i lakers, se parli male di Rondo è perché il colore verde ti fa schifo, se parli male di Ginobili è perché sei una mammoletta che odia il gioco duro e pratico degli speroni, se parli male di Gallinari e Bargnani è perché se il solito italiano che sputa sulla propria nazione, etc.

  120. tifosoknicks scrive:

    se parli bene di belinelli lo fai perchè ti piace ti piace silvester stallone…

  121. kgiuseppu scrive:

    e meno male che gallo=bird doveva staccarsi dal blog, che non voleva più commmentare.

    credo che stiamo più o meno sul 50 per cento dei commenti totali di oggi…

  122. dwyanewade32008 scrive:

    Gallo il mio discorso non voleva trasformarsi in una disamina dei lakers,nè tantomeno voleva significare che,con Rondo maturato,i celtics fossero meno forti.
    Ciò che volevo sottolineare è che,a mio parere,nell’economia dei celtics,le grandi prestazioni di Rondo non sono così decisive e passano in secondo piano rispetto a quelle dei big 3.
    Il discorso Stoudemire non regge,e il motivo è lampante.
    Lo Stuodemire che Nash tanto faceva brillare,fino a 2/3 anni fa,non era lo Stoudemire odierno.
    Difatti non aveva la minima pericolosità se non nei pressi del ferro,negli anni si è costruito un tiro dalla media credibile,ha maturato esperienza e affinato un talento fisico spaventoso.
    Amare di 3 anni fa nei Knicks di ora si sarebbe sognato di arrivare a 20 a partita.
    In quel momento viveva di atletismo e tagli,e il canadese lo ha reso grande.
    Ora come ora,offensivamente è una bestia,ma è frutto di grandi miglioramenti.
    Per Rajon quei miglioramenti sono meno prevedibili,perchè,per questioni naturali uno la mano al tiro o la ha o non la ha.
    La meccanica ti può arrivare a dare un tiro lento e abbastanza costante fino ai 4/5 metri.
    Quando si esce fuori da quel range è solo talento.
    Qua parliamo di basket,non di partite viste alla tv.E solo per questo dico che tu non potrai mai fare una vera disamina tecnica,per il fatto che non sai di basket.
    Guarderai le partite,avrai imparato qualcosina qua e là,ma certe cose si imparano sul campo.Un play senza tiro,è limitato,molto limitato,e questo,al di fuori di un sistema con altri grandissimi giocatori,lo paghi alla grandissima.
    buona

  123. tifosoknicks scrive:

    oh amar’è sarebbe sempre quello che nel 2005 in finale di conference contro gli spurs ne avrebbe messi 37 di media…
    non voglio difendere per forza stoudemire,ma già dalla 3° stagione iniziò a mettere a posto alune cose nel bagaglio tecnico.
    tra l’altro se parliamo di atletismo amar’e dopo l’infortunio non è stato più quello del triennio 2002-05,è tornato ad un 85-90%% del suo vero potenziale atletico,è vero che come atleta pure oggi è sempre tra i migliori ma quandò approdò nella lega era una sorta di shaq delle ale grandi.
    mi ricordo una rovesciata dopo un cambio di mano in palleggio in testa a mutombo,mi ricordo pure 38+13 da rookie contro un certo garnett.
    insooma non credo che 2-3 anni fa avrebbe faticato a farne 20 di media

  124. Alessio scrive:

    Rondo con Nash, fosse anche solo per l’età non lo cambierei mai…
    …sugli altri si può aprire una discussione, anche se mi sembra che Rondo, pur un passettino indietro, sia quello che ha più ampi margini di miglioramento…
    …di sicuro se c’è una cosa che in questo momento abbonda nell’nba sono i play talentuosi (Paul, Williams, Rondo, Rose, Westbrook, Wall, gli anziani ma sempre validi Nash e Kidd: non so in quante altre epoche abbiamo visto un tale concentrato di talento in regia)…

    discorso assist: vero che un conto è la capacità di uscire dai blocchi di Ray Allen, un’altra è se dai blocchi ti esce Wafer però è anche vero che se Rondo non avesse, per esempio, Pierce, molti giochi che partono dando la palla al 34 (e che, pertanto, precludono l’assist a Rondo) non ci sarebbero perché il gioco lo imposterebbe solo lui…
    …quindi potrebbe anche succedere che il numero di assist rimarrebbe, più o meno quello.. …e comunque se Robinson quando è partito titolare non riusciva a fare nemmeno la metà degli assist di Rondo forse quest’ultimo qualche merito ce l’ha nel dare la palla…
    …per quanto riguarda la leadership, invece, non sono per nulla d’accordo: Garnett è la leadership pulsante, il cuore della squadra, Rondo è diventato il leader organizzativo, la mente della squadra: sicuramente ha una maggior leadership di Pierce o Allen…

    detto questo: non penso, però, che Rondo sia un giocatore, per il momento, adatto a vincere il premio di mvp perché, in effetti, gli argomenti del partito anti-rondo, da quel punto di vista credo proprio che siano ineccepibili (certo che quest’anno sarà proprio dura: per me se i clippers facessero il miracolo e si qualificassero ai playoff, impresa impossibile, sarebbe da dare all’incredibile nuovo arrivato…)

  125. tifosoknicks scrive:

    magic e pure kidd non mi ricordo avessero questo grande tiro da fuori all’età di rondo…

    • Alessio scrive:

      indubbiamente…

      e nemmeno Parker ce l’aveva (che mi scuso di non aver nominato tra i play nel post precedente)…

      …però, obiettivamente, il tiro di Rondo per quanto sia migliorato, ha ancora una meccanica orrida e mi sa che gli ci vorranno altri 2-3 anni di ripetizioni da Price per renderlo decente…

      magic, kidd, ma anche lo stesso jordan, nei loro primi anni non avevano il loro punto forte nel tiro da fuori ma se la cavavano meglio di Rondo, e non poco…

  126. lampa scrive:

    quoto kgiuseppu,ricordo di aver letto anche io il famoso post di distacco disprezzante di gallo,eppure è ovunque più di prima e vuole sempre avere l’ultima parola. Gallo un po di umiltà non ti farebbe male.

  127. bodiroga scrive:

    dwyanewade

    Ti quoto, un playmaker deve avere tre caratteristiche in fase offensiva: trattamento di palla, tiro e passaggio. Dall’NBA alle categorie minori, queste caratteristiche servono.
    Poi ovviamente Rondo fa grandi cose pur non avendo un grande tiro, però ciò non toglie che debba necessariamente migliorare in questo fondamentale almeno dalla media distanza.

    Per quanto riguarda la tecnica di tiro, ti do ragione, una buona meccanica ti fa acquisire una base di tiro piazzato dai 5 metri.
    Ho visto tanta gente, tirare tirare e tirare, io compreso, alleno il tiro da fuori, ma non sono costante, eppure non ho una meccanica sbagliata.
    I pochi talenti che ho visto, purtroppo non hanno la testa per emergere, mi tirano in faccia da 7-8 metri con una facilità di esecuzione pazzesca, anche fuori ritmo.
    Questo è talento.
    Io posso andare anche 5-6 ore al giorno ad allenarmi, ma non arriverò mai ad un livello del genere.

  128. bodiroga scrive:

    tifosoknicks

    Kidd e Magic non saranno mai ricordati come grandi tiratori, non avevano un grande tiro ai loro esordi, però il paragone con Rondo non ci sta.

    Io sono il primo che non dà tutta la colpa al buon Rajon, per me è un problema di presa sulla palla, un problema (ovviamente inferiore) a quello di Shaq ai liberi, però la base del problema è la stessa, ha le mani giganti.
    Un problema del genere puoi limitarlo ai liberi, ma se devi organizzare il tiro magari partendo dal palleggio hai delle difficoltà enormi.

  129. bodiroga scrive:

    Una Star NBA prestata al campionato italiano.

  130. big "O" scrive:

    Questo è ancora meglio caro Bodiroga:

    in particolare la posizione 2 bonus è da impazzire! delle movenze, e un modo di stare in campo, semplicemente unici!

  131. michele scrive:

    Rondo ha certamente beneficiato tantissimo dal giocare con tre futuri hall of famer che gli hanno reso molto facile l’apprendistato e gli garantiscono almeno 5-6 assist di default a partita: ma è ormai una solida certezza, è fondamentale nel mettere in ritmo i compagni, fa mille cose che risultano essenziali e nei playoff ha sempre mostrato attributi cubici. L’anno scorso è stato il miglior celtico complessivamente nelle finals. Non penso sia da MVP perché con un Ray Allen che ti fa 12 partite di fila con più del 50% dal campo, col miglior Garnett dal 2008 a oggi e con un Pierce sempre in gran spolvero è già difficile svettare nella squadra, figuriamoci rispetto agli altri papabili. Insomma, la verità sta nel mezzo. I Big three non giocheranno ancora molto a lungo, quindi presto si scoprirà cosà saprà fare Rajon allora, non è il caso di scaldarsi adesso. Io penso saprà essere un giocatore determinante anche quel giorno, così come in passato lo avevo sempre difeso a spada tratta da tutti quelli che lo consideravano un qualsiasi Carlos Arroyo, deridendo Ainge per avergli offerto un contratto da 11 milioni di dollari annui. E i fatti mi hanno come sempre dato ragione,

    per quanto riguarda la storia dei lakers “non contender assoluti” nel 2008 rido davvero di gusto. ci avete messo due anni e mezzo a trovare una scusa per quel -39 in gara 6, pensavo elaboraste qualcosa di meglio sinceramente.

  132. Perchè questo è il Celtic Pride scrive:

    Che grande sei?

  133. bodiroga scrive:

    big O

    Un linguaggio del corpo tutto suo.

    L’espressione “casino organizzato” è quella che ancora oggi rende meglio.

    michele

    Allora, io non ho ancora trovato nessuna scusa al meno 39, ammettere manifesta inferiorità non è scusa, significa essere realisti.
    Tu sei in grado di dare una spiegazione migliore? Colpa di Kobe, colpa di Phil Jackson? Secondo me, niente di tutto ciò. I Lakers non erano ancora pronti, stop.

    • michele scrive:

      bodi, tu vedi le cose dalla prospettiva dei lakers e pensi che voi non foste ancora pronti. opinione tua e la rispetto ma non la condivido affatto, perchè io vedo il tutto dalla mia prospettiva. e penso che quei celtics, con lo starting five al completo e con un sesto uomo come Posey, fossero imbattibili per chiunque all’epoca in una serie best of seven.

  134. mirco di uboldo scrive:

    una sola cosa: cancellate TUTTI i commenti in cui appare un “ma” o un “se” o un “però” riferiti a rondo e a quello che avrebbe fatto o no… tipo che a new orleans con lui al posto di cp3 sarebbero 15-25, che “si PERO’ ray allen con le sue uscite dai blocchi ti garantisce 3-4 assist a partita…” ecc…
    TUTTE STRONZATE
    il basket è quello che abbiamo in mano non esistono i se e i ma e le stronzate lette….
    se si ragionasse così, allora potrei dire che Michael Jordan se fosse finito in una squadra tipo i raptors di oggi non avrebbe mai vinto 6 titoli in 6 anni…
    sembra una stronzata ma è lo stesso ragionamento che ho visto fare dicendo che se rondo era a NO senza ray allen invece di 13-14 assist a partita ne farebbe 8…
    giudichiamo quello che abbiamo, non esistono i se e i ma….
    kobe non avrebbe 5 anelli allora se fosse finito a charlotte, così come duncan non sarebbe la PF migliore della storia se finiva in un altra squadra, perchè con coach e compagni diversi per forza che la tua carriera sarebbe risultata diversa….
    quindi in definitiva chi ha scritto quello che ho detto faccia il piacere di chiedere scusa, perchè ha detto BALLE e solo quello… vi ricordo l’esempio di jordan, per farvi capire quanto sia idiota (permettetemi il termine) il ragionamento…
    noi abbiamo quello che abbiamo, punto, il basket che amiamo tutti quanti è fatto così…
    d’accordo invece con il ragionamento “se rondo ha quelle cifre solo perchè è in squadra con X allora anche magic se gli toglievi kareem e altri non valeva così tanto…”
    ciao e buonasera!

  135. sasipunk scrive:

    ROSE MVP ROSE MVP ROSE MVP

  136. dwyanewade32008 scrive:

    mirco di uboldo

    Vuoi insegnare al babbo a fare i figli??
    Questo tuo discorso l’ho fatto nel blog un centinaio di volte,ma se il trend è questo,bisogna adeguarsi,anche perchè sennò la si finisce a smettere di parlare di basket.
    E allora si prova a difendere ognuno le proprie opinioni e i propri pareri,ai posteri l’ardua sentenza,chi avrà ragione gongolerà!!!

  137. gallo=bird (1-12-2008) BAOGB (24*-15-7-16-17) scrive:

    prova

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...