NBA – Houston sbanca Boston, Rose guida la rimonta Bulls

Pubblicato: gennaio 11, 2011 da Kevin Di Felice in NBA, NBA News, News

Scola difende il canestro dei Rockets contro Shaq

3 gare nella notte NBA. Houston sorprende Boston mentre i Bulls rimontano e battono i Pistons.

Vediamo com’è andata.

GRIZZLIES 82, BOBCATS 95
C’è anche Charlotte nella lotta per un posto nei playoff. Prima serie di 3 vittorie consecutive della stagione e successo netto sui Grizzlies giocando una grande partita in difesa. Memphis viene limitata al 39% dal campo (2/10 da 3) ed è già sotto di 13 dopo i primi 24’. Charlotte controlla nel 3° quarto e produce la fuga definitiva nel 4° quarto portandosi anche sul +22 con il jumper di un Jackson da 27 punti e 11/23 al tiro. Sfiora la doppia doppia DJ Augustin che mette a referto 18 punti con 9 assist mentre a Memphis non bastano i 16 rimbalzi offensivi e la gara da 15+15 di Zach Randolph.

ROCKETS 108, CELTICS 102
Sorprendente successo di Houston che sbanca il TD Garden di Boston ed interrompe la serie di 5 sconfitte consecutive. Decisivo il rientro, dopo 3 gare di stop, di Aaron Brooks che incide sulla gara con i suoi 24 punti, 5 assist e 5 triple. Sono ben 7 i giocatori di Adelman in doppia cifra con la coppia Patterson-Budinger che esce dalla panchina per un ottimo 10/12 dal campo e 23 punti in due. La difesa dei Celtics non vive una delle sue giornate migliori e concede il 50% da 3 a Houston che con l’assenza di Ming, Miller e Hayes si vede costretta a giocare sul perimetro (solo 22 punti in area). Per coach Rivers è la sconfitta numero 9 in stagione. Allen ne infila 19 mentre Pierce chiude con 5/12 al tiro.

PISTONS 82, BULLS 95
Grande rimonta ed importante vittoria dei Chicago Bulls che avvicinano ulteriormente i Celtics in classifica (3 gare di distanza). Dopo i 55 punti subiti nel primo tempo, coach Tim Thibodeau si fa sentire negli spogliatoi ed i Bulls reagiscono limitando i modesti Pistons a soli 27 punti negli ultimi 24’. Terzo quarto dominato da Derrick Rose che segna 11 degli ultimi 15 punti della squadra e chiude il suo match con 29 punti e 7 assist, un altro mattoncino per la sua candidatura ad MVP. Benissimo anche Carlos Boozer che mette a referto una doppia doppia da 27 punti e 11 rimbalzi con 12/17 dal campo. Detroit, al centro della possibile trade che coinvolge Carmelo Anthony, colleziona la 17a sconfitta su 20 gare esterne con il possibile partente Rip Hamilton che chiude con 0/5 dal campo in 21’.

commenti
  1. […] This post was mentioned on Twitter by Kevin Di Felice. Kevin Di Felice said: NBA – Houston sbanca Boston. Rose guida la rimonta Bulls: http://t.co/nid7Qut […]

  2. blocksteal scrive:

    rose poetico – difesa fantastica – sono tornati i bulls! se avessero un attaccante in più avrebbero più chance nei playoff dove vedo rose troppo solo. deng e noah dal punto di visto fisico e atletico fanno paura e Thibodeau è stato bravissimo a incanalare questa energia e non a disperderla con il risultato di una difesa soffocante che intimorisce e determina molti errori e pochi secondi tiri con tanti transizione e contropiedi dove rose è maestro. boston ha avuto una serata no ma per me è ancora la favorita a est perchè gli heat sembrano i cavs di lebrom: grandi regular season e grandi delusioni ai playoff!

  3. Boom Baby scrive:

    Schiacciata assurda di Rose…ma a che piano è salito?Vista in diretta quella palla sembrava veramente troppo alta,questo ha la dinamite nelle gambe

    • mirco di uboldo scrive:

      mamma… è arrivato con la testa al ferro come dwight howard, solo che è 15 cm più basso… spaventoso… comunque in un replay si notano delle buone rotazioni difensive, penso sia lavoro del nostro buon ex thibodeau… ciao tom, speriamo che nei playoff non ci manchi tanto, di non rimpiangerti intendo…

  4. mirco di uboldo scrive:

    i miei celtics si sono presi una giornata di riposo, e si vedono i risultati…
    dalla sintesi video di nba.com si deduce che:
    rondo e big baby hanno le giocate della notte… grandi!!!!!
    boston ha giocato molto con le riserve, e vabbè… 24 minuti a marquis daniels non è un minutaggio che gli concedi in una gara da vincere (senza offesa ai tifosi di houston, nè a quelli di daniels)
    brooks era “on fire”, segnava qualunque cosa…
    alla fine ha meritato houston con un gran colpo in trasferta, approfittando forse di un pò del leggero turnover dei celtics (non inteso come palle perse…). resta che vincere a boston così non conta magari come “possibilità di ribaltare il fattore campo in una serie di PO”, però rimane sempre tanta roba!
    capitolo charlotte: che sia nato (ancora a charlotte!) un buon play? non un chris paul, ma un buon play, nè più nè meno, dal nulla? 18+9 è tanta roba… poi se i grizzilies ne mettono solo 82…
    idem per i pistons: 82 punti complessivi, 27 nell’intero secondo tempo… troppo poco… poi questo vuol dire anche che c’è stata una buona difesa, sia dei bulls come dei bobcats, complimenti ai coach, bel lavoro…
    ciao

    • The Mailman "Ziggy" scrive:

      Ma che tanta roba? I Celtics una partita così ai playoff non la perdono manco se dalle tribune iniziano a gambizzarli con gli M4…

  5. magicTommy scrive:

    mirco di uboldo

    se segna 7 canestri su 8 glieli DEVI concedere..ma che diavolo di ragionamenti :|

  6. fabio r scrive:

    Però i Celtics senza Garnett non sono minimamente da titolo, forse nemmeno secondi o terzi ad est.
    Sarò pedante (sicuro!), ma è questa la vera differenza tra il team ‘all star game’ degli heat e le altre comuni mortali: se manca KG ai celtics, kobe ai lakers, Howard ai magic, Manu agli spurs o Dirk ai mavs queste vanno indietro come i cavallucci marini. Se a Miami invece manca Wade ci sono Bosh e lbJ, se manca LjB ci sono Wade e Bosh.

    Già per me questo è un vantaggio abissale, contando il fatto che nella NBA (così come nella NFL) gli infortuni fanno praticamente parte integrante del gioco e si verificano puntualmente ogni anno.
    Boston incrocia le dita per KG, i lakers per le ginocchia di kobe (e Bynum), gli spurs per l’argentino e il caraibico, dallas senza il tedesco non va nemmeno ai playoff…mancasse uno di questi giocatori l’anello si dimentica.
    Agli heat, dovesse farsi male uno tra wade e lbj (“solo” il numero 1 e 2 della lega), ci sarebbe sempre e cmq l’altro…+ bosh. E per finire i giocatori chiave delle altre squadre sono abbondantemente tutti oltre i 30, mentre i 3 remagi di miami sono nel top della carriera, giovani e pronti a fare ogni sera 48 minuti correndo e santando.

    Presto gli heat prenderanno la testa della eastern e non la molleranno più, poi toccherà al record generale NBA perchè gli spurs o i lakers non potranno mai tenere il passo di miami…e poi tutto buio.

    Ecco a cosa si riferivano i Maya nelle loro profezie, non alla fine del mondo, ma alla fine dell’NBA…

    oh mamma…forse questa volta mi sono fatto un po’ prendere la mano eheheh
    forse è il tempo piovoso e grigio fuori dalla mia finestra ;-)

    • mirco di uboldo scrive:

      “Boston incrocia le dita per KG, i lakers per le ginocchia di kobe (e Bynum), gli spurs per l’argentino e il caraibico”
      sicuro, però almeno boston, i lakers, gli spurs hanno dimmostrato di saperlo vincere un anello… nel senso che se manca uno di questi alle loro squadre diventa si dura vincere, ma se mancasse wade o james o bosh agli heat non è detto che vincano lo stesso nei playoffs, perchè fin ora non l’hanno ancora potuto dimostrare… non hanno ancora potuto vincere un titolo… non è un ragionamento valido… aspettiamo i playoff per dire che i celtics sono KG dipendenti, perchè gli heat anche se li hanno tutti non è detto che vincano, no?

      • blocksteal scrive:

        gli heat non sono una squadra lakers, celtics e spurs si! ciò non vuol dire che non possano vincere ma che il loro gioco e i loro risultati non partono da una logica ma dall’istinto. basterà il solo talento o gli heat alla prima difficoltà si spaccheranno?

        • mirco di uboldo scrive:

          forse ti sei espresso meglio tu di me… diciamo che se ho capito quello che intendi, io sono d’accordo, anch’io ero in un ragionamento “pro-team” a favore dei celtics o degli spurs…

    • The Mailman "Ziggy" scrive:

      I Celtics con tutti al completo tranne KG per me son meglio degli Heat senza LBJ

  7. alert70 scrive:

    Sorpresa nella notte con Houston che approfitta della serata no dei Celtics. Entra Brooks esce Martin e la squadra ritorna alla vittoria. Certo che i Rockets non giocano al completo mai. La persa Celtics permette il sorpsasso Heat.

    Bulls vincenti con un fantastico apporto delle guardie: 14 punti, la metà del fatturato di Boozer. Questi hanno un record ottimo senza guardie. Per lo spettacolo spero che uno arrivi. Non si può vedere il duo Brewer/Bogans spartirsi 48 minuti. Questi neanche ai Kings giocherebbero.

    Bobcats alla 3a W consecutiva che li riporta in lizza per i PO. La situazione ad est è questa: tante squadre ravvicinate nel record che bastano 3 W per passare dalla 11ma piazza all’8va.

    Interessante il dato spettatori a Charlotte: 10000!!!!! Fossi a MJ farei baracca e burattini e andrei a Seattle. Lì 18/20 mila spettatori li farebbe ogni sera. Riamendo in NC perde soldi a palate considerato il posto e il mercato inesistente.

  8. alert70 scrive:

    fabio r

    Rilassati!!!!!

    Vero che i Celtics senza KG perdono tanto, basta ritornare al 2009 ma non è fuori tutta la stagione. Ai Celtics il record interessa il giusto. Gli Heat arriveranno primi ma questo non cambia nulla nei loro piani come nei piani dei Magic e Bulls.

    Idem ad ovest. Immagina se gli Spurs guardano gli Heat. Loro vogliono la finale NBA poi se avranno il fattore campo bene altrimenti non ci perderanno il sonno. Stesso discorso che vale per i Lakers o per qualunque pretendente ad ovest.

  9. big "O" scrive:

    Boston che inserisce la modalità gestione, ora è ufficiale. Nelle ultime 10 sono 5W-5L, ed entro breve prevedo, oltre al sorpasso già avvenuto da parte di Miami, anche quelli di Orlando e forse Chicago. Ma poi si sa che ai PO sarà tutta un’altra storia.
    Domanda: pensate che l’assenza di Tony Allen nei playoff sarà un fattore? In fondo era uno stopper difensivo niente male, l’abbiamo visto mettere in seria difficoltà sia Kobe che lebron, e risparmiava a Pierce e Allen un bel po’ di lavoro nelle loro metà campo. Daniels come difensore gli è di molto inferiore. Secondo me si tratta di una mancanza, quella di uno specialista difensivo sul perimetro, passata un po’ troppo sotto silenzio

    • mirco di uboldo scrive:

      sicuramente una mancanza pesante… durante l’estate c’era il discorso “rinforzarsi sotto canestro” e poi il danny mi ha fatto scappare un cuore celtico come tony allen, che col suo lavoro sporco ci aveva fatto comodissimo… boh, valli a capire, spero fosse volontà di tony cambiare, un pò alla james posey, se vogliamo, perchè se se lo sono lasciati scappare così, per farselo “arrubbare” da memphis, aiuto…

    • The Mailman "Ziggy" scrive:

      Sinceramente credo proprio di si; come sentiranno la mancanza di Wallace

  10. Boom Baby scrive:

    In realtà Brewer dalla panca è prezioso, la sua difesa genera molte transizioni anche se non satirare,ma Bogans non si può guardare assolutamente, ieri sera vedevo al palazzetto Anthony Roberson e quasi quasi lo rimpiangevo…

  11. alert70 scrive:

    Il punto è che devono mettere Brewer per 30 minuti vista l’asfitticità di Bogans. Nella RS ci può stare ma nei PO sarebbe un disastro. In una squadra del genere Brewer dovrebbe giocare 15/20 minuti non di più.

    Allen

    Non so perchè è andato via. Lui al momento percepisce 3 mln a stagione per i prossimi tre anni mentre Daniels 2.5 mln in scadenza. Non so quale sia stata la motivazione per liberarsene. Può darsi che Tony volesse cambiare aria. Di certo avrebbe fatto comodo ai Celtics.

  12. Willkoss scrive:

    Ragazzi scusate una domanda fuori contesto, qualcuno di voi sa dirmi in breve come funge la nba League Pass?

  13. GiangioTheGlide scrive:

    cavolo adesso c’è proprio Miami Portland!!!
    VOlevo vedermela in diretta ma no ce l’ho fatta…
    Solo che mi sembra proprio strano, ti pare che quelli della Nba non se ne accorgano??
    Un conto è vederle in streaming su vari siti, un conto così in alta definizione.
    Non ho capito bene come funziona, non mi sono messo a leggere tutto, però mi puzza un po’ questa cosa…

    • DonPippo scrive:

      Era il link di esempio, in teoria potresti vedere qualunque partita se conosci l’ID della partita. Comunque essendo venuto fuori su un forum molto frequentato come insidehoops mi sa che il gioco durerà poco.

  14. inyourweis scrive:

    Fabio r

    Oh mio Dio, ed ora come facciamo? Magari puoi proporre una regola a Stern, per cui quando si infortuna un giocatore importante tipo KG o Kobe, gli Heat per legge devono tener fuori almeno due dei Big 3

    Stai sempre a piagnucolare, da oggi per me sei “er lamentela”…come faranno i poveri Celtics ora? Nn lo so, magari potrebbero giocare meglio, visto che hanno Rondo, Allen, PP, e compagnia, visto che ai texani mancavano Yao e Martin

    Ti ricordo anche che gli Heat stanno giocando senza due giocatori fondamentali come Haslem e Miller. Ma tanto ormai hai deciso di andare avanti con questa litania fino a Giugno, preparari qualche minchiata da dire allora perchè a mio modesto parere le possibilità che gli Heat vincano nel 2011 sono molto basse

  15. alert70 scrive:

    Intanto gira questa voce su uno scambio che vede coinvolti Celtics e Thunder:

    Boston outgoing:
    Kendrick Perkins
    Avery Bradley
    $3 million cash

    Oklahoma City outgoing:
    Jeff Green
    Royal Ivey

  16. superlacustre scrive:

    serata tutto sommato tranquilla con le prevedibili vittorie dei bob (certo che i grizzlies stanno deludendo e non poco) e dei lanciatissimi bulls di rose. sorprendono un pò i celtics, in fase calante, ma come dicevate senza kg è dura la vita.. rondo in difficoltà vs gli spedygonzales come lui. per il resto gli heat continuano a marciare in rs (poi però vedremo ai po) e gli incredibili speroni di cui aspetto la botta da un momento all’altro.. eheheh.

  17. The Mailman "Ziggy" scrive:

    In your weis

    Ok che sono i due migliori dopo i monster 3, ma rimangono sempre due panchinari (Haslem da centro è improponibile); non mettiamola sullo stesso piano di Garnett

  18. The Mailman "Ziggy" scrive:

    Circa lo scambio

    I Thunder si devono essere rincoglioniti di brutto. Dare via Green per quelli??? Ma per l’amor di dio…

  19. bodiroga scrive:

    Suns – Crawford, Bibby, M.Williams, Teague, and Powell
    Hawks – Nash, Dudley, Frye, and a 1st rounder

    Bello scambietto all’orizzonte.

  20. birdman 88 scrive:

    fabio r

    x conto mio i celtics anke senza garnett in una serie di playoff partono alla pari cn gl’heat quindi figurati se a miami manca uno tra james e wade.. boston è una squadra da playoff miami ancora no..

    l’altro giorno leggevo ke qualcuno metteva in dubbio la presenza dii aldridge all’all star game..x cm sta giocando cm fai a nn mandarlo..?? io farei un pensierino x lui anke x il MIP..

  21. Willkoss scrive:

    Poi noto dalla discussione che stiamo dando per scontato che quello che gioca con il 24 sia al massimo il numero 3 della lega…
    Vista la storia recente, e forse il differente peso delle responsabilità SOPRATTUTTO durante i play-off nutro dei seri dubbi su questa gerarchia…

  22. Kahuna scrive:

    Non poteva mancare l’ennesimo fondamentalista Kobiano che rimette in riga tutti… Peccato che nessuno ha detto che kobe è il terzo ma semplicemente che quei 2 sono 2 dei migliori 3

    • Willkoss scrive:

      Se leggi c’è scritto” lbj e wade numero 1 e 2 della lega…. ” non due dei migliori 3…

      e non voglio dire che Kobe sia meglio di lbj o viceversa o che Wade sia migliore\peggiore, Solo che ai playoff le cose sono diverse.

      P.s. Dove potrà arrivare Rose giocando così??

  23. kgiuseppu scrive:

    beh, in effetti oggi ci mancava quello che se ne viene fuori con “Poi noto dalla discussione che stiamo dando per scontato che quello che gioca con il 24 sia al massimo il numero 3 della lega…”

    attenzione che qui rischiamo il solito inferno di quartantasettemila commenti su chi è più forte tra il 6 il 3 il 24 il 125 o hugo sconocchini.

    lo scam bio hawks-suns per me conviene agli hawks e conviene a nash, che vederlo un quel gulag fa proprio tristezza.

    certo rimane il fatto che si continuano a spostare tutti i migliori a est.

    io fossi nei thunder jeff green per perkins lo fari. nel senso, green è evidentemente molto più forte di perk (ma che faccia da cazzo ha perk, qualcuno me lo spiega?), ma con la moria di centri che ce c’è di questi tempi…

    per il resto partite senza grossi spunti. tranne che derrick rose è una bestia. wall, per adesso, può stare dove sta.

    qualcuno che ha visto la partita mi dice come ha giocato patterson?

  24. superlacustre scrive:

    non merita di ripetere ogni volta i soliti discorsi… ogniuno si tenga la propria opinione è meglio, tanto ci sono i fatti concreti a stabilire le gerarchie tutto il resto è aria fritta..

  25. julius scrive:

    Cioè i Suns darebbero via il loro uomo franchigia e i promettenti e giovani Dadley e Frey (voluti e messi sotto contratto/ni) e una prima scelta !
    per un contratto iin scadenza (bravo ma di questo trattasi), un veterano che ha avuto gli anni migliori una decade fa, un’ala di una inconsistenza impareggiabile un pivello che fa il play e un panchinaro?

    Ma dai si sono fusi il cervello?

  26. big "O" scrive:

    SUllo scambio Atlanta-Phoenix io direi pessimo per tutti, soprattutto per NAsh! DAvvero non vedo come possa sperare di vincere ad Atlanta

    Su quello Bostom-Thunder, sicuramente più interessante, Green a OKC non serve, liberarsene per un lungo che sappia giocare in post o per migliorare la panca con uno o due giocatori di esperienza secondo me è doveroso. Ma sono solo voci come ce ne sono a migliaia in questi giorni, inutile stare appresso a tutte

  27. 8gld scrive:

    Non mi aspettavo la sconfitta ma contento per i Rockets di Adelman così come per i Bulls di Thibodeau.

  28. fabio r scrive:

    @ iyw

    Sugli heat campioni A MANI BASSE già lo dico e lo confermo ora. Non si scappa proprio.
    Sarai tu a dire “eh però, er lamentela aveva proprio ragione!”

    Poi, dal prossimo anno, se non dovesse esserci il tanto temuto lock-out, l’unico quesito interesante che ci porremo sarà quanto durerà la dinastia dei talenti nel south beach.

    trade Nash (?):
    però, con il canadese a trovare nuovamente JJ dall’arco (come era ai tempi di phoenix) ed a innescare Smith e Horford in contropiede non lo vedo così male male male. Per me un miglioramento per lui c’è. Poi è chiaro che non basta……con quei 3 di miami in giro avremo sempre questa sensazione!

    – Nash-JJ-Williams-Smith-Horford

  29. inyourweis scrive:

    Si parla della moria nel ruolo di centro, e del fatto che i Thuders farebbero bene a prendere Perkins…quindi mi debbo essere distratto io…

    A me risultatava che il centro titolare di Oklahoma abbia 27 anni (con tutti i suoi limiti), che dalla panchina viene un satanasso di 21 anni con tutti i margini di crescita di questo mondo, e che il terzo pivot è stato spedito a fare esperienza in D League. A che serve Perk?

    Che poi Kendrick sia un buon giocatore, che sia duro ed utile specie in difesa, nn ci piove. Lui al posto di Krstic sarebbe stupendo. Ma rimane un giocatore che ha fatto bene in un sistema ben specifico, e reduce da un tremendo infortunio. Tra l’altro, lato Celtics, a me sembra che con gli anni di Shaq, gli infortuni di KG e Jermaine, ed il ritiro di Sheed, Perkins potrebbe risultare stra-utile nei P.O.

    Poi prendi Green, ok, per farci cosa? Nn è un 4 (nel senso, metterlo 4 titolare con KG da 5 nn mi sembra una soluzione molto praticabile), nel ruolo di 3 i Verdi stanno messi piuttosto bene, quindi a che servirebbe?

    No, io direi che se vogliono cedere Green, i Thunders debbano puntare ad un 4 che possa giocargli 30 minuti a partita, solido in difesa ed a rimbalzo, e che nn sia una ciofeca in attacco…uno Speights, un Gibson, un JJ Hickson,un Jason Thompson, roba del genere…

  30. brazzz56 scrive:

    si non vedo cosa serva perkins a okc..green è sicuramente da scambiare ma direi che iyw abbia completamente ragione..riguardo anash..meglio atlanta di phoenix ovvio,ma certo i itolo se lo sogna pure lì..d’altronde,o celtici,o forse magic,o heat o lakers,fose spurs,di lì non si scappa..intendo se volesse seriamente tentar di vincere…

  31. abitatodaltragente scrive:

    concordo con IYW, scambio inutile tra BOS e OKC, ne perderebbero entrambe. senza considerare che molte franchigie si prenderebbero green a braccia aperte (lo vedrei stra bene con il gallo a formare una coppia atipica di ali ma con cm e kg per fronteggiare chiunque)

    ATL
    mi sembra ovvio che con quel nucleo non faranno molto più che spettacolo, con nash al più potrebbero diventare una mina vagante che il canadese migliora i compagni più di chiunque altro

    PHO
    mi sembra ovvio che i soli debbano rifondare, quindi tanto vale concedere al capitano di mille battaglie un’ultima chance PO..poi ok Dudely, ma Frye secondo me costa troppo per quel che vale (6 mln di media fino al 2015)

    DEN
    pare che la trade venga rallentata dalla volontà delle pepite di inserire Al harrington. ho rivisto il contratto, io non so che droghe abbia preso il GM quando gli ha fatto firmare il contratto (da 5.2 a 7.6 mln/anno fino al 2015!!)

    • mirco di uboldo scrive:

      al harrington… uno che insieme a amir johnson, se dovessi entrare in nba, gli chiederei SUBITO il numero di cell del suo agente, perchè sarebbe capace di farmi guadagnare un sacco di soldi senza fare una mazza… magari hanno proprio lo stesso agente, insieme a darko milicic… quanti soldi sprecati, e poi si parla di joe johnson, se amir johnson prende 34 (34!!!!!!!!!!!!!) milioni in 5 anni, allora joe se ne merita bene un 100naio…

  32. toure yaya scrive:

    fabio.r

    invece di piangere ogni giorno sugli heat perche non ti sei mai lamentato sul fatto che i tuoi amati lakers abbiano disputato 30 finali in 60 anni di nba?finche vincono i lakers e i celtics tutto bello e stupendo…

    no so se farei lo scambio green-perkins pero secondo me quest’estate i thunders devono rinunciare a jeff e puntare su un centro puntando su ibaka in quintetto

  33. julius scrive:

    iyw
    Green per una PF vera e propria mi sembra, ma quelli che hai citato sono giovani e di belle speranze ma tutto tranne che solidi in difesa e a rimbalzo e capaci di giocare 30 min in una squadra a livello di contender
    il n. 16 di Phila è una delle delusioni dell’anno (per ora e per me)
    Gibson e JJ ottimi dalla panca con energia e poco altro da offrire
    Thompson non si sa ancora che giocatore sia…
    insomma prima vedrei chi è veramente J. Green e quante palle ha (per ha dato buoni segnali) poi cosa può diventare Ibaka e il biancone preso quest’anno
    Quello che ci vorrebbe è un 4 tipo… Garnett!!?
    Stica…

    • mirco di uboldo scrive:

      STICA!!!!!!!!! non mi toccà garnett da boston, ok? neanche a fine carriera, starà lì a insegnare le rotazioni difensive ai giovani, il mio kg…

  34. julius scrive:

    intendevo scrivere mi sembra giusto… però

  35. bodiroga scrive:

    Oklahoma sta coperta in 4 ruoli su 5, manca una PF che porti punti in vernice senza condizionare troppo il gioco, per esempio un Zach Randolph non va bene.

  36. The Mailman "Ziggy" scrive:

    Green per JJ Hickson proprio no dai…

  37. toure yaya scrive:

    beh randolph e free agent la prossima estate e non sarebbe una brutta idea per i thunder pur con i suoi limiti difensivi.
    anche chandler sara free agent la prossima stagione,lo so che al momento e solo fanta-basket pero la frontline randolph-chandler farebbe dei thunder una contender a tutti gli effetti.

  38. toure yaya scrive:

    i thunder avranno un bel po di soldi da spendere in quest’estate con la scadenza di green anche se ci sarebbe da rinnovare westbrook,sarebbe difficile prendere tutti e 2 ma almeno uno dei 2 e fattibile.

  39. gallo=bird (1-12-2008) BAOGB (24*-15-7-16-17) scrive:

    fabio r

    gli heat senza uno dei due non sarebbero neanche da secondo turno playoff a mio avviso…

    sono sempre stato il primo a dire che in questa lega nel ruolo di playmaker il re è cp3.
    quest’anno onestamente non lo vedo il solito giocatore che domina ogni partita, o quasi.
    deron bene,ma non mi sembra che rispetto agli anni scorsi abbia fatto chissà che salto di livello.
    rondo sempre meglio,ma forse oggi in nba tutti sanno chi è il miglior playmaker della lega ma nessuno ha ancora il “coraggio” di sbilanciarsi.
    dico solo che i bulls grazie a lui, zitti zitti, salgono sempre di più in classifica…

    celtics che adesso senza kg cominciano a far fatica.
    un anno fa erano messi molto peggio,quindi niente di preoccupante,semplicemente non hanno più l’età media per poter sperare di giocare una regular season ad altissimi livelli per tutte e 82 le partite…

    iyw

    dai dateci mexes,che ve ne fate,avete già juan…eheh

    avere una valida alternativa a nesta-thiago non sarebbe male…

    • mirco di uboldo scrive:

      d’accordo, però si può anche affermare che Rose non è un tipico playmaker, nel senso puro del termine, è un play-guardia, un pò come deron, sa attaccare il ferro a sportellate e anche schiacciarti in testa, permettimi di dire che rondo e nash sono molto più play puri, secondo me rondo e rose o quantomeno nash e rose sono da inserire in due “micro-categorie” diverse, che ne pensi?

  40. inyourweis scrive:

    Non parlo mica di scambiare ALLA PARI Green per i suddetti, solo di fare uno scambio che coinvolga giocatori di quel tipo…poi:

    JJ nn sarà Duncan ma ha 22 anni, ha fisico ed atletismo, ed in attacco migliora a vista d’occhio. Speights 2 anni fa aveva dimostrato tutto il talento di questo mondo, ma fino a che sarà costretto a giocare scampoli di gara, senza la minima continuità, perchè davanti ha il contratto di Brand, difficile che dimostri chissà cosa. Gibson è anche lui giovane, e senza Booz ha giocato più che bene da 4 titolare…quindi direi che chiunque di questi sarebbe già un discreto up-grade, visto che l’unico 4 vero in squadra è Collison…

  41. gallo=bird (1-12-2008) BAOGB (24*-15-7-16-17) scrive:

    mirco di uboldo

    d’accordo,però il suo ruolo è quello.
    poi sicuramente non è un regista del livello di un nash,senza scomodare poi un kidd…

    però se parliamo di semplice impatto nel ruolo,oggi faccio fatica a trovare di meglio…

    • mirco di uboldo scrive:

      sicuramente… se poi rose dovesse fare un pò più alla nash, o alla kidd, cioè in futuro si trovasse con un ray allen di fianco, magari migliorerebbe anche nella lettura degli schemi, un pò alla Rajon… chiaro anche che rondo nel sistema di gioco in cui è inserito, con he got game, pierce, e qualche alley-up a garnett e shaq, non ha bisogno di spaccarsi la schiena ad ogni azione come rose, che deve per forza, per la squadra in cui gioca, prendersi molti tiri e conclusioni, a rondo basta eseguire i passaggi, che poi non è facile come si possa pensare… e li esegue alla grande!!!! poi quando penetra, fa la finta di passaggio dietro la schiena a una mano e va di layup, mi fa saltare sulla sedia…

  42. showstopper scrive:

    Ma Thibodeau coach dell’anno?

  43. julius scrive:

    Vero tutti bravi…
    quello che più ha impressionato è Speights ma è sparito, daccordo che il contrattone di Brand e il dovere di recuperarlo (se non altro per cercare di cederlo) “obbliga” a far giocare lui piuttosto che il promettende n. 16 ma c’è dell’altro alla base dell’involuzione, gioca poco e male o non gioca affatto, ha bisogno di continuità, spero non si perda e che non ci siano altri motivi, il sospetto è legittimo, può giocare anche da centro e non è che i titolari stiano facendo sfracelli…

  44. The Mailman "Ziggy" scrive:

    Gallo

    Sinceramente non credo sia Rose. Ha molta visione di gioco, molta di più di quella che potevano avere un Iverson o Arenas, ma rimane pur sempre una combo-guard. Continuo a prendere tutta la vita prima Paul e Williams prima di lui ( e mi sa pure Rondo); giocatori così, forti quanto ti pare, ma non l’ho mai amati

  45. The Mailman "Ziggy" scrive:

    Ma se Oklahoma vuole cedere Green perchè non si fanno avanti i Knicks? Tanto pacco per pacco (perchè per me quello di Boston lo è)…

  46. julius scrive:

    Comunque se dessero un “premio” al giocatore più involuto, il contrario di MIP (Most ?)
    io voterei per Corey Maggette

  47. The Mailman "Ziggy" scrive:

    Mo ho letto di Anthony ai Knicks… Non ci si capisce più un cazzo…

  48. Alfredo scrive:

    Ma bagatta che dice che i bulls sono un miracolo, che ad inizio anno li dava sesti ad est, ma come fanno a metterlo in tv? e trigari disperato che prova a capire e dice: “ma scusa chi vedevi davanti a loro, i knicks?”! ma peterson perchè non se lo porta sulla panca e ce lo leva dalle palle

  49. gallo=bird (1-12-2008) BAOGB (24*-15-7-16-17) scrive:

    auguro ai tifosi degli hawks di prendere nash,ci sarebbe da divertirsi poi…

    non sarebbero da titolo,ma sicuramente potrebbero dare fastidio alle vere big…

    per quanto riguarda i bulls.
    io sento parlare di dinastia heat,ma secondo me a quelli di chicago gli basta veramente poco per poter scavalcare gli heat in prospettiva.
    ovviamente mia opinione…

  50. bodiroga scrive:

    No, Durant e soci mi stanno simpatici, per carità, niente soggetti alla Zach Randolph, please…
    Qua c’è un equilibrio, servono elementi funzionali per quel sistema e funzionali dal punto di vista cerebrale.

  51. Alfredo scrive:

    Gallo: quoto sui Bulls… ho appena sentito Trigari parlare di mayo per loro, secondo me fanno bingo con uno del genere

  52. bodiroga scrive:

    Ai Bulls, a mio avviso non serve in SG il classico realizzatore da 20 a gara, ma una specie di Doug Christie versione Kings, insomma una guardia che punisce sugli scarichi, molto ordinata e terribilmente efficace in difesa.
    Alla fine i realizzatori ci sono, Rose, Boozer, Deng è un bel trio da 55 pt a gara, Noah porta una decina di punti, anche la SG titolare dovrebbe assestarsi sui 10pt a gara, più la panchina sei sufficientemente prolifico.

  53. Alfredo scrive:

    Si bodiroga ma chi sarebbe questo giocatore con le caratteristiche da te elencate prendibile oggi?

  54. La Verità scrive:

    Nei Bulls l’ideale sarebbe Ray Allen, uno che sugli scarichi e con i tiri da fuori si è costruito un possibile posto nella Hall of Fame, però i Celtics non lo cedono neanche con un lanciarazzi puntato alla tempia

  55. larrok scrive:

    Comunque l’anno scorso Miami dopo lo stesso numero di partite aveva 20 vittorie (tredicesimo record della lega), quest’anno ne ha 30 ed è prima ad est. I Cavs passano da 28 vittorie dell’anno scorso alle 8 di quest’anno. Direi che è un discreto argomento per l’MVP del numero 6.

  56. tifosoknicks scrive:

    io mayo lo vedrei bene bene ai bulls,è pure un’ottimo difensore,può segnare 20 pt di media ed in più può aiutare rose come creatore di gioco…
    i bulls ce l’hanno problemi in attacco,a volte dopo rose e boozer gli altri segnano poco…

  57. showstopper scrive:

    Se Melo è il sogno irrealizzabile, Mayo è sicuramente l’alternativa più credibile per lo spot di guardia per i Bulls…. giocatore giovane, di prospettiva, che sa crearsi il tiro da solo e lo sa prendere anche nei momenti importanti… e per di più è un difensore sull’uomo con i controcazzi… se arrivasse ai Bulls non avrei problemi a considerarli, già dall’anno prossimo, l’avversario principe per gli Heat (con i Celtics destinati -complice l’età- a calare inevitabilmente)…

  58. Boom Baby scrive:

    Mayo sarebbe un bell’innesto,ha punti nelle mani e atletismo in difesa. La dirigenza in estate ci aveva provato con Redick che sarebbe stato anch’egli ottimo nel sistema Bulls ma Orlando ha pareggiato l’offerta cosi è stato preso Brewer.A mio parere sarebbe stato ottimo avere Redick come starter e Brewer dalla panca ma l’uno escludeva l’altro per motivi di salary cap vista anche l’acquisizione di Korver.Comunque ora come ora la soluzione Mayo sarebbe la migliore anche per questoni di cap altrimenti per me Rip Hamilton sarebbe perfetto ma ha un contratto troppo elevato.Reinsdorf comunque ha sempre sostenuto che nel caso ritenesse la suqadra pronta a lottare per l’anello sarebbe pronto a pagare la luxury tax,forse è ancora un pò presto.

  59. Antonello scrive:

    I Celtics, assenze a parte, non mi convincono per niente, e non perchè adesso siano in fase di down anche dal punto di vista dei risultati.
    Da molto tempo, con l’apprezzabile eccezione della partita con San Antonio, non giocano bene, ma sono le caratteristiche del roster in previsione dei playoff che mi lasciano poco convinto.
    Hanno perso la difesa in post di Rasheed contro Howard e Gasol.
    Hanno perso uno specialista difensivo come T.Allen da mettere su Wade e Bryant in un’eventuale finale.
    Hanno preso lunghi ex giocatori(Shaq e O’Neill) e D.West.
    Nel complesso non ci hanno per niente guadagnato.
    Soprattutto hanno perso Thibodeau.
    Contro i Rockets malandati e comunque tutt’altro che irresistibili, la difesa è stata veramente da brividi.
    E’ vero che l’efficacia difensiva è una questione prima di tutto di impegno(e contro Houston l’impegno è decisamente mancato), ma purtroppo stamattina ho rivissuto certi incubi dei classici Celtics pre Thibodeau-gestione Rivers.
    Approssimazione totale in tutto, soprattuto nella transizione difensiva.
    Speriamo solo che l’energia mentale di Garnett riaccenda la luce e sia in grado di riportare vitalità, andando oltre anche i limiti di Rivers.

    • mirco di uboldo scrive:

      magari avrai anche ragione, ma adesso non è che una sconfitta in modalità “risparmio energetico” possa farli precipitare così tanto, i miei celtics sono comunque l’unica squadra (se non sbaglio) nella STORIA dell’nba a vincere 16 delle prime 20 partite per 4 anni di fila, altro che pugnette… anche quest’anno… per fermare howard in difesa non serve tecnica (e comunque perk non è che ne sia proprio privo…), bastano i 150 kg di shaq e quello non combina più una mazza, finchè non si mette SERIAMENTE a imparare a tirare i liberi…

  60. bodiroga scrive:

    alfredo

    Non esiste oggi un Doug Christie.
    Però se ti devo fare un nome di una guardia che pretende poco a livello offensivo portando i suoi 10 punti a gara e può fare alla grande la fase difensiva, beh chi meglio dell’ex Thabo Sefolosha.

    Noah – Boozer – Deng – Sefolosha – Rose non è male.

  61. Boom Baby scrive:

    Sefolosha è un gran bel difensore non servirebbe più di tanto sarebbe una specie di doppione di brewer , 10 punti facili senza toccare molti palloni non li ha assolutamente, Doug Chrisitie era un tiratore molto più efficace e un attaccante molto più pericoloso nel compesso. Sefolosha non ha nemmeno un piazzato tanto affidabile che è la cosa che più serve ai Bulss nel ruolo di guardia.

  62. big "O" scrive:

    Christie aveva un trattamento di palla ed un tiro che Sefolosha se li sogna. No, francamente Chicago ha bisogno di qualcuno che segni dal perimetro, perchè non può essere solo compito di Rose. Serve qualcuno che sappia attaccare come si deve, e lo svizzero è molto limitato da questo punto di vista. Mayo sarebbe ok, anche se un po’ basso per il ruolo, però il discorso è sempre quello: chi dai a Memphis? Gibson+Brewer+1 scelta basterà?

  63. Boom Baby scrive:

    Ai Bulls serve un realizzatore che non sia necessariamente un fenomeno ma nemmeno un cancro in difesa perchè Rose in difesa ha ancora molto da imparare ma in compenso c’è il sistema di TT che aiuta. E poi secondo me Rose è costretto a prendersi troppi tiri rispetto a quelli che dovrebbe proprio perchè manca un altro bocca di fuoco e a volte ne risente anche la sua gestione della palla nei finali, con un altro realizzatore accanto potrebbe segnare anche 3-4 punti in meno rispetto alla sua medita attuale e magari smazzare un paio d’assist un più.

  64. gallo=bird (1-12-2008) BAOGB (24*-15-7-16-17) scrive:

    comunque la schiacciata di rose più impressionante resta sempre questa…

  65. Boom Baby scrive:

    Ai Bulls serve un realizzatore che non sia necessariamente un fenomeno ma nemmeno un cancro in difesa perchè Rose in difesa ha ancora molto da imparare ma in compenso c’è il sistema di TT che aiuta. E poi secondo me Rose è costretto a prendersi troppi tiri rispetto a quelli che dovrebbe proprio perchè manca un altro bocca di fuoco e a volte ne risente anche la sua gestione della palla nei finali, con un altro realizzatore accanto potrebbe segnare anche 3-4 punti in meno rispetto alla sua media attuale e magari smazzare un paio d’assist un più.

  66. redbull scrive:

    secondo me ai bulls sarebbe perfetto un michael redd, che se solo tornasse anche al 70 % di quello che era qualche anno fa sarebbe comunque un ottima aggiunta.
    comunque, non capisco perchè jennings e non rose alla gara delle schiacciate

  67. gallo=bird (1-12-2008) BAOGB (24*-15-7-16-17) scrive:

    anche se quella che mi esalta di più è questa…

  68. Gabriele scrive:

    ma raga…ritornando su nba league pass broadband…cioè…se uno se lo fa, puo registrare le partite per vedersele il giorno dopo???o deve restare sveglio tutta la notte?

    • alert70 scrive:

      Se acquisti la versione completa Premium puoi rivedere le gare anche giorni dopo, mentre se prendi la versione Standard hai 24 ore per rivederle. Quindi dormi tranquillo e goditele quando vuoi.

  69. michele scrive:

    antonello

    questo è il quarto anno dell’era big three. penso che tutti nel 2007 ipotizzassero che il periodo buono per il titolo fosse il primo triennio. missione compiuta al debutto, poi gli infortuni chi hanno tolto la possibilità di conquistare un secondo anello. fa parte del gioco, anche se l’infortunio di perk oltre ad averci ammazzato in finale scorsa estende la sua sinistra ombra su tutta questa stagione, e ciccia.

    adesso bisogna provare a fare un ultimo tentativo. molte delle cose che tu dici sono vere. purtroppo rimpiangere sheed o thibodeau è inutile. pensiamo anche a tutte quelle cose che nel 2007 mai avremmo immaginato nemmeno nei nostri sogni più sconci, tipo rondo che diventa un all star, o big baby sesto uomo di lusso.

    su tony allen lo dissi fin dall’inizio che era un buco serio. bisogna dare fiducia a daniels perchè secondo me il ragazzo ha potenzialità. se arriviamo coi big 3 in salute ad aprile c’è spazio per un ultimo valzer, magari sperando che stavolta la buona sorte non si accanisca contro di noi.

    • Antonello scrive:

      Guarda…Io capisco tutte le difficoltà, e maledico la sfiga, sia di due anni fa che dello scorso anno, quando non mi sono mai sentito così orgoglioso nonostante la sconfitta.
      Poi ho le mie idee, e non ci si può fare niente.
      1. Rivers è un ottimo motivatore, lo testimoniano le varie dichiarazioni fatte su di lui da praticamente chiunque l’abbia allenato.
      Non lo conosco, ma ha anche fama, e mi dà proprio l’idea, di essere una grande persona.
      Tecnicamente secondo me è inadeguato. Soprattutto per quanto riguarda la difesa.
      Visto che è stato anche indeciso se proseguire o no sulla panchina dei Celtics, io l’avrei salutato con grande entusiasmo e avrei dato il timone a Thibodeau.
      2. Su Sheed niente da dire. Lo rimpiango per i playoff, ma se ha deciso di ritirarsi non ci si può fare niente.
      Quello che mi manda in bestia è la sostituzione con JO’ e con Shaq.
      Il primo è bollito da una vita. Mi chiedo dove cazzo fosse Ainge quando abbiamo battuto gli Heat gli scorsi playoff. O’Neill è stata una sciagura che neanche le dieci piaghe d’Egitto. Quasi comico.
      Oltretutto non viene via neanche gratis. Incomprensibile…
      Anche Shaq, sinceramente, lo vedo veramente non in condizioni tali da essere un fattore nei playoff. Spero di sbagliarmi.
      Era molto meglio andare su giocatori in apparenza più scarsi ma forse più utili anche per caratteristiche.
      Un nome su tutti: Kurt Thomas!
      Comunque leggo ora che non è improbabile un ritorno di Sheed: vorrà recuperare gli arretrati sui tecnici…:-)
      In regular season lo scorso anno è stata una vera e propria sciagura, ma abbiamo troppo bisogno di lui nei playoff. Incrocio le dita.

  70. La Verità scrive:

    Ultime voci parlano di un probabile ritorno di Sheed, che in post sarebbe un gran rinforzo per i C’s…

  71. bodiroga scrive:

    Raga io non ho paragonato Christie a Sefolosha. Sto solamente dicendo che i Bulls non hanno bisogno di un realizzatore da 20 punti di media a serata. A livello difensivo per me Sefolosha è tra le prime 3 SG, Brewer no, e questo nei playoff fa la differenza. I Bulls devono puntare a vincerle a 85-90 punti, quindi prendi giocatori funzionali al sistema difensivo di Thibodeau.
    Se proprio vuoi prendere un realizzatore che venga dalla panca, ma cosa aspetti a contattare Flip Murray (e questo vale per tutte le 30 squadre NBA).

  72. tifosoknicks scrive:

    bodiroga

    ai bulls manca la guardia titolare,dici te non serve uno che metta 20 pt a partita,può essere anche vero ma avere una guardia pericolosa in attacco e che sa colpiure da fuori fa la differenza eccome.
    la difesa è importante tanto quanto l’attacco,per vincere le partite devi buttare la palla dentro il canestro oltre al difendere,sefolosha a me non è che mi dia queste grandi garanzie in attacco.

  73. tifosoknicks scrive:

    quello che voglio dire che ai bulls farebbe comodo un realizzatore che ne può mettere all’occorrenza pure 20 di media,non il giocatore da 20 pt a partita.
    è spiegato un pò a cazzo di cane,cercate di capire :-)

  74. michele scrive:

    se sheed tornasse sarei disposto a non commettere atti impuri per un mese.

  75. Alfredo scrive:

    Tifoso io ti ho capito e ti quoto…! tra l’altro mayo a me sembra proprio il classico giocatore che con un allenatore con i controcazzi (caso dei bulls) esplode definitivamente, da terzo violino in una squadra da titolo per me ci sta e alla grande! i bulls hanno uno spogliatoio sano, il leader ha una voglia pazzecca e cresce a dismisura, insomma tutti i presupposti! vero che gibson+scelta+brewer sembra poco, però è anche vero che questo ragazzo a memphis sta diventando un mezzo caso, rischiano di perderlo per molto meno!

  76. La Verità scrive:

    Bodiroga

    Sefolosha sarebbe buonissimo per i Bulls, però mi pare un doppione di Brewer. Ai Bulls serve una guardia con tanti punti nelle mani. I Bulls avevano Ben Gordon che il ventello lo portava a casa ma era incostante. Per me l’ideale è JR Smith: tanta qualità, minutaggio flessibile, forte da fuori e in inserimento, buonissima esperienza ai Playoff, giovane abbastanza per il futuro… Altrimenti punterei su Mayo e Hamilton, in uscita dalle loro squadre. Mayo se lo possono portare a casa con poco ed è molto giovane ma non ha esperienza ai Playoff, Hamilton costerebbe di più ma la sua esperienza di PostSeason lo rende il miglior giocatore da affiancare a Rose, però sembra molto vicino ai Nets…

  77. Michael Philips scrive:

    Ogni volta che vedo un rose, un westbrook o wall fare qualche schiacciata paurosa ad altezze siderali, mi viene in mente che atleticamente non si avvicinano manco un pò al “compianto” steve francis, uno di 188 che davvero volava, e saltava un metro e più, che fosse da fermo che in rincorsa, mostruoso, uno che se fosse stato qualche cm più alto avrebbe sfidato james in quanto a numero di triple doppie, uno che viaggiava con tranquillità a 21+7+6.5 roba da pippen…
    Certo non aveva la freddezza, o la testa di un rose, ma davvero questo era un vero scherzo della natura, i più assurdi crossover che abbia mai visto gli ho visto fare a lui.

  78. Michael Philips scrive:

    gallo

    ho letto la tua sparata su messi, ok che il pallone d’oro assegnato a lui è scandaloso, perchè questa volta lo doveva vincere iniesta, va bene, però dire che anche senza messi il barcellona potrebbe arrivare o vincere(non ricordo) la champions…

    Tutti sappiamo che le sole statistiche non dicono tutto, però non bisogna nemmeno snobbarle scioccamente: il signor messi, la passata stagione ha prodotto in 53 gare, 47 goal e 11 assist, ovvero un totale di 58 goal grazie a lui, il tutto senza contare le innumerevoli azioni da lui condotte hanno portato al goal, allora si richierebbe non dico di raddoppiare il numero dei goal dovuti a lui, ma quasi.

    Quindi mi pare un “filino” esagerato dire che anche senza di lui il barcellona sia da finale di champions, o addirittura in grado di vincere.

  79. gallo=bird (1-12-2008) BAOGB (24*-15-7-16-17) scrive:

    mp84

    una squadra forte come il barcellona,che segna 5 gol ad una squadra come il real,non può dipendere da un solo giocatore…

    ricordiamoci che a calcio si gioca in 11 contro 11,quindi il singolo è meno importante.
    il barca anche senza di lui avrebbe sempre i vari xavi,iniesta,villa,pedro ecc.
    sarebbe sicuramente meno forte,ma potrebbe lo stesso vincere la champions con lo squadrone che si ritrova…

  80. Michael Philips scrive:

    Beh, forse è così forte proprio perchè ha messi…

    129 goal e 57 assist nelle ultime 4 stagioni, io credo che bastino a far capire quanto sia forte l’impatto del fenomeno argentino.

    Poi io ho visto i mondiali, sia questi che quelli del 2006, e sono rimasto molto deluso, sopratutto gli ultimi, perchè erano i “suoi”, però per chi volesse azzardarsi a dire che non è decisivo nei momenti chiave, ricordo così a naso, il goal di testa in finale di champions, contro un certo crsitiano ronaldo…
    Poi, chiaro che saranno sempre più le volte che ti va male che bene, ma questo vale per tutti.

  81. gallo=bird (1-12-2008) BAOGB (24*-15-7-16-17) scrive:

    ripeto,la spagna che ha iniesta,xavi,villa,puyol,piquè è campione del mondo anche senza messi…

    poi che messi sia un fuoriclasse questo è un altro discorso.
    anche van basten lo era,eppure il milan nella sua prima stagione senza di lui vinse scudetto e coppa campioni…

    poi vorrei ricordare che l’anno prima fu c.ronaldo ad eliminare messi in semifinale di champions,lo stesso ronaldo che vinse da trascinatore una champions col manchester,esattamente come ha fatto messi col barcellona,visto che anche ronaldo segnò un gol in finale.
    lo stesso ronaldo che anche lui al real in uno anno e mezzo ha medie gol/assist vicinissime a quelle di messi.
    vedremo quest’anno chi vincerà liga e champions tra le loro due squadre…

  82. Michael Philips scrive:

    Cosa centra la spagna con il barcellona?

    Poi nessuno ha detto contro cristiano ronaldo, mi sta sulle palle il personaggio, ma pochi cazzi, questo è 186cm vi pura fisicità e classe, potenza, il più completo, che da quando è al real ha registrato più goal che presenze, come si può discutere il giocatore?

    Poi ripeto, il milan era una cosa, il barcellona è un altra cosa, non è che la tua è una equazione perfetta, che prevede un precedente – il milan vincente anche senza van basten – e quindi questo rende la tua idea una quasi certezza.

    Sono molti di più i casi di squadre che senza la loro stella non hanno fatto nulla, ma poi immagina l’inter che ha dominato la serie A senza ibra, e senza però gli arrivi eto’o e milito…ora io non cosa avebbero combinato, ma mi viene difficile pensarli vincitori di campionato champions coppa italia e coppa del mondo per club.

  83. Michael Philips scrive:

    Vabbè, comunque si discute del nulla

    Vado con i pronostici di questa notte:

    Milwaukee (32%) at Atlanta (68%) MIL

    Phoenix (30%) at Denver (70%) PHX

    Cleveland (8%) at LA Lakers (92%) LAL

    San Antonio (80%) at Minnesota (20%) SAS

    Indiana (38%) at Philadelphia (62%) PHI

    New York (40%) at Portland (60%) NYK

    Sacramento (37%) at Washington (63%) SAC

    Ma i cavs da playoffs senza james?

  84. gallo=bird (1-12-2008) BAOGB (24*-15-7-16-17) scrive:

    la spagna è praticamente il barcellona…

    io non avrò certezze che il barcellona senza messi potrebbe vincere la champions,ma anche tu non hai le stesse certezze per affermare il contrario…

    una squadra che ha giocatori come iniesta,xavi,,puyol,piquè,villa,pedro ecc.
    potrebbe vincere la champions anche senza messi,perchè i fenomeni non mancherebbero di certo…

    io so che questo barcellona,con il blocco spagnolo era già stratosferico anche prima che messi diventasse il fuoriclasse che è oggi…

    la cosa certa è che il giocatore più importante/decisivo è iniesta.
    lui salvò il barca in semifinale contro il chelsea,senza di lui il barca è sembrata ben altra squadra lo scorso anno contro l’inter…

  85. gallo=bird (1-12-2008) BAOGB (24*-15-7-16-17) scrive:

    il discorso ibrahimovic mi fa ridere…

    gli interisti rinfacciano a lui il fatto che hanno fatto la tripletta una volta che lui è andato via.
    senza pensare che offensivamente l’hanno dovuto sostituire con ben 3 giocatori di altissimo valore,come etò,sneijder e milito.
    ricordo a tutti che l’anno prima l’inter di mourinho giocava con mancini e quaresma dietro a ibra,non proprio la stessa cosa.
    oppure se schierava le due punte metteva il bidone di adriano al fianco di ibra…

    sui cavs da playoff.
    lo pensavo,ho sbagliato di brutto.
    non posso mica sempre indovinare tutto…eheh

  86. Michael Philips scrive:

    rispondo solo a questo poi chiudo:

    “la cosa certa è che il giocatore più importante/decisivo è iniesta”

    Il problema è che senza messi, iniesta potrebbe essere decisivo forse per aiutare il barcellona a lottare per il secondo posto della liga. Stop.
    Iniesta rende il barcellona illegale, ma a rendere il team fortissimo di base è sempre messi, non il centrocampista spagnolo.
    Anche perchè messi se lo metti al posto di iniesta, certo non ha la sua visione di gioco, ma quasi, ma metti iniesta al posto di messi…sì c’è lo vedo a portarsi dietro 1-2 difensori per tutto il campo per lasciare assist al bacio non sempre finalizzati, ma sopratutto c’è lo vedo a fare più goal che partite.

  87. Michael Philips scrive:

    Il discorso u ibra è che senza di lui l’inter ha perso una miriade di punti, e quando poi è tornato l’inter ha recuperato e vinto il campionato, con dippietta l’ultima giornata contro il parma.
    Eppure anche senza di lui quella inter era comunque molto forte, sulla carta, ma bastava togliere lo svedese e tutto crollava, quindi forse hai frainteso il mio discorso, io da interista non rinfaccio nulla, non avrebbe senzo perchè per quanto forte ibra non potrebbe mai valere due giocatori sopratutto se sono eto’o e milito, nessun giocatore al mondo varrebbe più di loro due.

    Ti dirò poi che come ho sentito di ibra al milan, invece che odiarlo come molti interisti, mi sono rallegrato della notizia perchè è un piacere vederlo giocare in italia, e non al barca dove viveva delle invenzioni altrui.

  88. gallo=bird (1-12-2008) BAOGB (24*-15-7-16-17) scrive:

    iniesta è sempre stato decisivo anche prima che giocasse con questo messi…

    d’altronde non mi sembra iniesta quello che combina poco quando non giocano insieme.
    iniesta senza messi con la spagna è praticamente lo stesso fenomeno che è al barcellona…

  89. gallo=bird (1-12-2008) BAOGB (24*-15-7-16-17) scrive:

    non era riferito a te il discorso ibra,ma a tutti quegli interisti che gli rinfacciano la tripletta…

    su ibra che al barca viveva delle invenzioni altrui,non sarei così convinto.
    per un giocatore come ibra per emergere in una squadra non ha bisogno di giocare al fianco di gente come xavi,iniesta o messi.
    semplicemente lo svedese al barcellona era tutt’altro che perfetto per quel tipo di gioco che vive di continui movimenti senza palla,di possesso palla stretto e palla a terra…

    ibra in attacco ha bisogno sostanzialmente di giocare da solo,o comunque di avere molto spazio per svariare e possibilmente di essere servito con lanci lunghi,poi ci pensa lui.
    al barcellona oltre a non essere adatto a quel tipo di gioco,veniva “usato” come classico uomo d’area,cosa che lui non è mai stato nonostante il fisico…

  90. gallo=bird (1-12-2008) BAOGB (24*-15-7-16-17) scrive:

    detto questo,mi sarebbe piaciuto vederlo nell’inter dello scorso anno con sneijder alle spalle di lui e milito.
    secondo me il risultato finale non è detto che sarebbe stato tanto diverso dalla tripletta…

    poi ripeto,anche da milanista ho goduto a veder vincere l’inter contro il barca.
    diciamo che mi riesce difficile dire chi mi sta più sulle palle tra spagnoli e argentini,bella lotta…

  91. Michael Philips scrive:

    Sui cavs non era tanto riferito a te, perchè non ricordavo che tu fossi uno di quelli che li vedeva ai playoffs senza james.
    Io a settembre ho scritto: cavs da lottery, ma sinceramente sono sorpreso per come stanno perdendo, senza reagire, un team morto, una città morta.

    Lebron sarà stato poco gentile, ok, ma alla luce di quello che stanno combinando, le ultime due stagioni dei cavs con lui alla guida andrebbero un attimino riviste…
    Cioè nel 2008-09 james più mo, ilga varejao, west e gibson han vinto 66 gare, swippato detroit e atlanta nei playoffs e perso meritatamente contro orlando in finale di confgerence.
    Ora credo che magari un pò più di ragione a james la si può dare riguardo non il modo, ma riguardo al fatto di scappare dai cavs…

  92. gallo=bird (1-12-2008) BAOGB (24*-15-7-16-17) scrive:

    mp84

    va rivalutato eccome.
    io sui cavs ero convinto che potessero essere da playoff:

    1)perchè sono ad est…

    2)perchè non li vedevo talentuosi,ma pensavo fossero una squadra di carattere,evidentemente lo erano solo quando giocava james…

    nel 2009 non erano da titolo,difatti vennero eliminati dai magic nonostante un lebron mostruoso.
    nel 2010 può darsi non erano da titolo,però contro i celtics sono usciti in gara 6 nonostante un lebron non proprio sui suoi soliti livelli.
    ad esempio la gara 5,che è stata poi la chiave di quella serie,mi sono sorpreso e non poco a vedere un lebron così sottotono,non solo come prestazione,ma proprio come linguaggio del corpo.
    sembrava veramente che avesse “scioperato” in quella gara…

  93. inyourweis scrive:

    pronostici stanotte

    Hawks
    Phila
    Wizards
    Minnie (perchè dopo aver perso per 3 volte da idioti contro gli Spurs, una la dovranno vincere)
    Nuggets
    NY
    Lakers

  94. Michael Philips scrive:

    La serie contro boston del 2010 è stata strana perchè james ha dominato 2 gare, in maniera assoluta, ma poi le altre è parso insicuro, non era il solito, e ripeto non è tanto la difesa dei celtics e di tony allen nello specifico, james non aveva la sua solita sicurezza da un punto di vista atletico, ma non è solo la serie con i celtics, ricordo l’ultima gara contro i bulls, gara 5 in cui james giocò esattamente come contro boston, sì sfiorò lcomunque la tripla doppia, ma fece una gara strana perchè pareva avesse problemi a tirare, e infatti si parlò di un probabile infortunio al gomito, james ha negato poi, ma era palese che non stesse al top.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...