NBA – New York travolge San Antonio, ok Bulls e Mavs

Pubblicato: gennaio 5, 2011 da Kevin Di Felice in NBA, NBA News, News

Turiaf schiaccia sugli Spurs per dare ai Knicks una vittoria prestigiosa

New York strapazza San Antonio a suon di canestri mentre Miami non perde un colpo.

Ritorno con sconfitta per Andrea Bargnani che s’arrende agli ottimi Chicago Bulls.

Vediamo com’è andata.

BUCKS 89, HEAT 101
Un altro secondo tempo di qualità in difesa consente ai Miami Heat di centrare la seconda vittoria in stagione contro i Milwaukee Bucks che nel primo tempo segnano 51 punti per poi essere limitati a soli 38 nella ripresa. Il triunvirato dei Miami Heat segna il 77% dei punti totali della squadra con Wade che ne infila 34 tirando 13/15 dalla lunetta. Milwaukee, oltre alle assenze, paga il deficit a rimbalzo (34-47) ed un attacco da 38% dal campo. 18 punti con 18 tiri per Salmons.

SPURS 115, KNICKS 128
L’attacco esplosivo dei New York Knicks infligge la 5a sconfitta stagionale a San Antonio che subisce la bellezza di 128 punti, lasciando a desiderare in difesa che lo stesso Popovich definisce “patetica”. Knicks che chiudono con il 55% ed un Chandler da 31 punti e 9 rimbalzi, oltre ai 28 punti a testa per Stoudemire e Felton. San Antonio resta in partita fino a metà del 4° quarto quando 5 punti in fila di Felton ed il canestro di Stat regalano un comodo +11 ai Knicks. Per gli ospiti, 16 TO, un Parker da 26 punti e 6 assist ed una serata da dimenticare.

RAPTORS 91, BULLS 111
Toronto ritrova Andrea Bargnani ma non la vittoria che va meritatamente ai rampanti Chicago Bulls che collezionano la 5a vittoria consecutiva, l’ottava nelle ultime 10. I Bulls s’affidano ad un Deng da 24 punti e alla presenza di Gibson a centro area (16 pts, 14 asts) con il vantaggio che tocca le 24 lunghezze durante il match. Toronto rientra sul -10 ma non basta, come la prova di Bargnani che al rientro ne infila 23 con 6 rimbalzi e 7/17 dal campo.

THUNDER 105, GRIZZLIES 110
Continua a fare vittime illustri il buon momento dei Memphis Grizzlies che dopo la vittoria sui Lakers, conquistano il 16° successo stagionale battendo i Thunder di Durant. Gara decisa dalle triple di Tony Allen (19 pts) che piazza un importantissimo 2/2 dalla lunetta per il +3 Grizzlies, prima dell’errore da 3 di Durant a 10” dalla fine. Grande gara del duo Gay-Randolph che combinano per 58 punti e 21 rimbalzi mentre per i Thunder ci sono i 28 punti a testa di Durant e Westbrook. Male Jeff Green (1/5 dal campo in 41’).

TRAILBLAZERS 81, MAVERICKS 84
Dopo la brutta notizia di Caron Butler che starà fuori per tutta la stagione, Dallas reagisce con una vittoria importante che riavvicina in classifica i San Antonio Spurs. Decisivo Jason Terry che piazza 7 punti negli ultimi 90” e con il jumper del +3 a 12” dalla fine scaccia via Portland che fallisce il tiro del pareggio con Aldridge. 18 punti a testa per Terry e Stevenson mentre ai Blazers non basta il 10+20 di Camby ed i 28 punti dello stesso Aldridge.

HAWKS 108, KINGS 102
Undicesimo successo esterno della stagione per gli Atlanta Hawks che sbancano la Arco Arena dopo un match condotto agevolmente con i Kings che si sono svegliati troppo tardi (39 pts nel 4° quarto) per poter completare una storica rimonta. Sono 60 i punti della coppia Crawford-Johnson con l’ex Warriors che ne infila 31 uscendo dalla panchina. Per i Kings ci sono gli 11 canestri a testa per Cousins ed Evans con quest’ultimo che mette a referto 29 punti, 8 assist e 5 recuperi per 15a sconfitta in casa su 20 partite.

PISTONS 83, LAKERS 108
Reduci dalla preoccupante sconfitta contro Memphis, i Lakers (29 asts, 6 TO) tornano al successo e dominano i Pistons con gran secondo tempo da 63 punti segnati. Detroit non ha risposte tecniche contro il duo Gasol-Bynum che a centro area si muovono e segnano a piacimento. Il catalano chiude con una prova da 21 punti e 7 rimbalzi mentre Bynum fa 6/6 dal campo per 13 punti in 22’. Detroit resta in gara il primo tempo (43-45) ma perde la bellezza di 19 palloni per un secondo tempo modesto in difesa ed un McGrady da 14 punti (6 asts, 6 TO).

commenti
  1. gallo=bird (1-12-2008) BAOGB (24*-15-7-16-17) scrive:

    vista la gara dello staples…

    che dire,era l’ora di vincere una gara casalina in maniera convincente…

    kobe sente il duello con un ritrovato tmac,difatti si prende 9 tiri nel primo quarto,sbagliandoli tutti.
    ma i segnali positivi continuano ad arrivare da bynum.
    purtroppo i falli ne limitano il minutaggio,ma quando è in campo si fa sentire per davvero.
    gara dopo gara migliora la condizione.
    spero con tutto il cuore di vedere in forma ai playoff sia lui che gasol,poi ci divertiamo…

    solita partita concreta di lamar,se continua così il titolo di miglior sesto uomo non gli sfuggirà,sarebbe anche ora…

    kobe 6/18,ma mi interessa averlo visto attaccare il ferro con una certa continuità.
    dai ripartiamo da questa vittoria,stavolta per davvero…

    felice per tmac,un talento irreale come il suo non poteva permettergli di chiudere la carriera a soli 31 anni.
    il miglior tmac non lo rivedremo mai più,ma già questo tmac mi basta per farmi felice,visto che mi considero un grande fan del suo immenso talento…

    128 punti dei knicks contro gli spurs.
    sarà,ma questi spurs da alti e bassi in difesa non faranno felice il loro coach.
    saranno tornati anche super competitivi,però certamente non sono più gli stessi spurs che tutti ricordavamo dominare questa lega con un certo stile…

    heat che continuano a scherzare con i propri avversari.
    giocano al gatto col topo.
    squadra che per una formula come la regular season è quasi illegale…

    a inizio anno mi chiedevo dove fossero i veri lebron e wade,ovvero i due giocatori che gli anni scorsi dominavano 8 o 9 gare su 10 di regular season.
    eccoli arrivati,ormai un 60ello della coppia sembra una qualsiasi giornata in ufficio…

    raptors che ritrovano bargnani.
    continuano a perdere,ma forse stanotte potranno rifarsi in casa dei cavs.
    comunque positivo rientro del mago.
    questi raptors potevano ripartire in una maniera molto più negativa,invece danno la sensazione di non fare un campionato a parte come molti si sarebbero aspettati…

    bye…

  2. big "O" scrive:

    Spurs che si riposano in vista del Backtoback di stanotte contro Boston, gara che si preannuncia con intensità da playoff. Altrimenti non si spiegano 128 punti con i Knicks la partita dopo averne concessi 76 ai Thunder

  3. big shot rob scrive:

    lakers che provano a ripartire vediamo se è arrivata la scossa. odom come giustamente diceva gallo=bird ha la possibilità di vincere il premio di sesto uomo dell’anno, i numeri almeno per ora gli danno ragione.
    si parla tanto di beasly o wrigth per il titolo di MIP ma un pensierino a wilson chandler va fatto per forza. sta giocando davvero bene oltre ad aver migliorato il tiro da dietro l’arco.
    gli heat quando alzano il livello difensivo sono inarrestabili. se a questo aggiungiamo che l’80% delle squadre NBA non ha armi per difendersi da wade e lebron si capisce perchè vinceranno la regular season a mani basse

  4. rui85 scrive:

    Mamma mia che sonno,ho visto Miami…solita vittoria regaliamo quasi un tempo poi nn ce n’è per nessuno!!Wade è una macchina da punti James un ottimo poassatore e Bosh sta diventando moltooo importante!!Miller invice continua a nn fare neanche un canestro,recupera presto chetra poco ci aspetta un altra gita a ovest…

  5. Giulio scrive:

    Che gli Spurs si siano riposati o meno, grande vittoria per i miei Knicks contro una squadra che lotterà per il titolo…Sicuramente gli Spurs non hanno dato il massimo, meglio per noi perchè è una vittoria che da anche morale…Spunti negativi della partita: l’altissimo minutaggio di Stoudemire e Felton, che arriveranno ai playoff spompati, e le rotazioni ridotte a 8 uomini anche stasera, come al solito nel gioco di D’Antoni…Ma cavolo dai una decina di minuti a Mason e Randolph, li hai voluti te eh! Discorso difesa dato per scontato: detto che non lottiamo per il titolo, non sarebbe male superare il primo turno dei playoff, giocando cosi tuttavia ho seri dubbi su quel che riusciremo a fare…D’Antoni dovrebbe ricordare le esperienze passate con Phoenix!

    NY 20-14, Atlanta 23-14…Se riuscissimo a superarli faremmo davvero una grandissima stagione!

    Capitolo Miami: sempre il solito discorso, imbattibili in regular season, ho seri dubbi che con questo roster lo saranno anche ai playoff! Inquietante invece Dallas: perso Butler perdono non poco per la corsa al titolo…Cuban ora che si inventa?

    Mi attiro i fischi ma Bargnani secondo me fa il suo e stop, niente di eccezionale…Ha potenzialità per fare ben di più, ma non ha grinta e questo si vede soprattutto a rimbalzo…Senza contare che tira praticamente sempre sotto il 50%! Trovatemi un altro 2,13 che prenda solo 5.6 rimbalzi di media…Io non sono affatto soddisfatto di come gioca, con il talento che ha potrebbe far molto di più, per cui una partita in cui Bargnani fa 23 punti e 6 ribalzi tirando 7-17 per me non è una partita positiva…Sarà il rientro tutto quello che volete, ma in stagione siamo a 5.6 rimbalzi di media

  6. gatzu83 scrive:

    gallo ma tu che l’hai vista, kobe da 6 su 18, anche se ha fatto bene sia a rimbalzo che negli assist, ha sempre gli stessi problemi di percentuali, ha sbagliato l’impossibile anche stanotte o ha forzato? Sembra non metterla più neanche in una vasca da bagno cavolo….
    e purtroppo le nostre chance di vittoria a giugno passano da un suo miglioramento, altrimenti non ci sono possibilità!!!

  7. Giulio scrive:

    Bravo RUI 85

    In effetti Miller continua a non buttarne dentro uno…Ci diamo una mossa a recuperare oppure no? Anche perchè secondo me se lui torna al 70-80%, Spoelstra potrebbe levare Arroyo dal quintetto, che francamente non si può vedere…LBJ playmaker e Wade – Miller a fare le guardie ali…E il discorso si fa più interessante, soprattutto perchè adesso Miami è una schiacciasassi, ma su Miller ci puntano eccome! Quindi sarà interessante vedere, soprattutto in ottica playoff, se manteranno questa chimica di squadra anche con Miller in quintetto!

  8. big "O" scrive:

    intanto è ufficiale, Butler fuori tutta la stagione. E Dallas così è fuori dalla corsa al titolo

  9. fabio r scrive:

    Ad inizio campionato, dopo un inizio difficile, si diceva che Miami avrebbe sudato per raggiungere i playoff; poi che sarebbe arrivata appena dietro boston e orlando ma che certamente non avrebbe vinto il titolo; ora si dice che vincerà a mani basse la regular season.
    Presto si dirà che non ce ne per nessuno anche nei playoff e finals comprese.
    Infine si dirà giustamente che per i prossimi 5 anni la lega si chiude, e non per il lockout.

    Piano piano anche gli scaramantici, i dubbiosi e i ciechi dovranno ammettere che si gioca tanto per giocare e che Lebron James lo scorso luglio ha semplicemente ammazzato la lega per almeno un lustro. Che dire? bravo lui. Sarà sempre visto come un codardo, ma avrà paecchi anelli da lucidare.
    Per un ego ridimensionato a comprimario e un carattere da piagnucoloso bambino viziato può bastare.

    Ora molti diranno “e quando vincevano i lakers allora?”.
    Io rispondo: Il problema è la competizione!!

    I Lakers hanno si vinto, ma hanno sempre sudato le fatidiche 4546 camicie. Singole giocate hanno spesso riso ai lakers e fatto pendere la bilancia (inutile stilare le giocate fatte dai Horry, Fisher, Kobe, Shaq, OT, gare 7 etc etc…). Sugli Heat invece prevedo passeggiate di salute fino a fine Giugno. Forse (DICO FOOOORSE) solo quest’anno Celtics e forse Lakers possono avere una microba chance di giocarsela. Ma dal prossimo anno baci & abbracci e via di tappeto rosso.

    Prevedo un’oscura Era medievale abbattersi sulla NBA…

    …………vedere giocare Atlanta, Denver, Thunder, Orlando e tutte le altre, mi sembra di vedere giocare l’Ascoli, l’Avellino, la Casertana e il Pisa. Squadre che sai fin dall’inizio che giocano solo per fare numero e sfondo alle Inter, Juve e Milan.
    Magari il prissimo anno si uniscono Amare-Paul-Melo. Ed eccovi servito il vostro ‘birra moretti’ heat-lakers-Knicks.

    Mi sa che per me la NBA diventa solo l’All star Saturday e le final four (finali di conference e finals) il resto è contorno inutile.

    • Penny Hardaway scrive:

      Sempre la solita storia..vittimista tra l’altro.

      Bryant da solo non avrebbe vinto neanche la coppa del nonno.
      Ha un talento incredibile ma ha anche evidenti limiti (troppo accentratore, forza svariati tiri nonostante la sua presunta esperienza, ecc..).

      Anche lui ha avuto bisogno dei compagni per vincere: di Fisher, di Gasol, di Odom, ecc..ecc..per non parlare di Shaq.

      Aggiungo: si critica Miami perche’ ha preso 3 superstar.
      Ma vogliamo ricordare (OGGETTIVAMENTE) che i LAKERS sono la patria del “ti piace vincere facile?”.
      Nel senso che i Lakers hanno la fortuna di avere del blasone e quindi i giocatori free-agent (o anche non) se devono scegliere tra piu’ squadre..scelgono i Lakers perche’ hanno piu’ possibilita’ di vincere l’anello (vedi le scelte fatte nel recente passato).

      Risultato: Bryant ha sempre il culo di avere affanco a se’ degli ottimi giocatori.
      So fare anche io a vincere cosi’..

      • Albert scrive:

        Invece gli altri hanno vinto da soli vero?Però il culo ce l’ha solo Bryant…, certo.

        • Penny Hardaway scrive:

          Ma infatti io parlo per tutti.
          Jordan, Duncan, Shaq, Bird, Magic, ecc..

          Tutti vincono perche’ hanno affianco qualcuno di valido: si chiama “sport di squadra” non a caso.

          Parlavo di Kobe solo perche’ l’hai tirato fuori tu facendo il paragone tra i Lakers che vincono sudando (..) e gli Heat che a tuo parere vinceranno a mani basse per 5 anni (cosa ancora tutta da dimostrare, peraltro).

  10. inyourweis scrive:

    Ma, scusate, davvero c’è gente che perde tempo a scrivere 10-15 righe sulla W dei lakers stanotte? Contro i Pistons? Cioè, da questa partita dovrebbe arrivare la scossa? Queste sono le partite che una squadra di P.O. deve vincere ad occhi chiusi, già stanotte contro i Suns il test è più impegnativo (anche se tutt’altro che ostico)

    Capisco che dopo un periodo di vacche magre anche una W contro Sassari sia vista come un segnale positivo, ma i veri test sono altri, e lì potremo dire come i Lakers sono guariti

    Miami nn perde più, ma stanotte, contro i rimasugli di Milwaukee, nn era una grande impresa. Certo che 19 W su 20 partite sono un biglietto da visita impressionante, specie per la difesa messa in campo

    Spurs che perdono alla grande, diciamo che se lo possono permettere, il vantaggio sia ad Ovest che ad Est è ancora discreto. Nn mi preoccuperei molto per la loro difesa, o meglio, nn è la partita di stanotte che dice molto, viste le prestazioni difensive contro Lakers e Thunders. Senz’altro il loro gioco è diverso da quello del passato, ma il maggior numero di punti subiti è anche figlio del maggior numero di possessi, quindi poco male, se nei momenti decisivi si riesce a stringere qualche vite in difesa

  11. La Verità scrive:

    Mamma mia Miami… Se coach Spo mettesse LeBron da PM e arrivasse un centro decente diventano super-illegali, praticamente da ergastolo…

    Ritiro quelo che ho detto su LeBron Pippen di Wade.

  12. TracyMcGrady scrive:

    Gilbert Arenas to JJ Redick: “We’re the two best white shooters in the NBA.”

    Zach McCann of the Orlando Sentinel, via Twitter

    Scusate se nn c’entra nulla, ma mi ha fatto ridere. Arenas cmq dev’essere un personaggio simpaticissimo…

    • magictommy scrive:

      Huhu geniale!

    • mirco di uboldo scrive:

      hai fatto bene a dircelo… ma che cazzo si era fumato? oltre che non sono neanche tra i migliori 5 della nba, ma lui è nero!!!!!! ma è scemo veramente o ci fa? cos’è una battuta razzista al contrario, tipo obama abbronzato e arenas bianco? oh gesù….

  13. inyourweis scrive:

    ecco, mancava il commento su LeBron che ha rovinato la Lega, sui Lakers che loro si che hanno sudato (si, ricordo quando misere assieme Payton, Kobe, Malone e Shaq…niente da dire su quello, cari pseudo-tifosi?)

    Il tuo intervento è patetico, perchè sai bene che specie quest’anno gli Heat sono tutt’altro che favoriti, che i Lakers (la squadra per cui sbavi) sono la miglior squadra ad Ovest, che in una eventuale finale partirebbero tutt’altro che sconfitti

    Ma tutto fa bordo per piangnucolare, per urlare alla cattiveria o codardia altrui (Kobe si che ha dovuto sudare 7 camicie, dopo tutto, Gasol,Artest, Odom, Bynum, Fisher, Barnes,Blake, e PJax sulla panca, cosa mai saranno), per sparare balle scaramantiche

    Ancora una volta, patetico

  14. TracyMcGrady scrive:

    fabio r

    Non è assolutamente detto che sia cosi. Ci sono squadre giovani e talentuose come Thunder e Wolves che potrebbero sbocciare definitivamente, formazioni già forti come Orlando, Dallas, Utah che si spera facciano il tanto atteso salto di qualità definitivo, non è assolutamente detto che Amar’e, Melo e Paul riusciranno ad unirsi a NY, c’è l’ombra del lockout sulla prossima stagione che al momento sembra concreta, c’è l’età che avanza inesorabile per i migliori giocatori di Celtics e Lakers…
    Insomma, ingredienti per un minimo di incertezza ci sono, nn mi sembra una NBA già scritta.
    Certo, gli Heat rischiano di dominare in lungo e in largo per parecchio tempo, se nelle prossime stagioni metteranno a punto definitivamente il roster, ma nn possiamo farci nulla…

  15. bodiroga scrive:

    weis

    Per forza Sassari dovevi tirare fuori?

  16. TracyMcGrady scrive:

    big “O”

    Letto anche io. Certo che a Dallas sono davvero sfortunati…
    Non credo che siano totalmente spacciati senza Butler ma perdono un pezzo importante. Potrebbero provare una mossa sul mercato per restare ad altissimo livello, ma è dura senza smembrare il roster…

  17. bodiroga scrive:

    fabio r

    Il tuo intervento delle 10:41 è un pò troppo pessimista. L’anno scorso eri uno di quelli che credeva nella vittoria dei Cavs.

    Aspettiamo qualche turno di playoff perchè sappiamo quanto valgono Lakers, Celtics, e Spurs, mentre Heat e Magic sono due squadre rivoluzionate, ancora da testare.

  18. big "O" scrive:

    Fabio r
    Guarda che pure i Lakers negli ultimi play-off non è ache abbiano faticato chissà quanto a raggiungere la finale, dopo aver praticamente cazzeggiato in RS. Accetto pure certi commenti, ma la coerenza, per favore, almeno un briciolo…

  19. Giulio scrive:

    FABIO R

    Mi sa tanto di gufata l’intervento che hai fatto, altrimenti non ci vedo un senso logico, bastava ripetere la solita cantilena “LeBron schiappa che va da mamma Wade per vincere un titolo”…I Lakers non sono meglio degli Heat, per vincere hanno portato a LA prima Shaq e Phi Jackson, poi Gasol…Mica cazzi…E detto ciò, io tifo Knicks ma visto che non siamo in corsa per il titolo tiferò Miami ad Aprile perchè ci gioca il mio idolo Wade, ma non per questo la esalto, anzi leggerai il commento sopra e ti accorgerai che sono il primo critico a domandarsi come con un roster del genere si possa pensare di vincere!

    E se ancora c’è qualche babbaleo che ripete la storia che LeBron è un perdente, mi viene da chiedervi sulla base di cosa è un perdente? Pensate che il buon Kobe avrebbe vinto il titolo fosse stato ai Cavs?! Abbiamo verificato qualche gg fa che nessuno lo crede, quindi non diciamo baggianate…Si è visto quanto forti erano i Cavs dell’anno scorso: tolto LBJ, sono in fondo alla classifica, ultimi degli ultimi…Vi sembra che si possa paragonare Varejao a Bynum, Jamison a Gasol, Parker ad Artest?? Lo stesso Shaq non era certo quello che vinse il titolo da comprimario di Wade a Miami…E Phil Jackson? Vogliamo forse bestemmiare dicendo che essere allenati da Mike Brown è la stessa cosa di essere allenati da Phil Jackson?

    Poi il discorso che è andato a Miami con la coda tra le gambe veramente non si può più sentire, io capisco che tifate Lakers e che vorreste avere una relazione sentimentale con Kobe, ma cercate di mantenere un attimo di imparzialità! Toronto provò a vendere a Cleveland Bosh per non perderlo in estate, ma il buon Bosh fece capire che nonostante l’amico LeBron, a Cleveland (famosa come “mistake on the lake”) non avrebbe mai messo piede…Notizia di qualche gg fa! Se ciò non bastasse nel lontano 2003 i 3 amigos si misero d’accordo di firmare tutti e 3 un contratto a meno soldi con scadenza estate 2010 con l’intento dichiarato di provare a giocare tutti in un’unica squadra…Quindi già nel 2003 i 3 sapevano che probabilmente dal 2010 avrebbero giocato insieme! Sveglia! Posto che a Cleveland non ci voleva mettere piede nessuno, e a Toronto non c’erano manco i presupposti, mi sembra lampante che la scelta di Miami è stata quasi obbligata! E allora si può biasimare questa decisione? Si può dire che è un perdente e un fallito perchè ha dichiarato al mondo di aver bisogno di qualcun altro per vincere? Alla fine non è stato così per tutti i grandissimi campioni del passato o del presente? Jordan ha avuto bisogno di Pippen, Rodman e Phil Jackson, Duncan di Ginobili, Shaq di Kobe e Kobe di Shaq, P-Jax e di Gasol e via via tutti gli altri…

    Io sono veramente stanco stanchissimo di sentire sparare a zero su LeBron per qualsiasi cosa…Ogni notte che gioca c’è qualcosa che non va…Fabio sia chiaro che non ce l’ho con te, io rispetto la tua opinione (di certo non la condivido), tu sei liberissimo di dire ciò che ti pare e piace…Solo mi piacerebbe vedere un pò più di imparzialità! Posso permettermi di farti una domanda: che squadra tifi? Scommetto che la risposta è Lakers :)

  20. bodiroga scrive:

    big O

    Ma si appunto, contro Oklahoma abbiamo giocato al gatto col topo, classico 2-2, vittoria in trasferta alla quinta e chiusura in casa e con un Bryant abbastanza sottotono dal punto di vista fisico.
    Al secondo turno, c’è sempre Utah ed è sempre la solita demolizione perchè sono dei nani.
    Contro Phoenix, ci sono state un pò di difficoltà soprattutto contro la coppia Nash Stoudemire, ma è anche abbastanza normale, c’è voluto il miracolo di Artest nella quinte, però basta vedere il finale di gara 6, un giocatore come Bryant diventa ingestibile se non hai un sistema difensivo all’altezza, eppure era marcato da Grant Hill, uno dei migliori difensori della lega.

    Poi la finale è stata la FINALE, finalmente una serie equilibrata.

    In due anni, a mio avviso i Lakers hanno rischiato di perdere 1 serie, quella contro i Celtics 2010. Altri ne ricordano due, perchè c’è la serie contro Denver del 2009, però anche là troppo Bryant per quei Nuggets.
    I Lakers riesci a batterli solo se riesci a limitare Kobe, e molto spesso per quanto sia difficile farlo, neanche ti basta.

  21. bodiroga scrive:

    Giulio

    Tutto giusto quel che dici, però poteva anche andare a Chicago con Rose, Boozer e Noah, ai Clippers (d’altronde è sempre Los Angeles) con Kaman, Griffin, Gordon, Davis, anzi in queste due squadre avrebbe avuto un supporting cast ancora più adatto ad esaltarne le caratteristiche
    E’voluto andare a Miami, amen, per il bene dello spettacolo avrei preferito vedere Kobe, James e Wade in tre differenti squadre, tutti e tre competitivi per il titolo ma rigorosamente separati.
    La mia critica non va alla sua decision, ma ai modi, però nessuno è perfetto, magari è stato pure consigliato male.

  22. alert70 scrive:

    Hawks-Kings

    Vittoria meritata degli Hawks che capitalizzano al meglio il vantaggio del 3° quarto nonostante una rimonta tentata dai californiani. Tra le due squadre c’è una differenza notevole: una gira la palla in modo magnifico l’altra si affida al talento individuale. Bene la coppia Evans/Cousins.

    Una curiosità: sul 54-40 per gli Hawks gli arbitri fischiano un fallo inesistente a Darnell Jackson su Smith. Darnell si lamenta e parla con Jo che annuisce dandogli ragione. Va in lunetta e sbaglia volutamente i liberi. Un grande.

    Risultati nella norma con i Grizzlies che battono i Thunder nonostante l’assenza di Mayo. Peccato che non abbiano almeno un altro panchinaro decente. Squadra da PO che rischia di non farli per mancanza di rotazione.

    Giulio

    Ho visto la gara di Bargnani e ti dò ragione sull’intensità difensiva. Un pò meno sui rimbalzi perchè spesso non è vicino a canestro. Ieri ha marcato Gibson che tirava dalla media. Indubbio che non sia un maestro in questo e che mai lo vedremo flirtare con 10 rimbalzi di media a gara. Si sa.
    Sulle percentuali hai preso un granchio a mio parere. Tanto per rimanere a ieri il 7/17 è maturato per un tiro da metà campo allo scadere del 2° quarto e almeno un altro paio di conclusioni con 1/2 secondi sul cronometro. Ora se guardi le statistiche dei centri/ale grandi potrai notare due cose: chi ha il 50% e oltre vive di scarichi e tiri al ferro, gli altri che hanno un’ampia gamma di tiri si attestano tra il 44% e il 48% salvo notabili eccezioni. Tanto per dire: Okafor tira col 58%, Chandler col 69% Nenè col 63%, Howard col 56%.
    Bargnani al momento è al 47% non male direi. E non mi sembra che abbiano lo stesso gioco. Se invece lo paragoni ai Pau Gasol ,Dirk, Stat, Garnett, Scola ne esce sconfitto perchè sono tutti sopra il 50%. Ma a parziale scusante c’è da dire che la qualità di circolazione della palla e il modo in cui gli arriva non è sempre ortodosso. E ti assicuro che a volte se non avesse quel talento tirerebbe col 40% scarso.

  23. Giulio scrive:

    Parlando di cose serie invece che delle solite menate, mi sembra di aver letto che Phoenix sta incominciando a valutare l’ipotesi di cedere Nash!

    E Dallas con chi lo sostituisce Butler?

  24. bodiroga scrive:

    Per Dallas si parla di uno tra Rip Hamilton, Andre Iguodala e Stephen Jackson, vediamo…

  25. Giulio scrive:

    BODIROGA

    Sono d’accordo con te eh…Io da tifoso Knicks speravo di vederlo proprio a NY, ma non mi sarebbe dispiaciuto nemmeno a Chicago, per il sol fatto che ci sarebbe una contender in più per il titolo e quindi l’intera lega ci avrebbe guadagnato in termini di spettacolarità! Detto questo non trovo che con la sua scelta abbia ammazzato la lega perchè secondo me Miami non è ancora la squadra più forte, con questo roster Lakers e Celtics, ma direi anche Spurs e Mavs, per me rimangono davanti…Orlando non è tanto distante, e Chicago se prende una guardia diventa una contender! Sul discorso della scelta sono d’accordo con te, sbagliatissimi i modi…Che poi l’intero compenso che ha avuto sia andato in beneficienza però, non è proprio una brutta cosa :)

    ALERT 70

    Hai colto in pieno quello che intendevo…Chiaro che giocando a Toronto non ha le stesse possibilità che ha WunderDirk per dirne uno, tuttavia non dico che il Mago dovrebbe viaggiare a doppia doppia ogni sera, ma io trovo che, nonostante non giochi sempre vicino al canestro, e questo è vero, 5.6 rimbalzi di media per un 2,13 sono pochissimi…E per me non sono cifre dovute alla lontananza dal canestro, ma alla poca grinta come dici te…Se avesse 1/10 della grinta che ci mette il Gallo, probabilmente parleremmo di un all star, perchè Bargnani ha delle potenzialità spaventose, che a mio parere, restano inespresse! Forse lo sopravvaluto io, però ho sta sensazione ;)

  26. valenba scrive:

    Giulio, Bargnani tira sotto il 50% perchè è un 4 con caratteristiche offensive più da ala piccola che da centro..sicuramente il suo marchio di fabbrica non sono i movimenti spalle a canestro.
    Bargnani non è, e non sarà mai, un centro, e non ha e non avrà mai l’attitudine e la cattiveria per i rimbalzi. Ok, lo sanno anche i muri.
    Io vedo un giocatore abbastanza giovane che sta incrementando tutte le sue statistiche anno per anno. Che gli hanno dato il ruolo di prima opzione offensiva della squadra (pessima per carità) e schifo schifo non stà facendo. I suoi difetti li sappiamo tutti, le sue potenzialità inespresse anche..ma è inutile sperare che una mela abbia il gusto di un’arancia…sempre mela rimane.

  27. rui85 scrive:

    Giulio sei sicuro che sia Wade il tuo giocatore preferito??Perchè non si può scrivere un commentino su james che ne fai una tragedia…
    io tifo Miami e di james cmq me ne frega relativamente quindi neanche rispondo,attaccassero Wade allora mi roderebbe!
    Sarà bello vincere,perchè succederà,però la sfida james vs Wade credo che mi mancherà più di tutto,data l’età avrebbero potuto aspettare per unirsi…cmq è andata va bene così per ora VISTO IL RECORD ahahah

  28. inyourweis scrive:

    Ricordiamo comunque che la pagliacciata di “The Decision” ha comunque fruttato un bel po’ di migliaia di dollari in beneficienza…a me ha fatto schifo, ma forse a qualcuno ha dato un tetto, o un pasto caldo…

  29. Mamba scrive:

    Quest’anno forse non ce la fanno a vincere ma più che da loro dipende dai Celtics, se arrivano sani a maggio con tutto il roster a disposizione hanno le armi per fermare questi Heat ma dall’anno prossimo si salvi chi può, quei due insieme sono troppo illegali, sono al momento numero 1 e numero 2 della lega, non saprei nemmeno chi tra i due è il primo o il secondo eh eh eh

  30. GiangioTheGlide scrive:

    Sempre più commosso dai miei Blazers!!!
    Anche se messi male anche loro, la sconfitta con i Mavs ci stava. Peccato per 4 tiri liberi sanguinosi sbagliati da Miller Matthews e Rudy, i nostri migliori tiratori, e 4 falli in attacco non fischiati a Chandler.
    E’ un po’ il modo per come abbiamo perso che mi fa rosicare, e come abbiamo gestito gli ultimi, e soprattutto, l’ultimo possesso.
    Oggi con i Rockets la vedo dura, ma sarebbe fondamentale vincerla per la classifica!
    Aldridge sempre più All Star, e Camby quasi quasi gli fa compagni…10+20+4…

  31. Big Shot Rob scrive:

    Fabio r
    Mi sembra esagerato quello dici. Anche io sono convinto che basti poco a questi heat per diventare ingestibili pero c’è ancora il contratto collettivo da firmare. La nostra ultima speranza :). A parte gli scherzi credo che comunque la lega farà qualcosa per impedire che questo accada.
    in your weis
    Mi trovo sempre abbastanza d’accordo con quello che dici pero secondo me sbagli quando paragoni i lakers agli heat nel senso che è vero che kobe ha gasol artest odom bynum e tutto il resto ma è altrettanto vero che nessuno di questi è in grado di fare il go to guy di una squadra da titolo. Lo stesso gasol secondo me negli scorsi playoff era il miglior lungo della lega ma perché giocava da secondo violino. L’impatto di wade sulla lega è completamente diverso rispetto a quello dei giocatori citati prima. Io da lebron mi aspettavo una scelta finalizzata ad entrare nella storia come il migliore di sempre, così secondo me si è giocato questa possibilità. Intendiamoci non è il pippen di nessuno ma nemmeno il Jordan di wade.
    Comunque non so se hai letto il commento di ieri sera. Ho letto i tuo pronostici tardi e per fortuna non me li sono giocati xD

  32. the magician scrive:

    La regular season è bellissima per tutti questi motivi, si parla e si discute di tutto in ottica play-off.

    Ad oggi, sono in grado già di sparare il mio pronostico:

    Ovest

    Lakers-Spurs Lakers in 7

    Est

    Magic-Celtics Boston in 7

    Finale Boston in 6.

    Va là, bomba sparata.

  33. bodiroga scrive:

    Giulio

    Per ammazzare la lega, ci vuole ben altro.

    Innanzitutto ci vuole una base collaudata, prendi i Thunder, giovani che hanno problemi in due ruoli, una guardia tiratrice che faccia pagare i raddoppi che attira Durant e un lungo d’area, ti basta mettere al posto di Sefolosha e Green due giovani come Eric Gordon e Blake Griffin e il gioco è fatto.

    Ibaka – Griffin – Durant – Gordon – Westbrook sarebbero fortissimi ed equilibrati già da subito, in futuro diventerebbero ingiocabili se supportati da una panca di livello.

    Però in realtà è fantabasket, è impossibile fare una squadra del genere.

    • valenba scrive:

      Bodiroga fantabasket per davvero…ma roba da prendere un aereo solo andata e un abbonamento per i Thunder succedesse mai :)

    • Giulio scrive:

      Ma infatti Bodiroga, non sono stato io a dire che LeBron ha ammazzato la lega con la scelta di andare a Miami…Lungi da me! Io la penso come te

  34. jjhickson scrive:

    Bargnani non ha delle potenzialita mostruose….e un buon giocatore, con buona tecnica in attacco,tiro da tre, buon movimento di gambe sempre in attacco, ma ha anche difetti importanti….difesa, RIMBALZO, e una mozzarella, non sa giocare duro(nei playoffs se non sai giocare duro ti mangiano)…quest anno ha delle buone statistiche nei punti (gioca in una squadra dove e lui la prima opzione in attacco); io lo vedo come un buon giocatore, tutto qua….tra gli italiani il migliore chiaramente e gallinari, anche se questa stagione sta facendo un po fatica.

  35. bodiroga scrive:

    weis

    LeBron guadagna un sacco di soldi, bene se vuole fare beneficienza può farla tranquillamente senza giocare altre persone.

  36. Giulio scrive:

    RUI 85

    Non ho modo di dimostrartelo ma ti assicuro che Wade è il giocatore che più preferisco in assoluto! ;) Detto questo non essendo tifoso ne di Miami, ne dei Lakers, probabilmente riesco a vedere le cose con un pizzico di imparzialità in più rispetto a tanti altri…Con questo voglio dire che io rispondo ogni volta che si dice qualcosa su LeBron per il semplice fatto che mi da un fastidio inaudito l’imparzialità con cui viene trattato rispetto a Kobe, al buon Wade, a MJ o chi vuoi te…Adoro Wade e di certo non è la spalla di LeBron, premesso che non sono certo io che sottavaluta Wade (cosi GALLO=BIRD non si arrabbia!), non ho problemi a dire che secondo me LeBron è il miglior giocatore della lega anche davanti a Wade…

    Per me è una questione di obiettività, e trovo che in pochi siano obiettivi quando si parla di LeBron…Poi uno può preferire Kobe o Wade e dire che sono più forti, non te lo contesterò mai, però se uno dice che LeBron è un perdente, che è andato a Miami perchè non sapeva vincere, mi fa venire i 5 minuti…Ma dove?

  37. valenba scrive:

    AD OGGI il miglior italiano nella lega è DI 10 PISTE Bargnani. Scusatemi ma come si fa a dire che in questo momento sia meglio Gallinari non lo capisco proprio…non c’avete le fette di prosciutto, c’avete due cosciotti davanti agli occhi..

    • GiangioTheGlide scrive:

      Hai ragione,
      e poi sono i numeri che parlano, e le prestazioni.
      Ad Andrea manca ancora un po’ di grinta, ma per il resto non gli manca nulla!

    • Giulio scrive:

      ALERT 70

      D’accordissimo conte per quanto riguarda il discorso LeBron – Miami

      RUI 85

      Cristiano Ronaldo è andato al Real Madrid, mi sa che hai fatto un paragone che non ci sta proprio perchè il Real è paragonabile ai Lakers…Quanti anni stanno fuori dai vertici? Che l’atteggiamento di LeBron sia contestabile sono d’accordissimo, di certo non spicca per simpatia, ma per me la sua scelta rimane una scelta intelligente e, cosa che trascurate in molti, spinta SOPRATTUTTO da due fattori:

      – giocare con i suoi due amici
      – vincere l’anello

  38. rui85 scrive:

    Giulio

    Non è che è un perdente però ha fatto una scelta conveniente per il fine che voleva raggiungere, l anello!!!
    Con Il suo atteggiamento ha sempre voluto sottolineare di essere il migliore di tutti “eletto” quindi ci si aspettava che avrebbe scelto un sfida più dura rispetta a Miami.
    Cristiano ronaldo non va a giocare al barcellona di Messi per vincere!!!
    Cmq codardo non è stato perchè la decisione è stata molto coraggiosa dato che sapeva che tutti gli sarebbero andati contro!!!

  39. alert70 scrive:

    Bargnani

    Ha il talento da All Star questo è certo. Non so dove potrà arrivare ma quest’anno sta andando abbastanza bene. E’ una mozzarella in tanti frangenti e ho sempre la sensazione che sia ad un allenatore dall’esplodere. Lo vorrei allenato da Popovich, da P-Jax, da Skiles, Tibodeau, Rivers… e avere compagni come Garnett. Invece ha Calderon, DeRozan Triano…. Non mi potrò mai dimenticare Garnett che fece piangere Big Baby in panchina. Guardate ora cosa è diventato il ragazzo. Purtroppo se non hai le palle di ferro devi farti guidare da qualcuno che sia un allenatore o un compagno per crescere e fare il salto di qualità.

    Qualcuno mi sa dire perchè gli americani non vogliono andare a Toronto? Qual è il problema? Cazzarola la città è bella è vivibile altro che Minnie, Cleveland, Sacramento, Oklahoma City….

    Spurs

    Popovich ha messo a sedere i big three a 3 minuti dal termine sul meno 9. C’era Gino incavolato nero che dibatteva con TD che al solito ha alzato un sopracciglio. Stasera credo che giocheranno con altra intensità.

    LeBron

    E’ voluto andare a Miami è ha fatto bene. Discutiamo il modo, certo, ma lui vuole vincere almeno un’anello. Ha deciso di tentare con Wade. Jordan, Bird, Magic non l’avrebbero mai fatto? Chi se ne frega. Alla fine per quanto sei forte hai bisogno di compagni all’altezza e lui si è scelto Wade.

    Non capisco perchè se fosse andato a Chicago sarebbe stato accettabile. Insomma non trovava Conley come play ma un All Star fatto e finito come Rose, che non mi sembra il classico secondo violino. Quindi tra Wade e Rose non vedo questo abisso di differenza, quindi se dobbiamo criticarlo lo avremmo dovuto fare anche se sbarcava sul lago Michigan. Invece no.

  40. inyourweis scrive:

    Big Shot

    La prossima volta ti faccio i pronostici ad orari umani, così puoi perdere un po’ di soldi…il fatto è che (credo) alla SNAI nn si giocano solo W-L, ma anche gli scarti nelle vittorie…altrimenti sarei miliardario, ogni tanto mi è capitato di fare 12 su 12 o roba del genere, magari…

    Su LeBron nn sono d’accordo. Nessuno nega che Wade sia più forte di Gasol o Odom, ma è tutto da veirificare che questo sia necessariamente un vantaggio. Storicamente, nn vincono le squadre con più potenziale, ma quelle in cui al talento fà seguito una ottima chimica. Ed in questo il supporting cast L.A. è infinitamente migliore di quello Heat: ogni ruolo è coperto sia in quintetto che in panca, ci sono cm, ci sono ottimi passatori tra i lunghi e tra i piccoli, 3 difensori superbi come Kobe-Artest-Barnes, tiratori sugli scarichi…il meglio del meglio per supportare la tua stella

    Per gli Heat, vittorie in RS a parte, è ancora tutto da verificare che il Magico Duo riesca a sfruttarsi l’uno con l’altro anche quando la P salirà. E certe squadra, come i Celtics, sembrano costruite apposta per mandarli a casa

    • mirco di uboldo scrive:

      se vai sul sito della better e ti guardi il “testa a testa risultato”, per stanotte una vittoria dei wizard a philly paga 3.35… non male…

  41. alert70 scrive:

    Valemba

    Bargnani è al momento il miglior italiano, stra concordo. Però per obiettività dobbiamo aspettare un paio d’anni per capire dove potrà arrivare Gallinari.

  42. Big Shot Rob scrive:

    In your weis
    c’è la possibilità di giocare su totosi.it. Basta creare un conto e caricarlo con delle ricariche che puoi trovare nelle tabaccherie.
    Comunque hai ragione i lakers sono potenzialmente una squadra super coperta in tutti ruoli ed è ovvio che da soli non si vince proprio niente. È altrettanto vero che non basta avere due top three per vincere. Ho più volte detto che secondo me la finale sara di nuovo lakers celtics, pero avere due giocatori del genere ti rende di diritto una contender e alla lunga(2/3 anni) la favorita numero uno

  43. jjhickson scrive:

    Nella NBA si gioca sui due lati del campo……ok in attacco bargani fa 20, 21 a sera ma in difesa e scandaloso e a rimbalzo e a dir poco vergognoso (partite con due rimbalzi e veramente vergognoso per un lungo che gioca almeno 30 minuti)…un giocatore si giudica non solo in attacco, o su quanti punti fa….ha 25 anni e quest anno va per i 26….ancora ha questi due difetti importanti….mi sa che i prosciutti ce li ha qlc altro….

  44. dwyanewade32008 scrive:

    alert70

    Non trovare differenze tra Wade e Rose può essere valutato in due modi:

    1)essere completamente ritardati
    2)essere infinitamente faziosi (e credo sia il tuo caso).

    Io non ho mai discusso la scelta di LeBron di unirsi a Wade,ma non confondiamo le cose,LeBron e Wade sono completamente alla pari come superstar in questa lega.
    Anzi se uno dei due si dovesse distinguere sarebbe proprio Wade che ha vinto un titolo da assoluto trascinatore come nemmeno Bryant ha mai fatto,l’ultimo titolo vinto alla Jordan risale al 2006 e questo è un dato di fatto..
    Quindi non azzardiamo paragoni Rose-Wade che davvero,lasciano il tempo che trovano,e agli occhi di tutti gli utenti del forum ti fanno sembrare un bambino-avvocato delle cause perse..
    Controbatti,se devi controbattere,ma usa controargomentazioni reali..
    Esempio roster dei Lakers oggi,o dello scorso three peat…..

  45. gatzu83 scrive:

    Comunque ogni tanto si fa revisionismo storico su questo sito, la composizione degli heat e di qualsiasi versione dei lakers non è lontanamente paragonabile per svariati motivi che non discuto neanche perchè sarebbero ripetizoni di discorsi già fatti, ma sia chiaro che tutti e due i modi sono ortodossi e regolarissimi e soprattutto limpidi, quindi tutte e due le franchigie hanno fatto bene a prendersi determinati giocatori quando hanno potuto!!!!!

    Sul discorso lebron è inutile dire che è il talento migliore che c’è, ma con questo non vuol dire che sia già il miglior giocatore, forse deve ancora fare un ulteriore step, anche se sinceramente mi sembra che sia iniziato un processo di maturazione importante e forse decisivo
    Che abbia fatto bene ad andare via da cleaveland per me è scontatato, squadra senza prospettive, e forse giocando a casa sua, dove veniva anche troppo coccolato, forse non sarebbe riuscito a crescere anche singolarmente come giocatore.
    Che abbia fatto bene ad andare a miami, non lo so, per me i wade, lebron,shaq,duncan,kobe della lega non devono essere coleader della squadra ma i leader e basta quindi penso che ci fossero altre soluzioni più adatte(chicago,clippers(ma anche no!!!) e la stessa ny che comunque sembra meglio di quello che si pensava)

    Sul fatto che gli heat abbiano già chiuso la lega per i prossimi 5-10 anni, anche su questo non sono daccordo, paradossalmente forse il difficile viene ora, trovare i giocatori giusti da affiancare a quei tre con pochi soldi non è assolutamente facile ed è anche facilissimo sbagliare, ad esempio, due giocari fra i più pagati secondo me non sono quello che gli serviva, e quelli sono già contratti garantiti per i prossimi anni e non facilissimi da scambiare( miller e haslem) inoltre, tutti dicono che servono un play e un centro difensivo di livello, ma potreste fare dei nomi alle cifre che possono offrire gli heat nei prossimi anni che siano adatti?????? io non ne vedo così a bizzeffe, e arrivarci tramite scambi non mi sembra facilissimo, perchè per anni non avranno giovani da dare e gli altri non credo siano appetibili, quindi ritengo che non sia per nulla chiuso il discorso e che ci siano altre squadre che possano fare altrettanto bene!!

  46. big "O" scrive:

    Onestamente credo che Lebron avesse più possibilità di vincere subito andando a Chicago: con lui e Boozer, tradavi Deng per una guardia e avevi Rose-(Hamilton?)-LBJ-Boozer-Noah. E guarda che Rose in prospettiva non ha nulla meno di Wade, anzi nel giro di 2-3 anni per me raggiungerà il suo status. Quindi il commento di Alert mi sembra tutto meno che campato per aria.

  47. bodiroga scrive:

    Si si come no Rose forte quasi quanto Wade, ma devo ridere!!!

  48. valenba scrive:

    Jjhickson ma Gallinari quest’anno cosa stà facendo? Partito malino per non dire peggio, cercato pochino dai suoi compagni, terza se non quarta opzione offensiva della squadra..se parliamo di proiezioni future sono d’accordo nel dire che Gallinari sarà su un altro piano rispetto al Mago. Oggi direi proprio di no, anzi, la differenza è molto più grande rispetto alla stagione scorsa.

  49. Rafael scrive:

    IYW
    Il problema è che alla SNAI sono veri e propri strozzini. soprattutto in ambito NBA.
    Io su bet365 giochicchio e almeno una Lakers-Pistons me la fanno scommettere….

    Ah, Popovich ne sa sempre una più del diavolo..

  50. big "O" scrive:

    In più, in prospettiva io i Thunder non li vedo certo più deboli degli Heat

  51. big "O" scrive:

    Cosa c’è da ridere Bodiroga? Se vuoi di Rose ne parliamo nel 2012, poi vediamo chi è che ride…

  52. dwyanewade32008 scrive:

    big “O”

    Non sono “affari” miei di quello che tu pensi o quello che dice l’oracolo di Delfi su Derrick Rose..
    Io dico solo che ora,per quello che è stato dimostrato e quello che tutt’ora dimostra in campo solo due giocatori sono paragonabili a Dwyane Wade..
    Uno porta il 6 e l’altro il 24..
    Tutto il resto è un mondo di fuffa e ipotesi campate per aria..

  53. valenba scrive:

    Cmq in questo forum quanto cazzo è sottovalutato Wade…

  54. rui85 scrive:

    grade dwade 32008
    Io non volevo dirlo perchè altrimenti sembro troppo di parte,Rose ne deve fare di strada!
    Wade nel 2006 assoluto trascinatore,giovanissimo prende la squadra in mano e ribalta uno 0-2!!Squadra disceta e certo non favorita!!
    Fare due quarantelli nella finale è da Jordan!!!

  55. alert70 scrive:

    dwyanewade

    Bloccati!!!!

    Non sono un tifoso di LeBron; due non sottovaluto Wade, ci mancherebbe, ma tu non devi sottovalutare un candidato serio all’MVP. Il mio discorso è chiaro: se LeBron fosse andato a Chicago non avrebbe trovato il Pippen della situazione ma un vero All Star di 22 anni con margini di miglioramento paurosi. Giocatore al pari di Wade che eleva il suo gioco quando conta.

    Wade ha vinto un titolo da campione anche con l’aiuto di una squadra buona, non eccezionale che contava tra gli altri uno Shaq in decente condizioni, Haslem, Posey….

    Il fatto che Wade lo abbia vinto non significa nulla visto che Rose fino ad oggi non ha avuto un supporting cast all’altezza. E non mi pare che il ragazzo sia così distante da Wade per impatto in una gara. Poi sono opinioni.

    Non faccio l’avvocato delle cause perse e motivo le mie dichiarazioni. Basta vedere quest’anno: con una squadra credibile Chicago è lì tra le migliori e non c’è giorno che si parli di Bulls ad una guardia dall’essere contender. Forse e dico forse perchè c’è Rose nel roster o perchè bazzica Boozer?

  56. jjhickson scrive:

    valenba infatti ho scritto che gallinari quest anno sta facendo fatica,vabbe mi sono espresso male, ma dire che a bargnani non gli manca nulla che ha delle potenzialita mostruose mi sembra una mezza cagata….(e una mozzarella, ribadisco, rimbalzo e difesa vergognosi)poi vabbe in attacco e bello da vedere, ha classe, ma tutto qua…..per essere una stella gli manca tanto….

    • valenba scrive:

      Se ti leggi bene i post dove parlo di Bargnani, non solo quelli di oggi, non troverai mai una singola volta dove ho scritto che non gli manca nulla, anzi. E ho sempre detto che ha delle potenzialità mostruose perchè è così: un fisico del genere con quella tecnica e quel primo passo? Da ASG dal primo all’ultimo anno di permanenza NBA..ma ho anche sempre detto che sono quasi certo che rimarranno dele semplici potenzialità e nulla più per colpa della testa che ha.

  57. Mamba scrive:

    Wade alla stessa età di Rose se non si faceva male mandava gli Heat alle finals, l’anno dopo il titolo lo vinse giocando contro Pistons e Mavs come solo Jordan è riuscito a fare nel ruolo di guardia negli ultimi 20 anni, dai non scherziamo, è un paragone che non regge proprio, Rose è potenzialmente un fenomeno, Wade alla stessa età era già un fenomeno, figuriamoci adesso.

  58. dwyanewade32008 scrive:

    alert70

    Sebbene il mio nickname possa ingannare,non stai a parlare con un fanatico di Wade che nemmeno ascolta i pareri altrui.
    Quel che ti dico,e te lo dico perchè i tuoi post,escludendo il penultimo a dir la verità,non fanno parte di quelli che si saltano a piè pari causa manifesta incapacità a mettere insieme parole di senso compiuto..
    Detto questo mettiamola cosi,per ora mi sembra assai prematuro mettere Rose al livello di Wade.
    Non discuto,ne ho mai discusso,sul suo enorme talento e potenziale,e nemmeno sui suoi evidenti “coglioni”(vedere serie coi celtics stoppata sul finale a Rondo in gara 6),ma metterlo al livello di Wade è prematuro ora.
    Rose lo metto al livello Durant,con meno punti nelle mani,ma molte più palle.

  59. big "O" scrive:

    Wade aveva Shaq, e gli unici seri rivali nella Eastern erano i Pistons. Rose ha Boozer, e si ritrova contro i Celtics, gli Heat e i Magic, vale a dire tre squadroni. C’è un po’ di differenza no? Non è per sminuire Wade, ma mi sa che qui siete voi che non considerate abbastanza Rose…

  60. big "O" scrive:

    E comunque nessuno credo paragone il Rose attuale al Wade attuale, solo dico che nel giro di qualche anno Derrick può benissimo raggiungere l’attuale status di Wade, secondo me come talento non gli è inferiore. Non credo di aver detto una tale bestemmia…

  61. inyourweis scrive:

    Beh, Rose nn sarà Wade (ma ha anche 6 anni di meno), ma insomma, che sia un fenomeno mi pare nn ci siano dubbi. Quindi trovo il paragone nn così scandaloso

  62. dwyanewade32008 scrive:

    big “O”

    Giuro che è l’ultima volta che rispondo agli utenti come te però..
    Tu davvero pensi che Rose l’anno prossimo messo in quegli Heat in una serie contro “quella” Dallas sarebbe riuscito a fare quello che fece il 3??
    Detto questo ti annovero tra quelli che si saltano a piè pari e finisce li..

  63. Giulio scrive:

    Mi spiace ma io appoggio ALERT 70 tutta la vita…Rose sta crescendo anno dopo anno e la crescita più spaventosa se vogliamo c’è stata proprio quest’estate, dove è migliorato in quello che fino all’anno scorso era il suo punto debole: il tiro da 3…Quest’anno è semplicemente immarcabile e doveroso inserirlo nella corsa all’mvp…Anche sul fatto che non abbia vinto niente neancora è un discorso che veramente lascia il tempo che trova, ed è lo scorso discorso che si può fare di LeBron: entrambi non hanno mai avuto un supporting cast all’altezza per puntare seriamente al titolo! Poi ovvio, ora come ora Wade ha dimostrato di più e vorrei ben dire, ha qualche annetto in più in NBA rispetto a Rose sai…Ma sbagliate sia Dwyane32008 che Bodiroga se pensate che Rose non possa essere paragonato a LeBron, Wade e Kobe! 1005 d’accordo con Alert quando dice che il prossimo anno ne riparleremo!

    In realtà il discorso poi era partito dalla considerazione di Alert che LeBron nell’andare a Chicago al posto di Miami non ci avrebbe perso poi cosi tanto: e trovo abbia perfettamente ragione!!! A Miami ha trovato Bosh e Wade e pochissimo altro, ragazzi Chicago avrebbe trovato Boozer, Rose e Noah! Vedendo come giocano Wade e LeBron insieme sembra assurdo da dire, ma visti i problemi di roster di Miami forse la scelta migliore che LBJ poteva fare, per qualità tecnica del roster, è proprio Chicago!

    Fuori nomi e cognomi di chi sottovaluta il signor Dwyane Wade, forza!

  64. dwyanewade32008 scrive:

    Giulio

    Hai travisato il senso del post di Alert e di conseguenza il senso del mio post a risposta.

  65. big "O" scrive:

    Salta quello che ti pare caro mio, premesse che staremmo parlando di Rose nel 2012 (a 24 anni, come Wade nella serie contro i Mavs), mi sembra che nel Forum tu sia in minoranza. io Alert, In Your Ways e Giulio la vediamo tutti allo stesso modo. Di questo passo dovrai saltare un po’ troppo, fino a autoestrometterti dal forum mi sà… Un po’ meno presunzione forse ti farebbe bene

  66. alert70 scrive:

    Mamba

    “Quindi tra Wade e Rose non vedo questo abisso di differenza, quindi se dobbiamo criticarlo lo avremmo dovuto fare anche se sbarcava sul lago Michigan. Invece no.”

    Il mio discorso è molto semplice: la coppia LeBron/Rose sarebbe stata formidabile. Uno forte di suo e non lo scopriamo oggi e l’altro che a 22 è già un All Star che non si nasconde ai PO o nei finali di gara. Non avrebbero vinto il titolo quest’anno ma le basi c’erano eccome.

    Quindi il mio discorso verteva sul fatto che se LeBron fosse andato a Chicago non sarebbe stato accettabile al pari di Miami perchè andava a creare un duo assurdo. Quella di Miami già devastante quella di Chicago futuribile a breve.

    Poi verrò smentito dai fatti ma Rose tra due anni sarà una bestia.

  67. dwyanewade32008 scrive:

    Giulio

    Ora come ora è comunque prematuro considerarlo a quel livello comunque.
    Deve dimostrarlo con fatti e prestazioni,non escludo che possa farlo,ma finchè non comincerà non si potrà dire..

  68. rui85 scrive:

    Cmq numeri alla mano se mi permettete Non credo che Rose arriverà a 27 punti di media con 49% al tiro che Wade aveva al 3°anno in Nba!Sicuramente tira meglio di lui da 3…

  69. Giulio scrive:

    WADE è più forte di Rose? ASSOLUTAMENTE SI.

    Rose è forte come Wade – Kobe – LeBron? ATTUALMENTE NO, ma non c’è un abisso, anzi.

    Rose può essere paragonato a Wade – Kobe – LeBron? Per quanto sta facendo vedere assolutamente si. Stesso discorso si potrebbe fare per Durant a mio modesto parere.

    Non vedo dove stia lo scandalo! Paragonare: mettere a confronto qualcuno/qualcosa con altro.

  70. Alfredo scrive:

    Insomma che la lega si chiuda per i prossimi 5 anni ci sono molti dubbi, in primo luogo se gli Heat falliscono quest’anno è già da vedere se i 3 amigos restano tali, in secondo luogo io finalmente vedo che a NY hanno intrapreso la strada giusta, insomma Melo è dato praticamente per fatto, ecco in estate prendi Danilo (che con Chandler e Melo non serve a nulla) ci aggiungi Felton e mandi il pacchetto a Stern o a chi gestisce gli Hornets per Cp3 (a me sembra una buona offerta per un giocatore in scadenza 2012) e addio dinastia heat…

  71. dwyanewade32008 scrive:

    Giulio

    Come disse il coach di Jesus in he got game,”stai parlando di semantica”..
    Ora come ora è prematuro metterli a paragone,se son Rose fioriranno ahahah

    p.s scutatemi davvero la splendida battuta/freddura

  72. Giulio scrive:

    Siamo cosi sicuri che Anthony venga a NY???

    Mah, io ho i miei dubbi…

  73. inyourweis scrive:

    See…pure LBJ doveva andare a NY “al 90%”…Melo avrà tutta l’estate per pensare bene alle sue decisioni, sempre se nn lo scambiano prima…

    Rui85

    Scusa è, ma Wade è una scoring guard, Rose (nominalmente) un play, che nn abbia le sue stesse statistiche mi pare normale

  74. Mamba scrive:

    Ho letto di Cuban che vorrebbe prendere Melo solo per tentare di vincere l’anello, fregandosene di quello che farebbe Melo a fine stagione, insomma o la va o la spacca e Melo+Wunderdirk…..

  75. alert70 scrive:

    Non pensavo di scatenare un inferno!!!!!!!!!

    Comunque, la scelta di LeBron avrebbe fatto discutere a prescindere anche se fosse rimasto a Cleveland.

    Di certo quest’anno vedremo delle belle serie ai PO specie ad est. Se i Bulls prendessero una guardia (Hamilton?) avrebbero quel terminale offensivo che ora manca. Bogans/Korver/Brewer non mi sembrano all’altezza seppur il secondo può essere un buon panchinaro. I Magic hanno il problemino Bass che dovrebbe operarsi in artroscopia e il lungo di riserva come per gli Heat. Dampier ingombra il giusto, Anthony intimidisce il giusto ma è troppo poco. Quindi con i Celtics al “comando” si preannunciano delle semifinali di conference tutt’altro che schifose.

    Ad ovest ci si aspetta che le “avversarie” non si auto eliminano più di quanto non abbiano già fatto. Fuori Yao, Roy, Butler, Oden chi sarà il prossimo?

  76. dwyanewade32008 scrive:

    E dire che i Bulls avevano la guardia perfetta da affiancare a Rose..
    Se lo sono lasciati sfuggire come zuppe..quando viaggiava a 20 di media e giocava a chi fa più triple con Ray Allen nei playoff..

  77. bodiroga scrive:

    big o

    Ci risentiamo nel 2012, vuoi vedere che rido ancora a sentire certe cose.

    Stimo e tanto Derrick Rose, per tutto quello che fa in campo, però dall’altra parte stiamo parlando di Dwyane Wade uno dei primi 3 giocatori del globo, fenomeno che a 24 anni ha dominato una finale NBA.
    Se devo citare un under 23 che può arrivare al livello dei tre che oggi dominano in NBA, il suo nome è Kevin Durant.

  78. rui85 scrive:

    iyw
    “Nominalmente” però quest’anno mi sembra che stia giocando più da 2 proprio come Wade frequenti prenetazioni e tiri…però non con la stessa %

  79. alert70 scrive:

    Mamba

    L’idea di Cuban è sensata. Lo prende senza pretendere assicurazioni sul futuro.

    Melo giocherebbe con un team con reali ambizioni da titolo senza l’assillo della firma a tutti i costi. Inoltre credo che Mark voglia fare affidamento anche sull’appetito che vien mangiando. Nel senso che se Melo vincesse l’anello potrebbe essere motivato a rimanere lì oppure a rifirmare lo stesso perchè l’ambiente è buono. Fossi in lui accetteri subito.

    C’è da capire cosa offrirebbero i Mavs ai Nuggets. I Nuggets che potrebbero ricevere qualcosa in cambio e di gente buona c’è.

  80. alert70 scrive:

    bodiroga

    Forse tra due anni riderai ancora ma non credo che Rose sarà uno dei tanti. Non so che vette potrà raggiungere ma l’impatto che ha nei Bulls è incredibile. Squadra che ha delle buonissime individualità ma senza di lui faticherebbe a fare i PO. Se pensiamo che questi hanno un record di tutto rispetto con un pacchetto guardie tra le più scarse della lega e con Noah e Boozer che in paratica non hanno mai giocato insieme (solo 9 gare con 7 W e 2 L).

    Di sicuro un LeBron nei Bulls sarebbe stato un bel vedere.

  81. Mamba scrive:

    Su gazzetta c’è un intervista audio a Kobe, rimango sempre scioccato dal suo italiano…

  82. julius scrive:

    L’idea di Cuban è buona, ma i Mavs hanno solo una cosa che li rende più appettibilil ossia il n. 41,ma in cambio qualcosa dovrabbero pur dare per conpensare il contratto di Malo… insomma il discorso di Cuban lo stanno facendo anche i Nuggets: che vada pure ma ci proviamo un’ultima volta non si sa mai!
    Non vedo i Mavs così più forti di Denver, certo il duo Dirk Melo farebbe scintille, l’unico scambiabile (Butler) è rotto, a Terry non irinunciano, il contratto di Haywood se lo tengono… chi rimane? Marion e Haywood per Melo?
    Ma pensate che i Nug siano impazziti?

  83. Giulio scrive:

    Naaah, io non la vedo fattibile Anthony ai Mavs senza estensione…Penso prenderanno uno tra Iguodala e Rip Hamilton, con quest’ultimo favorito a mio parere!

    Anthony veramente è difficile capire cosa gli passa per la testa…Denver secondo me comunque non è fuori dai giochi, lui per primo ha detto che ci vive da 8 anni ed è ormai diventata casa sua! Però da un lato Denver non la vedo come una seria contender al titolo, senza contare che se non sbaglio a JR Smith, Billups, e Kenyon Martin il contratto scade la prossima estate! Personalmente me ne andrei da Denver, ma non sono certo al 100% che Melo farà lo stesso!

    NY è intrigante per lui che c’è nato come per nessun altro, la squadra adesso funziona e decisamente con lui farebbe un salto di qualità importante! L’unico neo attualmente di Ny è relativo al salario che Melo prenderebbe: NY infatti avrà maggiore interesse a prenderlo a Giugno da free agent, mantenendo la solidità del roster, mentre Anthony potrebbe aver interesse ad andarsene prima di febbraio firmando l’estensione e dunque un contrattone, evitando di vedersi ridurre l’ingaggio a Giugno!

    Ai Nets non metterei mai piede, non so cosa pensi Melo, sicuramente sono quelli più avvantaggiati perchè non hanno tanti problemi a definire la trade con Denver, giocatori e scelte da offrire ne hanno…Ma siamo sicuri che poi andando ai Nets senza Favors e Harris si trovi in una squadra migliore di quella in cui si trova attualmente?? Io non credo proprio, e spero che Melo non faccia una cavolata simile

    Chicago potrebbe essere quella più allettante tuttavia, giocatori da offrire ne ha (Deng e qualcun altro) e il roster è di primo livello! Io supponevo potesse provarci anche Orlando, ma con l’ultima trade mi hanno smentito e alla grandissima pure!

    Insomma, dire adesso dove andrà Melo mi sembra difficile, però ho la sensazione che più che al contrattone lui guardi ad una squadra in cui possa vincere…

  84. allanhouston20 scrive:

    preso lo scalpo degli speroni… ottimi Knicks!!!

  85. The Mailman "Ziggy" scrive:

    Penny Hardaway

    Sei soltanto l’ultimo che scrive commenti contro Kobe dicendo una marea di cazzate, non essere ripetitivo… “So fare anche io a vincere cosi’”, come se fosse un giocatore soltanto fortunato e non uno già tra i più forti della storia… Altissimo onnipotente, abbi pietà di lui perchè non sa quel che dice…

    Domanda generale: ma tutti parlate di partite di 15-20 anni fa. Ma che siete? Tutti ultra-trentenni?

  86. Giulio scrive:

    Kobe manco si ricordava chi erano gli italiani in NBA!!! Però è un mito!

  87. Mamba scrive:

    Tenete presente che hanno anche il contratto di Butler in scadenza, son 10 mil da scaricare, anch’io la vedo poco fattibile però di certo Cuban ci prova.

  88. bodiroga scrive:

    alert

    Infatti Rose è già uscito dalla categoria “uno dei tanti”, perchè è un grande giocatore, però oggi non ha lo stesso impatto di Dwyane Wade, e non credo che riesca ad arrivare a quei livelli.
    Comunque se devo fare un paragone per Rose, concordo con Flavio Tranquillo: Michael Ray Richardson con più testa.

    Tra i giovani, ovvero gli attuali under 26, insomma i giocatori che domineranno la prossima generazione, in prospettiva futura davanti a Rose metto:

    LeBron James
    Carmelo Anthony
    Dwight Howard
    Kevin Durant
    Blake Griffin
    John Wall
    Chris Paul
    Deron Williams
    Perry Jones

  89. dwyanewade32008 scrive:

    bodiroga

    Come passare da un’estremo all’altro……

  90. dwyanewade32008 scrive:

    * da un estremo all’altro

  91. La Verità scrive:

    Scelti i 4 partecipanti allo Slam Dunk Contest: sono Blake Griffin, Serge Ibaka, JavaleMcGee e Brandon Jennings. L’annuncio giovedì.

    FONTI:http://latimesblogs.latimes.com/sports_blog/2011/01/clippers-forward-blake-grizzin-highlights-slam-dunk-contest.html

    • mirco di uboldo scrive:

      vabbè sappiamo già chi vince… ma che cagata è? ma lo fai a los angeles, la città commercialmente più importante, con la squadra 2 volte campione nba, e invece di invitare lebron o wade e assicurare uno dei più grossi spettacoli della storia della gara delle schiacciate la fai vincere prima ancora di iniziare al padrone di casa? stern mavalà……

  92. fabio r scrive:

    Proprio il dire che c’è bisogno di formare altri terzetti come melo-paul-stat, o durant-dirk-kobe o jordan-bird-magic è la fine di ogni cosa.

    ormai si sente l’esigenza di formare una squadra di all star se vuoi avere una piccola possibilità di battere gli amichetti di miami, altrimenti sai di fare solo la comparsa nei prossimi anni.
    E in America tutti vorrebbero vincere.

    Cuban l’ha capito, a NY l’hanno capito, ad Orlando l’hanno capito. Tutti quelli che non sono Miami l’hanno capito. Il problema è che non tutti possono usufruire di terzetti come quelli messi in campo dagli heat. Forse se ne potranno fare altri 2/3 massimo, ma per le altre 25 squadre c’è solo il tram e la vana speranza che i propri giovani a roster esplodano in maniera esagerata (thunder, phila, portland, chicago, washington…).

    E’ questo di cui mi lamento: l’idea di non poter più contare su una stella per costruire una squadra da titolo. Forse nemmeno due stelle bastano più. O parti da 3 big o non sei nessuno.

    Allora facciamo da subito un capionato a 12 squadre e finiamola di prenderci in giro. Perfino lebron, colto da un imporvviso rimorso di coscienza, lo scorso giorno ha ammesso che il talento andrebbe convogliato in meno squadre per un campionato più spettacolare.

    E poi basta con la storia che questi lakers sono imbattibili!!!
    Gasol non è Kareem; Odom non è Pippen e Artest non è Rodman. State pur certi che se i lakers avessero incontrato i cavs senza fattore campo nelle ultime due finals probabilmente già avrebbero perso. O la gara 7 a Boston invece che allo staples…sarebbe stata una sculacciata tipo quella di gara 6 nel 2008.

    Dico un’ultima cosa: se lebron fosse venuto ai lakers di kobe e gasol (fantatrade) avrei di certo detto le stesse cose che dico oggi su lebron+wade+bosh.

    Che mi frega se i lakers vincono o no. Tifavo lakers anche nel 2004, nel 2005, 2006, 2007 o 2008.
    (Nella NFL tifo per i martoriati Bengals…)

    Quindi si, sono coerente, e prima di tutto sono un tifoso della NBA. Vorrei potermi congratulare anche con gli avversari dei lakers quando vincono (Detroit, Suns, Boston)…ma con questi Heat questo piacere non ce l’ho più.

  93. TracyMcGrady scrive:

    Chi è Perry Jones?!?

  94. toure yaya scrive:

    la verita e che rose e una guardia nel corpo di un play e il paragone con wade non e cosi azzardato cio non toglie che wade venga considerato un giocatore migliore ad oggi pero rose e ancora un giocatore in crescita per cui un domani potrebbe essere sullo stesso livello di wade.

    bodiroga

    la tua classifica sui giovani mi pare ingeneroso nei confronti di rose,mettere perry jones che deve ancora giocare una singola gara in nba davanti a rose mi sembra fuori luogo.
    wall difficilmente diventera piu forte di rose anzi sia al college che nella sua prima stagione rose gli sta davanti

  95. toure yaya scrive:

    perry jones e un freshman di baylor al college ed e considerato come una delle prime 3 scelte al draft,qualcuno lo considera come il favorito per la prima chiamata del draft 2011.
    e un’ala forte di 210 cm magro quanto durant con grandi potenzialita.

  96. alert70 scrive:

    bodiroga

    Non so chi dominerà. Io vedo un ragazzo in costante crescita con attributi favolosi. Non ha paura di prendersi i tiri che contano ed è un leader. Migliorerà ma non so se sarà inferiore a Perry Jones (che non conosco), Paul, Wall, Williams…..

    Però se guardo i Bulls, vedo una squadra senza una guardia vera e con Noah ai box dopo che Boozer se li era fatti per tutto novembre. Nonostante questo hanno solo tre gare di svantaggio dai Celtics e Miami. Voglio solo immaginare come sarebbero senza l’apporto di Rose.

    Non discuto tanto il valore intrinseco del giocatore, che è altissimo, ma quello che da alla causa.

    Non oso immaginare i Bulls con LeBron. Non lo sapremo mai ma credo che oggi sarebbe stata una candidata serissima al titolo con duo pazzesco nel roster.

  97. Giulio scrive:

    FABIO R

    Stai un pò rigirando la frittata…Mi sa che hai lasciato il buon senso per strada! C’è sempre stata la tendenza in NBA ad affidarsi a 2 o più giocatori per poter puntare seriamente il titolo…Cosi erano i Celtics di Bill Russell, cosi i Lakers di Magic, cosi i Bulls di Jordan, cosi gli Spurs di Duncan, cosi i Lakers di Shaq e Kobe, cosi i Lakers di Kobe, Gasol e compagnia bella, cosi ora lo sono gli Heat, e cosi lo sono già in prospettiva pure i Thunder di Durant e Westbrook! Ti sfido a trovarmi un giocatore che abbia vinto un titolo da solo! Quindi di che cosa stiamo parlando? Il tuo è un discorso che non sta in piedi, è vero che negli ultimi anni c’è una tendenza ancora più forte dei migliori giocatori a riunirsi nelle stesse squadre, ma altrettanto vero è che la stessa cosa si verificava in passato…Condivido il tuo pensiero comunque, ma solo in parte: LeBron ha detto che dovrebbe essere tolta qualche franchigia proprio perchè il talento è troppo diffuso, e a risentirne è l’intera NBA in cui ci sono squadre come i Cavaliers che sono allo sbando! E questo è senz’altro verissimo! Ma non si può recriminare niente ne alle franchigie, ne agli stessi giocatori che vanno dove sanno di poter vincere! Quindi poco ma sicuro che la colpa non è degli Heat, se no cosa dovremmo dire dei tuoi amati Lakers che hanno DERUBATO in circostanze tuttora misteriose Memphis del signor Pau Gasol? E poi ci hanno affiancato Artest? Dai dai, non diciamo fesserie va là

    Per chiudere: come volevasi dimostrare avevamo capito tutti che tifi Lakers…Ora, nessuna squadra è imbattibile, ma con il roster che si ritrovano questi Lakers sono senza dubbio la squadra più forte NBA…Con il miglior allenatore NBA…Se 2+2 fa 4 ci capiamo direi! Io non trovo che ci siano squadre che possono permettersi un quintetto con Bynum, Gasol, Artest, Kobe e Fisher, e di avere in panca gente come Odom, Barnes, Brown e Blake…Nemmeno i Celtics hanno un roster tanto eccezionale! E cosa c’entra il paragone con Jabbar&Co.?

  98. The Mailman "Ziggy" scrive:

    Fabio r

    Per me sei troppo pessimista riguardo gli Heat. Neanche io credo LA e Boston siano più scarsi, e non mi stupirei neanche troppo se arrivassero a una gara 7 con Orlando…

  99. bodiroga scrive:

    yaya

    Ho scritto “in prospettiva futura”, non ho detto diventerà più forte, però ho visto giocare il ragazzo, se non sbrocca di testa ha tutto per essere il nuovo fenomeno del basket mondiale.

    Mettere Wall davanti a Rose non mi sembra per nulla ingeneroso, Wall ha avuto alcuni problemi fisici, aspettiamo l’anno prossimo.

    dwyane wade

    Non ho capito la tua frase “come passare da un estremo all’altro”.
    Nella mia classifica tralascia Perry Jones e John Wall perchè si parla di prospettiva futura.
    Sugli altri che c’è da obiettare, sono giocatori meno forti di Rose?
    E ci sarebbe anche Rondo che se non è forte quanto Rose, è poco sotto.

    Per me Derrick è fortissimo, però intravedo tra i giovani qualcuno più forte di lui.
    Negli ultimi anni se notate, con poche eccezioni sta uscendo almeno un grande giocatore al draft.

  100. toure yaya scrive:

    apro e chiudo una parentesi di james e sugli heat.
    non si discute sulla legittimita della scelta di james pero la cosa piu scandalosa della faccenda e il modo in cui quei 3 abbiano stretto un patto ancora prima della free agency di giocare nella stessa squadra,all’origine la squadra prescelta era new york per i motivi che sappiamo poi riley con l’auito di wade e riuscito a fare il colpaccio.

  101. The Mailman "Ziggy" scrive:

    ps: anche i Lakers del three-peat (in particolare 2002-2003) avevano 2 tra i 3-4 giocatori più forti della Lega

  102. bodiroga scrive:

    I Lakers del three peat, a mio avviso avevano il miglior lungo e il miglior esterno del mondo. In quel momento era quasi difficile batterli, però se ci pensate bene, Tim Duncan arrivò ad un passo dagli Orlando Magic, vi immaginate una finale NBA con il duello: Kobe-Shaq vs T-Mac -Timmy.

    UNO SPETTACOLO

  103. bodiroga scrive:

    Volevo scrivere “quasi impossibile”.

  104. bodiroga scrive:

    Intanto Blake Griffin farà lo Slam Dunk Contest, un altro sarà Mcgee.

  105. LOVE THE GAME scrive:

    Mamba

    visto ha battuto un altro traguardo senza però perdere la partita,anche se è andato vicino alla famosa prestazione epocale (in negativo)che mensionavo per assurdo ieri,iniziando con 0/9 dal campo. e il 9° posto è dietro l’angolo.

  106. Rafael scrive:

    sinceramente la moda americana di paragonare giocatori con ruoli diversi e dire “chi è il migliore” non mi è mai piaciuta.
    casomai potremmo discutere di chi sia più decisivo per la propria squadra.
    qual’è l’apporto che da e quello che potrebbe dare (li o altrove).

  107. GiangioTheGlide scrive:

    Ma Jennings alla gara delle schiacciate?
    Perché?
    Una volta era una gara seria…

  108. fabio r scrive:

    Forse si, rigiro la frittata; forse si, sono troppo pessimista sulle sorti della lega; forse si tutto il resto…

    Ma a me l’idea che wade+lebron+bosh sia troppo per tutti gli altri rimane un tarlo difficile da scacciare. Un trio che ha ben poco da spartire con il recente e meno recente passato.
    Buon per loro e per i lori tifosi. Che devo dire?

    Cmq la palla in fondo è rotonda e si gioca 5 vs 5. Vediamo cosa accadrà. Di sicuro Miami se sembra forte ora, lo sembrerà ancora di più quando il gioco sarà consolidato e gli assenti torneranno al loro posto. Ai playoff sarà impossiible batterli 4 volte su 7 con fattore campo (quasi scontato) a loro favore.

    A meno che non si fanno i playoff tipo NFL: una partita secca eheheh!!
    Ma in una serie….auguri a tutti.

    Passo e chiudo. Intanto fatemi un fischio quando Miami ne perde una di partita…

  109. Zo Mourning scrive:

    Buongiorno,

    intervengo in questa diatriba su Rose per dire la mia: credo che il giocatore di Chicago ora come ora non sia più forte di Wade (ma non mi sembra di aver letto che qualcuno sostenga il contrario). Però, penso che non sia una bestemmia, per come sta giocando ora Derrick, paragonarlo (e uso il termine paragonarlo volutamente) ai più forti della lega…non è sicuramente ai livelli di Kobe, DWade o LBJ (se guardimao alla carriera), ma ha solo 22 e sta facendo passi da gigante (senza trascurare che ha due coglioni d’acciao…caratteristica che non mi sembra abbiano in molti tra i suoi pari età) e, per come la vedo io, ha le potenzialità per arrivare ai massimi livelli…è chiaro che per arrivare ai livelli della triade sopracitata non è sufficente un solo sprazzo di stagione giocato al massimo, ma serve continuità (per più stagioni)…avrà Rose questa continuità? diventerà uno dei più grandi? Ai posteri l’ardua sentenza…troppe incognite per dare un giudizio…ma ripeto, per me le potenzilità le ha tuttte

  110. fabio r scrive:

    @ Giangio

    Jennings alla gara delle schiacciate? E’ sicuro? dove l’hai letto????…..sembra assurdo.

    Griffin sarà da registrare.

  111. La Verità scrive:

    Per tutti i tifosi Magic

    Ma un Ben Wallace per Quentin Richardson vi piacerebbe??

  112. bodiroga scrive:

    giangio

    Ho appena letto, purtroppo sì, anche Jennings.

    Love the Game

    Non solo la nona posizione è a un passo, ma se continuerà a segnare almeno 25 punti di media senza saltare partite, a fine anno prevedo l’insediamento al sesto posto all time dietro ai soli Jabbar Malone Jordan Chamberlain e Shaq.

  113. Rafael scrive:

    se dovevano mettere un piccolo a sto punto Shannon o Demar, ma Jennings..

    • alert70 scrive:

      Rafael

      Concordo su un altro nome ma DeMar non è piccolino. E’ alto 2.01!!!

      • Rafael scrive:

        alert70

        deroz piccolo tra virgolette.
        se oltre ai 3 lunghi volevano mettere un pò più di dinamismo..
        demar mi piacque anno scorso. un pò meno shannon, a corto di idee ma alto come pochi. rudy è un emarginato per il sol fatto d’essere bianco e spagnolo in NBA..

      • Rafael scrive:

        alert70
        deroz piccolo tra virgolette.
        se oltre ai 3 lunghi volevano mettere un pò più di dinamismo..
        demar mi piacque anno scorso. un pò meno shannon, a corto di idee ma alto come pochi. rudy è un emarginato per il sol fatto d’essere bianco e spagnolo in NBA..

  114. dwyanewade32008 scrive:

    bodiroga

    Era ironico il mio commento..Ed era appunto riferito ai soli Perry Jones e John Wall appunto!!!

  115. bodiroga scrive:

    rafael

    Shannon l’anno scorso ha deluso, però DeRozan ha dimostrato di poter essere competitivo per una gara del genere.

    Avrei voluto rivedere all’opera Rudy Fernandez perchè è creativo e terribilmente atletico.

  116. alert70 scrive:

    Jennings alla gara delle schiacciate? Ma non è infortunato ad un piede? Poi non mi sembra che schiacci da paura. Forse mi sono perso qualcosa.

  117. the magician scrive:

    la verità

    Big Ben per Q.Richardson???

    Dove devo firmare?

  118. GiangioTheGlide scrive:

    @Bodiroga
    Chi più di me potrebbe essere d’accordo con te?!?
    L’altra volta per colpa di Gasol non ha vinto, se no secondo me era stato il migliore, visto anche il suo fisico “normale”!!!

    Fu molto penalizzato per questa schiacciata perché Gasol (e non ho mai capito perché non ci andò Rodriguez, visto che giocavano in squadra insieme…) voleva passare la palla da dietro la schiena, ma non ci riusciva…andarono fuori tempo massimo, e solo alla fine fece questo passaggio “semplice”: se lo avessero deciso prima…!!!

  119. sasipunk scrive:

    credo che wade avesse uno squadrone rispetto a rose, anche per questo poteva ambire alle finals a 22-23-24 anni…poi sfatiamo un mito: lebron è meglio di wade, fa tutto meglio, e mi sembra che giustamente il paragone sia sempre tra kobe e lebron…wade avrà fatto delle finali fantastiche(anche gli arbitri di quella finale furono fantastici), però voglio dire, kobe ne ha messi 81, lebron da solo ha segnato gli ultimi 30 punti dei cavs contro i pistons…li vedo superiori

  120. GiangioTheGlide scrive:

    E poi secondo me…la maglia rossa non ci porta tanto fortuna: la nera è molto più bella!!!
    De Rozan tutta la vita al posto di Jennings, per dirne uno qualsiasi, l’anno scorso si comportò bene.

  121. alert70 scrive:

    Consoliamoci con Griffn!!!!!!!

  122. alert70 scrive:

    Mi sbilancio

    La gara delle schiacciate la vincerà a mani basse Griffin per una serie di motivi. 1 – schiaccia bene ed ha una coordinazione pazzesca; 2 – è bello da vedere; 3 – è di L.A. e mezzo punto in più i giudici glelio daranno.

  123. dr dre scrive:

    su Miami io sto con fabio r solo dal punto di vista che sembra un ti piace vincere facile, ma non tanto perche’ ci sono tre superstar in una squadra o diciamo meglio 2 + 1, perche’ lo spettacolo ci rimette e secondo me l’nba perde di fascino e di pluralita, perche’ cosi’ forse anke altri proveranno a fare terzetti di superstar assolute nel pieno della eta’ vedi ipotesi ny melo paul stat etc.. cosi’ il campionato vero e proprio si riduce a poche squadre, poi spero di sbagliare.

  124. inyourweis scrive:

    Jennings? Ma, perchè vorrebbe partecipare? Le gambe le ha, però più di una reverse nn ce lo vedo a fare…

    McGee zompa da fare schifo, ma è come Camby, ce lo vedete a fare un dunk contest? Sarebbe un grande se staccasse a due mani dal tiro libero, cosa che per me è nelle sue corde…

    Ibaka lo guardo con curiosità, per i cm che ha è molto coordinato, potrebbe essere una sorpresa

    Griffin è anti economico per la NBA, li manda falliti in un solo weekend, spaccherà come minimo una 15ina di ferri

  125. GiangioTheGlide scrive:

    Comunque ce ne erano di migliori da chiamare!!!
    Griffin non si discute, per Ibaka sono curioso anche IO, ma altri 2 si trovavano tranquillamente.
    A questo punto sarei andato con Rose e Westbrook, per parlare di 2 “sottodimensionati”…

  126. dr dre scrive:

    Poi ho letto che la situazione di miami e’ stata uguale agli spurs di duncan-gino-parker o ai lakers kobe-shaq o i chicago pippen-jordan o i lakers e boston anni 80.NON SO come si faccia a dire cosa piu’ sbagliata intanto negli anni 80 le squadre in nba erano meno il talento percio’ meno diluito,poi kobe era una pesca del draft di sicuro non era una stella affermata, l’unica stella era shaq, idem san antonio per ginobili e parker. ci si puo’ avvicinare per l’affare gasol ma di sicuro lo spagnolo nn era come wade e bosh. boston del 2008 anke si puo’ avvicinare ma ray e garnett di sicuro non avevano 27 e 25 anni come wade e lebron.

  127. alert70 scrive:

    Intanto pare che tra Tony Allen e Mayo sia nata una simpatica disputa per una questione di denaro (carte). Sembra che Tony reclamasse il bottino mentre Mayo era di tutt’altro avviso. Un bell’ambientino.

    Ho paura che O.J. faccia le valigie, come si vocifera da tempo e forse Allen memore di questo vuole farsi pagare ora prima che “scappi”……

    Rinnovo una richiesta.

    Qualcuno sa dirmi perchè nessun giocatore USA vuole andare a giocare Toronto? Anche sul sito NBA enfatizzavano questo concetto ma non ho capito il perchè.

  128. Rafael scrive:

    http://torontosportsmedia.com/toronto-raptors-basketball/toronto-nba-worthy/8700

    il concetto è riassumibile in un

    “no player will become a star while playing in Toronto.”

  129. dwyanewade32008 scrive:

    sasipunk

    ahahahahahahahahahahahah

  130. Giulio scrive:

    Ma Dr.Dre ma che cosa stai dicendo?!

    Cosa c’entra il fatto che LeBron quando è andato agli Heat era una stella già affermata mentre Kobe è stato una scelta ceduta ai Lakers? Qui si stava discutendo sul fatto che i campioni tendono a riunirsi in una squadra in modo da aumentare le possibilità di vittoria, per cui il tuo intervento è senza senso…Sbagliato cosa?

    I Lakers avevano Magic – Jabbar e anche un certo James Worthy per es.
    I Celtics Bill Russell e Bob Cousy
    I Bulls Jordan, Pippen e Rodman
    I Lakers Shaq e Kobe e poi a Kobe hanno affiancato Gasol e Artest più tutta una serie di comprimari eccellenti a dir poco
    I Celtics hanno vinto con Pierce – Allen – Garnett e Rondo
    Ora si sono creati gli Heat e si stanno creando i Thunder

    Quindi cosa c’è di sbagliato spiegami…Non spariamo le solite cavolate, capisco che vogliate darla addosso agli Heat, ma di certo non sono stati i primi ad affiancare a una stella altre stelle per vincere, per cui il vostro discorso non sta in piedi…Che poi sia un modo di fare sbagliato, ripeto, su questo posso essere d’accordo

  131. big "O" scrive:

    Alert
    Dicono che in Canada le tasse siano molto più alte, e che toronto sia una bella città ma che per il cazzone medio giocatore NBA non offra poi molto. Che poi io sta storia delle città non l’ho mai capita: questi stanno sempre in viaggio, le città non le vedono neppure, passano da un aereo al parquet direttamente: le città potrebbero viverle d’estate al limite, e in quel periodo anche se giochi a Cleveland puoi sempre trasferirti a Los Angeles tanto non hai un cazzo da fare. Boh.

  132. inyourweis scrive:

    Ecco un Dunk Contest vero

    Batum
    Beaubois
    Budinger
    Griffin
    LBJ
    Wesley Johnson
    Rose
    Wade
    Westbrook

    Ho messo solo gente che al dunk contest nn ci è mai andata. Vorrei vedere un bianco come Chase (visto che purtroppo nn ho mai avuto la soddisfazione di vedere partecipare Manu, che avrebbe detto la sua). Un tempo le stelle facevano a botte per parteciparvi, ora lo snobbano, nn so se per paura di brutte figure, o per evitare lo stress.
    Un tempo iscrivere il proprio nome tra i vincitori era motivo di enorme orgoglio (basta pensare all’albo d’oro, MJ, Nique, Kobe, Vince, a ai partecipanti come Kemp, TMac, Drexler, chiunque avesse due gambe con la dinamite insomma…), ora gente come LBJ o Rose neanche ci pensa a partecipare…vi immagginate che cosa potrebbe combinare uno come Westbrook, che nel canestro ci caca per quanto salta?

  133. Boom Baby scrive:

    Premesso che leggendo le squadre di cui si parla di solito nel forum chi parla di Rose penso abbia visto a malapena una partita intera dei Bulls negli ultimi 3 anni(escludendo forse la serie con Boston che però è abbastanza indicativa dato che l’abisso che tra le due squadre fu in gran parte colmato da Rose), io sostengo che già in questo momento Rose sia in grado di condurre una squadra al titolo.Nella sua breve carriera nella lega è migliorato costantemente, ha la dote di alzare l’asticella del suo gioco quando conta, nei finali tende a metterla pure da 3 pur avendo ancora lacune dalla distanza, in penetrazione è devastante, non ricordo chi l’abbia definito il lebron james tra le PG/SG per via del suo impatto fisico tra i pari ruolo e ha doti da leader che per fare un esempio in Durant non vedo cosi spiccate.Insomma paragonarlo(tra l’altro paragonare non vuol dire che Rose sia superiore a Wade) a Wade mi pare tutto fuorchè una bestemmia forse bisognerebbe parlare seguendo non solito le solite 4-5 squadre… poi tra il saper condurre una squadra al titolo e vincerlo ci sono una serie infinita di altri fattori che non possono dipendere dal singolo giocatore.Forse il suo difetto è che è un ragazzo serio e taciturno e non fa parlare molto di sè.

  134. mad-mel scrive:

    Ho letto i primi post e non ho visto nessun accenno; si può odiarlo o amarlo per carità; ma verrà ricordato come uno dei giocatori piu forti di tutti i tempi….beh stanotte kobe bryant è entrato nei top 10 scorer all time superando dominique wilkins….complimenti, sicuramente supererà elvin hayes arrivando settimo e probabilmente anche moses malone arrivando sesto….però tra quando si entra tra i primi 10 bisogna sottolinearlo…

  135. dwyanewade32008 scrive:

    Boom Baby

    Anche tu,come tutti gli altri,stai parlando di fuffa.
    L’ho già detto e lo ripeto,e il fatto non è contestabile:
    Rose non ha ancora dimostrato niente,se potrà portare una squadra al titolo lo diremo quando lo farà,se potrà andare avanti nei playoff idem.
    Come ho già scritto stai parlando di opinioni,soggettive e completamente contestabili,parliamo di fatti,ciò che io dico,SEMPRE,non è contestabile perchè attingo solo ai fatti.
    SE esprimo un’opinione lo specifico con un “secondo me”.
    L’oracolo di Delfi non esiste,e se esiste ho quasi la sicurezza che non sia tu e nemmeno nessun altro utente del forum.
    C’era chi considerava Oden il predestinato erede di Bill Russel,o chi(come me) lo vedeva solo come un centro dalla tecnica a dir poco modesta illegale nell’NCAA per fisicità ma che nell’NBA sarebbe diventato uno dei tanti..Non per questo si poteva considerare già Oden superiore ad Howard,o Perry Jones il nuovo McGrady!!!
    Se lo dimostrerà vedremo,ma per ora ho ragione io e PUNTO.

  136. fabio r scrive:

    Comunque delusione…ma cosa c’entrano mcgee, ibaka e jennings??????

    Prima nel dunk contest ci andavano in maggioranza guardie e ali piccole. Ora play che non saltano, ali forti e centri.

    Griffin sicuramente salverà la competizione, ma forse proprio tale non sarà. Vincerà a mani basse.

    Concordo con chi dice westbrook. Sicuramente 200 volte meglio come play saltatore di jennings.
    Curioso un pizzico su ibaka. questo salta e magari un sorriso ce lo strappa…su mcgee non so. I centri proprio non mi fanno impazzire in questa competizione. va bene Howard, superman e tutto il resto…ma mcgee???

    Attorno a griffin si poteva fare di più e meglio. C’e aria di un nuovo “2000 vincredible v.2” e una vera lotta con altri pretendenti di livello sarebbe stato il massimo.

    @ dr dre

    esattamente.

  137. Boom Baby scrive:

    Da come parli sembra che sei te che ti consideri l’oracolo di Delfi e comunque credo che tu abbia serie difficoltà a comprendere l’italiano perchè paragonare non vuol dire sostenere che Rose sia superiore a Wade (cosa che peraltro non penso).Però mi stai divertendo: dici che non sei una fan di Wade ,però utilizzi il suo nome come nick (più o meno come una lesbica che he si mette come nick Rocco33) e poi ti scagli contro tutti quelli che osano paragonarlo a Rose…ehm schizofrenia? Poi il finale da “ho ragione io e punto” è degna dei migliori anni dell’asilo, comunque si hai ragione tu hai vinto una caramella, tra l’altro lo sai a chi si dà ragione al paese mio…

  138. Rafael scrive:

    Su McGee forse si son confusi. Quello è capace di stoppare l’assist che gli faranno invece di buttarlo dentro..

    big”O”
    Premesso che essendo giocatori NBA in linea di massima, tranne eccezioni, non sono delle cime, il concetto che esprime la maggior parte di loro è del “non essere in America”.
    permettetemi un LOL grosso come una casa.

  139. inyourweis scrive:

    dwaynewade32008

    Beh, complimenti per la modestia, sei un vero signore…per tua informazione, quel giocatore “normale” che si chiama Oden, veniva giudicato un potenziale crack nn solo da qualche tifoso di Ohio State, ma da tutti gli scouts. E per quanto i suoi limiti tecnici fossero evidenti allora come oggi, il ragazzo se nn fosse di vetro avrebbe potuto spostare di brutto, specie in difesa

  140. dr dre scrive:

    Ho fatto quel commento perche’ si stava parlando del come gli heat hanno formato questa squadra, intanto ti dico che se fossi stato in pat riley avrei fatto la stessa identica cosa, perche’ le scelte che ha fatto sono state giuste ed entro le regole. Prima pero’ se non sbaglio come al solito si criticava le scelte dei giocatori di unirsi in una squadra etc etc.. che qui non condivido appieno pero’ se i tre amigos vogliono vincere subito mettendo da parte l’orgoglio ci puo’ stare.Io avevo detto che condividevo il fatto che, cosi’ facendo si ammazzava la concorrenza via via con il tempo tutto qua.Non mi sembrava giusto dire pero’ che tutte le squadre hanno fatto come gli heat in passato perche’ secondo me nessuna squadra era riuscita ad unire in una free agency 2 dei 3 giocatori piu’ forti piu’ una delle 5 AG migliori della lega; quindi secondo me il paragone con qualsiasi altra squadra del passato e’ sabagliato.

  141. birdman 88 scrive:

    PREMESSA: ma qnt anni avete..??? xkè se parliamo di russel e cousy xkè no di west e chamberlain..
    Io sto cn dree.. kobe nn era nessuno prima di arrivare ai lakers, parker e ginobili sono loro scelte a fine primo giro (cosa c’entra qnd i giocatori sono proprie scelte..???),garnett, allen e pierce (rondo si credeva fosse l’anello debole..) sono tre giocatori ultratrentenni(pensate l’avessero fatto qnd eran tt e tre giovani..) ke dopo tante battaglie hanno deciso di riunirsi x provare a costruire una squadra da titolo nell’immediato
    i tre amigos sono invece tre giocatori ke si son detti “xkè ammazzarsi nei prox 10 anni ognuno giocando x la propria squadra qnd possiamo vincere molto piu facilmente giocando nella stessa..” poi sono d’accordo anch’io ke il trasferimento di gasol in maglia lakers fu uno scandalo xrò nn è minimamente comparabile con ql ke han fatto quei 3..

    adesso tt le squadre seguiranno qst trend..BELLO SCHIFO..!! qst lo dobbiamo a quel bambino di james ke se ne esce tra l’alto con certe uscite tipo diminuire il numero delle franchigie..

  142. GiangioTheGlide scrive:

    Io sono un gran pignolo rompicojoni….
    Però nella somma Nba/Aba Kobe è ancora al 12 posto…Direi che andrebbe considerata questa come classifica, se no si escludono giocatori come Doctor j…
    Comunque sia tra i primi 10 della Nba c’è di sicuro.
    Statisticamente parlando…Kobe al secondo posto ci dovrebbe arrivare quasi sicuro, considerando che stabilisce sempre record di giovinezza. Però rispetto a Malone fa un ruolo un po’ più “duro” atleticamente. Se non avrà mai grossi problemi fisici anche il grande Karrem potrebbe essere raggiunto.
    Il discorso poi cambia se inizieremo a considerare anche James, che potenzialmente è messo anche meglio di Kobe…

  143. dwyanewade32008 scrive:

    Boom Baby

    Prima si parlava di mettere allo stesso livello e io ho risposto come credevo,enumerando quello che Wade aveva fatto,che gli annali provano.
    Se tu stavi a tuo dire paragonando,niente di male,i paragoni possono farli tutti.
    Il mio ho ragione punto è riferito a quando si parla di fatti,di come Rose (con tutte le attenuanti del caso,ci mancherebbe) non abbia ancora dimostrato praticamente niente..
    Ed è cosi categorico per l’appunto perchè si parla solo di fatti.
    Quando si parla di opinioni tutti hanno ragione e nessuno ce l’ha.
    Detto questo mai detto in vita mia di non essere fan di Wade,dico di non essere fan di LeBron,nè tifoso degli Heat,ma fan di Wade lo sono.
    Non sono stupido,in quanto riconosco che Wade sia probabilmente,ma anche questo non è ancora supportato dai fatti,inferiore a LeBron come giocatore,e in quanto ascolto l’opinione altrui e la rispetto.
    Non la accetto solamente quando è stupida/faziosa o,come in questo caso,completamente falsa.
    Si può pensare quel che si vuole,ma se si mettono sullo stesso livello due giocatori,i fatti,le cifre e le vittorie devono supportare le parole.
    Sennò si può affermare qualsiasi cosa e non si posson più fare discorsi sensati

  144. dwyanewade32008 scrive:

    inyourweis

    Vedi che non leggi?
    Se uno parla di cose accadute può dire di aver ragione,se parla di opinioni no.
    Mi sono posto in quella maniera per provocare,e pare che ci sia riuscito.
    Per il resto,se tu mi dici che LeBron l’anno scorso ha fatto il record della lega,non posso smentirti,quindi hai ragione in maniera categorica.
    Se mi dici che l’anno scorso il record era dei Nuggets ti dico che è una cazzata,e li posso dirti che ho ragione io punto e basta.
    Non fate i discorsi tipo”modestia ecc”.
    Cogliete il senso dell’intervento e punto.

  145. Boom Baby scrive:

    Wade

    Mettiamola cosi, il mio vuole essere un discorso un pò più ampio, dicamola in questo modo: non metterei la mano sul fuoco che a carriera finita (di entrambi) quella di Wade sia necessariamente migliore di quella di Rose e che Rose non possa essere considerato da qualcuno migliore di Wade o perlomeno allo stesso livello

  146. alert70 scrive:

    Rafael

    Grazie per l’articolo.

    big O

    Incredibile che giocatori professionisti si sparino delle seghe mentali assurde. Hai ragione quando parli dei viaggi.

    Peraltro accade solo nella NBA perchè non mi risulta che nella NHL e nella MLB gli americani abbiano particolari problemi.
    Secondo me molto è dovuto al management non proprio illuminato di questi ultimi anni. Insomma capisco che è il Canada, capisco che sia un pò diverso, poco poco a dire il vero, ma il mercato è grosso e se vuoi essere una stella non vedo come Toronto non possa esserlo mentre che so NO, Memphis, OKC, Charlotte, Minnie, Sacramento si. E’ francamente ridicolo.
    Qualcuno nell’articolo faceva notare come uno dei punti dolenti fosse il fatto che la ESPN e i grossi media americani passano pochino i Rapt sugli schermi. Sarà vero ma come sempre è frutto del lavoro del GM. Se avessero fatto meglio oggi la situazione sarebbe stata diversa.

    dwayne

    Tutto è nato da una semplice considerazione che non coinvolgeva affatto Wade ma la scelta di LBJ di andare da Rose.

    Se per te è inconcepibile pensare che un LBJ ai Bulls non avrebbe generato le stesse critiche che ha oggi a Miami non mi trovi d’accordo. Poi il tempo ci darà una risposta. Ribadisco che oggi staremmo parlando di un duo pazzesco in una squadra che sarebbe stata una serissima candidata al titolo.

    Ovvio che al momento le cifre e il background di Wade non si discutono. Ma non lo mai fatto.

  147. birdman 88 scrive:

    a proposito di giocatori usa ke nn vogliono giocare a toronto cito una perla di buffa..
    antonio davis allora giocatore dei raptors disse”Nn sopporto ke i miei figli a scuola debbano imparare l’inno canadese..”
    il Canada non sono gli Stati Uniti soprattutto x qll di colore..

  148. dwyanewade32008 scrive:

    Boom Baby

    La mano sul fuoco non ce la metterei nemmeno io sinceramente.Ma questo è un discorso totalmente diverso!!!

    Alert70

    Penso non avrebbe fatto così tanto rumore come scelta,anche se i tifosi di Cleveland si sarebbero comunque scottati e le polemiche sarebbero comunque scoppiate,penso però in misura minore,ma non lo sapremo mai.

  149. big "O" scrive:

    Birdman
    Antonio Davis, un genio davvero, si lamentò anche del fatto che in Canada i figli a scuola eran costretti a imparare il sistema metrico decimale, dato che in Canada misurano in metri, e chilometri anzichè in piedi, iarde e miglia. Una perla, davvero

    Alert
    Infatti anche a Sacramento, Minnesota, ma anche San Antonio, io non ricordo quale grande free agent ci abbia messo piede. I grandi giocatori che hanno avuto sono stati presi o tramote scambio oppure direttamente dal draft (ora non ricordo sinceramente come i Kings arrivarono a Webber, sicuramente ne sai più di me in materia). purtroppo è così, e infatti il sistema degli scambi dove i salari devono pareggiarsi, del draft, del salario (più o meno) rigido servono proprio a questo

  150. alert70 scrive:

    .. l’ho mai fatto…

  151. Giulio scrive:

    Dr.Dre, sono d’accordo su questo punto, probabilmente il trio degli Heat è il trio più devastante che la storia della NBA abbia mai visto, parlo a livello di singoli…Se però parliamo globalmente di roster no, gli Heat certamente non erano più forti dei Bulls di Jordan per esempio! Ne attualmente li trovo più forti di Lakers e Celtics, che a mio modo di vedere hanno roster bene più completi…

    Invece ribadisco un punto, sul quale non sarai d’accordo, ma il paragone con le squadre del passato ci sta tutto!

    I Lakers presero Jabbar da Milwaukee (che già aveva vinto un titolo e quindi affermato lo era eccome) ed in seguito gli affiancarono Magic e Worthy!

    I Bulls avevano Jordan, ma non vinsero nulla nemmeno con sua maestà finchè non arrivarono Pippen e Rodman, che affermato lo era eccome dato che era il miglior rimbalzista della lega

    In tempi più recenti i Lakers affiancarono a Kobe il centro più dominante della lega se non quello più dominante nella storia della NBA; cosa che si sembra non trascurabile! Ed era già affermato Shaq quando arrivò

    Sempre i Lakers hanno poi derubato Gasol che già era un all star a Memphis…Altro giocatore più che affermato direi…

    E cosi hanno fatto i Celtics con Garnett e Allen e gli Heat con LBJ e Bosh

    Quindi come vedi, il paragone ci sta NO ALLA GRANDE, ALLA GRANDISSIMA

    PS Birdman forse non hai capito il discorso perchè il fatto che Kobe non fosse nessuno non c’entra assolutamente niente visto che qui il riferimento è all’arrivo di Shaq a LA e il successivo arrivo di Gasol ai Lakers, quando Kobe affermato lo era eccome e certo quando arrivò Shaq Kobe non era l’ultimo venuto

  152. big "O" scrive:

    Mi spiace contraddirti Giulio, ma Shaq approdò ai Lakers nell’estate 1996, anno in cui Kobe fu scelto al draft. Per cui sì, quando Shaq approdò ai Lakers Bryant non era nessuno

    • Giulio scrive:

      Ooops svista, è vero! Errore mio…Cmq il discorso si basava sul fatto che qualcuno di affermato a LA fosse arrivato e quel qualcuno era Shaq, sul punto dubito ci siano discussioni

  153. alert70 scrive:

    big O

    Assolutamente vero il discorso delle piccole realtà. Ciò che imbarazza è vedere delle persone adulte lamentarsi che i figli imparino l’inno o le misure metriche. Da imbecilli. Però a questo punto mi viene da pensare che il background dei cestisti sia un tantino basso rispetto agli hockeisti e ai giocatori di baseball.

    Si effettivamente Webber fu tradato dagli allora Bullets per Richmond e Thorpe. Poi rifirmò per i Kings che erano forti altrimenti avrebbe fatto le valigie.

  154. GiangioTheGlide scrive:

    Ricordatevi sempre che Rodman arrivò dopo, prima c’era un certo Horace Grant, che non era niente male, anzi più completo del verme…

  155. birdman 88 scrive:

    sorry mi ero confuso.. cmq l’equazione kobe (di allora..) e shaq= lbj wade e bosh io non la vedo pari.. poi nn ricordo cm arrivò shaq ai lakers.. poi son d’accordo anch’io ke x qst’anno sono inferiori a celtics e lakers.. basterebbe dargli un ke so chandler ty ed un andre miller e sarebbero piu forti..

  156. gatzu83 scrive:

    Anche per me rose è un giocatore incredibile e paragonabile ai tre boss se saprà dare continuità a quello che sta facendo, idem durant e forse anche qualcun’altro in questa lega(deron, cp3) poi non capisco perchè per certi giocatori vale il discorso che non avevano un cast di supporto adeguato e per certi no. Idem quando ce l’hai, e wade quando ha vinto aveva una signora squadra con moltissimi giocatori forti, nessuno gli può togliere la serie fantastica che ha giocato, ma che gli heat abbiano vinto quel titolo era tutt’altro che una sorpresa come qualcuno vuol far sembrare!

    X Giulio

    Nessuno dice che gli heat non potevano fare quel che han fatto, anzi hanno fatto benissimo perchè nello sport professionistico devi vincere e non partecipare, però non fate passare la composizione di certe squadre come quella di miami di quest’anno perchè non è così
    kobe è arrivato ai lakers dal draft e non era nessuno, poi è stato bravo a diventare quello che è e a giocare con shaq, ma inizialmente non era così
    Idem per magic con jabbar e worty con con tutto il rispetto non è wade e jabbar aveva già più di 30 anni
    I lakers attuali hanno preso gasol, ma quando è arrivato ai lakers non era proprio considerato come ora, anzi tutt’altro, bynum l’hanno pescato al draft diciottenne e l’hanno aspettato due anni e odom l’abbiamo preso per shaq, mica per uno qualunque
    I celtics idem con bird e non hanno preso magic e i celtics attuali si sono riuniti ad una età che ne limita l’impatto( perchè nel loro prime probabilmente erano anche meglio del trio di miami come assortimento)
    Gli spurs idem con ginobili e parker
    i bulls di jordan hanno preso pippen quando era tutto ma di sicuro non un giocatore memorabile
    Gli heat hanno preso due dei migliori tre nel loro massimo e ancora giovani dall’oggi al domani mentre negli altri c’è stato un processo di crescita più o meno lungo ma non si è partito dalla base di miami, quindi come vedi c’è differenza e pure tanta, ma questo non toglie che miami ha fatto benissimo.
    Se fosse come hai detto tu magic e bird si sarebbero messi insieme( e lì si che si chiudeva baracca e burattini) oppure jordan sarebbe andato a houston da hakim o viceversa, se noti il discorso cambia

  157. The Mailman "Ziggy" scrive:

    Oden veniva da tutti accostato a David Robinson, non proprio l’ultimo coglione…

  158. fabio r scrive:

    @ Giulio

    gli heat sono un problema soprattutto in prospettiva. Già oggi, dove hanno appena iniziato a conoscersi, fanno 19 W nelle ultime 20. Figuriamoci tra un anno quando il buon Pat migliorerà ancora il roster.

    Bisogna guardare un po’ oltre la punta delle proprie scarpe. Forse quest’anno ancora ancora si compete (…forse…), ma quando i nonni in verde e in nero-argento ci lasciano e i lakers implodono, non ci saranno più ostacoli. (si vabbè thunder e orlando…come no….)

    Ok, poi io ci spero in un nuovo terzetto fatto da cp3-melo-stat ai knicks (tra l’altro la mia squadra ad est), ma già questo è la contro-prova della morte della NBA. Mettere 6 giocatori, potenziali stelle in 6 diverse franchigie, in 2 sole squadre.

    U-uh, che bello.

    Potete dire tutto quello che volete, ma nei lakers di stella assoluta ce ne 1 ed 1 sola soltato + un roster da titolo. Che Kobe senza questo roster non vinceva è altrettanto vero.
    Ma è anche vero che Kobe ha preferito staccarsi da shaq (altra vera stella assoluta NBA) e provare da prima ed unica stella a vincere……lebron l’ha pensata diversamente. Tutto quà.

    LbJ ha smesso di cercarsi il roster giusto ed è passato direttamente a “Shaq” (leggi Wade). Ha fatto bene a scappare dai Cavs, ma andare da wade è stato l’errore più grande. Li la casa era già occupata.

  159. gallo=bird (1-12-2008) BAOGB (24*-15-7-16-17) scrive:

    lakers vs pistons,l’unica gara che mi sono visto nella notte.
    poi scopro che non posso neanche commentarla semplicemente perchè i lakers la dovevano vincere come effettivamente l’hanno vinta.
    grande ragionamento…

    non commentiamo più niente…

    vabbè che ieri si dubitava pure del fatto di aver vissuto o meno l’epoca jordan.
    peccato che quel periodo nba ancora oggi lo ricordo come il migliore momento di nba che ho “vissuto” assieme a quello di inizio millennio.
    ricordo le gare del sabato pomeriggio sull’allora tele+2 o la domenica sera su tmc,anche all’epoca come oggi la domenica sempre in compagnia di bagatta e del compianto tullio lauro.
    le finali nba tra bulls e jazz sono le più belle che ho mai visto,soprattutto quella del 97,ma ricordo con piacere anche le varie serie della western conference dell’epoca,tipo rockets vs jazz…

    quindi di cosa stiamo parlando,youtube o non youtube…

    ieri i commenti di jordan saranno stati pure pesanti,ma almeno non ai livelli di quelli di oggi e della solita storia della scelta giusta o non giusta di lebron.
    del lebron cattivo per alcuni e santo immacolato per altri,questa si roba pesante…

    gatzu83

    continua a forzare,anche se ieri ha smesso di farlo dal secondo quarto in poi,infatti la squadra ha preso il giusto ritmo.
    comunque l’ho visto attaccare il ferro con una certa continuita,la cosa non mi dispiace.
    decimo marcatore all time,superato un certo dominique wilkins…

    comunque se devo scommettere su qualcosa,dico che quest’anno sarà l’anno di bynum,sempre infortuni permettendo.
    sorprenderà molti,a me l’ha già fatto…

    stanotte esordio dopo 24 anni di dan peterson.
    ero scettico,sono tuttora scettico,ma gli auguro il meglio,sembra veramente una grande persona che in più ha fatto tanto per il nostro movimento,ed ha contribuito pesantemente a portare lo sport americano in italia…

    in bocca al lupo dan…

  160. gatzu83 scrive:

    Grazie gallo, speriamo che torni a buttarla dentro con continuità perchè benchè se ne dica, le nostre speranze di titolo passano da lì!!!!

  161. Kahuna scrive:

    Fabio r
    Ma per favore… Sto discorso ha stancato… Conta solo una cosa in questa lega, gli anelli… Ho la possibilità di scegliere??? Bene, vado nella squadra che ritengo più forte!!!
    Nella lega ci sono sempre state unioni di campioni per vincere… E chi lo nega, nega i fatti!!! Il punto è che rosicate per sta cosa, non mi risulta che i tifosi lakers si lamentavano di avere gasol per un pacchetto di figurine, e di aver preso artest con la mid level exeption… Una cosa totalmente assurda per un giocatore che ovunque guadagnerebbe minimo il doppio

  162. The Mailman "Ziggy" scrive:

    Kahuna

    Artest 14 milioni? Ahahahaha! Ma per me pure 23-24…

  163. gatzu83 scrive:

    x kahuna

    Ma infatti fate tutto voi, nessuno ha mai detto che miami non doveva o non poteva farlo, anzi ha fatto bene e se puà ne deve prendere altri 10 di fenomeni se ci riesce.

    Il discorso è un’altro, che può essere condiviso o no, per me lebron doveva andare dove sarebbe stato il leader indiscusso, con wade al massimo sei un coleader che direi che è la definizione più giusta.
    Poi se tu ritieni che gasol,bynum,odom,artest o chi altro sia leader quanto un bryant, ma potrei farti altri mille esempi citando shaq,duncan, jordan,magic,bird e i loro compagni allora vediamo lo sport in un modo totalmente differente e fa lo stesso!

    Quello che sicuramente sbaglia fabio r è dire che la legha è morta e finita, perchè questo non è assolutamente vero, anzi e ribadisco che completare una squadra con i buchi di miami non è così facile e scontato, quindi aspettiamo e non piangiamoci addosso prima del tempo, che poi se vinceranno per cinque anni di fila, prima o poi smetteranno pure loro, magari si stancano hehehehehehe!!!!

  164. gallo=bird (1-12-2008) BAOGB (24*-15-7-16-17) scrive:

    divertente vedere come le stesse persone che fino alla fine della gara 5 delle finals 2009 consideravano kobe un perdente semplicemente perchè aveva vinto 3 titoli con la scomoda compagnia di shaq,adesso difendono spudoratamente la scelta di lebron di affiancarsi a wade…

    poi fatemi capire,un giorno phil jackson è una pippa di allenatore,un altro giorno è il mago dei maghi.
    un giorno odom e gasol passano come quei buonissimi giocatori ma con ancora evidenti limiti mentali,invece poi diventano dei fuoriclasse assoluti.
    un giorno bynum è il pivot più promettente della lega un altro giorno è un giovane mezzo rotto che ancora non ha dimostrato niente.
    un giorno artest è un pazzo psicopatico che i lakers non dovevano assolutamente “scambiare” con ariza,un altro giorno artest è semplicemente un giocatore insostituibile per questa squadra…

    fate pace con voi stessi.
    non è che ogni volta per togliere forza a questa squadra si sminuisce tutti,poi invece per sminuire i titoli di kobe si cambia completamente versione…

    poi,come si può dire che kobe ha avuto un supporting cast forte, come duncan e shaq non l’hanno mai avuto, e poi considerare la squadra più forte dell’ultimo decennio gli spurs versione 2005.
    allora le cose sono due.
    o duncan è nettamente più forte di kobe o il supporting cast di quegli spurs era superiore o almeno dello stesso livello dei lakers degli ultimi anni…

    qualcosa non quadra…

  165. inyourweis scrive:

    Kahuna

    Nn ci perdere tempo, è fiato buttato. C’è gente qui che dice di amare il basket, ma in realtà sono dei semi-ultrà che hanno i loro idoli-feticcio, e senza i Lakers spegnerebbero la Tv. Hanno deciso che LBJ è LeBitch? Amen…che il supporting cast di Miami è migliore? Pace…

    Nn hanno ancora capito che nessuno nega che Bosh+Wade siano meglio di Gasol+Artest, solo che il resto del supporting cast losangelino è 100 volte più completo e profondo di quello della Florida, e che sia molto più complicato, da un punto di vista tecnico, mettere assieme i Big 3, che Kobe, più un lungo con le mani d’oro, un centro di 2.15, un tuttofare di 2.08, uno dei migliori difensori della Lega, e via discorrendo…

    LeBitch un paio di cazzi

  166. fabio r scrive:

    @ kahuna

    Ecco uscita la parolina magica “rosica”.

    Bene, è vero, hai ragione: Rosico! rosico da impazziere. Ma sfortunatamente non nel senso che speri tu perchè, visto che “il mio” ha già 5 anelli belli luccicanti e splendenti come il sole, potrei anche ritenermi soddisfatto. E infatti lo sono. Però rosico per la NBA, per l’intero stato di salute della lega.

    Purtroppo all’orizzonte non vedo nascere squadre forti come le boston, spurs e lakers di quest’anno. E tra 2 anni questi Heat faranno mambassa di risultati.
    Li poi non rosico più. Scappo direttamente.

  167. gatzu83 scrive:

    inyorweis

    scusa ma di chi parli?? del solo fabio di una moltitudine di persone???

  168. The Mailman "Ziggy" scrive:

    Sarei curioso anche io di saperlo

  169. gatzu83 scrive:

    fabio è qui che sbagli, perchè sia lakers che celtics in linea di massima sono nati dall’oggi al domani con qualche aggiustamento in corso, quindi può essere benissimo che fra due anni howard va da durant e westbrook e cambia tutto come possono accadere altre mille situazioni simili!!!!!!

  170. gallo=bird (1-12-2008) BAOGB (24*-15-7-16-17) scrive:

    a proposito di squadroni…

    kobe nel 2008 portò in finale una squadra che aveva gasol,odom e fisher,ma anche questa lista di nomi:

    radmanovic
    farmar
    vujacic
    walton
    ariza (mezzo rotto)
    turiaf

    supporting cast indimenticabile.
    più o meno lo stesso dell’anno dopo,con un ariza sano e un bynum mezzo rotto in più…

  171. toure yaya scrive:

    vabbe non che bisogna per forza fare passare artest per una stella,e un greggario di lusso,grande difensore e disastroso attaccante,nulla piu…

    cmq dopo un decennio di disastri,finalmente new york sembra una squadra vera con un progetto ambizioso.
    dopo gli heat,gli knicks sono i veri vincitori del mercato estivo,il duo felton-stoudemire sta avendo un grande impatto.

  172. bodiroga scrive:

    Per quanto riguarda la gara delle schiacciate.

    Griffin non si discute.
    McGee è troppo troppo rigido, la prende molto in alto, però allora invitiamo i grandi centrali della pallavolo perchè la mettono giù più forte.
    Jennings come ha sottolineato Weis, è atletico, però più di una reverse non è in grado di fare.
    Ibaka è slanciato, può essere una sorpresa.

    In definitiva, attorno a Griffin si poteva mettere qualcuno di meglio.

    Basta prenderne tre a scelta tra: Josh Smith, Gerald Wallace, Derrick Rose, Rodrigue Beaubois, JR Smith, Monta Ellis, Chase Budinger, Shannon Brown, LeBron James, Dwyane Wade, Terrence Williams, Nate Robinson, Russell Westbrook, Serge Ibaka, Dwight Howard, Andre Iguodala, Rudy Fernandez, Nicolas Batum, John Wall, Demar DeRozan, Rudy Gay.

    E il gioco è fatto.

    E chissà quanti altri rookie che giocano poco, sono in grado di dare spettacolo. Basta andare a rivedere le gare delle schiacciate dei Mc Donald All American e si fa in fretta a selezionare un quartetto di livello.

  173. The Mailman "Ziggy" scrive:

    Sta storia dei tifosi Lakers che sono solo una massa di partigiani-rosiconi inizia un po’ a rompere i coglioni…

  174. gatzu83 scrive:

    Ma i giocatori possono rifiutarsi di andare??? no perchè magari noi facciamo liste, però tutti rifiutano e quindi ci attacchiamo noi e la nba hahahahahaha!!!!

  175. gallo=bird (1-12-2008) BAOGB (24*-15-7-16-17) scrive:

    yaya

    artest ai lakers è un gregario di lusso perchè quello è il ruolo che deve svolgere…

    ma ai pacers,ai rockets o ai kings era una stella di questa lega…

    attaccante esteticamente inguardabile,ma sempre uomo tra i 15/20 punti di media per un lungo periodo della sua carriera nba.
    difensore da 1 vs 1 formidabile,se non si poteva considerare lui una stella nba,allora in questa lega sono poche le vere stelle…

  176. The Mailman "Ziggy" scrive:

    A sto giro concordo pienamente con il Gallo. Una volta son fortissimi e massacrano tutti, un’altra sono un branco di seghe bollite…

  177. fabio r scrive:

    @ iyw

    Vedi che non capisci, anzi, che non VUOI capire (visto che ti reputo intelligente come chiunque altro segue questo sport. Respect). Ti ripeto, se mi onori di un po’ di attenzione, che proprio io o altri lakersfans, siamo i meno “arrabbiati” dal triumvirato heatiano, 1) perchè possiamo giocarcela (forse); 2) perchè di anelli ne abbiamo già a sufficienza per vivere di rendita per altri 15 anni.
    Sono i fan di NY, orlando, Atlanta e via via, che purtroppo sanno già ora di dover aspettare che il sig.James si sazi di anelli “rubati” da wade prima di poter nuovamente sperare nel titolo.
    E questo di solito si fa nel calcio.
    Nella NBA, in teoria, ogni squadra ed ogni tifoso, ad inizio anno ritiene possibile la vittoria del titolo, con questi heat invece…dimentica!

    Quindi, stiamocene ben seduti, aspettiamo che James si levi lo sfizio e poi forse si ritorna alla NBA che piace a noi, quella dove non ci sono i vincitori prima della partenza.

    Chiaro che il mio “pessimismo cosmico” sugli heat è privo di fondamenti statistici (non sono nemmeno la prima squadra NBA oggi record alla mano), ma punto sulla mia previsione.
    E’ una mia opinione. Ai posteri…

  178. fabio r scrive:

    Scusatemi, è che oggi ho il pomeriggio libero…

  179. big "O" scrive:

    Fabio
    Il punto è che con questi Lakers il discorso non è tanto diverso che con gli Heat. Semplice, no?

  180. fabio r scrive:

    @ gatzu

    quello degli aggiustamenti è sicuro. Ma di certo l’1 e il 2 sono già mesi insieme.
    Per me sarà difficile replicare, anche perchè di uno con la testa di lebron non si trova più in giro. Molte stelle vogliono vincere DA STELLE e non da portaborse.

  181. big "O" scrive:

    Ad oggi:
    Kobe: papabile miglior giocatore della lega
    Gasol: papabile miglior lungo
    Bynum: papabile miglior centro giovane
    Artest: papabile miglior difensore
    Odom: papbile miglior sesto uomo
    Fisher: papbile miglior clutch player
    Jackson: papabile miglir alòenatore
    Buss: papabile miglior owner (dato che darebbe via pure il culo per comprare qualcun altro)
    Barnes-Blake-Brown-Odom-Smith-Ratliff: papabile miglior panchina

    Basta?? I tifosi degli Hawks sono già abbastanza scoraggiati da tutto ciò, fidati.

  182. moronbrothers scrive:

    gallo ha ragione a chiedere un po’ di equilibrio ai non-tifosi Lakers quando giudicano Kobe. d’altra parte, ai tifosi Lakers chiediamo: basta con sto LeBitch!
    Non dimenticate che quando Kobe entrò nel draft praticamente forzò la scelta dei Lakers, dicendo che avrebbe giocato solo per loro, la squadra probabilmente più continua nello stare ai vertici della storia Nba( e negli ultimi 10 anni Bryant ci ha messo molto del suo). Per di più, andando contro il sistema più bello dello sport americano, il draft. Il discorso LeBron-cattivo/Kobe-buono non regge molto.

    Poi per favore, lasciamo stare magic e bird, che giocavano in squadroni paurosi (ci dimentichiamo di byron scott che ne metteva 20 a gara, di ac green, di dennis johnson, norm nixon, jamaal wilkes,etc…). Miami adesso fa scalpore perchè ci sono troppe squadre e il talento è super diluito. Perciò se una società riesce a fare quello che hanno fatto gli Heat, apriti cielo! Fino agli anni ’90 avere squadroni infarciti di futuri hall-of-famer nel pieno della carriera era la norma.

  183. big "O" scrive:

    QUindi, o ammetti che lo stesso discorso fatto per miami vale anche per i Lakers, oppure scusami ma non sei attendibile. E ora basta co sta storia che mi ha davvero scassato i maroni, è da luglio che se ne parla!!!

  184. gatzu83 scrive:

    big O

    Ma non è vero, primo perchè i lakers si sono costruiti nel tempo con diverse scelte, dalla partenza di shaq in poi con l’apice della trade gasol, secondo perchè hanno una finestra temporale di 2 forse 3 anni e non di 8. Che poi siano forti è verissimo e per me anche più di miami però non è questo di cui si discute, ma ribadisco che hanno fatto bene e faranno ancora meglio se si rinforzeranno ulteriormente

  185. fabio r scrive:

    @ big “O”

    ok, siamo lì. Ma infatti è quello che dico io.
    I Lakers se la giocheranno fino alla fine, forse ancora il prossimo anno, così come i celtics. Ma le altre si possono sparare, a meno di un’altro intervento televisivo alla nazione su ESPN, dove altri 3 portano il talento nello stesso posto.
    Ma poi li si da ragione al mio pessimismo sulle sorti della lega.

  186. toure yaya scrive:

    gallo

    non hai fatto altro che ripetere il mio pensiero sull’artest di oggi.e vero che anni fa segnava di piu pero non l’ho mai considerato come una stella neanche ai pacers,poi ognuno la pensa come vuole…

  187. moronbrothers scrive:

    fabio

    io non la vedo così male, tanti seguirannol’esempio dei tre amigos a miami, l’nba si spaccherà in due con squadroni assurdi e squadrette da retrocessione. Vedremo una RS ridicola ma dei playoff da paura. e forse si ripenserà alla logica di ampliare la Lega a dsimisura fregandosene della qualità del gioco, che è stata la vera vittima dell’espansione di fine ’80 inizio ’90.

  188. bodiroga scrive:

    Bryant buono? ahahah e chi l’ha detto? Kobe è quel che in sardo definiamo “intrallazzeri” ovvero colui che in un modo o nell’altro riesce a far andare le cose come vuole lui.
    Kobe è furbo, molto furbo.

    LeBron non è cattivo, anzi secondo me è più buono di Kobe e appunto per quello è stato raggirato per quella storia di “the decision”.

  189. big "O" scrive:

    E se è quello che dicevi tu perchè non hai fatto tutte ste storie anche per la tua squadra? Ma mi pare che fino a The Decision non è che ti lamentassi chissà quanto eh…

    Moron: esatto, è proprio quello che accadeva nei tanto compianti anni 80. con due squadre, Boston e LA a spartirsi praticamente tutto per un decennio (!!!). Solo che a ricordarli sono i magnifici anni 80, mentre se dovesse accadere oggi: apriti cielo!

    • moronbrothers scrive:

      no no, per carità niente magnifici ’80! nono sono nostalgico. ricordati però di Houston, Phila, poi Chicago, Detroit. Parlo degli anni’ 80 perchè è stato un periodo dell Nba vicino a noi, e l’ultimo con meno squadre e col talento più concentrato!

  190. fabio r scrive:

    @ moron

    No. Stern non elimina le franchigie. Questo è sicuro. troppi introiti, troppi interessi.
    Se finisce in quella maniera poi ce la teniamo una lega spaccata in 2….e a me piaceva anche la regular season…….
    E’ la morte dello sport concepito negli USA, dove si vende più uno spettacolo a 360° invece che un’evento sportivo fino a se stesso.

    Andava già bene la cartolina “cp3 vs wade” o “kobe vs lebron” o “lebron vs wade” o “melo vs kobe” etc etc…
    Non c’è bisogno di fare “kobe,melo,dirk,duncan,cp3 vs wade,lebron,bosh,deron,howard”.
    per quello basta l’all star game una volta all’anno.

    • moronbrothers scrive:

      Tutto vero, però la nba ha esagerato. Ci sono delle squadre in difficoltà economica e di pubblico, e per me uno dei motivi è il prodotto fornito che in alcuni casi è scarso tanto… poi se diminuissero le squadre, avremo meno giocatori “venduti” come stelle. Ma tanto non succederà…

  191. big dog scrive:

    CHE PPALLE CHE SIETE, da 5 mesi sempre gli stessi discorsi e le stesse scaramucce che sembrano roba del calcio delle peggiori reti tv locali:
    150 commenti insopportabili di fazioni di tifoserie; e ancora, e ancora, e ancora, e ancora….

    meno male che gli articoli del sito sono interessanti, altrimenti sarebbe da non usare più internet o da mettersi a seguire solo il frisbee acrobatico

    • gatzu83 scrive:

      complimenti, commento ricco punti per nuovi argomenti……….

      Non c’è l’obbligo di leggere per tua fortuna, e non ci sono fazioni o cose simili ma solo opinioni diverse esposte, direi che è una cosa normale

  192. gallo=bird (1-12-2008) BAOGB (24*-15-7-16-17) scrive:

    big “O”

    il punto è un altro…

    a kobe nessuno ha mai rinfacciato il fatto di giocare con shaq perchè non lo scelse lui.
    a lebron la scorsa estate tutti gli hanno rotto le palle perchè il fatto di andare da wade è stata una sua scelta…

    la coerenza sta nel fatto che come tutti hanno rinfacciato a kobe i tre titoli vinti con shaq,stai sicuro che adesso faranno la stessa cosa con lebron,questo indipendentemente dal suo impatto in un eventuale titolo vinto con gli heat…

    anche qui dentro si vedrà gente che prima sminuiva i titoli di kobe con shaq e magari adesso non farà la stessa cosa con lebron e viceversa prima alcuni davano i giusti meriti a quegli anelli di kobe e magari poi sminuiranno l’eventuale titolo vinto da lebron con wade.
    questa è incoerenza…

    io non sarò tra questi.
    ai titoli di kobe con shaq ho sempre dato la giusta importanza,ovvero titoli vinti da secondo violino extralusso,aveva shaq in squadra ed ha vinto,cosa poteva fare di più?

    la stessa cosa farò con lebron,se dovesse vincere un titolo da protagonista assoluto io non sarò certamente tra quelli che cercheranno di sminuire il tutto.
    ho sempre criticato la scelta di lebron di affiancarsi a wade perchè è wade,un fenomeno come lui.
    per me poteva andare benissimo a giocare in una squadra nettamente più forte degli attuali heat ma senza un wade al suo fianco…

    detto questo,chi dice che per lebron è facile vincere con questi heat non ha capito niente a mio avviso…

  193. The Mailman "Ziggy" scrive:

    Big O

    Gasol miglior lungo, per Dio (perchè mi trattengo dallo scrivere di molto peggio), no!
    Bynum e Howard hanno 2 anni di differenza, mica 200…

  194. tifosoknicks scrive:

    big o

    il livello medio negli anni 80 era più alto rispetto ad oggi,non ci sono storie.
    non è che dopo boston ed LA c’erano elle squadre di merda,anzi ci si dimentica i tante squadre forti negli anni 80.

  195. fabio r scrive:

    @ big O

    scusa tanto eh….MA CHE COLPA NE HO IO SE A KOBE E’ BASTATO UN CATALANO PER VINCERE 2 ANELLI CONSECUTIVI???????????????????????

    Certo, con kwame brown e smush era un po’ più difficile, con Gasol e Ariza se l’è giocata ed è andata bene. Mica ha dovuto prendere in squadra Duncan e Steve Nash per vincere.

    vabbò basta…inizio ad essere noioso a me stesso. Mi arrendo.

  196. showstopper scrive:

    Sarebbe stato perlomeno curioso avere questo forum all’anno domini 2004…. così, per vedere l’effetto che avrebbe fatto leggere i commenti di quella parte della tifoseria Lakers che parla di ‘LeBitch’ e dell’ingiustizia dell’avere i Big3 a Miami quando nella stessa squadra, a LA, vi erano Payton, Kobe, Malone e Shaq….

    Su Rose
    Sarà, ma uno che disputa la prima serie di PO in carriera, nell’anno da Rookie, presentandosi al Garden ed espugnarlo, al cospetto dei Campioni NBA, e piazzarci 36 punti e 11 assist, con giocate assurde, mi sembra un giocatore più che speciale…. Della nuova generazione, diciamo dall’88 in poi, non vedo come non si possa mettere se non al primo posto a pari merito o un pelino indietro rispetto a Durant…

  197. moronbrothers scrive:

    Rose è irreale, riesci al massimo a prendere il nome… Appena visto Raps-Bulls (non c’ho un cazzo da fare oggi), ma visto anche in test più provanti (cioè 29 altre squadre), se gli entra sempre quel tiro, Miami farà i conti anche coi Bulls che sono una bella squadra.
    Bargnani: migliora a vista d’occhio. è già più leader ora rispetto a novembre, in attacco chiama tutti i palloni o dice ai compagni cosa fare, ha in generale un atteggiamento più positivo. In difesa… Boozer sembra Garnett a confronto, a volte è proprio spaesato

  198. gallo=bird (1-12-2008) BAOGB (24*-15-7-16-17) scrive:

    showstopper

    devo ammettere che hai ragione…

    fabio r

    non te la “prendere”,però ti posso assicurare che oggi come oggi è più facile per kobe vincere con l’attuale roster dei lakers piuttosto che per lebron vincere con l’attuale roster degli heat…

    l’unica cosa che non capisco,e la ripeto.
    perchè quelli che hanno sempre rinfacciato a kobe il fatto di aver vinto titoli con shaq al proprio fianco oggi difendono con la bava alla bocca la scelta di lebron di affiancarsi a wade?

    • moronbrothers scrive:

      provo a darti delle spiegazioni: kobe non è nè sarà mai un personaggio simpatico. è bianco o nero: o lo adori o lo odi. In troppi non riescono a dividere il personaggio dal giocatore. aggiungi che, per i tifosi neutrali o avversari, più vini più sei antipatico…

  199. tifosoknicks scrive:

    show

    bisogna pure dire che payton e malone avevano quasi 40 anni…

    alert

    ma eri te quello che dubitavi sui miei pronostici? :-)

  200. toure yaya scrive:

    fabio.r

    trovo patetico il tuo discorso sul fatto che non ci sara piu concorrenza per colpa di james.
    la verita e che questa lega non e mai stato equilibrato,negli anni 60 i celtics hanno giocato 13 finali in 14 anni vincendo 10 titoli di cui 8 titoli di seguito.
    negli anni 80 hanno vinto solo 2 squadre cioe lakers e celtics,nel 90 invece c’e stato la dittatura di mj e dei bulls.
    9 degli ultimi 12 titoli sono stati vinti dai lakers(5) e gli spurs(4).
    i tuoi amati lakers hanno disputato 30 finali in 60 anni di pallacanestro nba,il che significa che mediamente i lakers vanno in finale ogni 2 anni,che equilibrio! e lebron non c’era eh…

    • Alessio scrive:

      ti correggo: i celtics di Russell hanno vinto 11 titoli in 13 anni e in uno dei due anni in cui non hanno vinto Russell era rotto nei playoff…
      …non mi risultano finali perse…
      …inoltre Russell aveva vinto il titolo ncaa nei due anni precedenti allo sbarco a Boston…

  201. gallo=bird (1-12-2008) BAOGB (24*-15-7-16-17) scrive:

    la vera dimensione di kobe è quella di vincere un titolo al fianco di un compagno come gasol non di uno come shaq…

    idem per lebron,la vera dimensione per lui non è quella di vincere un titolo al fianco di wade,non è quella di dividersi la leadership tecnica della squadra con un altro giocatore…

    discorso chiuso,chi capisce, capisce…

  202. inyourweis scrive:

    Gatzu-Mailman

    Le persone di cui parlo sanno benissimo a chi mi rivolgo. E per quanto possa apprezzare alcuni tifosi L.A. più di altri (mi ricordo Biggamejames, o almeno un altro paio con cui era un piacere disquisire), ce ne sono tanti con cui davvero nn si può parlare di Kobe e compagnia senza scadere nel ridicolo, e questo a prescindere dalla loro competenza

    Poi sarà colpa mia, io come detto 1000 volte sono un “purista”, per me tifare L.A. è come tifare Milan o Juve (cosa che mi fa vomitare, a meno che nn si nasca a Torino o Milano), è salire sul carro dei vincitori. Ovvio che poi si abbiano delle preferenze, come io ho le mie, però almeno per me si tratta sempre e solo di giocatori, se Duncan e Manu domani vanno ai Clippers, farei il tifo per loro, perchè mi piacciono come giocatori e come professionisti. Stesso discorso lo potrei fare per Nash, Dirk, e 1000 altri

    Se nei Lakers giocasse il babbo di fabio r, allora potrei anche capire alcune delle puttanate che ha scritto oggi. Ma nn credo sia così. Si caro fabio, nel momento in cui LBJ ha “portato il suo talento a South Beach”, hai rosicato, e lo stai facendo ancora oggi. Hai scritto dei commenti da bambino, dicendo delle eresie sul fatto che Miami vincerà 60 titoli di fila, e la Lega è chiusa

    Se nn avessi i paraocchi (di colore gialloviola), ti saresti accorto che la storia è piena di squadre o giocaotori che dovevano spaccare il mondo, e nn hanno combinato una mazza.
    Ai Bucks nel 2001 c’erano Cassell, Robinson, Allen e Thomas. Finale di Conference persa a gara 7. In estate firmano Anthony Mason (ed erano scoperti proprio nel ruolo di 4). Risultato? neanche i P.O. Miami nell’estate del 2000 mise su questo quintetto: Tim Hardaway, Eddie Jones, Mason, Grant e Zo. Nei P.O. uscirono al 1° turno (ovvio, ci si misero i problemi ai reni di Zo, questo per far capire di come le cose possono cambiare in una settimana). I Lakers del 2003-2004? Dovevano battere il record di W, e vincere il titolo con la pipa in bocca. Le carriere distrutte di mostri assoluti come Penny o Grant Hill nn ti dicono nulla?

    Si, stai rosicando, tiri fuori delle cazzate da bambino, ma che cazzo vuoi che me ne freghi a me che Kobe ha vinto 5 titoli? Ma che hai giocato te con lui? Era il mio avversario? Ci ho perso dei soldi? E’ il mio vicino di casa? Queste minchiate le tirano fuori solo quelli che prendono la NBA come dei fanatici, pensando che una cosa che avviene a 10000 km da me, e su cui nn ho alcun effetto, possa farmi passare la voglia di vivere

    Stai rosicando, perchè hai paura che qualcuno ti rompa il giocattolino di Kobe supereroeschizzamiinbocca, per questo puoi permetterti di dire che no, LBJ è un finocchio che è andato da Wade a fare il portaborse, mentre l’eroico Kobe che nell’estate 2007 voleva (giustamente) andarsene, e lo urlava ai 4 venti, è un vero uomo, lui che ha delle pippe attorno

    A te del basket nn frega nulla, e come a te a molti altri. Volete solo qualche feticcio da idolatrare, e guai a chi ve lo tocca. Scusami se mi ritengo infinitamente più fortunato

  203. gallo=bird (1-12-2008) BAOGB (24*-15-7-16-17) scrive:

    poi vabbè,nessuno ha mai sminuito i titoli vinti da shaq con kobe al suo fianco,perchè shaq ha vinto con kobe dimostrando di essere indiscutibilmente il numero 1 di quella squadra nei 3 titoli vinti…

    se lebron dovesse oscurare wade come ai tempi shaq fece con kobe,allora la scelta di lebron di affiancarsi a wade andrà rivalutata…

    ma io dubito che lebron oscurerà wade in degli eventuali successi degli heat…

  204. Zo Mourning scrive:

    Continuo a leggere commenti sulla scelta di Lebron.

    Dal mio punto di vista LBJ ha fatto la scelta che la maggior parte dei giocatori avrebbero fatto se si fossero trovati nella sua condizione…andare dove avrebbe avuto la possibilità (e uso “possibilità” apposta) di vincere. Alla fine contano gli anelli e secondo il suo punto di vista, gli anelli avrebbe potuto iniziare a collezionarli solo a Miami…su questo si può discutere, sul resto credo che ci sia poco da dire…la moralità, l’etica ecc., quando si tratta di soldi, successo, vittorie (soprattuto in USA) abitano altrove…e io non mi sento di criticare Lebron…la pagliacciata della Decision è qualcosa che fa parte della cultura americana (enfatizzare qualcosa attraverso i media) e criticabile o meno, alla fine (come dice iyw) ha fruttato qualche soldo a persone che avevano bisogno

    Sul fatto di Lebron secondo violino etc….mi viene da ridere…Lebron non sarà mai il secondo violino di Dwyane (anche a Miami) e Dwyane non sarà mai il secondo violino di Lebron…si tratta di due giocatori che, se riusciranno (e sembra che stiano iniziando a farlo), diventeranno una delle coppie pù devastanti della storia NBA…due prime donne che se riusciranno a mettere da parte l’individualismo, qualche titolo lo potranno sicuramente portare a casa (magari non da quest’anno)….raddoppi su uno e l’altro è libero e se riesci a raddoppiare anche su questo, c’è pure Bosh

    Ultima considerazione: attenzione agli Speroni….molti li sottovalutano, io personalmente lì vedo veramente bene!

  205. gatzu83 scrive:

    show

    Ma puoi riportarmi un post in cui qualcuno dice che miami non ha fatto bene a prendere lebron????o che i tifosi di miami fanno male ad essere contenti di averlo???? No perchè magari sono rinco io, ma non gli ho letti, quindi il tuo discorso non sussiste.

    Il discorso rappresenta più lebron ed è quello che ha scritto gallo, il resto lo dice chi difende gli heat senza che nessuno li attacchi realmente

  206. The Mailman "Ziggy" scrive:

    In your weis

    Forse è una cosa che non hai letto, ma strano, dato che l’ho ripetuta chissà quante volte. A me, della maglia, non frega un beneamato cazzo di niente. Mi piacciono i giocatori e il primo della lista è Kobe Bryant, indi per cui ecco che preferisco che vincano i Lakers piuttosto che i Bobcats.
    Nel 2005 speravo vincessero i Pistons o i Suns, nel 2006 i Suns o gli Heat, nel 2007 i Pistons e nel 2008, pensa te, prima che i Lakers diventassero competitivi, Boston…
    Quindi io, del tuo discorso del “tifare i lakers perchè è facile”, scusa tanto, ma me ne faccio ben poco…

  207. Giulio scrive:

    GALLO

    Mi è piaciuto il tuo intervento, con cui parzialmente sono d’accordo anche…Nel senso che Kobe si è trovato subito ai Lakers, squadra che storicamente non resta al di fuori dei vertici a lungo, mentre LeBron si è ritrovato nel buco del mondo, in una delle franchigie storicamente perdenti della NBA…E l’ha portata sul tetto!

    Ora, se nessuno voleva mettere piede a Cleveland, la prospettiva di LeBron qual’era? Restare ai Cavs e sperare nei miracoli?! NO, giustamente ha preso e ha fatto le valigie…Ti faccio una domanda: pensi che se Kobe fosse rimasto a Charlotte, e qualche anno dopo gli si presentava l’offerta di andare a LA a giocare con Shaq, non l’avrebbe colta al volo solo per il fatto che in molti (invidiosi) l’avrebbero visto come andare a chiedere aiuto alla Mammina? Perchè questo è quello che in molti dicono di LeBron! Chiaramente no, mica è mona, avrebbe fatto le valigie e sarebbe andato a LA a giocarsi le sue chances per il titolo!

    Punto secondo: in tanti CONTINUATE A TRASCURARE che Wade e LeBron sono amici, e c’avevano voglia di giocare insieme dal 2003…Questo non è forse un fattore che va tenuto conto? Può essere criticabile perchè sono 2 dei migliori giocatori in NBA, ma fatto sta che probabilmente se non fossero stati amici ma semplici rivali, starebbero giocando in due franchigie diverse!

    LeBron è stato “costretto” ad andare a Miami perchè nessuno voleva venire a Cleveland, quindi lui che colpa ne ha? Ha fatto bene a fare le valigie e andare a Maimi…Quindi il risultato non cambia, sia Kobe che LeBron per vincere (come tutti) hanno avuto bisogno di qualcun altro, con la differenza che Kobe si è trovato a LA e ha solo dobuto aspettare che lo raggiungessero altri, LeBron era nella città più brutta d’America e in una franchigia perdente e ha dovuto spostarsi…E per favore, quelli che dicono che Wade è troppo forte e non può essere paragonato a Gasol, non si dimentichino che Kobe ha 3 anelli perchè ha avuto la fortuna di giocare con il centro più dominante della storia NBA…E anzi, se devo dirla tutta, tra prendermi quel Shaq e Wade a malinquore devo prendere Shaq, perchè era molto più dominante di quello che attualmente non sia Wade!

    • moronbrothers scrive:

      e nella scelta di LeBron ha avuto gran peso, secondo me, quello che gli ha detto Garnett alla fine della serie playoff: in sostanza, attento che sprechi i migliori anni della tua carriera senza POTER vincere. Se non se ne intende KG… Se un avversario ti dice così ci rifletti, significa anche che in giro per la Lega c’era poca fiducia nella possibilità dei Cavs di costruire una squadra vincente

      • Zo Mourning scrive:

        D’accordissimo con quello che dite….LBJ ha imboccato la strada che nella sua testa rappresentava il percorso più veloce per arrivare a vincere.

        Che sia giusto o sbagliato non lo so, ma se a fine carriera dovesse aver collezionato qualche anello, voglio proprio vedere chi si ricorderà della Decision, del voltafaccia a Cleveland, di LeQuitter e minchiate varie

  208. gallo=bird (1-12-2008) BAOGB (24*-15-7-16-17) scrive:

    gatzu83

    lascia stare…

    so come vanno a finire certe cose,meglio evitare…

    posso solo aggiungere,che io sono un fan di kobe,ho sempre tifato lakers e un giorno mi sono ritrovato nella mia squadra un giocatore che in parte ricorda molto jordan,praticamente un sogno per un tifoso gialloviola che aveva sempre ammirato il 23 e lo aveva sempre invidiato ai bulls.
    in più è il mio giocatore preferito perchè lo considero il più italiano delle stelle nba,parla la nostra lingua,cresciuto da noi,dove ha iniziato a giocare a basket…

    detto questo,quando parlo di lui penso di essere equilibrato,ma magari mi sbaglio.
    semplicemente mi piacerebbe sentirmi dire dove sta l’esagerazione quando parlo del 24…

    penso che definire kobe forte come jordan sia esagerato.
    dire che kobe era più importante di shaq nei tre titoli vinti ai lakers è esagerato.
    dire che oggi kobe ha un supporting cast inferiore a quello di un lebron è esagerato.
    dire che kobe è più completo di un lebron è esagertao…

    tutte cose,che per quanto io possa tifare per lui,non le scriverò mai…

    io penso che a molti faccia comodo dire che sei di parte,perchè così possono evitare qualsiasi tipo di confronto…

    se si pensa che uno sia di parte sarebbe anche il caso di fargli capire dove manifesta questa sua presunta faziosità.
    ma se si evita di farlo,vuol dire che si ha paura di confrontarsi.
    qui di gente che usa le scorciatoie per evitare un confronto ce n’è parecchia…

    ma tanti tanti…

    • Giulio scrive:

      GALLO

      Ti dico, dal mio punto di vista sei l’unico tifoso Lakers imparziale con cui ho “parlato”…O comunque l’unico che mi viene in mente! Quindi complimenti! Con te è bello avere un confronto, con altri che semplicemente iniziano a sparare a zero è semplicemente meglio lasciar perdere…

  209. gatzu83 scrive:

    Giulio il tuo discorso sulla scelta di lebron decade se si considera che aveva almeno un’oppurtunità sicuramente migliore di vincere da leader indiscusso già da subito (chicago) e per me almeno due similari a quella heat(ny e clippers)quindi lui ha scelto wade e la considero una scelta non leggendaria o da fenomeno quale lui è e giustamente si crede

    Inutile tirar fuori i titoli di bryant con shaq perchè è palese che sono da secondo violino, ma kobe il primo l’ha vinto a 21 con shaq nel pieno della maturità, sembra quasi che sia colpa di bryant aver vinto, ma che senso ha, era il normale ordine delle cose perchè giustamente per sviluppo e per qualità quelle dovevano essere le gerarchie.

    Altra cosa da sfatare, perchè ogni tanto qualcuno esce dal seminario, verissimo che kobe è per molti aspetti una testa di cazzo epocale e che soprattutto negli anni dal 2002 al 2006 averlo come compagno doveva essere un impresa, però cavolo pure shaq non era comodo, se n’è andato perchè kobe chiedeva di diventare il leader della squadra e non gli voleva fare questa concessione e poi mi va a fare la spalla a wade dicendolo pure e in quegli anni non aveva lo status di kobe nella lega per motivi di età!!!!!!!!! e ma che cazzo, neanche lui era un santo………….

    • moronbrothers scrive:

      forse abbiamo tutti sottovalutato il fatto che i due sono amici e volessero giocare assieme, già da qualche anno. per il resto, nè kobe nè shaq sono delle verginelle!

      • Giulio scrive:

        GATZU

        Tu non consideri il fatto che se fosse andato a Chicago, e se adesso Chicago avesse un record di 25-5, ci sarebbe ancora qualcuno che pur di trovare qualche cavolata da sparare direbbe “non farà mai quello che ha fatto Jordan con i Bulls”, “non sarà mai il giocatore simbolo dei Bulls” ecc ecc

        Non dico che questo ha pesato nella scelta, perchè la scelta fu compiuta tempo fa e prevedeva di giocare tutti e 3 insieme, cosa che a Chicago era chiaramente impossibile o semi-impossibile! Dico però che qualsiasi scelta avesse fatto, sarebbe stato criticato:

        Cleveland: perdente interessato ai soldi
        NY: interessato ai soldi
        Nets: interessato ai soldi
        Clippers: interessato alle luci dei riflettori
        Chicago: non sarà mai MJ

        e via dicendo…

  210. showstopper scrive:

    gatzu e Gallo

    Perché diavolo vi sentite tirati in ballo?

    Tifoso

    Payton ne aveva 36 e 2 anni dopo, da comprimario, l’anello l’ha vinto.. quindi non era all’ultima spiaggia nel 2004… ha giocato fino al 2007…

    • Zo Mourning scrive:

      Il fatto che Lebron a Chicago avrebbe avuto più possibilità di vincere subito è opinabile, come è una tua opinione che avrebbe avuto a NY o LAC le stesse probabilità di vincere che ha ora a MIA…si tratta di opinioni…vedremo a fine stagione o, meglio, tra qualche anno

    • gatzu83 scrive:

      scusami, ma è una discussione in cui diciamo la nostra tutti da ore, ti aggiungi con un intervento, ho scritto dieci post e non mi devo tirare in ballo??????non capisco????????

  211. gallo=bird (1-12-2008) BAOGB (24*-15-7-16-17) scrive:

    poi altra cosa…

    io mi considero un tifoso dei lakers,altri si considera dei semplici simpatizzanti per altre squadre…

    io penso che qui dentro ci siano molti più fanatici che si considerano dei semplici simpatizzanti rispetto a molti che si considerano tifosi…

    io almeno non ho mai cercato di sminuire le vittorie di altre squadre come altri presunti “simpatizzanti” hanno fatto ad esempio per gli ultimi due titoli dei lakers…

    qui vedo parecchia incoerenza.
    si dice che è facile tifare per le più forti e poi leggi gente che dice di simpatizzare per gli spurs e di tifare(parole loro) per i bulls negli anni 90…

    pensa come se la girano a piacimento…

    • Zo Mourning scrive:

      Secondo me non c’è nulla di male a tifare per una squadra e non ti devi giustificare…magari ti capiterà ogni tanto di essere protettivo (non inobiettivo) e di dare dei giudizi un pò di parte, ma mi sembra (leggendoti da un bel pò), che tu non sia affatto inobiettivo quando parli di Basket.

  212. showstopper scrive:

    Gatzu
    “così, per vedere l’effetto che avrebbe fatto leggere i commenti di quella parte della tifoseria Lakers che parla di ‘LeBitch’ e dell’ingiustizia dell’avere i Big3 a Miami quando nella stessa squadra, a LA, vi erano Payton, Kobe, Malone e Shaq….”

    Dai tuoi commenti non mi pare faccessi parte di questa schiera….così come Gallo… se hai controbattuto in modo piccato a questo commento evidentemente mi sono sbagliato…

    • gatzu83 scrive:

      perchè infatti non capisco, è logico che da tifoso di una squdra se la mia si rinforza io devo essere contento e nessuno ha detto che non deve essere così, mentre dal tuo discorso sembra il contrario ma noi non abbiamo mai detto ai tifosi di miami vergogna perchè avete lebron

  213. tifosoknicks scrive:

    show

    e infatti era un comprimario,mica il payton di seattle,tra laltro jackson ne avrebbe fatto a meno di lui…
    vado a vedermi dan peterson.

  214. gatzu83 scrive:

    Zo Mourning

    Infatti è una mia opinione come voi avete le vostre, però le prove non le avremo mai perchè lebron a ny,chicago e clippers non c’è andato e quindi non sapremo mai cosa sarebbe stato

    io analizzo però le opzioni e vedo

    chicago miami ny clippers
    rose wade amare griffin
    noah bosh chandler gordon
    boozer felton kaman
    deng scambiabile gallinari da scambiare barone
    gibson contratto di curry scambiabile e altro

    Sono lebron e da tre parti faccio il leader a miami il coleader, voi che avreste fatto????
    Io vedo soluzioni migliori, però sono sempre opinioni!!!!!

    Giulio
    Io tifo lakers ma spero e cerco di essere obiettivo, poi non sono perfetto, però grosse sparate non credo di averne mai fatte e non parlo di lebron per rendere più grande kobe e i lakers, cerco solo di analizzare i fatti

    • Zo Mourning scrive:

      Ma infatti…forse anche per me con la trade giusta (Deng per una guardia) , LBJ avrebbe, forse, avuto più possibilità di vincere a Chicago…quello che dico è che LBJ non ha pensato minimamente al problema di essere “co-leader” di Wade…secondo me pensava alla strada più veloce per vincere e nella sua testa quella strada portava a Miami

      • moronbrothers scrive:

        un attimo: chicago non aveva boozer, ny non aveva nè stoudemire nè felton, griffin non era griffin. Le squadre erano ben diverse da quelle attuali. Poi personalmente, LBJ al Madison sarebbe stato impagabile…

  215. toure yaya scrive:

    ma dan peterson dopo 23 anni di astinenza, torna per quale motivo?mah…

  216. dr dre scrive:

    infatti anke la scelta dei lakers 2004 non mi era piaciuta per niente, poteva sembrare giusta anke se non e’ proprio la stessa cosa, pero’ quella si posso considerarla simile piu’ che altro perche’ li i lakers avevano gia’ due superstar nello stesso team. Ma secondo me SOLO in quel caso si puo’ parlare di simil-miami.

  217. tifosoknicks scrive:

    moronbrothers

    prima della decisione di lebron,i knicks presero stat per convincere lbj a venire a ny,peccato che non è venuto,già il prox anno potevamo essere una contender,e già quest anno potevamo essere tra le prime 3-4 ad est.
    tutto questo con lebron leader indiscusso della squadra perchè stoudemire avrebbe rappresentato un pò quello che gasol rappresenta per kobe,ovvero il 2°violino perfetto.

  218. The Mailman "Ziggy" scrive:

    Tifoso

    Ma scusa, NY con LBJ sarebbe stata peggio di Cleveland? Io non credo proprio, anzi…

  219. Boom Baby scrive:

    Alla gara delle schiacciate non mi sarebbe dispiaciuto nemmeno Will Bynum

  220. bodiroga scrive:

    48 Punti per l’Armani nel solo primo tempo. La difesa invece va registrata, però l’atteggiamento è quello giusto.

  221. tifosoknicks scrive:

    hai ragione,però bisogna dire che i cavs avevano una chimica precisa e una tra le migliori difese della lega.
    non creo che quest anno con lebron saremmo stati una contender,ma il prossimo anno con qualche mossa credo proprio di sì

  222. gatzu83 scrive:

    Vabbè giulio, però se la metti così non discutiamo neanche, io fin da prima della decision pensavo che la meta giusta fosse chicago per vincere e l’avevo scritto, ti assicuro che in qualsiasi altro posto fosse andato non avrei detto nulla perchè era assolutamente condivisibile, anzi forse l’avrei criticato se fosse rimasto a cleveland perchè non aveva un senso logico rimanerci.

    Comunque se non sbaglio sia ny che i clippers avevano già il nucleo che avevo scritto prima e credo pure i bulls ma ho qualche dubbio su boozer, poi se lui l’ha vista così amen, io però credo che la maggioranza la vedesse come me , ma non conta!

  223. gatzu83 scrive:

    bhe però felton-chandler-lebron-stat, se trovi un lungo difensivo migliore di turiaf dando gallinari+ curry in scadenza( vedi non so chi perchè non me ne vengono in mente!!!!!!) secondo me sei dietro ai soli lakers e celtics, quindi nella stessa posizione di partenza degli heat!!!!!

  224. moronbrothers scrive:

    non ci giurerei, ma se prendi stat e lbj, felton non hai cap per prenderlo. Comunque io sono abbastanza d’accordo con te, la scelta Heat era forse la meno interessante… solo, non sono così duro nel giudicarla.

  225. gatzu83 scrive:

    bhe ma considera che sono opinioni, realmente non sappiamo neanche cosa ha pensato lui, quindi possiamo ragionare solo per supposizioni e nostre sensazioni!!!!
    su felton non lo so sinceramente!!

  226. alert70 scrive:

    tifoso

    Non mi permetterò più di contraddire i tuoi pronostici!!!! Pazzesco li centri tutti!!!!!

    Per stasera dai i Rapt vincenti? E tra BOS e SAS?

    Vediamo stasera come reagiranno i big three messi in panca punitiva da Popovich a tre minuti dal termine. Scommetto che saranno in tiro. Poi se vinceranno non lo so.

  227. bodiroga scrive:

    E vince il coach!!! 98-84. Grande gioco, tanta circolazione di palla, poche iniziative isolate, correre correre correre.

  228. moronbrothers scrive:

    Scusate, ma quand è il ritorno MIA-LAL? mi sembrava oggi ma vedo che non c’è.

  229. dr dre scrive:

    Contento per dan peterson

  230. Alessio scrive:

    Rose è dato alla posizione n° 1 nel sito nba come mvp quindi proprio schifo schifo non fa…

    …d’altronde è giusto che uno i gradi se li guadagni con gli anni…

    …in fondo Jordan fino ai 27-28 anni veniva considerato un gradino sotto Magic e Bird quindi anche Rose può pazientare!!

    Una sorpresa e mezzo nella notte: Spurs che schiantano a new york e (la mezza sorpresa) lakers che vincono in agilità nella ripresa, dopo due quarti che potevano essere quasi la fotocopia della partita precedente…

    …è ovvio che i Pistons non sono un banco di prova serio (secondo me il talento ci sarebbe anche ma sono di una discontinuità allucinante) però la squadra ha dato la risposta che ci si doveva attendere dai campioni in carica…

    quanto alla tritissima questione lebron… …tantissimi grandissimi giocatori hanno provato a cambiare squadra per vincere: Chamberlain, Drexler, Barkley, Jabbar, Allen, Garnett, Shaq, etc…
    c’è chi l’ha fatto prima, chi dopo… …assurdo però il paragone con gente come Bird o Magic che giocavano nelle due squadre più prestigiose dell’nba e con uno squadrone intorno o con Jordan che, comunque, aveva una squadra giovane e promettente intorno (non la banda di vecchie stelle che si ritrovava Lebron)…

    …quanto poi alla concetranzione più o meno “forzata” di talento: questo esisteva anche negli anni ’80 quando, per esempio, il proprietario dei Cavs (che fu per questo cacciato da Stern) aveva l’abitudine di far arrivare ultima la propria squadra e poi rivendere le proprie scelte alle altre squadre: in questo modo è arrivato worthy ai lakers, spostando l’equilibrio della lega per tutti gli anni ’80…

  231. fabio r scrive:

    @ iyw

    oh, che ti posso dire? Tu la pensi così ed io colì.
    Ritieniti pure più “fortunato” (rispetto a cosa non lo capisco) ma fai pure.

    “capirei il tuo tifo se il tuo babbo giocasse nei lakers” eheheh!!
    Ma che c’entra scusa?. Uno guarda uno sport ,e se il proprio cuore batte un po’ più forte per un giocatore o squadra piuttosto che un’altra, che ci vuoi fare.

    Ripeto, sapientone, per la 1000 volta che io in NFL (sport che mi piace + dell’NBA) simpatizzo bengals…bella squadra se vuoi vincere. Eh si… Ma così è.

    Tu, che fai tanto il distaccato, sono sicuro che “rosichi” (si dice così??) quando vedi vincere i lakers. Bè, io quando perdono.

    Io dico solo che Kobe da Wade non ci sarebbe MAI MAI MAI MAI MAI MAI MAI MAI MAI MAI MAI MAI MAI MAI MAI MAI andato. Nemmeno morto, figuriamoci quando hai la forza di un 25enne come lebron oggi, con cui desideri spaccare il mondo con le tue sole mani.

    Pure Jordan c’è passato nei 7 anni di batoste ed avrebbe continuato ancora a prendere, solo che alla fine è riuscito a sfondare. Anche LbJ doveva continuare, magari lontano da cleveland, magari a NY a Chicago, ma mai doveva infilarsi nelle mutande di un’altra prima stella assoluta.

    L’ha fatto. Buon per lui. E’ un cacasotto? SI.

    L’unica cosa positiva di tutto ciò e che se anche dovesse vincere un anello potrò dire: eh certo, con wade…

    ps: buona la prima del coach, visibilmente emozionato a fine partita e con le gambe tremanti. E bravo Dan!

    • moronbrothers scrive:

      non per entrare in polemica, ma la definizione di cacasotto è un po’esagerata. Mi spiego: LBJ ha fatto la decisione opposta a quella di Bryant: sacrificare la gloria personale per qualche titolo in più. Dal 2004 al 2008, Bryant ha forse lasciato per strada qualche titolo pur di non spartirlo con Shaq(e viceversa). Ha scommesso, ha vinto, ma forse adesso avrebbe comunque titoli di MVP e qualche titolo NBA in più. Opinioni, per me è più sbagliata questa scelta. Giudicheremo alla fine della carriera di LBJ.

      • moronbrothers scrive:

        scusa, concludo. Nel 2004 quasi tutti abbiamo pensato che far smantellare i Lakers per delle beghe fosse una follia (lo pensava anche PJax). 6 anni dopo possiamo dire che è andata bene ai Lacustri. Diamo qualche anno anche agli Heat

      • Albert scrive:

        Quei due son durati anche troppo insieme, ego smisurato sia per Kobe che per Shaq, non scordiamoci che anche Shaq fece out out o me o Bryant, quindi non reputo sbagliata la scelta di Kobe che forse s’era stancato di sentirsi dire che vinceva solo con e/o grazie a Shaq.Shaq che tra l’altro poi è calato parecchio dopo il titolo a Miami, a distanza di pochi anni direi che il 24 ha avuto ragione, alla faccia del rap di Shaq…

      • Penny Hardaway scrive:

        Be’ oddio: non c’era Shaq..ma aveva fior for di giocatori affianco.

        Era comunque abbastanza semplice vincere anche cosi’..

  232. moronbrothers scrive:

    Proprio questo intendo: ad distanza di pochi anni, tempo che LBJ non ha ancora avuto. Se tra 6 anni ha vinto 6 titoli con 6 MVP (la vedo molto dura) o non ha vinto niente ne riparliamo. Nel pollaio erano in due, ma l’impressione generale ( e anche qui PJax era incazzato più con Kobe) fu che Kobe forzò un po’ la situazione. Poi con un personaggio più malleabile di Shaq, sarebbe finita in modo diverso.

  233. gatzu83 scrive:

    io penso che non abbia avuto ragione nessuno dei due, probabilmente con più testa e assecondando un passaggio di consegne fisiologico avrebbero vinto di più tutti e due, magari no, la prova del nove non c’è, però ritengo che siano stati stupidi, l’esempio di jabbar e magic penso possa essere calzante, il passaggio di consegne è stato progressivo, bastava essere più intelligenti e tolleranti da tutte e due le parti!!!!!!

    • moronbrothers scrive:

      beh, Kobe e Shaq potevano essere più furbi. Il confronto però era tra Kobe (desiderio di gloria personale) e LBJ (necessità di vincere!). Io LBJ lo capisco, anche se come detto sopra, avrei preferito vederlo a ny. Se volete, Kobe e Lebron hanno avuto due carriere opposte: kobe ha vinto subito, e permettetemi, da protagonista. Dopo ha voluto/dovuto dimostrare di essere il più forte.
      LBJ a livello di premi personali ha poco da vincere (a parte ovviamente l’MVP delle finali) adesso deve vincere.

      P.S. é vero che Jordan aspettò di vincere a chicago, ma aspettò 7 anni, esattamente come LBJ, perchè arrivò in NBA più vecchio

    • Albert scrive:

      Si ma la testa di Kobe e Shaq era diversa da quella di Kareem e Magic, ribadisco, con l’ego che avevano per me sono durati anche troppo e solo un genio come Phil poteva farli coesistere, poi dopo il disastro delle finali coi Pistons dove furono asfaltati era diventata ingestibile la situazione, Kobe voleva diventare la primissima opzione offensiva cosa che a Shaq non andava tanto a genio, me le ricordo certe partite in cui se non gli davi la palla in post per due possessi di fila se ne sbatteva allegramente in difesa, idem Kobe che passava tra partite in cui si prendeva 35 tiri mandando a puttane la triangolo ad altre in cui faceva praticamente sciopero.Per me hanno fatto bene a separarsi, certo viene da pensare che sarebbe bastato lo Shaq di Miami per far vincere il titolo nel 2006 ai Lakers, mettici Shaq al posto di quella capra di Brown e magari il titolo lo vincono a mani basse e quel Kobe è stato il miglior Kobe di sempre.

  234. moronbrothers scrive:

    quando shaq disse” se non dai l’osso al cagnone, il cagnone non fa la guardia”. Un idolo.
    Per questo capisco LBJ: mette da parte l’ego per avere più probabilità di vittoria.

  235. bodiroga scrive:

    Kobe e Shaq non potevano più stare nella stessa squadra, Shaq non accettava la leadership tecnica di Kobe e Kobe non accettava di stare all’ombra di Shaq.
    Ormai si era scatenata una rivalità interna pazzesca, erano avversari nella stessa squadra, hanno fatto bene a separarsi perchè Shaq ha vinto un altro titolo a Miami, mentre Kobe ha vinto tutto coi Lakers da leader.
    Per quanto riguarda il litigio, sono fesserie inventate dai giornalisti che hanno amplificato la storia.

  236. Alessio scrive:

    Comunque vedo che tutti già si dimenticano di quando, prima della trade Gasol, Bryant voleva andare a tutti i costi via per vincere ancora e che se Chicago avesse aggiunto un Deng in più a quest’ora era a prestare i suoi servigi nell’Illinois…

    …oppure si dimenticano che lui quando ancora era un 18enne signor nessuno pretese di finire per forza in una squadra dall’alto lignaggio tipo i lakers e costrinse gli hornets a darlo via, dopo che aveva mandato chiari segnali alle squadre “minori” di non azzardarsi nemmeno a sceglierlo…

    …avrei proprio voluto vederlo, sì, il sig. bistecca stare 7 anni nell’ohio…

    • Alessio scrive:

      giusto per chiarire: per me bryant non ha fatto bene al draft (come non fa bene Rubio con Minnesota che sta provando lo stesso giochino) visto che così si scardina la base dello sport professionistico statunitense però, poi, esattamente come lebron, fa bene a fare le scelte che ritiene più opportune per la sua carriera…

  237. moronbrothers scrive:

    quoto, il draft va rispettato, ma alla prima free agency saluti e grazie.

  238. inyourweis scrive:

    Caro fabio r

    Io nn rosico affatto se vincono i Lakers, rosico quando vedo scritte delle cazzate. Come quelle che hai scritto tu oggi, e mi pare di nn essere stato il solo a fartelo notare. Con tutti i cazzi a cui ho da pensare, pensa se me ne fotte qualcosa di certe minchiate

    Ed ora scusa ma mi vedo i Blues Brothers, 1000 volte meglio delle cagate che ho letto oggi

  239. gallo=bird (1-12-2008) BAOGB (24*-15-7-16-17) scrive:

    scusate se ho un pò alzato i toni…

    i miei commenti erano rivolti all’amico in your weis…

    dico solo una cosa,a prescindere che io e iyw ci scontriamo sempre,io lo rispetto sempre uno così…

    commenti simpatici e competenti,non ci fosse lui in questo blog mi divertirei molto meno…

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...