NBA – Il derby è dei Clippers, Parker trascina gli Spurs (35-6)

Pubblicato: gennaio 17, 2011 da Kevin Di Felice in NBA, NBA News, News

Per una volta, il derby di Los Angeles è partita vera e va ai Clippers !

Due gare nella notte NBA.

Successo importante per i Clippers nel derby di Los Angeles mentre San Antonio continua a correre e vincere (35-6).

Vediamo com’è andata.

LAKERS 92, CLIPPERS 99
Per una volta e per un pomeriggio Los Angeles è il regno dei Clippers. Vittoria nel derby per la squadra di Del Negro che ferma la striscia di 7 vittorie consecutive dei Lakers. Match acceso e scintille finali che sfociano nelke espulsioni di Griffin, Artest, Odom e Davis. Lakers che cercano di scappare nel terzo quarto con un paio di canestri da sogno di Kobe Bryant ma la vena di Eric Gordon pulsa da All Star e con un paio di triple la guardia riporta i Clippers a contatto. Nel 4° quarto il duo Griffin-Gordon viene aiutato da Foye (tripla del +5 a 3’ dalla fine) e da Baron Davis che ispira l’allungo decisivo e vincente dei Clippers che conquistano la 6a vittoria nelle ultime 10 giocate. Blake Griffin mette a referto la 26a doppia doppia di fila ma resta senza segnare per oltre 30’ di gioco. Chiude con 18 punti e 15 rimbalzi mentre Eric Gordon ne infila 30 con 4 triple. I Lakers pagano un evidente differenziale di energia profusa e soprattutto il 3/20 dall’arco dove Kobe fa 1/7 per i suoi 27 punti, 9 rimbalzi e 5 assist. San Antonio ora è a più di 5 partite di distanza.

NUGGETS 97, SPURS 110
Sesta vittoria consecutiva per i San Antonio Spurs che raggiungono il giro di boa con solo 6 sconfitte e ben 35 vittorie con ruolino casalingo impressionante (22-2). Denver dopo aver rifilato 30 punti a Suns, Heat e Cavs deve arrendersi allo strapotere degli Spurs e di Tony Parker autore di una partita sensazionale. Spurs che cominciano contratti e vanno sotto anche di 12 lunghezze all’inizio del 2° quarto ma grazie all’asse Ginobili-Parker e ai canestri di Gary Neal si ritrovano in un amen sul +14 (33-7 di parziale). Denver rimane sempre a sottotiro di parziale dal ribaltare la gara ma la confidenza degli Spurs è troppo alta. San Antonio chiude la gara con 2 triple consecutive di Parker che nel 4° quarto regalano il +16 ai suoi a 4’ dalla fine. Con Parker realizzatore, Ginobili si posiziona sulla sedia della regia e con 7 assist ispira i tiratori degli Spurs con i panchinari Hill e Neal che segnano 14 punti e 3 triple ciascuno. Solo 7 tiri per Duncan che domina a rimbalzo (16) e chiude con 4 assist e 3 stoppate. Per i Nuggets, 12 punti e 17 tiri per Anthony mentre Billups non va oltre i 7 punti e 4 assist a referto. In attesa della rivoluzione che arriverà con la partenza di Anthony.

Annunci
commenti
  1. Adry ha detto:

    Parker MVP, un giocatore da sempre sottovalutato che guida da campione una squadra da titolo

  2. DonPippo ha detto:

    In effetti lo ha già fatto, cioè portare la sua squadra al titolo (con “un po’” d’aiuto per la verità). E’ un giocatore che, personalmente, non riesco a classificare in una gerarchia rispetto agli altri PM.

  3. The Mailman "Ziggy" ha detto:

    Michele

    E che avrebbero offerto i Bulls per Gasol?? Poi parlate voi che avete preso Garnett per Jefferson più un quintetto da paraolimpiadi, ma fammi il piacere di stare zitto…

    • Antonello ha detto:

      La porcata dell'”affaire” Gasol, con West che lascia il posto a Wallace per tornare in orbita Lakers e Wallace che ringrazia regalando il catalano, ha pochi precedenti nella storia della lega. Gasol non è stato neanche messo sul mercato.
      La lega non si è tappata solo un occhio ma entrambi, visto che faceva molto comodo riavere ai vertici una squadra come L.A. e il relativo bacino di tifosi.
      Qui non si tratta di deliri, ma della semplice verità.
      Basterebbe andare a rileggersi cosa ne pensava, ad esempio, Popovich in proposito.
      Uno scambio sporco di una squadra che era con le spalle al muro dal punto di vista del cap e che è valso due titoli.
      Niente a che vedere con la vicenda Garnett, anche se a molti tifosi dei Lakers fa comodo pensarlo per fare di tutta l’erba un fascio e nascondere la porcata.
      Solo i Bulls avevano scelte, giocatori e contratti per fare un’offerta migliore dei Celtics, ma si sono rifiutati di sacrificare Deng.
      L’offerta dei Lakers non era certo paragonabile, anche se a molti fa comodo pensarlo sempre per mettere tutto nello stesso brodo e far passare in secondo piano la sporcizia del caso Gasol.
      I Lakers, per Gasol, pur avendo una tra le migliori panchine della lega, hanno sacrificato un appestato come Brown(almeno in scadenza), una scelta, e un dodicesimo uomo(che poi i soliti in malafede hanno tentato di far passare come un fenomeno.).
      Dal punto di vista della qualità dei giocatori l’offerta dei Celtics per Garnett non era certo esaltante, ma Garnett se ne voleva andare a tutti i costi, e nessuno era in grado di fare meglio, e i Celtics hanno affrontato la stagione del titolo con un play al secondo anno e Perkins come centro, visto che per Garnett hanno svuotato il roster.
      Tanto per ricordare a chi di dovere da dove vengono certi successi…

      • gallo=bird (1-12-2008) BAOGB (24*-15-7-16-17) ha detto:

        forse non sai che i lakers al posto di brown volevamo mettere odom.
        i grizzlies rifiutarono,preferendo il contratto in scadenza di brown…

        i grizzlies sono stati ingenui,ma i lakers non erano partiti con l’intenzione di rubare ai grizzlies,altrimenti non avrebbero messo il loro secondo miglior giocatore come contropartita…

        meglio informarsi prima di parlare…

        • Antonello ha detto:

          Appunto…Meglio informarsi…
          Poi, anche se fosse vero, mi dovresti spiegare cosa se ne sarebbero fatti i Grizzlies, in ricostruzione, del contratto da star di Odom(neanche più giovanissimo), a quelle cifre(ripeto…a quelle cifre) uno dei giocatori più sopravvalutati della lega e oltretutto neanche in scadenza!
          Certo che i Lakers lo offrivano a destra e a manca…L’hanno offerto pure per Garnett!
          Il punto è che se lo scambio non fosse stato la porcata che è stata, i Lakers avrebbero perlomeno dovuto cedere Bynum, ma è inutile parlare come se si trattasse di una cosa pulita.

  4. blocksteal ha detto:

    Gli spurs arrivano alla metà delle partite con un risultato insperato. se la salute rimane buona, con la confidenza già al massimo e la rotazione molto profonda e rodata, gli spurs possono passare dal rango di outsider a una delle favorite. splitter è il più atteso perchè lui può dare quei cm che, ad esempio con bynum, saranno fondamentali.

  5. The Mailman "Ziggy" ha detto:

    Adry

    Non che mi interessi quel premio, ma se uno del livello di Parker vince l’mvp sta lega è messa male male…

  6. The Mailman "Ziggy" ha detto:

    Ma perchè non hanno buttato fuori solo Odom? Comunque partita buttata al cesso

  7. Adry ha detto:

    The mailman
    chiaro che l’MVP lo vincerà Lebron perchè + completo e spettacolare, ma Parker è devastante..penetratore pazzesco, grande tecnica, intelligenza cestistica, ecc..
    E’ lui il vero leader degli Spurs.
    L’MVP l’ha vinto pure Nash, quindi..

  8. TracyMcGrady ha detto:

    Complimenti ai Lakers che perdono una partita, per quanto si tratti del derby, e dimostrano grande signorilità venendo quasi alle mani con un ragazzino abbastanza promettente che gioca con l’altra maglia dopo avergli piazzato un paio di bastonate pericolose se date mentre salti a canestro.
    Una squadra di milord.
    E poi è James la schifezza solo perchè dopo una sconfitta amarissima non ha stretto la mano agli avversari…

  9. gallo=bird (1-12-2008) BAOGB (24*-15-7-16-17) ha detto:

    35-6!!!!!!

    raramente ricordo un record così sorprendente.
    in questo momento hanno il miglior record nba con la seconda piuttosto lontana…

    non solo come record,ma anche a livello di gioco sono stati i più convincenti,certamente i più continui.
    lakers e heat solo a tratti hanno fatto vedere il loro potenziale,idem i mavs.
    discorso a parte per i celtics,che al completo hanno dimostrato di essere una squadra come al solito meravigliosa,a mio avviso superiore anche agli spurs in questa prima metà di stagione regolare,ma purtroppo quando hai delle assenze così importanti poi è difficile non risentirne.
    ecco spiegato un record ottimo,ma che poteva essere migliore…

    tornando agli spurs,la cosa che impressiona di più è il minutaggio rapportato al record.
    il giocatore col più alto minutaggio è parker,33 di media.
    ginobili 31,5,duncan solo 29,3,jefferson 31,5,hill 27,9,via via il resto.
    nessuna squadra ha un equilibrio simile…

    popovich sta gestendo i suoi big senza che questo incida in negativo sui risultati di squadra,anzi…

    io comunque ribadisco che questa squadra sta facendo un vero e proprio miracolo.
    sulla carta non sembrano una versione spurs irresistibile,soprattutto se paragonata a qualche vecchia versione neroargento.
    parker e ginobili saranno anche al top,duncan una volta era un fuoriclasse unico,oggi è un buonissimo lungo,ma il resto del roster sulla carta non sembra niente di così eccezionale…

    eppure i risultati arrivano,il momento magico continua.
    ma perchè a me continuano a non convincere?
    questo nonostante stiamo parlando dei san antonio spurs,ovvero una squadra che ha vinto parecchio nell’ultimo decennio,quindi “solo” per questo dovrebbe essere un team molto più credibile di altri…

    forse mi faccio condizionare dai risultati recenti di questa squadra,oppure come dicevo prima,da un roster che sulla carta non lo vedo così irresistibile,soprattutto nel reparto lunghi sembrano avere dei limiti non da poco.
    penso che il primo posto ad ovest sia quasi impossibile toglierglielo.
    ma poi ai playoff sarà tutta un altra musica,non penso sarà così scontato per loro arrivare in finale ad ovest,soprattutto considerando l’equilibrio a livello di valori che regna in questa conference,questo ovviamente se escludiamo i lakers…

    ai playoff tutte le squadre saranno costrette gioco forza ad alzare il loro livello di intensità.
    aspetto che adesso sta facendo a dir poco la differenza in casa spurs.
    ad esempio contro i lakers si notava una differenza di intensità tra le due squadre quasi imbarazzante,con gli spurs vicino ai livelli di una gara playoff mentre i lakers molto vicini ai livelli di una gara di pre season.
    altro aspetto fondamentale,le rotazioni e il minutaggio.
    ai playoff popovich sarà costretto ad aumentare sensibilmente il minutaggio dei suoi big,in più non potrà ruotare tutti come fa oggi,un arma che in regular season può pagare,difficilmente ai playoff…

    una squadra che viaggia ad un record di 70-12 proiettato sulle 82 gare,può avere tutti questi punti interoggativi?
    ovviamente sì.
    non vorrei che questi spurs da grande squadra di playoff si siano trasformati in una grande squadra da regular season a discapito appunto della post season.
    certamente più passano i giorni e più ci si chiede fino a dove potranno arrivare…

  10. alert70 ha detto:

    Chi è il leader degli Spurs? Si passa da TD a Gino fino a Parker. Dal mio punto di vista questi tre sono i leader della squadra a modo loro. Per durata sono il trio più completo che ci sia nella lega da anni. Si completano a vicenda. Ieri sculacciata ai Nuggets con Parker realizzatore, Manu creatore e guastatore e Duncan a dominare in area. Insomma non c’è che dire. Intanto sono 35-6. Scoppieranno? Forse si forse no.

    Se la salute c’è e ci sarà non credo imploderanno.

    Come fare i bulletti contro Griffin che ha ridicolizzato negli ultimi minuti il duo Odom/Gasol. Che sia chiaro: tecnicamente i companeros lacustri hanno una tecnica che Blake si sogna ma il ragazzo ha una forza fisica e una dinamicità che non reggono.

    Odom “fantastico” nell’innestare una finta rissa. Non so cosa accadrà nella prossima sfida ma prevedo altre scintille.

    Non giudico i lakers neanche stasera ma voglio aspettare le possime 10 gare per fare una valutazione sul loro stato di salute.

  11. inyourweis ha detto:

    Si da questa estate la priorità dichiarata di Popovic era stata una partenza di alto livello, evitando di perdere caterve di partite come lo scorso anno, e di dover spremersi come matti dopo l’all star game

    35-6 credo che neanche nei suoi sogni più proibiti se lo sarebbe immaginato il Pop. E visto che le altre fanno a gara per perdere, il vantaggio sulla seconda, specie ad Ovest, cresce di partita in partita. Io personalmente nn vedo come possano vincere un titolo senza almeno un altro lungo di livello oltre a TD: il contorno nn sarebbe neanche male alla fine, hai l’energizer (Blair), il tiratore (Bonner), quello esperto (Totò), ma un 2° lungo coi controcazzi nn c’è

    L’unica speranza per me era che Tiago avesse un impatto alla Scola, ma invece sta incollato alla panca, e dubito che nella seconda parte di stagione trovi improvvisamente 30 minuti a partita

    Di sicuro, è da escludere che Popovic stia spremendo i suoi mettendo a repentaglio la forma fisica nei P.O., il minutaggio dei Big 3 è basso, e poi sono un gruppo troppo esperto per cadere in errori del genere. E’ stata trovata una chimica superba, la mancanza di infortuni permette una certa continuità, ogni giocatore porta qualcosa alla causa.
    Per il momento sono i migliori e di molto, ad Aprile si riparte tutti i da zero e si vedrà. C’è anche un mercato che a febbraio potrebbe cambiare le carte in tavola

  12. mirco di uboldo ha detto:

    grande partita ieri sera, contento di essermi sbagliato sul pronostico (scusate tifosi lakers!). eric gordon è un ottimo giocatore, ma anche gente come ike diogu e deandre jordan ha fatto numeri pazzeschi, diogu ha veramente cambiato la partita, è entrato e ha fatto la differenza, poi mi concedo una critica sui lakers, felicissimo di essere smentito da altri pareri:
    lakers in difficoltà
    palla a kobe (parlo del 3 quarto)
    kobe che mette i canestri che solo lui sa fare, perchè è il migliore…
    lakers che si riavvicinano
    poi i clippers riallungano
    un solo ragionamento: per fare punti ieri sera i lakers davano palla a kobe, anche perchè probabilmente jackson ha chiesto a artest di prendersi qualche tiro durante l’intervallo, ma poi sono stati quasi tutti mattoni; per fare punti i clippers avevano un FANTASTICO movimento di palla, la facevano girare come volevano sull’arco, con ribaltamenti da una parte all’altra, e mettevano fiori di triple… differenza: da una parte uno solo e gli altri freddi, dall’altra gioco di squadra strepitoso…
    poi un’altra cosa: si dice che griffin è rimasto 30 minuti senza un canestro, ma a me mi hanno anche insegnato che i veri campioni segnano quando conta, cioè verso la fine, quando la partita si decide, ok ieri magari era un caso che nel 4° quarto griffin ne ha messi più di kobe, o comunque più importanti, però io penso che questi clips…
    sul “tetra-tecnico” non ci sono commenti, non sapevano cosa fare e si sono ricordati di stern che gli ha detto “se non sapete che fare, cacciateli tutti”, bella cagata di odom tirargli la maglia a partita già finita, cioè se lo vuoi provocare fallo a 8 min dal termine, così magari i clips finiscono la partita senza la loro stella e magari perdono, cioè non quando è già tutto scritto, come dire “la cosa sbagliata al momento sbagliato…”
    comunque io ieri sera a mio papà ho detto una cosa: “potrebbe essere cambiato qualcosa a los angeles…”
    questi non sono più il brutto anatroccolo, stanno diventando dei cigni, e se la dirigenza non è così deficiente come ho sentito dire e mette su una buona trade, tipo kaman+un panchinaro+una 2° scelta, qui si può far arrivare almeno un buon tiratore, se non anche qualcuno per puntellare la panca… ma anche solo un luol deng, o un prince, o un batum+altro, o anche un delfino+redd (sperando che si riprenda)+altro può fargli fare un salto di qualità nello spot di ala piccola ed è l’unico ruolo che gli manca da coprire bene, e poi a los angeles si parla basket tutto l’anno…

  13. Kahuna ha detto:

    Adry,
    Con questo :”l’mvp l’ha vinto anche nash” implica che questo parker è meglio di quel nash(o di questo nash)????
    No perché se è così metto ai voti una mozione per cacciarti da questo blog… Nash è semplicemente il playmaker piu forte dal dopo stockton…

  14. mirco di uboldo ha detto:

    poi parlando di nuggets-spurs…
    “Hill e Neal che segnano 14 punti e 3 triple ciascuno. Solo 7 tiri per Duncan che domina a rimbalzo (16) e chiude con 4 assist e 3 stoppate. Per i Nuggets, 12 punti e 17 tiri per Anthony mentre Billups non va oltre i 7 punti e 4 assist a referto”
    ho detto tutto, anzi l’ha detto il buon kevin… carmelo+chauncey 19 punti, non vai da NESSUNA parte, ma neanche contro i cavs cazzo, figuriamoci con QUESTI spurs…
    poi gli spurs sono 35-6, cazzo 35-6 (come media) l’hanno fatto solo la migliore sq

  15. mirco di uboldo ha detto:

    uadra della storia, poi a maggio vedremo cosa succederà, però per ora… ciao ciao nuggets…
    non so perchè mi ha diviso il commento in due, avrò pigiato un tasto sbagliato a caso… boh vabbè ciao a tutti!!!!!!!

  16. inyourweis ha detto:

    Mirco

    Questo vale per tutti allora…si rompe Kobe ciao ciao Lakers, si rompe KG ciao ciao Boston, e così via…

  17. La Verità ha detto:

    Questi Clippers mi piacciono molto, potenzialmente parlando fanno molta paura, se non avessero iniziato la stagione con un record di 5-21 a quest’ora sarebbero probabilmente tra le prime 8 a ovest. Ieri Griffin nel 4° quarto ha umiliato Gasol dominandolo in attacco e ha dimostrato un discreto miglioramento al tiro libero, però si vede che è inesperto: dalla media e dalla lunga distanza non ha tiro, in difesa ha ancora da lavorare e quell’abbraccio a Odom con 5 secondi dalla fine era più che evitabile.
    Ho sentito di una possibile trade Kaman per un’ala piccola di alto livello, se dovesse andare a segno i Clips farebbero un upgrade incredibile, perché in ruolo di 3 hanno Foye che non è granché e Aminu che è troppo giovane e non ancora paragonabile a Gerald Wallace o Tayshaun Prince.

  18. Mamba ha detto:

    Gli Spurs non li riprendiamo più, ci è piaciuto fare i cazzoni ora ci si attacca al tram, vediamo se stanotte rimediamo un’altra figuraccia contro contro KD e soci, comunque sulla rissa calma, Artest innanzitutto non c’entrava proprio niente, una volta che cerca di fare da pacere e lo buttano fuori, da comiche…, andavano espulsi Odom e il barone, il primo un pò nervosetto perchè su Griffin nel quarto quarto così come Gasol non c’ha capito niente, a proposito di Griffin, a livello di tiro siamo ancora ai minimi termini ma come movimenti vicino a canestro non è vero che è messo male, ieri dopo tre quarti anonimi è venuto fuori alla grande, io la butto lì, i Clippers per me possono agguantare l’ultimo posto per i playoff, il loro record è bugiardo per via della partenza disastrosa e magari se fanno qualcosa sul mercato con Kaman…

  19. La Verità ha detto:

    Mamba
    Non è detto che i Lakers non prendono più gli Spurs, ti ricordo che i texani devono ancora andare in rodeo e lì qualche partita la perdono sicuramente.

    • blocksteal ha detto:

      3 back to back ma tutti contro le peggiori ad est. per me il peggior momento e quando affronteranno heat e poi lakers e di li a qualche partita dallas e boston anche se non ricordo l’ordine, ma dalla loro hanno 2 o 3 partite coi suns,1 o 2 con denver dopo melo e una maera contro rockets, kings, warriors, phila, wolfes e cavs.
      risultato: se stanno bene superano le 60 e possono arrivare molto vicini alle 70 ( a memoria, spero di non sbagliarmi, 8-9 gare difficili co le big di cui 5 o 6 in casa + qualche incidente a causa back to back e per il resto normale amministrazione.
      guarda quello dei lakers e impallidisci se riusciranno a mantenere 2 posto allora si che sono tornati, ma per me è + facile che arrivino 3 o 4 a vantaggio di mavs e thunder

  20. The Mailman "Ziggy" ha detto:

    Sul dopo Stockon io mi prendo Kidd per una questione puramente “difensiva”, ma dopo di lui c’è ovviamente Nash. Parker ok, bel giocatore, ma non paragoniamolo con Nash dei primi anni a Phoenix.

    Discorso trade
    1) West tornato in orbita Lakers? Avoglia! è stato letteralmente ricoperto di incarichi e soldi! Che non lo sapevate?
    2) Garnett valeva 30 volte Gasol, quindi non parliamone come fossero giocatori alla pari che il paragone non regge proprio ( Garnett in forma lo preferisco ancora allo spagnolo).
    3) Non hanno voluto prendersi Odom, cazzi loro.
    4) Poi sono i simpatizzanti dei Lakers i rosiconi, eh? Ancora dopo anni si tira fuori sta stronzata…

  21. brazzz56 ha detto:

    bè, i clip l’ottavo postopotrebbero tranquillamente prenderselo..bisogna tener conto che i blaz causa infortuni e i nugg causa eventuale trade sono raggiungibilissimi..e ci metto pure noh,che a me continua a non piacere..se poi prendessero un’ala piccola x kaman,allora..certo,sono i clip,non bisogna dimenticarlo..griffin ha un saccodi cose da imaparare,e vorrei pure vedere..
    la kers..bà,già è sempre stata una squadra che in regular fatica a star concentrata,figurarsi adesso dopo aver vinto 2 titoli..

  22. The magician ha detto:

    Guerre stellari stasera…

  23. TracyMcGrady ha detto:

    Straquoto Kahuna!

    Adry, obiettivamente Parker non mi sembra nè il leader degli Spurs nè tantomeno una PG paragonabile a Nash.
    Ottimo penetratore, buon realizzatore e buon passatore, ma per me i play davanti a lui sono molti.
    Proviamo a fare una classifica basandoci semplicemente su tre categorie e cinque livelli di giudizio (eccellente, ottimo, buono, scarso, pessimo):

    Nash: eccellente passatore, ottimo realizzatore, ottimo penetratore
    Kidd: eccellente passatore, buon realizzatore, buon penetratore
    Rondo: ottimo passatore, scarso realizzatore, ottimo penetratore
    Paul: eccellente passatore, ottimo realizzatore, ottimo penetratore
    D. Williams: ottimo passatore, eccellente realizzatore, eccellente penetratore
    Rose: buon passatore, eccellente realizzatore, eccellente penetratore
    Westbrook: buon passatore, eccellente realizzatore, eccellente penetratore
    Bibby: buon passatore, buon realizzatore, buon penetratore
    Billups: ottimo passatore, ottimo realizzatore, buon penetratore
    B. Davis: ottimo passatore, ottimo realizzatore, ottimo penetratore
    Harris: buon passatore, buon realizzatore, ottimo penetratore
    Felton: buon passatore, buon realizzatore, buon penetratore
    Arenas: buon passatore, ottimo realizzatore, ottimo penetratore
    Wall: ottimo passatore, ottimo realizzatore, eccellente penetratore
    Miller: ottimo passatore, buon realizzatore, buon penetratore

    Ovviamente ci sono molti altri fattori che complicano il giudizio su un play e potrebbero variare la classifica.
    Prendetela per quello che è, il mio è un modo per dimostrare che meglio di Parker ce ne sono diversi, obiettivamente.
    Lascio a voi il dibattito su quanto detto…

    • hhhivan ha detto:

      Manca la voce D. Ovviamente D sta per DIFESA. Nash non difende su nessuno. Parker nemmeno. In questo sono simili devo dire :)
      Poi se ne facciamo una questione di capire il gioco (offensivamente parlando), gestire un attacco e capacità di fare la giocata decisiva concordo con quanto letto, Parker e Nash nella stessa frase è follia (o quasi). Nash a livello offensivo è totalmente dominante, ma se devo prendermi un play a 360 gradi non prenderei mai lui perchè so che dietro mi costa troppo. Meglio un Deron williams qualsiasi (è una provocazione ovviamente), giusto per citare il primo che mi viene in mente..

      • TracyMcGrady ha detto:

        Giustissimo. Come detto ho preso tre categorie abbastanza semplici da analizzare ma si potrebbe approfondire il discorso in mille maniere.
        Ci sono anche play che danno un discreto apporto a rimbalzo, ad esempio, oppure la differenza che fa il loro atletismo sui due lati del campo.
        L’ho abbozzata cosi, senò si faceva notte! :-)

  24. The Mailman "Ziggy" ha detto:

    Tracy

    Ma quelli della lista sarebbero tutti meglio di Parker?

  25. TracyMcGrady ha detto:

    Mailman

    No no. Nelle prime righe ho definito Parker buon passatore, buon realizzatore e ottimo penetratore.
    Nell’elenco ci sono giocatori migliori e peggiori di lui globalmente o in una delle singole categorie.
    Si possono fare diversi confronti tra due o più giocatori a caso e discuterne.
    Classifica soggettiva e molto semplificata che non vuole essere una bibbia, solo la mia visione delle cose.

  26. jimbojambo83 ha detto:

    l’avete mai visto? un fenomeno…

  27. brazzz56 ha detto:

    comunque meglio che come telecronista..ahah

  28. La Verità ha detto:

    TMac
    Tra i play migliori voglio metterci anche Bledsoe e Holiday. Ancora devono dimostrare chi sono e tutto il loro talento, però sono bravi bravi… Bledsoe non è un realizzatore, però può diventare un passatore eccellente, mentre Holiday ha tanti punti nelle mani e in penetrazione è piu che buono.

  29. alert70 ha detto:

    Perchè scambiare Kaman? Vi pare che Jordan sia in grado di giocare titolare per una squadra nei PO? Perchè quello di basket non capisce nulla. Invece Kaman lo terrei e possibilmente lo farei giocare titolare a fianco di Griffin. Invece Jordan dalla panca per 15/20 minuti di intensità.

    Ora se lo dimenticano in molti ma Kaman sa giocare a questo giochino oltre ad essere tecnico. Non ha la mobilità e le gambe di Jordan ma se ne facciamo un dicorso di utilità alla squadra non c’è confronto.

    In una serie di PO Jordan sarebbe battezzato alla grande e diverrebbe un punto debole troppo marcato. Invece il duo Kaman/Griffin lo dovresti rispettare sapendo di afforntare due bei soggetti. Poi avere un trio Jordan/Grfiffin/Kaman non mi sembrerebbe male. Io aspetterei di finire la stagione per fare trade. Perchè non è scritto sulla pietra che Jordan possa essere buono buono. Insomma prima di sbarazzarmi di un lungo del genere ci penserei 10000 volte.

    • mirco di uboldo ha detto:

      chiaro… io parlavo di una trade di kaman perchè l’avevo già letto da qualche parte, non ricordo dove, e quindi su quest’ipotesi ci teorizzavo un pò, però hai certamente ragione tu, il solo jordan non basta nei PO, e kaman sicuramente usa di più il cervello di deandre, anche se io penso che comunque il buco in ala piccola è da sistemare assolutamente, non puoi andare ai playoff con aminu, con tutta la fiducia che gli si può dare, rasual butler e ryan gomes… sono messi meglio i bulls come guardie, ed è il colmo…

  30. Giulio ha detto:

    Parker non è l’ultimo arrivato, ma non lo trovo tutto sto granchè, certamente è distante anni luce da essere un MVP, e di sicuro gli preferisco un disastro di gente…

    Nash, Kidd, Rondo, D-Will, CP3, Westbrook, Rose, Billups, il Barone per me vengono sicuramente prima…Il paragone Parker – Nash non ci sta proprio, concordo pienamente con chi dice che Nash è il miglior playmaker del dopo Stockton, cosi come con chi dice di preferire Kidd, che senza dubbio è uno dei migliori playmaker difensivi della storia…

    Parker è un gran bel giocatore, ma il discorso finisce la…

  31. alert70 ha detto:

    Parker è atipico. Vedere un play con normali mezzi fisici avere l’abilità di penetrare e segnare non è da tutti. Credo che le statistiche siano incredibili. Col tempo è migliorato al tiro ma la sua capacità di crearsi punti in penetrazione è tra i più efficaci della lega. Poi se vogliamo confrontarlo con i Nash/Kidd/Westbrook…. facciamolo ma tanto non ci porta a nulla.

    Nel sistema Spurs va alla grande perchè spezza i giochi, penetra ed ha un discreto/buon tiro. Il ruolo di play, lo fa Ginobili anche se a modo suo.

  32. iggy ha detto:

    che dire? grandi clippers!! bella vittoria sui lakers.. è una squadra sempre più in crescita..
    eric gordon questa stagione è definitivamente esploso, blake griffin si è mangiato gasol e odom nel quarto decisivo, il barone sta tornando ad essere il direttore d’orchestra che tutti volevano..
    ripeto pensare che lebron poteva andare ai clippers e per 6-7 anni avevano già la squadra campione nba..

    comunque kaman io lo terrei, come già detto, più tecnico, più utile, inoltre si integra alla grande con blake griffin visto che uno è atletico e l’altro è più tecnico, sotto canestro è la coppia migliore della lega potenzialmente..
    la metterei ai livelli di quella di boston e dei lakers, forse qualcosina in più..

    e come 3 hanno aminu che si sta deludendo però in prospettiva ha tutti i mezzi per far bene..

  33. gallo=bird (1-12-2008) BAOGB (24*-15-7-16-17) ha detto:

    capisco che i nomi di parker o ginobili non stuzzicano la fantasia degli appassionati nba come può essere per un kobe,lebron,wade,durant o howard.
    però in questa prima metà di stagione regolare se non lo volete dare ad uno di quei due,allora a chi?

    io direi rondo,nowitzki,rose e lebron come uniche alternative,però anche in questo caso rondo e nowitzki potrebbero pagare gli infortuni,mentre lebron al fianco di wade ci si aspetta che vinca un pò di più in regular season.
    mentre il record dei bulls resta pur sempre nettamente inferiore a quello degli spurs…

    in questo momento se devo premiare uno degli spurs dico ginobili,ma ovviamente anche parker mi sembra un valido candidato.
    in generale dico uno tra ginobili e rondo…

  34. La Verità ha detto:

    Alert
    No, Calderon no… Anche Mike Green di Cantù e Pooh Jeter sono più forti di Ramon “Scarson” Calderon..

  35. La Verità ha detto:

    Ma calderon si chiama josé o ramon?

  36. showstopper ha detto:

    Parker non c’è nella classifica dei primi 5 play della Lega semplicemente perché non è un playmaker… infatti non è lui che fa girare la squadra in attacco… negli Spurs ‘pre-rivoluzione’ (pre 2010-11 quindi) 4 volte campioni il playmaker era in pratica Duncan, con sprazzi di Ginobili qua e là…. in quelli ‘post-rivoluzione’ il vero playmaker della squadra è l’argentino (e sono sicuro che quando conterà rivedremo sprazzi di Duncan)…. il francese è uno slasher, non ha il compito di organizzare il gioco, far girare la squadra o altro… deve penetrare col la sua velocità, tagliare le difese avversarie e concludere con l’appoggio al vetro -cosa che in rapporto stazza-punti lo vede primo per distacco nel periodo dopo Iverson-, arrestarsi per un palleggio-arresto-tiro dai 5 metri (molto migliorato negli anni) o, qualora attiri raddoppi, scaricare sull’arco per il tiratore di turno… gli assit a referto dell’ex signor Longoria vengono principalmente dal ‘penetra-scarica’…

    Non gioca i pick’n’roll come Nash, non ha la potenza di D-Will, non possiede la visione di gioco di Kidd nè il fisico di Rose o Westbrook, ma quello che sa fare non lo fa nessuno come lui oggi…

  37. showstopper ha detto:

    alert

    Cazzo, mi hai anticipato…

  38. Giulio ha detto:

    Se devo dare l’mvp attualmente lo do a Rose sinceramente, prima lo davo a Nowitzki ma con l’infortunio ha perso punti, adesso torna e vediamo che combina…Complessivamente penso lo meriti Rose, detto che i vari LeBron, Kobe, Durant si dividono i meriti con i rispettivi Wade, Gasol (e Odom) e Westbrook, stesso discorso si può fare per Ginobili, Parker e Duncan…

    Rondo è stato fuori abbastanza, sono il primo a dire che nei Celtics pesa tanto quanto gli altri 3, ma non mi sembra meriti l’mvp tanto quanto lo merita a mio parere Rose, che invece è leader indiscusso della sua squadra…Howard la vedo dura, pur essendo anche lui leader indiscusso dei Magic

    Insomma, per me LeBron, Kobe, Wade, Durant, Ginobili e Rondo andrebbero “esclusi” dalla corsa perchè in squadra si dividono i meriti con gli altri, mentre trovo che solo Nowitzki, Rose e Howard siano i leader indiscussi delle proprie squadre…Con ciò non voglio dire che vincono da soli, ma la posizione all’interno della squadra mi pare chiara…Rose è stato il più costante, Nowitzki il migliore ma l’infotunio lo ha messo un pò in ombra, Howard è stato messo in ombra dalla sfilza di sconfitte pre-trade

    Ergo io lo darei a Rose, che poi non lo vincerà è un altro discorso…Comunque Gallo sono d’accordo con te, se deve andare a uno degli Spurs, cosa che tra l’altro appoggerei visto la stagione che stanno facendo fino ad ora, lo darei a Ginobili tutta la vita prima di Parker

  39. DonPippo ha detto:

    Impressionante secondo quarto degli Spurs con 14 FG consecutivi a segno…

  40. gallo=bird (1-12-2008) BAOGB (24*-15-7-16-17) ha detto:

    sul discorso miglior playmaker del dopo stockton,troppo complicato scegliere tra kidd e nash,visto come come valore siamo sullo stesso piano.
    quindi vado a gusti personali,ecco perchè dico kidd…

    i miei playmaker preferiti restano sempre quei registi puri che fanno girare la squadra pensando prima a coinvolgere i compagni e poi casomai a mettersi in proprio.
    quei giocatori che hanno delle visioni del tutto particolari,con quel pizzico di creatività in più che non guasta mai…

    ecco perchè premio kidd,che rispecchia ancor più di nash il mio playmaker ideale.
    il giocatore che più di tutti ha ricordato per stile di gioco un certo magic johnson.
    poi voglio dire,il miglior kidd è stato un giocatore di una completezza strepitosa che in questa lega ad un certo punto spostava come pochi.
    ogni sua squadra migliorava o peggiorava sensibilmente dopo un suo arrivo o un suo addio,il caso più evidente è quello del suo passaggio dai suns ai nets,con lo scambio di maglia tra lui e marbury,ovvero due playmaker dalle caratteristiche completamente diverse.
    i suns senza di lui non riuscirono ad andare ai playoff,mentre i nets col suo arrivo da peggior squadra nba passarono ad essere una squadra da oltre 50 vittorie che arrivò addirittura in finale vincendo l’eastern conference…

    poi ripeto,a livello di completezza pochi playmaker nella storia possono stare nella stessa sua frase.
    unico limite il tiro da fuori,ma ci fermiamo qua.
    migliorava i compagni come nessuno,chiedere ai vari jefferson,van horn e martin.
    passatore sublime,grandissimo rimbalzista e grande difensore,molto sottovalutato sotto quest’ultimo aspetto.
    un grandissimo.
    non è un caso che gli usa con lui in oltre 50 partite non hanno mai perso,questo in un decennio tutt’altro che ricco di soddisfazioni per gli americani nelle varie competizioni fiba…

  41. showstopper ha detto:

    Gallo

    Tuttovero, anche io dovessi scegliere tra i 2 andrei -a malincuore- con Kidd e il suo flying circus…

    unico limite il tiro da fuori,ma ci fermiamo qua.

    La cosa che fa sorridere è che vs gli Spurs è diventato il terzo realizzatore ogni epoca dall’arco dietro Reggie Miller e Ray Allen, con HeGotGame che entro fine anno sarà sicuro primo…

  42. fabio r ha detto:

    Ormai è palese che i lakers de-vo-no “accontentarsi” del secondo posto ad ovest e provare ad avere un record migliore delle pretendenti ad est (miami), quindi un secondo record complessivo.
    sarebbe già manna….ma la vedo tosta

    1. miami, di 1 o massimo 2 sulla seconda, che sarà:
    2. san antonio.

    poi

    3. los angeles, in volata contro i celtics quarti.

    ecco la mia classifica a fine regular season.

  43. Lyer ha detto:

    Ma Kaman quando torna?? se giocasse sarebbe oro…centri tecnici così non ce ne sono moltissimi e darlo via sarebbe controproducente….e poi potrebbe insegnare qualcosa a DeAndre…Gordon MIP…GO CLIPS!!!

    Nash immaginifico passatore…eccellente è poco….

  44. gallo=bird (1-12-2008) BAOGB (24*-15-7-16-17) ha detto:

    showstopper

    kidd ha fatto progressi enormi al tiro,peccato che quando era al top non era così affidabile,anzi…

    certo che la statistica fa impressione,dice molto ma anche poco.
    probabilmente anche shaq è uno dei giocatori che ha segnato più liberi nella storia nba…

    giulio

    dovesse vincerlo ginobili in molti qui dentro griderebbero allo scandalo.
    io invece grido allo scandalo che un giocatore del genere abbia fatto solo un all star game e solo una volta sia stato inserito in uno dei primi tre quintetti nba.
    eppure parliamo di un vincente a tutti i livelli,di una guardia capace di far tutto su un campo da basket…

    ad esempio si fa sempre il paragone tra lui e ray allen.
    io dico che allen sa fare una cosa a livelli celestiali,mentre l’argentino non farà una singola cosa a quei livelli ma sa far molte più cose ad ottimi livelli su un parquet rispetto alla guardia dei celtics.
    spero di essermi spiegato bene…

    sono due giocatori di rara intelligenza cestistica,di rara professionalità,ma ginobili a mio avviso è più completo oltre che un giocatore leggermente superiore.
    nel ruolo kobe e wade stanno lassù in alto irragiungibili per chiunque,ma dietro di loro mi prendo sempre l’argentino…

    • mirco di uboldo ha detto:

      e dopo manu, al 4° posto ci potrebbe stare ray ray… ricordare che comunque il gino ha vinto (unico della storia) titolo nba, eurolega e olimpiadi… non come panchinaro…

  45. gallo=bird (1-12-2008) BAOGB (24*-15-7-16-17) ha detto:

    poi in generale sul discorso mvp come dicevo prima,oggi a metà regular season vado testa con lui e croce con rondo.
    aggiungo solo,che poi alla fine lo vincerà per il terzo anno di fila lebron,anche perchè ancora devono giocare un altra quarantina di gare,una vita…

  46. sugar ray ha detto:

    dare un mvp a Rondo e non averlo mai dato a Kidd sarebbe sullo stesso livello del pallone d’oro assegnato a Sammer e sempre negato a Baresi. Ingiustificabile.

  47. gallo=bird (1-12-2008) BAOGB (24*-15-7-16-17) ha detto:

    mirco di uboldo

    non so se tu eri già qua quella volta che qui dentro si aprì un accesa discussione su chi fosse la guardia più forte tra ginobili,allen e hamilton,ovvero le altre tre guardie nba ad aver vinto gli ultimi titoli nba oltre a wade e kobe nel ruolo…

    onestamente il confronto può esserci solo tra ginobili e allen.
    hamilton ha avuto grande importanta negli anni d’oro dei pistons,però a livello individuale non può stare con gli altri due…

    • mirco di uboldo ha detto:

      concordo… e mi sa che non c’ero ancora, o quei giorni non ho bazzicato da queste parti… comunque ginobili merita il terzo posto, quando quest’estate o poco prima peterson su sportitalia disse che a ny un giornalista per rendere competitivi i knicks ad alti livelli spese un’intera pagina di giornale non su joe johnson, per l’amor di dio, che era pure free agent, ma su ginobili, perchè è un vincente, oltre che un leader non da poco. ero completamente d’accordo con peterson… solo immaginare oggi i knicks con felton, gino, il gallo, stat e un centro anche come turiaf, secondo me con un pò di tempo per amalgamarsi sarebbero stati fenomenali… non che ad oggi facciano schifo, ma in generale dare il massimo salariale a JJ e non prendere quasi in considerazione ginobili è abbastanza da pirla…

  48. sasipunk ha detto:

    tracy mcgrady

    sono in totale disaccordo sui valori che hai dato ai play….o meglio, ci possono anche stare però il barone è di una discontinuità assurda, e ha tirato negli ultimi 2 anni col 35%

    dovresti aggiungere i parametri difesa e continuità…i migliori play a oggi sono paul,deron,nash,rondo,rose,westbrook…però nella partita secca io vado sempre con billups, sempre

    anche lebron è un play niente male…non organizza il gioco ma trova i compagni liberi come pochi…avesse un ray allen farebbe 5 assist a partita solo per lui e le sue bombe da 3

  49. sasipunk ha detto:

    mvp rose, sta giocando meglio di tutti ,anche di lebron…peccato per dirk che ha perso punti inevitabilmente, ma tant’è

  50. gallo=bird (1-12-2008) BAOGB (24*-15-7-16-17) ha detto:

    sasipunk

    anche kg è un play niente male…eheh

    a parte gli scherzi,kg davvero grandissimo passatore.
    però mi vien da ridere a pensare che ai tempi dei twolves ogni tanto lo vedevi prendere un rimbalzo difensivo,quindi portava palla e contemporaneamente chiamava lo schema.
    sembrava un playmaker di 2m10…

  51. alert70 ha detto:

    JJ bravo, competente ma finisce lì. Non mi ricordo di un JJ favoloso ai PO. Di Ginobili si può dire tutto ma se ce l’ho in squadra sono felice. A me le statistiche piacciono il giusto ma se ho bisogno di uno che fa la giocata, difensiva e/o offensiva voglio lui. Certo Wade e Kobe gli sono superiori ma non di tante piste.

    JJ sarà il classico giocatore a cui dovrai dargli un sacco di soldi maledicendo il giorno in cui hai fatto la cappellata di firmarlo a quelle cifre. Come si può dare un 100io di mln ad uno così. Qualcuno dirà che era il solo modo per tenerselo ad Atlanta.

    Sarò particolare ma gli avrei offerto 5 mln in meno a stagione e niente di più. Se non avesse accettato via. Dal 2013/14 fino al 2015/16 arriverà a prendersi 23 mln di media!!!!! Nenche fosse Kobe/Wade/James/Durant.

  52. sasipunk ha detto:

    eh si, garnett ai twolves era un odom mooooolto più forte

  53. sasipunk ha detto:

    alert

    quoto in pieno, neanche io l’avrei firmato a quelle cifre..anche perchè non ha margini di miglioramento(come può averne un gay), e ai PO si squaglia…gli avrei offerto 15 mln a stagione, se avesse rifiutato ecco le alternative:

    hinrich(regalato da chicago)
    shannon brown(con crawford titolare)
    t-mac(con tutti i rischi del caso)
    redick

    sicuramente giocatori non forti come JJ, però risparmiavano parecchio e potevano puntare ad una strategia futura senza contrattoni tra le palle

  54. inyourweis ha detto:

    Trovo molto ingeneroso definire Parker come uno slasher ed un finalizzatore, come trovo ridicolo dire che nn difende una mazza, mettendolo nella stessa frase con Nash al riguardo…

    Ripeto quello che ho detto già un altro paio di volte: troppo spesso TP è stato considerato una specie di fratello scemo di Duncan e Ginobili, troppo spesso lo si ritiene “importante si, però…”. Eppure TP è lo stesso che nn è andato sotto nè contro Kidd nè contro Billups in due finali, che fu MVP dei P.O. nel 2007, che in carriera viaggia attorno al 50% al tiro (e si che di tiri se ne prende tanti, anche dai 4-6 metri), dimostrazione di grande intelligenza cestistica

    Accanto al suo nome vedo 132 partite P.O. giocate, a 19 punti di media, nn proprio malaccio. E tutto si può dire, tranne che sia uno che si nasconde nei momenti che contano, visti i tantissimi canestri in situazioni critiche o nei finali di partita che gli ho visto segnare. Ed anche se nn sarà Payton, come difensore questo è buono per davvero, anche perchè se nn difendi col Pop nn ti alzi dalla panca

    La “bellezza” degli Spurs è che nn ha molto senso dire chi è il playmaker. TD è stato per anni il perno, l’uomo da cui iniziava l’attacco. Ora che il baricentro si è spostato verso il back court, tutti e tre i Big 3 possono tranquillamente considerarsi sia playmaker che finalizzatori. Ed anche se nn si tratta certo di un playmaker classico, la media assist di Parker in carriera è la stessa di un Billups, giocatore che nessuno qua si sogna di definire come semplice realizzatore

    Ed il record Spurs dello scorso anno senza il francese spiega bene quale sia la sua importanza

    La verità è che il record attuale, come i titoli vinti, si spiegano proprio con la grande chimica e coesione dei 3, le cui caratteristiche gli permettono una efficacia straordinaria. Spesso capita che il valore dei singoli poi nn riesce a tradursi in valore di squadra (vedi i Big 3 di Miami quando sono in contemporanea sul parquet), gli Spurs hanno trovato la formula magica perchè TP, Manu e TD sono sia eccellenti individualità, che perfettamente accoppiati dal punto di vista tecnico e tattico

    Così si spiegano (in parte, ovvio) anche le recenti uscite nei PO, dove dal 2008 ad oggi i texani si sono presentati sempre mezzi rotti (o nn si sono presentati per niente): Manu nel 2008 e 2009, TD negli ultimi due anni, Parker nel 2010. Questo è una buona spiegazione (ok, nn la sola) al 35-6 attuale, maturato con i 3 in salute e riposati. Questa è la chiave per la post season, dove più che mai se ci fosse uno di loro rotto o mezzo rotto, le vacanze comincerebbero presto

    • mirco di uboldo ha detto:

      “La verità è che il record attuale, come i titoli vinti, si spiegano proprio con la grande chimica e coesione dei 3, le cui caratteristiche gli permettono una efficacia straordinaria. Spesso capita che il valore dei singoli poi nn riesce a tradursi in valore di squadra (vedi i Big 3 di Miami quando sono in contemporanea sul parquet), gli Spurs hanno trovato la formula magica perchè TP, Manu e TD sono sia eccellenti individualità, che perfettamente accoppiati dal punto di vista tecnico e tattico”
      un pò come i tre di boston, che va bene kg, però kobe e lebron sono sicuramente meglio di ray e pierce, ma loro tre erano perfetti l’uno per l’altro, si fondevano a meraviglia…

  55. sasipunk ha detto:

    parker a me è sempre piaciuto, nel 2009(o 2008, nn ricordo) umiliò kidd ai PO

  56. bowen l'onesto ha detto:

    Prendete i top player NBA del 2004.
    Mescolateli bene in una ciotola
    Aggiungete un pizzico di Larry brown
    Servite Caldi
    Risultato? ….’na merda… Italia 95 UsA 78

    prendete Manu TonioCartonio e Timoteo
    mescolate il giusto
    frustate il tutto con Pop fino ad ottenere un amalgama omogeneo
    Et Voilà ecco una dinastia……

    morale? non serve avere i “migliori” in senso assoulto quando si hanno i “migliori” come funzionalità globale ;-)

    ecco perchè sti Heat prenderan palate per anni ai Po…..
    SEMPRE E COMUNQUE CONTRO OGNI FORMA DI GIOCO IMPROVVISATO E PRIVO DI LOGICA

  57. gallo=bird (1-12-2008) BAOGB (24*-15-7-16-17) ha detto:

    iyw

    “Così si spiegano (in parte, ovvio) anche le recenti uscite nei PO, dove dal 2008 ad oggi i texani si sono presentati sempre mezzi rotti (o nn si sono presentati per niente): Manu nel 2008 e 2009, TD negli ultimi due anni, Parker nel 2010. Questo è una buona spiegazione (ok, nn la sola) al 35-6 attuale, maturato con i 3 in salute e riposati. Questa è la chiave per la post season, dove più che mai se ci fosse uno di loro rotto o mezzo rotto, le vacanze comincerebbero presto”

    io non credo sia stata questa la causa.
    una squadra da titolo si riesce a vedere anche quando viene ostacolata dagli infortuni.
    gli spurs nel 2008 erano da titolo,infatti con un ginobili sano la serie contro i lakers nessuno può sapere come sarebbe andata a finire,visto che l’unica gara che i neroargento vinsero in quella serie fu anche l’unica che ginobili giocò da ginobili.
    però negli ultimi due anni il discorso cambia,avranno avuto anche i loro problemi di infortuni,ma onestamente non hanno mai dato la sensazione di poter essere una squadra da titolo…

    voglio dire,i celtics nel 2009 senza kg lasciarono una sensazione diversa…

  58. gallo=bird (1-12-2008) BAOGB (24*-15-7-16-17) ha detto:

    bowen l’onesto

    una squadra che ha come guardie titolari la coppia marbury-iverson sarà sempre un team a rischio…

    onestamente quel team usa versione 2004 era costruito male,complice diverse assenze importanti.
    poi anche il lavoro di coach brown non fu perfetto…

    però non paragonerei quella squadra agli heat di oggi.
    squadre completamente diverse,idem i contesti…

  59. inyourweis ha detto:

    per questo ho scritto “in parte”. Nel 2008 gli Spurs potevano forse anche battere i Lakers, negli ultimi due anni nn erano da titolo ma con tutti e 3 sani penso che un paio di finali di Conference ci scappavano

    Poi senz’altro una squadra buona riesce ad arginare un minimo gli infortuni, ma questo accade in RS, mentre nei P.O. tutto deve girare al meglio. Se poi ad infortunarsi è Manu, che per gli Spurs vale come un KG o un Kobe, allora c’è poco da recuperare, esci dalla post season e basta

  60. showstopper ha detto:

    Gallo

    No, secondo me gli Spurs tutti sani sono sempre fra i favoriti al titolo… quei 3 devi sempre prenderli in considerazione…

    IYW

    Io non trovo affatto ingeneroso definire Parker uno “slasher ed un finalizzatore”… non credo di aver sminuito la figura del francese, nè lo considero il fratello scemo degli altri due… è un giocatore che in altro contesto, da star assoluta, sarebbe da 25 a sera facile…. a maggior ragione lo apprezzo ancora di più, sia per la capacità di adattarsi ad essere il terzo violino (perché per me tale è) che per quella di lettura della partita e dell’avversario…. difensivamente è migliorato tantissimo e a memoria ai PO è andato sotto solo in una serie vs l’avversario diretto (Paul nel 2008), tuttavia il suo compito principe negli Spurs è proprio quello di spezzare la difese avversarie con le sue scorribande, meglio se in transizione…

    Non c’entra nulla ma Tony è anche in scadenza… curioso di vedere a ce cifre lo rifirmano…

    • mirco di uboldo ha detto:

      se è furbo (tony) accetta di portarsi a casa meno di 10 all’anno così lascia un pò di margine alla dirigenza per eventuali manovre… sarebbero ancora sopra al cap, però poi quando scadrà timothy magari varrà lo stesso discorso, ed essendo due persone intelligenti penso di si, allora…

  61. alert70 ha detto:

    Quei tre sani sono una garanzia anche oggi con TD in fase calante. Hanno troppa esperienza, hanno vinto titoli NBA e sanno cosa fare quando conta. I dubbi sono due: se arriveranno sani e se il supporting cast sarà all’altezza.

    Però se vediamo solo lo scorso anno questi hanno raggiunto la post season con un rush finale pazzesco per poi scoppiare al secondo turno. Non ne avevano. Puoi recuperare in corsa ma se non hai birra ti fermi. L’anno scorso ci meravigliammo dell’esito della serie contro i Suns ma quei Spurs erano al tappeto. Quindi per quanto mi riguarda possono essere inferiori ai Lakers ma non certo alle altre. L’unica che può sovvertire le gerarchie sono i Thunder.

    Sarò ripetitivo ma mi auguro per lo spettacolo che arrivino sani.

  62. gallo=bird (1-12-2008) BAOGB (24*-15-7-16-17) ha detto:

    vale quasi come un kobe per i lakers…

    detto questo,io non dimenticherei che lo scorso anno kg era in condizioni fisiche tutt’altro che buone,questo anche ai playoff.
    la stessa cosa si può dire per kobe,nonostante il suo rendimento possa aver fatto pensare che stesse al 100% o quasi.
    ma non penso che si diverta a inventarsi i vari problemi fisici.
    certamente contro i thunder stava soffrendo,alcune gare le giocò da kobe soprattutto grazie alla sua forza mentale,tipo gara 2 e gara 6.
    poi contro i jazz e i suns sembrò stare molto meglio,anche se quelle due squadre non avevano risposte serie per limitarlo…

  63. kahuna ha detto:

    a riguardo di “jason kidd terzo nella classifica di triple segnate all time”
    verissimo, ma si parla di 1,724 su 4,948 tentati: cioè il 34,8%
    il signor steve nash è 14esimo con 1,521 su 3,535 tentati: cioè un irreale 43% che lo premia con la miglior percentuale dei primi 50 in classifica…e ho detto tutto!!!!

  64. jimbojambo83 ha detto:

    avete tutti ragione…

    ieri pomeriggio non sapendo che fare ho visto in dvd gara 5 delle finale del 2005 tra spurs e pistons…strepitosa…nel punteggio, nelle emozioni a profusione e soprattuto nel modo di interpretare il “gioco” da parte di gran parte degli interpreti

    parker x assurdo, forse era stato tra i meno positivi della partita, ma fu cmq uno dei migliori realizzatori fino ad un certo punto della partita di s.antonio…
    poi che vuoi dire…quando in squadra c’è duncan (quel duncan pur non essendo impeccabilissimo inquella partita nonostante i straordianri numeri), quel ginobili ed un horry autentico show man del 4 ° periodo, parker poteva sembrare l’anello debole

    nonostante ciò, fu cmq importrante x la vittoria…poi ovviamente non è playmaker…ma ormai nella NBA moderna si vedono molti giocatori che in qualche modo “stravolgono” il proprio ruolo rispetto a come erano concepiti…d’altronde anche gli altri che avete citato, soprattuto quelli usciti recentemente non è che siano play puri, anzi…

    sembrano grilli saltanti e realizzatori puri

  65. gallo=bird (1-12-2008) BAOGB (24*-15-7-16-17) ha detto:

    jimbojambo83

    la cosa incredibile di horry penso sia stato quello di aver sostanzialmente deciso tre titoli nba con una sua singola conclusione…

    in quelle circostanze ha 2/3.
    il primo tiro fu quello in gara 4 contro i kings,a bersaglio.
    senza quel canestro al 99,9% quella serie sarebbe andata ai kings, e molto probabilmente anche il titolo…

    l’anno dopo contro gli spurs in gara 5 il suo tiro fu sputato dal ferro.
    gara vinta dagli spurs che poi vinsero gara 6 allo staples e quindi la serie.
    ma se quel tiro fosse entrato la serie sarebbe andata diversamente,tipo come l’anno dopo,stesso andamento,spurs col fattore campo a favore,spurs che partono 2-0,lakers che pareggiano,poi fisher che segna in gara 5 il tiro decisivo allo scadere,quindi lakers che chiudono la serie in gara 6.
    la cosa incredibile della serie 2004 fu che gli spurs prima di perdere le quattro gare in fila contro i lakers erano in una striscia di 20 vittorie(circa) consecutive…

    comunque nel 2005 horry ha deciso nel bene o nel male il terzo titolo della sua carriera con un “semplice” tiro da fuori.
    avesse sbagliato, il titolo 2005 probabilmente sarebbe andato a detroit…

    con tre tiri ha deciso tre titoli,qualcosa di unico…

  66. gallo=bird (1-12-2008) BAOGB (24*-15-7-16-17) ha detto:

    che poi a pensarci bene,se nel 2002 ad aiutare quel tiro di horry ci pensò la fortuna a fargli arrivare il pallone tra le mani dopo la deviazione di divac proprio il tempo per tirare.
    se nel 2003 a far uscire quel tiro ci pensò la sfortuna,col tiro appunto sputato dal ferro.
    nel 2005 ci pensò semplicemente quel pazzo di sheed a far entrare per l’ennesima volta horry nella storia.
    solo un pazzo come sheed poteva andare a raddoppiare ginobili lasciando libero un horry che fino a quel momento in quel match aveva dimostrato di essere caldissimo…

  67. GiangioTheGlide ha detto:

    Posso dire la mia?
    Gli SPurs mi impressionano perchè cambi i giocatori ma il gioco quasi non cambia, tutti sanno quello che devono fare, le seconde linee non fanno calare drammaticamente il gioco, è veramente impressionante. E’ chiara la mano dell’allenatore.
    Duncan Out? Non vedrei tutte queste difficoltà, e non voglio sminuire l’apporto di Timoteo…Certo se mancasse un altro tra Ginobili o Parker se ne può parlare…
    PlayMaker:
    Tante cose dette. Aggiungerei il fattore difesa, già fatto, ma anche con chi giochi…IO non ce lo vedo un Play dominante vicino a Kobe o Wade e James…O comunque quel play abbasserebbe i suoi livelli…
    Si dice in giro che la miglior coppia di guardie sia Ellis Curry, e nessuno dei 2 è un vero e proprio Play…

  68. GiangioTheGlide ha detto:

    Infortuni
    Si è vero, noi Blazers spesso sopperiamo, ma non siamo infiniti…:-)
    QUello che ci aiuta è che quello che sembrava un problema, roster troppo talentuoso nei numeri, si sta rivelando molto utile!
    Per fortuna che Fernandez è rimasto, e abbiamo recuperato qualche lungo…

  69. La Verità ha detto:

    Secondo me Horry è paragonabile a Fisher: non hanno mai avuto medie straordinarie in carriera e sono sempre sembrati degli anelli, però nei momenti caldissimi sono tra i più importanti di ogni tempo, specialmente Big Shot Rob

  70. GiangioTheGlide ha detto:

    @alert70
    accenderemo il pulsante questa sera contro Minnesota? Spero di si perché Love è una bestia nera per noi, soprattutto per noi…
    E voi Kings? Darete spettacolo al Madison?

  71. MatteoB ha detto:

    Ho visto dal vivo Jazz@Heat nella famosa partita di Milsapp (career high) e ho potuto osservare bene Deron Williams.
    Lui è Il Playmaker.
    Non a caso gioca nei Jazz.
    E’ il giocatore che mi ha impressionato di più in assoluto.
    Wade mi ha impressionato perchè il suo primo passo non è assolutamente contenibile da nessun bipide su questo pianeta.
    Tornando a Deron e ai playmaker.. premetto che non mi piacciono per niente le squadre che hanno un giocatore che pompa in continuazione la palla e che non riescono ad andare oltre ad un p&r ed a 1o2 passaggi per azione.
    Non a caso gioca nei Jazz perchè, se guardate le loro partite, hanno un loro “sistema” offensivo dove tutti i giocatori sono coinvolti e non stanno fermi a guardare come spesso si vede.
    Deron: passa la palla ai compagni, taglia, fa blocchi granitici, sfrutta i blocchi, gioca in post basso, prende tiri su uscite da stagger, fa volare la squadra in campo aperto.. ecc ecc.. è assolutamente completo e SA GIOCARE A BASKET.
    Lui è il playmaker perchè gioca per 48 minuti la partita fidandosi dei suoi compagni, senza essere sempre al centro dell’attenzione, senza pomparla per 24sec, segnando quando serve, creando dal palleggio quando serve, togliendo le castagne dal fuoco alla squadra quando serve. E’ assolutamente il cuore della squadra, tutto si muove intorno a lui, ma se non lo osservate bene non ve rendete conto. Questo è un playmaker.
    In un altra squadra probabilmente gli chiederebbero di andare dentro tutte le azioni perchè è assolutamnte immarcabile.. per fortuna non esistono solo squadre che giocano alla campetto.

  72. TracyMcGrady ha detto:

    Ellis e Curry sono molto forti, ma in un sistema in cui si difende pochissimo e ci si basa soprattutto sull’attacco, dove entrambi possono sfruttare le loro caratteristiche di realizzatori.
    Però vorrei vederli ai playoff contro Fisher-Bryant o Ginobli-Parker, poi vediamo se il rendimento che avrebbero nella loro metà campo (e quello nella metà campo avversaria, considerando la pressione che c’è in post-season) ci farebbe dire che sono il migliore backcourt della lega…

    • GiangioTheGlide ha detto:

      Il discorso è che difficilmente si trova una coppia di guardie, nella stessa squadra, così di alto livello
      allo stesso livello.
      E’chiaro che Ellis ha qualcosa in più, ma Curry non ha molto di meno..Cioè i due sono quasi intercambiabili, mentre ad esempio Bryant e Fisher non sono molto simili…

  73. La Verità ha detto:

    Giangio
    Io sono tifoso Spurs e su Duncan out sono d’accordo: questa stagione ha dimostrato che sta imboccando il viale del tramonto e vedere un fenomeno come The Big Fundamental così in calo dispiace molto. Ora spero che Pop dia un minutaggio decente a Splitter facendolo diventare titolare durante il rodeo di San Antonio. A me il brasiliano piace moltissimo e sono convinto che sarà l’erede di TimmyD.

    • GiangioTheGlide ha detto:

      Per me Duncan è il basket, e lo sport in generale, magari fossero tutti come lui e i ragazzini lo prendessero come esempio.
      Però come dicevo ho visto la partita contro di noi e sono rimasto a bocca aperta, e ho pensato che, a prescindere dagli infortuni, per noi è quasi impossibile battervi, a meno di non spremere a fondo tutti i nostri titolari, sperando che il nostro gioco funzioni…
      Vedere entrare Bonner, Neal, Hill, lo stesso Splitter e non vedere un calo evidente del gioco è impressionante.
      Un gruppo ben amalgamato, ben gestito con alcune eccellenze ma tutti giocatori determinati e compatti!
      Io è un po’ che lo dico, vi vedo favoriti in assoluto!

  74. gallo=bird (1-12-2008) BAOGB (24*-15-7-16-17) ha detto:

    horry molto più talentuoso di fisher.
    alla fine horry con un altra testa avrebbe potuto essere una stella di questa lega.
    mentre fisher a mio avviso ha sfruttato al 100% il suo talento,anzi forse è andato anche oltre…

    poi come carriera già ci sarebbe più equilibrio,però anche qua se devo scegliero mi prendo sempre horry che ha anche vinto 7 titoli con 3 squadre diverse e in 3 contesti totalmente differenti,giocando anche in ruoli diversi,perchè nei rockets fu impiegato anche da 3…

    certo che il fisher del 2001 per quei lakers era semplicemente il playmaker perfetto.
    diciamo che horry accendeva e spegneva di più,ma quando accendeva toccava picchi da vera super star,visto che poteva anche vincere in singola gara il duello attacco-difesa contro i migliori del ruolo.
    fisher molto più costante,ma onestamente si è sempre sognato di vincere un duello con i migliori intepreti del suo ruolo…

    certo che il fisher dell’ultimo quarto della scorsa gara 3 contro i celtics non può non ricordare l’horry dell’ultimo quarto più supplementare della gara 5 contro i pistons a detroit…

    • jimbojambo83 ha detto:

      guardate, come detto più volte sto seguendo il basket da qualche anno…da 1 pò di tempo ho iniziato a vedere partite del passato, vedendo immagini e comprando partite su internet…

      pensavo di aver visto un bel pò, sapevo dell’importanza di horry e della sua capacità di metere tiri importantissimi, ma poi quando ho visto che nel 4° quarto (mi sembra o nel supplementare) è stato in grado di partire dal palleggio e schiacciare con la SINISTRA con quella violenza a fine partita, beh probabilmente questo è stato un giocatore strepitoso…non so, sicuramente non è stato di una grande continuità, vendeo l astessa partyite x i primi 3 q

      • jimbojambo83 ha detto:

        ultima frase scritta malissimo…dicevo, vedendo i primi 3 quarti era stato quasi dannoso e quindi sicuramente un giocatore spesso discontinuo (tra l’altro ho visto anche sue partite in maglia lakers)…

        ma potenzialmente uno dei migliori giocatori della storia…altra che wallace, quando si parla di potenziale

  75. gallo=bird (1-12-2008) BAOGB (24*-15-7-16-17) ha detto:

    “Per me Duncan è il basket, e lo sport in generale, magari fossero tutti come lui e i ragazzini lo prendessero come esempio.”

    se proprio devo fare un esempio perfetto direi magic johnson.
    solare,altruista,spettacolare e vincente…

    i giocatori come duncan e jabbar sono grandi esempi,però non penso che il basket nba e lo sport in generale sarebbero migliori se tutti fossero come loro.
    per questo dico che se qualcuno si deve ispirare ad uno sportivo che prenda esempio da un magic o un bolt.
    poi capisco che un magic è irripetibile in tutti i sensi,però…

  76. alert70 ha detto:

    Secondo voi Melo odia cestisticamente Ginobili? Per me si. Ieri stoppatona subita. Inoltre per un argentino sfottere un brasiliano è il massimo.

  77. Mamba ha detto:

    Su Horry si può certamente dire che è stato uno dei migliori clutch player degli ultimi 20 anni, troppe giocate decisive, a quelle citate da gallo aggiungerei la bomba che di fatto chiuse gara 3 a Philadelphia nelle finals del 2001, vittoria sul filo di lana che riportò l’inerzia della serie a favore di LA.

  78. La Verità ha detto:

    Giangio
    Duncan è da primo o almeno secondo quintetto all-time oltre che mio idolo assoluto, quando ho letto la tua frase su Timmy mi sono quasi commosso: uno completo e corretto come lui non ci sarà mai.

    Provocazione del giorno: e se il titolo di rookie dell’anno lo dessero a Gary Neal? Vero che Griffin, Cousins, Wall e Fields lo meriterebbero di più, però Neal in cambio di Ginobili ha fatto grandissime cose, dimostrando di avere la mano sempre calda e di non far rimpiangere Gino quando è in panca. E poi gioca nella squadra con il miglior record… Magari rookie dell’anno no, però underdog dell’anno sì.

    Sul discorso Horry-Fisher
    Ho fatto questo paragone usando solo le fredde statistiche, però è ovvio che Horry è ten times betterdi Da-Fish.

    • alert70 ha detto:

      Neal

      Bella presa, sperando che tenga ai PO. Indubbio che al momento è uno dei rookie migliori. Certo va detto che è un rookie sui generis. Questo è un professionista fatto è finito.

  79. alert70 ha detto:

    giangio

    I Kings hanno già dato a NY vincendo. Stasera se la vedranno contro gli Hawks. In teoria all’80% usciranno sconfitti. Poi se Evans per una sera ritorna quello dello scorso anno chissà.

    I Blazers sono favoriti dipende da cosa hanno mangiato e se hanno digerito!!!!! Scherzo. Squadra strana. Minnie ha delle belle individualità ma niente più. Piuttosto devono stare attenti a quelle dietro. Al momento hanno 6 partite di vantaggio sui Clipper e 2/3 su Memphis.

  80. toure yaya ha detto:

    per la cronaca parker ha rifirmato ad inizio stagione per 50M in 4 anni cioe fino al 2015.inoltre sono di coloro che pensano che parker sia stato il vero secondi violino degli spurs dopo duncan solo che in italia si tende a dare la preferenza all’argentina per il suo passato italiano.i numeri non dicono tutto pero parker e sempre stato il secondo realizzatore della squadra senza parlare del suo titolo di mvp delle finals 2007.

  81. La Verità ha detto:

    Toure
    Parker MVP delle finals più brutte della storia NBA. Diciamo che anch’io con un minimo di impegno avrei vinto quel premio se avessi giocato al posto di Parker

  82. inyourweis ha detto:

    Di Magic ho sempre adorato il suo sorriso e la sua voglia di divertirsi, senza contare quello che poi ha messo su di un campo da basket…non so cosa sia o cosa nn sia il basket, però ammetto che specie negli ultimi 20 anni, nn ho apprezzato moltissimo Magic fuori dal campo, il suo voler sempre e comunque essere spettacolare ed enfatico nelle interviste, il suo essere “vistoso”, il suo essere sopra le righe (anche se in senso buono)

    Gli ho sempre preferito Bird come personaggio, la sua concretezza, il suo dire poche parole ma sempre incisive e precise, il suo nn aver bisogno delle luci della ribalta (in questo fra i due c’è un abisso, come MJ, Magic mi sembra uno che faccia molta fatica ad accettare un calo di notorietà o di attenzioni). Per questo il basket per me ha molto di più la faccia di un Tim Duncan che quella di Magic

    Che poi io sia stato sempre attirato da zompatori folli come Carter o Nique è un dato di fatto. Ma in un ambiente marcio ed ipocrita come quello dello star system, un personaggio come Timmy per me è un Dio, l’essenza stessa del basket, senza orpelli e senza lustrini

  83. worm 91 ha detto:

    Ok parker è un ottimo giocatore ma non vedo perche sminuire Ginobili con sta storia dei violini.
    nel 2005 l’mvp delle finals poteva tranquillamente andare all’argentino autore di una serie contro i pistons eccezzionale e stiamo parlando di finals che hanno lasciato il segno nel decennio……..

  84. showstopper ha detto:

    L’intervista di Melo messa ora su Sky fa chiaramente capire che prima di andare a giocare in un Top Team preferrsce tornare a casa…. NY… Nets o Knicks poco importa…

    Tranquillo per avere il ‘suo’ Gallinari nella Grande Mela è arrivato addirittura a sostenere che Anthony non farebbe bene con D’Antoni… si certo, io sono Rocco Siffredi…

  85. tifosoknicks ha detto:

    showstopper

    sinceramente rispetto tranquillo,ma qui sfiora il ridicolo…

  86. bodiroga ha detto:

    showstopper

    Per me Tranquillo ha ragione, Melo centra poco col gioco dei Knicks.

  87. sasipunk ha detto:

    horry e fisher hanno in comune i tiri decisivi…per il resto c’è parecchia differenza, fisher è modestissimo, se non fosse stato un clutch player sarebbe stato un onestissimo panchinaro in squadre nba medie…mentre horry titolare sempre…però il fatto che tutti e due hanno 2 palle pazzesche fa tutta la differenza del mondo…

    per dirne una: in una partita PO voglio fisher e non carter!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  88. showstopper ha detto:

    bodi

    Per me sarebbe perfetto…. ma proprio fatto a sarto…

  89. sasipunk ha detto:

    a parte che anche se non c’entrasse col sistema d’antoni melo al posto di gallinari/chandler è sempre infinitamente meglio….

    cmq, i knicks devono prendere un lungo difensore o almeno che dia qualcosa in difesa, perchè stat a volte rischia troppo per falli…-e turiaf fa cagare, come mozgov, mentre randolph è un oggetto misterioso…tradare gallinari per kaman sarebbe una genialata(se kaman fosse sano e i clip fossero scemi)

    williams è un ray allen più alto da 3, pazzesco, mentre non gioca mai roger mason e secondo me qui d’antoni sbaglia…poi chissa quando torna azabukie, a sto punto valeva tenersi lee!!!!

  90. tifosoknicks ha detto:

    anthony ci starebbe eccome da noi,sembra che si parli di un harrington,un mangiapalloni che tira e basta…

  91. tifosoknicks ha detto:

    sasi

    lee ha firmato un contratto da 80 mln,non potevi tenerlo,tra l’altro hai preso stat che è molto più forte di lee…
    lee era un doppione…

  92. tifosoknicks ha detto:

    2 triple di fila di bill walker e 1 di fields 41 pari

  93. Alessio ha detto:

    So che sono in ritardo ma quando leggo le sciocchezze di mailman per due giorni di fila proprio non ce la faccio:
    a) gasol è stato preso per nulla o quasi… 2 scelte altissime dei lakers (e non tre: primo tentativo di barare pizzicato), Mark Gasol (giocatore che nessuno al mondo avrebbe pensato si sarebbe espresso a quei livelli, tant’è che al draft finì a metà secondo giro, altro che grande prospetto della nazionale spagnola: secondo tentativo di barare), Crittenton (classico giocatore di cui prima si dice che è l’erede di Magic e poi ci si rende conto che è uno scarso, tant’è che il campo nei lakers faceva fatica a vederlo nel garbago: capisco che avere la concorrenza di Farmar e Smush Parker sia devastate ma qualche minuto in più poteva anche giocarlo… …terzo tentativo di barare pizzicato) più il filler Brown (io ci credo poco, comunque, che i dirigenti dei lakers avessero offerto Odom: al massimo avranno pensato che avrebbero pure potuto sacrificarlo ma figuriamoci se prima non provano ad inserire Brown)…
    il fatto poi che il fratellino minore di Pau stia facendo una più che discreta carriera non incide sul fatto che, al giorno dello scambio, era poco più che una speranza (un Erden 2.0 per intendersi)…
    b) boston per garnett ha ceduto: Gomes (che continua tutt’oggi a giocare titolare nell’nba), Jefferson, che ha avuto gravi infortuni che l’hanno limitato, ma che l’anno che è stato ceduto scriveva 16+11 di media (e successivamente non pochi, anche in questo sito, avrebbero voluto vederlo all’asg), Gerald Green, che adesso è sparito dal panorama nba ma che all’epoca era un secondo anno atletico, con ottimo tiro da 3 che segnava più di 10 punti di media partita partendo dalla panca (altro che Crittenton), Telfair (giocatore in definitiva deludente ma che ha giocato per due anni come play titolare nei twolves: anche lui molto meglio di Crittenton, comunque), Ratliff (filler) e due prime scelte, una di Boston e una, di ritorno, a Minnesota (a questo punto sarebbe stata una seconda scelta ma che si sarebbe potuta tranquillamente trasformare in un lottery pick)…
    …quindi mi sembra che, sia come giocatori che come scelte, proprio non si possa paragonare quanto ha dato Boston a Minnesota rispetto a quanto ha dato Los Angeles a Memphis…
    …che poi se minnesota ha lasciato partire per nulla gente come Gomes e Jefferson mica è colpa di Boston ma della gestione scriteriata del dopo McHale che ha buttato tutto a mare per niente (love escluso, per fortuna)…

    …e anche l’affare Allen (così chiudo il cerchio), se pure più conveniente rispetto a Garnett, non è stato proprio un furto… Sczerbiak (odiato dai tifosi celtici, che aveva avuto una stagione con qualche infortunio che ne aveva limitato il rendimento, ma che valeva 15-20 punti a partita), Delonte West (tanto scarso che Boston se l’è ripreso alla prima occasione malgrado i mille problemi personali che si porta dietro) e la 5a scelta assoluta (jeff Green)… …in più uno scambio di seconde scelte (che ha portato a Boston Big Baby ma qui bravo Ainge a crederci)… …non dimentichiamo, inoltre, che Allen stava per compiere 33 anni e che la stagione prima aveva saltato una 30ina di partite per infortunio alle caviglie, cosa che faceva temere a molte persone che non si sarebbe mai ripreso…

    …mi scuso per la lunghezza ma il fatto che siano passati 4 anni non autorizza nessuno a raccontare delle incredibili panzane…

  94. toure yaya ha detto:

    non sono sempre d’accordo con tranquillo specie quando elogia oltre-misura ginobili pero sul caso anthony qualche ragione c’e l’ha.
    il dubbio principale non e il sistema di new york ma la possibile convivenza tra stoudemire e melo che sul piano tecnico non sono il massimo anzi…cio detto fossi new york un tentativo lo farei tanto se non dovesse funzionare si potrebbe sempre scambiare melo che e un giocatore che ha mercato.

  95. big "O" ha detto:

    Ma perchè giocano così presto oggi???

  96. iggy ha detto:

    perchè c’è il MLK (Martin Luther King Day)…

    a proposito ragazzi nba league pass gratis fino al 23 gennaio!!!!!

    • alert70 ha detto:

      Grande non mi ero accorto della offerta.

      C’è qualcuno che pensa che la coppia Melo/Stat sia così efficace? Se anche giocassero insieme c’è uno dei due che difende? Scommetto che ai celtics tanto per fare un nome, sarebbero strafelici.

  97. bodiroga ha detto:

    Sufficiente ritorno del Gallo, 11 punti prendendo pochi ma economici tiri.

    John Wall “forse” sta giocando leggermente sotto le attese, causa infortuni, però ragazzi, è una macchina da assist incredibile.
    Se riuscirà a limitare le TO, questo in 2 anni è della categoria dei CP3, dei Deron ecc…

  98. La Verità ha detto:

    Sbaglio o Felton e Stat hanno le stesse macchie da parte agli occhi?

  99. iggy ha detto:

    washington vince con utah, 15 assit per wall.. troppe palle perse però gli assist son tanti..

    piuttosto grandissimo nick young, 25 anche stasera con ottime percentuali, altro possibilissimo MIP della stagione..

  100. iggy ha detto:

    stoudemire 41 anche stasera intanto

  101. showstopper ha detto:

    Tripla doppia per Rose intanto… sempre più MVP…

    Knicks a ripetizione da Nash.. Stat ne fa 41 ma ne fa fare attrettanti o più…

    Wall finalmente….

  102. iggy ha detto:

    chicago che ha dominato i grizzlies, ho visto i primi due quarti e non c’era partita.. questi con thibodeau difendono anche bene..

    ora sotto con phila-charlotte, speriamo in bene, una vittoria sarebbe importantissima..

    che figata però che giocano tutte a quest’ora, magari fosse sempre così!!!

  103. tifosoknicks ha detto:

    sconfitta in casa peccato,felton stasera pessimo…

  104. Giulio ha detto:

    Brutta sconfitta per i Knicks, bene il Gallo al ritorno dall’infortunio, grande Nash, Grande Stat…Vincredible gioca ai livelli che ci ha abituato, bene pure Grant Hill…Felton invece non mi è piaciuto, più volte ha cercato la soluzione personale (forse per arrivare alla doppia doppia?) quando aveva compagni di squadra liberi per lo scarico…Deve maturare molto sotto questo punto di vista! Rotazioni ridottissime, D’Antoni non cambia sul punto, speriamo che questi playoff in cui Stat in particolare arriverà spompato gli servano di lezione!!!

    Comunque poco da fare, cosi i Knicks non possono restare, serve un play di riserva per Felton, ma soprattutto un centro difensivo, Turiaf va più che bene dalla panca ma qualcuno stabile in quintetto per me è fondamentale…Bene Shawne Williams, Douglas e Chandler!

    PS io mai scambierei il Gallo per Kaman…Non sono i Clippers che nel fare tale scambio sarebbero matti, ma i Knicks!!! Con tutto il rispetto per Kaman, che è un gran giocatore, ma mi tengo il Gallo

  105. Giulio ha detto:

    TifosoKnicks hai visto la partita anche te? Felton proprio male stasera, anche se ha messo 13 assist…

    Da tifoso ho parlato quasi esclusivamente dei miei Knicks, ma va detto che questi Suns sembrano sulla fase del ripiglio…Ma durerà? Ho i miei dubbi

  106. toure yaya ha detto:

    young da quando arenas se n’e andato sta venendo sempre piu fuori.
    intanto i bulls vincono a memphis senza boozer,con rose che al momento merita senza alcun dubbio il titolo di mvp.

  107. Giulio ha detto:

    Rose veramente si merita l’mvp cavolo è stratosferico…Noto che stanotte è andato in tripla doppia! Straordinario…Tanto di cappello a Thibodeau, certo che sti Bulls con una guardia seria in quintetto fan paura eh!!!

  108. tifosoknicks ha detto:

    giulio

    sì l’ho vista la partita e mi sono pure incazzato,la difesa è stata veramente una cosa inguardabile!
    stat nonostante la difesa abbia lasciato a desiderare,se d’antoni non aspettava fino a 7 min dalla fine del 4° quarto a farlo entrare magari la si vinceva.
    bastava pure un felton normale,13 ast ma ha sbagliato un monte di decisioni ed ha tirato di merda

  109. Lyer ha detto:

    Ole Suns…

  110. GiangioTheGlide ha detto:

    MAMMA!!!
    ANDREA BARGNANI è veramente una guardia di 2.13 m!!!!!
    Da 1 punto è passato a 9 in un attimo: Rimbalzo offensivo dopo transizione, e stava avatni a Calderon…Finta, palleggio arresto e tiro e tiro da 3!!!

  111. tifosoknicks ha detto:

    anch’io l’mvp lo darei a rose bulls 3° ad est con un record di 28-13,sta giocando a livelli stratosferici quasi 25pt con l’aggiunta di quasi 5 rb e 8 ast,e la consueta leadership…

  112. vincenzo ha detto:

    Alessio fai benissimo a ricordare i fatti, purtroppo molto soffrono di memoria selettiva (ragazzi io mi ricordo ancora i tifosi LA che provavano a vendere Crittenton come un fenomeno! evidentemente si vergognavano pure loro ^_^), pero’ quella trade per me resta una botta di cuxo pazzesca di LA piu’ che un furto o una mafiata… Gasol è fatto a pennello per la triangolo e in più in quanto europeo a Memphis era considerato la metà del giocatore che è (mi sa che i dirigenti non guardavano le partite della Spagna!), aggiungici che nel sistema NBA si ragiona cosi’, le squadre da P.O. non servono a niente, o si ha una chance per il titolo o si riparte da capo ed ecco la trade.

  113. GiangioTheGlide ha detto:

    @Gallo
    Magic era il mio idolo prima di “conoscere” Drexler, quindi con me caschi bene. Però Duncan da un’aria di serietà e onestà in quello che fa che potrebbe insegnare molto ai ragazzini di oggi, come lo potrebbe fare Magic. Ma la simpatia, la solarità quella ce l’hai o non ce l’hai, non la puoi insegnare, mentre comportarsi bene si.
    E poi Magic se non fosse andato con le donnine avrebbe illuminato la scena per tanti anni ancora…

  114. iggy ha detto:

    incredibile come phila riesca sempre a farsi recuperare buoni vantaggi.. poi nei finali in tirata di solito si perde sempre.. mah..

  115. GiangioTheGlide ha detto:

    @La verità
    sono contento di averti quasi commosso, ma è la semplice verità. E’ anche per questo che è uno dei giocatori più rispettati della storia.
    Del resto non posso che avere un pensiero del genere se mi sono “innamorato” di Drexler e non di Jordan (con tutto il rispetto per il 23, anche se lo “odiavo” sportivamente…), uno che saltava un’intervista per portare i figli allo zoo oppure raccoglieva l’asciugamano per portarlo al suo assistente se gli era caduto…

  116. Mamba ha detto:

    Cosa vuol fare Griffin stasera???18 punti con tutto un secondo quarto da giocare!!!

  117. GiangioTheGlide ha detto:

    @alert70
    con 13 partite oggi mi sono rimbambito, e non so perché ho pensato a NY. E’ vero Atlanta, e avevo scelto anche Crawford per il fantasy, ma non mi fido di voi…in meglio intendo!:-)
    Speriamo bene, siamo 2-0 con minnesota, speriamo nel 3…ci vuole una vittoria oggi per saldare l’ottavo posto!!!

  118. GiangioTheGlide ha detto:

    @alert70
    comunque le tue motivazioni su Evans le ho lette, ma non ti avevo risposto l’altro giorno.
    Certo con tutti quei problemi fisici è difficile ripetere le statistiche dell’anno passato.

  119. vincenzo ha detto:

    Ho visto un po’ di NY… (1) che giocatore Hill, un modo di stare in campo Pippenesco. ecco, lui e Nash scambiati verso delle contender non mi dispiacerebbe, anche perché ormai gli anni sono quelli che sono. (2) quanto vale Gallinari nella NBA attuale? non è appariscente ma è uno di quelli che si aggira per il campo sapendo SEMPRE cosa fare, paragonato con il 22enne NBA medio sembra Messina… Eppure pare siano disposti a liberarsene senza grossi patemi per Carmelo, quando un realizzatore/accentratore a NY c’è già… Boh, chi ci capisce è bravo.

  120. Mamba ha detto:

    Dio mio Griffin, 26 punti a metà del secondo quarto, per caso ne vuole fare 50?!?!?!

  121. iggy ha detto:

    LOUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUU

  122. iggy ha detto:

    overtime tra sixers e charlotte

  123. Alfredo ha detto:

    Iggy, la sto vedendo con due miei amici tifosi Phila, stanno bestemmiando tutti i santi…

  124. toure yaya ha detto:

    “quanto vale gallinari nella nba attuale?”
    vale un giocatore di medio-alto livello che potra fare il gregario in una squadra da titolo,nulla piu.

  125. Michael Philips ha detto:

    Vorrei fare un appunto riguardo alcuni commenti lettin questi giorni:

    Riguardo i commenti contro gli heat, ma scusate, che senso ha commentare, dire la propria opinione se, che vincano, che perdano, che stravincano, che straperdano, il commento tipo sarà sempre: Segnano solo i big 3 il resto del team non segna.
    Tranquilli, non c’è bisogno che diciate la vostra, sappiamo già come la pensate, a prescindere…

    Derrick rose, da mvp, in questo momento per il premio metto lui, il duo degli heat, e dirk, ah pure kobe non è mai da escludere.

    Su paul, non credo che sia fuori forma, ha solo cambiato stile, non sembra insteressato ai pts, ha già dimostrato in passato di poter mettere 23+5+11, insomma roba da magic, quindi non credo che stia male, e le sue stats sono in calo proprio perchè sta dando molta fiducia ai suoi compagni.

    Blake griffin 28+7 in due quarti…eh vabbè..

  126. iggy ha detto:

    alfredo
    eeheheh non sai quanto sto bestemmiando io…
    però dai almeno sembra sia finita adesso, turner freddissimo dalla lunetta!! vittoria presa per i capelli, non giocando bene però è pur sempre una W importantissima…

    ottimo lou williams di questo periodo, anche al di là della bomba che ci ha portato al supplementare..

  127. Alfredo ha detto:

    Iggy, vittoria fondamentale in chiave play-off! phila è sempre stata la mia seconda squadra, Turner male al tiro ma alla fine dimostra di avere attributi! certo che liquame stasera lo avete sofferto un pò troppo, cercasi un bel lungo intimidatorio direi…!

  128. Alfredo ha detto:

    Cacchio ma Griffin ha intenzione di entrare nella storia stasera??? 28 e 7 all’intervallo, ma che roba è???

  129. iggy ha detto:

    eh infatti sotto canestro a rimbalzo c’è il solo brand che fa quello che può… forse andava messo speights ma rispetto ad altri è sottodimensionato..
    serve un corpaccione in mezzo all’area ma con la carenza di lunghi non so proprio chi potrebbe arrivare..

    blake griffin irreale vediamo a quanto arriva stasera.. pazzesco.. da vedere assolutamente gli ultimi due quarti

  130. Michael Philips ha detto:

    intanto griffin prende sempre più confidenza con la tabella…per ora 34+12…

  131. Michael Philips ha detto:

    poi è divertente vedere tutti i falli che fanno a griffin solo perchè non riescono a tagliarlo fuori…pazzesco!

  132. Alfredo ha detto:

    36+12 e ancora 12 minuti, occhio che si scrive la storia…

  133. bodiroga ha detto:

    Ne sono sempre più convinto, non è questione di Dirk o Butler, Dallas è in debito d’ossigeno.

    Griffin oltre il limite umano.

  134. Mamba ha detto:

    Ha preso un rimbalzo offensivo con una ferocia inaudita, fa paura, intanto sono 41 con 4 minuti ancora

  135. MatteoB ha detto:

    Felton corre molto, si sbatte, nell’arco della partite fa anche buone cose.. poi arrivano i finali di partita e raggruppa tutti i suoi limiti nei soliti 3 minuti dove non ne azzecca una.
    Mi spiace ma non e’ un giocatore di livello.
    I numeri proprio non contano niente qui, anche se fa delle triple doppie ecc.. rimane un giocatore che penalizza la squadra con le sue letture e forzature pensando di essere diventato un gran realizzatore che puo’ prendersi anche tiri fuori ritmo. Che qualcuno lo fermi!

  136. Alfredo ha detto:

    47+14…AUGURI

  137. Michael Philips ha detto:

    Griffin scrive 47+14+3 con 19-24 dal campo e 9-11 ai liberi…
    Qualcuno paragonava la sua stagione da rookie prima a quella di elton brand 20+10…poi a quella di stat, 13+8.8…lasciamo stare, questo al di là dei numeri è già ora dopo metà stagione da rookie dominante come pochi, lo voglio vedere tra 2-3 anni…

  138. Mamba ha detto:

    Griffin sta scrivendo pagine di storia, impressionante, per la cronaca chiude con 47 punti e 14 rimbalzi con un irreale 19/24 al tiro e queste prestazioni iniziano ad avere ancora più valore perchè i Clippers stanno vincendo, non sono più prestazioni fini a se stesse, peccato perchè il 50ello era alla portata ma è solo questione di tempo.

  139. Lyer ha detto:

    Evvai…altra bella vittoria…serata in ufficio x Gordon….ho ordinato la sua maglia…

    Blake avrebbe fatto + notizia se avesse saltato la doppia…lol…peccato abbian vinto pure le rivali x i playoff tranne Memphis..

  140. PENNY ha detto:

    Poco da dire , Griffin è un campione assoluto , già adesso tra i primi 3 del suo ruolo…massimo 2-3 anni e dominerà la lega….IMPRESSIONANTE….lo vedrei bene nei miei magic….piglierebbe dimorto bene….tra poco inizia boston – orlando…GO MAGIC GO

  141. Lyer ha detto:

    Nella partita dei Bobcats…non si poteva fare fallo sul +3 a 7 secondi dalla fine??? troppo europeo o antisportivo…boh…complimenti a Dj per esser saltato come un canguro sulla finta….e a K.Brown x quella persa orribile nell’OT…

  142. Alfredo ha detto:

    Sottolinierei che scrive 47 in una partita tirata, cioè non è che ha fatto 20 punti in garbage time! insomma, io inizierei a lavorare nell’altra metà campo, se c’è la testa questo sposterà parecchio…

  143. gallo=bird (1-12-2008) BAOGB (24*-15-7-16-17) ha detto:

    scambiamo kobe con griffin…eheh

    che giocatore,chissà che fra 2 o 3 anni questo non giochi partite del genere con una certa continuità…

    la vita è cambiata in casa clippers…

  144. […] NBA – Il derby è dei Clippers, Parker trascina gli Spurs (35-6) Due gare nella notte NBA. […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...