NBA – Vittorie per Spurs, Bulls e Sixers

Pubblicato: dicembre 27, 2010 da Kevin Di Felice in NBA, News

Ancora vincenti nella notte gli Spurs, che non perdono un colpo...

Dopo la debacle fisiologica di Orlando, riprende la corsa dei San Antonio Spurs con la vittoria sui Wizards.

Bene anche i Clippers del rookie-meraviglia Blake Griffin mentre sono sorprendenti i ko interni di Pacers e Nuggets.

Vediamo com’è andata.

SUNS 103, CLIPPERS 108
Buon momento per i Los Angeles Clippers che nel matineè dello Staples Center battono i nuovi Suns e conquistano la quarta vittoria nelle ultime 5 giocate. La squadra di Del Negro parte forte con un primo quarto da 33 punti ma deve subire l’inesorabile rimonta di Nash e compagni che dal -18 arrivano all’85 pari con la tripla di Pietrus. La risposta dei Clippers non si fa attendere. Immediato 8-0 di parziale con la tripla di Davis che sancisce la vittoria di L.A. Griffin gioca un’altra superba gara da 28 punti e 12 rimbalzi mentre per i Suns non basta un Nash da 21 punti e 15 assist, molti dei quali per i 25 punti di Pietrus (5/8 da 3).

WOLVES 98, CAVALIERS 97
Micheal Beasley segna il canestro decisivo a 6” dalla fine che consegna ai Wolves la 2a affermazione in trasferta su 19 partite giocate lontano da Minneapolis. Prima della perla dell’ex Heat, era stato Jamison a trovare il vantaggio con la penetrazione del 97-96, lo stesso Jamison che non riesce a replicare sulla sirena. Cleveland perde per la 9a volta alla Quicken Loans Arena nonostante una buona gara di Parker (21 pts) e la doppia doppia di Williams (17 pts, 11 asts). Per gli ospiti, trentello sfiorato per Beasley (28 pts) con Ridnour che fa 5/5 da 3 e Love che timbra il cartellino con i soliti 18 rimbalzi (uniti ai 16 punti).

BULLS 95, PISTONS 92 ot
Serve un overtime ai Chicago Bulls per avere la meglio sui Pistons e compiere il blitz al Palace of Auburn Hills. Chicago vola sul +4 a 50” dalla fine ma prima Prince e poi il tap-in sulla sirena di Villanueva forzano il match verso i 5 minuti supplementari dove risultano decisivi i canestri di Boozer e Brewer, i tiri liberi di Korver e l’errore dello stesso Villanueva che non riesce a trovare il pareggio con la tripla a 2” dalla fine. 8° successo esterno per i Bulls che festeggiano i 31 punti di Boozer e la quasi tripla doppia di Derrick Rose (23 pts, 12 rebs, 8 asts). Per i Pistons c’è un pesante deficit a rimbalzo (-16) ed i 15 punti a testa per McGrady e Hamilton, entrambi uscendo dalla panchina.

GRIZZLIES 104, PACERS 90
Affermazione abbastanza netta ed inattesa dei Memphis Grizzlies che sbancano Indianapolis per la 5a vittoria “on the road” che li proietta a sole 2 partite dall’ottavo posto della Western Conference. Il parziale decisivo dei Grizzlies viene prodotto alla fine del 3° quarto quando Mayo e soci piazzano un 18-4 letale per i Pacers. Rudy Gay mette a referto una super gara da 30 punti con 11/20 dal campo e 3/3 dall’arco, oltre agli 8 rimbalzi, 5 assist e 5 recuperi. Indiana non supera il 36% dal campo e versa tutte le sue speranze su Granger che deposita 29 punti ma che non riceve abbastanza aiuto dal resto della squadra con la coppia Dunleavy-Hibbert che sbaglia 20 dei 29 tiri tentati.

HAWKS 86, HORNETS 93
Seconda vittoria consecutiva per i New Orleans Hornets che fanno valere la legge del proprio parquet dove hanno conquistato 13 successi su 16. A comandare le operazioni c’è sempre il solito sospetto, Chris Paul che piazza una gara da 22 punti ed 8 assist e che ispira la rimonta dei suoi dal -9 di fine primo tempo, attraverso un parziale di 18-4 che rimette in partita il silente pubblico di New Orleans. C’è anche la quarta doppia doppia consecutiva di Okafor (14 pts, 15 rebs) mentre Marco Belinelli vive una serata da incubo (20 minuti, 0 punti con 0/6 al tiro). Per Atlanta, 39% al tiro ed un Joe Johnson da 23 punti con 8/16 dal campo.

WIZARDS 80, SPURS 94
Dopo aver giocato diverse partite ai 110 e trascurando un po’ le trame difensive, i San Antonio Spurs giocano una partita vintage e vincono la 26a partita stagione confermando il miglior record (26-4) di tutta la lega. San Antonio tiene i Wizards ad 80 punti e con il 37% dal campo ed in attacco s’affida alla coppia Parker-Ginobili con il francese che smista 14 assist (oltre ai 20 punti a referto) mentre l’argentino piazza 21 punti in 29’ con 5/7 da 3. Buonissimo anche il ritorno di George Hill che fa percorso netto dal campo con 3/3 per 11 punti in 15’. Washington cattura 14 rimbalzi offensivi con Lewis che infila 4 delle 5 triple targate Wizards. L’ex Magic chiude la gara con 21 punti e 12 rimbalzi mentre Wall torna sul parquet dopo l’ennesimo infortunio e sigla una performance da 4 punti, 4 assist e 4 TO in 19’.

SIXERS 95, NUGGETS 89
Sorprendente sconfitta dei Denver Nuggets che al Pepsi Center si fanno rimontare e perdono per la terza volta consecutiva (3, sono anche le sconfitte casalinghe della stagione). I tiri liberi di Billups a 8’ dalla sirena finale regalano il +12 ai Nuggets che si fermano in attacco consegnando difatti il match ai Sixers che si ritrovano sul +5 a 2’ dal termine con i canestri di Young ed Holiday. Nene prova a scuotere i suoi con la schiacciata del –3 ma la tripla di Meeks chiude i giochi per il blitz di Phila. Denver (ancora senza Melo) tira 8/27 da 3 e riceve 24 punti da Billups con JR Smith che cattura 11 rimbalzi ma chiude 1/9 da 3. Per i Sixers, 17 rimbalzi offensivi e 42 punti dalla coppia Young-Holiday.

commenti
  1. inyourweis scrive:

    Dato che nn commenta nessuno scrivo due minchiate io…Forza Romaaaaaaaa

  2. iggy scrive:

    bella vittoria dei sixers.. la corsa per una piazza dei playoff ad est continua, aspettando che esploda turner.. è una vittoria del gruppo, dove non ci sono prime donne, giocatori indispensabili, come granger per i pacers ad esempio..
    phoenix con questa squadra la vedo dura che vado ai playoff visto l’alto livello dell’ovest, clippers in ripresa..
    spurs che non si fermano più anche se l’avversario era modesto.. hornets che vincono in georgia..
    pistons cadono in casa coi bulls, boozer sempre meglio, ma sta tornando anche t-mac.. i detroit per me se trovano il gruppo possono ambire per la postseason

    • nbaitalia.net scrive:

      bei sixers ma vittoria che va ridimensionata per l’assenza di melo. Su turner sono scettico, non credo esploderà, anzi lo vedo come settimo uomo in qualche buona squadra, o stello di qua dall’oceano

      • iggy scrive:

        ma addirittura settimo uomo in qualche buona squadra?? io lo vedo come titolare in una buona squadra.. che poi non sia il giocatore alla roy che tutti si aspettavano è tutto da vedere..

  3. big "O" scrive:

    La sensazione è che anche ad est quest’anno servirà un record positivo per accedere alla post-season.. e mi verrebbe da dire finalmente!
    Phila che piano piano risale, e Brand mooolto lentamente comincia in minima parte a dare un senso al contrattone firmato. A bene vedere i Sixers con lui provarono la stessa mossa che quest’estate hanno provato i Bulls con Boozer, solo che ai primi è andata male mentre a Chicago sta andando di lusso.
    Bulls che sono davvero ad una guardia tiratrice dall’essere una definitiva contender. Hamilton sarebbe perfetto, anche perchè seppur un po’ in là con gli anni io lo vedo un giocatore alla Ray Allen o alla Reggie Miller, fisico leggero e asciutto, gioco sui blocchi, corsa da maratoneti e carriera lunga ben oltre i 35 anni. Io la trade Deng-Rip la farei domani mattina

  4. Keiser Soze scrive:

    big “O”

    Rumors insinstenti danno J.R.Smith verso i Bulls……………………….

  5. showstopper scrive:

    Boozer sarà anche un fattore in attacco, ma difensivamente Bosh e Stat sembrano Garnett e Duncan a confronto…. inguardabile è dire poco… e nella squadra in cui il coach è Thibodeau non credo sia ammissibile….in qualche possesso, anche per sbaglio, dovrebbe provare ad applicarsi… ok che hai Noah o Kurt Thomas in parte, ma in single coverage sono 2 garantiti per l’avversario diretto… in qualsiasi momento della partita… e sorvolo sugli aiuti perché altrimenti sarebbe un massacro….

    I Clips l’hanno vinta, compromessa e rivinta… Griffini bene fino a quando, con 2 falli stupidi, è uscito per falli… benissimo anche Aminu, Gordon e DeAndre Jordan….. finalmente anche sprazzi del Barone che fu… l’ottavo posto è lontano, lontanissimo, ma questi Clips possono comunque dare fastidio a tanti….

    Finalmente un po’ di spazio a Turner che, nonostante una produzione offensiva modesta, mostra qualcosina di ciò che potrebbe essere… difensivamente questo è pauroso…

    Intanto Detroit è pronta a liberarsi di Hamilton e Prince… contender o aspiranti tali cercasi…

  6. big "O" scrive:

    Keiser Soze
    Ecco JR Smith non lo prenderei mai e poi mai, con lui il titolo non lo vinci di certo.

  7. alex1975 scrive:

    Ma una trade Deng (che però a me piace molto) + qualcos’altro in cambio di Rip e prince sarebbe fattibile a livello salariale??????? non sono ferrato sui contratti in corso???
    Perche per CHI sarebbero due aggiunte “abbastanza” gradite direi!!!!!

  8. The Mailman "Ziggy" scrive:

    Alex

    Dengo 11,3 mentre Hamilton e Prince 23.8 totali

    http://www.hoopsworld.com/NBASalaries.asp

  9. The Mailman "Ziggy" scrive:

    Dengo??? ma come mi è uscito…

  10. big "O" scrive:

    Io darei Deng per Hamilton e metterei brewer o Korver in quintetto come ali piccole, che poi è il loro ruolo naturale: Korver troppo lento per marcare le guardie e Brewer con troppo poco tiro per fare la SG, mentre fisicamente ci siamo (entrambi dei 6-7). Secondo me la chimica di Chicago migliorerebbe molto, dato che Rip è anche un ottimo passatore, e sia Korver che Brewer renderebbero molto di più giocando sugli spazi creati da Rose-Rip e Boozer. Anche Chicago ne guadagnerebbe, ringiovanendosi, risolvendo il dualismo con Gordon e riempiendo il buco che hanno in ala piccola. Ma è uno scambio sin troppo perfetto, quindi non si farà mai

    • Fla scrive:

      Ehm, che dobbiamo fare a Det? Ricostruire i bulls d’antan? Con Gordon e Deng? Deng ha un contrattone di un anno più lungo di quello di Rip eppoi in ala piccola abbiamo ancora Prince.
      Casomai li si appioppa entrambi in una volta sfruttando l’appetibilità del contratto in scadenza di Tayshaun

  11. brazzz56 scrive:

    buona w dei sixers..in turner ho fiducia civuol pazienza.la squadra è abbastanza futuribile,pur restando il problemone brand che chiama la belle zza di 18 annui..e ne ha ancora 2 accidenti alui..l’otavo postoè fattibilissimo,ma poui? cappottino e tutti a casa…per diventare una contender ci vogliono altre mosse..bene gli speroni,che peraltro han avuto un calendario facilissimo finora,oltre ad aver giocato sempre in casa o quasi..come come i mavs,peraltro..rip e prince mi pare abbian un pò dsto,non so se,specie rip,li prenderei..e su booz sono d’accordo..nei po il suo approcio e la sua mancanza di cm li paghi sempre…mentre i clip,se non fossero i clip..

  12. inyourweis scrive:

    Mailman

    Chi cazz è Dengo? Vabbè che è africano, però…

  13. Sonnie scrive:

    Belinelli il prossimo anno torna in Italia.
    Dai al massimo è un 7/8 uomo, non di più.
    Ha il talento per essere un titolare solo in Europa.
    Non merita il posto da titolare.
    Poi con le nuove regole cba mi sà che a giugno otterrà un contratto migliore nel vecchio mondo.
    Non si pagheranno molto quelli forti, figurati lui.

  14. gallo=bird scrive:

    onestamente sono molto deluso dai cavs.
    pensavo che potessero lottare per un posto ai playoff,invece dopo un buon inizio sono letteralmente crollati.
    adesso sono loro i più scarsi della lega,vedremo se riusciranno a svoltare.
    certamente se dovessero continuare così lebron james e il suo status uscirebbero ancora più ingigantiti,giustamente direi…

    quest’anno ai cavs manca anche un certo shaq,oltre a west e ilgauskas,però ricordiamoci che lebron anche senza shaq riuscì a far vincere 66 gare di stagione regolare ai suoi cavs.
    mike brown con tutti i limiti che aveva come coach,riuscì a creare un sistema difensivo di livello notevole,difatti i cavs difensivamente parlando sono stati una delle migliori squadre degli ultimi anni.
    oggi difensivamente concedono quasi 103 punti a partita,quindi non riescono a compensare neanche con la difesa l’assenza di lebron che gioco forza in attacco non puoi non sentire.
    ma a giudicare dal livello difensivo che hanno oggi gli heat,si può benissimo dire che lebron è uno che sposta in difesa quasi quanto può spostare in attacco.
    ripeto quello che ho detto ieri,sull’uomo lebron mi sembra un difensore normale ma in un concetto di difesa di squadra probabilmente già oggi si può considerare il miglior esterno della lega…

    in sostanza i cavs senza lebron passano dall’essere una squadra da 60 vittorie all’essere una squadra che probabilmente non supererà neanche il muro delle 30 vittorie.
    differenza notevole,probabilmente sarebbe stato così anche per i sixers di iverson o i nets di kidd,l’eastern conference fa miracoli anche se bisogna dire che i cavs come percentuale negli ultimi anni erano messi meglio nelle sfide contro quelli dell’altra conference…

  15. morandi lucio scrive:

    per chi critica Boozer per la difesa assente…avete ovviamente ragione e in tanti la penseranno come voi vedi i tanti traslochi ( Cavs Utah e adesso Bulls) anche degli addetti ai lavori…pero’ in attacco e a rimbalzo e’ impressionante e se giochi con vicino Noah o Thomas devi poi andare anche nell’altra meta’ campo…con Noah-Okafor non vai da nessuna parte…poi sono daccordo che Dunca e’ il massimo

  16. iggy scrive:

    gallo
    i peggiori sono i cavaliers e i kings a pari merito..

    sui sixers son d’accordo con brazz anche se cominciare a respirare l’aria dei playoff non sarebbe male.. ora c’è da aspettare che il contratto di brand finisca e firmare un giocatore che ti faccia fare il salto di qualità.. al momento non vedo altra alternativa.. comunque brand male non sta facendo, anzi credo sia il più continuo di questi sixers ad inizio stagione..

    ai bulls ci vorrebbe sì un rip hamilton, farebbero il salto di qualità assolutamente.. jr smith creerebbe solo casino, va bene ma come panchinaro di lusso non lo vedo come titolare, troppo discontinuo..

    spurs d’accordo calendario facile ma perderne 4 su 30 è un ottimo segnale..

    intanto garnett ha definito “prevedibile” dwight howard, mi sento di condividerlo abbastanza..

  17. showstopper scrive:

    Sia Rip che Tayshaun sono giocatori che fanno gola a tutte quelle squadra che sono a un giocatore di quintetto dall’essere contender in tutto e per tutto…

    Hamilton è dei 2 l’investimento più rischioso, nel senso che ha 32 anni e un contratto che scade a Giugno 2013 di 12.650.000 $ annui… quindi un bell’investimento… Prince è in scadenza ed è 2 anni più giovane…. sono complementari e giocano insieme da una vita… allora ecco l’idea: il back-court campione NBA 2004 a Salt Lake City per Kirilenko (quasi 18 mln in scadenza), CJ Miles (buonissimo prospetto) + qualcos’altro per far tornare la trade dal punto di vista economico…. DWill-Hamilton/Bell-Prince-Millsap-Jefferson…. non proprio malissimo eh…

  18. michele scrive:

    brazz però gli spurs hanno vinto a oklahoma city e utah, non proprio due campi facilissimi. dallas ha avuto il calendario più difficile di tutte: a parte i lakers hanno incontrato e battuto tutte le contender (miami 2 volte).

  19. showstopper scrive:

    Il calendario più facile è indiscutibilmente quello dei Lakers ad oggi….

  20. alert70 scrive:

    sonnie

    Hai dipinto un quadro fosco per Belinelli. Non merita un posto da titolare. Vero salvo che a NO Thornton e Green non mi sembrano delle stelle. Il secondo quest’anno si è prende 4 mln mentre il primo ha più talento ma non sa difendere. A Chicago per esempio, hanno dei soggetti nel ruolo di guardia ridicoli, come Brewer, Bogans e Korver che in tre non valgono Jamal Crawford con una mano legata. Guarda caso sono alla ricerca di una guardia.

    Sono certo che rimarrà nella NBA firmando un buon contrato come sono certo che farà il backup. Non dimenticare che per Marco questa è stata la sua prima vera stagione NBA dove ha potuto giocare con continuità. Lascia perdere la gara di ieri, obiettivamente brutta ma guarda cosa ha fatto precedentemente. Non è stato insolito vederlo realizzare tiri importanti negli ultimi minuti, come non è stato insolito vedere Paul assisterlo. Insomma non è una stella ma vale il giusto per stare in questa lega.

    brazzz

    La debolezza nei tuoi giudizi nei confronti dei Sixers è commovente. Però da tifoso Turner non posso rimanere stupito dalle sue prestazioni sottotono. Francamente sembra un pesce fuor d’acqua. Fiducia si ma sembra uno che con la NBA non ci azzecca nulla. Spero di sbagliarmi perchè all’università aveva fatto vedere delle belle cose. Vittoria contro i Nuggets che fa classifica anche se contro una squadra priva di Melo e di Harrington.

    Spurs che vincono senza tanto sforzo in vista del match di domani contro i LAL. Boozer 31 punti che fa incaxxare l’allenatore per le sue indubbie incapacità nel difendere. Fortuna loro che hanno Noah che nei piani del coaching staff dovrebbe “proteggere” Carlitos. Certo che 15 mln a stagione sono tanti.

    Clippers che vincono con il solito Griffin da doppia doppia mentre i derelitti Cavs ne perdono un’altra. LeBron gongola. Vittoria tonda di Memphis che stritola i Pacers con il duo Randolph/Gay sugli scudi. Hibbert sculacciato da Zach.

    LeBron

    Non sono un suo tifoso ma questo contava un tantino nei Cavs. Cavs che si dimostrano scarsi e che solo grazie al 23 hanno avuto anni di successi. E’ innegabile la scelta del prescelto di andarsene. Col salary incasinato era impossibile allestire una squadra da titolo. Insomma si potrà discutere la scelta di Miami ma capisco anche la sue perplessità nel rimanere in una franchigia senza margini di miglioramento. Chi glielo faceva fare.

  21. michele scrive:

    vabbè showstopper, quello ormai è pacifico, poi non è che conti così tanto ma se tocca leggere che sono stati gli spurs o soprattutto i mavs ad aver avuto calendari facili…. ripeto, è stato un bel regalo di natale fare due mesi senza bynum e con la squadra al 40% senza incontri seri programmati, con altri calendari adesso sarebbero già a 13-14 L. Invece adesso entreranno in condizione quindi rimetteranno lentamente le cose a posto.

  22. toure yaya scrive:

    i limiti difensivi possono essere nascosti da un buon sistema difensivo e penso che TT lo sa meglio di chiunque,cmq in attacco compensa e non poco le sue lacune difensive.

  23. toure yaya scrive:

    beh i cavs avevano costruito tutta la squadra attorno a james e adesso che non c’e piu, devono per forza sperare nel draft sperando di pescare un giovane su cui puntare per i prossimi anni visto che non hanno un mercato in grado di attrare i free agent piu in vista.

  24. Fly to the moon scrive:

    T-Mac is back???

  25. Sonnie scrive:

    Il fatto è che di Beli ce ne sono a valanghe in nba.
    Per questo, guardando cosa ha fatto in 4 anni, credo che al max sarà un cambio, ma di certo non in una contender.

  26. The Mailman "Ziggy" scrive:

    In your weis

    Ahahahahaha… Vabbè, sono un razzista, mi hai beccato…

  27. toure yaya scrive:

    intanto i clippers hanno vinto 4 delle ultime 5 partite disputate,serve a poco visto che po sono lontani pero griffin oltre al possibile ROY stagionale e riuscito a dare una visibilita e una credibilita che forse la squadra meno nobile di LA non aveva mai avuto in passato.
    i clippers possono puntare ad un progetto tipo thunder per il futuro.

  28. Kevin Di Felice scrive:

    i Cavs alla 30a partita hanno superato il numero di sconfitte dell’intera scorsa stagione…

  29. blocksteal scrive:

    per gli spurs una dei momenti chiave della season lakers, mavs, thunder, e back to back ny e poi Boston che ne pensate?

  30. TracyMcGrady scrive:

    Gallo

    Anche io a inizio stagione ho pronasticato dei Cavs intorno al 50% di vittorie e intorno alla settima-ottava posizione finale ad Est.
    Tutto sbagliato, lo ammetto.

    A questo punto James esce diversamente dalla faccenda “The Decision”.
    Restano discutibili i modi con cui ha comunicato la sua scelta, ma forse essendo radicato nell’ambiente Cavs un tantino più di noi aveva visto giusto sul futuro della franchigia.
    Al di là del discorso tecnico, dei punti portati in dote oltre ad assist, rimbalzi e difesa, io credo che Lebron facesse a tutti i compagni, non solo a uno, l’effetto che Bryant fa ad Odom per ammissione stessa del numero 7 gialloviola, qualcuno di voi ha postato questo discorso ieri: sapendo di avere il 23 dalla loro, tutti gli altri giocavano più tranquilli, sicuri e determinati sapendo di poter vincere sempre in qualsiasi momento. Tranne ai playoff, evidentemente…
    Senza LeBron, i limiti del roster sono venuti ancora più a galla di quanto nn avessero fatto nelle ultime due primavere.
    Cmq nn ricordo una franchigia cosi distrutta dalla partenza di un solo uomo, per quanto fondamentale fosse…

  31. leletor scrive:

    ciao a tutti ragazzi sono anni che vi leggo e finalmente mi appresto a scrivere.
    complimenti a tutti x la passione che ci mettete.

    cle peggior squadra nba senza nessun giocatore futuribile a parte hickson (con questo ho detto tutto….)

    i poveri di la hanno cercato in tutti i modi di perderla cmq è stata una gara piacevole da vedere

  32. brazzz56 scrive:

    alert
    non è che ho tutta sta fiducia in turner.dico che èuna seconda scelta assoluta,BISOGNA provarci..e penso anche che a phila non sia facilissmo giocarci..poi son quasi sicuro che i po li facciano,ma la cosa conta abbastanza poco..se turner cien fuori,conanche holiday e young c’è tanta gioventù ediscreta qualità..scambian do brand e al limite iguo sipotrebbe riuscuire acostruire una squadra da diciamo secondo turn..cazz è dal 2003 che questi non vincon una serie di po-…

  33. kahuna scrive:

    sonnie
    dimmi quante delle guardie nba hanno l’intelligenza cestistica, la conoscenza del gioco e le capacità di passaggio di belinelli…
    molti hanno le sue doti di tiratore, molti hanno doti da atleta molto maggiori, ma dire che non sta bene nella lega è falso…
    un giocatore va valutato nel totale…se si considera marco solo un tiratore è ovvio credere ce ne siano a bizzeffe…ma non è solo quello

  34. clutch17 scrive:

    ciao a tutti… mi inserisco nel discorso beli….vedendo lepartitedi NOmi sono accorto che marco è migliorato parecchio alivello difensivo…non sarà mai un mastino ma non è neanche un kapono… epoi come dice kahuna cene sono di tiratori migliori o di atleti più forti del beli mail ragazzo sta imparandoadesserepiù completo e questo non fa altro che aumentare lesue quotazioni nel mondo nba…

  35. The Mailman "Ziggy" scrive:

    Blocksteal

    Che sarebbero cazzi per chiunque, poi tutto può essere

  36. The Mailman "Ziggy" scrive:

    I cavs

    è vero che senza LBJ qualsiasi squadra ne esce più ridimensionata, per carità, ma i Cavs sono un caso ancora più grave. Tutti i giocatori erano stati scelti per essere un ingranaggio del treno LBJ; ognuno aveva il suo ruolo definito ed era dipendente dal fenomeno. Non c’erano schemi per gli altri, tutto ruotava intorno a lui. è ovvio che se gli togli il motore, neanche una DB9 fa mezzo cm…
    Con questo non voglio assolutamente ridimensionare LBJ. Dato che sono un fan di Kobe, questa potrebbe sembrare una scusante ai Cavs; al massimo è un’attenuante

  37. Alfredo scrive:

    Se può giocare Belinelli in una squadra che viaggia in ritmo per andare ai play-off ad ovest, vorrei capire perchè non potrebbe giocarci Turner, che avrò visto 6-7 volte al college e mi è parso un signor giocatore, ma bravo per davvero…! con calma, il ragazzo si farà come diceva Degregori, darlo addirittura in Europa è un tantino affrettata come previsione

  38. GiangioTheGlide scrive:

    IMPORTANTE!!
    Scusate ragazze e ragazzi, avevo bisogno di una informazione.
    Qualcuno di voi ha già utilizzato la promozione per le festività di Nba League Pass di 24 ore? Io volevo semplicemente sapere se la promozione è di tipo Standard o Premium, e in particolare, se era possibile vedere partite non delle ultime 24 ore o anche più…Credo che essendo unza promozione non sia di tipo Premium, ma non si sa mai.
    Chi può rispondermi?

  39. tifosoknicks scrive:

    belinelli è un comprimario come ce ne sono a bizzeffe in nba,non sta facendo una brutta stagione però insomma di guardie ne prendo tante prima di lui

  40. tifosoknicks scrive:

    mailman

    ti piacciono le aston martin?

  41. bodiroga scrive:

    Nonostante la stagione un pò sottotono per una seconda scelta, io sono rimasto impressionato dai fondamentali di Turner.
    Per me è solo questione di tempo, un pò come Stephen Curry l’anno scorso.

  42. alert70 scrive:

    tifoso

    Vero, come vero che squadre di livello hanno delle mezze calzette. Chicago su tutte. Beli è migliorato e si sta ritagliando dello spazio. Alla fine un’allenatore vede il giocatore a 360°.

  43. inyourweis scrive:

    Pronostici stanotte (quasi tutte partite da poco, tranne una)s

    Bobcats
    Magic
    Minny
    Hawks
    Memphis
    Rockets
    Utah
    Clippers
    Warriors

    E per ultima…

    Thunders – Mavs: vado con Dallas

  44. sasipunk scrive:

    stasera durant fa il culo a dirk!!!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...