Dallas inarrestabile, vincono Lakers e Hawks

Pubblicato: dicembre 8, 2010 da Marco Multari in NBA, News

 

I Mavs di Nowitzki continuano a mietere vittime!

7 gare nella notte NBA, tutte finite appannaggio delle squadre di casa. Importante vittoria per i Bobcats su Denver e di Philadelphia sui Cavs. I Mavs continuano a vincere, mentre i Lakers ottengono una W importante in vista del roadtrip di sette gare che li attende.

Ma andiamo a vedere com’è andata a finire:

 

 

NEW JERSEY NETS @ ATLANTA HAWKS 101-116
Quinta sconfitta consecutiva per i Nets di Avery Johnson, che nulla possono contro un formidabile Josh Smith da 34 punti (season high per il numero 5). Partita come da pronostico senza storia, con gli Hawks che allungano già dal secondo quarto di gioco tirando un complessivo 60 % dal campo. Ottima la prova dalla panchina di Jamal Crawford autore di 26 punti. Fra le fila di New Jersey da registrare i 13 assist di Devin Harris con 18 punti.

CLEVELAND CAVALIERS @ PHILADELPHIA 76ERS 97-117
Vittoria schiacciante per i Sixers di uno strepitoso Thaddeus Young da 26 punti e 11 rimbalzi. Philadelphia che ottiene cosi la sua quarta vittoria in 5 partite e mette ancora più in difficoltà i Cavs e la posizione di coach Byron Scott. 76ers che hanno ben sette giocatori in doppia cifra, mentre fra i Cavs si salvano i soli Williams (15) e Hickson (18).

DENVER NUGGETS @ CHARLOTTE BOBCATS 98-100
Partita equilibrata nel North Carolina dove coach George Karl era alla ricerca della vittoria numero 1000 di una straordinaria carriera di allenatore. Ma i Bobcats ed un gran Stephen Jackson da 23+9+7 aveva altro in mente e portano a casa una vittoria importante contro una delle migliori della lega. Per i Nuggets ottima prova di Billups (25 punti), che però fallisce il tiro del pareggio allo scadere.

GOLDEN STATE WARRIORS @ DALLAS MAVERICKS 100-105
Continuano a vincere i Mavs di un superlativo Dirk Nowitzki autore di 25 punti. I Warriors non sono stati certo a guardare e hanno dato filo da torcere alla squadra di Rick Carlisle, che ha dovuto far fronte ad una grande prova di Dorell Wright da 17+11+4. Ma con l’assenza di Tyson Chandler, la panchina dei Mavs ha preso il sopravvento con ben 47 punti complessivi. Dallas alla decima W consecutiva.

DETROIT PISTONS @ HOUSTON ROCKETS 83-97
Rockets che continuano a vincere e lo fanno anche al Toyota Center con una squadra non certo irresistibile di questi tempi come i Detroit Pistons. Un grandissimo Luis Scola, autore di ben 35 punti e 12 rimbalzi, contribuisce all’ottava vittoria stagionale della squadra di coach Adelman. Il ritorno di McGrady a Houston, dove ha giocato per 5 stagioni finisce con soli 11 punti dalla panchina. Mentre il solito Stuckey (18 punti) è l’unico Piston a non arrendersi fino alla fine, anche se il punteggio parla chiaro a favore dei texani.

PHOENIX SUNS @ PORTLAND TRAIL BLAZERS 99-106
Bella partita quella disputatasi al Rose Garden di Portland, dove i padroni di casa hanno avuto la meglio su dei Suns duri a morire. Quando hai uno Steve Nash (24 punti e 15 assit) cosi non potrebbe essere altrimenti, ma alla lunga il maggior talento della squadra di coach McMillian è uscito fuori e negli ultimi due minuti si verifica l’allunga decisivo guidato da un ottimo Wesley Matthews da 24 punti e dai soliti Roy e Aldrige autori entrambi di 20 punti. Ma la tripla decisiva del +7 a 1.20 dalla fine è di Nicolas Batum. Portland sopperisce cosi nel migliore dei modi all’assenza del sospeso Andre Miller.

WASHINGTON WIZARDS @ LOS ANGELES LAKERS 108-115
Seconda vittoria consecutiva per i Lakers di un ritrovato Pau Gasol, autore di 21 punti, 14 rimbalzi e 8 assist (questi tutti nel primo tempo), che insieme alla grande prestazione di Kobe Bryant (32 punti per il mamba), vincono per l’ottava volta consecutiva contro i Wizards. La squadra di Saunders può contare su una grande gara del californiano Nick Young, autore di ben 30 punti e del rookie John Wall che chiude con 22 punti e ben 14 assist. Buona la gara dei capitolini che nonostante si siano trovati sotto anche di 19 lunghezze, sono riusciti ad accorciare nell’ultimo periodo e trovarsi a meno 4 a 1.20 dalla sirena. Per L.A. da segnalare il solito ottimo Lamar Odom da 24 punti oltre a una buona gara dalla panchina di Shannon Brown (12 punti).

Annunci
commenti
  1. Alfredo ha detto:

    Lakers capaci di tenere in vita i Wizards senza Blatche, nonostante il netto vantaggio accumulato, molta svogliatezza, il tiro di Odom da 3 nell’ultimo minuto, senza senso, in vantaggio di 5 punti, quando allo scadere dei 24 mancavano ancora 15 secondi, è la fotografia del momento! bene phila, era ora! houston sembra essersi rimessa in corsa, vediamo se riescono a riagganciare il treno play-off, la stagione è lunghissima

  2. tifosoknicks ha detto:

    wesley matthews sta dimostrando di valere i soldi dati da portland,è pure davanti a fernandez nelle rotazioni.
    momento buoio per nets e cavs…
    dallas che sta andando alla grande non mi dispiacerebbe vedere loro contro i lakers ai PO.

  3. Lyer ha detto:

    Ai Suns è mancata la panchina e JRich…non poco….

    Cmq W. Matthews dimostra di valere il contratto che gli han proposto i Blaz per shipparlo ai Jazz..mi piace il ragazzo…

  4. big shot rob ha detto:

    sbaglio o negli ultimi giorni il forum è un po’ vuoto? sarà un caso ma dei lakers non se ne è parlato :D.

    dallas continua nella sua striscia. rettifico quello che ho detto ieri: fino ad ora il tedesco MVP a mani basse.
    lakers che come sempre giocano al gatto col topo.sinceramente squadre più presuntuose non ce ne sono.
    phila che prova a mettere su una striscia di vittorie e se giochi contro i cavs dell’ultimo periodo ti risulta indubbiamente tutto più facile. stesso discorso va fatto per houston. a proposito grandissimo scola, come sempre d’altronde.

    su hoopshype si parlava di un possibile trasferimento degli hornets a kansas city. secondo voi è un mercato migliore di new orleans?

  5. Julius ha detto:

    Insomma ora come ora i Suns hanno e. Barron al posto di A’mare Stat… Hill commovente, Nash come sempre magnifico, Warrick ben inserito (e ci credo con Nash giocherei bene anch’io), il turco non pervenuto. Ripeto Barron che gioca 32 minuti (daccordo manca Lopez) non può esistere in una squadra che punta ai PO. Rammarico per non aver dato un’ultima chance a Steve rifirmando Stat…
    I Warriors mi piaciono e non da ora, stanno in partita contro tutti, non vanno sotto a rimbalzo (ora c’è anche Amduson) gli manca profondità nelle posizioni di Play PG, dura centrare i PO ma sono in corsa.

    • Lyer ha detto:

      Le ultime partite di Hakim non sono state un gran che….infatti ha collezionato partite da un quarto d’ora o meno….lo stesso per J.Childress….Barron si sbatte…gentry alla ricerca dell’equilibrio nel suo starting five…..

  6. tifosoknicks ha detto:

    big shot rob
    manca l’enorme contributo di gallo :D

  7. Alessio ha detto:

    Come si fa a parlare di grande prestazione di bryant quando a tre minuti dalla fine ha cercato in tutti i modi di perderla forzando cose assurde (oltre a perdere un pallone)??? buon per lui che almeno in una di quelle forzature gli hanno regalato due tiri liberi… …posso capire certe giocate se stai giocando con il cronometro ma con 10 secondi a disposizione e un comodo vantaggio puoi tranquillamente evitare…

    …certo: rispetto alla sciocchezza di Odom (ma che senso ha tirare a 20 secondi dalla fine quando puoi gestire il pallone altri 16 secondi???) tutto passa in secondo piano…

    comunque direi che non c’è mai stata gara e certe manchevolezze sono dovute semplicemente alla consapevolezza di essere i più forti (in stile celtics, con la differenza che ai verdi queste “bischerate” sono già costate almeno due gare, quella con dallas e quella con toronto)…

  8. inyourweis ha detto:

    Ieri ho visto in diretta Detroit – Rockets…su Houston poco da dire, si stanno faticosamente riportando verso il 50%, malgrado manchino due giocatori da 20 punti a partita. Certo che ci vorrà del coraggio a far riaccomodare Lowry sulla panca quando torna Brooks, ma i due possono anche giocare in coppia qualche minuto

    Su Detroit mi hanno colpito due cose: vorrei sapere che cosa aspettano a scambiare Rip Hamilton, definirlo demotivato mi sembra un eufemismo, ti costa 12 milioni annui, e tutto sommato, visto che di anni ne ha 32, ed è in perfetta forma fisica, nn ci credo che nn possa avere dei buoni acquirenti

    Mi ha stupito in positivo invece TMac. I movimenti, la scioltezza stanno ancora tutti lì. Il 1° passo sembra sempre buono, e può ancora tirare sulla testa dei difensori. Certo segna col contagocce, e nn riesce più a finire in modo esplosivo nei pressi del canestro. Però gli visto fare dei buoni movimenti, anche difensivi, e smistare palloni come un playmaker dal vertice dell’area. Fossi una title contender carente nel ruolo (tipo Orlando, N.Orleans, perfino Spurs o Jazz), io un pensierino ce lo farei, dato che costa zero, e 15-20 minuti di ottimo contributo sui due lati te li può dare…

  9. alert70 ha detto:

    big

    Non credo che gli Hornets si sposteranno a Kansas City perchè nell’accordo stipulato tra la NBA e la franchigia c’è la clausola di rimanere lì. Infatti nel passato recente gli acquirenti disposti a rilevare la franchigia c’erano ma avevano messo come vincolo quello di spostarsi in altre realtà.

    Secondo me NO non è la sede adatta per il basket al punto che negli anni buoni si faceva fatica a vedere il pienone. KC sarebbe perfetta perchè lì il basket è seguito e paraltro hanno una storia passata con la NBA. Non so perchè Stern si intestardisca con NO ma lì è la NFL ad avere seguito. Probabilmente la presenza degli Hornets serve a dare impulso alla disatrata economia locale. Lo ritengo un errore perchè un’arena piena è sempre preferibile.

    Bella W dei Rockets che pian piano stanno tornando su senza il duo Brooks/Yao che non è poco. Dallas va come un treno mettendo tanto fieno in cascina per i momenti bui che potrebbero arrivare nel corso della RS. Si vede che sono in salute. GS non è la barzelletta cestistica degli anni passati. Denver che non raggiunge la 1000 vinta di coach Karl mentre per il resto normale amministrazione.

    Su PHO il discorso è chiaro: hanno Nash che rende il mondo più bello. E’ in grado di far sembrare migliori giocatori discreti come Warrick. Hanno una squadra debole che si regge sul canadese. Per me i PO li vedranno dal salotto.

    Turkoglu è un pianto come un pianto è il suo contrato. Neanche il sole dell’Arizona lo ha rigenerato. Questa è la dimostrazione di come la testa conti nello sport. Se il turco avesse accettato un contrato meno ricco sarebbe rimasto ad Orlando dove il buon SVG aveva messo in piedi un sistema perfetto per le sue doti. Invece è voluto andare via per qualche milione e i risultati sono sotto gli occhi di tutti.

  10. inyourweis ha detto:

    Alert 70

    Vorrei aver letto per la decisione di Hedo un centesimo delle cattiverie e delle cagate che ho letto per LBJ…uno dei 100, 1000 giocatori che baratta le W per qualche milione di dollari in più…

    Al riguardo, mi rincresce dirlo perchè è un giocatore ed un essere umano che ammiro totalmente, ma nn ho mai sentito mezza critica riguardo la decisione di Nash di rimanere ai Suns un paio di anni fa, quando avrebbe potuto aspettare la free agency, ed andare in una vera title contender (lo sapevano anche i sassi che ai Suns nn avrebbe mai vinto)

    Quindi più che Phoenix che nn ha rifirmato Stat, direi che la colpa stavolta è del buon Nash che poteva farsi furbo e “portare il suo talento” da qualche altra parte

  11. alert70 ha detto:

    IYW

    Non so perchè Nash è voluto rimanere in Arizona. Lo stesso discorso si potrebbe fare per Dirk anche se per il tedesco la squadra ha più chance di fare bene. Per me il cuore avrà contato ma non so cosa la dirigenza abbia offerto a Steve. Anche per me Nash nel deserto è una follia con quei compagni che si ritrova e sarebbe doloroso vederlo spettatore ai PO. Non è che cambierebbe nulla se ci arrivassero ma il ragazzo rischia di buttare le ultime chance di arrivare alle finals. Fossi in lui chiederei la cessione.

    Le cattiverie su LBJ sono normali perchè parlavamo di un big di questo sport. Ovvio che la caxxata di Hedo passi in secondo piano.

    Purtroppo mi stupisce vedere giocatori molto ricchi mandare alle ortiche il lavoro di anni per 4/5 milioni su 50.

    A proposito di NO c’è un’articolo su hoopsworld che descrive le potenziali candidate. Certo che se tornassero a Seattle a parziale compensazione dello schifo di qualche anno fa sarebbe bello, come bello se Vancouver ritornasse ad avere una franchigia, che so i Clippers o i “Grizzlies”. Città che meriterebbe una seconda chance visto che il casino fu della dirigenza e non certo della mancanza di spettatori. Inoltre il mercato sarebbe di quelli buoni.

    Strano comunque le voci di un trasferimento degli Hornets visto gli articoli sulla volontà di rimanere in Louisiana. Chi capisce è bravo.

    http://www.hoopsworld.com/Story.asp?story_id=18118

  12. sasipunk ha detto:

    evidentemente nash non sente il bisigno di vincere l’anello…phoenix è stata la vetta piu alta della sua carriera, 2 mvp e alcuni record….evidentemente non ha fame di anello, e sicuramente molto meglio secondo me lui che le vecchie glorie che a fine carriera vanno a fare i comprimari nelle corazzate da titolo solo per vincerlo…

  13. GiangioTheGlide ha detto:

    Cavolo,
    hanno interrotto la serie consecutiva di partite di Andre Miller, credo 632 partite…e non sapevo nemmeno il perchè. Cercando sul web ho notato che la sospensione è stata più che meritata, più che altro Andre poteva essere un po’ più furbo…Cioè, non si dovrebbe rispondere, ma essenso stato provocato poteva essere più furbo…
    Comunque speriamo che il rientro di Przybilla possa aver portato un po’ di carica in più.
    Dallas sempre più convincenti, spero che non si vaporizzino come gli altri anni.

  14. sasipunk ha detto:

    andre ha fatto bene, si vede trattare come un nanetto qualunque da un bimbo di 20 anni…è normale che poi lo ha saraventato per terra

  15. sasipunk ha detto:

    cmq mattews sta sparando ottime prestazioni…a me non piaceva, lo vidi 4-5 volte l’anno scorso…si vede che è migliorato parecchio e sta iniziando a guadagnarsi lo stipendio enorme che prende…

  16. inyourweis ha detto:

    sasi

    E perchè? Si gioca per cosa? Per guadagnare soldi? Per la fama? O per vincere? A me questa cosa la dovete proprio spiegare…una cosa è che mi venite a dire che il titolo 2006 vinto da Payton mai e poi mai avrà il significato di un titolo vinto ai Sonics con Kemp e compagnia, una cosa è dire che nn abbia fatto bene

    Ma mi dite a che cazzo serve rimanere in una franchigia che nn ti può dare chance di vittoria, che razza di motivazioni hai? Solo perchè così guadagni di più? O perchè avrai statistiche migliori? Mio Dio, 1000 volte meglio giocare gratis e con un piccolo ruolo per il titolo allora…

    Ma che doveva fare Malone nel 2003, rimanere ai Jazz con Stockton ormai ritirato? Cioè, uno si fa il culo per 15 anni cercando di vincere un titolo, massacrandosi anche d’estate (e Karl è stato un esempio unico di dedizione), e deve rinunciare ad un ultimo tentativo perchè sennò qualcuno si offende, o lo chiama traditore? Neanche a dire che ad L.A. faceva il portaborse, visto che giocava 35 minuti a partita…

    E’ come con LBJ e tutte le cagate degli ultimi mesi…io mi chiedo perchè la gente si vuole sostituire ai giocatori, che hanno ognuno il suo cervello e le sue motivazioni. Ma uno nn può sentirsi libero di scegliere come emglio crede sennò tifosi, giornalisti, allenatori o GM si offendono o si sentono traditi? Oh,contento lui, contenti tutti

  17. GiangioTheGlide ha detto:

    Hai ragione Sasi
    ma poteva essere più furbo e non farsi beccare…
    Per Matthews si sapeva che non era male: la cosa eccezionale è che si è integrato benissimo con Roy e gli altri piccoli di Portland. Ieri ha giocato anche in quintetto da guardia insieme a Roy. E’ molto versatile e questo è molto buono per una squadra come POrtland che soffre sempre di infortuni…

  18. alert70 ha detto:

    sasi

    Non credo che a Nash manchi la voglia di un’anello. Sarebbe folle pensarlo. Forse la dirigenza gli avrà prospettato un quadro promettente che a noi sfugge o che non è ancora realizzato. Non stiamo parlando di un “vecchietto” che stà racimolando gli ultimi mln della carriera ma di uno dei play più forti della lega.

  19. GiangioTheGlide ha detto:

    inyourweis
    Ti dico solo che quando Drexler si trasferì a Houston per un po’ ho tifato per 2 squadre, e la finale contro Orlando me la sono vista in diretta per gioiere con lui…

  20. sasipunk ha detto:

    iyw

    io vedo anche altre cose nello sport, che ne puoi sapere se nash non lascia phoenix perchè ha un gran rapporto con la città stessa o coi tifosi, ecc ecc…
    poi sarò io che non guardo mai il numero degli anelli come metro di giudizio di un giocatore…

    su malone, ho goduto il doppio quando l’abbiamo battuto in finale…andare nella squadra di figurine per vincere l’anello a 39 anni io non lo concepisco(infattia anche shaq da un po è ridicolo, sta andando nelle migliori squadre della lega per vincere un anello di merd.a)…ripeto non parlo di tradimento verso la squadra che si lascia, ma proprio di scelte personali che a me risultano inutili…

  21. sasipunk ha detto:

    alert

    che gli avrà mai potuto dire la dirigenza?

    la mia versione è che qualche bandiera esiste ancora nell’nba, e nash con una stretta di mano ha rinnovato a phoenix a 10 milioni x 2 anni, cifra onestissima se consideriamo che è uno dei migliori 3-4 play della lega e nonostante i 36 anni fisicamente è perfetto…

  22. sasipunk ha detto:

    giangio

    ai blazers mancano un oden dominante e un po di fortuna per diventare pericolosi davvero ai PO

  23. inyourweis ha detto:

    sasi

    “ma proprio di scelte personali che a me risultano inutili…”. Scusa, ma tu sei amico di casa Malone, o di casa O’Neal? Nn pensi che possano anche essere cazzi loro, che possano avere delle buone motivazioni?

    Nn mi sembra che si tratti di azioni violente o che danneggiano qualcuno, si tratta di scelte personali, che si possono anche nn condividere (Dio solo sa quante ne tirai a Dominique che nel ’94 andò a Boston invece di cercare un anello ai Knicks), ma sono comunque roba loro

    Ora dimmi le scelte che ha Shaq, ha 38 anni? Ritirarsi? Solo perchè magari nn è il giocatore dominante di un tempo? E perchè, se ancora di diverte a giocare…oppure poteva stare in una squadra pessima, guadagnando il triplo (Boston lo ha firmato per i minimo salariale), fare i suoi 16-18 punti a partita, magari essere un All Star…beh, scelta coraggiosa, vero? Ma nn si dovrebbe giocare per vincere?

    “Bandiera” è una di quella parole inutili e pericolose, che ti fanno credere in dei valori che nn sono mai esistiti. Se il tuo desiderio è vincere, vai dove credi di avere maggiori possibilità. tanto più che Shaq mi pare stia dando un ottimo contributo. Se decidi di rimanere 15 anni allo stesso club, pace, fai benissimo. Ma se decidi di cambiare team ogni anno, fai benissimo uguale. Si chiama libertà. Nn vedo perchè ci dovremmo mettere bocca noi

  24. alert70 ha detto:

    sasi

    Nash non è Shaq, ovvero un tricheco di 2000 kg che si trascina in campo. Anche a me fa pena vedere il Diesel cambiare franchigie ogni anno. Forse il prossimo anno lo vedremo agli Heat!!!!!

    Tornando a Nash, il ragazzo è ancora in forma e mi stupirebbe se la sua scelta sia stata solo di cuore. Insomma non credo che i dirigenti di PHO avrebbero avuto nulla da ridire se li avesse lasciati per tentare l’ultimo assalto all’anello. Anzi qualora fosse accaduto nessuno l’avrebbe visto come tradimento. Mi dispiace che stia lì a fare messia senza popolo. Poi se PHO la sente come casa sua bene ma poteva tornarci dopo un paio d’anni. Non so forse e ripeto forse c’è un piano di rinnovamento del gruppo come ad esempio scambiare J-Rich (14 mln in scadenza). Oppure come dici tu sta bene lì anche se dovrà rinunciare a vincere ad un’anello.

  25. sasipunk ha detto:

    iyw

    premesso che hai ragione, perchè uno fa quel che cazzo gli pare, io però delle opinioni sulle scelte di alcuni giocatori me le faccio e le voglio dire(tanto sono loro che guadagnano miliardi, non io)

    shaq, 38 anni e un piccolo-medio fattore in squadre da titolo, ma trovo ridicolo che vada da miami da o phoenix ai cavs ai celtics alla disperata ricerca del 5 anello, andando a giocare accanto ai migliori giocatori del pianeta(wade-james) e poi magari facendo il buffoncello da 4 soldi rappando canzoni squallide sui suoi titoli e su quelli degli altri

    altri esempi?

    barnes, che cazzo vai a fare la panchina a LA? poteva giocare titolare in 20 squadre di questa lega…OK che vuoi vincere, però io la scelta la discuto eccome, pensassero tutti come lui a sto punto meglio fare una lega di 10 squadre

    va bene che sono professionisti ecc ecc…però non posso non discutere le loro scelte

    le bandiere esistono ma sono poche, ed è meglio non farsi mai illusioni inutili da tifoso…io credo che qualche giocatore ancora sia legato al suo pubblico, alla città in cui gioca e in queste altre piccole cose..lo spero almeno

  26. sasipunk ha detto:

    alert

    phoenix è messa abbastanza male….j-rich e turkoglu hanno contratti assurdi, nash e hill sono ottimi ma non eterni, dudley,warrik e frye sono ottimi panchinari, dragic è forte ma nash è nettamente megliore quindi non gioca..

    • alert70 ha detto:

      J-Rich è in scadenza. L’unico contratto fuori le righe è quello di Turkoglu.

      Francamente non so che pensare ma mi dispiace non vederlo in una finals. Mi piacerebbe se tornasse a Dallas. Ahimé i texani hanno fatto una cappelata immane a non rifirmarlo. Oggi la differenza tra Nash e Kidd e come il giorno e la notte. Il vecchio Jason ogni tanto va vedere il suo talento ma niente in confronto a Nash che per regolarità e rendimento è due spanne sopra.

  27. inyourweis ha detto:

    “io credo che qualche giocatore ancora sia legato al suo pubblico, alla città in cui gioca e in queste altre piccole cose”

    Ho capito ma dove sta scritto che questi siano i valori giusti? Ok, e se nella città in cui giochi ti trovi male? Se il pubblico nn ti piace? Se semplicemente hai bisogno di nuove motivazioni? Si, specie questo ultimo punto credo sia difficile da accettare in un paese di lobotomizzati come il nostro, dove il maggior desiderio è vivere tutta la vita nella stessa casa, con la stessa donna, stesso lavoro, stessa città

    Shaq piccolo-medio fattore? Ok, ti ripeto, elencami le sue scelte, cosa altro doveva fare secondo te

    Qui nn si tratta di uno che di punto in bianco prende e da un cazzotto in bocca ad un passante (azione su cui tutti potremmo dire che è sbagliata), si tratta di scelte fatte da adulti, persone che noi pensiamo di conoscere per aver letto due cagate sui giornali

    “OK che vuoi vincere, però io la scelta la discuto eccome, pensassero tutti come lui a sto punto meglio fare una lega di 10 squadre” Lo sai bene che nn funziona così. Esistono un salary cap, il draft, e 1000 modi per evitare che tutti vadano a giocare nello stesso posto. Il titolo lo hanno vinto mercati minuscoli come S.Antonio o Miami, in finale ci sono arrivate New Jersey, Indiana, Utah

    Boh, per me è un modo di pensare fascista, tifare contro la gente nn perchè è antipatica o si comporta da cazzo, ma solo perchè nn fa le scelte che voglio io

  28. alert70 ha detto:

    IYW

    Ognuno fa quello che vuole e se decide di cambiare una squadra all’anno alla ricerca di un titolo ci stà come ci stà la bandiera che rimane in un team senza speranze.

    Shaq
    Dal mio punto di vista Shaq sportivamente parlando mi fa pena perchè con i titoli alle spalle invece di scegliere un team ambizioso dove il suo apporto sarebbe stato utilissimo è andato in una franchigia che annovera Garnett/Davis/l’altro O’Neil e Perkins che è la meno adatta a lui. Probabilmente se il pacchetto lunghi dovesse arrivare in forma ai PO a lui spetteranno dei camei. E qui trovo che la smania di un titolo lo abbia fatto sbagliare. Aveva senso lo scorso anno a CLE dove il suo impatto per minuti poteva essere importante visto che il trio Hickson/Varejao/Ilga non era il meglio. Invece va li a scaldare il seggiolone a Perkins in attesa che Kendrick torni sul parquet.

    Che so fosse andato ad Atlanta o nei Blazers lo avrei capito perchè avrebbe portato esperienza, 15/20 minuti di basket e sicuramente avrebbe rivestito un ruolo importante.

  29. sasipunk ha detto:

    iyw

    il salary è una puttanat.a e lo sai meglio di me, nessuno chiede di avere 30 squadre sullo stesso livello però nemmeno è giusto che LA e boston possano prendere shaq, barnes, blake, ecc ecc ecc

    x il resto abbiamo pareri differenti…e non darmi del fascista che è l’offesa più brutta che possa ricevere!

  30. sasipunk ha detto:

    pronostici per stanotte

    denver boston- BOSTON
    chicago cavs -finisce in volata, i cavs non possono perdere ancora
    torondo ny- NY
    indiana milw- milw
    okc minnie- okc
    detroit noh- noh
    spurs gsw- spurs
    memphis suns- suns
    miami utah- miami
    wash kings- kings
    clippers lakers- lakers

  31. alert70 ha detto:

    sai

    Chicago vincerà perchè la differenza tra le due è palese. Dico Clippers e Utah le W dei rapt. Sui “i miei Kings” non mi pronuncio dopo 1 W e 14 L. nelle ultime 15.

  32. showstooper ha detto:

    Sarà ma imho Shaq per 15-20 min per i Celtics risulterà fondamentale… A) toglie falli agli altri lunghi.. B) darà battaglia ad Howard nei PO cosi come spazzerà via gli Horford o i J Anthony che gli si apporranno davanti… Per non parlare del peso che avrebbe vs i Lakers…

  33. toure yaya ha detto:

    con il rientro di perkins e dell’o’neal meno famoso,rivers rischia di avef troppa abbondanza nella sua frontline.in rs e in bene aver profondita pero da aprile in poi bisognera fare delle scelte impopolari visto che al momento big davis sta anche giocando meglio dei 2 o’neal e senza contare perkins.
    cmq a me shaq non piace e non mi piacera mai.

  34. fanhornets ha detto:

    Qualcuno che ha visto i pistons mi sa dire perchè Villanueva non ha giocato???
    Non era tra gli infortunati ma non era neanche in panca….

  35. alert70 ha detto:

    showstopper

    L’anno scorso i Celtics sono arrivati ad un niente dal vincere il titolo senza i due O’Neil e con un Wallace in più. In prospettiva PO Rivers, come dice yaya, dovrà fare delle scelte. Non so ma a me Shaq mi sembra buono per la RS perchè deve far riposare i titolari e sostituire gli infortunati. Quando tutti saranno a pieno regime non vedo come Shaq possa trovare molto spazio con Garnett/Davis e Perkins senza contare Jermaine. Posso sbagliarmi ma non mi stupirei di vedere Shaq impiegato nel garbage time ed essere spettatore quando conterà.

    • inyourweis ha detto:

      Mah, direi proprio di no…se c’è qualcuno che si siedera in panca ed entrerà nel garbage time al limite sarà Jermaine, certo nn Shaq. Anche perchè JO qualche minuto da 4 lo può anche giocare.

      Fino a prova contraria, Shaq è ancora la cosa più grossa e potente che si muova su di un campo di basket. E vista la “discreta” esperienza PO, tornerà molto ma molto utile in post season. Capirei se fosse un cadavere, ma in questo inizio di stagione il Diesel ha dimostrato una più che discreta forma fisica

  36. Julius ha detto:

    a propositi di di ingaggi spropositati J. O’Neill oltre 5 mln per 2 anni sceglie una contender si ma chi mai gli avrebbe dato quella cifra dopo le ultime due stagioni e con quelle ginocchia? Sano farebbe comodo a molte ma il germano buono è ormia un ricordo….

  37. larrok ha detto:

    non penso se la prenderanno troppo i vari Howard, Love, Nowitzki e Stoudemire (oltre a Duncan e Garnett) se dico che attualmente il signor Luis Scola e il signor Pau Gasol sono i due lunghi più forti della lega

  38. Michael Philips ha detto:

    Larrok
    in questo momento per me dirk n.1, stat n.2, pau n.3 howardn.4 scola n.5

  39. big shot rob ha detto:

    come sempre fantastici i commenti sulla gazzetta…bynum è stato appena definito un difensore coi fiocchi!

  40. Michael Philips ha detto:

    io comunque ricordo in questi anni tante persone che dicevano che stoudemire senza nash valeva poco poco, che non aveva leadership ecc..

    ora, si aspettava con ansia la controprova, e per il momento queste persone sono state brutalmente smentite, stat segna 25pts a gara, dimostra che anche senza p&r sa essere devastante, io ho sempre provato a ricordare che se uno sotto canestro è inarrestabile come howard, corre come un’ala piccola e tira benissimo da 5-6 metri, beh se segna tanto non sarà tutto merito di nash…

  41. big shot rob ha detto:

    MP
    d’accordissimo con te. per carità nash è un grandissimo e giocarci assieme aiuta però senza amare non mi sembra che i suns stiano ottenendo grandi risultati

  42. Michael Philips ha detto:

    Big shot
    Giocare con nash rende tutto più semplice, vedi warrick, ma l’impatto che dava stat era notavole, tanti punti con ottime %, e bisogna ricordare che lui nei playoff ha praticamente sempre alzato il suo livello di gioco.

  43. Rafael ha detto:

    I <3 Nick Young!!!

  44. Alessio ha detto:

    secondo me sarebbe molto più triste se shaq finisse la sua carriera giocando in una squadretta…
    …se ha ancora voglia di giocare (e mi sembra ne abbia) ha fatto bene a scegliere una contender…

    che poi perché dovrebbe fare pena uno che tira quasi col 70% e che in 22 minuti mette 11,3 punti e 6,5 rimbalzi????

    Fra l’altro ha pure qualche problema fisico (e purtroppo penso che stasera i celtics perderanno: senza west, jermaine, perkins e con rondo, robinson e shaq in dubbio è dura anche se i nuggets fuori casa non è che siano chissà che cosa…)

  45. inyourweis ha detto:

    pronostici stanotte

    Nuggets
    Bulls
    NY
    Thunders
    Pacers
    N.O.
    Spurs
    Suns
    Jazz
    Kings
    Lakers

  46. Julius ha detto:

    Un pò di merito anche al baffo però dai! tre settimane fa -ny faceva pena ora è in striscia, Felton da Play mediocre-lento-poco inventivo-poco tiratore-poco tutto stà facendo sfracelli, ora ci sono le spaziature e ogniuno sa cosa si deve fare, Fields poi dove cavolo lo hanno preso (?) il baffo gli da fiducia e diventa una guardia credibile di una squadra da PO (per ora daccordo…) insomma a me sembra che imsegni e alleni, non oso immginare LeBron in un sistema così! Tripla doppia di media

  47. alert70 ha detto:

    julius

    Nella storia del baffo ci sono sempre state le strisce vincenti. Il punto però è sempre lo stesso. Si può vincere un titolo giocando così? Per me no. Fields è un ottimo rookie ma andrebbe visto in un altro sistema.

  48. inyourweis ha detto:

    Primo 40ello di Andrea nella NBA, vanificato da una sciagurata gestione del finale, e nn per colpa sua

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...