NBA – Il Barone stende gli Heat, bene Thunder e Jazz

Pubblicato: gennaio 13, 2011 da Kevin Di Felice in NBA, NBA News, News

Eric Gordon batte James e i Miami Heat!

Cade Miami a Los Angeles per opera dei Clippers di Griffin.

Vincono Lakers e Spurs mentre Orlando perde a New Orleans.

Vediamo com’è andata.

BULLS 91, BOBCATS 96
DJ Augustin vince la sfida con Derrick Rose e trascina i suoi Bobcats al 4° successo consecutivo e all’ottavo posto della Eastern Conference. 22 punti e 12 assist per l’ex Texas che congela la partita dalla lunetta negli ultimi secondi dopo i canestri decisivi di Thomas (17 pts) e Jackson. Charlotte segna 36 punti nel 1° quarto ma vede tornare i Bulls che producono un parziale di 28-14 nel 3° quarto. Sottotono Rose che segna 17 punti con 17 tiri mentre non bastano i 45 punti della ditta Boozer-Deng.

MAVERICKS 89, PACERS 102
Sesta sconfitta nelle ultime 8 gare senza Dirk Nowitzki. E’ questo il preoccupante ruolino di marcia della squadra di Carlisle che perde anche ad Indianapolis sotto i colpi di un Brandon Rush da 20 punti e soprattutto con George che infila 16 punti in 19’ con 4/6 da 3. Indiana produce lo sforzo nel secondo tempo (50-37) mentre Dallas è limitata offensivamente dalle poche soluzioni in faretra. Terry ha bisogno di 20 tiri per segnare 18 punti mentre Kidd infila 3 delle 9 triple targate Mavs chiudendo con 13 punti e 7 assist.

HAWKS 104, RAPTORS 101
Uno straordinario Jawal Crawford trascina gli Atlanta Hawks che sbancano l’Air Canada Centre per il 13° successo esterno in stagione. 36 punti, 12 canestri, 4 triple e 8/8 ai liberi per l’ex Warriors ma la copertina è tutta per Mike Bibby autore della tripla decisiva a 8” dalla fine. Bene anche Johnson che ne infila 26 con 10/20 dal campo. Toronto gioca una signora partita ma s’arrende nel finale nonostante un super 4° quarto di Bargnani che chiude a 26 pts. Lo stesso italiano però sbaglia la tripla del pareggio sulla sirena. 26 punti anche per Barbosa.

KINGS 95, CELTICS 119
Allenamento agonistico per i Boston Celtics che si servono di un esizale 3° quarto per riscattare lo stop casalingo contro della scorsa notte contro Houston. Sacramento resta in partita per un tempo (49-57) ma Boston produce l’allungo decisivo alla ripresa del gioco chiudendo il 3° periodo sul +23. La squadra di Rivers ne segna 119 tirando 12/20 da 3 ed il 52% dal campo con 8 giocatori in doppia cifra. 25 punti per Pierce e 13 assist per Rondo mentre Sacramento (51% dal campo) s’affida al duo Udrih-Landry (33 pts in due) in assenza di Evans. Male Cousins (8 pts, 5 TO).

GRIZZLIES 107, PISTONS 99
Memphis porta a casa la 7a vittora fuori casa della stagione e s’avvicina al 50% di vittorie. Nel successo a Detroit contro i desolanti Pistons, il protagonista è ancora Zach Randolph che segna 34 punti con 17 rimbalzi e 10/17 dal campo. Decisivo è il 3° quarto dove Memphis tira il 62% dal campo e limita gli avversari al 33%, volando sul +9. Detroit cerca di rientrare ma il canestro di Conley e i tanti liberi di Randolph chiudono la pratica. Ai Pistons non bastano i 25 punti di Gordon con Hamilton che resta 48’ in panchina per scelta tecnica.

SPURS 91, BUCKS 84
San Antonio continua a marciare su ritmi altissimi e nonostante il back-to-back, fa suo anche il match di Milwaukee portandosi sul 33-6 di record, nettamente il migliore della lega. Per la 4a partita consecutiva, gli ingredienti principali per la vittoria sono un misto di Ginobili (+23 di +/-) e difesa con l’argentino che realizza 23 punti e con gli Spurs che limitano i Bucks al 39%. Decisivo anche Bonner che realizza tutti i suoi 17 punti nel secondo tempo. Milwuakee s’aggrappa a Bogut (15+14+4) e s’arrende solo nel finale.

MAGIC 89, HORNETS 92 ot
Arriva il primo stop dei Magic post-trade con la sconfitta in quel di New Orleans. C’è bisogno di un overtime per spezzare l’equilibrio. Orlando rimonta e pareggia a 7” dalla sirena del 4° quarto con la tripla di Turkoglu che però sbaglia due importanti canestri nel supplementare che insieme allo 0/2 ai liberi di Howard consegnano la vittoria agli Hornets di un positivo Thornton da 22 punti (e autore del canestro del sorpasso a 39” dalla fine). Infortunio alla caviglia per Belinelli dopo 70” di gioco mentre ai Magic non basta il 29+20 di Howard che macchia la sua gara con il 3/7 ai liberi.

THUNDER 118, ROCKETS 112
Dopo il blitz vincente di Boston, i Rockets devono arrendersi contro i Thunder di Kevin Durant che collezionano la 26a vittoria stagionale restando al 4° posto della Western Conference e spezzando la serie di 11 L consecutive in quel di Houston. Durant ne infila 30 con 10 canestri e 6 rimbalzi mentre Westbrook rinnova l’abbonamento con la doppia doppia (23 pts, 13 asts). Houston segna il season-high di 70 punti in area ma è inefficace dall’arco (5/18). Grande gara di Scola (31 pts, 11 rebs) ma non riesce la grande rimonta da -13 a -2 a 3’ dalla fine.

KNICKS 125, JAZZ 131
A Salt Lake City arrivano i Knicks e gli Utah Jazz si adeguano. 131 punti, 10 triple ed il 58% dal campo per la squadra di Sloan che batte la rampante New York dell’ultimo periodo. Utah segna più di 30 punti in ogni quarto di gioco e s’affida alla regia di Williams (24 pts, 12 asts) per mandare a referto ben 7 giocatori in doppia cifra, tra cui un CJ Miles da 24 punti in 26’. Per New York c’è un deficit a rimbalzo (26-36) e non bastano le 14 triple infilate per uscire da SLC con una vittoria. Williams ne infila 7 per i suoi 25 punti con Stoudemire che segna 22 punti con soli 11 tiri in 27’.

NETS 109, SUNS 118 ot
Grazie ad un tempo supplementare dominato, i Phoenix Suns escono con la testa dalla sabbia e tornano al successo dopo i brutti ko contro Knicks e Nuggets. Di fronte non c’era l’Invicibile Armata ma semplicemente i New Jersey Nets, secondi solo ai Cavs in fatto di sconfitte e profondità della crisi. Steve Nash segna 10 dei suoi 23 punti nell’overtime e trascina la squadra che produce la rimonta da -11 nel 4° quarto. Bene anche Carter (23 pts) e Frye (21 pts e 7/13 dal campo). Per i Nets, oltre alla 28a sconfitta c’è una panchina da 59 punti con Harris che chiude in doppia doppia (15 pts, 15 asts).

LAKERS 115, WARRIORS 110
Sofferto successo per i Los Angeles Lakers ad Oakland dove allungano la serie vincente. Warriors avanti per larghi tratti del match con i Lakers che rimontano nel 4° quarto grazie alla coppia Odom-Byrant, letteralmente immarcabile per la difesa dei Warriors. I due segnano 32 dei 46 punti dei Lakers con gli avversari che non mollano nel finale e segnano 3 triple in 25” ma la lunetta non tradisce la squadra di Jackson. Bryant chiude la sua magnifica gara con 39 punti a referto mentre Gasol ne stampa 24 con 11 assist. Per i Warriors, 65 punti della coppia Ellis-Wright con Monta che tira 15/26 dal campo.

HEAT 105, CLIPPERS 111
Miami torna a Los Angeles ma questa volta esce dallo Staples Center con una sconfitta. Onore e merito ai Clippers che giocano una sontuosa gara sui due lati del campo e trascinati da un altro grande match di Blake Griffin (24 pts, 14 rebs, 6 asts) infliggono il 10° stop stagionale a Miami. Clippers che partono fortissimo e segnano 44 punti nel 1° quarto ma gli Heat restano comunque a breve distanza per l’intero match e con un parziale di 13-3 rientrano sul -2 a metà 4° quarto dove entra in scena Davis (20 pts, 9 asts) che con un paio di canestri trascina i suoi al successo. I “Big 3” segnano l’80% dei punti di Miami con Wade a quota 31 e Bosh che chiude in doppia doppia (26+13).

commenti
  1. toure yaya scrive:

    il karma ha colpito james questa volta e proprio contro i clippers hihihihihihi
    cmq dopo una brutta partenza(1v-14l) nelle ultime 20 partite il bilancio dei clippers e positivo,insomma l’effetto griffin inizia a farsi sentire,i clippers non sono forse piu una squadra materasso.

  2. gallo=bird (1-12-2008) BAOGB (24*-15-7-16-17) scrive:

    non grande prova di forza dei lakers,ma l’importante era vincere, in b2b,su un parquet dei warriors dove quest’anno qualche big può starci che ci lasci le penne…

    grande kobe nel secondo tempo,dove ha letteralmente preso per mano la squadra.
    super duello con ellis,negli ultimi minuti si sono marcati a vicenda ed è stato uno spettacolo.
    poi odom ormai fa notizia quando gioca male.
    i lakers a inizio ultimo quarto hanno ripreso nel punteggio i warriors grazie a lui,questo mentre kobe era a rifiatare in panchina(dio benedica la sua esperienza mondiale con team usa)…

    il solito trio di lunghi produce qualcosa come 55 punti e 34 rimbalzi…

    statistica interessante per i warriors,quando ellis gioca in casa produce di media oltre 30 punti a partita,mentre fuori non supera i 22…

    si chiude la striscia di vittorie consecutive in trasferta degli heat.
    prima o poi a giocare al gatto col topo si rischia di perdere,così è stato.
    la miglior squadra difensiva della lega può subire 46 punti nel primo quarto?
    comunque clippers decisamente in crescita,questa vittoria non è tanto casuale visto il momento in casa clippers.
    squadra talentuosa che finalmente sembra aver trovato la giusta quadratura.
    ormai per blake griffin non ci sono più aggettivi.
    semplicemente il miglior rookie che si sia visto dal dopo duncan versione 1997/98,poche discussioni su questo.
    lo voglio all’all star game,quello vero.
    ma non perchè è il giocatore più spettacolare della lega,ma semplicemente perchè penso che può meritarselo…

    perdono i knicks,ma ancora una volta confermano di essere una squadra vera che se la gioca su un campo difficile come quello di salt lake city.
    celtics che trovano e spazzano i kings,avversario ideale quando vieni da un periodo così così…

    raptors che buttano sostanzialmente la partita contro gli hawks.
    ok che gli hawks tra bibby,crawford e johnson sono forse una delle 3 o 4 squadre più temibili per gli ultimi possessi di un match in equilibrio,però in questo caso mi sento di dire che i raptors hanno buttato nel cesso una vittoria.
    ogni volta che avevano l’inerzia dalla loro non sono stati capaci di proseguire.
    comunque basta dire che bargnani tende a nascondersi nei minuti finali.
    in passato era così,ques’anno no.
    contro gli hawks ha segnato 7 punti consecutivi negli ultimi minuti,compresa la tripla senza ritmo e in faccia a josh smith ad un minuto dalla fine.
    purtroppo non è bastato…

    si fermano i magic,peccato per belinelli,evidentemente questo è un periodo molto sfortunato per i nostri giocatori nba.
    prima bargnani che si ferma,poi gallinari,poi barnes(eheh) adesso anche il beli…

    vincono anche i thunder a houston.
    occhio che questi zitti zitti sono ulteriormente progrediti rispetto ad un anno fa,il tutto senza avere fino ad oggi il kd35 della scorsa stagione.
    bella vittoria degli spurs in casa dei bucks.
    continuano a vincere con incredibile continuità.
    penso che prima o poi caleranno notevolmente questo ritmo.
    lo pensavo anche un mese fa,invece…..invece a metà regular season sono sempre qui che continuano questa cavalcata verso il miglior record della lega…

    penso che gli heat alla fine riusciranno ad averlo loro il miglior record,anche perchè il calendario in questa seconda metà gli sorride.
    per quanto riguarda i lakers,sarei soddisfatto di avere il terzo record della lega alle spalle di heat e spurs.
    ormai le sconfitte di troppo contro avversari abbordabili cominceranno a pesare,soprattutto a febbraio/marzo quando il calendario gialloviola sarà molto complicato.
    ecco perchè sarebbe già molto positivo, a fine regular season, avere il terzo miglior record nba,esattamente come lo scorso anno…

  3. blocksteal scrive:

    mavs senza dirk che delusione! dovevano dimostrare di essere un team da titolo e invece si sono sciolti- gli heat continuano a non coinvolgere nessuno oltre i big 3 e 80% dei tiri segnati è un brutto segnale per i p.o.- Andrea altri 26: siamo cosi sicuri che non meriti all star game? certo se toronto avesse un record migliore.
    spurs e boston: solita giornata d’ufficio ( + passa tempo e + vedo arrosto e non fumo).
    ultima cosa i bulls dopo tutti gli elogi hanno mollato in difesa e ne ha riisentito anche l’attacco, per me, un pò prevedibile.

  4. Giulio scrive:

    DEANDRE JORDAN + BLAKE GRIFFIN vs ZYDRUNAS ILGAUSKASS + CHRIS BOSH

    Al di la della grande prestazione del barone e della buona partita di Gordon, mi sembra che la partita si possa riassumere cosi…Da notare come ogni volta che si scontrano con una squadra che ha un reparto lunghi attrezzato, gli Heat soffrono di brutto o come stanotte perdono…Ma Spoelstra dice di non voler rinforzi, secondo me non si è mica reso conto che ai playoff cosi li fanno fuori! Da notare che gli Heat non hanno alcuna scusante, offensivamente parlando infatti i 3 hanno prodotto 31+27+26 = 84 punti!!! E la sconfitta è arrivata non contro gli Spurs, i Celtics, Chicago, ma contro i Clippers! Per cui torno a ribadire, questa squadra per come è costruita ora ai playoff non vincerà mai, il supporting cast non è all’altezza!

    Rinnovo comunque i complimenti ai Clippers, che come dissi qualche giorno fa, non meritano il record che hanno…La squadra è interessante, sarei curioso di vederli ai playoff, se trovano un equilibrio possono giocarsela proprio con tutti…Hanno un buon reparto guardie e un eccellente reparto lunghi! Insomma, le basi di partenza ci sono, vediamo che combinano, adesso è davvero tutto nelle loro mani

  5. DonPippo scrive:

    A questo punto proporrei una petizione per spostare i Clippers ad Est…li vorrei proprio vedere ai playoff. A parte gli scherzi, mi sa che andranno già l’anno prossimo a meno di scelte scellerate della dirigenza.

    Nessuno ne parla, forse perchè è una delle squadre più “boring” della lega ma Atlanta è terza ad est a fianco di Orlando e Chicago…vabbè uscirà al primo turno di playoff come sempre.

    Per quanto riguarda Dallas: Dirk torna presto!!!

  6. hhhivan scrive:

    Blake Griffin per l’All Star game! punto!
    Questo il riassunto della gara contro gli Heat in sostanza. :)
    Un ragazzo che partita dopo partita e doppia doppia dopo doppia doppia (striscia aperta e destinata a durare parecchio) ha dato entusiasmo a una squadra che talento ne ha in abbondanza! Se continuano così secondo me potrebbero essere l’8 ai playoffs, è dura ma non impossibile considerando che chi è sopra non è che scoppi di salute (Memphis, Houston, Golden State e Phoenix). Sicuri che questi clippers abbiano meno qualità di quelli sopra? Hanno in sostanza 3 big (Griffin, il Barone – che resta un All Star fatto e finito, gli basta un pò di voglia – e Gordon) e una squadra giovane e talentuosa.. Let’s GO CLIPS!

  7. GiangioTheGlide scrive:

    Lebron Lebron Lebron
    ricorda, Dio vede tutto!!!!

    • delsa scrive:

      patetici

      cosa deve fare adesso? non perdere più una partita da qui a fine stagione perchè ha fatto una twitterata contro un presidente che gli ha augurato tutto tranne la morte(ma non ci giurerei che abbia fatto anche questo) e una squadra-tifosi che lo hanno insultato in ogni maniera?

      siamo seri…

      sono 22-2 da quando ‘hanno cominciato a giocare’, ora potete finalmente sfogarvi con la storia dei lunghi, del segnano solo in 3…

      bene invece i miei celtics che queste partite le vincono con sigaretta e caffè in mano(ma doveva essere così anche con houston…)

      a proposito due parole mi piacerebbe si spendessero per quel fenomeno poco glamour di Louis Scola

      • jimbojambo83 scrive:

        io l’ho detto diverse volte qui dentro…ho ancora negli occhi la sua partita di questa estate al mondiale in turchia contro il brasile…strepitoso (ovviamente sto parlando di Scola)

        tecnicamente, uno dei migliori giocatori del mondo

  8. allanhouston20 scrive:

    e pensare che alla Snai avevo pure beccato la vittoria dei Clippers a 4,10 ma ho sbagliato i Magics a New Orleans… cmq i Clippers super, stanno trovando un minimo di continuità e se l’entusiasmo del Barone li aiuta possono andare su con le W.

  9. 8gld scrive:

    Bella partita tra Warriors e Lakers. O Biedrins si sveglia o si può pensare ad una trade.
    Seconda vittoria dei Pacers con minutaggio a Hansbrough.
    Su Griffin poco da dire.

  10. Big Shot Rob scrive:

    Griffin all’all star game di corsa. Ha ragione lebron il karma colpisce sempre : D
    Piccola provocazione: Nowitzki per questi mavs è importante quanto lo era l’ex 23 per Cleveland?

    • mirco di uboldo scrive:

      non COSì tanto secondo me, però di sicuro senza lui chiaramente non vanno da nessuna parte, già al completo la finale di conference è quasi una chimera, figuriamoci senza…

  11. The Mailman "Ziggy" scrive:

    delsa

    Ma nessuno sostiene che deve vincerle tutte. Lo prendiamo solo per il culo per il fatto che ha scritto una cagata da quattordicenne, solo per questo.

    MP

    Te citi Bryant. Proprio lui subì una presa per il culo pubblica da O’Neal, con il mitico balletto “Kobe you can’t do without me” e “Kiss my ass” etc etc, subito dopo aver perso con i Celtics. Ha aspettato 2 anni per dire semplicemente: “Adesso ho un anello in più di O’Neal, io non mi dimentico di nulla”
    Poi citi Jordan; vabbè che alla superstar adorata da tutti per ogni cazzata lo riprendevano, come quando lo accusarono di scommettere e lui rispose che con i suoi soldi ci faceva quello che voleva (giustamente); dovete chiedere scusa pubblicamente…

  12. Ball don't lie scrive:

    “My name is Lebron”

  13. fabio r scrive:

    Gli heat hanno perso.
    Il record dei Bulls (72-10) ormai per quest’anno non verrà battuto. La partenza è stata troppo complicata…vabbè, sarà per il prossimo anno, quando partiranno da una base di 22-2 invece che di 9-8.

    Finalmente Kobe batte un colpo. Bellissimo ultimo periodo il suo!! Old style.
    Sulla “vittoria sofferta” ormai non ci faccio più caso. Nella NBA ogni sera puoi perdere con chiunque perchè una sera incontri Ellis, poi Granger, Rudy Gay o Griffin (si, Griffin!!!!!!! …un mostro) e se li becchi in serata di grazia la L ci sta tutta.
    Quindi, riassumento, ottima vittoria Lakers che superano Dallas e vanno al secondo posto ad ovest.

    @ gallo

    si, lo scorso anno i gialloviola avevano il terzo record NBA, ma il primo ad ovest. Credo che proveranno a cavallo dell’all star game ad insidiare la testa degli spurs, sarà difficile, ma un tentativo va fatto, ammesso che nel frattempo il divario si assottigli invece che allargarsi.
    Altrimenti meglio non spremere Kobe, gasol e Bynum e giocarsela in una ipotetica finale di conference.

    Mentre sul miglior record complessivo Heat su tutti.

    Peccato per la sconfitta delle “mie” due ad est Orlando e Knicks.

  14. mav scrive:

    bellissimi gli ultimi 6-7 minuti di warriors-lakers con ellis e kobe ke si marcavano a vicenda…griffin è eccezionale,mi sembra pure un giocatore con leadership,anke vocale,gia da ora con alle spalle pochi mesi di nba…30 doppia-doppia consecutiva…qlk sa se duancan nell’anno da rookie fece meglio o peggio?cmq qst dominerà la lega sicuramente insieme a durant,rose,howard e compagnia nei prox 12-13 anni…ovviamente ASG subito,gia da qst anno..anke xke in linea di massima giocjìherebbe in casa

  15. mirco di uboldo scrive:

    dj augustin sta continuando a dare buoni segnali, i mavs sembra proprio si stiano sciogliendo, i raptors hanno perso di un solo canestro, vabbè può capitare, però dopo che perdi di 3 con atlanta si spera che con golden state, minnesota e washington tu vinca…
    i miei celtics ne mettono semplicemente 8 in doppia cifra, in vista playoff non c’è nient’altro da dire… i grizzlies continuano a metterne in saccoccia una ogni tanto, quando capita, ma non va poi così male, poi rip hamilton 48 in panca per scelta tecnica… mi fa pensare che…
    gli spurs continuano a essere impressionanti… non sono tanto i 7 punti di scarto, ma il record 33-6… milwaukee resta comunque a mio avviso un ottima squadra, vedremo cosa faranno negli anni prossimi… i magic perdono, soprattutto per i LIBERI di howard, era fisiologica una sconfitta, ma magari non così… coi liberi… i thunder avanti così, durant riesce a mettere una serata con un punteggio da top scorer con 10 TIRI!!!! paura sto ragazzo! scola è fantastico, l’essenza del basket, tanta sostanza poca apparenza, lo voglio a BOSTON ASSOLUTAMENTE!!
    i jazz che ne mettono una svangata in casa d’antoni; sfida tra poveri: la differenza al momento tra nets e suns? steve nash. i lakers continuano a vincere, niente da dire, anzi c’era da aspettarselo… i clippers continuano con griffin la loro metamorfosi da brutto anatroccolo a cigno, occhio che in prospettiva se il barone si sistema e fanno giusto un paio di trade buone, ma col loro presidente non si sa mai, questi possono arrivare tra un paio d’anni anche al secondo turno dei playoff, poi chiaro di titolo è un pò (tanto) prematuro parlare, si vedrà… sugli heat sempre la solita critica: 3 che segnano (quando va bene) e il resto spettatore non pagante, un reparto lunghi che se lebron non si portava il suo amico ilga non esisteva: SECONDO ME (e ripeto secondo me) con una squadra così strutturata non vinci il titolo. punto. e fino a 5 mesi fa l’unico obbiettivo (non dichiarato ovvio) di questi heat era il titolo. arrivederci!

  16. sasipunk scrive:

    domanda a chi ha visto una partita dei clippers nelle ultime 2 settimane

    al di la delle stats notevolmente in ascesa, il barone sta finalmente giocando da barone?se si, allora i clips potrebbero anche fare qualche miracolo,manca ancora tanto

    lebron

    qua mi sembrate tutti o amanti di lebron(e lo difendete sempre,anche quando è indifendibile tipo frase inutile su twitter), oppure siete i classici bryantani che non ammettono che lbj ad oggi è il miglior giocatore della lega,sicuramente il più completo e incisivo a 360° in una squadra…un po di equilibrio non guasterebbe

    • gilli scrive:

      Concordo che LBJ sia il più completo. OGGI non so chi sia meglio tra LBJ e WADE con Bryant un pò staccato forse a causa di problemi fisici.
      In generale credo che valgano i discorsi del Gallo… è difficile scegliere tra i 3 ma uno ha 5 anelli, uno 1 e l’altro 0… Per cui finora secondo me Bryant è un pelo migliore degli altri 2.
      A fine stagione potremmo litigare su chi dei 3 abbia fatto una stagione migliore.

      • sasipunk scrive:

        bryant comunque ha 32 anni, lebron e wade sono nel pieno della loro carriera, ci sta che siano decisivi in più partite, e siano più continui nelle prestazioni…io nonostante adori bryant se devo scegliere un giocatore nella mia squadra(anche potendo scegliere il kobe 2006-07) io mi prendo lebron che è incisivo in una maniera impressionante su tutta la squadra…carriera alla mano certo, kobe è il numero 1, sopratutto appena gli hanno dato una squadra forte ha vinto tutto(cosa non facile, perchè non è cosi semplice vincere in nba)…lebron da quest’anno ha una squadra che può lottare per il titolo nonostante non abbia centri decenti(chalmers invece è un buon play, e miller un buon esterno con house)..sarà dura vs chicago-boston e orlando, ma tant’è, a inizio millennio una situazione cosi c’era ad ovest

        • gilli scrive:

          per fare 2 chiacchiere da BAR a me piace più Bryant e poi Wade.
          Il primo per la tecnica secondo me superiore e seconda a nessuno il 2° perchè è una scheggia impazzita.
          LBJ credo sia il più completo, è spaventoso ma ha, al momento secondo me, meno soluzioni rispetto agli altri 2… di sicuro come penetratore e passatore è il più bravo tra i 3.
          A livello mediatico non lo sopporto e questo forse inficia parzialmente il giudizio…

          • sasipunk scrive:

            gilli

            si ha meno soluzioni, però segna lo stesso tantissimo…poi ovvio che i canestri di kobe sono più belli ed eleganti, ma tant’è!
            non capisco la differenza che vedi tra wade e lbj…secondo me sono uguali tranne che lbj è un po più bravo in quasi tutti gli aspetti del gioco

            • gilli scrive:

              secondo me wade è più forte nel tiro dalla distanza ha un jumper leggermente superiore.. come tiratore mi sembra speriore… l’altro è come detto più completo (rimbalzi assist stoppate). io la vedo in questo senso non so se sono stato più chiaro

  17. sasipunk scrive:

    anche wall avrebbe potuto giocarsi il roy…

    cmq, MIP a dorrel wright senza indugi…love si sapeva che era forte(in 25 minuti aveva la doppia doppia di media, bastava farlo giocare per arrivare a 15 rimbalzi di emdia), stessa cosa per b easy che è un talento pazzesco, e si sapeva fin dai tempi di miami…ma dorrel wright, che io non conoscevo anno scorso, quest’anno segna più dei vari lee e curry!!!

  18. alert70 scrive:

    Clippers a 6 gare dall’ottavo posto detenuto dai Blazers. Tante ma non tantissime. Nelle ultime 10 gare sono a 7-3 contro gli 8-2 del duo Lakers/Spurs. Vedemo se tengono. Sul discorso ASG un pò tutti lo vorrebbero in quello vero ma “forse” non ci andrà. Al limite si pazienta un anno, tanto poi ne farà 10.

    Spurs vincenti a Milwaukee con il solito Gino + difesa. Il record è sontuoso e possono mettere altro fieno in cascina in previsione del giro del mondo che dovranno affrontare a febbraio.

    Lakers vincenti in attesa delle sfide interessanti che ci saranno a breve mentre cadono i Magic causa liberi e Dallas. Dallas che senza Dirk fa cagare. Bulls sull’altalena mentre i Bobcats vincono la 4 consecutiva. E’ un caso che lo facciano senza Brown?

    Rapt

    Ho visto la gara e con disappunto ho assistito ad una sconfitta dolorosa. Fallo in attacco di Johnson e penetrazione al rallentatore di Calderon hanno condannato alla sconfitta i canadesi che potevano farcela. Bibby pauroso come Crawford mentre Andrea ne infila 7 nel 4 quarto.
    Da sottolineare la stupidità dello spagnolo nel non servirlo; invece di darla ad Andrea che era in grado di crearsi un tiro si è affidato alle sue doti di “penetratore”. Se si vuole esplorare quella opzione sarebbe stato preferibile un Barbosa che ne fa un’arma micidiale. Oltretutto in serata aveva fatto a pezzi la difesa avversaria.

    Peccato perchè queste gare denotano una mancanza di organizzazione e gerarchie. Non si può dare la palla ad Andrea ad un secondo dal termine per rimediare a delle cappellate. Non è la prima volta che gestiscono finali così. Magari Triano dovrebbe farsi sentire soprattutto quando hai il leader caldo.

    Altre gare con W Celtics sul velluto, OKC sbancano Houston che non ha mai la squadra al completo (ovviamente non conto Yao), Knicks che perdono la sparatoria mentre PHO festeggia una inutile W. Memphis vincenti contro dei distratti Pistons.

    Speriamo finisca presto la telenovela Melo. Andrà ai Knicks ai Nets, basta che si faccia!!!!!

  19. Mamba scrive:

    Duncan aveva statistiche simili a quelle di Griffin, più o meno vanno alla pari ma la differenza sostanziale era che Duncan già al primo anno era uno dei migliori difensori della lega in pitturato, di Griffin non si può certamente dire altrettanto ma il ragazzo è un crack che fa paura, voglio vedere se i tecnici avranno il coraggio di lasciarlo a casa…, comunque sti Clippers sono una gran bella squadra, per me potenzialmente sarebbero da playoff.

    Bellissima partita ad Oakland, finalmente ho visto il vecchio mamba, spettacolare ultimo quarto di Kobe, vittoria sofferta ma me l’aspettavo, questi in casa son duri da battere, il Monta in certi aspetti mi ricorda il primo Kobe, benissimo ancora Odom, ma non rischia di arrivare scoppiato a maggio?Da quando è da noi direi la miglior stagione, mai visto così continuo.

  20. Mamba scrive:

    Cos’è successo al Beli?Ho letto che si è fatto male, è grave?

  21. superlacustre scrive:

    al riguardo sarà interessante tra pochi giorni il derby di los angeles.

  22. region scrive:

    per il beli dovrebbe essere solo una storta alla caviglia

    il mago ha fatto una gran bella gara contro atlanta, buttata via scelleratamente negli ultimi 10 sec da amir e calderon

  23. Doff scrive:

    considerazioni:
    Lakers sul filo di lana..ultimi 6 minuti di kobe da kobe e non da giocatore scarico sulle gambe come in questo inizio di stagione..certamente l’operazione gli ha tolto esplosività..la maggior parte degli errori sul primo ferro..gambe scariche….solita prestazione dei nostri lunghi che sono proprio troppo lunghi per qualsiasi squadra se giocano con convinzione…certo resta il fatto che drew difensivamente se viene portato fuori dal pitturato è l’ anello debole…meglio lamarvellous difensivamente..bynum serve a riempire l area ma oggi ellis in penetrazione ha fatto quello che vuole…kobe si starà risparmiando ma non tiene 1 e dico 1 penetrazione di giocatori esplosivi(vedi wade a natale)..se non tiene nemmeno un palleggio difficile avere aiuti..detto questo vittoria in back to back da lakers versione regular season…sono una squadra da parziali ..da – 12 nel terzo quarto credo alla vittoria…classica parrtita di un gruppo che vive noiosamente la RS..detto questo 2 posto a ovest ci sta..probabilmente non il primo..ma nei playoff la difesa salirà di colpi e anche un eventuale serie con gli spurs puo essere ribaltata…capitolo heat… sconfitta sorprendente ma non mi esprimo troppo xke non ho visto la partita….però a me non piace come giocano…troppi iso poca fluidità…poi magari vincerannno…ma non ho mai visto na squadra vincere giocando isolamenti per 48 minuti!!!vedremo..ciao a tutti

  24. kahuna scrive:

    piccola provocazione
    ma siamo sicuri che blake griffin sia così tanto forte????
    secondo me si rischia di avere un dwight howard 2.0
    devastante se riceve in movimento, assolutamente limitato se riceve da fermo, per via degli scarsissimi mezzi tecnici…
    per non parlare della difesa…
    ok che queste cose si imparano…ma dh ha dimostrato che non tutti le imparano…e probabilmente il problema è proprio nell’esplosività…probabilmente pensano “ho delle doti fisiche devastanti, che mi frega la tecnica”
    rimango dubbioso quindi su griffin….animale pazzesco…ma molto limitato…non sprechiamo paragoni con duncan,perchè sono fuori luogo…al massimo lo paragono all’anno da rokie di stat!!!

    • tmc13 scrive:

      non hai mai visto giocare allora griffin ???

      Il ragazzo ha moltissimi movimento in post un ball handling super, per uno con la sua stazza, un equilibrio del corpo e controllo super, ed inoltre dimostra che se si lavora puo avere un tiro dalla media eccelente.

  25. Doff scrive:

    secondo quarto scusate ho scritto male!

  26. The Mailman "Ziggy" scrive:

    Kahuna

    Parli di Howard come fosse una sega

    • mirco di uboldo scrive:

      bè però che howard sia limitato tecnicamente lo si vede ogni maggio nei PO, quando puntualmente da una big viene più o meno neutralizzato (con rispetto, ma charlotte l’anno scorso non era proprio una big…) e i magic vengono cacciati dai PO…

  27. Doff scrive:

    kakuna

    ti quoto….per tutti quelli che paragonano shaq e howard….guardatevi la differenza di movimenti offensivi in post..shaq aveva anche tecnica..howard per adesso e sottolineo per adesso non ne ha la metà di quei movimenti

  28. kahuna scrive:

    mail
    rimango veramente attonito da quello che howard non è riuscito a fare…
    buffa e tranquillo dissero una statistica nella partita contro houston…
    se howard riceve in movimento segna 185 punti ogni 100 possessi…se riceve da fermo segna 45 punti ogni 100 possessi…
    e ora ti rispondo…per me è una sega…un atleta devastante ma niente più…a sto punto mettiamoci chiunque cristone grosso che salta e abbiamo howard…senza considerare che non lo reputo un buon difensore…il fatto che stoppi non significasia un buon difensore, anzi, spesso è il contrario…nel tentare sempre la stoppata,quando la stecca, ha sbilanciato un intera difesa.

    ovviamente definirlo sega è esagerato….è sempre devastante…
    probabilmente la definizione migliore è che è un giocatore dominante che non sa giocare a basket

  29. dr dre scrive:

    idem, tutto vero secondo me

  30. dr dre scrive:

    ed aggiungo che e’ un peccato clamoroso; su griffin non saprei, ha un buon trattamento di palla, mi sembra piu’ lavoratore e forse migliore di testa.

  31. The Mailman "Ziggy" scrive:

    Mi ci gioco i coglioni che i Lakers arrivano primi ad Ovest ( e questo per la felicità di Brazz, ma soprattutto di Hanzo che ogni volta ci si taglia sulle mie scommesse)

  32. Espy85 scrive:

    Sega è eagerato, ma anche scaerso in difesa lo è, le stoppate contano, altrimenti non terrebbero le statistiche, o no? per ieri comunque sono inbufalito anche io, non puoi sbagliare i liberi così, cmq io me la prendo più con Van Gundy, Un Andersson da 14PTI, 8RMB 4/7 da oltre l’arco in 20min, ad un certo punto è scomparso a favore di un Bass che è l’unico dei sei della rotazione a non arrivare mai alla doppia cifra se non in rari casi, Redick ha tirato 1-7 da 3, Nelson 2-10, ed hanno giocato oltre 30min, mentre Arenas in 14 minuti ha fatto 2-5, non granchè, ma meglio degli altri due si, a volte van gundy da l’impressione di volerle perdere lui le gare

  33. alert70 scrive:

    Mamba

    Distorsione che non sembra grave. Marco ha detto che riesce a camminare e che la caviglia non si è gonfiata. Quindi se non gioca la prossima dovrebbe essere arruolabile contro Andrea.

    Griffin

    Giorni fa scrissi che Griffin è limitato tecnicamente ma che ha ampi margini di miglioramento. Dipenderà da lui e dalla sua capacità di assorbire ciò che gli viene insegnato. Non tutti sono in grado di crescere altrimenti non avremmo giocatori che dopo 10 anni di NBA tirano i liberi da schifo o non abbiano due movimenti offensivi affidabili.

    Howard è in parte una delusione ma domina e intimidisce in difesa. Segna in movimento mentre da fermo fa una fatica bestiale.
    Griffin ha dalla sua l’età. Non dimentichiamoci che è un rookie. Ovviamente se capirà che le doti fisiche non sono sufficienti per fare il salto di qualità sarà già a buon punto. Poi si spera che impari.

    Discorso per Jordan (Clippers). Quello non sa cosa sia il basket. Bello vederlo stoppare, correre come una guardia ma ai PO se mai li facessero sarebbe il classico anello debole. Insomma corpi assurdi ne vedi nelle arene ma quando si fa sul serio si vede la differenza tra saper giocare a basket e no.

  34. kahuna scrive:

    tmc13…
    ma veramente hai visto movimenti in post di griffin???
    sul ballhandling ok…ci sta, ma è un lungo e preferisco abbia movimenti spalle a canestro che ballhandling
    e nessuno ha parlato di controllo del corpo…
    parlo semplicemente di uno che rischia di bullarsi dei suoi mezzi fisici e non mettere un decente movimento in post!
    per me avere movimenti in post significa averli simili ai duncan, garnett,sheed,dirk…griffinti sembra vicino a questi?

  35. The Mailman "Ziggy" scrive:

    Kahuna

    La statistica effettivamente è imbarazzante, però non esageriamo dai…

    “a sto punto mettiamoci chiunque cristone grosso che salta e abbiamo howard”
    Su questo non mi pare proprio, punto primo perchè di così grossi, atletici e potenti ce ne sono veramente in giro e punto secondo perchè gli esempi a lui avvicinabili non gli leccano manco i piedi per ora.
    Sulla difesa non concordo, per me è un gran difensore (non il migliore per carità, la sola Boston l’anno passato ne aveva 2 meglio tra i lunghi)

    • The Mailman "Ziggy" scrive:

      Aggiungo che questo anno l’ho visto un po’ migliorato in attacco; mi sembra più sciolto e fluido nei movimenti. Probabilmente Il sogno gli ha fatto bene questa estate ed infatti non mi capacito del perchè non l’abbiano assunto a tempo pieno

  36. The Mailman "Ziggy" scrive:

    Circa Griffin

    Effettivamente di movimenti non me ne ricordo uno…

  37. Lyer scrive:

    Finalmente mi godo una buona settimana…e il Barone è tornato a sorridere su un campo di basket..Bledsoe stoppa LBJ..Kaman è morto???

  38. alby_gini scrive:

    ribadisco quello che dissi 6/7 mesi fa: se lebron fosse andato ai clippers ora avremmo un’altra squadra a puntare i piani alti della west coast

  39. kahuna scrive:

    mail
    ma infatti sta cosa non me la spiego…a inizio anno sembrava avesse messo su qualche movimento…è invece…
    io di contraltare ad howard cito sempre stat…
    ad inizio carriera anche lui era un animale atletico devastante…poi, eci siè messo anche un infortunio che poteva essere devastante, ha messo su movimenti da post e tiri dalla media…
    ora sta a griffin decidere cosa fare della sua carriera

    su howard difensore…beh…continuo a non considerarlo tale, ma è una mia idea…la stoppata conta niente nell’esser difensore…conta il saper portarel’attaccante dove vuole la difesa…ricordo lo scorso anno contro i celtics, uno sheed che porta DH a scuola e lo stoppa senza saltare perchè ormai howard poteva fare solo quello!!!

    howard è un grande intimidatore difensivo, ma non un grande difensore

  40. sasipunk scrive:

    kahuna

    howard è l’incubo dei penetratori, però è vero la difesa tecnica di sheed è un’altra cosa…cmq attualmente howard è il lungho che in area ti da maggiori garanzie difensive,le stoppate sono sempre 2 punti in meno!

    altro stoppatore pazzesco è mcgee

    • Doff scrive:

      un altro che sta viaggiando a cifre pazzesche è bogut…non avrà il fisico e l’atletismo di howard e mcgee ma stoppa in maniera tecnica e sempre pulita..veramente un bel stoppatore..

  41. Kevin Di Felice scrive:

    Capitolo Griffin.

    Anche ieri 6 assistenze. Per come giocano e attaccano i Clippers, ne potrebbe smazzare 8 a sera di media…

  42. superlacustre scrive:

    bello molto bello vedere squadre che giocano in velocità, ma questo tipo di gioco non paga quasi mai…

  43. kallicrate scrive:

    dunca 97-98 SAS 82 82 39.1 0.549 0.000 0.662 3.3 8.6 11.9 2.7 0.7 2.5 3.40 3.10 21.1

    griffin 10-11 LAC 37 37 37.3 0.518 0.571 0.601 3.8 8.8 12.7 3.4 0.7 0.7 2.7 2.9 21.8

    griffin tira un po peggio pero in decisamente meno tempo fa un assist un rimbalzo e mezzo punto in piu. La grande differenza son solo le stoppate e la tecnica difensiva ma son sicuro che con l’esperienza anche quelle verranno…

  44. phillyeagle76 scrive:

    Su Griffin… Allora non è vero che chi si ferma una stagione poi rimane un rottame per tutta la carriera… Vero Oden?!?!?!?
    Su LeBron… Io non capisco chi è PRO e chi è CONTRO… Chi lo difende sempre, se tifa Heat, spero che ne ricavi soddisfazioni che grane! Chi lo critica sempre: ma vi ha trombato la morosa che ce l’avete così con lui? Tifate la vostra franchigia del cuore e, se avete la fortuna di competere per il titolo contro gli Heat batteteli sul parquet.

  45. gybbyr scrive:

    Cosa leggo!!! Griffin non ha movimento? Ma le guardate le partite dei clippers o guardate solo gli highlights?

    Griffin pur essendo cosi giovane ha gia un bel movimento; se ha la testa di voler imparare non ce n’è per nessuno

  46. Hanzo scrive:

    Dai Postino,tifiamo tutti per te…
    Il prossimo anno la facciamo noi due la scommessa…Se vuoi la prendo io la sfida più difficile da realizzare,così magari ci potrai deliziare con un tuo nickname-sfottò (lo sappiamo tutti che lo tieni in canna da diverso tempo…)

  47. sasipunk scrive:

    bogut da 2 anni sta giocando molto bene, rispetto al passato in particolare…sicuramente è un centro affidabilissimo, potrebbero farci un pensierino i celtics data l’età avanzata di KG JO e shaq..

  48. alert70 scrive:

    Griffin è un rookie. Paragonarlo a TD è arduo se non ingeneroso per entrambi. TD era un giocatore fatto e finito con una vera carriera al college. Griffin e in working progress. I lampi sono abbaglianti, la costanza punti/rimbalzi è notevole ma deve crescere. Crescerà, poi spetterà a lui capire che deve farlo per diventare un stella.

    Fossi ai Clippers non cederei Kaman. Se hanno una possibilità di raggiungere i PO devono avere nel roster Chris. Non posso pensare di mettere per 35 minuti in quintetto il duo Griffin/Jordan. Sarebbero punti deboli a vantaggio degli avversari. Se Griffin riuscirebbe col talento a fare la sua parte Jordan verrebbe battezzato alla grande sfruttandone i suoi immensi limiti. Un Kaman invece darebbe solidità in attacco e permetterebe a Jordan di ritagliarsi il suo ruolo ovvero partire dalla panca per 15 minuti di energia.

    Quindi se fossi nella dirigenza valuterei il da farsi. Se all’ASG lke possibilità di fare i PO fossero concrete allora lo terei altrimenti si potrebbe scambiarlo. Sono sempre dell’idea che se hai un compagno di talento lo devi “sfruttare” in allenamento per carpirne i segreti e dare il tempo al giovane di crescere.

  49. Wade1984 scrive:

    Ciao a tutti, vi leggo sempre anche se non scrivo quasi mia, ma stavolta ho dovuto intervenire, perchè non ne posso letteralmente più di stare a sentire SEMPRE SEMPRE SEMPRE SEMPRE SEMPRE le stesse menate sui Miami Heat.

    Mi riferisco in particolare a Giulio, penso che abbiano capito ormai persino i muri di casa mia (non di casa tua) quello che pensi sugli Heat, ma scusa ma a un certo punto non ti stanchi di ripetere le stesse cose? Segnano solo quei tre, ai playoff così non si vince, i lunghi sono scarsi… Cxxo abbiamo capito, basta ti prego… Io capisco che gli Heat suscitino in molta, tantissima gente una grande antipatia per quello che è successo quest’estate, ma non è il caso dopo un pò di finirla?

    Poi in ogni caso, io non sono di questo parere (per quello – poco – che possa contare). Mi viene da ridere sentir dire che segnano solo quei tre.. chi deve segnare 30 punti? Chalmers, Arroyo o Jones??? No dimmi un pò… Penso (e ripeto la citazione) che anche i muri di casa mia sapessero fin da inizio stagione che quei tre avrebbero fatto il 75-80% dei punti della squadra. Tu pensi che così non si vince, io penso il contrario perchè come dice Gallo=Bird se Wade e James iniziano a scaldarsi hai voglia a dire che segnano solo loro, questi sono due che secondo me – potenzialmente – possono metterti 50 (non 40: CINQUANTA) punti a testa in una gara di playoff, soprattutto se si sentono criticati o attaccati come sta accadendo adesso.

    Poi tu dici che non basterà per vincere, può essere certo, ma ricordati che vince uno solo a fine anno (non è come nel calcio qua in Europa che uno vince il campionato, uno la Champions, uno magari l’Europa League o la coppa nazionale, insomma hai tanti obiettivi, più o meno importanti). Qui ce n’è solo uno, e vista la presenza di squadre come Lakers, Celtics, Spurs (che roba ragazzi…), Magic non è certo che Miami vinca, ma questo non significherà automaticamente che tutti i tuoi discorsi siano stati giusti. Sai, puoi perdere a gara 7 con Boston, a gara 6 coi Lakers semplicemente perchè hanno giocatori forti, perchè sono stati un pò più bravi, non perchè a Miami segnano solo quei tre.

    Comunque, per quello che può valere la mia opinione, io dal luglio scorso che sostengo che questa squadra nmon avrebbe vinto, però la speranza, vista anche l’inizio di questa stagione, mi rimane sempre per quest’anno. Ti dico solo una cosa: fidati che se Miami incontra Chicago, è 99-1 per gli Heat, con tutto il rispetto per gli ottimi Bulls di quest’anno. Forse non hai ben presente chi sono Wade e James, lunghi o non lunghi.

    E a proposito di lunghi, certo non è il nostro reparto forte (eufemismo) ma chiudo dicendo che sono MOLTO ma molto contento di come sta giocando Bosh (ma io personalmente non avevo MAI avuto dubbi) giocatore che dopo aver segnato 22 punti di media per 5 anni di fila è stato fatto passare dallla maggior parte della gente sapete come? come UNA VERA E PROPRIA SEGA. Questo è quello che a me ha dato fastidio. sarò pazzo ma io preferisco avere lui che giocatori comunque ottimi come Stoudemire o Boozer.

    Vedremo come andrà a finire ma che sia chiara una cosa: non penso assolutamente che Miami abbia il titolo già in tasca, prima che qualcuno dovesse rinfacciarmelo se mai dovessimo perdere in un’eventuale finale di conference o finale NBA. Le mie ragioni le ho spiegate.

    Scusate per la lunghezza del mio intervento, ciao a tutti.

  50. sasipunk scrive:

    alert

    concordo anche perchè avere 3 lunghi come jordan,griffin e kaman credo sarà un lusso notevolissimo tra un paio di anni…col barone ritrovato, e gordon e una panca con bledsoe,gomes si potrebbe puntare almeno ai PO…ma si sa, sono i clipeprs!marco con jordan wade lebron e bryant potrebbero vincere qualcosa!

  51. kahuna scrive:

    wade1984
    preferisci bosh a stoudamire????
    auguri!

  52. Wade1984 scrive:

    Kahuna, grazie… speriamo bene….

  53. GiangioTheGlide scrive:

    @delsa
    guarda che hai mirato al bersaglio sbagliato!
    Io questa estate non ho detto una parola
    e solo oggi mi ha stupito che proprio dopo quello che ha scritto ieri
    oltre ad aver perso ha anche rischiato di farsi male…
    Per il resto, Io sono l’ultimo ad aver detto qualcosa, a partire da Michael Jordan in giu…

  54. DonPippo scrive:

    Stavo rivedendo i Condensed in pausa pranzo: nessuno ha notato (tranne l’allenatore dei Bucks) il “Quinto” Tempo di MacDyess in una delle azioni finali?? Capisco il tutelare lo spettacolo ma se non fischiano queste cose siamo veramente alla frutta!!

  55. abitato d'altra gente scrive:

    Griffin

    a me ricorda karl malone come impatto sulla partita, TD, per quanto mettesse insieme numeri simili, ha un impatto molto diverso sulla partita e che le statistiche non diranno mai. però non ha la potenza di BK, che invece aveva malone che segnava molti dei suoi punti grazie al play, come con gli alley oop del barone..

    chissà che i clips non riescano a risollevarsi, il talento c’è, se riescono a seguire l’esempio di OKC

  56. big "O" scrive:

    Paragonare Griffin a Duncan dalle sole statistiche è francamente ridicolo: Duncan, già da Rookie, giocava un basket celestiale in entrambe le metà campo, facendo una miriade di cose che non vanno mai nel tabellino. Griffin ne deve imparare di cose prima di poter essere paragonato a Duncan, anche solo per il fatto che le loro caratteristiche li rendono due giocatori completamente diversi.

  57. alert70 scrive:

    sasipunk

    Ho sempre la sensazione che questi vogliano monetizzare. C’è uno buono buono, bene ci liberiamo di quello che era buono prima. Insomma se vuoi vincere nella NBA non puoi non circondarti di talento. Vista la penuria di centri con le mani buone cedere Kaman per far spazio a “Jordan” mi sembra una follia.

    Ovviamente sto facendo i conti senza l’oste ma la sensazione che vogliano fare a vaccata c’è. Già ora non sono così lontani dai PO, 6 gare di distacco, se rientra Kaman la qualità su i due lati del campo non calerebbe, anzi. Quindi da amante del basket spero che Sterling e il GM si leghino le mami i piedi e si coprano gli occhi finio alla fine della stagione. Intanto gli incassi decollano e la gente affolla lo Staples.

  58. michele scrive:

    duncan aveva anche al suo fianco un certo david robinson a insegnargli tante cose. e un allenatore come pop, e una squadra che l’anno dopo avrebbe vinto il titolo. adesso arriva iyw ad accusarmi di lesa maestà, ragazzi portatemi le arance in carcere eheheeh

    • alert70 scrive:

      Aveva dei compagni all’altezza, un coach vero ma si portava dietro un bagaglio tecnico di primissimo livello. Lo sapevano tutti nella NBA che TD non era uno qualunque e che sarebbe emerso in qualunque team. Troppo talento. Certo avere Robinson ha aiutato.

      Al processo dovresti cavartela…..

    • mad-mel scrive:

      Probabilmente david robinson gli poteva insegnare come perdere e cagarsi sotto contro quelli piu forti….

  59. TracyMcGrady scrive:

    Accidenti, una cosi bella giornata con discussioni variegate su diversi argomenti riguardo ai quali ci tenevo a dire la mia…e poi all’improvviso parte una polemica sulla scarsità esagerata di Dwight che mi stizzisce un pò, da tifoso Magic…
    Ma non parlerò di Orlando, non voglio dire nulla perchè ci mancherebbe che non possa starci una sconfitta a New Orleans, vediamo cosa succede stanotte a OKC contro Durant e Westbrook.

    Kahuna

    Ho dato un’occhiata a GSW-LAC domenica sera su Sportitalia, io nn vedo molto per ora in Griffin a parte un atletismo spaventoso. Gli ho visto provare un jumper dalla media finito sul ferro. Però non mi sembra uno sprovvisto di tecnica, ci lavorerà su e sono certo che verrà fuori un giocatore completo.
    Ne approfitto per quotare chi sostiene Dorell Wright come MIP, il ragazzo segna con facilità, ha un fisico alla McGrady anche se dotato di molto meno talento e gioca efficacemente sia in guardia che in ala piccola. Però aspetterei a vedere cosa fa nelle prossime due stagioni, qualche dubbio che mi faccia la fine di Bobby Simmons ce l’ho…

    NBA sempre più piena di atleti, a leggero discapito della tecnica.
    Prima parlavate di stoppatori e gente che ha soprattutto tanto atletismo.
    Il più disarmante che vedo in giro è DeAndre Jordan, mamma mia ragazzi che macchina del futuro che è quell’uomo…

  60. abitato d'altra gente scrive:

    stavolta il contratto da scaricare sarebbe il barone, se trovassero un sostituto giovane e di talento (harris?) potrebbero pescare il jolly..poi chissà, con la rinegoziazione della prossima estate cambieranno un sacco di valori può succedere di tutto

  61. dwyanewade32008 scrive:

    Duncan-Griffin no vi prego..le cifre non sono tutto,i clippers sono una squadra perdente,anche Z-Bo fa 23+11 ciò non significa che possa essere paragonato alla miglior ala grande della storia del gioco..
    Ve lo dico chiaramente,stiamo cagando fuori,Griffin a me piace(e tanto aggiungerei) ma il paragone con Duncan ad oggi è forzato,tanto forzato,troppo..
    E poi che ve lo dico a fare,come caratteristiche di gioco siamo agli antipodi.
    Griffin grande mobilità,atletismo spaventoso e aggressività,tecnica che definirei puerile(per non andarci più pesante)e difesa quasi inesistente.
    Duncan già dal primo anno repertori di finte/movimenti in post impressionante,già al suo primo anno era la migliore ala grande della lega tanto che migliorò gli spurs che,da peggiori della lega che erano,in due anni arrivarono al titolo col TD21 già mvp delle finali.
    Attaccante infallibile,difensore pressochè unico nel suo genere,continuità di rendimento che definire pazzesca è un eufemismo,è più appropriato irreale come termine.A tutto questo aggiunge una mentalità vincente,una superstar che si mette in tutto e per tutto(e aggiungerei per tutta la sua lunga e vincente carriera) a servizio della sua squadra,un grand’uomo fuori dal campo,mai una stronzata ,mai una volta fuori dalle righe.
    Scusate,ma non possiamo scrivere qualsiasi cagata ci venga in testa.
    Griffin per ora paragoniamolo a Stoudemire,e gli va di lusso,ha ancora tanto da dimostrare,abbiamo visto tanta gente fare 20+10 in contesti perdenti,non sparatevi le pippe per due schiacciate.
    Se dovrà scoppiare scoppierà,ma Duncan lasciamolo stare,stiamo parlando di tutt’altra minestra.

    • alert70 scrive:

      In realtà si parla di prospettive e di numeri. Lo sappiamo tutti che le cifre contano fino ad un certo punto.

      Certo scaricare il Barone bene ma non Kaman. Ripeto un concetto: se andassero ai PO il duo Griffin/Jordan sarebbe in netta difficoltà. Sarebbero battezzati e unita all’inesperienza verrebbero fatti cestisticamente a pezzi al di là dei numeri.

  62. michele scrive:

    “tanto che migliorò gli spurs che,da peggiori della lega che erano,in due anni arrivarono al titolo col TD21 già mvp delle finali.”

    wade, guarda che gli spurs l’anno prima avevano giocato senza robinson infortunato e avevano fatto uno spudorato tanking per arrivare in prima fila al draft, venendo premiati da una delle più grandi botte di culo della storia……il nucleo di quella squadra era molto forte, da playoff e opvviamente un fenomeno come duncan si trovò benissimo in quel contesto.

  63. sasipunk scrive:

    alert

    bang che congiuntivo :D…capitato spesso anche a me, è la fretta di scrivere eheheheh

    “Se Griffin riuscirebbe col talento a fare la sua parte Jordan verrebbe battezzato alla grande sfruttandone i suoi immensi limiti”

    • alert70 scrive:

      Non mi ero accorto della cappellata. Scrivo in fretta e furia senza rileggere!!!! Abbiate pietà…..ehehehehehe

      Al di la di questo condividi il concetto?

  64. mav scrive:

    x chi dice ke LBJ sia piu completo di kobe e wade nn sono d’accordo…è piu completo numeri alla mano xke fa gli stessi punti e a qlk assist e rimba in piu..ma per qnt riguarda la completezza intesa come ”giocatore completo” ossia tiro,tecnica,creativita,fondamental ecc io lo vedo dietro e nn di poco agli altri 2…ora ke ha 26 anni tutte le sue lacune nn si notano…riparliamone qnd avra l’eta di kobe,qnd il suo potenziale fisico calera…voglio vedere se fara gli stessi punti di kobe…lebron nonostante il super fisico nn ha un movimento spalle a canestro,fa spessissimo passi ke nn gli fischiano,idem i falli in attacco…è un fenomeno,nessuno lo discute ma tra qlk anno lo vedo molto limitato….kobe nonostante nn sia piu il super atleta di 7-8 anni in fa in cui decollava sopra gente come duncan,robinson,sabonis e compagnia riesce grazie alla sua infinita capacita di crearsi un tiro,ancora a viaggiare a 25 punti a partita ed essere tra i migliori marcatori nba(sempre con 4-5 minuti in meno di gioco)nonostante i 6-7 anni di differenza rispetto ai vari durant,rose ecc…cmq mi sembra ke piano piano stia recuperando forma e gambe…la schiacciata contro chicago mi sembra,lo dimostra..molto spettacolare e devi essere atleticamente messo bn x farla…poi nn scordiamoci ke kobe negli ultimi 3 anni ha giocato piu di 300 partite,tutte da leader percio ci sta ke abbia bisogno di qlk mese x recuperare…lebron e wade a qst ritmi nn ci hanno mai giocato;anzi si forse wade ke infatti nel 2007 si è rotto…tornando al discorso sulla completezza vedo wade piu simile a kobe,cioe un giocatore ke riuscira a fare punti sempre e cmq anke qnd il fisico lo abbandonera xke negli anni si è costruito un ottimo jumper e qlk movimento spalle a canestro…x chi si ricorda il jordan dell’ultimo 3peat nn era piu qll ke schiacciava da ogni posizione ma era,come lo è kobe oggi,qll ke si costruiva i canestri grazie alla sua tecnica e ai terrificanti jumper dalla media

    leggete e ditemi se siete d’accordo cn me

    • gilli scrive:

      “ma per qnt riguarda la completezza intesa come ”giocatore completo” ossia tiro,tecnica,creativita,fondamental ecc io lo vedo dietro e nn di poco agli altri 2” sono daccordo con te. quello che intendevo dire è che indubbiamente può giocare come play guardia e ala piccola indistintamente. e mi risulta che all’occorrenza pure l’ala grande. Gli altri 2 no. intendevo questo.
      Condivido anche l’analisi sulla tecnica pura nel senso che penso sia probabile che quando non sarà supportato dal fisico possa fare la fine di un Carter (FATTE LE DEBITE PROPORZIONI e tutti i distinguo del caso). Nel senso ke MJ e KB hanno cambiato il loro modo di giocare contando su una tecnica superiore.

    • mad-mel scrive:

      Parole sante mav!! La carriera di lebron sarà molto piu breve di quella di kobe, hai ragione voglio vedere se lebron dopo i 30 entrerà nelle aree come un camion come fa adesso…

  65. abitato d'altra gente scrive:

    mav

    aggiungerei che sui 48min KB è il miglior marcatore NBA, ma i gusti son gusti e il cuore a volte porta a non vedere alcuni difetti, magari io stesso con KB che per me rimane superiore a tutti (ma sono un grande estimatore di PP, altro giocatore che spesso fa la cosa giusta per vincere)

  66. dwyanewade32008 scrive:

    michele

    So che Robinson era infortunato,ma l’impatto di Duncan in quella squadra è completamente fuor di dubbio.
    Il mio discorso fila,e tanto.

    alert

    Anche come prospettive rimaniamo comunque agli antipodi.

    • michele scrive:

      si ma tu hai detto che duncan ha portato una sqiadra scarsa in due anni al titolo- e non era affatto una squadra scarsa, proprio come non lo erano i tuoi Heat l’anno in cui sono arrivati ultimi ( anche li con il giocatore franchigia infortunato e con un tanking vergognoso, solo che vi è andata male perché avete pescato beasley e non rose). di duncan da rookie ho visto solo una partita l’anno scorso su NBA TV. già fortissimo e con tutti i fondamentali in bella mostra, ma vedevo anche compagni molto forti a cominciare da robinson che certamente hanno facilitato il suo compito. le torri gemelle le chiamavano mi pare.

  67. Hanzo scrive:

    mav

    Se devo scegliere un realizzatore scelgo certo Kobe…Oramai ha raggiunto una varietà di movimenti/soluzioni che solo un altro paio di giocatori (Melo e Durant) si possono permettere (se possono farlo).

    Come All arounder (e credo di questo si parlasse) mi prendo James.Direi che è migliore di Kobe a rimbalzo,come assist-man (sia come visione di gioco relativa al passaggio sia come propensione allo stesso),un migliore stoppatore ed un migliore atleta in senso assoluto.
    In fase difensiva (specialmente 1vs1) vado con Kobe,anche se la freschezza di LeBron direi che possa aiutarlo maggiormente in un contesto difensivo di squadra.

    Con Wade il discorso è pressocchè lo stesso,con qualche piccolissima variante (direi che la differenza atletica è meno visibile;Wade non ha capacità offensive varie come Kobe ma credo sia un miglior realizzatore di James comunque…)

  68. flash scrive:

    cmq notavo come ci sono sempre due pesi due misure nella top10 di NBA.com.
    La stoppata di Bledsoe su James non è neanche al numero 10….semplicemente è come se non fosse mai esistita. Invece quella su Chalmers (cioè un giocatore qualunque) è presente….
    La avesse fatta lo stesso James una giocata difensiva del genere, o Bryant o Durant sarebbe stato numero 1 senza se e senza ma….ridicolo.

  69. mav scrive:

    hanzo

    siamo d’accordo..condivido..il mio discorso era semplicemen x distinguere giocatori ke si basano sul proprio fisico e altri sulla tecnica…è cm paragonare shaq con jabbar…2 super giocatori,nn saprei chi scegliere sinceramente…forse prenderei shaq…però c’è una grossa differenza tra i 2..jabbar anke a 35-40 faceva la differenza…shaq ha 35 ha smesso di farla…tutto xke kareem aveva tecnica

    cmq ho controllato e kobe dal 2008 in poi ha giocato circa 340 partite ufficiali alle quali vanno aggiunte le amichevole e ovviamente l’olimpiade…ragazzi siamo quasi a 400 partite…solo uno con un ”talento” fisico e una voglia di allenarsi e migliorare come ha lui possono riuscirci…siamo praticamente a una partita ogni 2 giorni e poco piu…giocate a quei livelli poi…è normalissimo sia stanco anke xke qst anno ha saltato parte della preparazione

  70. Hanzo scrive:

    mav

    Certo per carità,però avevi scritto che come fondamentali era inferiore e non di poco.
    Intanto,direi che se questo è assolutamente vero nei confronti di Kobe,non lo è per DW3. Non vedo queste doti tecniche superiori di Dwane su LBJ,od almeno non così evidenti.
    E poi ricordiamo che LBJ ha 26 anni,Kobe 32.C’è ancora tanta possibilità di migliorare (non fino al livello del Bisteccone,forse).
    Infine:non sono così sicuro che a 32 anni LBJ non faccia la differenza.Anzi,secondo me sarà sempre dominante.

  71. big "O" scrive:

    Michele: Se è per questo voi quell’anno faceste un tanking ancora peggiore, dato che se non sbaglio vinceste 16 (!!!) partite, ancora meno degli Spurs, per poi, come spesso capita, prendervela in quel posto dato che non pescaste nè la prima nè la seconda posizione. Poi andaste a piagnucolare dal nostro Popovich offrendogli tutta la squadra in cambio del primo pick. Ma il vostro pride quell’anno dove era finito? hehe

  72. Wilkoss scrive:

    Un’ottima disamina quella di Mav, ed effettivamente la differenza è tutta lì.. Wade ha un bagaglio leggermente più vario di LBJ che rimane comunque un fenomeno.
    In assoluto credo che Kobe sia un gradino sopra, al di là dei mezzi tecnici, per la “testa”, egoista si, ma molto molto agonista e capace come nessuno di gestirsi.

    P.S. l’altro giorno pensavo ai 48 di Lebron nei playoff vs Detroit, che spettacolo!

  73. big "O" scrive:

    Mi correggo: 15 vittorie! allora, di chi fu il tanking vergognoso?

  74. Alfredo scrive:

    Discorso Clippers: il barone per quel che guadagna dovrebbe sfornare queste prestazioni ogni sera, peccato per la partenza ad handicap, ma avere due giocatori di quel livello fa guardare al futuro con ottimismo! gli heat non si può pretendere che difendano ogni sera, del resto la vetta è ormai vicina, e il calendario non è stato favorevole fino ad ora, inevitabilmente lo sarà nella seconda parte! lakers con la classica partita da regular, i soliti warriors che giocano a chi ne fa di più e se becchi l’avversario con più talento tendi a soccombere!
    Postino
    per piacere evita scommesse..ahahahaha
    gallo
    andrea bene ieri, ma chi lo ha criticato fin qui non lo fa certo per partito preso, e chi lo elogia dovrebbe fare lo stesso

  75. michele scrive:

    se guardi l’organico dei celtics nel 96-97 capirai che era una squadra da 20 vittorie massimo. il miglior elemento era un rookie, antoine walker. e l’ultima partecipazione di boston ai playoff datava 1995, raggiunti peraltro con record di 35-47. anni di decadenza pura dopo la mazzata della morte di reggie lewis.

    gli spurs invece sono stati una delle squadre più dominanti a ovest nei 5 anni precedenti a quel draft. nel 1995 pure miglior record della lega. avete avuto insomma la botta di culo della vita, godetevela ancora perché non dureranno a lungo quei benefici e irripetibili influssi. Sì, invece noi ce la siamo presa in quel posto, anche nel 2007 se per quello, peccato che 12 mesi dopo eravamo campioni eheheh

  76. alert70 scrive:

    Va a periodi. Se hai una squadra scarsa e sai che al draft arriva quello buono buono allora inizi a giocare come in pre season sperando di pescare la pallina giusta. Poi accade che i Bulls abbiano un culo pazzesco a prendersi la prima di Rose. Il bello del draft è proprio questo: puoi giocare volutamente da schifo per poi rimanere a bocca asciutta.

    Gli ultimi esempi sono lampanti: Kings (Evans al posto di Griffin) e i Nets (non me lo ricordo neanche per Wall).

    Big O

    L’orgoglio si sbandiera se ce da vincere o se sai di avere delle chance. Ricordo i mitici Celtics specie fine anni 90 e di uno sconsolato Pierce che giocava con degli zoombie, 2006/07 (probabilmente divideva la stanza con OLOWOKANDI!!!!). Annate di orgoglio assoluto!!!! E’ normale che sia così. Tra 2/3 anni vedremo i Celtics arrancare e “lottare” per la lottery oppure mi sbaglierò e domineranno per altri 10 anni.

  77. alert70 scrive:

    .. nel prendersi…

  78. Jack scrive:

    Su questo sito Bargnani è stato chiamato spesso Olowokandi, ora che lo vedo giocare così vi chiedo “Secondo voi è più forte lui o Aldridge? Chi ha più margini di miglioramento?”

    Io, nonostante i tanti difetti, preferisco il Mago!

    Chissà come sarebbe stata la sua carriera se fosse stato scelto alla 2, con meno pressione ed in una buona squadra come Portland, dove avrebbe gicato Ala Grande in un contesto da Playoff.

  79. kgiuseppu scrive:

    parlare di margini di miglioramento per un giocatore che sta da 5 anni nella lega e gioca più o meno sempre nello stesso modo mi sembra un po’ forzato…

  80. inyourweis scrive:

    beh, si, tanking sia si Spurs che dei Celtics…vero che i Verdi avevano un organico ridicolo, vero anche che gli Speroni partirono 3-18, quindi nn è che iniziarono a perdere tanto per andare in lotteria…un’annata senza Robinson, con Elliott e molti altri a mezzo servizio, anche spremendosi facevano 25W…quindi nn vedo differenza coi Celtics, nè con i Cavs che nel 2002-03 fecero davvero i salti mortali per vincerne solo 15…

    Michele

    Non ti preoccupare, Robinson era sostanzialmente il mio giocatore preferito, e per molti versi lo è ancora. Peccato la testa, come talento nn ci sarebbero stati Jordan, LBJ o Magic che tenessero

  81. Alfredo scrive:

    Certo jack, il grande rimpianto dei blazers non sono i cronici problemi di Oden e la sfiga perenne che li perseguita, ma la sfortuna di essere stati anticipati nella scelta dai Raptors! metti Andrea al posto di Lamarcus e vedrai cosa ne viene fuori, parleremo di un’altra storia, i blazers sicuramente qualche titolo nba lo avrebbero portato a casa, giusto? ecco, quando parlo di partito preso, questo è il classico esempio! Lamarcus non è un fenomeno, Andrea non lo è, mettetevelo in testa

  82. Alfredo scrive:

    …parleremmo sorry

  83. gallo=bird (1-12-2008) BAOGB (24*-15-7-16-17) scrive:

    ragazzi io sono il primo a dire che di rookie come blake griffin in questi ultimi 10 anni non si sono visti.
    non ci sono lebron,anthony,rose,stoudemire,cp3,francis e gasol che tengano…

    però con duncan andiamoci piano.
    ok che il caraibico arrivò in nba dopo che si era sparato 4 anni di college,ok che fu fortunato ad arrivare in un contesto come gli spurs piuttosto che in un contesto stile clippers.
    però parliamo sempre di un giocatore che già al suo primo viaggiava sui 20+10 in una squadra da oltre 50 vittorie.
    inserito addirittura nel primo quintetto nba…

    poi non esageriamo a definire quel duncan come la miglior ala grande della lega.
    nella stagione 97/98 quello status apparteneva ancora a karl malone,mentre a partire dalla stagione successiva,mvp o non mvp,king karl fu superato sia dal caraibico che da kevin garnett…

    comunque su blake griffin niente da dire,soprattutto ora che anche i risultati di squadra cominciano ad esaltare le sue prestazioni individuali…

    d’accordo che come impatto sul match può ricordare karl malone,anche per struttura fisica.
    però oggi come stile di gioco lo vedo più simile allo stoudemire di qualche anno fa.
    poi si parla sempre di ricezione in movimento o statica.
    se un howard da questo punto di vista è migliorato poco, esiste uno stoudemire invece che è riuscito a progredire molto nella sua carriera.
    quindi andiamoci piano a definirlo il nuovo howard da questo punto di vista…

  84. gallo=bird (1-12-2008) BAOGB (24*-15-7-16-17) scrive:

    iyw

    non esageriamo dai…

    come talento nella sua epoca restando nel suo ruolo gli preferisco sempre un olajuwon…

    the dream rispetto all’ammiraglio era un atleta leggermente inferiore,ma aveva una tecnica quasi irreale per un pivot…

  85. sasipunk scrive:

    alert

    sono d’accordo su tutto, tranne che sul congiuntivo( eheheh)..anche se il abrone adesso sta giocando bene, quindi non punterei ad una sua cessione se continuasse a giocare cosi, ma sterling è pidocchio

  86. sasipunk scrive:

    iyw

    ultimamente perdi colpi, prima dici che lbj si comporta in maniera normale rispondendo agli insulti dei tifosi(allora la serie A dovrebbe essere un continuo insultarsi tra tifoserie e giocatori) e poi dici che robinson ha più talento di magic…è l’erba dell’europa dell’est :D?

  87. gallo=bird (1-12-2008) BAOGB (24*-15-7-16-17) scrive:

    sasipunk

    quoto iyw quando dice che robinson era un talento pazzesco,ma non certamente superiore a quello dei vari jordan e magic.
    però certamente mentalmente aveva dei limiti evidenti.
    prima che duncan arrivasse agli spurs aveva sempre quel “vizio” di scendere di livello ai playoff rispetto alla regular season.
    ok che era solito disputare delle regular season di livello mostruoso,però certi suoi cali ai playoff erano inspiegabili…

    comunque è stato uno dei pivot più completi.
    grande attaccante ma anche grande difensore,rimbalzista e stoppatore.
    diciamo che gli spurs,prima dell’arrivo di duncan,dipendevano esclusivamente da lui,quindi vivevano e morivano a seconda del suo rendimento…

    detto questo,anche olajuwon,pur mentalmente molto più solido,da questo punto di vista non era perfetto.
    dico questo,semplicemente basandomi sul fatto che il biennio 94/95 l’avrebbe potuto ripetere più volte nel corso della sua carriera.
    non tanto a livello di titoli,visto che sulla sua strada si sarebbe ritrovato un certo cannibbale col 23,ma per rendimento avrebbe potuto dominare molto di più di quanto è riuscito a fare…

    dell’epoca jordan,i più continui oltre a lui sono stati sicuramente i due dei jazz,stockton e malone.
    mentre i vari olajuwon,barkley,drexler e ewing hanno avuto anche periodi di leggero calo di rendimento…

  88. gallo=bird (1-12-2008) BAOGB (24*-15-7-16-17) scrive:

    certo che ad un certo punto degli anni 90,magari non vedevi tra gli esterni duelli come kobe vs lebron o kobe vs wade,ma ti dovevi “accontentare” di un jordan vs drexler o un jordan vs miller.
    però nel ruolo di pivot era semplicemente uno spettacolo.
    olajuwon,ewing,robinson,shaq,mourning,mutombo ecc.

    uno che probabilmente ha avuto picchi di rendimento inferiori a quelli dei migliori è stato ewing,però è anche vero che negli scontri diretti difficilmente l’ex pivot dei knicks andava sotto,questo con chiunque.
    il miglior olajuwon riuscì a vincere nettamente il duello con shaq e soprattutto robinson nelle serie del 1995,mentre l’anno prima alle finals con ewing fu molto più equilibrato il duello.
    lo stesso shaq,nei suoi primi anni nba,spesso era solito subire vere lezioni di basket dal pivot dei knicks…

    ache nel ruolo di ala grande si vedevano sfide leggendarie,su tutti naturalmente barkley vs malone.
    ma vorrei ricordare che nella stagione 95/96 il migliore del ruolo fu un certo shawn kemp,testa di cazzo come pochi,ma anche un talento impressionante,semplicemente una guardia nel corpo di un ala forte.
    difatti quell’anno in finale di conference contro i jazz vinse serie e scontro diretto contro malone.
    lo stesso rodman nelle finals di quei anni soffrì molto più kemp rispetto a malone…

  89. michele scrive:

    beh shawn kemp nel 96 era una bestia, guardate qua

  90. michele scrive:

    per non parlare di questa su pippen, sempre nelle finali 96.

  91. gallo=bird (1-12-2008) BAOGB (24*-15-7-16-17) scrive:

    michele

    eh si,quel kemp era un animale da parquet…

    comunque se davvero qualcuno vuol paragonare gli heat di oggi con qualche squadra del passato,direi che bisognerebbe andare a cercare i rockets 1996/97,quelli di drexler,barkley e olajuwon…

    ovviamente quello era un trio diverso rispetto a quello attuale degli heat,però anche quella squadra ricordo che dipendeva molto offensivamente dal trio e in più anche quei rockets erano tutt’altro che una versione indimenticabile se si parla di gioco corale.
    anche se in realtà bisogna chiedersi se si è mai visto giocare un grande basket ad una squadra allenata da tomjanovich…

  92. bodiroga scrive:

    Se devo fare una classifica dei rookie più dominanti del decennio 2000-2010

    1) Blake Griffin ( beh le cifre dicono questo, l’impatto idem, è da AllStarGame)
    2) Carmelo Anthony (21 di media, playoff, vero R.O.Y 2004)
    3) LeBron James (20+5+6 al primo anno, caso più unico che raro, peccato il record della R.S)
    4) Dwyane Wade (R.S sottotono rispetto ai due sopracitati, ma già decisivo nei playoff)
    5) Derrick Rose (Ottima stagione regolare, pazzesca serie contro i Celtics “per un rookie”)
    6) Kevin Durant (Basse percentuali, ma sprazzi di talento immenso, e son sempre 20 pt a gara)
    7) Amare Stoudemire (Liceale che è arrivato un pò silente, ma energia sul campo senza eguali)
    8) Pau Gasol (Molto esile, ma le mani da pianista erano già quelle, rookie tecnicamente pronto)
    9) Chris Paul (Sprazzi di classe, uno dei play più forti sin dal primo anno)
    10) Manu Ginobili (R.S un pò così, ma tutti sottovalutano i suoi playoff 2003, già importante per i meccanismi Spurs e come al solito VINCENTE)

  93. gallo=bird (1-12-2008) BAOGB (24*-15-7-16-17) scrive:

    bodiroga

    metterei prima rose di wade…

    il wade rookie fece molto bene,già allora riuscì ad elevare il proprio livello di gioco tra r.s. e playoff.
    diciamo che difficilmente si riesce a trovare un giocatore così migliorato tra primo e secondo anno come è riuscito a fare wade…

    probabilmente l’inserimento di ginobili in questa top ten è un pò forzato,però va detto che l’argentino fin da subito ha cambiato quella squadra,portando agli spurs quel tocco di imprevedibiltà che tanto era mancato gli anni precedenti…

  94. dontrythis@home scrive:

    “comunque se davvero qualcuno vuol paragonare gli heat di oggi con qualche squadra del passato,direi che bisognerebbe andare a cercare i rockets 1996/97,quelli di drexler,barkley e olajuwon…”

    totale rispetto per i 3 qui sopra.. ma paragonare il trio attuale a un trio che fa quasi 120 anni in quattro… lo trovo abbastanza inadatto

  95. gallo=bird (1-12-2008) BAOGB (24*-15-7-16-17) scrive:

    su gasol poco da dire,il gasol rookie era talmente forte che abbiamo dovuto poi aspettare altri 3 anni prima di vedere altri miglioramenti da parte sua…

    bastò poco per far rimpiangere a bulls e wizards il fatto di aver scelto brown e chandler prima di lui.
    sono convinto che con gasol in squadra al posto di kwame brown,il rientro di jordan ai wizards sarebbe stato molto più efficace.
    quei wizards con jordan ed hamilton avevano un duo di esterni tra i più forti dell’intera lega,ma in post non avevano praticamente un vero punto di riferimento,cosa che ormai era una triste abitudine per qualsiasi squadra dell’est di quel periodo…

  96. gallo=bird (1-12-2008) BAOGB (24*-15-7-16-17) scrive:

    dontrythis@home

    non ho paragonato quel trio dei rockets al trio degli heat.
    non era solo l’età l’unica differenza.
    ho semplicemente paragonato il gioco di quei rockets con quello attuale degli heat…

  97. gallo=bird (1-12-2008) BAOGB (24*-15-7-16-17) scrive:

    comunque stanotte gara interessante tra heat e nuggets.
    il duello tra melo e lebron si lascia sempre guardare…

    ci ricordiamo tutti l’ultimo duello tra questi due che incredibile spettacolo riuscì a dare…

    • dontrythis@home scrive:

      @ bodiroga

      Io LBJ lo abbasserei… o almeno almeno ci metto evans…

      a livello statistiche siamo li, a percentuali tutti e due han fatto pena da 3pt.

      LBJ avrà qualche vittoria in più di squadra ma aveva un discreto Ilga/Boozer/R. Davis..

      non il top ma manco un Udrih/casspi..

  98. dontrythis@home scrive:

    macchiavello discorso per dire:
    – melo e rose per me son sopra..
    -fuori ginobili – dentro evans

  99. Mamba scrive:

    Ma Lebron gioca?Mi sembra si sia fatto male alla caviglia…

  100. bodiroga scrive:

    dontry

    Non m’interessano le statistiche, ho visto il rookie LeBron e il rookie Evans, vantaggio LBJ con distacco abissale, poi è molto meglio avere in squadra Casspi e Udrih che Boozer (svogliato e in procinto di partire) e Ricky Davis che non è mai stato in grado di distinguere un buon tiro da un cattivo tiro.

    L’ingresso di Ginobili non è dettato da fattori statistici, però questo ragazzo ha giocato una finale NBA con una maturità fuori dal normale ritagliandosi un ruolo non decisivo, ma neanche di comparsa.

    Per quanto riguarda il duello Wade vs Rose, più o meno simile impatto al primo anno, c’è da dire che DW3 soffrì per problemi fisici e fece un rush finale di R.S pazzesco, poi vabbè si possono invertire le posizioni, a favore di Rose parla quella fantastica gara 1 e in generale una serie giocata alla grande. A favore di Wade parla quel buzzer beater in gara 1 in faccia al Barone e la serie vinta da protagonista contro gli Hornets.

  101. dontrythis@home scrive:

    @Bodiroga

    manco a me interessano le statistiche…
    statistiche uguali ma uno lo metto quinto e l’ altro decimo, mica li ho messi a parimerito :D

    Pensavo che le statistiche interessassero a te :D

    cit.
    “LeBron James (20+5+6 al primo anno, caso più unico che raro”

    scusami ma stasera son polemico :-P

  102. bodiroga scrive:

    Ho scritto quello come sintesi di tutto, però devi ammettere che tra il LeBron rookie e il Tyreke Evans rookie non c’è paragone che tenga.
    Poi se devo dirla tutta, a me Evans non piace tanto, sicuramente ha avuto una stagione nel complesso migliore rispetto a Ginobili, però dai a Ginobili i tiri e i possessi che ha gestito Evans, Manu 20 di media NBA gli ha sempre avuti, sin dall’anno del triplete con la Virtus Bologna, il suo grande merito è stato sacrificare le statistiche personali per la causa San Antonio Spurs.
    Poi è un discorso che non si può fare perchè Ginobili è arrivato in NBA già stagionato, però a mio avviso Ginobili periodo 2001-2003 era un giocatore più forte di Tyreke Evans.

    Poi ovviamente, massimo rispetto per la tua opinione. Non ti ho accusato di giudicare i giocatori dalle statistiche, ho solo ribadito che a me i numeri non interessano, poi ovviamente nel caso LeBron rookie, in numeri parlano da soli, anzi senza quel pirla di Ricky Davis avrebbe fatto sicuramente di più.

  103. dontrythis@home scrive:

    @bodiroga

    a me come stile di gioco non piacciono nè James nè Evans, ma non mi sento di escludere quest’ ultimo per il ginobili Rookie.

    Giocatori diversi fra loro che hanno avuto minutaggi diversi iin contesti diversi con ambizioni diverse. Ovviamente la classifica in questione non può che essere moolto soggettiva.

    Più difficile che decidere chi sia più forte fra Magic Bird Jordan Kobe e LBJ..
    discorso affrontato più volte in questo blog che spero di non si riapra dopo il mio intervento

    :-o

  104. dontrythis@home scrive:

    P.S.

    “però devi ammettere che tra il LeBron rookie e il Tyreke Evans rookie non c’è paragone che tenga.”

    Ammetto ;)

  105. bodiroga scrive:

    Comunque allargando il discorso al ventennio 1990-2010:

    1) Tim Duncan (Bella storia diventare campione da top ten assoluta già dal primo anno)
    2) Shaquille O’Neal (Vedi come sopra con un pizzico di maturità cestistica in meno)
    3) Allen Iverson (Scorer devastante sin dalla prima partita, crossover a MJ, 50elli, tanta roba)
    4) Blake Griffin
    5) Arvydas Sabonis (Mancato R.O.Y 1996, rookie 31enne che ha dipinto pallacanestro celestiale dal primo anno)
    6) Carmelo Anthony
    7) LeBron James
    8) Jason Kidd (Nell’elite dei play sin dal primo anno, paga il record di squadra)
    9) Grant Hill (Più o meno come LeBron, straordinario già da rookie nel fare tutto bene)
    10) Alonzo Mourning (Passato in sordina rispetto a Shaq, si è rivelato un rookie molto solido e pronto per l’NBA).

    Kidd Sabonis Hill Mourning

  106. bodiroga scrive:

    Questo pc vecchio sta dando i numeri, quei nomi che ci sono sotto la classifica non centrano nulla.

    dontry

    Si hai ragione, sono classifiche molto difficili da fare e molto soggettive, per esempio, a mio avviso Yao ha giocato una stagione da rookie molto buona malgrado le cifre dicano tutt’altro, mentre le cifre di Evans a mio avviso sono un pò gonfiate.

    Adesso vedrai quanti mi daranno del solito filoeuropeo per l’inserimento di Sabonis malgrado non sia stato votato neanche R.O.Y, però ci sta tutto perchè il rendimento del giocatore va valutato tenendo conto del ruolo e del minutaggio.
    Poi se parliamo di Sabonis, le cifre non raccontano tutto, però sono sempre 15+8 in 24 minuti di utilizzo. Gli assist a referto sono pochi, però conoscendo Sabonis, è come avere un play aggiunto in campo.

  107. tifosoknicks scrive:

    evans l’anno scorso ha giocato alla grande,pochi cazzi,quasi tutti i rookie giocano in contesti perdenti all’inizio…
    ha deciso pure delle partite l’anno scorso 20+5+5,saranno solo numeri,ma qualcosina contano

  108. bodiroga scrive:

    “Promised a friend if the fans vote me in all star game I’ll try to dunk. WTF was I thinking? Is this where I ask fans to stop voting for me?”

    Steve Nash

    Un grande!!! ahahaha

  109. Michael Philips scrive:

    Gilli

    Lebron ha meno soluzioni offensive rispetto a wade? Wade tira meglio da fuori?

    Se c’è una cosa che wade proprio non ancora imparato è il tiro da 3, james è da qualche anno al livello di kobe come %.
    Entrambi attaccano il ferro come nessuno, in transizione o segnano o sono tiri liberi, ma james in carriera, anche se inspiegabilmente viene considerato meno realizzatore, ha quasi sempre segnato più di wade, preso più rimbalzi, e smazzato più assist perdendo meno palloni.
    Poi wade ha tirato in passato con % migliori dal campo, ma questo anche perché non tirando da 3 le sue % non venivano intaccate. Ai liberi sono quasi pari, un pò meglio wade in passato. in difesa un pò meglio james, sopratutto perchè può marcare 5 ruoli, wade ha una apertura di braccia uguale a quella di blake griffin, e riesce a stoppare e rubare con facilità.
    Direi un filino più completo james, ma wade è lì, e in molti aspetti è inferiore anche perchè meno dominante fisicamente, altrimenti…

    Su howard, io l’ho criticato mille volte riguardo il fatto di non aver migliorato praticamente nulla in 7 anni di nba, però dire che è una sega…

    Fisicamente domina, poco da fare, io difesa stoppa molto meno di quanto si creda, guardate le stats, se lui è uno stoppatore, david robinson, hakeem, e zo mourning cosa erano? Per dire Zo, nelle ultime stagioni metteva più di 2.5 stoppate in una 20ina di min, ed era fisicamente ridicolo rispetto al passato…tanto per chiarire.

    In difesa è più una presenza che intimorisce, ma la difesa non è intimidazione, altrimenti camby sarebbe un piccolo bill russel.

    • gilli scrive:

      MP ma tu sei certo delle statistiche che dici? io ho parlato per una sensazione magari sbagliata… ti ripeto sensazione sul tiro da 3… tu ne sei certo? Tra l’altro mi sembra che LBJ nei Cavs abbia sempre avuto molti più possessi di Wade.
      Correggimi se sbaglio: il tuo pensiero è: sono vicini LBJ è più completo e sotto la maggior parte degli aspetti è un filo più forte di Wade. E’ Corretto?

  110. showstopper scrive:

    ‘Sti Clippers attizzano mica poco… Come scrissi tempo fa, hanno materiale su cui lavorare veramente di prima qualità…. tralasciando il Barone e Kaman per questione anagrafiche, il rest dice Griffin, Bledose e Aminu Rookie e Jordan e Gordon al terzo anno…. squadra acerba, acerbissima, ma super-mega-futuribile… e il Barone sta tornando -finalmente- su livelli accettabili…. Se -e dico se- questi agganciano l’ottavo posto, scommetto già da ora che non saranno carne da macello per la prima ad Ovest a metà Aprile….

    Bodiroga

    Sulla classifica, personalmente metto ancora Melo davanti a Griffin, a meno che questo non li porta ai PO come fece l’ex Syracuse al debutto… Nei primi 5 imho deve esserci Tyreke Evans…

  111. showstopper scrive:

    Brandon Roy sarà operato ad entrambe le ginocchia… ‘Sticazzi che sfiga ‘sti Blazers…

  112. Fly to the moon scrive:

    Io dico che Lebron anche a 32/33 o 34 anni sarà dominante.Secondo me questo a fine carriera potrà mettere insieme 20 punti conditi da 10 assist ad allacciata di scarpe.

  113. […] NBA – Il Barone stende gli Heat, bene Thunder e Jazz Cade Miami a Los Angeles per opera dei Clippers di Griffin. […]

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...