NBA – Dallas espugna Miami, Spurs inarrestabili (24-3)

Pubblicato: dicembre 21, 2010 da Kevin Di Felice in NBA, News

Dirk Nowitzki e i suoi Mavs sono la bestia nera dei Miami Heat

Dallas ferma la corsa dei Miami Heat mentre San Antonio è ad un passo dalla seconda striscia di vittorie in doppia cifra della stagione.

La nona W in fila arriva con il successo sui Suns.

Vediamo com’è andata.

MAGIC 81, HAWKS 91
Non è buona la prima per i nuovi Magic di Stan Van Gundy ed Otis Smith. Sconfitta in quel di Atlanta con soli 81 punti a referto e con il trio Arenas-Richardson-Turkoglu che segnano il loro debutto con un complessivo 6/23 dal campo. Atlanta domina sotto le plance (51-38 a rimbalzo) con Horford che è più di un fattore. 24 punti ed 11 rimbalzi per il centro degli Hawks mentre Orlando s’aggrappa ad Howard (19+20) in una serata dove non si va oltre il 35% dal campo (4/17 da 3).

JAZZ 101, CAVALIERS 90
Dopo la vittoria sui Knicks, Cleveland torna alla normalità e s’arrende di fronte a Deron Williams e agli Utah Jazz che in Ohio catturano la vittoria numero 20 della stagione. Il solito CJ Miles offre alla causa la scarica di punti (22 pts in 25’) mentre Williams timbra la sua doppia doppia (17 pts, 10 asts) forzando il parziale di inizio 4° quarto che porta i Jazz in doppia cifra di vantaggio. Per i Cavs, seratona di Gibson (7/8 da 3) che segna 29 punti ma che non evita il 20° ko in campionato.

HORNETS 93, PACERS 94
Il calo degli Hornets comincia ad essere preoccupante ed il morale è sottoterra per la sconfitta sulla sirena subita ad Indianapolis con il tap in di Dunleavy che corregge un tiro sbagliato di Danny Granger. Quattro secondi prima era stato David West a creare l’illusione con il canestro del +1. Per gli Hornets (14 punti di Belinelli) è la 7a sconfitta nelle ultime 10 gare mentre per Indiana, trascinata dai 27 punti di Granger, c’è l’ottavo successo casalingo che la mantiene al 7° poto posto della Eastern Conference.

BOBCATS 75, WIZARDS 108
Due delle peggiori 5 squadre della Eastern Conference si trovano di fronte al Verizon Center dove la partita è durata due quarti con i Wizards che hanno semplicemente dominato la seconda parte (58-30, il parziale delle ripresa). Tutto il quintetto di Sanders va in doppia cifra con Nick Young sempre di più a suon agio nel nuovo ruolo istituzionale. 21 punti con 3/6 da 3 per l’ex USC mentre sono 11 gli assist di Hinrich. Modesta Charlotte che non supera i 75 punti a referto e che perde la bellezza di 29 palloni.

MAVERICKS 98, HEAT 96
Termina 2-0 il confronto stagionale tra Mavericks ed Heat con Miami che vede spegnersi la striscia vincente di 12 gare. I protagonisti del blitz in Florida sono Nowitzki (26 pts, 9 rebs) ed un clamoroso Terry che infila tutti i suoi 19 punti nell’ultimo quarto trascinando la sua squadra ad un prestigioso successo. A Miami non bastano le 11 triple a bersaglio (6 della coppia Chalmers-Jones) e i 60 punti dei “Big 3”. Male l’esordio Mike Miller che in 4’ sbaglia 4 tiri (tutti dall’arco). Per gli Heat è il 4° ko casalingo della stagione.

SUNS 110, SPURS 118
Tralasciando un po’ i canoni difensivi da sempre predicati da Popovich, i San Antonio Spurs continuano la propria inarrestabile marcia ed infilano la nona vittoria in fila battendo i Suns che non possono ancora contare sui nuovi (Carter, Pietrus, Gortat). Phoenix tira il 53% da deve arrendersi con un super attacco produttivo degli Spurs che portano 6 giocatori in doppia con un top scorer inedito, Gary Neal che segna 22 punti in 30’ per la 24a vittoria stagionale dei nero-argento. Duncan mette a referto un discreto score (20+15+6) con l’aggiunta di 3 stoppate mentre ai Suns non bastano i 27 di Dudley.

BUCKS 80, TRAILBLAZERS 106
Tutto facile al Rose Garden per i Portland Trailblazers che con un super parziale nel 2° quarto (34-17) indirizzano sulla strada più facile il match. In assenza di Roy, sta salendo fortemente di colpi LaMarcus Aldridge che sigla una partita 5 stelle extra lusso segnando 29 punti e catturando 19 rimbalzi. Oltre a lui, ci sono i 22 di Matthews e la terza ottima gara di fila di Fernandez che dalla panchina porta 17 punti e 7 assist. Milwaukee paga l’assenza di Jennings, il 38% dal campo e la brutta serata di Bogut (5 pts, 5 rebs).

ROCKETS 121, WARRIORS 112
Continua la rimonta dei Houston Rockets che vincono anche ad Oakland e si portano a ridosso della zona playoff. La gara si decide nella seconda metà del 4° quarto con Kevin Martin protagonista e con Battier che infila due fondamentali triple, la seconda chiude definitivamente i giochi ad un minuto dalla fine portando sul +10 i Rockets. Houston ne segna 40 nel 4° quarto con Martin che raggiunge quota 30 chiudendo 13/13 dalla lunetta. Ottima gara di Scola (20+9+6) mentre ai Warriors non bastano i 44 punti di Monta Ellis per evitare il 9° ko delle ultime 10 gare.

WOLVES 90, CLIPPERS 113
Vittoria facile anche per i Los Angeles Clippers che conquistano la terza vittoria consecutiva. Il caso Blake Griffin sta prendendo proporzioni misteriose. Il fantastico rookie da Oklahoma chiude la sua gara con un curioso e per certi versi spaventoso score: 22 punti, 10 rimbalzi, 7 assist con 9/12 dal campo. Super anche la prova di Eric Gordon che tocca i 36 punti a referto con 6 assist, 5 recuperi e 5/7 da 3. Per i Wolves, massacrati a rimbalzo (56-33) ci sono i 18 punti di Webster e un Kevin Love minimalista (12 pts, 10 rebs)

commenti
  1. Frinf scrive:

    ma QUANTO è forte blake griffin…i clippers sono la squadra “più forte tra le più scarse” a parer mio, non giocano bene ma hanno il potenziale per non essere presi a schiaffi da tutti, e con un griffin così…

  2. DonPippo scrive:

    A proposito della partita degli Heat, clamoroso il -20 di plus/minus di LeBron. I parziali positivi per gli heat sono venuti sempre con lui in panca. ho il dubbio che non stia bene fisicamente, non ha praticamente mai attaccato il canestro in tutta la partita.

  3. rui85 scrive:

    alla fine arriva la sconfitta…era già da sabato che si vedeva che eravamo stanchi!Meglio perdere con DAllas che con wash!!
    MIller speriamo che era l’imbarazzo dell esordio…
    Ora ci sn i phoenex,cerchiamo d prepararci bene per Natale!!!

    • nbaitalia.net scrive:

      Gli Heat erano in striscia, ma l’hanno fatta con squadre mediocri (come i Knicks). Fanno fatica con squadre che hanno un record superiore al 50%, dato appunto che si attesta sul 6 vinte e 7 perse. Ora arrivano banchi di prova come Phoenix e LA..

  4. sasipunk scrive:

    ieri visti i magic, abbastanza orribili, arenas e j rich si devono ambientare ancora come ovvio che sia…forse troppi tiri per bass

    bella W di dallas, ma aspettiamoci di tutto da loro dato che è tradizione che facciano sempre una buonissima regular per poi sciogliersi come neve al sole ai PO..

    spurs invece effettivamente rinati, parker e gino sono sui loro migliori livelli, jefferson sta giocando molto bene, e duncan pur non essendo quello di qualche anno fa è a posto fisicmente e riesce a giocare sempre una grande partita….reggeranno?nn credo, ma mai dire mai

    wizards e clippers le “scarse” piu forti….secondo me, sopratutto i primi, possono ancora tranquillamente andare ai PO

  5. GiangioTheGlide scrive:

    Spurs e Mavs veramente due grandissime squadre, non c’è che dire.
    Orlando stranamente in difficoltà, mentre ormai gli Hornets non sorprendono più: probabilmente la partenza è stata sorprendente.
    Griffin veramente un gran bel talento.
    Ieri i Blazers hanno perso in partita l’ennesimo giocatore, il centro di riserve Cunngham, ma ancora una volta nelle difficoltà viene fuori quel poco talento che c’è rimasto.
    Spero che Fernandez cominci a ricredersi e a voler restare con noi, ha fatto 3 bellissime partite!

  6. the magician scrive:

    è arrivato il momento di tirare le somme. Queste le mie considerazioni, lasciando perdere la partita di questa notte dove Jameer si è guardato intorno e non capiva nemmeno a chi doveva passare il pallone…si Jameero, Hedo è di nuovo con noi, Arenas è un Magic, Richardson è la nuova guardia tiratrice.

    Diamoci 1 mese, quello che capiterà saranno alti e bassi dovuti all’enorme talento offensivo del quale ora disponiamo (a parer mio il migliore della Lega), e la totale mancanza di un sistema difensivo ora tutto da ricostruire.

    Stan, vuoi il premio Coach of The Year, prego, ora è il tuo momento.

    1- Prima di tutto un ringraziamento di cuore a Rashard, talento straordinario con le mani di un pianista, grazie anche a lui abbiamo raggiunto le Finals 2009, da ricordare la bomba in gara 1 contro CLE, e quella in gara 5, epiche, che hanno fatto la storia della nostra franchigia: era in fase calante…in ogni caso, grazie Rashard.

    2- VC purtroppo non è più in grado di fare quello che faceva prima, non mi dispiace perderlo, soprattutto perchè l’arrivo di Jason ci permette di avere una point guard di 29 anni, al pieno della forma: secondo me, UPGRADE.

    3- Gilbert, ohhhhhh Gilbert….che dire, non lo so nemmeno io. Certo Rashard era inserito in modo perfetto nel nostro sistema, la scommessa è quella di aver ritrovato un talento con pochi eguali nella Lega, la testa è a posto, il ginocchio anche, ora deve ritrovare la migliore forma. La ritroverà? Questo non lo so…per ora non mi sbilancio, anche se il cuore mi dice che anche qui, riuspetto a Rashard, UPGRADE.

    4- Hedo, mi sono emozionato tantissimo questa notte nel rivederlo sorridente con la sua casacca, perchè quella è la sua casacca. Probabilmente la chiave della trade, se lui torna all’80% rispetto ai suoi livelli, possiamo andare lontano, il cuore mi dice che il sistema è perfetto per lui, let’s see.

    5- Se Stan è in grado di incastrare i pezzi bene, e bene a parer mio significa Agent0 dal Pino sempre e comunque, il quintetto è questo, è stata una grande Trade senza ombra di dubbio (margini per un ultimo scambio ce ne sono ma ora parlo di quello che è successo non di quello che potrebbe succedere).
    Certo, se Hedo è un bollito e Gilbert sparacchia solamente ci fermiamo presto, ma, come ripeto, il mio cuore dice che non sarà così.
    Dovessi ragionare con la testa direi……no…non ce la faccio a ragionare con la testa, penso ancora a Hedo con la casacca blu, a Gilbert che è l’uomo più felice del mondo, a Jason che è stato senza dubbio un cambio azzeccato.

    MAGIC TRADE

  7. brazzz56 scrive:

    se non fossero i clio,si potrebbe dire che han un futuro..sconfitta degli heat che ci sta,mentre x i mavs sono d’accordo..è tutta la vita che fan grandi regular x poi smontarsi,ci sarà un perchè e personalmente credo di saperlo..speroni veramente imprssionanti,anche perchè sembra abbian cambiato pelle,con un brillante gioco offensivo..vedremo più avanti..noh che continua a perdere..trovo sia una squadraccia,sta semplicemnte rientrando nei ranghi..voglio dire,era sorprendente che vincessro prima,non che perdano adesso..magic van aspettati..

  8. mav scrive:

    blake griffin numeri alla mano sembra karl malone

  9. Mamba scrive:

    Direi una via di mezzo tra Malone e il primo Garnett, sta flirtando con la tripla doppia, è nell’aria…, gli Heat pensavo la portassero a casa questa, Lebron molto male nel primo tempo, curioso che siano rientrati in partita con James in panca, ora vediamo a natale, qualcosa mi dice che saremo proprio a noi a regalargli la prima vittoria stagionale contro una contender…

  10. Giulio scrive:

    Miami sul 0-2 contro Boston e sul 0-2 contro Dallas…Mi sembra non serva aggiungere altro! Quando è entrato Miller sembrava che dovessero vincere il titolo! :D

  11. big shot rob scrive:

    assurdo l’allay oop tra il barone e griffin!!!!! un bianco saltare così non credo si sia mai visto. peccato veramente si chiamino clippers. fossi in loro farei di tutto per trasferirmi ora che hanno una squadra così futuribile :D.
    spurs sempre più su e sempre più rivoluzione messa in atto dal francese e dall’argentino. sempre più certezze e sempre meno dubbi su di loro.
    miami che perde contro dallas e ci sta sopratutto dopo una striscia di vittorie. restano comunque forti dubbi su di loro, dubbi che probabilmente non avrò solo quando quei tre avrenno un anello al dito xD.
    magic che perdono ma penso sia il minimo. hanno appena messo in atto una rivoluzione e penso che per le prossime 10/15 partite (se non di più) sarà difficile giudicarli. secondo me manca ancora qualcosa per poterli definire da titolo, spero di sbagliarmi perchè va gundy aka ron jeremy aka tricheco secondo me è un allenatore bravissimo e per certi versi molto sottovalutato

  12. big shot rob scrive:

    ovviamente alley oop non allay

  13. bodiroga scrive:

    nba italia

    Complimenti per la vostra iniziativa, ottimi contenuti, articoli di buona fattura. Adesso aspettiamo l’intervista con Trigger.

  14. The Mailman "Ziggy" scrive:

    Scusate tanto, ma in NBA non esiste la regola secondo cui, se la passa sta ancora sul ferro, non si può toccare, sennò è interferenza???
    Ovviamente mi riferisco al canestro di Dunleavy

    • Alessio scrive:

      la regola non è proprio così… …la palla non può essere toccata fino a che potrebbe ancora entrare in canestro: quando sta uscendo, anche se è ancora sul cilindro, può essere toccata… …andai a cercare la regola un paio di anni fa perché ci furno alcuni canestri di gasol con la palla ancora dentro il cilindro e scoprii che la regola è quella che ho detto (per la cronaca non ho visto il canestro di Dunleavy quindi non saprei nel caso specifico se è guisto o no dare i due punti)

  15. alert70 scrive:

    Griffin

    Se impara a giocare diventerà un fattore con la F maiuscola. Dovrà migliorare nel jump nella comprensione del gioco e non fidarsi solo delle sue gambe che dire esplosive e dir poco. Però se questo rimane con i piedi per terra e non sbrocca i Clippers hanno trovato il Big. Non credo alla leggenda Clippers ma credo che anche un invasato come l’owner abbia il desiderio di vincere. Hanno un buon materiale ed con un paio di innesti mirati questi faranno i PO. Comunque sono in striscia e la distanza tra le prime 8 non è incolmabile. La stagione è lunga quindi può ancora succedere di tutto.

    Miami

    Perdono con i forti al momento e credo che per quanto possano migliorare il problema è sempre il solito. Dampier/Anthony/Ilga non sono sufficienti a garantire quella solidità di cui gli Heat hanno bisogno. Poi ovviamente c’è la distribuzione dei punti. Come quei tre scendono sotto i 70 si perde. Dallas vince senza un’apporto decisivo di Dirk nel finale ma ci hanno pensato Marion e Terry. Per ora vanno alla grande.

    Magic

    Hanno perso con Nelson che non sapeva se Hedo/Arenas/J-Rich fossero compagni o avversari. Imparerà a conoscerli magari da stasera contro Dallas. Brutta statistica i rimbalzi: letteralmente massacrati. Ovviamente diamogli tempo. Già stasera si vedrà una versione migliore.

    Utah facile, Houston in ripresa come era prevedibile, Spurs in carrozza e Hornets che patiscono un’altra sconfitta. Il team è oggettivamente poco talentuoso e Paul per quanto possa essere un genio non può fare miracoli. Comunque se non implodono di brutto i PO li possono fare.

  16. Ape10 scrive:

    magictommy
    ammiro il tuo ottimismo e il tuo cuore, ma credo che la verità sulla vostra megatrade la si avrà il prox anno……..
    Basta vedere Miami, ci va parecchio per affiatare un gruppo. Se poi il termine di paragone sono i Celtics, beh, auguri!!

  17. Ape10 scrive:

    ooops volevo dire “The Magician”……scusate.

  18. Fly to the moon scrive:

    The magician
    Miglior potenziale offensivo della lega??Io dico che trovare il bandolo della matassa sarà un’affare arduo per Stan,senza considerare che una trade cosi destabilizzante richiede tempo per riassestare gli equilibri.
    E’ la prima brutta partita dell’anno di James,fino ad ora in quasi tutte le vittorie(Ny e Cle tanto per citarne due)era stato lui a dare il cambio di passo agli Heat,giocando dei terzi quarti favolosi spesso con Wade in campo.La partita di questa notte non l’ho vista quindi mi affido solo alla sintesi e ai vostri commenti.Comunque gli Heat per ora rimangono la seconda forza ad East,anche se hanno ancora con un bel gap organizzativo da recuperare nei confronti dei Celtics.Spero che Dirk arrivi almeno in finale di Conference quest’anno…e se si toglie anche lo sfizio di sculacciare ben bene i gialloviola non sarebbe affatto male.

  19. Fly to the moon scrive:

    *Wade in panca

  20. alert70 scrive:

    The Mailman “Ziggy”

    Se la palla è all’interno del cilindro “proiettato” dal ferro non si può toccare mentre se è fuori si. Spero di essere stato chiaro. Quello di Dunleavy era regolare perchè la palla era al di fuori del cilindro.
    Se guardi il filmato al momento del tocco della palla (2.17 minuti) lo vedi chiaramente. Ed è ciò che hanno visto gli arbitri.

  21. The Mailman "Ziggy" scrive:

    Mmmmm… Ok! Non sapevo questa cosa del cilindro

  22. magicTommy scrive:

    c’è da lavorarci qualche settimana…confermo che nessuno sapeva come muoversi in campo, ma era prevedibile…con calma, dopo il natale, riprenderemo il discorso!

  23. michael philips scrive:

    griffin fa sempre più paura, questo passa pure da dio, se migliora nel tiro in generale dalla media, i liberi, questo diventa immarcabile, anche perchè malone è migliorato tanto dal suo anno da rookie, ma non aveva assolutamente questo atletismo.

    miami
    sconfitta che ci sta, han person di 2 mica di 20, james male, ma lo si vedeva dal primo quarto, come è uscito lui, gli heat han subito fatto il parziale che gli ha riportati in gara.
    Ci sta sbagliare 2-3 gare in una stagione, ridicolo criticarlo, anche perchè tra lui e wade fino ad ora ha giocato con molto più continuità proprio james, che comunque per alcuni doveva fare il pippen della situazione, se come no.

    Bello vedere collison vincere la sfida con paul.

  24. The Mailman "Ziggy" scrive:

    Ale grandi così atletiche (e anche forti) io ricordo solo Shawn Kemp. Poi magari me ne scordo qualcuno…

  25. alert70 scrive:

    Griffin

    Come scrivevo prima questo se impara a giocare diventa una bestia difficile da domare. Ovviamente e sarò presuntuoso dico che giocherà l’ASG quello vero dove peraltro non dovrebbe avere problemi a saltare e schiacciare. Poi i voti che sta ricevendo sono tanti e giustificherebbero la sua partecipazione.

  26. michael philips scrive:

    kemp, ma anche più di recente stat, ma griffin questo è davvero strano, ha braccia corte, credo una apertura di braccia identica alla sua altezza(206-208), quando gente come durant, stat, e altri atleti hanno apertura di braccia che partono dai 220 in su, cosa che chiaramente facilità enormemente a rimbalzo, da sotto, in difesa ecc…
    questo ogni volta che salta, anche da fermo arriva sempre con la testa sotto il ferro, è davvero qualcosa di assurdo, in lui vedo qualcosa anche di sir charles…

  27. inyourweis scrive:

    Big Shot

    Guarda che Griffin è bianco quanto io sono cinese…è un “meticcio”, o comunque lo si voglia chiamare…come Kidd, o Bibby…quindi in realtà è di colore (basta guardare i genitori)…ecco anche spiegate le doti atletiche…

    Mailman

    Totò McDyess prima di rompersi faceva degli zompi da fare schifo…roba da arrivare al ferro con la testa ad ogni partita…certo la potenza di Blake se la scorda…

    Su Dallas

    Io nn sono d’accordo col fatto che tanto poi ai P.O. la musica cambia…nn dico che nn possa succedere, dico che nn lo vedo così scontato…al di là del record, i miglioramenti in alcuni punti deboli (vedi pivot) sono evidenti, e nn esiste nessuna ragione al mondo per cui Chandler ed Haywood nn possano continuare così anche in post season…Butler, Marion e Stevenson hanno un training camp e molti mesi in più di esperienza col gruppo, la panca nn finisce più (e manca ancora il francesino…)

    Senza scordare che le precoci eliminazioni sono anche avvenute per accoppiamenti a loro sfavorevoli (le due squadre che meglio si “matchavano” con loro erano proprio Warriors e Spurs nel 2007 e nel 2010…), è tutto da vedere che contro squadre come L.A. o Nuggets nn si accoppino meglio…

    Per me sono tosti, e tra le prime 5 squadre NBA

  28. michael philips scrive:

    io comunque continuo a credere che i clippers abbiano anche un altro giocatore con un grosso potenziale, ma che ancora non è riuscito – per colpa sua, e anche per mancanza di fiducia – a esprimere, parlo di DeAndre Jordan.
    Questo ha 22 anni, e non è ancora riuscito ad emergere, ma finiscamente fa paura 213, grande elevazione, potenza fisica assurda, diciamo che il potenziale fisico è tanta roba, poi in quanto alla comprensione del gioco, beh, quella arriva col tempo, però in lui vedo uno che potrebbe esplodere da qui a qualche anno.

  29. Mamba scrive:

    Alert

    La concorrenza tra le forwards è terrificante, coi voti non penso abbia speranze perchè Durant, Gasol, Melo e il tedescone hanno tutti più voti al momento e i tecnici non penso lasceranno a casa Nowitzki, detto questo lo meriterebbe.

  30. michael philips scrive:

    vero, su mcdyess ricordo di aver letto che quando era a denver, aveva uno stacco da fermo di…110cm…roba da sbatterci non la testa sul ferro, ma la bocca.

  31. TracyMcGrady scrive:

    Su Griffin vi dico questo, senza ripetere cose già scritte:

    Tutte le volte che apro NBA.com, ma veramente tutte le volte che lo apro, e la notte precedente hanno giocato i Clippers, l’ultimo o penultimo rettangolino sulla sinistra, quelli che linkano alle notizie principale della giornata, mi propone sempre le Top Plays della notte con una sua foto in primo piano e le solite diciture: “Griffin Takes Flight”… “Take a look to Blake Griffin’s dunk”… “Griffin posterized tizio e caio”…”Griffin’s monster jam” eccetera…
    Io nn mi ricordo di aver mai visto nulla di simile prima d’ora, davvero incredibile.

    Sui Magic:

    Mi accodo a Magician nei ringraziamenti a Rashard. Dal punto di vista affettivo il suo addio dispiace, sono state 3 fantastiche stagioni con lui e il suo impatto è stato fondamentale nei nostri successi. Tra le grandi prove di quei playoff 2009, i 34 punti in gara due contro i Lakers e partita che tra un pò la vincevamo noi se Courtney Lee metteva quel tap-in alla sirena…

    Sulla trade sono poco convinto sinceramente, per quanto so bene che serva tempo. Arenas dalla panchina, con quel talento e quel contratto ?!?
    La strutturazione più classica con Bass funzionerà? Brandon è ottimo, ma contro i 4 più forti della lega andrà sotto costantemente…
    Malik Allen improponibile, non conosco Clark ma un rinforzo sotto canestro urge di corsa. Si parla di Turiaf o Battie…
    Mah, secondo me il titolo resta una chimera…

  32. bodiroga scrive:

    Blake Griffin non è nordico ragazzi, i genitori sono tutt’altro che bianchi, è meticcio e pertanto salta come i negri. Idem Jason Kidd.
    Kevin Love invece è bianco bianco e si vede.

    Toto andava su forte ai tempi di Denver e metteva su doppie doppie a ripetizione, bella bestia.

  33. mav scrive:

    avete visto miami dallas?lebron non ha mai attaccato il canestro…numeri buoni ma partita orrenda secondo me…nn mi riferisco ai tiri sbagliati xke qll possono sbagliarli tutti…qll ke mi stupisce è ke qsto a differenza degli altri grandi qnd gioca male è xke sembra ke si dimentichi come sa giocare…mi spiego meglio…qnd kobe,wade,durant ecc giocano male è xke magari forzano e sbagliano i tiri ke solitamente mettono pero il loro gioco è coerente in tutte le partite…lebron invece qnd gioca male è xke sembra ke giochi un altro basket rispetto al solito,nn fa qll ke sa fare meglio…secondo me è un suo limite importante

  34. Lyer scrive:

    Terza W di fila….stasera si è giocato anche bene…buona circolazione di palla….Gordon secondo è una delle guardie più sottovalutate della Lega, ma rende tantissimo…e forza il giusto….e non è un ontato(x il momento)…

    Qualcuno sa come mai a Phoenix scendono in campo solo da giovedì i nuovi arrivati…?? potevano fare comodo stasera…b2b con 3 giocatori di rotazione in meno pesa..soprattutto all’ombra dell’Alamo….cmq qui x noi Suns non si passa…ormai da molto tempo…

  35. Vetriolo scrive:

    DeAndre Jordan è vero che fisicamente è mostruoso, è grosso, atletico, potente, però semplicemente per adesso a basket non ci sa quasi giocare, Howard a suo confronto è un enciclopedia, e non so se questa lacuna si piò colmare tanto facilmente.

  36. showstopper scrive:

    Considerazioni sparse:

    – Horford è un centro fin troppo sottovaluto sia qui che nella Lega…..
    – se Miami resta in partita con un Lebron ‘normale’, non è ‘ste brutto segno…
    – Griffin non sarà bianco, ma resta un animale… è dall’anno mostruoso di Duncan che non si vedeva un lungo rookie con queste stats… (Tim resta 2 gradini sopra per motivi disaccoppiati dalle stats).
    – Eric Gordon?? I Clips hanno il nodo contratto Barone da sciogliere, e sinceramente userei Kaman per arrivare a qualcosa altro, promuovendo DeAndre Jordan in quintetto in pianta stabile… servirebbe un play puro… dopo la base su cui ripartire sarebbe Eric Gordon+Griffin+DJordan+Aminu+Bledose… tutti giovanissimi ma con ampissimi margini… certo l’affare Barone pesa sulla franchigia e non poco….
    – sugli Spurs ho perso le parole….sarebbe carino andare a vedere quante squadre nel post Bulls di MJ sono partite 24-3 e quante di queste sono arrivate in fondo… dopo in vari steal al draft che hanno caratterizzano il recente passato, pure ‘sto Neal… si sta un po’ esagerando eh…
    – i Cavs sono la squadra più scarsa della Lega… non c’è Kings, Raptors o Wizard che tenga… squadra scarsa e perlopiù senza un briciolo di futuro.. almeno quelli di cui sopra qualcosa su cui ricostruire ce l’hanno.. questi hanno Boobie Gibson come giocatore franchigia… bene ma non benissimo…

  37. lakers91 scrive:

    blake griffin strepitoso…….sta giocando in modo assurdo….

    x quanto riguarda i magic ci vuole un pò di tempo x trovare la chimica di squadra….

    cmq fossi in loro scambierei nelson x qualche lungo xk anche stanotte si è visto che bass (che come cambio è ottimo) soffrirebbe contro lakers celtics dallas e anke contro gli heat….

  38. The Mailman "Ziggy" scrive:

    McDyess vero, anche Stat. Tra gente più scarsa ci sarebbe anche Kenyon Martin, ma in prospettiva tra lui e Griffin non c’è paragone

  39. abitatodaltragente scrive:

    nbaitalia

    che bomba avete sganciato??

    http://www.nbaitalia.net/mercato/rumors-melo-in-californiae-possibile/

    io sono sempre stato un accanito sostenitore e fan di bynum, ma questo sarebbe un gran scambio, anche perchè non credo che DEN possa ottenere qualcosa di più di bynum

  40. showstopper scrive:

    abitato

    Letta ora, se non sapessi che Mosca è passato a miglior vita, penserei che l’idea l’avesse avuta lui….

  41. showstopper scrive:

    “l’idea l’abbia avuta lui”… maledetto vizio di non rileggere quello che scrivo…

  42. lakers91 scrive:

    con melo ci sarebbe il giocatore x il dopo kobe xrò rovinerebbe tutto il lavoro fatto con questa squadra dall’arrivo di gasol…

  43. michele scrive:

    in america parlano di melo ai nets, a me sembra una vaccata: che ci fa melo in NJ, ripercorre le orme perdenti di lebron a cleveland?

    http://sports.yahoo.com/nba/news;_ylt=AiFqu_gSbk5Xv5I9t3rBGeO8vLYF?slug=aw-anthonytalks122110

  44. abitatodaltragente scrive:

    lakers91

    perchè? intendiamoci, anche per me grosso rischio ma abbiamo cmq un 3 difensivo (se artest viene impacchettato insieme a Bynum c’è barnes) e bynum ad oggi non è stato quasi mai determinante ne nelle singole partite, ne ha influenzato il sistema LA..l’unico dubbio è: avrà pazienza 2-3 anni per essere la prima opzione offensiva? che oggi a LA forse sarebbe la terza..

  45. Lakermania scrive:

    Melo ai Lakers per Bynum?
    mmm… vero il discorso su Bynum (ginocchio, centri non più così fondamentali…).
    Sono d’accordo, però

    1) lakers91 ha ragione: rischi di rovinare tutto nell’immediato
    2) se gli dai solo bynum riduci la rotazione dei lunghi che con squadre come boston rischia di farsi sentire
    3) cosa fai quando la partita scotta? hai bisogno di ron per la sua difesa… bryant-melo-artest-odom-gasol? E dove sono i Fisher-Blake che ti puniscono i raddoppi sui lunghi?

    Non mi convince…

  46. Lakermania scrive:

    abitato

    Uno come Melo lo prendi e lo porti a casa ma potendo scegliere io Artest non lo toccherei…

  47. abitatodaltragente scrive:

    showstopper

    sì, fantamercato, però se ci pensi un attimo..gli stipendi tornano, gli interessi dei 2 teams pure, i giocatori sarebbero contenti (bynum andrebbe a fare la star assoluta, melo a lottare per il titolo da LA, mica cazzi..)

  48. abitatodaltragente scrive:

    lakermania

    verissimo, però quest’anno c’è già in casa la sua fotocopia..

  49. Lakermania scrive:

    abitato

    Sì, però preferisco Artest (intendiamoci, è un discorso del tutto personale. E comunque Artest mi sembra un attimino più “duro” e decisivo. Difensivamente parlando).

    Ad ogni modo resta il discorso anche con Barnes… costringeresti Kobe a un super lavoro difensivo… non so, magari dico cavolate…

  50. Rafael scrive:

    Non scherziamo. Nnon siamo Miami.
    Vogliamo vincere. non vendere le magliette.
    Melo vada dove vuole, ma non a LA..

  51. inyourweis scrive:

    Attenzione, scambio all’orizzonte…Diego Armando Maradona ai Lakers, + Kareem e la palla destra di Magic Johnson, in cambio del ginocchio di Bynum e lo spazzolino di Jerry Buss…

    Certo che i tifosi Lakers commenterebbero (anzi, commentano) le peggio cazzate sulla faccia della terra…

    Showstopper

    la storia insegna che puoi avere tutto il talento giovane che ti pare, ma senza veterani nn vinci…il nucleo Clips fa sognare, ma gente come Bledsoe, Aminu, Jordan, quanto vale realmente? Possono espodere, e sono al max dei cambi? Se nn iniziano a mettere gente che ha esperienza playoff e qualche anno in più, rimarranno da 20-30W all’infinito…

    • Rafael scrive:

      intanto LOL per la trade da fantascienza.

      Sui clippers stra-concordo, ma è inevitabile dire che una “base” come questa non ricordo l’abbiano mai avuta.
      Certo, d’ora in avanti devi scegliere bene ed essere fortunato, ma il margine di lavoro c’è eccome.
      (io personalmente cercherei di dar via il barone, ma son gusti..)

  52. lakers91 scrive:

    abitatodaltragente

    secondo me melo a fare la terza opzione ai lakers nn ci viene a farla….

    lakermania

    d’accordissimo su tutto…

  53. Mamba scrive:

    Melo va a NY, o prima della dead line o a giugno ma alla fine andrà lì, ai Nets non cii va se non rinnova.Ai Lakers?Bufala, conoscendo lo zen non cambierebbe mai in corsa una squadra che basa la sua forza sulla rotazione dei nosti tre lunghi, potrebbe avere senso Artest+Bynum per Melo + uno tra Nenè e Andersen ma è fantabasket, poi parlare di dopo Kobe adesso mi sembra prematuro, Melo è uno che ha bisogno di avere tanti possessi nell’arco di una partita, con Kobe e Gasol come si distribuirebbe l’attacco?

  54. michael philips scrive:

    mav

    te saresti capace di trovare i lati negativi di lebron anche se facesse 60+20+10

  55. showstopper scrive:

    IYW

    Non mi pare di aver parlato di vincere… ma di ‘base su cui ripartire’… di realtà costruite solo su giovani che, all’oggi, sono diventate buone squadre ne hai davanti 2.. Portland perseguitata dalla sfiga e soprattutto Oklahoma… io parlavo di raggiungere quel tipo di obiettivo… rendere appetibile la squadra per i ‘veterani’ in cerca di realtà ben strutturate.. e con quei giocatori si ha il dovere di costruire una squadra con un futuro…

  56. showstopper scrive:

    Butler+Stevenson+Barea+il fancesino per Melo… Cuban scalda i motori….

  57. michael philips scrive:

    ma scusate, a parte il fatto che melo ai lakers non serve con kobe gasol odom ecc…
    ma vi sembra uno scambio equo uno dei top 10 nba per un centro munito di un solo ginocchio?

  58. Lakermania scrive:

    Io concordo con showstopper.
    La base c’è. Griffin e ok, ma poi Gordon, decisamente sottovalutato. E Bledsoe, Jordan…
    Insomma, con questi non vinci, mi pare chiare, ma già scambiare Kaman e/o il Barone per qualcuno con esperienza… la questione inizia a cambiare.
    Certo la franchigia non attira, ma la location sì. I Clips non avranno mai l’appeal di Knicks/Lakers/Heat o anche Magic ma parliamo sempre di Los Angeles e qualcuno potrebbe farsi ingolosire da Griffin + Gordon.
    Parliamo di azzardi ma non sarei troppo pessimista. Ovviamente dovranno muoversi bene e avere anche un po’ di aiuto dalla sorte.

  59. michael philips scrive:

    per assurdo, proprio ai clippers mancherebbe l’ala piccola di valore…certo, melo non si sognerebbe mai di andare ai clip, anche perchè per avercelo dovrebbero dare ai nuggetts mezzo roster.

  60. sasipunk scrive:

    che notiziona, griffin ha dei genitori di colore….sicuramente la madre sarà stata attratta da qualche bianco(miracolo!)….una storia tipo il figlio di baresi che è di gullit…ahahahahahah

  61. gatzu83 scrive:

    Oddio, per me è una cavolata colossale e non si farà mai, però ad esempio un bynum,artest,brown per melo e nenè non è neanche troppo squilibrato e forse è l’offerta migliore che possono ricevere a denver!!!!
    Io comunque non la farei perchè alla fine se stanno tutti bene i nostri tre lunghi sono il più grande vantaggio che abbiamo rispetto alla concorrenza, non solo ad oggi ma nei prossimi tre-quattro anni, quindi anche per melo ci penserei tantissimo prima di pensarla, prima di offrirla non dormirei per un mese!!!!

    certo che
    fisher
    kobe
    melo
    odom
    gasol

    con dalla panca blake, barnes,nenè è offensivamente incredibile

    e anche i nuggets con
    billups
    jr smith
    artest
    martin
    bynum
    sarebbero interessanti

    SIA CHIARO CHE è SOLO FANTABASKET!!!!!!!!!

  62. The Mailman "Ziggy" scrive:

    Questa di Anthony mi pare tanto una cazzata. Artest voluto dai Nuggets, poi? Gli appioppano quella sega di Walton, boh…

    MP

    Ok che lo scambio è impari, ma adesso definire Bynum un “centro munito di un solo ginocchio” mi sembra un tantino riduttivo…

  63. michael philips scrive:

    bynum potenzialmente può essere il n.1 tra i lunghi, ha fisico 213 per quasi 130kg, braccia lunghissime, tecnica, è migliorato in attacco e in difesa, sempre in attacco ha già un buon bagaglio di movimenti in post, ma purtroppo ogni anno si infortuna in modo pesante, roba che gli fa perdere sempre mesi di stagione, e, considerando che ha solo 23 anni, c’è da preoccuparsi.

  64. Lakermania scrive:

    Esatto mp.
    Io lo terrei tutta la vita ma è chiaro che il rischio che sia una sorta di Oden esiste… mettere in mano la franchigia (tra qualche anno) a uno che a 23 anni si è già fermato un bel po’ di volte è un azzardo…
    Questo INDIPENDENTEMENTE dal discorso Melo (che per me resta una bufala)…
    Potenzialmente è una futura star ma il fisico…

  65. gatzu83 scrive:

    Infatti è solo una bufala e a tutto questo aggiungeteci che tutte le franchigie piuttosto che potenziare i lakers se lo fanno mettere in quel posto!!!!!!!!!
    Però bynum è un lungo vero, anche se con problemi fisici, e artest, nonostante tutto quello che si porta dietro, è comunque un giocatore vero, con un contratto molto contenuto in base a quello che può dare!!!!!

  66. abitatodaltragente scrive:

    bah, io se fossi denver non mi preoccuperei molto di rinforzare LA, piuttosto mi chiedo dove possano trovare un potenziale top10 come bynum..sarà anche una bufala, ma mi sembra più fattibile che la trade con NY. comunque concordo con chi è preoccupato per gli equilibri di una squadra che ha una chiarissima fisionomia

  67. The Mailman "Ziggy" scrive:

    mp

    Ecco, questa descrizione che hai appena fatto è un’altra cosa

  68. michael philips scrive:

    alcune considerazioni:

    Gli spurs stanno a 24-3 fuori da ogni possibile previsione, ma la cosa assurda è che non vincono più tanto con la difesa, ma con l’attacco, è davvero strano vedere il team di pop viaggiare a quasi 107pts a partita, 4 migliore attacco della lega, vincendo peraltro le gare con quasi 10pts di scarto.

    I cavs che davo per la lottery si stanno dimostrando un team senza ne arte ne parte, ora è giusto aspettare la fine della stagione, ma oggettivamente con o senza james la differenza è troppa, poi chiaro, non è lo stesso team della passata stagione, perchè mancano anche shaq ilga e west, quindi con james probabilmente non vincerebbero 60w, ma va detto che questo roster è forse peggio di quello del 2007 che arrivo alle finals, giusto per intenderci.

    E’ un piacere vedere giocatori come kidd, nash, love che, senza avere un bricciolo di atletismo riescono – o sono riusciti in passato – a mettere numeri spaziali.
    Love va per i 21+15 che anche se li facesse howard sarebbero tanta roba, nash a 85 anni continua a predicare basket, e non sembra invecchiato di un giorni, idem kidd che in passato viaggiava anche a 18+7+10, cioè mi spiegate come un giocatore di 193 che salta a malapena un libro, sia riuscito a tenere medie simili a rimbalzo, e di conseguenza a mettere più di 100 triple doppie?

  69. inyourweis scrive:

    MP

    Guarda che su Kidd ti sbagli di grosso, c’è uno speciale bellissimo su youtube, riguardante gli anni di Jason a California, e questo era una palla di cannone, con la dinamite nelle gambe…

    Ogni volta che parliamo di atletismo, si pensa solo all’elevazione…la un grande atleta ha potenza, resistenza, velocità negli spazi brevi, a tutto campo, coordinazione…e nn solo elevazione…Stockton era un super atleta, un fascio di nervi, come Nash, anche se nn schiacciava…vogliamo dire che Rip Hamilton nn è un atleta mostruoso?

    La verità è che il 95% delle azioni si svolge al di sotto del livello del ferro, dove saltare molto o poco conta relativamente…

  70. tifosoknicks scrive:

    si parla tanto di griffin,ma eric gordon sta facendo un’ottima stagione,36 pt,6ast,mica male questa guardietta rotondetta,atleta sottovalutato,a volte ti può inchiodare una dunk in faccia.
    viaggia a 25 di media a partita.

  71. alert70 scrive:

    Su Melo.

    Ci mancherebbe che andasse ai Lakers. E che caxxo. A sto punto perchè non offrono Bynum per Howard. Lo vedrei più funzionale!!!!!!!!!

    Invece se andasse ai Clippers sarebbe una bella cosa. Ma purtroppo Sterling attira i freeagent come un bel panino di mer.a.

  72. alert70 scrive:

    La gamiglia Griffin senza il fratello
    http://connect.in.com/blake-griffin-family/images-blake-griffin-and-his–1-402741071813.html

    Un giorno un commesso chiese a Blake chi fossero i suoi genitori e quando li mostrò rimase di stucco non credendo che quell’uomo di colore fosse suo padre!!!!!

    Chi conosce il baseball sa che Derek Jeter SS degli Yankees ha il padre nero e nessuno lo penserebbe. Peraltro assomiglia in modo notevole al mitico Alberto Sordi.

  73. toure yaya scrive:

    cmq gli heat al momento giocano una pallacanestro a tratti inguardabile fatto di isolamenti per i vari wade,james e bosh,niente gioco corale.
    e dai tempi di duncan che non si vedeva un lungo cosi forte,la differenza sostanziale tra griffin e tim e la difesa.duncan gia nella sua prima stagione era uno dei migliori difensori della lega mentre i rookie di oggi non sanno fare altro che segnare,non sanno cosa significhi la parola difesa ed e un peccato.

  74. bodiroga scrive:

    Melo ai Lakers, come ha detto qualcuno, degno del compianto Maurizio Mosca.

  75. alert70 scrive:

    yaya

    Hai ragione.

  76. tifosoknicks scrive:

    è ufficiale melo ai lakers in cambio di brian shaw e jack nicholson…
    nicholson non lo avrei scambiato,è il 6° uomo ideale…

  77. alert70 scrive:

    tifoso

    NY potrebbe offrire Spike Lee se volesse.

  78. The Mailman "Ziggy" scrive:

    “e dai tempi di duncan che non si vedeva un lungo cosi forte”

    Contiamo anche però che ha fatto un anno di college. Gente come Stat o Howard sono venuti diretti dal liceo

  79. sasipunk scrive:

    alert

    ah ecco, la madre di griffin è bianca, allora si spiega tutto! sennò erano corna palesi della mamma al marito(stile moglie di baresi ahauahaauahauiahauahauuhauaahahuaahahha)

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...