Trade deadline 2011: tutti gli scambi

Pubblicato: febbraio 24, 2011 da il Vetto Jr. in NBA

Lo scambio che non ti aspetti: Kendrick Perkins e Nate Robinson ad Oklahoma in cambio di Jeff Green e Nenad Krstic !

La sensazione, martedì, era che lo sblocco definitivo della trattativa Melo/NY avesse scoperchiato il mitologico vaso di Pandora.

Il coinvolgimento di tre team e di tredici giocatori non era certo un inedito per il movimentato mercato NBA, ma rappresentava una scossa sufficientemente forte affinché il resto della lega si adeguasse.

Nelle 24 ore successive erano i New Jersey Nets a centrare il bersaglio grosso, portando Deron Williams a vestire i loro colori e spedendo Devin Harris e la terza scelta dello scorso draft, Derrick Favors, agli Utah Jazz.

Due All-Star nel prime delle loro carriere che, in giorni consecutivi, passano da ovest ad est fornivano di per sé argomenti in abbondanza per analisti ed insider. Ma le restanti 26 squadre non sono state a guardare, e da lì alla chiusura della deadline, hanno intavolato e portato a termine scambi come mai in precedenza.

Tra le franchigie più attive, un po’ a sorpresa, non si possono non menzionare i Boston Celtics.

Che Nate Robinson fosse sul piede di partenza lo si era capito da qualche giorno, ma lo scambio che ha visto approdare lui e Kendrick Perkins ai Thunder in cambio di Jeff Green e Nenad Krstic ha il sapore della vittoria per entrambi i team coinvolti.

Freneticamente, i Celtics hanno poi girato Erden e Harangody ai Cleveland Cavaliers in cambio di una seconda scelta, e l’infortunato Marquis Daniels ai Sacramento Kings, alimentando pesantemente le voci di un prossimo approdo di Troy Murphy in biancoverde. Quello stesso Troy Murphy che era appena volato da Newark a Golden State come parte di uno scambio Nets/Warriors che aveva portato Brandan Wright e Dan Gadzuric nel New Jersey.

Che abbia disfatto le valigie?

Nell’Oklahoma, intanto, i Thunder non si fermavano ai due ex Boston, ma chiudevano velocemente anche uno scambio con i Bobcats, aggiudicandosi Nazr Mohammed e spedendo nel North Carolina DJ White e Mo Peterson.

A ridosso delle 21 italiane, poi, l’apocalisse.

Portland, che a lungo aveva dato la caccia a Gerald Wallace, salvo apparentemente arrendersi di fronte alle esose richieste di MJ, ha invece sorpreso tutti, acquisendo l’ex Kings dai Bobcats in cambio di Dante Cunningham e Joe Pryzbylla.

Phoenix e Houston si scambiavano Aaron Brooks e Goran Dragic.

Shane Battier faceva ritorno a Memphis, con i Grizzlies che si liberavano del deludente Hasheem Thabeet.

Tutto questo senza dimenticare l’enorme mole di tentativi andati a vuoto, o resi vani dallo scorrere delle lancette. Il più clamoroso tra questi, inizialmente dato per certo, era lo scambio tra Pacers e Grizzlies che avrebbe portato OJ Mayo ad Indianapolis e Josh McRoberts a Memphis. Rip Hamilton è stato molto vicino ai Cleveland Cavaliers, salvo ricredersi difronte alle cifre offertegli per il buyout. Atlanta ha provato sul filo di lana a scambiare Zaza Pachulia per Brad Miller.

Una deadline senza eguali, che ha cambiato il volto della lega oltre ogni ragionevole previsione. Per le conseguenza reali sarà necessario attendere qualche settimana, ovviamente, ma più di qualche team sembra esser uscito con un giustificato sorriso dal supermercato NBA.

Avete bisogno di un recap? Ve ne forniamo uno un po’ particolare, prendendo in considerazione un team per volta:

Atlanta Hawks – Arrivi: Kirk Hinrich, Hilton Armstrong (Washington Wizards). Partenze: Mike Bibby, Jordan Crawford, Maurice Evans, prima scelta (Washington Wizards).

Boston Celtics - Arrivi: Jeff Green, Nenad Krstic (Oklahoma City Thunder); prima scelta protetta 2012. Partenze: Nate Robinson, Kendrick Perkins (Oklahoma City Thunder); Luka Harangody, Semi Erden (Cleveland Cavaliers); Marquis Daniels (Sacramento Kings).

Charlotte Bobcats – Arrivi: DJ White, Maurice Peterson (Oklahoma City Thunder); Dante Cunnungham, Joe Pryzbylla (Portland Trail Blazers). Partenze: Nazr Mohammed (Oklahoma City Thunder); Gerald Wallace (Portland Trail Blazers).

Chicago Bulls – Arrivi: prima scelta 2011 (Toronto Raptors). Partenze: James Johnson (Toronto Raptors)

Cleveland Cavaliers – Arrivi: Baron Davis, prima scelta 2011 (Los Angeles Clippers); Luke Harangoy, Semi Erden (Boston Celtics). Partenze: Maurice Williams, Jamario Moon (Los Angeles Clippers).

Denver Nuggets - Arrivi: Raymond Felton, Danilo Gallinari, Wilson Chandler, Timofey Mozgov (New York Knicks); Kosta Koufos (Minnesota Timberwolves). Partenze: Chauncey Billups, Anthony Carter, Renaldo Balkman, Carmelo Anthony, Shelden Williams (New York Knicks).

Houston Rockets – Arrivi: Goran Dragic (Phoenix Suns); Hasheem Thabeet, prima scelta (Memphis Grizzlies). Partenze: Aaron Brooks, prima scelta (Phoenix Suns); Shane Battier, Ish Smith (Memphis Grizzlies).

Los Angeles Clippers - Arrivi: Maurice Williams, Jamario Moon (Cleveland Cavaliers). Partenze: Baron Davis, prima scelta 2011 (Cleveland Cavaliers).

Minnesota Timberwolves – Arrivi: Anthony Randolph, Eddy Curry (New York Knicks). Partenze: Corey Brewer (New York Knicks); Kosta Koufos (Denver Nuggets).

New Jersey Nets – Arrivi: Deron Williams (Utah Jazz). Partenze: Devin Harris, Derrick Favors, prima scelta 2011, prima scelta 2012 (Utah Jazz).

New York Knicks – Arrivi: Chauncey Billups, Anthony Carter, Renaldo Balkman, Carmelo Anthony, Shelden Williams (Denver Nuggets); Corey Brewer (Minnesota Timberwolves). Partenze: Raymond Felton, Danilo Gallinari, Wilson Chandler, Timofey Mozgov (Denver Nuggets); Anthony Randolph, Eddy Curry (Minnesota Timberwolves).

Oklahoma City Thunder – Arrivi: Nate Robinson, Kendrick Perkins, prima scelta protetta 2012 (Boston Celtics); Nazr Mohammed (Charlotte Bobcats). Partenze: Jeff Green, Nenad Krstic (Boston Celtics); DJ White, Maurice Peterson (Charlotte Bobcats).

Phoenix Suns – Arrivi: Aaron Brooks, prima scelta (Houston Rockets). Partenze: Goran Dragic (Houston Rockets).

Portland Trail Blazers – Arrivi: Gerald Wallace (Charlotte Bobcats). Partenze: Dante Cunningham, Joe Pryzbylla (Portland Trail Blazers).

Toronto Raptors - Arrivi: James Johnson (Chicago Bulls). Partenze: prima scelta 2011 (Chicago Bulls).

Utah Jazz - Arrivi: Devin Harris, Derrick Favors, prima scelta 2011, prima scelta 2012 (New Jersey Nets). Partenze: Deron Williams (New Jersey Nets).

Washington Wizards - Arrivi: Mike Bibby, Jordan Crawford, Maurice Evans, prima scelta (Atlanta Hawks). Partenze: Kirk Hinrich, Hilton Armstrong (Atlanta Hawks).

About these ads
commenti
  1. vincenzo scrive:

    murphy ai warriors per wright e gadzuric.

  2. rookie scrive:

    green a Boston? wow che acquistone. Questo è un giovane fortissimo!

  3. showstopper scrive:

    Uffa ho scritto tutto di là…

    Kirk Hinrich e Hilton Armstrong agli Hawks per Mike Bibby, Mo Evans ed il rookie Jordan Crawford che vanno nella capitale.
    Atlanta migliora prendendo Captain Kirk, i Wizards prendono un rookie che dovrebbe crescere accanto a Wall. Bibby verrà tagliato al 99%.

    Robinson e Perkins per Krstic e Green.
    Già scritto a palate su questi. Thunder che si ritrovano con il quintetto del futuro, Celtics che perdono una presenza importante sottocanestro ma acquistano un jolly che mi ricorda tantissimo Pippen.. vedremo se accanto ai Big3 acquisterà sicurezza e pestonalità… inutile dire che questo è un colpo del presente e soprattutto del futuro dei Celtics… certo l’imperativo era vincere quest’anno….

    Erden e Harangody ai Cleveland Cavaliers in cambio di una seconda scelta, più Daniels ai Kings. Qui c’è puzza di FA… forse Murphy, vedremo…

    Nazr Mohammed ai Thunder e DJ White e Mo Peterson Charlotte.
    Scambio di contratti che scadono, più White. Niente di chè in apparenza, se non chè Durant e soci ne hanno un altro da piazzare sotto canestro.

    Gerald Wallace dai Bobcats ai Blazers in cambio di Dante Cunningham e Joe Pryzbylla.
    Boh. MJ ha sbroccato definitivamente. Non saprei cosa altro dire. Colpaccio di Portland.

    Phoenix e Houston si scambiavano Aaron Brooks e Goran Dragic.
    Scambio che non capisco…

    Shane Battier faceva ritorno a Memphis, con i Grizzlies che si liberavano del deludente Hasheem Thabeet.
    Anche qui passo…. Battier sarebbe servito a metà NBA che conta, invece va a giocare per una squadra a cui non è riuscita la cessione di Mayo… boh

  4. gatzu83 scrive:

    Gallo è qui che ti sbagli, perchè i lakers poi non lo potrebbero prendere dai free-agent, quindi se vogliono howard si devono svenare come hanno fatto i knicks, che potevano prenderlo anche dopo ma non sapendo cosa sarebbe successo in estate hanno dovuto accelerare, e poi ribadisco, sei così sicuro che howard magari rifiuterebbe i thunder con durant e weestbrook in un ovest di merda?????????
    Se lo fa è un cretino, e su questo credo che non ci siano dubbi!!!!!!

    • ak47 scrive:

      Veramente Howard potrebbe andare ai Tunder?
      Sarebbe veramente un grande acquisto,e sarebbero cazzi per le pretender ad Ovest…..

  5. gallo=bird (1-12-2008) BAOGB (24*-15-7-16-17) scrive:

    gatzu83

    ma infatti i lakers per avere è giusto che perdano parecchio…

    però ripeto:

    se howard volesse davvero i lakers, i magic hanno due possibilità:

    1)accettano la contropartita gialloviola…

    2)lo perdono gratis nell’estate 2012…

    non ci sono alternative in una situazione del genere.
    se howard volesse davvero solo i lakers,tipo anthony che ha voluto a tutti i costi i knicks,allora ai magic per howard nessuna squadra oserebbe offrirgli molto sapendo che howard vuole solo i lakers…

    poi se volete discutere la verità di howard che vuole a tutti i costi i lakers,allora quello è un altro discorso…

  6. vincenzo scrive:

    ma tu guarda un po’…

    Celtics’ veterans are livid over the trade of Kendrick Perkins, according to Yahoo! Sports …

  7. […] This post was mentioned on Twitter by Claudio Guerra, playitusa. playitusa said: Trade deadline 2011: tutti gli scambi http://nblo.gs/eIleC […]

  8. Karl “Tunz Tunz” Malone is inda house game6/98 scrive:

    Gallo
    Howard ad LA ci va solo tramite scambio. Nel 2012 se esercitano l’opzione su Bynum, stanno a 83 milioni (75 se mandi a cagare Odom, cosa saggia tra l’altro).
    Se vuoi Howard, mandi via Bynum

    La mossa di Battier non l’ho capita. Stanno radunando i migliori difensori della lega per tenere dei corsi? Assistenti Pippen e il guanto…

    Peccato per Mayo, mi sarebbe piaciuto vederlo in un’altra squadra. Ma perchè cazzo non si son svegliati un po’ prima sti imbecilli di Indiana e di Memphis?

    Lo scambio tra Boston e Oklahoma sinceramente non mi convince da nessuna delle due parti. Non mi capacito di che ci facciano i Perkins i Thunder (nessun salto di qualità a livello complessivo) e non mi convince sta cosa di Boston di dar via un pezzo ben funzionante della squadra, dato che poi le due alternative sono lo zingaro-ciccione e quell’anima pia di Jermaine, che fosse integro sarebbe ancora un buon pezzo, ma tanto ragionare con i “se” non porta mai a nulla

  9. big "O" scrive:

    Che poi tutta sta storia si basa sulla bufala che Howard vuole per forza andare ai Lakers… Trovatemi un solo virgolettato dove si dice una cosa del genere. Lui non l’ha mai detto da nessuna parte! Sta palla che ripetete per LA vale anche per tutte le altre franchige allora…

  10. Karl “Tunz Tunz” Malone is inda house game6/98 scrive:

    Oddio non l’avevo letto!!! Ma Jordan si è rincoglionito totalmente!!!

  11. dontrythis@home scrive:

    e se tornasse rasheed??

  12. gallo=bird (1-12-2008) BAOGB (24*-15-7-16-17) scrive:

    postino

    l’avevo già detto che i lakers ad howard lo potrebbero prendere solo tramite trade…

    quando dico che i magic lo perdono gratis,non riguarda i lakers,ma è un rischio dei magic.
    poi chiaramente una volta che il contratto di howard scade i lakers sarebbero automaticamente tagliati fuori…

  13. gatzu83 scrive:

    gallo, ma mi fai l’esempio di una trade dei lakers accettabile dai magic??????

  14. Karl “Tunz Tunz” Malone is inda house game6/98 scrive:

    Gallo
    Perdon, non l’avrò letto.

    A me sta storia di Wallace che torna non mi convince molto. Per nove mesi è stato a farsi le seghe e l’anno passato era già in condizioni fisiche estremamente precarie…

  15. Karl “Tunz Tunz” Malone is inda house game6/98 scrive:

    Gatsu

    Se howard scade e vuole alzare i tacchi, l’unica possibile sarebbe Bynum+Lamerdalus (che scade a discrezione della squadra) e qualche scelta (di merda).
    Io non la vedo cosa fattibile, poi tutto può essere

  16. gallo=bird (1-12-2008) BAOGB (24*-15-7-16-17) scrive:

    big “o”

    invece melo per i knicks urlò al mondo intero di volere solo loro,come no…

    chiaramente certe cose se sei ancora sottocontratto con una squadra non puoi dirle,però le puoi fare intendere…

    di howard ai lakers questo si dice.
    ma voglio dire qualcuno si sorprenderebbe?
    conoscendo il personaggio howard sarei l’ultimo a sorprendersi se dovesse scegliere i lakers come sua destinazione preferita una volta che decidesse di voler lasciare i magic…

  17. il Vetto Jr. scrive:

    Sheed ha appena dichiarato che non intende ritornare.

  18. gallo=bird (1-12-2008) BAOGB (24*-15-7-16-17) scrive:

    gatzu83

    tu continui a intestardirti sulla contropartita dei lakers.
    quando io ti sto dicendo che se davvero howard volesse i lakers,i magic o si accontentano della contropartita gialloviola oppure lo perdono gratis a giugno,non hanno alternative…

    come non l’avevano i nuggets.
    perchè i nets potevano anche tentar di offrire michael jordan per arrivare a melo,ma se sanno che melo vuole solo i knicks ed è in scadenza allora automaticamente ti tiri indietro…

  19. gatzu83 scrive:

    L’unico modo per poter prendere howard è mettere odom+bynum+altra roba in scadenza, vedi walton e prendersi pure arenas in modo che i magic abbiano l’opportunità di ripartire col cap pulito, ma ribadisco che è utopia che loro l’accettino, dovrebbero essere disperati all’ennesima potenza!!!!!!!

  20. michele scrive:

    mah.

    onestamente sta montando un po’ di perplessità. bisognava prendere battier e tenere pierce. ciò che memphis ha offerto per l’ex rockets dimostra che si poteva fare. abbiamo preso un giocatore ottimo e futuribile come green ma a noi interessava vincere quest’anno e senza un 5 roccioso come si fa?…..non so, spero di essere smentito sinceramente. fine dei sogni di gloria.

  21. michele scrive:

    tenere perkins ovviamente,
    sono stanco buona notte.

  22. gatzu83 scrive:

    Scusa ma ti sembra che i nuggets si siano accontentati?????????? a me sembra di no, e ribadisco, ci devono guadagnare qualcosa, non rimetterci, e una squadra che vuole ripartire prefirisce mandare in scadenza howard piuttosto che pigliarsi sempre spazio libero o gente che se la rifirmi ti devi svenare, questo è il punto che non capisci tu!!

  23. gallo=bird (1-12-2008) BAOGB (24*-15-7-16-17) scrive:

    gatzu83

    evidentemente non riesco a spiegarmi.
    se howard vuole solo i lakers,ti dice o mi scambi per loro o mi perdi a giugno,quindi i lakers nella decisione dei magic si muoverebbero di conseguenza.
    ma stai sicuro che i magic prima di lasciar andar via gratis howard ci penserebbero più di una volta,perchè non avrebbero alternative.
    ecco perchè il coltello dalla parte del manico in una simile situazione l’avrà sempre il giocatore…

  24. IlGrezzo scrive:

    Basta con ste storie che appena c’è una FA di valore deve per forza volere i lakers…sempra quasi che siano l’unica squadra NBA che esista…

  25. gatzu83 scrive:

    Gallo tu ti sei spiegato benissimo, il problema è un’altro per me, se io sono i magic, quando howard va via, o mi dai gasol e bynum e quindi rimango competitivo, altrimenti piuttosto che avere bynum da rifirmare a cifre astronomiche con tutti i dubbi del caso, per ripartire preferisco non averlo e far scadere howard. Dei gusti di howard non me ne frega niente, io devo fare i miei interessi prima di tutto

  26. gallo=bird (1-12-2008) BAOGB (24*-15-7-16-17) scrive:

    poi a parte tutto,ora è troppo facile parlare,ma in una situazione normale lo scambio tra nuggets e knicks sarebbe stato visto nettamente a favore dei knicks.
    ma siccome i nuggets erano con l’acqua alla gola l’aver portato tutta quella roba l’ha fatti passare come i vincitori…

    per questo dico,che i magic saranno anche loro in una posizione scomoda,perchè se howard vuole andare solo ai lakers,nessuno gli offrirà tanto,ben sapendo che semmai(non i lakers) lo potrebbero prendere gratis a giugno,quindi follie a febbraio per howard nessuno le farebbe in una simile situazione…

  27. Alessio scrive:

    Boston: se la trade con oklahoma city la si può anche capire, il disfarsi di tre giocatori in quel modo è già meno chiaro, a meno che tu non ti stia apprestando a prendere una vagonata di free agent…

    da tifoso celtics sono perplesso: mi sembra evidente che Ainge ha iniziato la fase ricostruzione, magari cercando di continuare a vincere…

    …penso che l’obiettivo dichiarato sia Howard e oggi Ainge si è voluto accaparrare alcune pedine che potrebbero aiutare, green e la prima scelta dei clippers nel 2012 su tutte…

  28. gallo=bird (1-12-2008) BAOGB (24*-15-7-16-17) scrive:

    gatzu83

    come ti ho detto prima.
    il problema che tu magic per howard non puoi pretendere la luna se ha il contratto in scadenza in estate.
    con quel contratto li tu magic sei debole,hai molto meno mercato perchè è un contratto in scadenza…

    ma secondo te,se anthony avesse avuto altri due anni di contratto,i nuggets avrebbero mai accettato la contropartita knicks?

  29. gallo=bird (1-12-2008) BAOGB (24*-15-7-16-17) scrive:

    domanda

    se la tua stella se ne vuole andare a tutti i costi,quindi tu decidi di conseguenza di metterla sul mercato,hai molto più mercato se:

    la tua stella ha un contratto ancora di 3 anni?

    la tua stella ha un contratto che scade a fine anno?

    jordan è un dirigente mediocre,ma ha accettato l’offerta blazers per wallace solo perchè wallace è in scadenza.
    altrimenti un offerta del genere non l’avrebbe mai accettata…

    ed è qui il punto che riguarda howard e i magic.
    i magic con il contratto di howard in scadenza non possono pretendere di imbastire una trade alla pari del valore di howard…

    • sasipunk(sheedcomeback) scrive:

      gallo ti rispondo qui, scrivevo come il cojone sulla vecchia news

      allora, credo ma non impongo gasol miglior centro…si può pensare stessa cosa di howard oppure di garnett, dirk è un lungo troppo atipico…però dire gasol miglior centro non è un’eresia, solo kg al 100% gli è superiore, e duncan, ma entrambi non hanno la continuità di un gasol

      comunque dai, non sarebbe giusto moralmente prendere howard quando in squadra hai kobe e gasol e artest…! cioè i lakers stan bene cosi, quest’anno li vedo semplicemente molto più stanchi fisicamente e mentalmente, ma i PO sono un altro sport, kobe e Pj credo lo sappiano meglio di tutti

      inoltre

      robinson e tony allen in meno sono perdite forse sanguinose, west e daniel sono sempre rotti altrimenti sarebbero pure buoni sostituti…prevedo un rondo da 40 e oltre minuti di media….green può fare l’ala piccola e l’ala grande, non la guardia, non è uno che inventa canestri alla robinson(sia chiaro, green ripeto mi sembra un odom meno da pitturato e più da perimetro)….

      sheed se ritorna come spero va ai celtics, cioè non parliamo di un mercenario qualunque, lui è sempre stato coerente…e sarei contentissimo di vederlo ai verdi, mi sa che tifo per loro quest’anno…(gia michele, i lakers mi stanno sulle palle da quando hanno preso barnes blake e shannon brown non si sa come)

      ma i thunder hanno 3 ammazzaattacco titolari!!!cioè, o harden diventa il jason terry della situazione e porta 17 punti di media dalla panca sennò la vedo dura almeno quest’anno

      ma cosa si è fumato stasera michael jordan? cioè da via mohammed che stava facendo la migliore stagione della sua carriera, wallace che aveva iniziato a ingranare per il nulla o quasi??? ma altro che gerardini questo è molto peggio

    • Luca B scrive:

      il propblema fondamentale,come successo anche con Melo, è che i Lakers non potrebbero mai offrire lo stesso contratto che potrebbero offrire Orlando, soprattutto per colpa dei contratti di Kobe e Gasol. Firmando da free agent quanti soldi perderebbe Howard?questo è un passaggio chiave perchè una cosa è rinunciare ad un po’ di soldi se anche gli altri lo fanno ma non credo Howard sarebbe contento di prendere meno della metà di kobe!

  30. Rafael scrive:

    Micheal, ma dico, andare a giocare a baseball o a golf come in space jam era davvero cosi brutto?
    ti sembravano troppi i 10 da dare a geraldo l’anno prossimo? non ho parole.

  31. vedder79 scrive:

    Salve . Un piccolo chiarimento: ho sempre pensato che uno scambio dovesse essere fatto in modo tale da far quadrare i contratti dei giocatori interessati.

    Com e’ che Chicago ha dato Johnson ai Raptors in cambio di una scelta? come si bilanciano le 2 cose?

    • zauker scrive:

      in uno scambio i contratti devono essere bilanciati, ma resta sempre un margine di manovra. per fare un esempio: una squadra chiede 2 giocatori per un valore complessivo dei contratti di 20 mil. lo scambio diventa fattibile quando la squadra che li acquista metta insieme un gruppo di giocatori la cui somma dei contratti sia all’interno, ad esempio, di un 10% in più o in meno rispetto ai 20 mil (18 mil-20 mil son scambiabili, 5 mil-30 mil no)
      ma nn finisce qui. se una squadra si trova sotto il salary cap, può acquisire un tramite trade un giocatore senza dare niente in cambio (o meglio, dando in cambio una cosidetta trade exception). questo è il caso di james e bosh; miami aveva spazio nel cap e ha fatto un sign and trade con cle per lbj dando in cambio scelte e una trade exception da 14 mil.
      infine capita che a volte i contratti dei giocatori interessati siano estremamente bassi; in questo caso è possibile “pareggiarlo” anche solo attraverso a delle scelte. questo è il caso di james johnson. il suo contratto infatti è inferiore ai 2 mil ed è stato scambiato per una scelta al primo turno proveniente se nn sbaglio da miami e data la posizione in classifica degli heat, la scelta sarà bassa e quindi il contratto del futuro rookie sarà paragonabile a quello di johnson

  32. gallo=bird (1-12-2008) BAOGB (24*-15-7-16-17) scrive:

    sasipunk

    se howard vuole i lakers,kupchak sarebbe solo un coglione a non cercare di prenderlo.
    ma questi discorsi è meglio farli fra qualche mese.
    comunque per arrivare howard perderebbero parecchio,non è che aggiungi semplicemente howard a questo roster…

    su jordan.
    ripeto,wallace era in scadenza,purtroppo quando hai un contratto in scadenza da gestire sei debole sul mercato.
    però è chiaro che per il suo uomo franchigia poteva ottenere qualcosa di più del nulla,perchè questa è la contropartita dei blazers…

    • zauker scrive:

      secondo me gallo ti sei abituato troppo bene con la trade gasol, nn sempre si riescono a prendere degli all-star per un tramezzino al tonno. il melo-drama sotto questo aspetto è molto significativo. anthony voleva solo ny e infatti ha rifiutato qualsiasi offerta di prolungamento da tutte le altre squadre. ma nonostante tutto (visto anche il valore del giocatore) i nets hanno insistito fino alla fine aumentando costantemente la proprio offerta, con la conseguenza di costringere i knicks a smembrare la squadra e dare un gran numero di scelte pur di accaparrarsi i servigi di melo. se venisse fuori la voce di howard che vuole lasciare orlando si svilupperebbe una situazione simile, d’altronde è pur sempre il centro più dominante dell’attuale nba (quindi uno status migliore di quello di gasol, dato che questo era si un all-star, ma i con lui memphis nn è mai riuscita a vincere una singola partita di po). per dh12 molto probabilmente si muoverebbero praticamete tutte le franchigie nba, con il risultato di scatenare un asta per lui. in una situazione del genere i lakers per prenderlo saranno costretti a cedere mezza squadra e con molta probabilità anche ad inserire gasol (tra l’altro nn possono neanche aspettare che scada il suo contratto, visto il salary di la). inoltre considera che il gm di orlando nn è un fesso e il suo operato lo dimostra: magari nn sempre prende i giocatori adatti al sistema della squadra, ma gli scambi con lui nn sono affatto semplici, basta pensare che per un carter over-30 (e con stagioni che definire deludenti è un eufemismo) e il cambio da 10 min di howard, ha portato via a phoenix il loro miglior realizzatore (j-rich) e il giocatore più adatto al gioco di van gundy (turk). una trade formalmente ineccepibile

      • sasipunk(sheedcomeback) scrive:

        però gasol non era howard o melo, sarebbe stato da pazzi ad inizio 2008 svenarsi per prendere gasol, che ha fatto progressi enormi da quando è ad LA

      • Rafael scrive:

        scusate, ma a me non risulta che geraldo fosse in scadenza…

        vedder

        johnson nella fattispecie è stato fatto valere come una (bassa) prima scelta (1.7 mil)

  33. vedder79 scrive:

    rafael grazie

    Per quanto riguarda Howard… dovessi scommettere oggi dei soldi punterei sui Nets.

  34. gallo=bird (1-12-2008) BAOGB (24*-15-7-16-17) scrive:

    zauker

    prima di tutto i knicks hanno alzato l’offerta anche perchè oltre a melo hanno avuto in cambio pure billups e il suo contratto…

    secondo, è proprio questo il punto.
    i knicks per aver dato quei giocatori ai nuggets sono stati criticati da molti perchè l’avrebbero potuto benissimo prendere più avanti in scadenza…

    ripeto,quando hai il contratto in scadenza sei molto più debole,hai meno mercato di quello che avresti con un contratto lungo da gestire.
    quindi per questo per howard poche squadre cercheranno di muoversi prima offrendo il mondo quando poi a giugno dell’anno prossimo potrebbero prenderlo gratis…

    anche nel calcio abbiamo l’esempio etò.
    solo perchè aveva il contratto in scadenza l’inter l’ha preso a quel prezzo,altrimenti altro che 50 milioni per ibrahimovic più etò…

    • zauker scrive:

      solo che poi ad aspettare di prenderlo free agent si corre il rischio di un altro caso james, con moltissime squadre che hanno aspettato che diventasse libero, svuotando completamente il cap e di conseguenza il roster, per poi rimanere con un pugno di mosche in mano. e considera che la scorsa estate il mercato free agent era particolarmente florido. gli all-star in scadenza nel 2012 saranno 3 paul, d-will, howard (nel 2010 saranno stati 15-20) quindi il rischio di rimanere a mani vuote è ancora meggiore. per questo è più probabile che si scateni un’asta per cercare di giocare di anticipo e mettere subito le mani su uno di questi 3. per questo le trade saranno molto più complesse. considera anche il fatto che i lakers nel 2012 avranno ancora un cap intasatissimo, quindi per riuscire a prendere howard, saranno costretti a passare attraverso una trade e a questo punto nn vedo per quale motivo orlando si dovrebbe “accontentare”, anzi, fossi in loro se vedessi un interesse smodato di la per dh12, giocherei costantemente a rialzo (all’inizio chiederei persino kobe)

  35. calabrone66 scrive:

    Credo che Boston abbia fatto un ottimo affare prendendo Green, che è un gran giocatore.Giovane, ottimo atletismo e buon attaccante.16 punti di media non sono roba da buttar via.E inoltre ha ampi margini di miglioramento.Si può discutere di Krstic.Ma qui , credo, subentrino motivi che non siano necessariamente di ordine tecnico.Ma, soprattutto, di ordine conomico.Perkins sarebbe andato in scadenza il prossimo anno.E probabilmente Ainge aveva già deciso di non rinnovare alle probabili richieste , più alte , del suo centro.Tra l’altro penso proprio che Danny abbia in serbo altre sorprese.Troy Murphy e TJ Ford, su tutti.Io sono un tifoso Celtics e adoro Perk.Per le sue qualità difensive.Ma non credo che Ainge abbia voluto , da incosciente,indebolire una squadra che , a ranghi completi, sembra essere la più forte..secondo me qualcosa bolle in pentola.Staremo a vedere.

  36. La Verità scrive:

    I Blazers ora mi fanno davvero paura. Fernandez-Matthews-Wallace-Aldridge-Camby+Roy e Miller sono tantissima roba. Wallace segna molto, è una macchina da rimbalzi, è agilissimo e in difesa ha grandi doti. Penso che G-Wallace e il ritorno di Roy rilancino alla grande le ambizioni di Portland.

    Complimenti anche ai Thunder, che ora hanno frontline che difensivamente parlando fa paura: avere sotto due come Ibaka e Perkins è un vantaggio enorme. E senza dimenticare che Ibaka ha un buon tiro dalla media..

  37. ilmorsodelmamba scrive:

    a boston deve esserci qualcosa sotto,altrimenti non me le spiego molto bene queste mosse..
    mj regala anche wallace..mah

  38. Jbase21 scrive:

    Scusate, ma da quanto riporta il sito ufficiale della Nba ci sono un paio di correzioni da fare rispetto a quanto scritto nell’articolo; nella trade di G.Wallace a Portland mancano le 2 prime scelte che Portland a dato ai Bobcats.
    Mentre nello scambio tra Houston e Phoenix, il pick scambiato è quello dei Suns che sarà protetto (se i Suns vanno ai playoff a Houston va il pick di Phoenix, in caso contrario avranno quello di Orlando, ricevuto dai Suns nella trade Gortat-Carter-Pietrus/Turkoglu-Richardson-Clark).

  39. Marcus833 scrive:

    L’aurea che hanno Lakers, Boston, NY, Chicago ecc. non l’ha nessuno in NBA…volete mettere giocare a LA anzichè a New Jersey (che però diventeranno più appetibili quando giocheranno a Brooklyn)?
    Shaq quando se ne andò dei Magic, avrebbe accettato solo i Lakers ed infatti andò a LA.
    Nemmeno io ho mai sentito dire che Howard vuole solo i LA quando andrà in scadenza di contratto, tuttavia è facile pensare che tra diverse offerte che avrà in mano, una % importante di riuscire a portare Howard allo Staples i Lakers ce l’hanno eccome.
    Howard potrebbe continuare la grande tradizione di “lunghi” che sono diventati grandi in maglia purple-gold (Chamberlain, Jabbar, Shaq, Mikan ecc.).

    E aggiungo…una volta che Kobe sarà in fase calante e si ritirerà, il prossimo go-to-guy dei Lakers sarà sicuramente Kevin Durante e vedrete che anche lui giocherà allo Staples.

    Non è tifo o altro, è proprio la storia che dice questo. I Lakers come poche altre squadre (4-5 in tutta la lega) NBA hanno un fascino del tutto particolare per un giocatore e giocare con quella maglia significa giocare al top ed essere conosciuto ancora di più in tutto il mondo, anche dai fans occasionali. Se gioca nelle meadows del NJ, hai meno possibilità di risplendere.

    • Luca B scrive:

      ma i Lakerrs non hanno soldi da dare a Howard come free agent!dire che hanno un cap intasatissimo in quell’estate è un eufemismo….

  40. blocksteal scrive:

    portland merita l’oscar del mercato perchè con miller play, roy guardia, wallace ala p., aldrige ala grande ed camby centro con fernandez, batum e matthews a dare varietà di soluzioni e imprevedibilità.
    i thunder prendono perkins ma anche nate e salutano green. l’idea sarebbe aggiungere cm sotto ma il rischio è perdere velocità e intensità e così si rischia di far vedere i limiti di esperienza di un team che quando difendeva insieme ad alto ritmo era impressionante mentre ora la difesa inevitabilmente aumenteranno gli 1 contro 1. perche Sam Prestie ha fatto lo scambio, allora? la serie dell’anno scorso contro i lakers e la convinzione che dall’ anno prossimo la squadra dovrà lottare per il titolo prima dei rinnovi westbrook e durant e poi perkins ……….. farebbe como in una trattativa per dh12 perchè + gradito di bynum a orlando.
    i celtics prendono una ala grande di sicuro futuro come green ma si scoprono sotto. piccolo problema: il futuro è oggi! perchè hanno messo a rischio la stagione? garnett, allen, pierce e i 2 o’neal hanno poco futuro e la ricostruzione si fa vincendo e facendo svernare vecchie glorie in cambio di giovani o scelte. i celtics hanno dato via, un “quasi” giovane come perk per la terza ala grande (garnett e big baby) e ammenoche in estate vada via proprio garnett vedo in questa scelta un errore della dirigenza dei celtics.

    • blocksteal scrive:

      portland merita l’oscar del mercato perchè con miller play, roy guardia, wallace ala p., aldrige ala grande ed camby centro con fernandez, batum e matthews a dare varietà di soluzioni e imprevedibilità.
      i thunder prendono perkins ma anche nate e salutano green. l’idea sarebbe aggiungere cm sotto ma il rischio è perdere velocità e intensità e così si rischia di far vedere i limiti di esperienza di un team che quando difendeva insieme ad alto ritmo era impressionante mentre ora la difesa inevitabilmente aumenteranno gli 1 contro 1. perche Sam Prestie ha fatto lo scambio, allora? la serie dell’anno scorso contro i lakers e la convinzione che dall’ anno prossimo la squadra dovrà lottare per il titolo prima dei rinnovi westbrook e durant e poi perkins ……….. farebbe comodo in una trattativa per dh12 perchè + gradito di bynum a orlando.
      i celtics prendono una ala grande di sicuro futuro come green ma si scoprono sotto. piccolo problema: il futuro è oggi! perchè hanno messo a rischio la stagione? garnett, allen, pierce e i 2 o’neal hanno poco futuro e la ricostruzione si fa vincendo e facendo svernare vecchie glorie in cambio di giovani o scelte. i celtics hanno dato via, un “quasi” giovane come perk per la terza ala grande (garnett e big baby) e ammenoche in estate vada via proprio garnett vedo in questa scelta un errore della dirigenza dei celtics.

  41. JimGus scrive:

    Ma come è possibile che Toronto prenda un giocatore così mediocre per la prima scelta al prossimo draft che sarà sicuramente nei primi 5 posti!! è sbagliato?? Impossibile che siano così ignoranti!!

    • valenba scrive:

      perchè infatti non han ceduto la loro scelta…han ceduto la prima di Miami che sarà verosimilmente una delle ultime..

  42. mav scrive:

    penso ke i celti prenderanno,o meglio rifirmeranno powe ke mi pare sia diventato free agent…se nn sbaglio ebbe un ruolo importante nel titolo 2008

  43. bodiroga88 scrive:

    Torno a scrivere dopo 2 giorni e trovo l’NBA rivoluzionata.

    Partiamo da Deron Williams ai Nets in cambio di Derrick Favors, Devin Harris e 2 prime scelte. L’arrivo è notevole (il miglior play della lega per i miei gusti), la contropartita lo è altrettanto così come il rischio che non arrivi la firma nella off season 2012.
    I Nets ora possono contare sull’asse Play – Pivot di alto livello (Williams – Lopez), asse su cui si basano le fortune delle squadre con record vincenti. Nel ruolo di ala forte Kris Humphries è ottimo per coprire i problemi cronici di Lopez a rimbalzo e va assolutamente rifirmato a cifre accettabili, max 5-6 milioni. Il problema sta nei ruoli di guardia e ala piccola, ma a fine stagione avranno a disposizione notevole spazio salariale per dare l’assalto a due giocatori di completamento al roster, possibilmente una SG da 20 punti a partita e un altro esterno con caratteristiche difensive.
    La panca non è male considerando Travis Outlaw, Anthony Morrow, Jordan Farmar come cambi del trio di esterni, mentre Brandan Wright e soprattutto Johan Petro sono pochi e deboli per poter cambiare la coppia di lunghi titolare.
    Tuttavia con prese mirate possono convincere Deron a sposare il progetto e possono fare i playoff sin dall’anno prossimo.

    JAZZ: Stanno smontando il progetto Deron (che ormai era un separato in caso), tutto ciò comporterà l’addio di Kirilenko a fine anno. Però ripartono sempre da 4-5 giocatori di buon livello molto giovani, Devin Harris, Paul Millsap, Al Jefferson e Derrick Favors, senza contare la crescita di Gordon Hayward e del materiale umano prodotto dai due pick acquisiti con la trade.

    Trade Atlanta – Washington: Bibby, Jordan Crawford, Evans e una prima scelta futura nella capitale in cambio di Hilton Armstrong e Kirk Hinrich.
    Lo scambio degli Hawks è Hinrich per Bibby, non dovrebbe cambiare molto nel senso che non erano da titolo prima e non lo sono ora.
    Invece Washington ha ceduto il cambio di Wall e ha portato a casa una preziosa prima scelta futura, e un giovane di belle speranze come Jordan Crawford. Bibby non farà parte del progetto, penso a un bayout, sveglia Kupchak!!!

    Trade Hornets – Kings: Bene Belinelli, ha vinto lui, ha fatto fuori il suo grande rivale in SG, ora avrà definitivamente tanti minuti a disposizione, a New Orleans arriverà Landry che è un ottimo cambio per David West.

    Boston e la trade M.Daniels. Non cambia nulla, il giocatore è infortunato e la contropartita è una seconda scelta del 2017!!!

    Scambio molto interessante sull’asse Phoenix – Houston, Dragic è un play che mi è sempre piaciuto, elemento perfetto per innescare Kevin Martin. Invece non capisco la trattativa dalla parte dei Suns, il presente è ancora Nash, e vogliamo basare il futuro su Brooks? Per non parlare delle conseguenze nel breve periodo, passare nel corso della partita da Nash a Brooks, un minimo ti condiziona l’attacco, Brooks è forte, però è una point guard moderna completamente diversa da Nash.

    Grande arrivo ai Blazers di Gerald Wallace, ragazzi, se questi recuperano tutti gli elementi a roster sono una contender. Non c’è altro da aggiungere.
    Charlotte ottiene Przybilla, “paccottiglia” e due prime scelte per l’ennesima rifondazione. Ma Charlotte sta sempre rifondando?

    Bel colpo di Memphis che “caccia a pedate” Thaabeet (che ho sempre considerato un pacco dai tempi del college) per Shane Battier!!!
    Invece non capisco Houston, perchè Battier poteva interessare a tante squadre, soprattutto i Celtics e potevano ottenere qualcosa in più dei 220 centimetri insignificanti della sequoia africana.

    “Baron Davis un uomo caduto in disgrazia” potrebbe essere il titolo di un libro o di un film. Era il re a Oakland, è passato nei due posti più squallidi dell’intera lega, i Clippers pre Blake Griffin e i Cavs post LeBron James, e non vuole neanche il bayout, boh vai a capire questa gente.
    Ho parzialmente capito la manovra dei Clippers, Davis guadagna molto e intasa il monte salari, però c’è da dire che aveva legato col padrone di casa, tale Blake Griffin, peccato. Mo Williams è di passaggio, il futuro in PG è Blesdoe.

    Si muovono i Celtics che rivoluzionano la squadra, arrivano Jeff Green e Krstic, per carità, due ottimi elementi però a mio avviso la cessione di Perkins è sanguinosa.
    Se hai un vantaggio su Miami è la front line, devi farlo valere, così facendo potenzi il reparto esterni ma perdi quel vantaggio e la storia insegna che non puoi competere col duo di esterni degli Heat anche se hai Pierce, Ray e J.Green, è impossibile.
    Ora è tutto sulle spalle larghe di Kevin Garnett e Glen Davis, devono sperare nel recupero di Shaq. Invece un ritorno di Sheed potrebbe cambiare ancora una volta lo scenario.

    La trade da parte Thunder mi piace, Jeff Green non può giocare da 4, quindi hanno preferito prendere un centro fisico. Adesso bisogna vedere la crescita di Ibaka che per forza di cose dovrà diventare una minaccia anche in fase offensiva, il jumper è buono, deve affinare qualche movimento sicuro spalle a canestro.

    Perkins – Ibaka – Durant – Sefolosha – Westbrook e in panca Maynor, Robinson, Harden, Cook, Collison, Mohammed, Aldrich.

    Non sono ancora da titolo, però è un passo avanti, inoltre quest’estate se riusciranno a firmare Perkins a cifre accettabili potrebbero avere anche da spendere sul mercato dei FA perchè scadono i 7 milioni di Mohammed e Collison riduce lo stipendio di 10 milioni di dollari.
    Per il 2011-2012 hanno un monte salari di 42.000.000 e devono rifirmare solo il buon Kendrick.

    A proposito, curiosità, Jeff Green torna nella squadra che l’ha scelto.

  44. GiangioTheGlide scrive:

    Ma solo Io sono convinto che M.Jordan come dirigente sia una grande?:-)
    Wallace, Gerlad, mi è sempre piaciuto, ma non a condizione di rinunciare a Miller e Camby…Ma con 3 mezzi lunghi si!!!!
    Adesso è solo da vedere come si amalgherà la squadra, spero non ci siano troppe ripercussioni…
    Non mi soprenderebbe un quintetto: Roy Matthews Wallace Aldridge Camby, ma stanotte, visto l’infortunio di Camby, potremme giocare con: Miller Matthews Batum Wallace Aldridge.
    Ultimo stranissimo…Roy Matthews Batum Wallace Aldridge. Dalla panca Miller Fernandez Camby

  45. deron scrive:

    celtics

    come tutti ben sapete, per la regular season servono 10-11 giocatori, per i playoff ne bastano 7-8, quindi avere panchine profonde come il gran Canyon è inutile.
    Di certo Perkins era uno della cricca di KG, però dire che si sono indeboliti mi sembra esagerare, Krstic se non viene tagliato è il nuovo Erden, Green è un cambio di lusso per Pierce e può anche giocare sotto, come lunghi ci sono sempre KG, Shaq, Davis e l’altro O’Neal. Poi la perdita di Robinson onestamente non penso farà piangere lacrime amare ai tifosi Celtics, è uno che fa più bene che male, fu sbagliato lo scambio con Eddie House dell’anno scorso. L’unico problema è che sono un pò scoperti dietro, Delonte West non mi entusiasma… comunque gli 8 Celtics in questo momento che giocherebbero minuti seri nei playoff:
    Rondo-Allen-Pierce-Garnett-Shaq-Green-Davis-West
    Non male direi

  46. deron scrive:

    qualcuno può fare un elenco dei free agent a disposizione?

  47. bodiroga88 scrive:

    Deron

    Rafer Alston, Jamaal Tinsley, Larry Hughes, Jerry Stackhouse, Michael Finley, Fred Jones, Sasha Pavlovic, Bobby Simmons, Adam Morrison, Devean George, Leon Powe, Antoine Walker, Mikki Moore, Kenny Thomas, Jake Voskuhl.
    Antonio Daniels, Mike James, Keith McCleod, Devin Brown, Greg Buckner, Trenton Hassell, Kareem Rush, Salim Stoudamire, Joe Alexander, Jonathan Bender, Desmond Mason, Darius Miles, Ime Udoka, Mark Blount, Jerome James, Raef Lafrentz, Chris Mihm.

  48. deron scrive:

    di tutta quella gente fossi ainge mi prenderei alston, hughes dopo avergli fatto fare una visita da uno psichiatra e mikki moore visto che c’era nel 2008 quindi può essere che porta fortuna.

  49. vincenzo scrive:

    shaq se non si dà una svegliata i PO se li vede dalla panca a mangiare hamburger. detesto jax ma la battuta su shaq e’ stata fondamentale “Phil cosa aggiunge Shaq a questi Celtics?” “La simpatia”

    • Karl “Tunz Tunz” Malone is inda house game6/98 scrive:

      Ahahahahahahah! è sempre il solito stronzo, non si smentisce mai…

  50. procionide scrive:

    Primo, non capisco proprio tutti questi post su Howard ai Lakers. Primo, è una cosa che al momento non c’è proprio. Secondo, proprio l’esempio di Anthony dimostra come anche un giocatore in scadenza non può più di tanto prendere per il collo la sua squadra.

    Tanta roba, alla fine secondo me gli unici scambi che spostano qualcosa davvero sono solo due:
    1. Oklahoma City ha il centro che mancava. Se s’inserisce in fretta (so che si era infortunato di nuovo, ma non credo sia niente di grave, giusto?), secondo me possono andare a giocarsela per la Conference. Lo so, la sto sparando ma credo davvero che possano fare il salto di qualità (più che altro, di quantità)
    2. Portland, ha ceduto le noccioline per un signor giocatore. Ora l’unico dubbio è che hanno troppa abbondanza nei ruoli 2-3 (Roy, Fernandez, Matthews, Batum, Wallace) e secondo me è difficile far fruttare tutti questi uomini negli stessi ruoli. Però adesso non li vedo da meno di una Dallas, per esempio.

    Gli altri scambi per quanto importanti in prospettiva non cambiano molto per il presente. Nè Williams nè Anthony porteranno miglioramenti così significativi per quest’anno, mentre in prospettiva sono una vittoria assoluta per NY e NJ (e blablabla sul discorso dirigenziale di NY).
    Boston non la capisco, però finora hanno lavorato benissimo, perciò prima di giudicare preferisco aspettare.

    • procionide scrive:

      PS Wallace scade nel 2012 (quando ha una player option). A meno che non iniziamo a considerare un giocatore in scadenza due anni prima, direi che in scadenza non è, mentre Jordan (Concordo Giangio, il miglior GM della storia!) l’ha venduto proprio come tale.

  51. calabrone66 scrive:

    Deron

    tutto ciò che dici potrebbe essere vero..ma, c’è un ma… grosso come una casa.E cioè che ai Celtics, di JO,fino ad ora non si è vista nemmeno l’ombra e, i tempi di recupero, continuano ad essere incerti.Shaq, per quanto importante, continua ad essere più fuori che dentro.E, sinceramente, lo dico da tifoso Celtics,con la perdita di Perkins viene a mancare un tassello fondamentale per difendere contro gente come Gasol e Bynum, per non parlare di Howard.A questo punto, devo pensare che ci sia qualcosa di grosso sotto.E che Ainge, abbia in serbo qualche sorpresina.
    Lui ha parlato di richieste troppo esose da parte del 43, in sede di rinnovo contrattuale.Ora la scelta era chiara..tenere Perkins ,rischiando di perderlo comunque il prossimo anno,e cercare di arrivare da favoriti al titolo 2011….o cominciare a programmare il futuro?..e in ultimo..se Ainge e lo staff tecnico sapessero qualcosa che noi non immaginiamo?..per esempio che le ginocchia del ragazzo siano più malandate di quano sembri..e se ci fosse siducia nelle rassicurazioni dello staff medico?..il caso Garnett mi sembra eloquente.E non risale ad anni luce fà..io, comunque in Ainge ho cieca fiducia.E prima di bollarlo come rincoglionito o ubriacone attendo gli sviluppi.A proposito..alcune voci , abbastanza insistenti danno Howard, come partente per Boston nel 2012.Non male no?

  52. Espy85 scrive:

    Ora Howard va a Boston, dopo tutto quello che ha detto su di loro? La verità è che ci sarà una sola squadra in grado di prenderlo e sono i nets, howard vuole vincere e con D Will potrebbe farlo, sempre che in estate orlando non prenda Paul, cmq per ora è tutto fantamercato

  53. deron scrive:

    calabrone
    il discorso howard non mi emoziona visto che occuperà il blog dalla prossima estate in poi.
    Io dico che dando JO per spacciato, lo spot di centro è comunque coperto da 25 minuti di Shaq, che non mi sembra avere gravi problemi, 10 minuti di Krstic, 10 minuti di Davis, tutto questo senza considerare un possibile acquisto in quel ruolo. Sulla difesa su Howard e Gasol io penso che la difesa dei verdi sia sempre stata una cosa di squadra con Garnett grande guida, per cui anche il tassello Perkins per quanto ben integrato e utile, può essere sostituito, perchè con Shaq in campo ci sono sempre 150 chili in mezzo all’area.

  54. ilmorsodelmamba scrive:

    ma howard ha lasciato dichiarazioni in merito?sono solo voci e speculazioni.
    ps:ma anche westbrook scade nel 2012?

  55. gatzu83 scrive:

    Io non capisco perchè howard dovrebbe andare ai nets??????????
    Secondo se non rinnova entro febbraio, mi spiegate perchè non dovrebbero cederlo a febbraio i magic???????
    terzo che hanno da offrire in un eventuale trade squadre come lakers,celtics,nets,knicks, visto che in pratica non hanno giovani e scelte alte????????
    Quarto e poi chiudo, se vuole vincere ci sarebbe una squadra con spazio salariale ad ovest e due discreti prospetti che qualcosa stanno dimostrando, che hanno solo bisogno di un lungo forte per chiudere questa lega per i prossimi 10 anni.Il posto non è fantastico, ma neanche san antonio lo era, ma se un giocatore vuole vincere( e qui non si parla di tempo ma di immediatezza), non vedo soluzioni migliori………………

  56. ilmorsodelmamba scrive:

    GATZU
    i lal avrebbero gente come bynum gasol odom..potrebbero prenderlo con 1 blockbuster trade con +squadre coinvolte

  57. procionide scrive:

    Oh a questo punto mi ci metto anch’io. Si dice (perchè lo dico io) che Howard potrebbe andare a Portland in cambio di Aldridge e Fernandez.

    …e per ora secondo me è l’offerta migliore…

    • GiangioTheGlide scrive:

      Se va beh….ma allora volete farmi sentire male!!!
      Anche se perdere entrambi non è che mi faccia troppo felice, soprattutto per LaMarcus che sta giocando benissimo.!!!

    • Giuseppe scrive:

      secondo me Howard andrà ai clippers…. che ne dite???

  58. big "O" scrive:

    MA veramente i Nets potrebbero dare Lopez in cambio di Howard, vale a dire il miglior centro a Ovest dopo DH12. Gli dai Lopez, scelte e qualche altro giocatore e stanno a posto così. Ma basta parlarne ora, questo è un discorso da fare almeno fra 8-10 mesi

  59. worm 91 scrive:

    SE.

    secondo me,o se fossi il gm dei Magic..

    mer non mandare tutto a rotoli visto che alla squadra manca chi puo dare il salto di qualita

    in estate imposterei una trade nelson-JJ redick per portare a casa un C.P. o un possibile scontento come D-Will (voglio dire il rischio che i Nets si trasformino un una nuaova UTAH ci sono …..)

    e poi vai con l’eccezzioni , di gente che davanti ad una coppia PAUL-HOWARD in florida e che magari ha l’ultima occasione per vincere il titolo c’è ne…G.HILL ,un TMAC ,una scommessa come M.Redd ….

    voglio dire uno come Paul riuscirebbe sicuyraemnte a rigenerare gente come J.Rich magari pure Q.Rich per non parlare di Howard servito da tanti cioccolatini …
    e poi i magic visto il loro cap non credo abbiano altre scelte.

  60. valenba scrive:

    Ecco cosa ne pensa Doc Rivers della trade http://basketball.realgm.com/wiretap/211447/Doc_Trading_For_Green_Gives_Boston_Lineup_Similar_To_2008_Title_Team

    bhò..a me continua a non convincere.

  61. worm 91 scrive:

    ?

    ma SHANE BATTIER a memphis che minchia ci va a fare?cioe credo che in estate scegliera dove andare visto la contemporanea presenza di un certo tony allen nel roster…..

  62. procionide scrive:

    Giangio

    Ovviamente è solo una mia boutade, come penso tutte le altre…

  63. michele scrive:

    “spread the floor” è la parola chiave per i nuovi celtics, con green nei panni del nuovo Posey. e poi ci si affida a padre pio per la salute di Shaq….in sostanza è questo il pensiero di doc. mah, celtics che si trovano davvero sul filo del rasoio con questa trade. ripeto, ainge ha cercato di trovare un equilibrio impossibile tra il rafforzamento della squadra e la necessità di porre qualche base per il futuro…….il tempo sarà come sempre l’unico giudice.

  64. Alessio scrive:

    il discorso howard-boston è ovvio che è una speculazione giornalistica ma il fatto che ieri ainge abbia fatto incetta di talento e scelte (Green, la prima 2012 dei clippers, che sicuramente non farà schifo, la seconda di cleveland 2013, in pratica una prima, etc.) fa supporre che voglia fare una trade stile garnett…

    che so: proporre davis, scelta dei clippers 2012 e 2 prime scelte boston sarebbe così male per Orlando (volendo si potrebbe aggiungere pure Jeff Green)??? in quanti possono fare meglio??? non certo i lakers, che non hanno scelte e il’unico giovane talentuoso che hanno non dà ampissime garanzie fisiche…
    gli Artest e i Gasol hanno poco appeal, sono come i Garnett e i Pierce: per quanto forti non c’entrano nulla con una squadra che vuole rifondare (anzi: rischiano di impedire di arrivare in lotteria)… …sono appetibili per le squadre di vertice ma quelle squadre non hanno alcun interesse a rinforzare i diretti concorrenti come i lakers o i celtics e quindi è difficile che collaborino a metter su una trade del genere…

  65. Espy85 scrive:

    Il problema è che orlando non vuole rifondare, i discorsi per la partenza di Howard sono pura boutade giornalistica, vi ricordo che new Horleans è in crisi economica e non ci sono acquirente, io credo che per paul non si arriverà al 24 febbraio come per anthony ma la situazione si risolverà prima, orlando avrà alcuni giocatori in scadenza o con team opitn e palyer option da offrire, potrebbe dare nelson, un buon play a basso costo, e richardson che nel prossimo contratto non prendferà più di 9ml, e che firmerà sicueramente a 7-8.
    Comunque ripeto, è inutile perdere sonno su Howard ora, perchè per ora resta al 90 per cento, e Boston e Lakers vanno escluse comunque, lui a Boston non ci va, visto come ne parla, i lakers non hanno modo di prenderlo, nel caso in cui andasse via solo una squadra potrebbe firmarlo da free e sono i nets, con gli scambi invece si andrebbe nelle squadre di bassa classifica con spazio e salariale e scelte appetibili, dove dubito lui voglia andare.

  66. ilmorsodelmamba scrive:

    boston lo puo’ prendere da FA, altrimenti non ha mezza chance.. e ai nets non credo ci vada nemmeno sbagliando strada..

    • Espy85 scrive:

      il fatto è che lui non vuole andare neanche a boston, ultimamente ne ha parlato malissimo, arrivando a dire che per lui il vero derby e con loro e non con miami, ha detto chairamente che prova grande soddisfazione a buttarli fuori dai playoff, non credo abbia attirato molte simpatie così, sinceramente credo che resterà, a meno che non ci saranno offerte assurde, ma in NBA questo accade raramente, di solito ci si muove per vincere e per questo la cosa migliore è resatre ad orlando che avranno il coltyello dalla parte del manico, nessuna contender lo può prendere da free agent, e con gli scambi dubito che orlando accetti, anche perchè ricordo che paul a New Horleans ha i mesi contatti, ed i Nicks sono fuori dalla corsa per un discorso di salary cup.

  67. Reyer scrive:

    Ultima news dal sito http://www.sol-a-nba.com….sito californiano specializzato in trade, che Howard andrà a LAL in cambio di Barnes, Odom, Byunum….questo mentre C.Paul andrà anche lui a LAL…suo sogno fin da ragazzino in cambio di Blake, S.Brown…..
    Colpaccio per LAL…

  68. lebowsky scrive:

    chi sa perche’ NICK COLLISON prende 13!!!!!!!!!!!!milioni di dollari quest’anno???

  69. fabio r scrive:

    Inspiegabile Perkins buttato via dai celtics…bà!
    Ma questo non era il totem di rivers “col quintetto base non abbiamo mai perso una serie playoff”; “in gara 7 non c’era lui e abbiamo perso” etc etc…

    Su i due O’Neil non metterei la mano sul fuoco e quindi KG dovrà giocare tanto da 5.
    cavolo, puntavo tutto sui celtics per battere gli heat e mi vanno a fare sta cretinata!!!!

    Ancora più inspiegabile come si fa a dare via G.Wallace per Pryzbilla ????????

    Come direbbe Bersani: ma siamo paaassssii?

    Rimango basito.

  70. fabio r scrive:

    Ottimi i Pacers invece: Collison, Mayo, Granger e Hibbert sono davvero una bella squadra, in più hansbrough. Indiana da un anno si muove come meglio non potrebbe, altro che franchigia in via di cancellazione. bene, meno male!!

  71. gatzu83 scrive:

    mayo non è andato ai pacers però!!!!!!!!!!!!

  72. big "O" scrive:

    Reyer
    ma che è quello, il sito del figlio di Maurizio Mosca? MA per favore…

    Lebowski
    Infatti Collison non prende quelle cifre, controlla meglio..

  73. 8gld scrive:

    Curioso di vedere Portland con l’inserimento Wallace e Camby a disposizione.
    Si potrebbe rivelare, dopo Matthews, un bel colpo del nuovo gm.

    Non mi aspettavo la partenza di Kendrick Perkins anche se in scadenza. Interessante Green.
    Thunder che mettono mani lì dove c’era bisogno. Da seguire.
    Hinrich ritrova minuti.
    Bene Nuggets e Jazz.
    Su DW ai Nets credo sia presto parlarne. A “oggi” le dinamiche per i prossimi due anni sono molte.

  74. Paolino scrive:

    Sarò eccessivamente conservativo ma le trade che hanno coinvolto certe superstelle proprio non le ho capite come logica di costruzione delle squadre…
    Non ho capito l’uscita di Williams da Utah, che con tutto il rispetto per Harris che stimo moltissimo (ma quest’anno rende molto meno), temo sia in forte caduta per un po’ di tempo…
    Mi ha un po’ stupito l’attivismo di Oklahoma City perchè la reputavo una realtà che ha solo bisogno di crescere ancora un poco pescando un jolly per essere uno clienti peggiori in assoluto ma aspetto il responso del campo per la bontà delle loro scelte.
    Per me poi è bizzarra la scelta di Atlanta di disfarsi di Bibby che sarà anche calante, ma privarsene con Crawford ed Evans (una delle migliori coppie di guardie panchinare in circolazione) allo stesso giro per prendere Hinrich che ormai faccio fatica a definire poco più che onesto; poi che se ne fanno a Washington di Bibby con Wall…
    Per me difficile capire anche la mossa di Boston: Perkins è un onesto lavoratore d’area, senza movimenti importanti ma ci sa fare, Robinson invece era il buon fattore dirompente da buttare in campo dalla panchina, ma forse i problemi erano altrove.
    Curioso l’immobilismo di Detroit che pure dovrebbe fare qualcosa…
    In definitiva dalle varie trade mi sembra che tra i più furbi ci siano Portland (che porta a casa un signor giocatore come GWallace), Denver (che ha smantellato con raziocinio per costruirsi un futuro), Chicago che non intacca gli equilibri che già funzionano, come peraltro San Antonio. Lakers e Heat non hanno fatto praticamente nulla perchè non sanno cosa fare (una in crisi d’identità, l’altra deve ancora verificarla davvero la propria identità); per loro la prova saranno i playoff.

    • zauker scrive:

      su atl ho l’impressione che tu abbia fatto un po’ di confusione: il crowford che hanno inserito nella trade nn è il six man of the year jamal, ma il rookie jordan. quindi lo scambio in pratica consiste in bibby-hinrich e data la carta di identità e la stagione del primo lo trade sulla carta è molto sensata. senza considerare il fatto che kirk è anche un buon difensore a differenza di mike

  75. Danilo from Fiumicino scrive:

    Anzitutto complimentissimi ai Thunders che a fronte del sacrificio di Green ora possono schierare una front-line con i controcazzi…. lo spostamento di Durant stabilmente all’ala piccola è un cambiamento epocale…. con Perkins al centro, Ibaka all’ala grande e Sefolosha come guardia lo spessore difensivo aumenta a dismisura…. Durant e Westbrook garantiscono punti a cascata…. lo stesso Harden, a mio avviso sottovalutatissimo, garantirà il suo apporto prezioso…. Mohamed da cenro di riserva è una garanzia e se nel frattempo cresce pure Aldrige…

    • zauker scrive:

      a me sinceramente la trade di okc mi è piaciuta fino ad un certo punto, perchè è vero che in questo modo portano intimidazione in area con perkins, ma contemporaneamente tolgono una preziosissima opzione in attacco dato che green era pur sempre una personcina da 15 pti a partita.

      inoltre, nel tuo e anche in molti altri post, leggo che il quintetto dei thunder sarà formato da westbrook, sefolosha, durant, ibaka, perkins. a mio avviso questo quintetto è troppo prevedibile nella metà campo offensiva, dato che gli unici giocatori capaci di mettere in maniera cospicua e costante punti a referto sono solo russell e kevin. infatti sefolosha è un egregio difensore sugli esterni, ma quando si tratta di mettere la palla nel cesto ha dei grossi limiti e questo lo testimonia i miseri 5 punti segnati in quasi 30 min di utilizzo (tra l’altro anche con % abbastanza rivedibili, soprattutto dalla lunga distanza); di perkins sappiamo vita morte e miracoli, cioè che quando si tratta di pattugliare l’area è uno dei migliori centri in circolazione, ma nella metà campo offensiva oltre ai blocchi e qualche scarico è pressochè inutile; ibaka è un lungo giovane ed estremamente atletico e questo gli permette di essere un ottimo difensore (7 rim e 2 blk in 25 min), ma in attacco è ancora estremamente grezzo, i suoi punti vengo principalmente da sotto su scarico o schiacciata e per quel che rigarda il tiro dalla media, anche se migliorato, il lavoro da fare è ancora molto. quindi giocare con questi 3 come titolari si corre il serio rischio di avere uno gioco troppo poco fluido e facilmente prevedibile. fossi il coach di okc farei partire in quintetto harden al posto di sefolosha (che era preziosissimo quando in quintetto c’era green, dato che nn aveva il compito di segnare, ma semplicemente quello di mettere pressione sugli esterni avversari), in quanto avrei in quintetto una terza opzione offensiva affidabile, capace di sfuttare ottimamente i blocchi dei lunghi e di costruirsi autonomamente uno tiro per aumentare la pressione alle difese avversarie, senza per questo perdere troppo in difesa, poichè, se è vero che harden non è neanche paragonabile con sefolosha, è anche vero che tale svantaggio può essere colmato grazie all’utilizzo dei 2 mastini che pattugliano il pitturato e che rendono più difficoltose le penetrazioni degli avversari (un po’ come succede ad orlando dove il compito degli esterni è quello di cercare di spingere le guardie avversarie verso howard)

  76. lebowsky scrive:

    bIG o

    http://hoopshype.com/salaries/oklahoma_city.htm

    guarda qui,o si sono fumati mezzo sudamerica o prende cosi

  77. big "O" scrive:

    Amico mio, ecco qui svelato l’arcano!

    http://espn.go.com/blog/truehoop/post/_/id/22025/inside-collisons-unique-contract-extension

    sostanzialmente hanno rinnovato Collison a cifre basse ed addirittura decrescenti per i prossimi anni, così da avere abbastanza soldi per rinnovare le giovani star e aggiungere altri buoni giocatori. In cambio, per convincerlo ad accettare, gli hanno offerto questo sproposito quest’anno, dato che cmq erano molto sotto il cap e non avrebbero utilizzato quei soldi. QUindi, gli pagano la cifra comunque prestabilita, ma dividendola negli anni in modo da avvantaggiarsene in futuro!
    Beh, devo dire davvero diabolico Presti!

  78. lebowsky scrive:

    si infatti immaginavo una cosa del genere ma io non la avevo mai vista questa modalita’ di pagamento cosi tanto decrescente da prini anno in poi..quando l’ho visto ho sperato ci fosse un errore…

  79. michele scrive:

    “Ma questo non era il totem di rivers “col quintetto base non abbiamo mai perso una serie playoff”; “in gara 7 non c’era lui e abbiamo perso” etc etc… ”

    se per quello anche voi siete sempre a dire bynum non c’era nel 2008 e poi con cadenza settimanale lo inserite dentro le fantasmagoriche trade che si ipotizzano dalle parti di LA ( dopo tre mesi di “bynum per Melo” adesso è la volta di Howard).

    Perkins era in scadenza, è stato ceduto soltanto per questo. E forse perchè, dopo il nuovo infortunio, c’era qualche dubbio sulla sua tenuta fisica….

    http://www.boston.com/sports/basketball/celtics/articles/2011/02/25/contract_issue_at_the_center_of_the_deal/

  80. vincenzo scrive:

    howard avrebbe detto che il vero derby e’ con noi e che si diverte a buttarci fuori dai PO??? non ho capito, si riferisce al 2009 quando senza Garnett ha avuto bisogno di Gara7 per buttarci fuori salvo poi andarsi a prendere un bel 4-1 in faccia nelle finals? no perche’ il mio ricordo piu’ fresco sono gli schiaffi in faccia rifilatigli da Sheed per l’ennesima volta lo scorso anno… :D

  81. vincenzo scrive:

    scusa deron ma shaq ti sembra non avere problemi a fare cosa? ingrassare? no vabbe’, io spero che coi PO torni in forma decente perche’ ora come ora e’ un ex giocatore… 150 chili in mezzo all’area sarebbero un vantaggio? non e’ sumo eh, e’ basket…

  82. […] Trade deadline 2011: tutti gli scambi La sensazione, martedì, era che lo sblocco definitivo della trattativa Melo/NY avesse scoperchiato il mitologico […] […]

  83. paiskurt scrive:

    E’ probabile che abbia perso molti pezzi, visto che solo ora arrivo a leggere il recap degli scambi…

    Non ho capito come si è arrivati a parlare quasi unicamente di Howard?
    e perchè tutti ora andrebbero o a NY o a LA sponda Lakers??

    Cosa è successo in una giornata in cui non ho potuto seguire il mondo NBA????